Orticaria è una malattia dermatologica in cui la pelle è coperta da prurito vesciche rosse, come ustioni di ortica. Ha un'origine allergica, cioè è il risultato del contatto con varie sostanze irritanti - cibo, sostanze chimiche, droghe, luce ultravioletta, freddo, polline, veleno di insetti e così via. La dieta dell'orticaria è prescritta indipendentemente dalla causa dell'allergia, poiché la comparsa di vescicole sulla pelle è associata al rilascio di istamine, il che significa che la loro ingestione aggiuntiva con il cibo può aumentare la risposta.

Dieta di eliminazione

Quando l'orticaria è causata da allergeni alimentari, è necessario escludere il prodotto provocatore dalla dieta. Ma nella maggior parte dei casi, è estremamente difficile da determinare. Pertanto, i medici praticano la dieta di eliminazione.

Una tale dieta può essere applicata solo negli adulti in un ambiente ospedaliero dopo un esame completo. Suggerisce il digiuno per 3-5 giorni. Durante questo periodo, è necessario bere fino a 1,5 litri di acqua al giorno e fare clisteri. Dopo il digiuno, il cibo viene gradualmente arricchito con nuovi prodotti: ogni due giorni è consentito provare un piatto. In primo luogo, al paziente vengono somministrate verdure, poi latticini, cereali, pesce, manzo, uova e così via. Sull'ultimo posto nella lista ci sono delle leccornie altamente allergiche.

Questo approccio consente di monitorare chiaramente la reazione del corpo a vari piatti, identificare gli allergeni e creare un menu base. Tuttavia, la presenza di alcune malattie croniche rende impossibile digiunare con un alveare. In questo caso, viene prescritta una dieta a basso contenuto di allergie.

Regole generali di cibo ipoallergenico

L'orticaria può essere acuta o cronica. Nel primo caso, entro una settimana dall'inizio del trattamento, i sintomi svaniscono gradualmente e dopo 6 settimane scompaiono completamente. Nell'orticaria cronica si alternano periodi di esacerbazione e remissione. Di regola, in questo caso, in parallelo con l'allergia, una persona ha malattie gastrointestinali, fegato e disordini metabolici.

Indipendentemente dalla forma di orticaria, una dieta ipoallergenica è la migliore opzione di aiuto. Ecco le sue regole di base:

  1. Dovresti tenere un diario alimentare, fissando in esso i nomi degli alimenti mangiati, la loro massa e la reazione del corpo.
  2. È necessario creare il menu più vario, in base al set di tratta consentiti.
  3. Puoi mangiare solo cibo fatto in casa.
  4. Si consiglia di utilizzare molta acqua purificata - 1,5 - 2 litri al giorno.
  5. Mangiare meglio in piccole porzioni, è importante non mangiare troppo.
  6. Si consiglia di non friggere verdure e carne, ma cuocere, infornare o cuocere a vapore.

Prodotti proibiti

Quando l'orticaria è impossibile:

  • agrumi;
  • noci;
  • miele;
  • cioccolato, cacao;
  • funghi;
  • caffè;
  • spezie;
  • soda dolce;
  • carne affumicata, sottaceti e sottaceti;
  • torte, torte e qualsiasi pasticceria dolce dal negozio;
  • pane bianco;
  • latte;
  • uova;
  • prodotti a base di carne;
  • frutta, bacche e verdure di colore rosso o arancio;
  • frutti di mare, caviale, pesce azzurro;
  • carne grassa;
  • salsicce, prodotti in scatola, prodotti semilavorati;
  • brodi di pesce, funghi e carne;
  • salse pronti;
  • formaggi taglienti;
  • alcool.

In questa lista sono aggiunti prodotti per i quali una persona ha un'allergia.

Oltre ai rigidi divieti, mangiare all'orticaria implica limitare l'uso di burro, panna acida, panna, fiocchi di latte, semolino e banane. Si raccomanda inoltre di aggiungere un minimo di sale ai piatti.

