Il latte materno per un bambino è il miglior prodotto, ma il suo consumo può causare seri problemi a un bambino. Quando HB nei bambini, si verifica spesso eruzione cutanea, che molte madri percepiscono come un'allergia al latte materno. In realtà, la ragione di tali reazioni negative è la presenza di allergeni nel prodotto di allattamento.

Come creare un menu per la mamma in modo che il bambino non abbia allergie alimentari? Quali cibi non possono mangiare mamma con HB?

Segni di allergie

Le allergie alimentari possono manifestarsi in tre modi.

  1. Sulla pelle La superficie del derma del bambino presto o 24 ore dopo l'alimentazione diventa coperta da un'eruzione cutanea, cambia il suo colore in rosso-rosato. Spesso, i bambini provano un prurito doloroso, con una reazione allergica a lungo termine, la pelle inizia a staccarsi.
  2. Nel tratto digestivo. Diversi alimenti che causano allergie durante l'allattamento al seno nel menu della madre possono dare una reazione diversa dal tratto gastrointestinale: abbondante rigurgito, stitichezza o diarrea, nonché coliche dolorose, a causa delle quali il bambino praticamente non dorme.
  3. Nel sistema respiratorio. Gli allergeni fanno sì che il sistema immunitario funzioni attivamente, e spesso i sintomi di cui sopra sono combinati con un naso che cola, una congestione nasale nel bambino e difficoltà di respirazione a causa del gonfiore delle mucose del tratto respiratorio superiore.

Molte madri hanno paura che dopo aver dato da mangiare alle zucche, abbia gravi problemi con la sedia e il benessere generale - e decida che il bambino è allergico al latte materno, e interrompe l'HB.

Il verificarsi di allergie con HBV è molto raro a causa della mancanza di percezione delle briciole di latte materno. Nel 99% dei casi di eruzione cutanea sulla pelle, i problemi con la sedia sono il risultato di un'alimentazione scorretta di una madre che allatta. Durante la gravidanza molte donne si abituano ad assecondare i loro capricci e mangiare tutto, ma dopo il parto non possono semplicemente passare al menu "responsabile" e spesso si sbizzarriscono mangiando prodotti allergici durante l'allattamento.

Affinché il bambino si senta bene, non soffra di allergie e si sviluppi al ritmo giusto, la madre che allatta deve sforzarsi di mantenere le HB e rendere il latte il più sano e sicuro possibile per il bambino. Per fare questo, le donne dovrebbero seguire una certa dieta, tenere un diario alimentare e introdurre gradualmente nuovi frutti e cereali nella loro dieta. I prodotti che causano allergie nei neonati nei primi mesi possono essere riprovati dopo 3-4 settimane.

Cause di allergie

L'apparato digerente del bambino produce enzimi che scompongono i componenti del latte in comodi frammenti ed elementi per l'assorbimento. All'inizio, l'intestino può produrre solo quelle sostanze che possono trasformare il latte materno. Se ci sono tracce di elementi non familiari e difficili nel prodotto della lattazione, non ci saranno enzimi per la loro scissione, e generalmente andranno lungo il sistema digestivo, causando putrefazione e fermentazione.

Gli elementi Unsplit producono tossine che il fegato del bambino non può affrontare. Le sostanze nocive passano attraverso i reni e le ghiandole sudoripare. Accumulando nei pori e sulla superficie del derma, le tossine causano irritazione cutanea - eruzione cutanea, infiammazione e desquamazione.

La composizione del latte, nella sua essenza, è costante - è "prodotta" dal plasma sanguigno e in essa, indipendentemente dalla dieta della madre che allatta, c'è sempre lo stesso contenuto di vitamine e sostanze nutritive. Cambiando il menu, non renderai il prodotto della lattazione più nutriente, grasso o dolce, ma tutto ciò che mangi può lasciare le tue "impronte" nel latte.

Per evitare che ciò accada, una madre che allatta deve seguire una dieta, evitando l'inclusione di potenziali allergeni durante l'allattamento nella sua dieta. Sarà bello se inizi un diario alimentare, dove inserirai il menu del giorno, la composizione dei piatti e i metodi di cottura, e segnerà in una casella separata la reazione del bambino all'allattamento al seno durante il giorno.

Sostanze e allergeni alimentari

  1. Una madre che allatta dai primi giorni dovrebbe abbandonare la maggior parte dei prodotti del negozio. Gli emulsionanti, i coloranti e gli esaltatori di sapidità inclusi in essi sono allergeni provati per i bambini. Non comprare salsicce, latticini e yogurt con additivi, salse. Per il cibo, preferibilmente congelato piuttosto che carne fresca. I prodotti refrigerati possono essere immersi in soluzioni nocive - quindi le briciole sono allergiche al pollo.
  2. Stranamente, ma i multivitaminici e le tisane, che molte madri bevono per aumentare l'allattamento, possono causare allergie nei neonati.
  3. Una sovrabbondanza di alcuni elementi nel prodotto che è stato mangiato dalla madre può portare a una reazione temporanea negativa nel bambino. Così, il bambino può sviluppare un'eruzione da cavolo marino ricco di iodio, prurito dalla ricotta riempita di calcio. Raramente, ma i pediatri hanno notato casi in cui l'allergia al grano saraceno si manifesta nei bambini a causa dell'enorme contenuto di ferro in esso contenuto.

Senza glutine

Il glutine si trova in molti cereali che usavamo nella vita di tutti i giorni. È nelle colture di cereali - orzo, segale e grano, così il bambino può facilmente diventare coperto da un'eruzione dopo che una madre che allatta mangia una fetta di pane normale a cena o ha un morso di cereali o muesli. Avendo un menù low-key, una donna potrebbe pensare che sia accaduta una cosa terribile - era allergica al latte nei neonati, ma di norma era senza glutine.

L'allergia al glutine nei bambini è la reazione negativa alimentare più comune. Questa proteina vegetale causa eruzioni cutanee e problemi intestinali nei bambini sensibili e allergici.

Per proteggere i bambini dalle allergie alimentari al glutine, con HB nei primi 3-4 mesi, la madre dovrebbe mangiare cereali che non contengano questa proteina vegetale. Il mais, il grano saraceno o il porridge di riso, privati ​​di proteine ​​allergiche, saranno l'ideale per il menù del mattino.

zucchero

L'abbondanza di zuccheri nel menu di una madre che allatta anche spesso influenza negativamente la condizione del bambino con HB. Nell'intestino delle briciole, non ci sono ancora abbastanza enzimi in grado di scomporre le tracce di saccarosio nel latte. Questo elemento difficilmente digeribile causa processi di fermentazione nel tratto gastrointestinale, con conseguente colica dolorosa in un rash infantile e fastidioso sulla pelle - questo è il modo in cui l'allergia agli zuccheri appare nei bambini.

Affinché il neonato non provi tale disagio, la madre dovrebbe limitare l'assunzione di zucchero, oltre ad abbandonare i prodotti a base di burro dolce.

