L'adrenalina è un farmaco con contenuto ormonale, è usato per le sue proprietà uniche. Quindi il farmaco può ridurre la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni. Il lume diminuisce nei vasi, il che porta ad un aumento della pressione sanguigna. La stimolazione si applica al miocardio, che è in qualche modo inibito durante la malattia. Elimina i fenomeni spasmodici nei bronchi e neutralizza l'aumento del contenuto di istamina nello shock anafilattico.

Un aumento delle contrazioni cardiache e un aumento del volume del flusso sanguigno si verifica immediatamente con la rapida introduzione del farmaco. Ha anche effetti antiallergici e i muscoli del corpo si rilassano un po '. Se viene somministrato 0,3 μg / kg al minuto, il flusso ematico renale viene in qualche modo soppresso. Il tratto gastrointestinale supporta la motilità. Arriva immediatamente l'effetto dell'applicazione.

La dose deve essere determinata in base alla complessità delle condizioni del paziente. Il meno difficile, il primo stadio, richiede l'introduzione di adrenalina per via intramuscolare, può essere sottocutaneo. L'adrenalina viene punteggiata sotto la pelle quando si verifica una reazione allergica a causa del contatto fisico con la pelle. Quindi elimina tutto il posto di edema e arrossamento.

La singola dose standard va da 0,3 a 0,5 ml di una soluzione allo 0,1%. L'introduzione in una vena è consentita solo con la complicazione dei sintomi, quando il paziente perde conoscenza e vi è una minaccia di morte clinica. La procedura è abbastanza pericolosa per l'autosomministrazione, in quanto è possibile la fibrillazione ventricolare.

La somministrazione iniziale è consigliata con una soluzione diluita. Se è necessario continuare la procedura, può essere somministrato in una concentrazione usuale di 0,1 mg / ml. In assenza di uno stato critico, è necessario entrare lentamente, circa 5 minuti. Con l'assistenza temporanea, dovresti ripetere la procedura dopo 20 minuti, ma non più di 3 volte.

  • Ipersensibilità al farmaco;
  • C'è un'ipertensione arteriosa;
  • tachiaritmia;
  • Durante la gravidanza e l'allattamento.

Importante: il farmaco può causare effetti collaterali, mentre sia il sovradosaggio che la non conformità con le regole di utilizzo.

Le principali manifestazioni degli effetti collaterali sono:

  • vomito;
  • Aumento della pressione sanguigna;
  • Mal di testa;
  • In alcuni casi, provoca infarto del miocardio;
  • Angina pectoris;
  • Sensazioni dolorose al petto;
  • vertigini;
  • Condizione nervosa;
  • Sentirsi stanco;
  • nausea;
  • Morte.

Quindi, l'adrenalina con shock anafilattico è considerata un primo soccorso. È necessario avere in ogni armadietto dei medicinali una persona che soffre di allergie.

Trattamento con epinefrina e adrenalina

L'epinefrina è un farmaco parzialmente composto di adrenalina, somministrato immediatamente dopo l'insorgere dei sintomi clinici dello shock anafilattico. Il corpo entra attraverso un colpo, meglio nella parte superiore del corpo. Ottimo muscolo deltoide (spalla).

Il dosaggio per un adulto è 0,5 ml di una soluzione allo 0,1% (1: 1000). Se non vi è alcuna reazione all'epinefrina, è necessario ripetere la procedura dopo 5 minuti. In rari casi, con sintomi particolarmente gravi, è necessario ripetere le iniezioni più volte. Inoltre, se il miglioramento è solo temporaneo, dovrai ripetere la procedura.

La somministrazione intramuscolare ha una scelta preferenziale rispetto al sottocutaneo, poiché il farmaco viene assorbito più velocemente. Gli esperti possono preferire l'adrenalina anche ad adrenalina, con ogni paziente, ma è richiesto un controllo sensibile.

Controindicazioni per l'uso di epinephrine:

  • Controindicato nell'ipertensione;
  • Con il diabete;
  • Nel processo di portare un bambino;
  • La presenza di aterosclerosi;
  • Con glaucoma, angolo principalmente chiuso;
  • La presenza di ipersensibilità al farmaco;

In alcuni casi, la possibile manifestazione di effetti collaterali:

  • nausea;
  • disturbi dello stato psico-emotivo;
  • irrequietezza o mal di testa;
  • aumento della pressione sanguigna.

La somministrazione di epinefrina è considerata una procedura potenzialmente pericolosa ed è consentita solo in caso di shock profondo, è probabile che la morte clinica sia in pericolo o il paziente sia in anestesia. Allo stesso tempo, anche una concentrazione dello 0,01% è considerata pericolosa e lo 0,1% viene messo solo nei casi più gravi.

L'introduzione di adrenalina viene eseguita in più fasi, quindi l'iniezione endovenosa viene somministrata per 5 minuti. Per ridurre il dosaggio del farmaco è necessario in una soluzione di epinefrina 0,1% aggiungere una soluzione di cloruro di sodio nella quantità di 0,9% 10 ml. Poiché questa procedura richiede molto tempo, è raramente preparata, perché ogni secondo minaccia il paziente con gravi malattie. L'uso dell'adrenalina si esegue al meglio sotto il controllo di dispositivi che misurano la pressione e la frequenza cardiaca.

Le iniezioni intramuscolari sono più sicure, non c'è quasi nessuna menzione dello sviluppo di malattie cardiache dopo l'uso, solo un caso. Vale la pena fare una riserva che non è sempre possibile diagnosticare la causa dell'ischemia, dal momento che ci sono diversi modi possibili di complicazioni.

Importante: nello shock anafilattico, l'adrenalina viene utilizzata con maggiore accuratezza e, preferibilmente, sotto la supervisione di uno specialista. L'uso incontrollato provoca il rischio di pressione sanguigna.

Con la stimolazione degli alfa-adrenorecettori, la vasodilatazione periferica viene eliminata e l'edema si attenua. Grazie alla proprietà beta-agonista, le vie aeree espandono il loro lume e la respirazione diventa più facile. Il miocardio viene stimolato e ridotto e la secrezione delle cellule del sistema immunitario viene inibita.

prednisolone

Il dosaggio del farmaco è calcolato su base individuale. Lo shock anafilattico acuto richiede l'uso di 20-30 mg durante il giorno. Una compressa contiene 5 mg del farmaco. Aumentare il dosaggio è possibile, ma con la raccomandazione di uno specialista. Con il miglioramento dello stato non può essere in una volta, abbandonare completamente il prednisone, la dose viene gradualmente ridotta.

Quando si verifica uno shock, il medicinale deve essere somministrato in un volume di 30-90 mg come liquido. In questo caso, puoi entrare per via endovenosa o gocciolare, ma a tappe, non puoi iniettare rapidamente la soluzione.

Il farmaco può causare effetti collaterali, dovrebbe essere indicato che è probabile:

  • Insuccesso nel metabolismo, manifestato come obesità;
  • Il ciclo mestruale scende;
  • Le ulcere possono comparire nel sistema digestivo;
  • Intestino e stomaco possono essere esposti a manifestazioni dannose, difetti.

Come controindicazione è disponibile:

  • Ipersensibilità al prednisone o ai suoi componenti;
  • Quando una persona ha ipertensione, specialmente in forma grave;
  • Durante la gravidanza;
  • In caso di psicosi e nefrite.

