Ogni terzo paziente dell'immunologo ha intolleranza al polline. Un allergene comune è le piante decidue durante il periodo di fioritura - ontano, nocciolo, betulla. Il contatto con il polline di questi alberi porta a un naso che cola, arrossamento degli occhi, lacrimazione, sviluppo della stenosi laringea, anafilassi. La terapia allergica viene di solito eseguita attraverso un trattamento sintomatico, ma è meglio usare ASIT per sbarazzarsi definitivamente della malattia, mentre l'allergia al polline di Staloral Birch è una buona scelta.

Qual è il polline di Stallone Allergen Birch

ASIT (immunoterapia specifica allergene) è un metodo di trattamento di varie malattie allergiche. La sua essenza sta nell'introduzione sistematica nel corpo del paziente di una piccola dose costantemente crescente di una sostanza che stimola la comparsa di rinite, orticaria, congiuntivite, ecc. Poiché l'ASIT ha un effetto sulle cause della malattia, il suo uso aiuta a ridurre o eliminare completamente l'alta sensibilità a certe sostanze. A causa di ciò è possibile:

  • evitare che i sintomi allergici polmonari diventino gravi (ad esempio, da un'asma fredda a un'asma bronchiale);
  • ridurre il rischio di sensibilizzazione ad altre sostanze;
  • ridurre la necessità di assumere antistaminici e altri farmaci per il trattamento sintomatico.

Azione farmacologica

Per combattere le allergie al polline di betulla e altre piante decidue, viene utilizzato il farmaco Staloral Allergen. Il farmaco è destinato al trattamento stagionale delle reazioni allergiche e implica la somministrazione sublinguale, cioè l'instillazione nella cavità orale (sotto la lingua). L'uso di questo farmaco stimola:

  • cadere nel livello di lgE nel sangue;
  • ridotta reattività delle cellule coinvolte nello sviluppo di allergie;
  • la produzione di anticorpi specifici che impediscono la sintesi di altre sostanze prodotte quando un allergene entra nel corpo;
  • maggiore interazione tra le cellule responsabili della comparsa del processo infiammatorio, in cui vengono soppressi i sintomi della patologia.

Indicazioni per l'uso

L'assunzione di polline Staloral Allergen Birch è consigliata solo dopo la prescrizione del medico. Lo specialista può prescrivere il farmaco al paziente in caso di:

  • lo sviluppo di una reazione allergica del primo tipo;
  • grave congiuntivite purulenta causata da allergie;
  • rhinitis allergico stagionale (di regola, comincia all'inizio di primavera quando gli alberi e altre piante fioriscono);
  • la comparsa di asma bronchiale;
  • il verificarsi di sintomi spiacevoli dopo il contatto con il polline degli alberi.

struttura

Durante la creazione del farmaco Staloral Allergen, l'estratto di polline di betulla viene utilizzato come principale ingrediente attivo del farmaco. I componenti ausiliari sono:

  • glicerolo;
  • acqua purificata;
  • cloruro di sodio;
  • mannitolo.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile in flaconi con dispenser ed è un liquido limpido. Il polline Steel Allergen Birch ha la possibilità di acquistare in una configurazione diversa. Due flaconcini di colore viola e blu e tre dispenser sono inclusi nel kit di partenza. Il kit per la terapia di mantenimento è costituito da una coppia di erogatori e lo stesso numero di bottiglie viola.

Istruzioni per l'uso

Si consiglia di iniziare la terapia con Staloral Allergen di polline di betulla almeno un paio di mesi prima della fioritura dell'albero e continuare fino alla fine di questo processo. Trattare le allergie ogni anno per 3-5 anni. Se dopo il corso non ha dato una diminuzione dell'intensità dei segni clinici della malattia, il medico considera la necessità di terapia negli anni successivi.

Durante la terapia iniziale, è consigliabile utilizzare il farmaco in una bottiglia con un tappo blu. Contiene un estratto di allergene ad una concentrazione di 10 IR / ml. Il medico prescrive lo schema di utilizzo del farmaco per ciascun paziente individualmente. Tuttavia, la regola universale di utilizzare il polline di Stallone Allergen betulla è di aumentare gradualmente la dose a dieci iniezioni alla volta. Dopo aver iniziato ad applicare il liquido dalla bottiglia viola (la sua dose massima è di 4-8 iniezioni).

Corso iniziale

Il confezionamento per iniziare il trattamento dell'allergia contiene due flaconi, destinati all'ASIT iniziale e di supporto. Il primo farmaco ha una concentrazione minima, quindi durante il suo utilizzo viene fornito un aumento graduale della dose - questo dovrebbe causare un'immunità più attiva. Ogni giorno aumenta la quantità di allergeni che entrano nel corpo, aumentando il carico sul sistema immunitario. Il dosaggio massimo è stabilito dal medico in base alle caratteristiche individuali del paziente, al decorso della sua malattia, ecc. Il primo corso viene proseguito per 3 settimane.

Corso di supporto

Dopo aver usato il prodotto da una bottiglia con un tappo blu, iniziare la terapia di mantenimento. Il dosaggio massimo che il paziente ha raggiunto sul corso principale prima dell'inizio della fioritura viene mantenuto fino al momento del suo completamento. Dopo di che, prendendo il polline di Staloral Allergen di betulla da una bottiglia viola si ferma fino alla prossima stagione primaverile. La durata del trattamento preventivo può essere fino a 5 anni, a seconda dell'intensità della prima reazione del corpo all'allergene. Caratteristiche del farmaco:

  • usare l'allergene stalortale prima di colazione, seppellendolo sotto la lingua premendo delicatamente il distributore e tenendo premuto per un paio di minuti, quindi deglutendo;
  • dopo la procedura, le mani devono essere ben lavate per evitare che l'allergene penetri negli occhi;
  • il trattamento sintomatico è spesso prescritto anche ai pazienti per la più semplice tolleranza del farmaco, che prevede l'uso di antistaminici, mimetici adrenergici, corticosteroidi, ecc.

Stallone "Allergeni di polline di betulla": corso iniziale, regime

L'immunoterapia specifica per allergeni è un trattamento efficace per le allergie. È usato nel trattamento di malattie, che si basano sulla sensibilità ai pollini o agli allergeni domestici. Il meccanismo d'azione è associato all'introduzione dell'allergene del paziente. La sua dose aumenta durante la prima fase della terapia, mentre la seconda rimane costante. Quando si utilizza questo metodo di trattamento dopo il completamento del ciclo di terapia, vi è una diminuzione o completa assenza di sintomi della malattia al contatto del paziente con l'allergene causativo.

Disponibile sotto forma di gocce sublinguali in una bottiglia di vetro da 10 ml. Produttore - Stalliergen, Francia. La base del farmaco è un estratto di allergene dal polline di betulla. Concentrazione di allergene di 10 IR / ml o 300 IR / ml (indice di reattività IR. Il termine è usato per standardizzare gli allergeni). Le fiale sono sigillate ermeticamente con tappi di gomma, in cima ai tappi ci sono tappi di alluminio con tappi di plastica blu e viola. I colori dei coperchi corrispondono al dosaggio dell'allergene: blu - 10 IR / ml, viola - 300 IR / ml. Va ricordato che in una fiala del farmaco contiene 590 mg di cloruro di sodio (in 10 ml del farmaco). Questo fatto deve essere preso in considerazione quando il corso di ASIT è pianificato in pazienti con una dieta a ridotto contenuto di sale, principalmente nei bambini.