Proteine ​​del latte

Un bambino con HB potrebbe essere allergico al latte vaccino, le cui tracce sono nel latte di una madre che allatta. Fino ad ora, molte madri bevevano molto latte al latte per aumentare l'allattamento, con questa proteina di mucca per il bambino è l'allergene più forte. Dopo aver bevuto abbondantemente "sbiancato" la mamma, i bambini spesso hanno uno sfogo, feci verdastre e sciolte e una colica dolorosa.

Poiché il tè e i cereali "imbiancati" sono l'alimentazione per le madri che allattano e che sono stati sistemati da generazioni, il fatto di eruzioni cutanee di briciole e problemi con le feci è percepito da molte donne come un'allergia al latte materno.

Il volume della lattazione ha poco effetto sul consumo di latte da parte della madre che allatta, la dinamica positiva dopo tale consumo è in realtà basata sul fatto che le bevande calde contribuiscono all'afflusso di latte. Puoi bere acqua bollita - l'effetto sarà lo stesso, ma senza il rischio di una reazione alle proteine ​​della mucca nei bambini.

Le restrizioni si applicano solo al latte vaccino: kefir, ryazhenka e panna acida a basso contenuto di grassi, è possibile continuare a mangiare, perché il lavoro dei batteri dell'acido lattico influisce sulle proteine ​​del latte e non è in grado di provocare una reazione negativa.

verdure

Certo, le verdure sono molto utili e devono essere incluse nella dieta di una madre che allatta. Ma sono ancora in grado di provocare una reazione negativa in alcuni bambini e un certo disagio. È importante essere in grado di distinguere tra veri allergeni e l'effetto delle verdure.

Ci sono un certo numero di alimenti che influenzano in modo specifico il nostro sistema digestivo. La barbabietola, per esempio, ha un effetto lassativo, e la diluizione delle feci dopo di essa non parlerà della reazione negativa degli intestini del bambino - ha semplicemente "funzionato" il feto. Se, dopo uno stufato di verdure mangiato dalla madre, il bambino soffre di coliche, non è un'allergia ai broccoli nei neonati, ma l'effetto del cavolo.

Alle donne con HB è meglio abbandonare le verdure che causano la flatulenza:

  • cavolo bianco,
  • broccoli;
  • cavolfiore;
  • Cavoletti di Bruxelles;
  • piselli;
  • fagioli;
  • lenticchie e altri legumi.

Questi frutti, sebbene non causino allergia in un bambino, ti assicureranno una notte insonne, poiché le loro tracce nel latte porteranno alla formazione di coliche nei neonati.

Quando scegli le verdure per la tua dieta, le giovani madri dovrebbero essere guidate dal loro colore. Più ricca è la tinta rossa - maggiore è la probabilità che questo prodotto allergenico durante l'allattamento sia troppo duro per il corpo immaturo del bambino.

  • Scartare i pomodori, le salse e il succo a base di essi;
  • usa la purea di zucca con cura;
  • A volte, con particolare sensibilità, i bambini possono essere allergici alle carote.

Gli episodi di una reazione negativa non influenzano la futura alimentazione delle briciole in seguito. Se nei primi mesi di vita ci sono stati casi di allergia alla zucca nei neonati, non è necessario rinunciare per sempre. Entro 6-7 mesi, il bambino sarà pronto per impararlo con successo.

Ma non solo le verdure stesse possono causare allergie alimentari nel bambino. I frutti stagionali e portati dai paesi del sud vengono solitamente trattati all'esterno con conservanti. Gli agricoltori importati stanno attivamente utilizzando per preservare e aumentare la resa dei pesticidi rimasti nel frutto. Pertanto, è meglio tagliare la buccia dalle verdure ed evitare di comprare cetrioli "freschi" a dicembre.

frutta

La regola della stagionalità si applica alla frutta. È meglio per le madri che allattano evitare di comprare frutta da altre zone, e anche di non mangiare bacche rosse e arancioni per i primi sei mesi. Inoltre, dovrai aspettare a lungo quando puoi concederti agli agrumi - anche un limone utile nel tè madre può causare un'allergia in un bambino.

Recentemente, i bambini hanno un'allergia anche a una banana apparentemente neutrale. Pertanto, qualsiasi frutto, ad eccezione delle mele e delle pere locali, dovrebbe essere provato per 3-4 mesi. A questo punto, gli intestini del bambino sono già abbastanza forti da raccogliere gli enzimi in tempo utile per spaccare tracce di nuovi prodotti nel latte di mia madre.

Allergia per HB in un bambino, come prevenirne il verificarsi

Con dispiacere delle madri, le allergie all'HBV sono abbastanza comuni. Le donne credono erroneamente che l'allattamento al seno proteggerà il bambino dal verificarsi di una reazione allergica. Tuttavia, si deve ammettere che il suo livello di prevalenza è inferiore rispetto a quando si alimenta con miscele artificiali.

Un ruolo importante nel plasmare la salute del bambino che viene allattato al seno è giocato dalla nutrizione della madre. Se segui la dieta di una madre che allatta con allergie nei bambini, puoi rapidamente liberarti dell'ipersensibilità. Come distinguere i segni di allergia in un bambino e come liberarsene?

Cos'è un'allergia

Una reazione allergica è la risposta dell'organismo alle sostanze che penetrano in esso, che percepisce come estraneo, con conseguente ipersensibilità.

Le microparticelle che innescano lo sviluppo di una tale reazione sono chiamate allergeni. Se parliamo di allergie alimentari, allora il suo sviluppo è promosso, di regola, dalle proteine ​​che compongono il cibo, così come tutti i tipi di componenti sintetici (stabilizzanti, coloranti o conservanti).

Gli allergeni contenuti nei prodotti possono alterare le loro proprietà come risultato del trattamento termico, mentre alcuni sono esenti da proprietà allergeniche, mentre altri, al contrario, li aumentano.

motivi

Nessuna madre è immune da allergie al seno. Essendo tornata dalla maternità con un neonato, la donna inizia gradualmente a tornare alla sua vita normale e alle sue abitudini alimentari. Notti insonni, stanchezza, cure 24 ore su 24, tutto questo non lascia alla giovane madre il tempo di cucinare cibi gustosi e salutari, quindi a volte deve mangiare qualcosa che non richiede tempo per cucinare.

A prima vista, i prodotti sembrano essere assolutamente innocui, ma inaspettatamente un bambino sviluppa un'allergia, quindi una donna che allatta deve escludere molti piatti dal suo menù giornaliero.