Il prednisolone è usato all'istante. Fa parte della procedura di emergenza, quindi non puoi fare a meno del farmaco. Viene somministrato secondo dopo l'adrenalina.

conclusione

L'adrenalina, insieme all'epinefrina e al prednisone, è il primo aiuto per lo shock anafilattico. Le persone con una reazione allergica pronunciata dovrebbero avere questi farmaci nel kit di pronto soccorso, altrimenti è possibile un caso fatale, con una forma grave della malattia. Oltre al pronto soccorso, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza e ulteriori trattamenti si svolgono in ospedale.

Paramedico di Notes

Agenda di primo soccorso

Shock anafilattico

Shock anafilattico

EZIOLOGIA E PATOGENESI

Le cause più comuni di shock anafilattico sono:

- Farmaci: antibiotici, FANS, ecc.;

- allergeni alimentari: noci, pesce, frutta, ecc.;

- sostanze che entrano nell'organismo durante le punture di insetti;

- allergeni domestici (lattice, prodotti chimici domestici).

Quando esposto a un allergene, si sviluppa una reazione di ipersensibilità sistemica IgE-mediata, in cui viene attivato contemporaneamente un numero significativo di cellule effettrici. Come risultato del loro rilascio di mediatori di allergia (fase iniziale), il collasso si sviluppa, aumenta la permeabilità vascolare della microvascolarizzazione, che contribuisce al rilascio della porzione liquida di sangue nel tessuto e al suo ispessimento. Di conseguenza, il BCC diminuisce, il cuore è coinvolto nel processo patologico per la seconda volta. Dopo 6-8 ore o più, può svilupparsi la fase tardiva, a causa del rilascio ripetuto di sostanze biologicamente attive provenienti da altre cellule attratte dal sito dell'allergene.

In fase ambulatoriale, lo shock anafilattico non è differenziato in base al decorso clinico.

La diagnostica differenziale tra uno shock nafilattico e una reazione anafilattoide sistemica (causata da altri tipi di reazione allergica che possono svilupparsi già alla prima iniezione di alcuni farmaci) non viene eseguita, poiché in entrambe le condizioni è richiesto lo stesso complesso di misure mediche urgenti.

Una caratteristica distintiva dello shock anafilattico è la frequente presenza di manifestazioni cutanee sotto forma di eruzione cutanea, eritema, edema o sviluppo di broncospasmo prima o contemporaneamente di disturbi emodinamici. Altri sintomi di shock anafilattico non sono specifici e sono caratteristici di qualsiasi altro tipo di shock.

I sintomi di shock anafilattico si verificano durante i primi minuti dopo l'iniezione di farmaci o entro 2 ore dopo un pasto, e

La velocità di distribuzione dei sintomi è direttamente correlata alla gravità dello shock. In alcuni casi, i segni di shock si sviluppano in pochi secondi. Con un decorso lieve, i pazienti lamentano capogiri, acufeni, debolezza e una sensazione di calore, mentre la loro pressione sanguigna diminuisce.

Un decorso grave è caratterizzato da perdita di coscienza, un forte calo della pressione sanguigna a valori non rilevabili. Nel 30% dei pazienti si sviluppa una reazione ritardata all'allergene (fase tardiva): gradualmente tutti i sintomi di shock anafilattico regrediscono, ma dopo 2-24 ore aumentano di nuovo.

ISPEZIONE E INDAGINE FISICA

- Valutare lo stato di coscienza (stato di stupore, perdita di conoscenza).

- Esaminare la pelle (pallida, a volte con una sfumatura bluastra).

- Valutare la pelle e la congiuntiva per eritema, rash, edema, sintomi di rinite e congiuntivite.

- Valutare il polso (filamentoso), misurare la frequenza cardiaca (tachicardia).

- Esaminare l'orofaringe (edema della lingua, palato molle), valutare la presenza di difficoltà a deglutire.

- La pervietà delle vie aeree viene valutata dalla presenza di stridore, dispnea, respiro sibilante, mancanza di respiro o apnea.

- Misura la pressione sanguigna. Diminuzione della pressione sanguigna di 30-50 mm Hg. dalla fonte è considerato un segno di shock anafilattico. Con un grave decorso della pressione arteriosa non è determinato.

- Oltre a queste misure, è obbligatorio chiarire la presenza di sintomi quali vomito, defecazione e / o minzione involontaria e sanguinamento dalla vagina.

La cessazione di ulteriore ricezione dell'allergene nel corpo. A seconda dell'eziologia, questa fase comprende i seguenti passaggi.

- Interrompere la somministrazione parenterale di farmaci, imporre un laccio emostatico sopra il sito di iniezione per 25 minuti (ogni 10 minuti rilassare il laccio emostatico per 1-2 minuti).

- Rimuovere la puntura dalla ferita con un ago per iniezione. La rimozione con una pinzetta o manualmente è indesiderabile, poiché con questo metodo è possibile spremere il veleno fuori dalla ghiandola velenosa dell'insetto che rimane sulla puntura del serbatoio.

- Applicare sul sito di iniezione di un farmaco o pungendo un impacco di ghiaccio o una borsa dell'acqua calda con acqua fredda per 15 minuti.

- Tagliare in 5-6 punti e infiltrare il sito di iniezione o la puntura con 0,5 ml di soluzione allo 0,1% di adrenalina (5%) di soluzione di cloruro di sodio isotonico.

- Fornire la pervietà delle vie aeree: mettere il paziente (con la testa verso il basso), girare la testa di lato, per evitare l'aspirazione del vomito, spingendo la mascella inferiore del paziente, rimuovere le protesi rimovibili, se presenti.

- Immediatamente iniettare 0,3-0,5 ml di 0,1% della soluzione di epinefrina (adrenalina) in / m nella regione della superficie laterale della coscia e l'introduzione è consentita attraverso l'abbigliamento (la somministrazione sottocutanea è accettabile). Se necessario, le iniezioni ripetute vengono effettuate ogni 5-20 minuti, controllando la pressione sanguigna.

- Fornire l'accesso per la somministrazione endovenosa, dopo di che iniziano a ripristinare il BCC mediante infusione di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% con un volume di iniezione non inferiore a 1 L per gli adulti e alla velocità di 20 ml per 1 kg di peso corporeo per i bambini.

Glucocorticoidi parenterali: pre-nizolon in una dose di 90-150 mg (per bambini 2-12 mesi - 2-3 mg per 1 kg di peso corporeo, per bambini da 1 anno a 14 anni - al ritmo di 1-2 mg / kg di peso corporeo) in / in jet.

- Con ipotensione persistente, dopo aver reintegrato il BCC, le ammine vasopressorie vengono utilizzate per raggiungere la pressione arteriosa sistolica> 90 mm Hg: gocciolamento di dopamina IV ad una velocità di 4-10 μg / kg / min, ma non superiore a 15-20 μg / kg / hmin. La soluzione viene preparata alla velocità di 200 mg di dopamina per 400 ml di soluzione allo 0,9% di cloruro di sodio o soluzione al 5% di glucosio, l'infusione viene effettuata ad una velocità di 2-11 gocce al minuto.

- Con lo sviluppo della bradicardia, l'atropina viene somministrata in una dose di 0,5 mg per via sottocutanea e, se necessario, la stessa dose viene nuovamente somministrata dopo 5-10 minuti.

- Durante la manifestazione di broncospasmo, è indicata la somministrazione per inalazione di α2-adrenomimetici (salbutamolo 2,5-5,0 mg, preferibilmente attraverso un nebulizzatore).

- Nel caso di cianosi, dispnea o rantoli secchi con

L'auscultazione mostra l'ossigenoterapia. In caso di arresto respiratorio, è indicata la ventilazione ventilatoria.

- È necessario esercitare un controllo costante sulle funzioni della respirazione, sullo stato del sistema cardiovascolare (misurazione della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa).