  • 1 flacone con la diluizione dell'allergene 10 IR / ml, 2 flaconi da 300 IR / ml e 3 dosatori;
  • 2 flaconcini di allergene 300IR / ml e 2 dosatori;
  • 5 flaconi con un allergene di 300 IR / ml e 5 erogatori con istruzioni per l'uso.

Ogni kit deve essere presente istruzioni per l'uso. Il farmaco viene rilasciato dalle farmacie rigorosamente su prescrizione medica. Durante l'utilizzo è necessario rispettare rigorosamente i requisiti di conservazione: la temperatura è compresa tra 2 e 8 ° C, le bottiglie devono essere in posizione verticale e un anello di protezione è necessario sul distributore. Se le condizioni di conservazione non vengono seguite, il farmaco potrebbe diventare inutilizzabile.

L'introduzione del farmaco sotto la lingua (sublinguale) non è inferiore all'efficacia del metodo di iniezione per condurre ASIT. Questo metodo contribuisce anche alla formazione di una migliore tollerabilità degli allergeni. La terapia è più produttiva, a condizione che il trattamento sia iniziato nella fase iniziale della malattia. Non è stato condotto lo studio dell'efficacia e della sicurezza di questo farmaco nei bambini di età inferiore ai 5 anni.

Durante il trattamento, sia all'inizio della terapia che successivamente, possono verificarsi effetti collaterali.

Se si verificano reazioni allergiche acute con difficoltà respiratorie, difficoltà a deglutire, prurito, eruzione cutanea, dolore addominale, vertigini o svenimenti, consultare immediatamente un medico.

Anche sullo sfondo della terapia possono verificarsi un aumento dei linfonodi periferici, reazioni di ipersensibilità, reazioni di malattia da siero, mal di testa, parestesie, prurito, congiuntivite, gonfiore delle labbra, lingua, tosse, rinite, stomatite, fastidio in bocca, cambiamenti nel lavoro ghiandole salivari, diarrea, nausea, vomito, aumento delle feci, gastrite, spasmo dell'esofago, orticaria, eczema, dolori muscolari e articolari, debolezza, febbre, labbra secche, alterazioni del gusto. Durante la terapia possono verificarsi effetti collaterali non indicati nelle istruzioni. I pazienti devono immediatamente riferire al medico circa l'insorgenza di eventuali malattie concomitanti, effetti indesiderati o quando il decorso della malattia sottostante peggiora.

Se necessario, prima di condurre ASIT, è necessario migliorare il controllo sulla malattia allergica correggendo la terapia farmacologica presa dal paziente. Se prima di iniziare il trattamento ci sono gravi sintomi di allergia, l'inizio del ciclo deve essere posticipato fino a quando le condizioni del paziente migliorano. Per fare questo, utilizzare ormoni, bloccanti del recettore dell'istamina e beta2-bloccanti.

Il farmaco non ha alcun effetto sulla capacità di guidare veicoli.

Il farmaco non viene utilizzato in caso di:

  • ipersensibilità alle sostanze che fanno parte del farmaco;
  • gravi disturbi mentali;
  • l'incapacità del paziente di rispettare il regime di trattamento;
  • malattie le cui complicanze possono essere associate all'uso di adrenalina (epinefrina);
  • forme attive di immunodeficienza grave o malattie autoimmuni;
  • neoplasie maligne;
  • asma bronchiale incontrollata o grave (volume espiratorio forzato inferiore al 70%);
  • malattie infiammatorie delle mucose del cavo orale;
  • malattie infettive;
  • portatori di virus dell'epatite B e C;
  • terapia con farmaci beta-bloccanti (Atenololo, Betaxololo, ecc.).

ASIT non inizia durante la gravidanza e durante la fase di allattamento. Quando la gravidanza si verifica nella prima fase della terapia, il corso dovrebbe essere completato. Quando la gravidanza si verifica durante il secondo stadio di terpiii, valuta i benefici dell'ASIT, in base alle condizioni del paziente. Non sono stati segnalati eventi avversi durante il trattamento in donne in gravidanza. Non sono disponibili dati sull'uso dell'immunoterapia allergene specifica durante l'allattamento e il rilascio del farmaco nel latte materno.

Il corso di ASIT è possibile contemporaneamente all'uso di bloccanti dei recettori dell'istamina e / o glucocorticosteroidi locali.

I pazienti sottoposti a terapia programmata con antidepressivi triciclici (Amitriptilina, Ritardato di Saroten, ecc.) E inibitori delle monoaminossidasi (iproniazide, nialamide), ASIT vengono condotti con estrema cautela, poiché l'uso di adrenalina per le cure di emergenza nelle reazioni allergiche può causarli effetti collaterali.

Senza interrompere il corso della terapia, la vaccinazione viene eseguita solo dopo aver consultato il medico. La vaccinazione di routine viene eseguita al meglio un mese prima dell'inizio del ciclo di terapia o posticipata fino al completamento di ASIT. Nella fase di aumento della dose di vaccinazione non viene eseguita. Nella seconda fase di ASIT, può essere eseguito alle seguenti condizioni:

  • ASIT e vaccinazione non vengono effettuati nello stesso giorno;
  • per la vaccinazione nella fase 2 ASIT richiede una pausa nella ricezione dell'allergene 3 giorni prima e entro 10-14 giorni dopo la vaccinazione.

Prima dell'uso, è necessario assicurarsi che:

  • la data di scadenza non viene superata;
  • applicare la fiala desiderata (dosaggio).

Raccomandazioni per l'uso del farmaco:

  • meglio assumere a stomaco vuoto per tutto il giorno;
  • applicare sotto la lingua con un erogatore e tenere premuto per due minuti senza inghiottire;
  • applicare ai bambini consigliati con l'aiuto di adulti.

L'algoritmo per l'apertura della fiala del farmaco nella prima applicazione:

  1. 1. Rimuovere la copertura di plastica colorata.
  2. 2. Rimuovere il tappo di alluminio tirando l'anello di metallo.
  3. 3. Rimuovere il tappo di gomma.
  4. 4. Prelevare il nuovo dispenser dal singolo imballaggio, fissarlo sulla fiala. Per fare ciò, posizionare il flaconcino su una superficie solida e piana, fissarlo saldamente con una mano, installare il dispenser con l'altra mano, premendo con la mano la parte superiore del dispenser.
  5. 5. Rimuovere l'anello protettivo.
  6. 6. Successivamente, è necessario premere il distributore 5 volte, dopodiché dispenserà la giusta quantità di farmaco.
  7. 7. Installare la punta del dispensatore nella cavità orale direttamente nell'area sotto la lingua. Premere il dispenser il numero di volte necessario per ottenere la dose prescritta del farmaco. Tenere il farmaco per 2 minuti.
  8. 8. Dopo aver somministrato il farmaco, pulire la punta del dispensatore e fissare l'anello protettivo.

I regimi di dosaggio e di trattamento di questo farmaco sono gli stessi per tutti i gruppi di età, ma è possibile apportare modifiche a seconda della tolleranza e del livello di sensibilità del paziente a questo farmaco. La regolazione dello schema di somministrazione del farmaco da parte del medico curante avviene in base alla tolleranza del paziente alla terapia. Il corso è meglio iniziare prima della fioritura, circa due o tre mesi e continuare l'intero periodo. I corsi per l'immunoterapia allergene-specifica sono raccomandati per almeno 3-5 anni consecutivi. Se, dopo il corso del trattamento eseguito durante la prima stagione di fioritura, il paziente non mostra un miglioramento della condizione e una diminuzione della gravità dei sintomi della malattia di base, la testimonianza deve essere riconsiderata e deve essere presa una decisione sulla necessità di ASIT.