Prodotti consentiti

Cosa posso mangiare con l'orticaria? L'elenco dei prodotti consentiti non è troppo grande, ma sulla base di ciò sarà possibile creare un menu gustoso. La dieta può includere:

  • carne magra - manzo, coniglio, pollo "fatto in casa", tacchino;
  • verdure verdi e bianche - patate, diversi tipi di cavolo, cetrioli, zucchine, cipolle, lattuga, prezzemolo, aneto, spinaci, piselli;
  • frutta leggera - mele, pere, ciliegie dolci;
  • cereali - orzo, farina d'avena, grano saraceno, riso, pshenka;
  • pasta di grano duro;
  • pane con crusca o farina integrale;
  • oliva, olio di girasole;
  • biscotti galetny;
  • piccole quantità di fruttosio invece di zucchero;
  • prodotti a base di latte fermentato - kefir, acidophilus, yogurt bianco, ricotta a basso contenuto di grassi, yogurt;
  • tè debole, verde migliore.

La dieta per l'orticaria negli adulti dovrebbe essere applicata per almeno 6 settimane. Nelle prime due o tre settimane vale la pena attenersi a severe restrizioni. Quindi, in caso di diminuzione della gravità dei sintomi, è possibile espandere gradualmente la dieta, introducendo ogni 2-3 giorni un nuovo prodotto in una piccola quantità e monitorando il proprio benessere. È necessario iniziare con i prodotti meno allergenici, cioè con verdure arancioni (carote, zucche), pesce magro e così via.

Dopo 6 settimane, in assenza di qualsiasi segno di malattia, è possibile passare gradualmente a una dieta normale, ma non abusare delle prelibatezze, in particolare cioccolato, noci e miele.

Menu di esempio

Quando l'orticaria negli adulti, la dieta può avere diverse opzioni. Ad esempio:

Menu numero 1

Colazione: farina d'avena in acqua con fette di mele, tè verde, biscotti di galette.
Pranzo: patate lesse, zuppa di verdure, polpette al vapore, tè verde.
Cena: maccheroni al formaggio.

Menu numero 2

Colazione: porridge di grano saraceno, kefir.
Pranzo: zuppa di verdure, tacchino bollito, pasta, composta di frutta secca.
Cena: casseruola di patate.

Menu numero 3

Colazione: mele cotte con ricotta, tè verde.
Pranzo: zuppa con polpette di carne, zucca brasata, frutta in umido.
Cena: zucchine ripiene di riso, manzo e cipolle.

Quando la corretta nutrizione dell'orticaria è un prerequisito per il recupero. L'attuazione di regole rigide richiede determinati sforzi volontari, ma senza di essi, i farmaci prescritti dal medico saranno inefficaci. Inoltre, l'uso di alimenti che provocano allergie può portare a gravi conseguenze per la salute.

Autore dell'articolo: Lada Rodionova

Cosa è necessario seguire una dieta per l'orticaria allergica?

Quali sono le forme della malattia?

Orticaria - una malattia di natura allergica, che è accompagnata da eruzioni cutanee caratteristiche della pelle e delle mucose. In medicina, è consuetudine distinguere due forme di questa malattia:

  1. acute;
  2. cronica.

L'acuta è considerata la forma più comune. La sua durata può variare a seconda della gravità della malattia e dell'estensione del danno. Di solito ci vogliono da poche ore a un paio di settimane. È meglio trattarlo nelle prime fasi. Alle prime manifestazioni, è garantito un buon trattamento per eliminare tutti i sintomi, senza lasciare patologie e complicazioni. La malattia avviata è difficile da curare a casa, dovrai essere trattato in modo permanente. A volte l'orticaria va sulle mucose. In questo caso, la vita del paziente è a rischio. Forse soffocamento dal gonfiore.