- Preparati per l'IVL e la rianimazione.

INDICAZIONI PER L'OSPITALIZZAZIONE

Lo shock anafilattico è un'indicazione assoluta per il ricovero in ospedale di pazienti nell'unità di terapia intensiva e in terapia intensiva.

METODO DI SOMMINISTRAZIONE E DOSI DI MEDICINALI

- L'epinefrina (adrenalina) è prescritta per shock anafilattico, angioedema della laringe, per i bambini in una dose di 0,1-0,3 ml di soluzione allo 0,1% in / ma s / c (o sulla base di 0,01 mg / kg di peso corporeo), adulti in una dose di 0,3-0,5 ml 0,1% della soluzione in a / ma s / c. Se l'inefficacia deve essere ripetuta dopo 20 minuti.

- Il prednisolone è indicato per shock anafilattico, orticaria generalizzata, angioedema per bambini in a / c a 2-12 mesi alla dose di 2-3 mg / kg di peso corporeo, a 1-14 anni per 1-2 mg / kg di peso corporeo, per adulti 60-150 mg IV, getto.

- Betametasone (betametasone disodio fosfato 2 mg + betametasone dipropionato 5 mg, diprospan, ecc.) È prescritto per l'orticaria generalizzata in 2 m 2 mg per bambini di età 1-5 anni, 4 mg per 6-12 anni, 14 mg.

- Acrivastina (semprex) è indicata per rinite allergica, congiuntivite allergica, orticaria e angioedema nei bambini di età compresa tra 2 e 12 anni, 5 mg per via orale, oltre 12 anni, 8 mg per via orale, adulti alla dose di 8 mg per via orale.

- Cetirizina (Allertek, ecc.) È prescritta per rinite allergica, congiuntivite allergica, orticaria e angioedema nei bambini di età compresa tra 2 e 6 anni, 5 mg per via orale, oltre 6 anni e adulti 10 mg per via orale.

- La cloropiramina (suprastin e altri) è indicata per rinite allergica, congiuntivite allergica, orticaria per i bambini alla dose di 0,1 ml / anno di vita del 2% p-ra / m (non più di 1 ml), per gli adulti 1-2 ml di 2% r -ra v / m

Adrenalina con shock anafilattico

Postato da: admin in Disease dettagli 05.02.2018 Commenti disabilitati su Adrenaline per shock anafilattico disabilitato 48 Visualizzazioni

Shock anafilattico - usi epinefrina

Shock anafilattico - una reazione lampo, che si manifesta con una maggiore sensibilità del corpo a seguito di ripetute somministrazioni o ingresso di un allergene nel corpo.

Come primo soccorso, viene iniettata adrenalina, che elimina rapidamente i sintomi dell'anafilassi in pochi secondi, rendendola il farmaco di scelta per lo shock anafilattico. Se il farmaco è stato somministrato a domicilio da un professionista non medico, non è possibile evitare di andare da un medico, anche se i sintomi di anafilassi non si manifestano più.

Questo tipo di shock si manifesta dopo la penetrazione dell'antigene nel corpo, quando i meccanismi protettivi del corpo, reagendo in modo inadeguato all'allergene.

Sostanze diverse (polvere, sostanze inquinanti, cibo, punture di api e droghe) sono allergeni. Spesso, dopo l'introduzione di sostanze medicinali si sviluppano reazioni anafilattiche, quindi è importante verificare la reattività del corpo a determinati tipi di farmaci che causano uno shock anafilattico.

Lo shock anafilattico si sviluppa nell'arco di diversi minuti fino a cinque ore dopo che l'allergene è entrato nel corpo. Se una persona ha una maggiore sensibilità ad un allergene, allora non importa in che modo o con quale dosaggio l'allergene è entrato nel corpo - l'anafilassi si manifesterà sicuramente. Con una dose aumentata di allergene, la reazione anafilattica è più pronunciata.

Se l'anafilassi provoca broncospasmo o stenosi del tratto respiratorio, si verifica ipossia. Con la stenosi completa e il broncospasmo (quando l'aria non entra nei polmoni), non rimangono più di cinque minuti per aiutare. Dopo di ciò, si verificano cambiamenti irreversibili nel cervello, che portano alla morte clinica del paziente.

Ogni anno, 100 su 100.000 persone sono ricoverate in ospedale con una reazione anafilattica (dati per il 2015). Allo stesso tempo, nel 1990, questa cifra era due volte più bassa - 50 persone, e negli anni '80 - 20 persone per centomila persone. L'aumento annuale dei casi di anafilassi è presumibilmente causato dalla diversità alimentare e da un aumento del numero di farmaci di vario tipo che causano reazioni allergiche in alcune persone.

La reazione anafilattica è causata dal veleno di vespe, api, cimici e altri insetti pungenti, nonché dal cibo. La reazione di iperreattività si manifesta, molto spesso, dopo il primo pasto (l'allergene è entrato nel corpo) o dopo diversi, quando il corpo diventa sensibilizzato all'allergene. Molto spesso, le arachidi e altri frutti a guscio, frutti di mare, grano, uova, latte, frutta e verdura, ceci, semi di sesamo provocano una reazione anafilattica. L'allergia alle arachidi rappresenta il 20% di tutte le allergie alimentari.

Eczema, rinite allergica, asma - malattie che aumentano il rischio di una reazione anafilattica quando viene iniettato un allergene, a cui il paziente ha una maggiore sensibilità. Di norma, i pazienti sanno a cosa sono allergici e cercano di evitare il contatto con questi allergeni. L'ipersensibilità alimentare, il fumo di sigaretta, i peli di gatto, ecc., Causano una reazione di ipersensibilità.

Gli antibiotici di tipo penicillinico, così come i vaccini e i sieri, causano anche gravi reazioni anafilattiche nelle persone sensibili. Pertanto, prima della loro introduzione, tali pazienti sono sottoposti a test speciali che rilevano una reazione allergica.

Patogenesi e sintomi

Quando si verifica uno shock anafilattico, si osserva una brusca diminuzione della pressione sanguigna al minimo, che porta all'ipossia, poiché il sangue non fornisce ossigeno e sostanze necessarie agli organi e ai tessuti. C'è cianosi (cianosi della pelle) o arrossamento e orticaria pronunciata.

Il ritmo cardiaco è disturbato, il polso diventa debole, filiforme, c'è un annebbiamento della coscienza, vertigini.

C'è una stenosi del tratto respiratorio dovuta ad edema della mucosa della faringe e della gola, che è una conseguenza dell'effetto dell'istamina sui vasi sanguigni. Il paziente sta cercando di respirare, fischi e sibili che indicano un restringimento dello spazio respiratorio. L'edema si estende a tutto il viso, colpisce la zona degli occhi, le guance, il collo.

Nello shock anafilattico, sono possibili edema polmonare e accumulo di liquido nella cavità pleurica, il che rende la respirazione più difficile e causa l'insufficienza respiratoria.

Una delle complicazioni dell'anafilassi è uno spasmo dei muscoli bronchiali che causa l'insufficienza respiratoria. Il paziente richiede un'intubazione artificiale urgente del polmone.

Aiuto con anafilassi - l'introduzione di adrenalina

Come accennato in precedenza, primo soccorso per shock anafilattico - l'introduzione di adrenalina. È un ormone prodotto nel corpo umano nel midollo delle ghiandole surrenali. La secrezione di adrenalina aumenta in situazioni che richiedono la mobilitazione di tutte le forze vitali del corpo: durante lo stress o il pericolo, con ferite o ustioni, ecc.