Le principali ragioni che causano i sintomi di allergia in un neonato durante l'allattamento al seno sono:

  • Predisposizione ereditaria Il rischio di sviluppare allergie per HB in un bambino aumenta quando uno dei genitori ha una predisposizione all'ipersensibilità a certe sostanze.
  • Ipossia del feto. Quando il bambino ha avuto una mancanza di ossigeno nel processo di sviluppo prenatale o di parto, questo può portare all'interruzione della formazione delle funzioni digestive e della carenza enzimatica nel tratto gastrointestinale.
  • Condizioni patologiche durante la gravidanza. Una forte tossiemia in una donna, sia nel primo che nel tardo periodo, può influire negativamente sulle funzioni protettive del corpo del bambino, una violazione della quale si verifica dopo la nascita. L'uso da parte della madre di prodotti allergenici durante l'allattamento al seno può portare al fatto che le particelle divise della sostanza con il latte entrano nel tubo digerente del bambino e causano una risposta sotto forma di eruzione cutanea e arrossamento della pelle.
  • Abitudini nocive della madre. Il fumo, l'uso di alcol o droghe durante il periodo della gravidanza può portare a patologie di vari organi e sistemi in un neonato, oltre a provocare lo sviluppo di allergie.
  • Malattie infettive Alcune malattie virali o batteriche trasferite durante la gravidanza dalla madre aumentano la sensibilizzazione del bambino.
  • Terapia antibiotica L'accettazione di farmaci antibatterici può influire negativamente sullo sviluppo fetale del feto, oltre a portare a vari disturbi della salute nei bambini.

A volte un'eruzione cutanea delle briciole può verificarsi inaspettatamente sui prodotti ordinari. Ad esempio, un'allergia alla farina d'avena nei bambini può svilupparsi se la madre con gastrite o altre malattie gastrointestinali di eziologia infiammatoria peggiora in HB, quindi deve mangiare la farina d'avena in modo che il muco avvolga lo stomaco e protegga contro gli effetti negativi di altre sostanze. Il sistema immunitario non formato di un bambino potrebbe non affrontare una tale quantità di carboidrati e proteine ​​estranei provenienti dal latte che reagisce con la comparsa di reazioni allergiche.

sintomi

Essere allergici a un bambino durante l'allattamento può essere diverso. La gravità delle manifestazioni cliniche dipende dalla forza del principio attivo e dalle caratteristiche individuali del bambino.

Le eruzioni cutanee più comuni che si verificano in risposta all'uso da parte della madre di alcuni prodotti allergenici durante l'allattamento.

Le manifestazioni cutanee di allergie per HB in un bambino includono:

  1. Tutti i tipi di eruzioni cutanee.
  2. Diatesi, manifestata da prurito, arrossamento e desquamazione sulle guance.
  3. Iperemia della pelle
  4. Eruzione imperfetta di pannolino sul prete e all'inguine di un bambino, anche se si osservano le regole della cura igienica.
  5. Eruzione simile al rash che si verifica anche con un lieve surriscaldamento.
  6. Croste lattiginose che appaiono sul cuoio capelluto.
  7. Orticaria.

La dermatite allergica nei bambini allattati al seno di solito si sviluppa 1-2 giorni dopo che una donna ha mangiato una sorta di prodotto inappropriato. Prima che si verifichi un'eruzione cutanea, un allergene dovrebbe accumularsi nel sangue del bambino. Ma per sbarazzarsi dell'eruzione cutanea devono essere almeno 10-14 giorni.

Le allergie possono a volte mostrare i sintomi del tratto gastrointestinale:

  • vomito;
  • copioso rigurgito;
  • costipazione;
  • distensione addominale e formazione di gas;
  • diarrea con varie impurità.

Molto raramente si sviluppano sintomi di disturbi del sistema respiratorio, manifestati da rinite, broncospasmo e nei casi più gravi, asma bronchiale. Di solito si verificano nei bambini allergici con alta sensibilizzazione a vari tipi di sostanze irritanti.

diagnostica

Non è sempre facile identificare un'allergia in un bambino di un mese durante l'allattamento, come potrebbe sembrare a prima vista, perché non tutte le macchie rosse sulla pelle indicano un'ipersensibilità.

All'età di 3-4 settimane, il bambino può improvvisamente apparire brufoli scarlatti sul viso, sul collo o sul busto. La madre eccitata inizia a escludere vari prodotti, uno per uno, ma le manifestazioni dermatologiche delle briciole non scompaiono o, al contrario, diventano sempre più intense.

La ragione di tali cambiamenti è lo squilibrio ormonale. Più vicino all'età di un mese, il corpo del bambino viene completamente ripulito dagli ormoni materni che ha ricevuto durante la gravidanza e il parto, e i suoi inizi sono in via di sviluppo. Le eruzioni cutanee sulla pelle sono spesso chiamate acne dei neonati o un'eruzione di tre settimane, poiché le macchie scompaiono spontaneamente dopo 14-20 giorni.

Identificare le allergie nei bambini durante l'allattamento al seno coinvolto un pediatra o allergologo.

La diagnosi è stabilita sulla base dei seguenti dati:

  • storia di manifestazioni di ipersensibilità del corpo;
  • cercare la relazione tra l'insorgenza di eruzioni cutanee e le preferenze di gusto della madre;
  • esame esterno del bambino;
  • esame del sangue, che è determinato dall'eosinofilia e alti livelli di immunoglobulina E;
  • Ultrasuoni degli organi addominali per escludere la patologia degli organi interni.

trattamento

Se un neonato sviluppa un'allergia che si sviluppa durante l'allattamento al seno, è necessario visitare un medico in modo che possa determinare la causa di questa reazione. L'identificazione degli allergeni consente di scegliere il trattamento necessario e di escludere alcuni prodotti dalla madre durante l'allattamento.

Se la ragione della comparsa di reazioni cutanee in un bambino risiede nelle peculiarità della nutrizione, quindi sulla base dei risultati dei test allergologici, è necessario correggere la dieta ipoallergenica per HB.

Prodotti che possono provocare una reazione di ipersensibilità:

Se l'esclusione di questi prodotti non aiuta a liberarsi dalle allergie, allora tutti i piatti sospetti dovrebbero essere rimossi, quindi gradualmente introdurli nella dieta iniziando con una piccola quantità e osservare la reazione delle briciole. Una dieta che allatta può sembrare abbastanza dura, tuttavia, tali misure sono necessarie per garantire che il bambino non abbia allergie. Per il bene della salute del bambino, ogni madre accetterà di sacrificare le sue dipendenze alimentari per un po '.

Quando la correzione della dieta della mamma non dà risultati positivi, il pediatra può prescrivere farmaci per il bambino, volti ad eliminare i segni di allergie e desensibilizzazione del corpo. Per questo scopo, il miglior uso degli antistaminici. I farmaci in questo gruppo legano l'istamina, che è prodotta dalle cellule immunitarie in risposta al contatto con l'allergene.

Questi farmaci includono:

  1. Fenistil New - medicina antistaminica, presentata in forma liquida. È usato per trattare le allergie nei bambini da 1 mese.
  2. Sovrastin - il principio attivo è la clorapiramina, che, se rilasciata nel sangue, blocca l'istamina. Il farmaco è disponibile in compresse e forma iniettabile. Permesso di usare nei bambini a partire da un mese per eliminare i segni di allergie.
  3. Zyrtec è una medicina a base di cetirizina. Disponibile sotto forma di compresse e gocce, tuttavia, per eliminare l'ipersensibilità nei bambini è consentito utilizzare solo gocce quando raggiungono i sei mesi.

L'uso dei farmaci deve essere coordinato con il medico, poiché il loro uso incontrollato può causare gravi danni al corpo dei bambini.