Alle prime manifestazioni di un'eruzione cutanea sul corpo, dovresti immediatamente consultare un medico per attribuire il trattamento.

Qual è una dieta con una forma acuta?

La dieta per il trattamento dell'orticaria aiuterà a batterlo più velocemente. Con una dieta è consuetudine utilizzare i seguenti prodotti:

  1. vari cereali eccetto la manna;
  2. prodotti lattiero-caseari (non è consigliabile bere yogurt con coloranti alimentari);
  3. formaggio duro e mite;
  4. carne di animali di razze a basso contenuto di grassi (coniglio, tacchino, manzo);
  5. verdure (broccoli, cavoli, fagioli, piselli);
  6. verdi;
  7. frutti di colore giallo, verde e altre tonalità chiare;
  8. olio vegetale;
  9. pane integrale.

Qual è la necessità di una dieta per l'orticaria cronica?

Gli allergici dei medici sostengono che l'orticaria cronica è una malattia che accompagna le condizioni del tratto gastrointestinale o della cistifellea. Pertanto, l'orticaria si manifesta come risultato di esacerbazione della malattia sottostante. Pertanto, è consuetudine prescrivere la dieta del paziente n. 5. Implica una restrizione nell'uso di liquidi, sale e grassi animali.

Una corretta alimentazione è un punto importante nel trattamento di qualsiasi malattia.

Può la malattia degenerare?

L'orticaria, come qualsiasi altra malattia, può essere esacerbata in condizioni confortevoli. Un allergene che ha causato ripetute eruzioni cutanee e prurito è diverso. Per esempio, se una persona ha un'allergia a una certa pianta interna, la malattia si manifesterà costantemente fino a quando la fonte non sarà rimossa.

Cosa aiuta a prevenire le malattie?

Come si suol dire, una malattia è meglio prevenire che curarla. Sapendo cosa puoi mangiare con l'orticaria negli adulti, puoi fare la tua dieta. Ma oltre a questo, dovresti anche assicurarti che la persona indossi dei vestiti.

Eruzione, bruciore e prurito sono segni di orticaria. Quello che puoi mangiare con le allergie e quale stile di vita guidare sono fatti che influenzano le condizioni di una persona. La loro osservanza può alleviare in modo permanente una malattia spiacevole.

Principi della dieta negli adulti nel trattamento dell'orticaria

I medici dicono che se si segue una dieta equilibrata, è possibile sbarazzarsi dei sintomi di allergia in poche settimane ed evitare successive ricadute della malattia. La dieta per l'orticaria negli adulti prevede il rifiuto di alimenti ricchi di allergeni, la base del menu dovrebbe essere prodotti che non hanno istamine che possono provocare una risposta allergica.

contenuto

Orticaria si riferisce a malattie allergiche, è una patologia cutanea dermatologica. Il nome stesso della malattia parla delle sue manifestazioni: vesciche rosse o rosa sulla pelle, che assomigliano a una scia di una bruciatura di ortica.

Negli adulti, questa patologia viene diagnosticata meno frequentemente che nei bambini, ma il suo aspetto indica un complesso malfunzionamento nel corpo. Pertanto, è un aspetto importante per sbarazzarsi di questo flagello di trattamento complesso: terapia farmacologica, trattamento dei rimedi popolari, dieta per l'orticaria negli adulti.

La dieta di orticaria deve essere prescritta ai primi sintomi della malattia.

La terapia di qualsiasi malattia comporta l'osservanza di una dieta specifica. Dieta in questo caso comporta il rifiuto del cibo, in cui ci sono possibili allergeni.

È importante La correzione dell'alimentazione in caso di orticaria negli adulti viene effettuata anche sullo sfondo di assunzione di antistaminici, dal momento che l'ingresso ripetuto dell'agente nel corpo con il cibo può rafforzare la risposta patologica del corpo.