L'adrenalina colpisce i sistemi del corpo in diversi modi:

  • L'ormone colpisce gli adrenorecettori dei vasi sanguigni umani, contribuendo al restringimento dei vasi sanguigni. Nel flusso sanguigno aumenta la pressione, il flusso sanguigno riprende.
  • La stimolazione degli adrenorecettori bronchiali elimina l'insufficienza respiratoria in un paziente. L'adrenalina aumenta l'effetto ionotropico sulle cellule dei miocardiociti del cuore, aumentando così il numero di contrazioni del miocardio.
  • Sopprime la secrezione di citochine inibendo basofili e mastociti, livella l'effetto dell'istamina sulle pareti dei vasi sanguigni.

Anafilassi è considerata una condizione grave del paziente, che senza la tempestiva introduzione di adrenalina causa la morte. Pertanto, è importante selezionare rapidamente e correttamente la dose del farmaco. Una dose singola è 0,2-0,5 ml di adrenalina allo 0,1%, le iniezioni vengono fatte per via endovenosa o sottocutanea. Nella clinica, i pazienti in coma vengono iniettati con gocciolamento di adrenalina insieme a sodio cloruro (soluzione salina).

In caso di edema laringeo, broncospasmo ed edema polmonare, insufficienza respiratoria, aggiungere glucocorticosteroidi (metilprednisolone, desametasone, prednisolone, idrocortisone), che aumentano l'effetto dell'adrenalina e migliorano le condizioni del paziente. I glucocorticosteroidi sono somministrati immediatamente in grandi dosi: metilprednisolone viene iniettato a 500 mg, desametasone - 100 mg, metilprednisolone - 150 mg (5 fiale).

Preparazioni anti-shock sintetiche a base di adrenalina

Epinephrine Hydrochloride. Un sostituto sintetico ampiamente utilizzato per l'adrenalina naturale. Colpisce i recettori alfa e betaadrenergico dei vasi sanguigni, causando vasocostrizione. Soprattutto colpisce i vasi della cavità addominale e delle mucose, in misura minore - i vasi muscolari. Aumenta la pressione sanguigna. Agisce sui betaadrenorecettori del cuore, migliorando il suo lavoro e aumentando il numero di contrazioni cardiache.

Aumenta la glicemia (iperglicemia) e accelera il metabolismo del corpo. Rilassa i muscoli dei bronchi e dell'intestino. Rafforza il tono del muscolo scheletrico.

Indicazioni per l'uso

Viene utilizzato nel collasso (riduzione acuta della pressione arteriosa), con una significativa riduzione del livello di zucchero (ipoglicemia), durante un attacco di asma bronchiale, che non è inibito da broncodilatatori adrenergici ad azione rapida come il Salbutamolo. Viene anche usato per eliminare reazioni anafilattiche, fibrillazione ventricolare del cuore. È usato per il glaucoma e le malattie otorinolaringoiatriche.

Dosaggio e via di somministrazione

Il farmaco viene somministrato per via sottocutanea, intramuscolare e per via endovenosa alla dose di 0,3-0,75 ml di soluzione allo 0,1%. Quando la fibrillazione dei ventricoli del cuore viene iniettata per via intracardiaca, con glaucoma - sotto forma di collirio.

Effetti collaterali

Tachicardia, aritmia, ipertensione arteriosa, ictus.

  • Gravidanza.
  • Ipertensione arteriosa essenziale nella storia.
  • L'aterosclerosi.
  • Tiroidite.
  • Diabete mellito del primo e secondo tipo.

Sostituto sintetico per l'adrenalina. Stimola i recettori alfa e betaadrenergico, aumenta la velocità dei battiti cardiaci. Agisce come un vasocostrittore, aumentando la pressione sanguigna. Agisce come un broncodilatatore (espande il lume dei bronchi con spasmi di genesi allergica). Riduce il flusso sanguigno renale, riduce la motilità e il tono del tratto gastrointestinale.

Riduce la produzione di liquido intraoculare, riducendo la pressione intraoculare, dilata le pupille (midriasi). Rafforza la conduttività degli impulsi nel miocardio, riduce il bisogno di ossigeno del cuore. Riduce la produzione di istamina, leucotrieni, citochine, riduce il numero di basofili.

Visualizza il potassio dalle cellule, causando ipopotassiemia. Aumenta i livelli di zucchero nel sangue, portando a iperglicemia.

Indicazioni per l'uso

L'epinefrina è utilizzata nello shock anafilattico, angioedema, la cui causa era l'uso di droghe, cibo, nonché punture di insetti, reazioni alle trasfusioni di sangue. È usato per alleviare attacchi di asma bronchiale, BPCO, asistolia, riduzione caotica dei ventricoli. Efficace con ipotensione arteriosa, sanguinamento da vasi superficiali. Viene anche usato nell'ipoglicemia, durante interventi chirurgici sul bulbo oculare. Indicato con glaucoma.

Amministrazione e Dose

Iniettato per via endovenosa, intramuscolare e sottocutanea, oltre che intracavernosa. Ha la capacità di penetrare la placenta, ma non supera la barriera emato-encefalica.

Con l'anafilassi, l'adrenalina viene somministrata per via endovenosa alla dose di 0,1-0,25 mg, diluita in 10 ml di cloruro di sodio. Con questa forma di somministrazione, il farmaco agisce istantaneamente. Se è necessaria una dose aggiuntiva di adrenalina, il farmaco viene somministrato per infusione o flebo a 0,1 mg. Nella forma lieve di anafilassi, viene utilizzato un farmaco diluito con acqua per iniezione, per via intramuscolare o sottocutanea in una dose di 0,3-0,5 mg. Valido in 3-5 minuti.

Reazioni avverse

La reazione del sistema cardiovascolare all'adrenalina si manifesta con un'accelerazione del battito cardiaco, angina pectoris, ipertensione arteriosa, un fallimento del ritmo cardiaco. Inoltre, c'è uno stato eccitato, mani tremanti, mal di testa, broncospasmo, gonfiore delle mucose, eruzione cutanea. Possibile nausea e vomito, aumento dell'escrezione di potassio nelle urine.

Controindicazioni

  • La sensibilità del corpo alla droga.
  • È vietato utilizzare l'adrenalina con feocromocitoma e tumori simili.
  • Periodo di parto e allattamento al seno.
  • Ipertensione arteriosa, ritmo cardiaco irregolare.

Devi essere registrato per pubblicare un commento.

Come aiutare con lo shock anafilattico

Cari lettori, a volte le situazioni accadono nella vita, come lo shock anafilattico. Ritardare e non conoscere i principi dell'assistenza di emergenza può portare alle conseguenze più tragiche. Certamente, i medici lo sanno due volte. Ma se non c'era il personale medico e l'ambulanza è ancora in viaggio, cosa dovresti fare se una persona muore davanti ai tuoi occhi? Qual è il trattamento di emergenza per lo shock anafilattico? La cosa più importante è non confondersi e seguire correttamente le istruzioni di cui parlerò qui.

Shock anafilattico - che cos'è?

Lo shock anafilattico è una complicanza grave e fulminante di una reazione allergica che si sviluppa in risposta all'introduzione di un allergene nel corpo umano, che ha una suscettibilità estremamente aumentata.

Questo termine fu usato per la prima volta dall'immunologo russo-francese Beredse e dal fisiologo francese, premio Nobel nel campo della fisiologia e della medicina nel 1913, Charles Richet.