Tuttavia, l'attenzione principale nel liberarsi delle allergie nei bambini dovrebbe mirare ad eliminare dalla dieta i prodotti della madre che allattano che possono causare lo sviluppo di reazioni allergiche nel bambino.

Misure preventive

Quando il bambino ha allergie alimentari, non introdurre alimenti supplementari prima dei sei mesi di età, mentre cerca di lasciare il bambino in allattamento il più a lungo possibile. Dopo tutto, il latte materno è molto più utile di qualsiasi altra, anche la più moderna e costosa formula artificiale.

Gli alimenti che hanno un'alta allergenicità, come noci, agrumi o miele, non dovrebbero essere offerti a un bambino prima di 1-2 anni.

Le principali misure preventive volte a prevenire l'insorgenza di reazioni allergiche in un bambino fino a sei mesi sono legate alla dieta della madre.

Cosa mangiare durante l'allattamento al seno per evitare le allergie:

  • latticini - kefir, latte cotto fermentato, latticello, yogurt, acidophilus;
  • cereali - grano saraceno, riso, farina d'avena, mais;
  • carne - carne magra di manzo, vitello, tacchino, carne di pollo in forma bollita o al forno;
  • pesce - nasello, merluzzo;
  • prodotti da forno - pasticcini a base di farina integrale, biscotti lunghi, pane;
  • olio vegetale - girasole, oliva, semi di lino;
  • bevande - tè verde, succo di frutta, bevande alla frutta e gelatina di frutta secca;
  • frutta e verdura, eccetto il rosso.

L'allergia si riferisce a quelle condizioni che sono più facili da prevenire rispetto al trattare ed eliminare i sintomi. Mantenere una dieta per le mamme che allattano aiuterà a garantire che il bambino non abbia allergie. Se le briciole sviluppano una reazione di ipersensibilità, allora è necessario contattare il pediatra per determinare l'eziologia e la scelta della terapia appropriata.

Allergie al seno

Cosa è possibile allergie allattamento al seno?

L'allergia è una maggiore sensibilità del corpo a determinate sostanze (allergeni). Il sistema immunitario reagisce all'ingestione di sostanze estranee e si sviluppa una reazione allergica. Le allergie possono verificarsi su cibo, polvere, polline, peli di animali domestici, farmaci e altro ancora. Se la malattia si verifica in una madre che allatta, è necessario trattare attentamente il trattamento. Non è raccomandato l'uso di farmaci, perché insieme al latte materno, i farmaci possono essere trasmessi al bambino.

L'unica salvezza per la madre appena creata saranno rimedi popolari secolari per uso esterno e interno. Eliminano i sintomi della malattia, correggono il sistema immunitario e rimuovono gli allergeni dal sangue. È molto importante che i farmaci naturali non danneggino il bambino e la paziente stessa.

Allergie al seno: impatto sul bambino

Una reazione allergica nella madre non ha un effetto negativo diretto sul bambino. L'allergia è una malattia non infettiva e durante l'allattamento (Guo) non viene trasmessa al bambino.
Tuttavia, la malattia influisce sulla salute psicologica della madre e, quindi, del bambino. Il nervosismo dovuto alla malattia, combinato con il fatto che una madre che allatta ha molte responsabilità per prendersi cura di un bambino, può portare a stanchezza cronica e stress.

Stai attento

Circa il 92% delle morti umane è causato da diversi tipi di reazioni allergiche. E nella maggior parte dei casi non si tratta di casi singoli, ma di allergie ordinarie, che portano a complicazioni.

Il tipo più comune e pericoloso di allergia è Algnimus pesentrum, che può portare al cancro.

Inoltre, non è l'uomo stesso che è formalmente infetto, ma il gene dell'allergia, ma le sue cellule maligne si diffondono in tutto il corpo, infettando la persona, e tutto inizia con il solito starnuto.

Attualmente è in corso il programma federale "Healthy Nation", in base al quale ogni residente della Federazione Russa e della CSI riceve un farmaco per il trattamento delle allergie a un prezzo ridotto di 1 rublo.

Elena Malysheva ha parlato in dettaglio di questo farmaco nel programma Salute, puoi leggere la versione testuale sul suo sito web.

Il trattamento di una reazione allergica in una madre che allatta è necessario. Tuttavia, vale la pena di affrontare la terapia con cautela, dal momento che eventuali farmaci e prodotti che una madre consuma in caso di hsg possono entrare nel latte materno o influenzarne la quantità e la qualità. È molto importante condurre un trattamento tempestivo e sicuro ed eliminare le manifestazioni di allergie.

Allergia durante l'allattamento: cause

La manifestazione di allergia durante l'allattamento è spesso dovuta al fatto che la gravidanza causa un indebolimento dell'immunità di una donna in modo che le difese del corpo non siano dirette contro il feto. Lo stato di immunodeficienza è sovrapposto a stress e stanchezza cronica a causa della necessità di prendersi cura del bambino dopo il parto. Pertanto, durante l'allattamento al seno si verificano spesso manifestazioni di allergia a varie sostanze.

Una reazione allergica è causata dal contatto con un allergene. Allo stesso tempo, il sistema immunitario della madre che allatta "include" il meccanismo di difesa contro l'agente estraneo e il processo infiammatorio si sviluppa.
Esistono diversi tipi principali di allergeni:

  1. Il cibo è certi cibi. Gli allergeni alimentari includono spesso latte, uova, pesce e frutti di mare, noci e alcuni frutti. Inoltre, una reazione allergica spesso sviluppa coloranti e conservanti.
  2. Medicinali. Una reazione allergica può svilupparsi su alcuni farmaci, in particolare sugli antidolorifici e gli antibiotici.
  3. Polline. Il polline della fioritura di molte piante è una causa comune di allergie stagionali.
  4. Delle famiglie. Tali allergeni includono polvere, lana di piante domestiche, acari microscopici e loro prodotti metabolici, componenti di prodotti chimici domestici o cosmetici.
  5. Insetti. Una reazione dolorosa può svilupparsi sulle punture di insetti, in particolare sulle api.
  6. Parassiti. Le allergie possono svilupparsi sui prodotti del metabolismo dei parassiti (elminti) che vivono negli esseri umani.
  7. Fattori fisici A volte i sintomi di allergia si verificano dopo l'esposizione alla pelle del freddo, sole o radiazioni ultraviolette in un lettino abbronzante. Allo stesso tempo non c'è contatto con l'allergene, solo l'impatto di fattori avversi stimola lo sviluppo di processi patologici nella pelle.

Sintomi di allergia durante l'allattamento

A seconda del tipo di allergia, si sviluppano vari sintomi.

Manifestazioni cutanee: eruzioni cutanee e vesciche, orticaria, dermatiti, eczema. I sintomi della pelle si sviluppano più spesso sulle braccia, sull'addome e sul torace, ma possono interessare anche altre aree del corpo. La pelle interessata potrebbe prudere o infornare.