Il trattamento consiste in: un corso iniziale (aumento della dose) e un corso di supporto (assunzione di una dose di mantenimento):

  1. 1. È consuetudine iniziare l'accumulo della dose assumendo il farmaco ogni giorno da una bottiglia con un tappo blu (dosaggio 10 IR / ml). Iniziare con un singolo clic sul distributore con un aumento graduale del numero di clic su cinque. Un clic sul dispenser è di circa 0,2 ml del farmaco. Questo è seguito da un'assunzione giornaliera del farmaco da una fiala con un tappo viola (dosaggio 300 IR / ml), anche iniziare con una singola pressione e aumentare gradualmente fino a una quantità ben tollerata. La fase di aumento della dose dura 9 giorni. Per il periodo iniziale, viene raggiunta una dose massima individuale per ogni individuo - da 2 a 4 rubinetti al giorno, dose 300 IR / ml (bottiglia viola). Quando viene raggiunta la dose massima, vengono trasferiti a un ricevimento di supporto (secondo stadio della terapia).
  2. 2. Terapia di mantenimento con una dose costante. Utilizzare un dosaggio di 300 IR / ml (bottiglia viola). Il ricevimento della dose massima individuale, che è stata ottenuta al primo stadio della terapia, è continuato. Il farmaco è consigliato per prendere lo schema - da 2 a 4 clic sul distributore quotidiano o 4 scatti 3 volte a settimana da una bottiglia viola.

Più efficace è lo schema con l'assunzione giornaliera del farmaco, in quanto è associato ad un approccio più responsabile al trattamento rispetto all'assunzione del farmaco 3 volte a settimana:

Staloral "Allergen of Birch Pollen" (Staloral)

Principio attivo:

istruzione

Manuale di istruzioni aggiornato ufficiale

Data ultima modifica: 27/04/2017

Forma di dosaggio

struttura

10 ml contengono:

Estratto di allergene dal polline di betulla 10 IR / ml *, 300 IR / ml

Sodio cloruro 590 mg, glicerolo 5800 mg, mannitolo 200 mg, acqua purificata a 10 ml.

* IR / ml - L'indice di reattività è un'unità biologica di standardizzazione.

Descrizione della forma di dosaggio

Soluzione trasparente da incolore a giallo scuro.

Gruppo farmacologico

testimonianza

Le possibili reazioni collaterali sono raggruppate per sistema e organo e frequenza dell'evento: molto spesso (≥1 / 10), spesso (≥1 / 100 a

Prezzi nelle farmacie di Mosca

Lascia il tuo commento

Certificati di registrazione Staloral "Allergeni di polline di betulla"

Indice attuale della domanda di informazioni, ‰

  • Kit di pronto soccorso
  • Negozio online
  • Sulla compagnia
  • Contattaci
  • Contatti del publisher:
  • +7 (495) 258-97-03
  • +7 (495) 258-97-06
  • E-mail: [email protected]
  • Indirizzo: Russia, 123007, Mosca, st. 5a linea principale, 12.

Siamo nei social network:

© 2000-2018. REGISTRAZIONE DI MEDIA RUSSIA ® RLS ®

Tutti i diritti riservati.

L'uso commerciale di materiali non è permesso.

Informazioni destinate agli operatori sanitari.

Allergie al polline di betulla in bambini e adulti

La betulla è considerata un simbolo e un talismano della Russia, della purezza e dell'innocenza. Tuttavia, se guardi, lei non è così leggera e innocente come sembra. Dopo tutto, questo albero è uno degli allergeni più potenti e l'allergia alla betulla è un attacco che rovina la vita di molte persone. Sul perché e come si manifesta una reazione allergica, come curarla e come prevenirla - in questo articolo.

La betulla è un albero a foglie decidue della famiglia delle betulle. In Russia e nei paesi della CSI è considerata una delle piante più comuni, soprattutto nella parte settentrionale. Ci sono oltre un centinaio di specie di questo albero. Per il bene dell'uomo, tutte le parti di questo albero sono assolutamente utilizzate: corteccia, legno, gemme, foglie, linfa, ecc.

La fioritura della betulla avviene principalmente a maggio, ma in tutta la Russia questo periodo varia da metà aprile a metà giugno. Puoi saperne di più sul calendario di fioritura qui.

Nessun dato ancora

In parte a causa della betulla, la primavera è un momento molto difficile per le persone con allergie. Ma perché? Cosa rende così difficile l'allergia ai pollini di betulla?

Foto: polline di betulla sotto ingrandimento

L'allergene di betulla, a sua volta, è anche eterogeneo e consiste di diverse componenti proteiche.

La proteina di scommessa v1 è la più forte e si chiama major. Il resto, da 2 a 6 - questi sono componenti aggiuntivi, minori.

Sensibilizzazione, cioè l'ipersensibilità del corpo alla betulla è determinata dalla prima proteina. Gli antigeni rimanenti determinano l'ampiezza di un circolo di piante a cui il paziente può sperimentare allergie crociate.

Pertanto, la gravità della reazione a questo allergene è determinata in egual misura da diversi fattori:

  1. Attività del principale antigene;
  2. alta omologia come antigene maggiore e minore rispetto alle proteine ​​di altre piante;
  3. un gran numero di antigeni minori.

Polline di betulla al microscopio:

Informazioni utili sulla spolveratura di betulla

Fenofasie di betulla (informazioni dai dati del Pollen Club):

  1. Sokodvizhenie (se si piega la corteccia, il succo inizia a gocciolare) - inizia quando la temperatura rimane stabilmente sopra lo 0.
  2. Distribuzione dei primi reni in 15-17 giorni.
  3. Distribuzione delle prime foglie in 12 giorni.
  4. Fioritura - in 1-5 giorni.

In media, la spolverata dura 20 giorni. Spolverata di punta - 3-4 giorni dopo l'inizio.

Il tempo di fioritura è generalmente determinato dalle condizioni meteorologiche. Ad esempio, piogge frequenti aumentano il periodo di spolveramento, raramente - al contrario, riducono

Sarà utile conoscere la fase della fioritura della betulla:

  1. In estate si formano orecchini, ricoperti di sostanza resinosa.
  2. Dopo lo svezzamento, quando la temperatura media giornaliera è superiore a + 5 ο С, gli orecchini si abbassano. Le prime scale cominciano ad aprirsi leggermente.
  3. Inizia la fioritura: gli orecchini maschili raggiungono i 5 cm di lunghezza, diventano "sciolti" e rilasciano polline giallo. Gli orecchini da donna sono piccoli, verdi.
  4. C'è un'impollinazione del vento di fiori femminili. Gli orecchini maschili cadono e gli orecchini femminili maturano prima della fine dell'estate.
Foto: fase di fioritura della betulla (fonte - Pollen Club, può essere aumentata)

Come capire se la betulla è sbocciata? I suoi orecchini (maschili), per la maggior parte, iniziano a cadere. Fuori (auto, davanzali, ecc.) Diventa molto meno stabile polline giallo-verde.