Questa è una condizione molto pericolosa che richiede assistenza immediata. Il contraccolpo sull'introduzione di un allergene può svilupparsi in pochi secondi e può svilupparsi dopo 2 ore o anche dopo 6 ore. Allo stesso tempo, il tasso di sviluppo di una reazione allergica non è influenzato dal modo in cui l'allergene è entrato nel corpo, né dalla sua dose. Ma maggiore è la dose e più velocemente l'allergene è apparso nel sangue, più dura e più a lungo lo shock continua.

Shock anafilattico - cause

La tendenza alla crescita di gravi complicanze allergiche aumenta ogni anno. Se negli anni '80 c'erano 20 casi su 100 mila persone, negli anni '90 le cifre sono 50 casi su 100 mila. La crescita è principalmente dovuta ad un aumento del numero di allergie alimentari. E tra le allergie ai farmaci fino al 20% dei casi, la situazione di shock è fatale.

Molto spesso, una reazione allergica si sviluppa con la somministrazione ripetuta di farmaci, ma una reazione simile potrebbe svilupparsi al primo contatto.

Quindi cosa porta a una reazione anafilattica del corpo? Questo è

  • medicinali, più spesso antibiotici, iodio, un mezzo di contrasto,
  • Veleno d'insetto - vespe, api, insetti triatomici, ecc., Causa gravi allergie.
  • prodotti alimentari - agrumi, frutti di mare, uova, ecc.,
  • polvere di casa e peli di animali.

La base del processo di sensibilizzazione del corpo è l'ipersensibilità all'allergene, che si traduce in una brusca diminuzione del flusso sanguigno, prima periferica e quindi di circolazione centrale. Il colpevole di tutto questo è l'istamina, una sostanza biologicamente attiva che, quando viene rilasciata nel corpo umano, causa

  • uno spasmo di muscoli lisci dei bronchi, e questo provoca un attacco di soffocamento, e l'intestino, che provoca dolore addominale e diarrea;
  • l'ormone dello stress viene rilasciato dalle ghiandole surrenali - l'adrenalina, che causa un aumento della pressione sanguigna e della tachicardia;
  • aumento della secrezione nel tratto respiratorio superiore, con difficoltà di respirazione;
  • i piccoli vasi sanguigni si dilatano, i capillari diventano permeabili e allo stesso tempo quelli grandi si restringono, con conseguente sviluppo di edema delle vie respiratorie, iperemia cutanea e comparsa di eritemi papulari sul corpo.

Più l'istamina viene rilasciata nel corpo, lo shock anafilattico più veloce si sviluppa e più tempo è trascorso dall'ultimo contatto, meno è probabile lo sviluppo di shock anafilattico.

Le persone con asma bronchiale, eczema, rinite allergica, dermatite atopica, mastotsidoz possono essere nella zona ad alto rischio. Una risposta allergica immediata può svilupparsi su lattice, profumo, somministrazione endovenosa di un mezzo di contrasto durante l'esame a raggi X, uso di cibi non familiari per la prima volta, ecc.

Shock anafilattico - sintomi

Lo shock anafilattico è una delle reazioni allergiche più pericolose, che si sviluppa quasi all'istante. Se questa è una medicina, allora lo shock si sviluppa, come dicono i medici, "alla fine dell'ago" - cioè, anche durante la somministrazione del medicinale o del vaccino. Come si manifesta questo?

Il primo segno è un forte calo della pressione sanguigna. Esteriormente, questo può essere visto se

  • la pelle divenne molto pallida,
  • labbra blu,
  • c'era un sudore freddo e appiccicoso sulla fronte,
  • sono diventati membra fredde
  • le vene sulle braccia divennero invisibili, a causa della caduta delle loro mura,
  • una persona perde conoscenza e cade.

Il secondo segno terribile è il gonfiore delle vie respiratorie superiori - una persona soffoca a causa di gonfiore e abbondante secrezione di muco nel naso e spasmo dei muscoli respiratori della laringe, della trachea e dei bronchi, semplicemente non riesce ad espirare l'aria.

Se c'è tempo e la reazione non si sviluppa così rapidamente, sulla pelle appare un'eruzione papulosa (ortica), i pazienti lamentano dolore addominale, vomito, diarrea.

Pronto soccorso per shock anafilattico

Se improvvisamente assistevi a una simile reazione allergica e accadeva a casa o altrove, ma non in un istituto medico, non dovresti perdere tempo: inizia subito a fornire aiuto! Da dove cominciare?

Quando presti il ​​primo soccorso, chiedi a qualcuno di chiamare un'ambulanza. Prima di tutto, il paziente deve essere posato, la parte della testa del corpo può essere abbassata un po ', girare la testa su un lato per prevenire l'asfissia dal vomito.

Iniezione di adrenalina

Nella realtà moderna, dovrebbe essere in ogni cassa di medicina domestica. È l'adrenalina che riduce la permeabilità dei vasi sanguigni, aumenta il loro tono e espande i bronchi, stimola il muscolo cardiaco, ha un pronunciato antistaminico e un effetto antinfiammatorio.

Se una persona cade incosciente, l'adrenalina viene iniettata in qualsiasi posto per via intramuscolare o sottocutanea, anche attraverso i vestiti.

Per un adulto, la dose di adrenalina è 0,3-0,5 ml di una soluzione allo 0,1% (di solito un farmaco in una farmacia può avere questa concentrazione). È molto difficile digitare una siringa e iniettare tale dose, pertanto l'adrenalina deve essere diluita in 10 ml di soluzione salina fisiologica (soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%) e lentamente introdotta. Se necessario, la soluzione può essere reinserita, ma non prima di 10-20 minuti. Immettere non più di 3 volte.

Se lo shock si manifesta come risultato di una puntura d'insetto o di una reazione alla somministrazione intramuscolare o sottocutanea del farmaco, allora il posto del morso o iniezione del medicinale deve essere schiacciato con una soluzione di adrenalina in una soluzione fisica negli stessi dosaggi.

Per i bambini, la dose di adrenalina è 0,1 mcg per chilogrammo di peso, ma non più di 0,3 mg, in termini di millilitri sarà 0,1-0,3 ml, è anche diluita in una soluzione fisica e lentamente iniettata. Se necessario, effettuare non più di 3 iniezioni.

Introduzione di ormoni

Immediatamente dopo la somministrazione di adrenalina, vengono somministrate iniezioni di ormoni. Non avere paura degli ormoni, specialmente in una situazione simile. Con l'introduzione degli ormoni, l'attività del sistema immunitario viene soppressa molto rapidamente, gli edemi e il broncospasmo vengono rimossi, la pressione sanguigna aumenta, i processi infiammatori diminuiscono.

Di solito in tali situazioni può essere uno dei seguenti farmaci: prednisone, idrocortisone o desametasone.

Dosaggio per i bambini: all'età di 2 mesi a un anno - 2-3 mg per kg di peso corporeo, più vecchio di un anno - 1-2 mg per kg di peso corporeo, iniettato lentamente per via endovenosa, se la somministrazione endovenosa non è possibile, viene somministrato per via intramuscolare.

Se non vi è alcun effetto, una seconda dose di prednisolone può essere somministrata in mezz'ora. Il farmaco non può essere diluito.

idrocortisone

Il farmaco viene anche somministrato per via endovenosa, raramente - per via intramuscolare. Nello shock anafilattico, gli adulti vengono somministrati 100 mg molto lentamente (circa -30 secondi), se necessario, la somministrazione ripetuta può essere eseguita ogni 2-6 ore.

Per i bambini, il dosaggio della dose giornaliera del farmaco non deve superare 25 mg.

desametasone

In uno stato di shock, un adulto riceve 20 mg per via endovenosa, questi sono 4 fiale. Se necessario, l'ulteriore dosaggio deve essere di 3 mg per 1 kg di peso.