Caratteristiche dieta per disturbo

Le caratteristiche della correzione del menu dietetico di una persona adulta con un'orticaria sono legate al fatto che questa patologia dermatologica ha una natura diversa. Ad esempio, la dieta e i menu per l'orticaria, causati da agenti alimentari, differiscono dalla dieta nella forma termica della malattia.

Il menu principale per l'orticaria negli adulti dovrebbe essere alimenti che non sono in grado di provocare allergie:

Bollito a basso contenuto di grassi (pollame, vitello).

Manzo, vitello, maiale magro, pollame.

Cetrioli, zucchine, zucca, sedano, fagiolini, cavoli bianchi.

Cavolfiore, cavoletti di Bruxelles, cavolo bianco, cetrioli, zucchine, verdure, peperoncini piccanti.

Kefir, yogurt puro non grasso.

Tutti i latticini.

Tutti i cereali tranne la manna.

Tutti i cereali, tranne la manna e il riso.

Grano o pane di crusca.

Varietà a basso contenuto di grassi di pesce bollito.

Pesce bollito di qualsiasi varietà.

Mele verdi, pere, banane.

In caso di patologia grave, quando l'eruzione occupa un'ampia area della pelle ed è accompagnata da prurito, gonfiore e grave rossore, il medico può raccomandare ai suoi pazienti di astenersi dal mangiare per diversi giorni.

È importante La durata del digiuno di pulizia dipende dalla gravità della fase acuta della malattia e varia da 1 a 3 giorni. Non è consigliabile morire di fame di più, poiché è possibile danneggiare il corpo.

Per tutte le forme di orticaria, al paziente sono consentite verdure e frutta verdi.

Dopo il periodo di purificazione consigliato, è possibile iniziare a immettere i prodotti del menu giornaliero dall'elenco di quelli che possono essere assunti con l'orticaria negli adulti.

Alimenti vietati con orticaria

L'elenco dei prodotti vietati nel menu per l'orticaria negli adulti è individuale ed è determinato dal medico che osserva i sintomi e il decorso della malattia. L'elenco di prodotti vietati di solito include:

  • yogurt dolce alla frutta;
  • formaggi duri e lavorati (specialmente contenenti aromi);
  • confetteria al cioccolato e al cioccolato;
  • uova;
  • frutti di mare (gamberetti, calamari);
  • carne affumicata e sottaceti;
  • prodotti contenenti conservanti, coloranti e additivi alimentari.

Dal menu del paziente dovrebbe anche essere escluso:

  • pomodori, melanzane, pepe rosso, barbabietole;
  • agrumi, frutti rossi e aranci;
  • alimenti in scatola;
  • caffè, cacao, bevande gassate e poco alcoliche;
  • miele e prodotti delle api;
  • pasticceria dolce, pane bianco.

L'elenco dei prodotti consentiti e vietati viene regolato dal medico curante

Consiglio. Con cautela iniettato nella dieta con alveari in patate adulti, peperoni verdi, pesche, mais, carni grasse.

Elenco di prodotti obbligatori utili

La dieta in questi casi viene regolata da un nutrizionista o dermatologo, tenendo conto dell'esclusione degli alimenti proibiti e dell'introduzione obbligatoria di ingredienti ricchi di vitamine, minerali e sostanze nutritive necessarie per il corpo.

Vitamine e oligoelementi

Cibo agli alveari

Tè verde senza additivi e aromi.

Vitamine del gruppo B

Grano saraceno, farina d'avena, riso integrale.

Sedano, asparagi, datteri.

Acidi grassi omega-3

Pesce di mare, semi di lino.

Le verdure sono di colore verde scuro.

Modalità di consumo

Correggendo la nutrizione all'orticaria negli adulti, i nutrizionisti prestano attenzione al rispetto del regime di bere. Un aspetto importante è la normalizzazione dei processi metabolici dovuti alla correzione del metabolismo dell'acqua.