Livelli statistici di polline di betulla a Mosca

Per cominciare, considera quali specie di betulla fioriscono nella regione di Mosca. L'aumento di concentrazione più potente si verifica all'inizio della fioritura della betulla impiccata o verrucosa (Betula pendula). Dopo qualche tempo, la betulla bianca, o lanuginoso (Betula pubescens) inizia a fiorire, e poi nell'aria compare il polline di betulla proveniente dalla regione di Mosca. Secondo le osservazioni fenologiche, la regione "resta indietro" di Mosca almeno di una settimana, ma il bacino d'aria è uno, le curve spolverate degli alberi sono quasi identiche.

Il riscaldamento futuro porterà anche all'inizio della fioritura massiccia di aceri e cenere, il contenuto di polline di salice e pioppo aumenterà.

Livelli di polline di betulla a Mosca (può essere aumentato, fonte: pollen.club)

Sugli alberi di betulla a Mosca nel 2017 ci sono pochi orecchini, alcuni dei quali danneggiati dal freddo.

Dinamica della spolverata di betulla a Mosca 2017 (fonte: allergotop.com)

Spolverata di betulla in Russia per anno

Statistiche sulla fioritura della betulla in alcune città della Russia (fonte - Pollen Club, può essere aumentata)

Allergia alla betulla incrociata

Prima di tutto, ci si dovrebbe aspettare una vasta reattività crociata tra i rappresentanti della famiglia di betulla: betulla, ontano, nocciolo, carpino e quercia.

Istruzioni per l'uso di droghe, analoghi, recensioni

Istruzioni da pills.rf

Menu principale

Solo le istruzioni ufficiali più aggiornate per l'uso dei farmaci! Le istruzioni per i farmaci sul nostro sito sono pubblicate in forma invariata, in cui sono allegati ai farmaci.

Allergeni dal polline di una soluzione di microgenite di betulla

I FARMACI DELLE VACANZE RICETTIVE SONO AMMINISTRATI SOLO AL PAZIENTE DA UN MEDICO. QUESTE ISTRUZIONI SOLO PER I LAVORATORI MEDICI.

ISTRUZIONI per l'uso del farmaco per uso medico Allergeni da polline di betulla appeso per la diagnosi e il trattamento

Numero di registrazione: LS-000565-140114
Nome commerciale Allergeni dal polline di betulla appeso per la diagnosi e il trattamento.
Nome del gruppo Allergeni di pollini.
Forma di dosaggio La soluzione per l'applicazione della scarificazione della pelle, intradermica e sottocutanea.

Composizione. L'allergene è un estratto di sale e acqua di complessi polisaccaridi proteici - 10.000 PNU / ml * isolati dal polline di betulla mediante estrazione sospesa in soluzione tampone fosfato-salina neutra.
La soluzione tampone fosfato-salina contiene (in 1 ml): sodio cloruro - 5,0 mg, sodio idrogeno fosfato dodecaidrato (equivalente a 0,56 mg di sodio idrogeno fosfato) - 1,4 mg, potassio diidrogeno fosfato - 0,36 mg, fenolo (conservante) - 2,0-4,0 mg, acqua per preparazioni iniettabili - fino a 1 ml. La concentrazione dei sali elencati è calcolata, non è determinata nel prodotto finito.

Nota:
* PNU (unità di azoto proteica) è un'unità internazionale utilizzata per esprimere la concentrazione di azoto proteico negli allergeni, pari a 1 × 10 ^ -5 mg di azoto proteico.

Incluso con il controllo del test di rilascio degli allergeni e il fluido di diluizione.
Il liquido di controllo del test - soluzione tampone fosfato-salina contiene (in 1 ml): sodio cloruro - 5,0 mg, sodio idrogeno fosfato dodecaidrato (equivalente a 0,56 mg di sodio idrogeno fosfato) - 1,4 mg, potassio diidrogeno fosfato - 0,36 mg, fenolo (conservante) - 2,0-4,0 mg, acqua per preparazioni iniettabili - fino a 1 ml.
Diluire il liquido - soluzione tampone fosfato-salina, in cui viene aggiunto polisorbato-80, contiene (in 1 ml): sodio cloruro - 5,0 mg, sodio idrogeno fosfato dodecaidrato (equivalente a 0,56 mg di sodio idrogeno fosfato) - 1,4 mg, potassio diidrofosfato - 0,36 mg, fenolo (conservante) - 2,0-4,0 mg, polisorbato-80 - 0,005 μl, acqua per preparazioni iniettabili - fino a 1 ml.

Descrizione. L'allergene è un liquido chiaro dal giallo al marrone. Il liquido di controllo e il liquido di diluizione sono liquidi trasparenti incolori.

Gruppo farmacoterapeutico MIBP è un allergene.

Codice ATX: V01AA05.

Proprietà immunobiologiche.

Il principio attivo principale dell'allergene è un complesso polisaccaride proteico che consente al paziente di diagnosticare l'ipersensibilità al polline di betulla e di utilizzarlo per l'immunoterapia della pollinosi e dell'asma bronchiale atopico.

Indicazioni per l'uso.

Diagnostica specifica e immunoterapia specifica della pollinosi e dell'asma atopico, causata da ipersensibilità al polline di betulla.
Le indicazioni per la diagnosi sono le manifestazioni cliniche della malattia e i dati storici.
Le indicazioni per l'immunoterapia specifica sono determinate da un allergologo sulla base dell'anamnesi, delle manifestazioni cliniche della malattia e dei risultati dei test cutanei, tenendo conto delle controindicazioni.

Controindicazioni.

Al fine di identificare controindicazioni il medico il giorno delle prove allergiche e il giorno di immunoterapia specifica conduce l'esame del paziente.
1. Esacerbazione della malattia allergica.
2. Infezioni acute.
3. Malattie croniche nella fase di esacerbazione e / o scompenso.
4. Stati di immunodeficienza.
5. Malattie autoimmuni.
6. Tubercolosi di qualsiasi localizzazione nel periodo di esacerbazione.
7. Grave asma bronchiale, scarsamente controllato da farmaci farmacologici (volume espiratorio forzato in 1 secondo inferiore al 70% dopo adeguata terapia farmacologica).
8. Tumori maligni e malattie del sangue.
9. Malattie mentali nel periodo di esacerbazione.
10. Malattie sistemiche del tessuto connettivo.
11. Età da bambini fino a 5 anni (per immunoterapia specifica); fino a 6 mesi (per diagnostica specifica).
12. Gravidanza e allattamento.
13. Malattie cardiovascolari in cui sono possibili complicazioni quando si utilizza l'adrenalina (epinefrina) (per immunoterapia specifica).
14. Forma grave di eczema atopico (per immunoterapia specifica).
15. Terapia con beta-bloccanti (per immunoterapia specifica).
16. Terapia glucocorticosteroidea sistemica, terapia con β-adrenomimetici e antistaminici (per diagnostica specifica).

Utilizzare durante la gravidanza e durante l'allattamento.

Dosaggio e somministrazione.