Per i bambini, il dosaggio di 0,02-0,3 mg per 1 kg di peso corporeo viene somministrato per via intramuscolare. Se un bambino ha un peso di circa 10 kg, allora deve inserire non più di 0,25 mg al giorno.

antistaminici

Per sopprimere l'attività dell'istamina, vengono somministrati antistaminici: suprastina, difenidramina, pipolfen, diazolina, fencarolo, ecc. Possono essere sia iniezioni che in compresse. Questi farmaci vengono somministrati solo dopo che il paziente ha ripreso conoscenza e la sua pressione sanguigna è aumentata. In primo luogo, dobbiamo aumentare la pressione sulla vittima e riportarlo in sé.

E un altro punto importante. Per rallentare l'assorbimento degli allergeni nel sangue, posizionare qualsiasi oggetto freddo sul sito di una puntura d'insetto o iniezione.

Non sto parlando di ulteriori attività, in questo momento i medici dovrebbero fornire ulteriore assistenza medica anche nelle condizioni di un istituto medico.

La composizione del kit anti-shock per la casa

Come hai visto, la presenza di un kit di pronto soccorso a casa, in viaggio o in campagna è estremamente necessaria. Dopotutto, una situazione spiacevole può capitare a chiunque di noi ovunque: con parenti, amici o semplicemente con persone a caso vicine a te. Cosa dovrebbe essere incluso nella sua composizione:

  • Una soluzione allo 0,1% di adrenalina, o idrocortisone o desametasone - 3 fiale sono sufficienti, la data di scadenza del farmaco deve essere indicata sulla confezione, i farmaci con una scadenza scaduta non possono essere utilizzati,
  • Soluzione di cloruro di sodio allo 0,9% (per diluizione), fare attenzione anche alla durata di conservazione,
  • 2-3 siringhe sterili monouso con una capacità di 2 ml,
  • 2-3 siringhe sterili monouso con una capacità di 10 o 20 ml,
  • salviette sterili monouso per alcol,
  • laccio emostatico,
  • cerotto o cerotto adesivo.

Cari lettori, se non siete confusi e fornite correttamente l'assistenza di emergenza nello shock anafilattico, considerate di aver salvato la vita di una persona. Quindi prendi sul serio le mie informazioni.

L'algoritmo di azione per lo shock anafilattico è regolato dall'ordine del Ministero della Sanità della Federazione Russa del 20.12.2012. "Sull'approvazione dello standard delle cure mediche di emergenza per lo shock anafilattico."

Miei cari lettori! Sono molto contento che tu abbia guardato il mio blog, grazie a tutti! Questo articolo è stato interessante e utile per te? Si prega di scrivere la tua opinione nei commenti. Mi piacerebbe che anche tu condividessi queste informazioni con i tuoi amici nel social. reti.

Spero davvero che comunicheremo con te per molto tempo, ci saranno molti altri articoli interessanti sul blog. Per non perderli, iscriviti alle notizie del blog.

Epinefrina per dose di shock anafilattico

Lo shock anafilattico è la reazione allergica più veloce e più pericolosa. Dopo il contatto con un allergene, l'anafilassi per diversi minuti può portare alla morte, perché una persona ha bisogno di aiuto immediato. Con shock anafilattico, è necessario inserire con urgenza l'adrenalina (epinefrina). Puoi pungere con qualsiasi muscolo, anche attraverso i vestiti. Dose - 0,2-0,5 ml di adrenalina 0,1%. Se il broncospasmo non viene interrotto entro 15 minuti, viene somministrata una seconda iniezione.

Lo shock anafilattico è raro, ma chi soffre di allergia deve sempre avere un kit antishock con loro: almeno 2 flaconcini di adrenalina e due siringhe da 0,5 ml. Le persone che hanno subito uno shock anafilattico hanno aumentato il rischio di affrontarlo di nuovo, perché hanno bisogno di portare con sé adrenalina con loro. Le farmacie vendono siringhe EpiPen per iniezioni automatiche. Il loro prezzo è estremamente alto (si trova nella regione di 5k rubli), ma il dispositivo consente di inserire l'adrenalina, anche in uno stato semi-consapevole. È necessario rimuovere il cappuccio protettivo blu e infilare l'ago nel braccio o nella gamba: l'adrenalina viene iniettata nel muscolo automaticamente.

È importante! Ogni quinto caso di anafilassi risulta essere bifasico: il secondo attacco avviene 6-12 ore dopo il primo. Il paziente ha bisogno di essere ricoverato in ospedale, dove i medici gli iniettano glucocorticoidi e antistaminici.

Sintomi di shock anafilattico

I due sintomi più pericolosi dello shock anafilattico sono:

Caduta della pressione sanguigna. Una reazione allergica provoca il rilascio di mediatori infiammatori, provoca il rilassamento dei vasi sanguigni, la pressione scende a 30-50 mm Hg. Art. dalla fonte.

Broncospasmo e soffocamento La trachea e i bronchi si restringono, l'aria smette di scorrere nei polmoni, una persona non può inspirare ed espirare.

In un decorso benigno acuto, i primi sintomi di anafilassi possono assomigliare a comuni allergie: naso che cola, starnuti, orticaria, tosse, difficoltà a respirare, debolezza, vertigini, gonfiore delle palpebre e delle labbra. Gli antistaminici non aiutano

Cause di shock anafilattico

Lo shock anafilattico nei bambini può svilupparsi dopo il primo utilizzo di prodotti allergenici (arachidi, pesce, latte, uova, frutti di mare), ma più spesso è causato da allergie alle droghe. Soprattutto spesso l'anafilassi viene registrata dopo iniezioni di penicillina, rilassanti muscolari per anestesia, aspirina, ibuprofene e altri farmaci antinfiammatori non steroidei. Molto meno spesso, lo shock anafilattico si sviluppa quando l'inalazione di polline, punture di api, vespe, calabroni, calabroni, formiche rosse. Ci sono casi di shock anafilattico dovuti all'allergia al lattice.

  • Più votati
  • Prima in cima
  • top Actual

21 commenti

È necessario sapere

Aggiungi da te: prima di tutto, è necessario rimuovere la fonte dell'allergene. Ad esempio, rimuovere la puntura di un insetto o interrompere la somministrazione di un farmaco.

Il paziente deve essere messo sulla schiena e sollevare le gambe.

È necessario controllare la coscienza del paziente, se rispondono alle domande, se rispondono all'irritazione meccanica.

Rilasciare le vie respiratorie. Girare la testa di lato e rimuovere dalla bocca, muco, corpi estranei, tirare fuori la lingua (se il paziente è incosciente). Successivamente, è necessario assicurarsi che il paziente respira. In assenza di respirazione e polso, iniziare la rianimazione cardiopolmonare. Tuttavia, in caso di edema grave e spasmo del tratto respiratorio, la ventilazione polmonare prima della somministrazione di adrenalina potrebbe non essere efficace. Pertanto, in questi casi, viene utilizzato solo un massaggio cardiaco indiretto. Nel caso di un impulso, un massaggio cardiaco indiretto non viene eseguito!

E così breve e informativo, grazie.

> Dopo il contatto con un allergene, l'anafilassi per diversi minuti può portare alla morte
> Se il broncospasmo non si ferma entro 15 minuti, viene somministrata una seconda iniezione.
okeeeey.

E se più, broncospasmo non significa sempre completa cessazione della respirazione. A volte la respirazione è disturbata, perché molti bronchi sono ristretti, e quindi la respirazione è, ma è indebolita, quindi è necessaria una seconda dose per evitare complicazioni. A proposito, in Occidente, gli inalatori adrenalina sono già apparsi molto tempo fa, non l'abbiamo ancora visto.