La quantità di liquido bevuto da un paziente con sintomi di orticaria è molto importante.

Che cosa puoi bere con questa malattia, dillo al medico curante. L'elenco generale delle bevande consentite include:

  • acqua pulita senza gas;
  • tè verde non zuccherato;
  • succhi di frutta e verdura consentiti.

Le seguenti bevande sono rigorosamente sconsigliate per i sintomi di orticaria:

  • tè forte;
  • caffè nero;
  • cacao, cioccolata calda;
  • bevande alla frutta, composte di bacche rosse;
  • succhi di frutta rossa, bacche, verdure;
  • alcool, birra, bevande a bassa gradazione alcolica.

Da dolci, pasticcini, prodotti di farina quando l'orticaria dovrebbe essere abbandonata in primo luogo

Raccomandazione. Quei pazienti a cui il medico prescrive l'astinenza dal cibo per 1-3 giorni, si raccomanda di bere almeno 1,5 litri di acqua pura insieme a sorbenti.

Suggerimenti per la nutrizione

La dieta all'orticaria fornisce non solo una revisione della dieta e del menu, ma anche la correzione dell'approccio alla cottura:

  1. Il cibo per il paziente deve essere cotto a vapore o bollito. Non è consigliabile mangiare cibi fritti, affumicati e prodotti cucinati con la griglia.
  2. Prima della cottura, i cereali devono essere immersi per 12-16 ore, lavati accuratamente e solo dopo cuocere i porridge per loro per il paziente.
  3. La carne prima di mangiare dovrebbe essere bollita due volte, pesce cucinato allo stesso modo.
  4. Gli ortaggi dovrebbero essere acquistati solo se sono convinti di non contenere nitrati.

Tutti gli alimenti contenenti istamine dovrebbero essere esclusi dalla dieta del paziente.

Gli esperti raccomandano ai pazienti che soffrono di orticaria di monitorare in modo indipendente i segnali del corpo e la sua reazione agli allergeni.

Consiglio. È utile tenere un diario alimentare, in cui è necessario registrare tutti i prodotti usati e la reazione a loro o la sua assenza. Tenere un diario del genere aiuterà a identificare gradualmente tutti gli allergeni a cui reagisce il sistema immunitario, sostituendoli con quelli ipoallergenici.

Menù approssimativo per diversi tipi di malattie

Dieta e menu per l'orticaria negli adulti sono diversi con diversi tipi di eruzioni cutanee dolorose.

Dieta per patologia acuta

Dieta per orticaria lieve negli adulti

Il primo paio di giorni raccomandava il digiuno.

2 giorni: verdure al vapore.

2 giorni: prodotti a base di latte fermentato.

Ogni giorno, bere mezzo litro di acqua senza gas.

Colazione: porridge con frutta consentita.

Pranzo: zuppe leggere, brodi, insalate di verdure.

Spuntino: ricotta a basso contenuto di grassi.

Cena: verdure con carne o pesce bolliti.

Seguendo la dieta ipoallergenica corretta, è possibile eliminare i sintomi del processo patologico in poche settimane ed evitare successive ricadute. La maggior parte dei medici raccomanda che i pazienti assumano assorbenti o carbone attivo per rimuovere le tossine dal corpo mentre si mantiene una dieta.

Dieta per l'orticaria

Descrizione del 29 maggio 2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 3-6 settimane
  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1360-1420 rubli a settimana

Regole generali

Le allergie alimentari (orticaria, angioedema e altre) sono basate su reazioni individuali del conflitto immunitario a determinati antigeni proteici contenuti in alimenti che sono completamente innocui per la maggior parte delle altre persone. L'orticaria è un gruppo di malattie di varia eziologia ed è manifestata da elementi cutanei sotto forma di rash urinario (vesciche) con localizzazione, sia sulla superficie della pelle che sulle membrane mucose, aumentando e fondendosi gradualmente l'uno con l'altro e accompagnando il prurito.