L'orticaria è una manifestazione frequente di allergia in caso di hsv. Questo può causare orticaria acuta e cronica. L'orticaria acuta si sviluppa in risposta al contatto del corpo di una madre che allatta con un allergene. La reazione allergica allo stesso tempo dura da alcune ore a diversi giorni. Con orticaria cronica, l'eruzione compare regolarmente. È importante determinare quale sostanza sviluppa l'allergia e eliminare o minimizzare il contatto con esso. Tuttavia, l'orticaria cronica è un segno di anomalie nel sistema immunitario. Se escludiamo un allergene, col tempo potrebbe svilupparsi in un'altra sostanza.

Ho ricercato le allergie per molti anni. Le reazioni allergiche nel corpo umano portano al verificarsi delle malattie più pericolose. E tutto inizia con il fatto che una persona prude prurito al naso, starnuti, naso che cola, macchie rosse sulla pelle, in alcuni casi, soffocamento. Circa il 92% delle morti umane è causato da diversi tipi di reazioni allergiche e non è solo la morte da gravi malattie allergiche. La stragrande maggioranza delle cosiddette "morti naturali" sono le conseguenze della presenza della solita innocua allergia.

Il fatto successivo è che puoi bere medicine per le allergie, ma questo non cura la vera causa della malattia. L'unica medicina ufficialmente raccomandata dal Ministero della Salute per il trattamento delle allergie e utilizzata dagli allergici nel loro lavoro è Alergyx. Il farmaco influenza la causa della malattia, rendendo possibile eliminare completamente e definitivamente le allergie. Inoltre, nell'ambito del programma federale, ogni residente della Federazione Russa può acquistarlo per 1 solo rublo.

Lesione della mucosa Durante l'allattamento può sviluppare rinite allergica, tosse (fino all'asma bronchiale allergico), congiuntivite.

Disturbi nervosi Manifestazioni di allergie portano ad un aumento del nervosismo, disturbi del sonno.

Allergia durante l'allattamento: cosa mangiare?

Nutrition nursing mom - è una questione chiave. Una donna dovrebbe ricevere tutte le sostanze necessarie e allo stesso tempo evitare prodotti che potrebbero causare allergie. Tutto ciò che una donna in allattamento può cambiare la composizione del latte materno. Una volta nel latte, queste o altre sostanze possono innescare disturbi digestivi o una reazione allergica in un bambino. Inoltre, il sistema immunitario della madre non ha avuto il tempo di riprendersi dopo il parto, e l'uso di un certo numero di prodotti può provocare un'allergia nella donna stessa. Se una madre che allatta sviluppa un'allergia alimentare, è necessario determinare esattamente che cosa il corpo dimostra la reazione ed escludere questo prodotto dalla dieta.

In generale, per prevenire lo sviluppo di un'allergia, una donna che allatta al seno può evitare certi frutti (agrumi, bacche colorate), cioccolato e noci, dolci, pesce e frutti di mare, cibi grassi, fritti, salati, in salamoia e bevande colorate.

È utile mangiare cereali, verdure fresche e bollite o al vapore, zuppe di verdure, frutta durante l'allattamento. Per bere è meglio usare acqua senza gas, composte.

Durante l'allattamento, si consiglia vivamente di avere un diario alimentare speciale. In questo diario è necessario registrare i prodotti e i piatti che una donna mangia e come reagisce il bambino. Con l'aiuto di un diario di questo tipo, puoi tracciare con precisione quale cibo ha un effetto negativo sul bambino.

Trattamento allergico durante l'allattamento

La condizione principale per il successo del trattamento della malattia in una madre che allatta è determinare cosa si sviluppa l'allergia ed eliminare il contatto con l'allergene. Solo così puoi essere sicuro che il trattamento sarà efficace e le allergie non torneranno.

Dopo di ciò, puoi procedere al trattamento sintomatico.
Ottimale per il trattamento delle allergie durante l'allattamento può essere chiamato rimedi popolari. Tale terapia è più attenta e sicura per il bambino. Tuttavia, le donne che allattano devono prestare attenzione quando assumono medicinali tradizionali per via orale, dal momento che molte erbe medicinali possono essere trasmesse attraverso il latte e influenzare le condizioni del bambino. Prima di iniziare a prendere farmaci, è necessario studiare le proprietà di tutti i loro componenti costitutivi.

Storie dei nostri lettori

Mi sono liberato di allergie per sempre! Sono passati 2 anni da quando ho dimenticato le allergie. Oh, non hai idea di quanto ho sofferto, quanto ho provato - niente ha aiutato. Quante volte sono andato in clinica, ma mi sono stati prescritti ripetuti farmaci inutili, e quando sono tornato i dottori hanno semplicemente fatto spallucce. Alla fine, ho fatto fronte alle allergie e grazie a questo articolo. Chiunque abbia un'allergia - assicurati di leggere!

Leggi l'articolo completo >>>

Strutture all'aperto

  1. Comprime. Comprime sulla pelle colpita contribuirà a ridurre il prurito e sbarazzarsi dell'eruzione. Quando gli alveari usano compresse di aceto di sidro di mele, linfa di betulla fresca o aloe o succo di kalanchoe. La procedura deve essere eseguita ogni giorno per 1,5-2 ore, mentre è possibile alternare diversi tipi di compresse. Il trattamento dura fino a quando i sintomi della malattia sono passati.
  2. Bagni con decotto alle erbe. Per tali bagni, i decotti di camomilla, corteccia di quercia, calendula, successione, viole del pensiero, rosmarino selvatico faranno. Per cucinare il brodo 5 cucchiai. l. erba secca o una miscela di erbe viene versato con un litro di acqua bollente e infuso per un'ora. Quindi questo brodo viene filtrato e aggiunto al bagno. Tali bagni contribuiranno ad alleviare l'infiammazione, a ridurre il prurito. È necessario prendere bagni curativi per un quarto d'ora più volte alla settimana. Dopo la procedura è necessario risciacquare con acqua pulita, in particolare lavare accuratamente il torace.

Prima di fare il bagno, devi assicurarti di non essere allergico alle piante medicinali. Per fare questo, puoi fare un impacco di decotto a base di erbe su una piccola area sana di pelle e attendere qualche ora. Se non si verifica arrossamento o arrossamento, non si è allergici alla pianta medicinale.

Brodi di queste erbe possono anche essere utilizzati per pulire la pelle infiammata più volte al giorno. Questo aiuterà ad alleviare il prurito e ridurre l'eruzione cutanea.