E anche se è così, allora la questione non finirà con l'adrenalina da solo.

Lo shock anafilattico si sviluppa spesso all'istante (3-5 minuti) e una persona può morire davanti ai suoi occhi. I sintomi disegnati nella foto non hanno nemmeno il tempo di svilupparsi, tranne che per abbassare la pressione sanguigna e la minzione involontaria. Oltre all'adrenalina in questo stato, gli ormoni steroidei devono essere somministrati senza fallo. Per essere efficaci, i farmaci devono essere somministrati esclusivamente per via endovenosa.

In ogni organizzazione medica esiste un cosiddetto pacchetto anti-shock e accanto vi è l'istruzione. L'introduzione del farmaco non finisce qui. Tali pazienti hanno bisogno di eseguire una rianimazione polmonare e cardiaca competente. Nonostante questo, nei muri delle organizzazioni mediche dallo shock anafilattico, i pazienti a volte muoiono.

Pertanto, è improbabile che l'introduzione di adrenalina, come autoaiuto o aiuto reciproco, possa costare. la mortalità da shock anafilattico è estremamente elevata anche con la cura professionale.

L'autore, ovviamente. toccato un argomento molto importante. Ma, non avendo abbastanza conoscenza, ero un po 'ottimista sul problema di aiutare con shock anafilattico.

Nella vita, tutto è molto più tragico.

Hai letto attentamente il post? Non penso che lo shock anafilattico sia molto spesso visto per strada, ma anche lì potrebbe esserci una farmacia nelle vicinanze, e quindi c'è una possibilità. Quello che ho descritto può certamente essere fatto da tutti, ma ulteriori manipolazioni possono essere fatte solo da un medico. Questa è l'essenza del post. Se vuoi, posso creare un post in cui puoi mettere molte informazioni su ASH, sintomi, primo soccorso, trattamento, risultati, patogenesi. Ma, penso, molti non saranno in grado di padroneggiarlo, ma con una descrizione dettagliata ci sarà solo un'enorme quantità di informazioni.

Certo, ho studiato attentamente le informazioni che hai fornito. Non riflette in modo accurato l'eziologia, la patogenesi, la clinica, la diagnosi, il trattamento, la riabilitazione e l'esame clinico in ASH. E chiaramente progettato per i non specialisti. Penso che sia fuorviante un non esperto, creando l'illusione che l'introduzione di adrenalina in un muscolo può salvare la vita di un paziente con ASH. In realtà, questo non è completamente vero. E gli esperti lo sanno bene. E oggi, chiunque possieda solo un computer può estrarre informazioni su qualsiasi argomento da Internet. Ma questo non rende una persona uno specialista. Diventa un dilettante colto che non gli rende onore.

Inoltre, gli esperti sanno che la FA può svilupparsi in allergeni di insetti nel campo, foresta, prato, spiaggia, ecc. vale a dire lontano dalle aree popolate e soprattutto dalle farmacie.

Per tali casi, ci sono disposizioni speciali per la preparazione per questa occasione. Soprattutto per i pazienti che soffrono di allergie. E anche gli esperti di questi eventi sono ben consapevoli.

E infine, la cosa principale - se sei un medico e porti queste informazioni, allora sei un dottore debole. Se non è un medico (che è probabile), allora non dovresti scrivere post su argomenti che non capisci.

Credimi, devi studiare per molto tempo. Il medico ha bisogno di conoscere molto bene la diagnosi differenziale delle malattie per poter guarire adeguatamente. Questa è aerobatica per il dottore. Basta leggere le informazioni su Internet (libro) non è chiaramente sufficiente per capire la medicina! Le informazioni speciali sono scritte da un medico specialista per un medico specialista. Ma non per il paziente.

E poi sul paziente adrenalina a un paziente che non è affatto uno shock anafilattico, ma, ad esempio, una crisi ipertensiva.)))

Shock anafilattico - usi epinefrina

Shock anafilattico - una reazione lampo, che si manifesta con una maggiore sensibilità del corpo a seguito di ripetute somministrazioni o ingresso di un allergene nel corpo.

Come primo soccorso, viene iniettata adrenalina, che elimina rapidamente i sintomi dell'anafilassi in pochi secondi, rendendola il farmaco di scelta per lo shock anafilattico. Se il farmaco è stato somministrato a domicilio da un professionista non medico, non è possibile evitare di andare da un medico, anche se i sintomi di anafilassi non si manifestano più.

Questo tipo di shock si manifesta dopo la penetrazione dell'antigene nel corpo, quando i meccanismi protettivi del corpo, reagendo in modo inadeguato all'allergene.

Sostanze diverse (polvere, sostanze inquinanti, cibo, punture di api e droghe) sono allergeni. Spesso, dopo l'introduzione di sostanze medicinali si sviluppano reazioni anafilattiche, quindi è importante verificare la reattività del corpo a determinati tipi di farmaci che causano uno shock anafilattico.

Lo shock anafilattico si sviluppa nell'arco di diversi minuti fino a cinque ore dopo che l'allergene è entrato nel corpo. Se una persona ha una maggiore sensibilità ad un allergene, allora non importa in che modo o con quale dosaggio l'allergene è entrato nel corpo - l'anafilassi si manifesterà sicuramente. Con una dose aumentata di allergene, la reazione anafilattica è più pronunciata.

Se l'anafilassi provoca broncospasmo o stenosi del tratto respiratorio, si verifica ipossia. Con la stenosi completa e il broncospasmo (quando l'aria non entra nei polmoni), non rimangono più di cinque minuti per aiutare. Dopo di ciò, si verificano cambiamenti irreversibili nel cervello, che portano alla morte clinica del paziente.

statistica

Ogni anno, 100 su 100.000 persone sono ricoverate in ospedale con una reazione anafilattica (dati per il 2015). Allo stesso tempo, nel 1990, questa cifra era due volte più bassa - 50 persone, e negli anni '80 - 20 persone per centomila persone. L'aumento annuale dei casi di anafilassi è presumibilmente causato dalla diversità alimentare e da un aumento del numero di farmaci di vario tipo che causano reazioni allergiche in alcune persone.

motivi

La reazione anafilattica è causata dal veleno di vespe, api, cimici e altri insetti pungenti, nonché dal cibo. La reazione di iperreattività si manifesta, molto spesso, dopo il primo pasto (l'allergene è entrato nel corpo) o dopo diversi, quando il corpo diventa sensibilizzato all'allergene. Molto spesso, le arachidi e altri frutti a guscio, frutti di mare, grano, uova, latte, frutta e verdura, ceci, semi di sesamo provocano una reazione anafilattica. L'allergia alle arachidi rappresenta il 20% di tutte le allergie alimentari.

Eczema, rinite allergica, asma - malattie che aumentano il rischio di una reazione anafilattica quando viene iniettato un allergene, a cui il paziente ha una maggiore sensibilità. Di norma, i pazienti sanno a cosa sono allergici e cercano di evitare il contatto con questi allergeni. L'ipersensibilità alimentare, il fumo di sigaretta, i peli di gatto, ecc., Causano una reazione di ipersensibilità.

Gli antibiotici di tipo penicillinico, così come i vaccini e i sieri, causano anche gravi reazioni anafilattiche nelle persone sensibili. Pertanto, prima della loro introduzione, tali pazienti sono sottoposti a test speciali che rilevano una reazione allergica.

Patogenesi e sintomi

Quando si verifica uno shock anafilattico, si osserva una brusca diminuzione della pressione sanguigna al minimo, che porta all'ipossia, poiché il sangue non fornisce ossigeno e sostanze necessarie agli organi e ai tessuti. C'è cianosi (cianosi della pelle) o arrossamento e orticaria pronunciata.