L'orticaria allergica più comune, la cui causa sono vari tipi di allergeni, compreso il cibo. In linea di principio, quasi tutti i prodotti alimentari sono allergici in un modo o nell'altro.

Di seguito è riportato un elenco di alimenti che sono più comunemente allergeni alimentari:

  • prodotti contenenti proteine ​​animali: latte, uova, frutti di mare;
  • cereali: frumento, riso, segale, orzo, mais, avena, canna;
  • crucifero: cavolo (cavolo bianco, cavoletti di Bruxelles, colore), senape, rapa, rafano, rafano;
  • zucca: cetriolo, zucca, anguria, melone, zucchine;
  • agrumi (mandarini, arance, limoni);
  • Asteraceae: carciofo, cicoria, lattuga, girasole;
  • legumi: lenticchie, fagioli, soia, piselli;
  • grano saraceno: grano saraceno, rabarbaro;
  • Solanacee: pomodori, patate, peperoni rossi e verdi, melanzane;
  • erica: mirtilli, mirtilli, mirtilli rossi;
  • Rosacee: fragola, fragola, prugna, pera, mela, pesca, albicocca, mandorla;
  • ombrello: aneto, prezzemolo, sedano, cipolla;
  • giglio: cipolle, asparagi, aglio;
  • istamina (prodotti che non causano allergie da soli, ma provocano il rilascio di un mediatore di allergia - istamina: additivi alimentari sotto forma di aromi, colori, conservanti, cioccolato, caffè, aceto, cibi affumicati, senape, maionese, alcool).

La dieta per l'orticaria negli adulti è una componente essenziale del trattamento ed è finalizzata ad eliminare (eliminare) dagli alimenti dietetici del paziente (se noti) che provocano reazioni allergiche. Se tale agente alimentare non è definito, la dieta di eliminazione può anche essere utilizzata a scopi diagnostici. In generale, la dieta per le allergie alimentari dovrebbe basarsi sui seguenti principi:

  • escludere dalla dieta del cibo a voi noto, provocando reazioni allergiche e alimenti che causano reazioni crociate (ad esempio, tutte le verdure, bacche e frutti sono rossi);
  • evitare nella dieta di proteine ​​in eccesso nella dieta;
  • Non includere nel menu a te sconosciuto, così come i prodotti geneticamente modificati;
  • mangiare cibi semplici che contengono un minimo di ingredienti, escludere piatti complessi, compresi condimenti e salse varie;
  • utilizzare solo prodotti freschi, evitare prodotti di conservazione a lungo termine (cibo in scatola, conservazione);
  • dare la preferenza ai piatti fatti in casa, non includere i prodotti semilavorati nella dieta;
  • cercare di diversificare in modo ottimale il menu, in quanto un prodotto che viene spesso utilizzato nel cibo può avere un effetto sensibilizzante;
  • limitare il consumo di sale da cucina e carboidrati semplici, nonché cibi fritti, piccanti e salati;
  • eliminare completamente l'uso di bevande contenenti alcol.

Nonostante la lista piuttosto ampia di prodotti da escludere o limitare, una dieta ipoallergenica dovrebbe essere fisiologicamente completa, ma non eccessiva nel suo valore energetico e contenuto di micronutrienti (specialmente proteine). Dalla dieta escludono allergeni alimentari e alimenti che li contengono anche nell'importo minimo. Quindi, se sei allergico alle uova di pollo, escludi creme, maionese, prodotti farinacei ricchi, stufati e tutti i piatti che contengono uova nella ricetta.

Se il trigger allergico non è noto, nella dieta limitano i prodotti che più spesso causano una reazione allergica - uova, latte, pesce, frutti di mare, agrumi, uova di pesce, pomodori, cioccolato, miele, fragole, meloni, noci. Allo stesso tempo, è necessario tenere conto del fatto che il trattamento termico prolungato dei prodotti riduce le loro proprietà allergiche. Nelle uova di gallina, le proteine ​​hanno un grande significato allergico.