Farmaci per somministrazione orale

  1. Camomilla. Un decotto di questa pianta medicinale è anche utile da portare dentro. La camomilla è assolutamente sicura durante la gravidanza e l'allattamento. Per cucinare il brodo 1 s. l. i fiori secchi di camomilla vengono versati con un bicchiere di acqua bollente, infusi per mezz'ora, quindi filtrati. Bere ¼ tazza quattro volte al giorno. Il colore della camomilla al vapore, che è rimasto dopo la cottura del brodo, può essere usato per comprimere sulla pelle interessata. Compresse messi a 1,5-2 ore.
  2. Liquirizia amara. La liquirizia o la liquirizia è un trattamento efficace per le allergie. Il suo uso è sicuro durante l'allattamento. La liquirizia ha un effetto positivo complesso sul corpo di una madre che allatta e contribuisce non solo al trattamento delle allergie, ma anche alla prevenzione di un certo numero di malattie. Per preparare il brodo, 15 g di radice schiacciata di questa pianta viene versata con 1 tazza di acqua bollente, tirata per mezz'ora, quindi filtrata. Assumi 2 cucchiaini. decotto 4 volte al giorno. Il brodo può anche pulire la pelle infiammata.
  3. Nettles. Il trattamento con un decotto di ortica aiuta a far fronte alle allergie e, inoltre, stimola la produzione di latte e donne che allattano. Per cucinare il brodo prendi 5 cucchiai. l. colori di ortica a 0,5 litri di acqua bollente, insistere in un thermos per 2 ore, quindi filtrare. Prendi mezzo bicchiere di un rimedio tre volte al giorno.
  4. Spara viburno. La pianta ha effetti anti-allergici e anti-infiammatori. Giovani germogli di viburno schiacciarono e versarono acqua bollente. A 1 tazza di acqua bollente prendere 1 cucchiaio. l. spara. Brodo insistere su un bagno di vapore per un quarto d'ora, poi insistere, avvolto con una coperta, 1 ora, quindi filtrare. Bevi mezzo bicchiere di droga due volte al giorno.

Misure di prevenzione allergia allattamento

Se una donna sa di essere soggetta a attacchi allergici, allora semplici misure preventive ridurranno al minimo il rischio di manifestarsi della malattia a r.

  1. Se si verifica una reazione allergica al polline delle piante, durante il periodo di fioritura è necessario uscire raramente, cercare di evitare i luoghi in cui questa pianta cresce. Tornando a casa, devi cambiare i vestiti. I vestiti per la casa non devono entrare in contatto con gli abiti da strada e devono essere indossati solo dopo aver fatto la doccia. Devi anche lavare i capelli e lavare le cose più spesso del solito. Queste misure sono progettate per rimuovere il polline da capelli, pelle e vestiti e ridurre il contatto con l'allergene.
  2. Se si sviluppa un'allergia domestica (polvere o acari), è necessario eseguire più spesso la pulizia a umido dell'appartamento, cambiare la biancheria da letto.
  3. Corretta alimentazione e stile di vita sano. Per la salute del sistema immunitario è importante mantenere il corpo in buona forma. È necessario camminare più spesso all'aria aperta, che sarà molto utile per il bambino, fare sport (almeno fare alcuni esercizi al mattino mentre il bambino è ancora addormentato), mangiare cibo sano e completo. Non meno importante è lo stato psicologico della madre che allatta: è importante essere di buon umore, sorridere e godersi ogni nuovo giorno con il bambino.

(Ancora nessun voto)

Allergia per HB in un bambino, come prevenirne il verificarsi

Con dispiacere delle madri, le allergie all'HBV sono abbastanza comuni. Le donne credono erroneamente che l'allattamento al seno proteggerà il bambino dal verificarsi di una reazione allergica. Tuttavia, si deve ammettere che il suo livello di prevalenza è inferiore rispetto a quando si alimenta con miscele artificiali.

Un ruolo importante nel plasmare la salute del bambino che viene allattato al seno. giocando a cibo materno. Se segui la dieta di una madre che allatta con allergie nei bambini, puoi rapidamente liberarti dell'ipersensibilità. Come distinguere i segni di allergia in un bambino e come liberarsene?

Cos'è un'allergia

Una reazione allergica è la risposta dell'organismo alle sostanze che penetrano in esso, che percepisce come estraneo, con conseguente ipersensibilità.

Le microparticelle che innescano lo sviluppo di una tale reazione sono chiamate allergeni. Se parliamo di allergie alimentari, allora il suo sviluppo è promosso, di regola, dalle proteine ​​che compongono il cibo, così come tutti i tipi di componenti sintetici (stabilizzanti, coloranti o conservanti).

Gli allergeni contenuti nei prodotti possono alterare le loro proprietà come risultato del trattamento termico, mentre alcuni sono esenti da proprietà allergeniche, mentre altri, al contrario, li aumentano.

Nessuna madre è immune da allergie al seno. Essendo tornata dalla maternità con un neonato, la donna inizia gradualmente a tornare alla sua vita normale e alle sue abitudini alimentari. Notti insonni, stanchezza, cure 24 ore su 24, tutto questo non lascia alla giovane madre il tempo di cucinare cibi gustosi e salutari, quindi a volte deve mangiare qualcosa che non richiede tempo per cucinare.

A prima vista, i prodotti sembrano essere assolutamente innocui, ma inaspettatamente un bambino sviluppa un'allergia, quindi una donna che allatta deve escludere molti piatti dal suo menù giornaliero.

Le principali ragioni che causano i sintomi di allergia in un neonato durante l'allattamento al seno sono:

  • Predisposizione ereditaria Il rischio di sviluppare allergie per HB in un bambino aumenta quando uno dei genitori ha una predisposizione all'ipersensibilità a certe sostanze.
  • Ipossia del feto. Quando il bambino ha avuto una mancanza di ossigeno nel processo di sviluppo prenatale o di parto, questo può portare all'interruzione della formazione delle funzioni digestive e della carenza enzimatica nel tratto gastrointestinale.
  • Condizioni patologiche durante la gravidanza. Una forte tossiemia in una donna, sia nel primo che nel tardo periodo, può influire negativamente sulle funzioni protettive del corpo del bambino, una violazione della quale si verifica dopo la nascita. L'uso da parte della madre di prodotti allergenici durante l'allattamento al seno può portare al fatto che le particelle divise della sostanza con il latte entrano nel tubo digerente del bambino e causano una risposta sotto forma di eruzione cutanea e arrossamento della pelle.
  • Abitudini nocive della madre. Il fumo, l'uso di alcol o droghe durante il periodo della gravidanza può portare a patologie di vari organi e sistemi in un neonato, oltre a provocare lo sviluppo di allergie.
  • Malattie infettive Alcune malattie virali o batteriche trasferite durante la gravidanza dalla madre aumentano la sensibilizzazione del bambino.
  • Terapia antibiotica L'accettazione di farmaci antibatterici può influire negativamente sullo sviluppo fetale del feto, oltre a portare a vari disturbi della salute nei bambini.

A volte un'eruzione cutanea delle briciole può verificarsi inaspettatamente sui prodotti ordinari. Ad esempio, un'allergia alla farina d'avena nei bambini può svilupparsi se la madre con gastrite o altre malattie gastrointestinali di eziologia infiammatoria peggiora in HB, quindi deve mangiare la farina d'avena in modo che il muco avvolga lo stomaco e protegga contro gli effetti negativi di altre sostanze. Il sistema immunitario non formato di un bambino potrebbe non affrontare una tale quantità di carboidrati e proteine ​​estranei provenienti dal latte che reagisce con la comparsa di reazioni allergiche.

Essere allergici a un bambino durante l'allattamento può essere diverso. La gravità delle manifestazioni cliniche dipende dalla forza del principio attivo e dalle caratteristiche individuali del bambino.

Le eruzioni cutanee più comuni che si verificano in risposta all'uso da parte della madre di alcuni prodotti allergenici durante l'allattamento.