I. Diagnosi specifica.
Il farmaco viene utilizzato per la produzione di test cutanei (scarificazione, test preliminare e intradermica). La diagnostica specifica, di regola, è effettuata simultaneamente con altri allergeni di polline. Durante una procedura, è consentito condurre fino a 15 campioni con allergeni pollinici di vario tipo. 2-3 giorni prima del posizionamento dei campioni di pelle, gli antistaminici devono essere cancellati. In caso di risultati dubbi di test cutanei, possono essere ripetuti 2 giorni dopo la cessazione della reazione locale ai test precedenti. In caso di risultato positivo, i test cutanei con allergeni pollinici possono essere ripetuti non più di una volta al mese.
Messa in scena di test cutanei di scarificazione, prick test.
Prove di scarificazione della pelle, prik-test messi sulla superficie interna dell'avambraccio o, se necessario, sulla pelle della schiena.
Contemporaneamente all'allergene, i test cutanei vengono effettuati con un liquido di controllo e con una soluzione di istamina allo 0,01%, che viene preparata diluendo 0,1% di istamina di cloridrato soluzione (1 parte) di cloruro di sodio con una soluzione dello 0,9% (9 parti), una reazione positiva a che non è inferiore a "+" indica la presenza di sufficiente reattività della pelle. La soluzione diluita di istamina è valida per 6 ore dopo la preparazione.
Il cappuccio metallico delle fiale (con l'allergene, il liquido di controllo) viene pulito con alcool. Il cappuccio centrale del cappuccio viene rimosso con una pinzetta sterile e il tappo di gomma, pretrattato con alcool etilico al 70%, viene perforato con un ago sterile.
La pelle della superficie interna dell'avambraccio viene pulita con alcool etilico al 70% e lasciata asciugare. Su una pelle disinfettata utilizzando una siringa sterile, versare una goccia di allergene del test, una goccia del liquido di controllo e una goccia di soluzione di istamina allo 0,01% a distanza (30 ± 10) mm l'una dall'altra. Gli allergeni inseriti nella siringa non possono essere reimmessi nella fiala.
Quando si impostano campioni di scarificazione della pelle, vengono applicati due graffi paralleli lunghi 5 mm attraverso gocce di soluzioni applicate con scarificatore sterile o aghi per iniezione.
Quando si imposta prik-testov attraverso le goccioline di soluzioni applicate con aghi per iniezione sterili, accorciati o con un calibro di profondità della punta o degli aghi per il prik-test (lancette), praticare una puntura della pelle ad una profondità di 1,0-1,5 mm. Quando si usano gli aghi per iniezione, la pelle viene forata con un angolo di 45 ° in modo che il sangue non sporga; poi l'ago viene rimosso, sollevando leggermente la pelle.
Dopo 15-20 minuti, i tamponi di cotone sterili si "bagnano" con le gocce delle soluzioni applicate sul sito di graffi o puntura della pelle (il tampone di cotone deve essere separato per ogni goccia delle soluzioni applicate) e tenere conto della reazione della pelle.
Test intracutanei
I test intradermici vengono effettuati nei casi in cui il test cutaneo di scarificazione dà una reazione negativa e una storia di sospetto di suscettibilità al polline di betulla appeso e / o se è necessario condurre una titolazione allergometrica prima di iniziare l'immunoterapia specifica.
Test intradermici eseguiti sulla superficie interna dell'avambraccio. La pelle viene tirata giù con un dito, l'ago viene inserito ad un angolo di 15 ° rispetto alla superficie della pelle, mentre bisogna fare attenzione che il foro dell'ago sia completamente nascosto nell'epidermide, l'ago deve essere sottile con una punta corta.
Sterile, individuale per allergeni e liquido di controllo, marcato con siringhe con una scala di 0,02 ml, viene iniettato per via intradermica a 0,02 ml di allergene e liquido di controllo, il test con una soluzione di istamina allo 0,01% viene somministrato con il metodo di scarificazione. Gli allergeni inseriti nella siringa non possono essere reimmessi nella fiala.
Valutazione di test cutanei diagnostici.
La reazione cutanea locale nel fissare campioni di pelle di scarificazione, i prik-test prendono in considerazione dopo 15-20 minuti, i campioni intradermici - dopo 20 minuti in assenza di risposta al fluido di controllo e in presenza di un test positivo per l'istamina (almeno "+") (Tabella 1 ).

Tabella 1. Modello di contabilità per test cutanei di scarificazione, prick test.

Valutazione della reazione La gravità della reazione * La dimensione e la natura della reazione
Negativo - Mancanza di blister (papule), iperemia con dimensioni come nel controllo con fluido di controllo-test
Dubbi ± Mancanza di blister (papule), iperemia con dimensioni superiori a quelle in controllo con liquido di controllo test
Positivo + Blister (papule) 2-3 mm, visibile solo quando la pelle è stretta, iperemia (per campioni di scarificazione); Blister (papule) 3-5 mm, visibile solo quando la pelle è stretta, iperemia (per i test preliminari)
Positivo ++ Blister (papule) 4-5 mm, iperemia (per campioni zero); Blister (papule) 5-10 mm, iperemia (per prove preliminari)
Positivo +++ Blister (papule) 6-10 mm, iperemia o blister (papule) 6-10 mm con pseudopodia, iperemia (per campioni di scarificazione); Blister (papule) 10-15 mm, iperemia (per prove preliminari)
Positivo ++++ Blister (papule) più di 10 mm, iperemia o blister (papule) più di 10 mm con pseudopodia, iperemia (per campioni di scarificazione); Blister (papule) di oltre 15 mm con pseudopodia, iperemia (per test preliminari)

Schema di conteggio del campione intracutaneo.

Valutazione della reazione La gravità della reazione * La dimensione e la natura della reazione
Negativo: le dimensioni sono le stesse del controllo
Dubbi ± La vescica si dissolve più lentamente nel sito di prova che nel controllo
Positivo + Blister (papule) con un diametro di 4-7 mm, circondato da iperemia
Positivo ++ Blister (papule) di diametro 8-14 mm, circondato da iperemia
Positivo +++ Blister (papule) 15-20 mm di diametro con pseudopodia, circondato da iperemia
Positivo ++++ Blister (papule) più di 20 mm di diametro con pseudopodia e (o) eritema intorno (vesciche addizionali lungo la periferia di un colore rosa o rosso vivo)

Nota:
* La gravità della reazione:
- Negativo;
± dubbioso
+ Debole positivo;
++ positiva;
+++ Bruscamente positivo;
++++ Molto bruscamente positivo.

II. Immunoterapia specifica
L'immunoterapia specifica viene eseguita nei casi in cui è impossibile escludere il contatto del paziente sensibilizzato con l'allergene.
L'immunoterapia inizia con una dose 10 volte inferiore a quella che ha causato la minima reazione positiva quando somministrata per via intracutanea.
L'allergene con immunoterapia specifica viene somministrato per via sottocutanea.
Un allergologo è responsabile della corretta preparazione e uso delle diluizioni di allergeni con asepsi.
Le diluizioni del farmaco, il volume somministrato (dose) e il regime di somministrazione raccomandato sono riportati nella Tabella 2.

Tabella 2. Schema approssimativo di immunoterapia specifica per l'pollinosi.