Il ritmo cardiaco è disturbato, il polso diventa debole, filiforme, c'è un annebbiamento della coscienza, vertigini.

C'è una stenosi del tratto respiratorio dovuta ad edema della mucosa della faringe e della gola, che è una conseguenza dell'effetto dell'istamina sui vasi sanguigni. Il paziente sta cercando di respirare, fischi e sibili che indicano un restringimento dello spazio respiratorio. L'edema si estende a tutto il viso, colpisce la zona degli occhi, le guance, il collo.

Nello shock anafilattico, sono possibili edema polmonare e accumulo di liquido nella cavità pleurica, il che rende la respirazione più difficile e causa l'insufficienza respiratoria.

Una delle complicazioni dell'anafilassi è uno spasmo dei muscoli bronchiali che causa l'insufficienza respiratoria. Il paziente richiede un'intubazione artificiale urgente del polmone.

Aiuto con anafilassi - l'introduzione di adrenalina

Come accennato in precedenza, primo soccorso per shock anafilattico - l'introduzione di adrenalina. È un ormone prodotto nel corpo umano nel midollo delle ghiandole surrenali. La secrezione di adrenalina aumenta in situazioni che richiedono la mobilitazione di tutte le forze vitali del corpo: durante lo stress o il pericolo, con ferite o ustioni, ecc.

L'adrenalina colpisce i sistemi del corpo in diversi modi:

  • L'ormone colpisce gli adrenorecettori dei vasi sanguigni umani, contribuendo al restringimento dei vasi sanguigni. Nel flusso sanguigno aumenta la pressione, il flusso sanguigno riprende.
  • La stimolazione degli adrenorecettori bronchiali elimina l'insufficienza respiratoria in un paziente. L'adrenalina aumenta l'effetto ionotropico sulle cellule dei miocardiociti del cuore, aumentando così il numero di contrazioni del miocardio.
  • Sopprime la secrezione di citochine inibendo basofili e mastociti, livella l'effetto dell'istamina sulle pareti dei vasi sanguigni.

Anafilassi è considerata una condizione grave del paziente, che senza la tempestiva introduzione di adrenalina causa la morte. Pertanto, è importante selezionare rapidamente e correttamente la dose del farmaco. Una dose singola è 0,2-0,5 ml di adrenalina allo 0,1%, le iniezioni vengono fatte per via endovenosa o sottocutanea. Nella clinica, i pazienti in coma vengono iniettati con gocciolamento di adrenalina insieme a sodio cloruro (soluzione salina).

In caso di edema laringeo, broncospasmo ed edema polmonare, insufficienza respiratoria, aggiungere glucocorticosteroidi (metilprednisolone, desametasone, prednisolone, idrocortisone), che aumentano l'effetto dell'adrenalina e migliorano le condizioni del paziente. I glucocorticosteroidi sono somministrati immediatamente in grandi dosi: metilprednisolone viene iniettato a 500 mg, desametasone - 100 mg, metilprednisolone - 150 mg (5 fiale).

Preparazioni anti-shock sintetiche a base di adrenalina

Epinephrine Hydrochloride. Un sostituto sintetico ampiamente utilizzato per l'adrenalina naturale. Colpisce i recettori alfa e betaadrenergico dei vasi sanguigni, causando vasocostrizione. Soprattutto colpisce i vasi della cavità addominale e delle mucose, in misura minore - i vasi muscolari. Aumenta la pressione sanguigna. Agisce sui betaadrenorecettori del cuore, migliorando il suo lavoro e aumentando il numero di contrazioni cardiache.

Aumenta la glicemia (iperglicemia) e accelera il metabolismo del corpo. Rilassa i muscoli dei bronchi e dell'intestino. Rafforza il tono del muscolo scheletrico.

Indicazioni per l'uso

Viene utilizzato nel collasso (riduzione acuta della pressione arteriosa), con una significativa riduzione del livello di zucchero (ipoglicemia), durante un attacco di asma bronchiale, che non è inibito da broncodilatatori adrenergici ad azione rapida come il Salbutamolo. Viene anche usato per eliminare reazioni anafilattiche, fibrillazione ventricolare del cuore. È usato per il glaucoma e le malattie otorinolaringoiatriche.

Dosaggio e via di somministrazione

Il farmaco viene somministrato per via sottocutanea, intramuscolare e per via endovenosa alla dose di 0,3-0,75 ml di soluzione allo 0,1%. Quando la fibrillazione dei ventricoli del cuore viene iniettata per via intracardiaca, con glaucoma - sotto forma di collirio.

Effetti collaterali

Tachicardia, aritmia, ipertensione arteriosa, ictus.

  • Gravidanza.
  • Ipertensione arteriosa essenziale nella storia.
  • L'aterosclerosi.
  • Tiroidite.
  • Diabete mellito del primo e secondo tipo.

epinefrina

Sostituto sintetico per l'adrenalina. Stimola i recettori alfa e betaadrenergico, aumenta la velocità dei battiti cardiaci. Agisce come un vasocostrittore, aumentando la pressione sanguigna. Agisce come un broncodilatatore (espande il lume dei bronchi con spasmi di genesi allergica). Riduce il flusso sanguigno renale, riduce la motilità e il tono del tratto gastrointestinale.

Riduce la produzione di liquido intraoculare, riducendo la pressione intraoculare, dilata le pupille (midriasi). Rafforza la conduttività degli impulsi nel miocardio, riduce il bisogno di ossigeno del cuore. Riduce la produzione di istamina, leucotrieni, citochine, riduce il numero di basofili.

Visualizza il potassio dalle cellule, causando ipopotassiemia. Aumenta i livelli di zucchero nel sangue, portando a iperglicemia.

Indicazioni per l'uso

L'epinefrina è utilizzata nello shock anafilattico, angioedema, la cui causa era l'uso di droghe, cibo, nonché punture di insetti, reazioni alle trasfusioni di sangue. È usato per alleviare attacchi di asma bronchiale, BPCO, asistolia, riduzione caotica dei ventricoli. Efficace con ipotensione arteriosa, sanguinamento da vasi superficiali. Viene anche usato nell'ipoglicemia, durante interventi chirurgici sul bulbo oculare. Indicato con glaucoma.

Amministrazione e Dose

Iniettato per via endovenosa, intramuscolare e sottocutanea, oltre che intracavernosa. Ha la capacità di penetrare la placenta, ma non supera la barriera emato-encefalica.

Con l'anafilassi, l'adrenalina viene somministrata per via endovenosa alla dose di 0,1-0,25 mg, diluita in 10 ml di cloruro di sodio. Con questa forma di somministrazione, il farmaco agisce istantaneamente. Se è necessaria una dose aggiuntiva di adrenalina, il farmaco viene somministrato per infusione o flebo a 0,1 mg. Nella forma lieve di anafilassi, viene utilizzato un farmaco diluito con acqua per iniezione, per via intramuscolare o sottocutanea in una dose di 0,3-0,5 mg. Valido in 3-5 minuti.

Reazioni avverse

La reazione del sistema cardiovascolare all'adrenalina si manifesta con un'accelerazione del battito cardiaco, angina pectoris, ipertensione arteriosa, un fallimento del ritmo cardiaco. Inoltre, c'è uno stato eccitato, mani tremanti, mal di testa, broncospasmo, gonfiore delle mucose, eruzione cutanea. Possibile nausea e vomito, aumento dell'escrezione di potassio nelle urine.

Popolarmente Sulle Allergie