Le manifestazioni cutanee di allergie per HB in un bambino includono:

  1. Tutti i tipi di eruzioni cutanee.
  2. Diatesi. manifestato da prurito, arrossamento e desquamazione sulle guance.
  3. Iperemia della pelle
  4. Eruzione imperfetta di pannolino sul prete e all'inguine di un bambino, anche se si osservano le regole della cura igienica.
  5. Eruzione di calore pungente. si verifica anche con un basso surriscaldamento.
  6. Croste lattiginose che appaiono sul cuoio capelluto.
  7. Orticaria.

La dermatite allergica nei bambini allattati al seno di solito si sviluppa 1-2 giorni dopo che una donna ha mangiato una sorta di prodotto inappropriato. Prima che si verifichi un'eruzione cutanea, un allergene dovrebbe accumularsi nel sangue del bambino. Ma per sbarazzarsi dell'eruzione cutanea devono essere almeno 10-14 giorni.

Le allergie possono a volte mostrare i sintomi del tratto gastrointestinale:

  • vomito;
  • copioso rigurgito;
  • costipazione;
  • distensione addominale e formazione di gas;
  • diarrea con varie impurità.

Molto raramente si sviluppano sintomi di disturbi del sistema respiratorio, manifestati dalla rinite. broncospasmo e nei casi gravi e asma bronchiale. Di solito si verificano nei bambini allergici con alta sensibilizzazione a vari tipi di sostanze irritanti.

diagnostica

Non è sempre facile identificare un'allergia in un bambino di un mese durante l'allattamento, come potrebbe sembrare a prima vista, perché non tutte le macchie rosse sulla pelle indicano un'ipersensibilità.

All'età di 3-4 settimane, il bambino può improvvisamente apparire brufoli scarlatti sul viso, sul collo o sul busto. La madre eccitata inizia a escludere vari prodotti, uno per uno, ma le manifestazioni dermatologiche delle briciole non scompaiono o, al contrario, diventano sempre più intense.

La ragione di tali cambiamenti è lo squilibrio ormonale. Più vicino all'età di un mese, il corpo del bambino viene completamente ripulito dagli ormoni materni che ha ricevuto durante la gravidanza e il parto, e i suoi inizi sono in via di sviluppo. Le eruzioni cutanee sulla pelle sono spesso chiamate acne dei neonati o un'eruzione di tre settimane, poiché le macchie scompaiono spontaneamente dopo 14-20 giorni.

Identificare le allergie nei bambini durante l'allattamento al seno coinvolto un pediatra o allergologo.

La diagnosi è stabilita sulla base dei seguenti dati:

  • storia di manifestazioni di ipersensibilità del corpo;
  • cercare la relazione tra l'insorgenza di eruzioni cutanee e le preferenze di gusto della madre;
  • esame esterno del bambino;
  • esame del sangue, che è determinato dall'eosinofilia e alti livelli di immunoglobulina E;
  • Ultrasuoni degli organi addominali per escludere la patologia degli organi interni.

Se un neonato sviluppa un'allergia che si sviluppa durante l'allattamento al seno, è necessario visitare un medico in modo che possa determinare la causa di questa reazione. L'identificazione degli allergeni consente di scegliere il trattamento necessario e di escludere alcuni prodotti dalla madre durante l'allattamento.

Se la ragione della comparsa di reazioni cutanee in un bambino risiede nelle peculiarità della nutrizione, quindi sulla base dei risultati dei test allergologici, è necessario correggere la dieta ipoallergenica per HB.

Prodotti che possono provocare una reazione di ipersensibilità:

Se l'esclusione di questi prodotti non aiuta a liberarsi dalle allergie, allora tutti i piatti sospetti dovrebbero essere rimossi, quindi gradualmente introdurli nella dieta iniziando con una piccola quantità e osservare la reazione delle briciole. Una dieta che allatta può sembrare abbastanza dura, tuttavia, tali misure sono necessarie per garantire che il bambino non abbia allergie. Per il bene della salute del bambino, ogni madre accetterà di sacrificare le sue dipendenze alimentari per un po '.

Quando la correzione della dieta della mamma non dà risultati positivi, il pediatra può prescrivere farmaci per il bambino, volti ad eliminare i segni di allergie e desensibilizzazione del corpo. Per questo scopo, il miglior uso degli antistaminici. I farmaci in questo gruppo legano l'istamina, che è prodotta dalle cellule immunitarie in risposta al contatto con l'allergene.

Questi farmaci includono:

  1. Fenistil New - medicina antistaminica, presentata in forma liquida. È usato per trattare le allergie nei bambini da 1 mese.
  2. Sovrastin - il principio attivo è la clorapiramina, che, se rilasciata nel sangue, blocca l'istamina. Il farmaco è disponibile in compresse e forma iniettabile. Permesso di usare nei bambini a partire da un mese per eliminare i segni di allergie.
  3. Zyrtec è una medicina a base di cetirizina. Disponibile sotto forma di compresse e gocce, tuttavia, per eliminare l'ipersensibilità nei bambini è consentito utilizzare solo gocce quando raggiungono i sei mesi.

L'uso dei farmaci deve essere coordinato con il medico, poiché il loro uso incontrollato può causare gravi danni al corpo dei bambini.

Tuttavia, l'attenzione principale nel liberarsi delle allergie nei bambini dovrebbe mirare ad eliminare dalla dieta i prodotti della madre che allattano che possono causare lo sviluppo di reazioni allergiche nel bambino.

Misure preventive

Quando il bambino ha allergie alimentari, non introdurre alimenti supplementari prima dei sei mesi di età, mentre cerca di lasciare il bambino in allattamento il più a lungo possibile. Dopo tutto, il latte materno è molto più utile di qualsiasi altra, anche la più moderna e costosa formula artificiale.

Gli alimenti che hanno un'alta allergenicità, come noci, agrumi o miele, non dovrebbero essere offerti a un bambino prima di 1-2 anni.

Le principali misure preventive volte a prevenire l'insorgenza di reazioni allergiche in un bambino fino a sei mesi sono legate alla dieta della madre.

Cosa mangiare durante l'allattamento al seno per evitare le allergie:

  • latticini - kefir, latte cotto fermentato, latticello, yogurt, acidophilus;
  • cereali - grano saraceno, riso, farina d'avena, mais;
  • carne - carne magra di manzo, vitello, tacchino, carne di pollo in forma bollita o al forno;
  • pesce - nasello, merluzzo;
  • prodotti da forno - pasticcini a base di farina integrale, biscotti lunghi, pane;
  • olio vegetale - girasole, oliva, semi di lino;
  • bevande - tè verde, succo di frutta, bevande alla frutta e gelatina di frutta secca;
  • frutta e verdura, eccetto il rosso.

L'allergia si riferisce a quelle condizioni che sono più facili da prevenire rispetto al trattare ed eliminare i sintomi. Mantenere una dieta per le mamme che allattano aiuterà a garantire che il bambino non abbia allergie. Se le briciole sviluppano una reazione di ipersensibilità, allora è necessario contattare il pediatra per determinare l'eziologia e la scelta della terapia appropriata.