Diluizione degli allergeni Dosaggio (ml) Note
1 2 3
10 ^ -5 1: 100000 0,1 PNU / ml 0,1 0,2 0,4 0,8
10 ^ -4 1: 10000 1,0 PNU / ml 0,1 0,2 0,4 0,8
10 ^ -3 1: 1000 10 PNU / ml 0,1 0,2 0,4 0,8
10 ^ -2 1: 100 100 PNU / ml 0,1 0,2 0,3 0,4 0,5 0,5 0,6 0,7 0,7 0,8 0,9 1,0
10 ^ -1 1:10 1000 PNU / ml 0,1 0,2 0,3 0,4 0,5 0,6 0,7 0,7 0,8 0,9 1,0
L'immunoterapia specifica inizia dopo la diagnosi di malattia atopica entro e non oltre 3-4 mesi. prima della fioritura e completa entro e non oltre 1,5 mesi. prima della fioritura delle piante.
Le iniezioni sono fatte rigorosamente per via sottocutanea nella regione del terzo inferiore della spalla. Le prime iniezioni (con diluizione dell'allergene 10 ^ -5, 10 ^ -4, 10 ^ -3) sono fatte ogni giorno o ogni altro giorno, le iniezioni successive (diluizioni 10 ^ -2, 10 ^ -1) - con un intervallo di 7-10 giorni. La dose di allergene 0,9-1,0 ml ad una diluizione di 10 ^ -1 viene ripetuta con un intervallo di 5-7 giorni prima dell'inizio della fioritura delle piante. Uso a termine dell'allergene dopo il suo allevamento - 1 mese.
Dopo ogni iniezione, l'allergene del paziente viene osservato in ufficio per almeno 60 minuti. Il medico nota la reazione della pelle sul sito dell'allergene e le condizioni generali del paziente.
Una controindicazione per aumentare la dose è una reazione locale sotto forma di un infiltrato di dimensioni superiori a 25 mm, che si è verificato durante il giorno nel sito di iniezione, la reazione generale del corpo, l'esacerbazione della malattia di base. In questi casi, la dose viene ridotta, gli intervalli tra le iniezioni vengono allungati fino a quando viene stabilita una buona tolleranza.

Precauzioni per l'uso.
In pazienti particolarmente sensibili può verificarsi una reazione allergica sistemica e uno shock anafilattico. A questo proposito, nell'ufficio in cui vengono effettuate le diagnosi specifiche e l'immunoterapia specifica dei pazienti, devono esserci preparazioni farmacologiche e strumenti per le cure d'emergenza.
Assistere con reazioni di tipo generale e shock anafilattico.
Dopo l'introduzione dell'allergene si possono sviluppare sintomi di manifestazioni cliniche di ipersensibilità all'allergene. Con la somministrazione parenterale di un allergene, si può sviluppare una reazione del tipo immediato, incl. anafilassi, che si manifesta come orticaria ed edema vascolare, edema laringeo, mancanza di respiro e soffocamento. Questi sintomi si manifestano spesso dopo una sensazione generalizzata di prurito, sensazione di bruciore, iperemia della pelle e un senso di paura della morte.
A causa dello shock anafilattico, possono svilupparsi broncospasmo noncroppato, asfissia dovuta a edema del tratto respiratorio superiore e collasso.
In questo caso, sono necessarie misure mediche urgenti.
Cura preospedaliere per shock anafilattico.
1. Interrompere immediatamente l'introduzione dell'allergene che ha causato la reazione, posizionare il paziente sul lettino (testa sotto le gambe), girare la testa di lato, estendere la mascella inferiore, rimuovere le protesi esistenti.
2. Posizionare il laccio emostatico al di sopra dell'introduzione dell'allergene, se possibile.
3. Nell'estremità libera della corda, immettere 0,3-0,5 ml di una soluzione allo 0,1% di adrenalina per via intramuscolare (IM) o per via endovenosa (IV) (bambini 0,01 mg / kg, fino a un massimo di 0, 3 mg). Se necessario, l'introduzione di queste dosi viene ripetuta ad intervalli di 10-20 minuti. La dose totale di adrenalina non deve superare 1 ml di soluzione allo 0,1%. La molteplicità e la dose di adrenalina iniettata dipende dalla gravità degli indicatori di shock e pressione sanguigna. La somministrazione ripetuta di piccole dosi di adrenalina è più efficace della somministrazione singola di una dose elevata.
4. Staccare il sito di iniezione con 0,3-0,5 ml di soluzione di adrenalina (diluire 1 ml di soluzione allo 0,1% di epinefrina in 3-5 ml di soluzione di cloruro di sodio dello 0,9%).
5. Attaccare un impacco di ghiaccio al sito di iniezione.
6. Fornire aria fresca o ossigeno. In caso di violazione del ritmo respiratorio o della sua difficoltà, praticare la respirazione artificiale (ALV).
7. Chiamare urgentemente un medico, allo stesso tempo viene chiamata una squadra di rianimazione.
Prima dell'arrivo del team di rianimazione, è necessario fornire assistenza medica e condurre un monitoraggio continuo dei parametri emodinamici e dello stato della funzione respiratoria esterna (funzione respiratoria).
Assistenza ospedaliera per shock anafilattico.
1. In una condizione estremamente grave del paziente e con disturbi emodinamici pronunciati, 5 ml di una soluzione di adrenalina allo 0,01% vengono iniettati lentamente IV, e l'effetto viene interrotto quando l'effetto viene raggiunto. Per i bambini, 0,1 ml / kg di una soluzione allo 0,01% viene iniettato lentamente per diversi minuti.
2. Se la pressione arteriosa (PA) non si stabilizza, iniziare urgentemente la flebo endovenosa di norepinefrina (fenilefrina, dopamina) 0,2% 1,0-2,0 ml per 500 ml di soluzione di glucosio al 5% per infusione o soluzione di cloruro di sodio 0.9 %.
3. Per via endovenosa, somministrare glucocorticosteroidi per via endovenosa: prednisone - 60-180 mg (per bambini 5 mg / kg) o desametasone - 8-20 mg (per bambini 0,3-0,6 mg / kg) o idrocortisone - 200-400 mg (per bambini 4-8 mg / kg). Come introduzione di ormoni, ripetere e continuare per almeno 4-6 giorni per prevenire reazioni allergiche di tipo immunocomplesso o ritardato.
4. Solo con la stabilizzazione della pressione sanguigna iniettare per via intramuscolare 2,0 ml di una soluzione al 2% di cloropiramina (bambini 6-12 mesi - 0,25 ml, 1-6 anni - 0,5 ml, 7-18 anni - 0,5-1, 0 ml) o 0.1% clemastin (bambini 0,025 mg / kg / die per due iniezioni).
5, terapia sintomatica secondo le indicazioni. In caso di broncospasmo, 10,0 ml di una soluzione al 2,4% di aminofillina in soluzione di cloruro di sodio dello 0,9% (per bambini 2-3 mg / kg) vengono iniettati nel flusso con iniezione endovenosa. Se necessario, vengono introdotti glicosidi cardiaci, analeptici respiratori.
6. Se necessario, le masse segrete ed emetiche accumulate vengono aspirate dal tratto respiratorio e inizia l'ossigenoterapia.
7. Nell'edema laringeo acuto è indicata l'intubazione o la tracheotomia.
Tutti i pazienti con shock anafilattico sono soggetti ad ospedalizzazione obbligatoria per un periodo di almeno 10 giorni al fine di continuare l'osservazione e il trattamento, dal momento che Il 2-5% dei pazienti sottoposti a shock anafilattico ha reazioni allergiche tardive.
Le dosi di medicine iniettate e la tattica del dottore sono determinate dal quadro clinico, ma in tutti i casi è necessario, prima di tutto, l'introduzione di adrenalina, le medicine glyukokortikosteroidny. L'introduzione di farmaci fenotiazinici e preparati di calcio sono controindicati.

Effetti collaterali

Con l'introduzione di un allergene, sono possibili reazioni locali e generali. In alcuni casi, in pazienti altamente sensibili con immunoterapia specifica con un allergene, possono manifestarsi reazioni generali che manifestano sintomi di varia gravità: da moderatamente pronunciata - tosse, starnuti, cefalea, orticaria, gonfiore del viso, congiuntivite, rinite, broncospasmo, esacerbazione della malattia sottostante allo shock anafilattico in rari casi. Le reazioni locali sono espresse dalla formazione di edema e iperemia nel sito di iniezione.
Dopo ogni iniezione dell'allergene, il paziente deve essere monitorato da un allergologo per almeno 60 minuti. Durante questo periodo, il medico deve prendere nota della reazione cutanea al farmaco e alle condizioni generali del paziente. Il paziente deve informare il medico sulle reazioni a distanza. Nell'ufficio in cui viene effettuata l'immunoterapia specifica dei pazienti, devono esserci preparazioni farmacologiche e strumenti per le cure d'emergenza.