Video utile sulle allergie nei bambini

Elenco di prodotti allergenici durante l'allattamento

Mamma durante l'allattamento dovrebbe aderire alla corretta alimentazione. Dopotutto, molti prodotti spesso causano allergie a coliche forti e allergie alimentari. Nel primo mese di allattamento, i pediatri consigliano di seguire una dieta ipoallergenica che includa solo alimenti sicuri. Maggiori informazioni su questa dieta su http://vskormi.ru/mama/gipoallergennaya-dieta-dlya-kormyashhix-mam/.

Segni di allergie alimentari compaiono per la prima volta durante l'infanzia. Come dimostra la pratica, questa malattia si verifica nel 6-8% dei bambini sotto i due anni. Allo stesso tempo, fino al 94% dei casi si sviluppa all'età di fino a un anno! Pertanto, è importante identificare un'allergia o una tendenza ad esso, fare una diagnosi corretta, iniziare la prevenzione e il trattamento.

Sintomi di allergia alimentare nei neonati

  • Eruzione e arrossamento del corpo;
  • Prurito e desquamazione sulla pelle;
  • Eruzione di pannolino e gonfiore;
  • Rigurgito abbondante;
  • Nausea e vomito;
  • Grave colica e dolore addominale;
  • Frequenti feci liquide o, al contrario, stitichezza;
  • Aumento della flatulenza e della flatulenza;
  • Naso che cola e congestione nasale;
  • Tosse e mal di gola;
  • Starnuti frequenti;
  • Asma.

Prodotti allergenici

Oggi, ci sono circa 160 allergeni alimentari ben noti che possono provocare una reazione negativa nei bambini e negli adulti. Si tratta principalmente di prodotti proteici (latte, uova, alcune varietà di pesce, ecc.). È interessante notare che i grassi e i carboidrati contenuti nel cibo non sono gli stessi allergeni, tuttavia, in combinazione con le proteine, possono facilmente causare allergie.

I prodotti possono essere suddivisi in tre gruppi, inclusi allergeni alti, medi e bassi. Vi presentiamo una lista di ogni gruppo.

Le allergie e l'avvelenamento possono causare alimenti contenenti aromi, coloranti e altri prodotti chimici, quindi durante l'allattamento puoi mangiare solo cibo ecologico, naturale e sicuro! A volte allergie si verificano nei bambini contemporaneamente per diversi tipi di prodotti. Per evitare una reazione negativa, è necessario rispettare i principi nutrizionali durante l'allattamento.

Regole nutrizionali durante l'allattamento

  • Nel primo mese, seguire una dieta ipoallergenica. Un elenco dettagliato dei prodotti che possono o non possono essere mamma che allatta può essere trovato qui;
  • Le allergie sono spesso una malattia ereditaria. Se qualcuno nella famiglia ha un'allergia, il bambino ha un rischio più elevato di reazione negativa. Per ridurre i rischi, è meglio estendere la dieta ipoallergenica a due o tre mesi;
  • Tra l'introduzione di nuovi prodotti, fare una pausa di due o tre giorni, dal momento che una reazione allergica si verifica in circa 48 ore. Tali intervalli aiuteranno a identificare con precisione i prodotti allergenici;
  • Per la prima volta prova una piccola parte del nuovo cibo. Se il bambino si sente normale, è possibile aumentare gradualmente la dose. In caso di reazione allergica, rimanda l'introduzione per 3-6 settimane;
  • All'inizio, l'allattamento al seno consuma piatti a base di ingredienti. Quindi, dopo aver incluso diversi prodotti nel menu, puoi cucinare quelli più complessi;
  • Molti bambini sono allergici al porridge, se è cotto nel latte. Nei primi tre o quattro mesi con l'allattamento al seno dalla dieta è meglio escludere il latte vaccino e cuocere il porridge in acqua. Il famoso pediatra Komarovsky non raccomanda di bere latte per i primi sei mesi. In alcuni casi, il latte di mucca può essere sostituito dalla capra. E se il tuo bambino è allergico alle uova di gallina, sostituiscile con le uova di quaglia.

Cosa fare se i bambini sono allergici

Se noti sintomi di allergia nel bambino, elimina immediatamente gli allergeni dalla dieta. In seguito, l'eruzione e le macchie scompaiono in poche ore, ma i problemi digestivi possono essere disturbati da due a tre giorni a una o due settimane.

Assicurati di consultare il medico. Solo lui sarà in grado di fare la diagnosi corretta e prescriverà correttamente il trattamento. Non automedicare e non somministrare i farmaci per il bambino senza consultare un pediatra!

Ai bambini non devono essere somministrati Tavegil, Suprastin e altri potenti antistaminici! Il più sicuro per i bambini sono Fenistil, Enterosgel e carbone attivo. Prima di prendere, assicurati di consultare il tuo medico, leggi le istruzioni e segui il dosaggio raccomandato!

Le allergie alimentari alle uova di gallina, latte vaccino e verdure colorate, con una corretta alimentazione e trattamento, si autoinfliggono nei bambini da tre a quattro anni. Ma le allergie alle arachidi, al pesce e ai frutti di mare, di regola, rimangono per sempre.

Per evitare allergie, è importante seguire le regole della nutrizione e condurre uno stile di vita sano. Nuotare regolarmente, camminare e fare esercizio temperano il corpo e rafforzano il sistema immunitario. Non dimenticare l'igiene e la pulizia dei bambini nella stanza.

Non iniziare ad attirare troppo presto. I pediatri raccomandano di iniettare cibo per adulti dopo sei mesi. L'elenco dei prodotti consentiti e vietati è disponibile nell'articolo "Cosa non è consentito dare nei primi alimenti complementari per i bambini al di sotto dei tre anni".

Fonti: http://nmed.org/chto-mozhno-ot-allergii-pri-grudnom-vskarmlivanii.html, http://moirody.ru/gv/allergiya-pri-gv-u-rebenka-kak-predupredit- ee-poyavlenie.html, http://vskormi.ru/mama/produkty-allergeny-spisok/

Trarre conclusioni

Se stai leggendo queste righe, si può concludere che tu o i tuoi cari soffrite in qualche modo di allergie.

Secondo le ultime statistiche, sono le reazioni allergiche nel corpo umano che portano al verificarsi delle malattie più pericolose. E tutto inizia con il fatto che una persona prude prurito al naso, starnuti, naso che cola, macchie rosse sulla pelle, in alcuni casi, soffocamento.

L'entità del danno è tale che quasi ogni persona ha un enzima allergico.

Come trattare l'allergia, quando c'è un gran numero di farmaci che costano un sacco di soldi? La maggior parte delle droghe non farà nulla di buono, e alcuni potrebbero persino ferire!

L'unica droga che ha dato significativo
il risultato è Alergyx

Prima del Centro per la bellezza e la salute, insieme al Ministero della Salute, stanno conducendo un programma "no ipertensione". Come parte del quale il farmaco Alergyx è disponibile per 1 rublo, a tutti i residenti della città e della regione!

Popolarmente Sulle Allergie