Overdose.

In caso di superamento della dose prescritta, aumenta il rischio di effetti collaterali, che richiede un trattamento sintomatico.

Interazione con altri farmaci.

Test cutanei e trattamento con allergeni devono essere effettuati non prima che attraverso:
- 1 settimana dopo il test della tubercolina;
- 1 mese dopo la vaccinazione con vaccini inattivati;
- 3 mesi dopo la vaccinazione con vaccini vivi (sia virali che batterici, compreso il vaccino BCG).
Non usare contemporaneamente con la ricezione di β-bloccanti. L'uso simultaneo di farmaci allergici sintomatici è possibile per una migliore tollerabilità dell'ASIT (β2-adrenomimetici, corticosteroidi, inibitori della degranulazione dei mastociti e, se necessario, ulteriori preparati antistaminici H1 possono essere utilizzati successivamente in immunoterapia).
È possibile utilizzarlo contemporaneamente con allergeni pollinici di altri nomi.

Influenza sulla capacità di guidare veicoli, meccanismi.

Rilascio di moduli Una soluzione per l'applicazione di scarificazione della pelle, iniezione intradermica e sottocutanea, 10.000 PNU / ml in flaconcino da 5,0 ml; 4,5 ml di liquido per il controllo del test in una fiala; diluire il liquido in fiala da 4,5 ml. Disponibile nel kit: 1 flacone di allergene, 7 flaconi di liquido di diluizione, 1 flacone di liquido per il controllo del test, 1 flacone sterile vuoto in una scatola di cartone insieme alle istruzioni per l'uso.

Condizioni di conservazione In accordo con SP 3.3.2.1248-03 in un luogo buio e fuori dalla portata dei bambini ad una temperatura compresa tra 2 e 8 ° C. Il congelamento non è permesso.

Condizioni di trasporto. In accordo con SP 3.3.2.1248-03 ad una temperatura da 2 a 8 ° C. Il congelamento non è permesso.

Data di scadenza Allergeni - 2 anni, controllo test e fluidi di diluizione - 5 anni. L'uso del farmaco scaduto non è soggetto a.

Allergeni da impollinare il polline di betulla

Produttore: FSUE NPO "Microgen" Russia

Codice ATC: V01AA05

Forma di rilascio: forme di dosaggio liquide. La soluzione per l'applicazione della scarificazione della pelle, intradermica e sottocutanea.

Caratteristiche generali ingredienti:

Ingrediente attivo: 10.000 PNU / ml * estratto di sale marino di complessi di polisaccaridi proteici isolati dal polline di betulla mediante estrazione sospesa in soluzione tampone fosfato-salina neutra.

Eccipienti: soluzione tampone fosfato-salina contenente: sodio cloruro, sodio idrogeno fosfato dodecaidrato (equivalente a 0,56 mg di sodio idrogeno fosfato), potassio diidrogeno fosfato, fenolo (conservante), acqua per preparazioni iniettabili. La concentrazione dei sali elencati è calcolata, non è determinata nel prodotto finito.

Nota: * PNU (proteinnitrogenunit) è un'unità internazionale utilizzata per esprimere la concentrazione di azoto proteico negli allergeni, pari a 1 × 10 -5 mg di azoto proteico.

Incluso con il controllo del test di rilascio degli allergeni e il fluido di diluizione. Il fluido di controllo - soluzione salina tamponata con fosfato contiene: sodio cloruro, sodio idrogeno fosfato dodecaidrato (equivalente a 0,56 mg di sodio idrogeno fosfato), potassio diidrogeno fosfato, fenolo (conservante), acqua per preparazioni iniettabili.

Diluente liquido - soluzione tampone fosfato-salina, in cui viene aggiunto polisorbato-80, contiene: sodio cloruro, sodio idrogeno fosfato dodecaidrato (equivalente a 0,56 mg di sodio idrogeno fosfato), potassio diidrogeno fosfato, fenolo (conservante), polisorbato-80, acqua per preparazioni iniettabili.

Proprietà farmacologiche:

Farmacodinamica. Il principio attivo principale dell'allergene è un complesso polisaccaride proteico che consente al paziente di diagnosticare l'ipersensibilità al polline di betulla e di utilizzarlo per l'immunoterapia della pollinosi e dell'asma bronchiale atopico.

Indicazioni per l'uso:

Diagnostica specifica e immunoterapia specifica della pollinosi e dell'asma atopico, causata da ipersensibilità al polline di betulla.

Le indicazioni per la diagnosi sono le manifestazioni cliniche della malattia e i dati storici.

Le indicazioni per l'immunoterapia specifica sono determinate da un allergologo sulla base dell'anamnesi, delle manifestazioni cliniche della malattia e dei risultati dei test cutanei, tenendo conto delle controindicazioni.

Dosaggio e somministrazione:

I. Diagnosi specifica.
Il farmaco viene utilizzato per la produzione di test cutanei (scarificazione, test preliminare e intradermica). La diagnostica specifica, di regola, è effettuata simultaneamente con altri allergeni di polline. Durante una procedura, è consentito condurre fino a 15 campioni con allergeni pollinici di vario tipo. 2-3 giorni prima del posizionamento dei campioni di pelle, gli antistaminici devono essere cancellati. In caso di risultati dubbi di test cutanei, possono essere ripetuti 2 giorni dopo la cessazione della reazione locale ai test precedenti. In caso di risultato positivo, i test cutanei con allergeni pollinici possono essere ripetuti non più di una volta al mese.

Test intracutanei I test intradermici vengono effettuati nei casi in cui il test cutaneo di scarificazione dà una reazione negativa e una storia di sospetto di suscettibilità al polline di betulla appeso e / o se è necessario condurre una titolazione allergometrica prima di iniziare l'immunoterapia specifica.

Test intradermici eseguiti sulla superficie interna dell'avambraccio. La pelle viene tirata verso il basso con un dito, l'ago viene inserito con un angolo di 15 gradi rispetto alla superficie della pelle, e bisogna fare attenzione per assicurarsi che il foro dell'ago sia completamente nascosto nell'epidermide, l'ago deve essere sottile con una punta corta.

La gravità della reazione *

La dimensione e la natura della reazione

Mancanza di blister (papule), iperemia con dimensioni come nel controllo con fluido di controllo del test

Assenza di vesciche (papule), iperemia con dimensioni superiori a quelle del controllo con fluido di controllo

Blister (papule) 2-3 mm, visibile solo quando la pelle è stretta, iperemia (per campioni di scarificazione);
Blister (papule) 3-5 mm, visibile solo quando la pelle è stretta, iperemia (per i test preliminari)

Blister (papule) 4-5 mm, iperemia (per test antigraffio);
Blister (papule) 5-10 mm, iperemia (per prove preliminari)

Blister (papule) 6-10 mm, iperemia o blister (papule) 6-10 mm con pseudopodia, iperemia (per campioni di scarificazione);
Blister (papule) 10-15 mm, iperemia (per prove preliminari)

Blister (papule) più di 10 mm, iperemia o blister (papule) più di 10 mm con pseudopodia, iperemia (per campioni di scarificazione);
Blister (papule) di oltre 15 mm con pseudopodia, iperemia (per test preliminari)

Schema di conteggio del campione intracutaneo.

La gravità della reazione *

La dimensione e la natura della reazione

Le dimensioni sono le stesse del controllo.

Nel campione, la vescica si dissolve più lentamente rispetto al controllo.

Blister (papule) con un diametro di 4-7 mm, circondato da iperemia

Blister (papule) 8-14 mm in diametro, circondato da hyperaemia

Blister (papule) 15-20 mm di diametro con pseudopodia, circondato da iperemia

Blister (papule) più di 20 mm di diametro con pseudopodia e (o) eritema intorno (vesciche addizionali alla periferia di un colore rosa o rosso vivo)

* Il grado di severità della reazione:

++++ Molto bruscamente positivo.

II. Immunoterapia specifica

L'immunoterapia specifica viene eseguita nei casi in cui è impossibile escludere il contatto del paziente sensibilizzato con l'allergene.

L'immunoterapia inizia con una dose 10 volte inferiore a quella che ha causato la minima reazione positiva quando somministrata per via intracutanea.

L'allergene con immunoterapia specifica viene somministrato per via sottocutanea.

Un allergologo è responsabile della corretta preparazione e uso delle diluizioni di allergeni con asepsi.

Le diluizioni del farmaco, il volume somministrato (dose) e il regime di somministrazione raccomandato sono riportati nella Tabella 2.

Tabella 2. Schema approssimativo di immunoterapia specifica per l'pollinosi.

L'immunoterapia specifica inizia dopo la diagnosi di malattia atopica entro e non oltre 3-4 mesi. prima della fioritura e completa entro e non oltre 1,5 mesi. prima della fioritura delle piante.

Le iniezioni sono fatte rigorosamente per via sottocutanea nella regione del terzo inferiore della spalla. Le prime iniezioni (quando si diluisce l'allergene 10-5, 10-4, 10-3) vengono eseguite ogni giorno o ogni altro giorno, le iniezioni successive (diluizioni 10-2, 10-1) - con un intervallo di 7-10 giorni. La dose di allergene 0,9-1,0 ml in una diluizione di 10-1 viene ripetuta con un intervallo di 5-7 giorni prima della fioritura delle piante. Uso a termine dell'allergene dopo il suo allevamento - 1 mese.

Dopo ogni iniezione, l'allergene del paziente viene osservato in ufficio per almeno 60 minuti. Il medico nota la reazione della pelle sul sito dell'allergene e le condizioni generali del paziente.

Una controindicazione per aumentare la dose è una reazione locale sotto forma di un infiltrato di dimensioni superiori a 25 mm, che si è verificato durante il giorno nel sito di iniezione, la reazione generale del corpo, l'esacerbazione della malattia di base. In questi casi, la dose viene ridotta, gli intervalli tra le iniezioni vengono allungati fino a quando viene stabilita una buona tolleranza.

Caratteristiche dell'applicazione:

In pazienti particolarmente sensibili può verificarsi una reazione allergica sistemica e uno shock anafilattico. A questo proposito, nell'ufficio in cui vengono effettuate le diagnosi specifiche e l'immunoterapia specifica dei pazienti, devono esserci preparazioni farmacologiche e strumenti per le cure d'emergenza.

Utilizzare durante la gravidanza e durante l'allattamento. Controindicato.

Effetti collaterali:

Con l'introduzione di un allergene, sono possibili reazioni locali e generali. In alcuni casi, in pazienti altamente sensibili con immunoterapia specifica con un allergene, possono apparire reazioni generali che manifestano sintomi di varia gravità: da moderatamente grave - tosse, starnuti, cefalea, orticaria, gonfiore del viso, congiuntivite, rinite, broncospasmo, esacerbazione della malattia sottostante allo shock anafilattico in rari casi. Le reazioni locali sono espresse dalla formazione di edema e iperemia nel sito di iniezione.

Dopo ogni iniezione dell'allergene, il paziente deve essere monitorato da un allergologo per almeno 60 minuti. Durante questo periodo, il medico deve prendere nota della reazione cutanea al farmaco e alle condizioni generali del paziente. Il paziente deve informare il medico sulle reazioni a distanza. Nell'ufficio in cui viene effettuata l'immunoterapia specifica dei pazienti, devono esserci preparazioni farmacologiche e strumenti per le cure d'emergenza.

Interazione con altri farmaci:

Test cutanei e trattamento con allergeni devono essere effettuati non prima che attraverso:
- 1 settimana dopo il test della tubercolina;
- 1 mese dopo la vaccinazione con vaccini inattivati;
- 3 mesi dopo la vaccinazione con vaccini vivi (sia virali che batterici, incluso il vaccino BCG).

Non usare contemporaneamente con la ricezione di β-bloccanti.

L'uso simultaneo di farmaci allergici sintomatici è possibile per una migliore tollerabilità dell'ASIT (β2-adrenomimetici, corticosteroidi, inibitori della degranulazione dei mastociti, se necessario, ulteriori preparati antistaminici H1 possono essere utilizzati successivamente in immunoterapia).

È possibile utilizzarlo contemporaneamente con allergeni pollinici di altri nomi.

Controindicazioni:

Al fine di identificare controindicazioni il medico il giorno delle prove allergiche e il giorno di immunoterapia specifica conduce l'esame del paziente.

1. Esacerbazione della malattia allergica.
2. Infezioni acute.
3. Malattie croniche nella fase di esacerbazione e / o scompenso.
4. Stati di immunodeficienza.
5. Malattie autoimmuni.
6. Tubercolosi di qualsiasi localizzazione nel periodo di esacerbazione.
7. Grave asma bronchiale, scarsamente controllato da farmaci farmacologici (volume espiratorio forzato in 1 secondo inferiore al 70% dopo adeguata terapia farmacologica).
8. Tumori maligni e malattie del sangue.
9. Malattie mentali nel periodo di esacerbazione.
10. Malattie sistemiche del tessuto connettivo.
11. Età da bambini fino a 5 anni (per immunoterapia specifica); fino a 6 mesi (per diagnostica specifica).
12. Gravidanza e allattamento.
13. Malattie cardiovascolari in cui sono possibili complicazioni quando si utilizza l'adrenalina (epinefrina) (per immunoterapia specifica).
14. Forma grave di eczema atopico (per immunoterapia specifica).
15. Terapia con beta-bloccanti (per immunoterapia specifica).
16. Terapia glucocorticosteroidea sistemica, terapia con β-adrenomimetici e antistaminici (per diagnostica specifica).

Condizioni di stoccaggio:

Nel posto scuro a una temperatura di 2-10 ° C e umidità non più del 60%. Tenere lontano dalla portata dei bambini. Periodo di validità - 2 anni.

Condizioni di vacanza:

Imballaggio:

Una soluzione per l'applicazione di scarificazione della pelle, iniezione intradermica e sottocutanea, 10.000 PNU / ml in flaconcino da 5,0 ml; 4,5 ml di liquido per il controllo del test in una fiala; diluire il liquido in fiala da 4,5 ml. Disponibile nel kit: 1 flacone di allergene, 7 flaconi di liquido di diluizione, 1 flacone di liquido per il controllo del test, 1 flacone sterile vuoto in una scatola di cartone insieme alle istruzioni per l'uso.

Popolarmente Sulle Allergie