I carboidrati facilmente digeribili (zucchero e prodotti contenenti - caramelle, marmellata, dolciumi), cioccolato, miele sono soggetti a restrizioni, riducendo così il processo infiammatorio. Lo zucchero può essere sostituito con saccarina, xilitolo e lombo di zucchero. La dieta aumenta il contenuto di vitamine e bioflavonoidi, rafforzando le pareti dei vasi sanguigni. L'uso di cibi salati e salati è significativamente limitato.

La dieta è arricchita con alimenti ricchi di calcio (bevande a base di latte fermentato, ricotta), che ha effetti antiallergici e anti-infiammatori. Allo stesso tempo, nella dieta limitano i prodotti contenenti una maggiore quantità di acido ossalico, che riduce l'assorbimento di calcio.

Alcune specie ittiche (aringa, sgombro, tonno e pesce "rosso", nella cui carne c'è una grande quantità di istamina, che aumenta le reazioni allergiche) sono soggette all'eccezione. Quasi tutti i crostacei (granchi, gamberetti, gamberi, aragoste) hanno una marcata antigenicità incrociata, quindi, in caso di intolleranza di una specie, altre specie dovrebbero essere escluse dalla dieta.

Escludere o limitare spezie e condimenti, carne forte, funghi e brodi di pesce, piatti piccanti, prodotti affumicati e salse. Le globuline del latte hanno proprietà allergiche pronunciate, anch'esse soggette ad esclusione. I pasti sono preferibilmente preparati bollendo o cuocendo, i prodotti di frittura sono proibiti. Il tratto gastrointestinale chimico schazhenie riduce l'assorbimento di trigger allergenici a livello intestinale. Per migliorare la digestione dei potenziali allergeni - proteine ​​alimentari, è necessario praticare l'assunzione di cibo frazionato e un volume ridotto di porzioni.

L'orticaria negli adulti può presentarsi sia in forma acuta che cronica con esacerbazioni periodiche e remissione e ciascuna di queste forme ha una specifica nutrizione medica. Durante il periodo di esacerbazione, viene prescritta una dieta ipoallergenica, estremamente limitata in termini di gamma di prodotti (per i quali non vi è alcuna reazione allergica).

Man mano che le manifestazioni cliniche si attenuano, vengono introdotte nella dieta vari tipi di frutta e verdura in piccole dosi: prima con un colore verde o giallo, e dopo alcuni giorni, in assenza di lesioni, i rappresentanti di queste famiglie sono arancione (zucca) e rosso. In piccole quantità, bollite varietà bianche a basso contenuto di grassi, pane bianco, cipolle fresche, purea di frutta e succhi appena spremuti, vengono introdotte nella dieta le composte.

specie

Dieta diagnostica eliminazione

Come accennato, il miglior trattamento per l'orticaria quando si rileva un agente alimentare causale è di rimuoverlo o di evitarlo. Tuttavia, se tale agente non viene stabilito, le diete di eliminazione vengono utilizzate a scopo diagnostico, la cui metodologia è riportata di seguito. Condotto in ospedale in regime ospedaliero.

Il paziente è programmato per 3-5 giorni di inedia completa con l'assunzione di liquido libero a 1,5 litri al giorno. Prima del digiuno, il paziente prende una volta un lassativo di sale (solfato di magnesio). Ogni giorno durante il digiuno, vengono eseguiti clisteri purificanti, è obbligatorio un leggero sforzo fisico e una doppia doccia. Di norma, durante il digiuno, i sintomi di orticaria si riducono significativamente o scompaiono completamente, non compaiono nuove eruzioni cutanee.

Un tipo di prodotto viene iniettato nella dieta del paziente, che viene assunto a stomaco vuoto al mattino in una quantità di 100 g e inoltre, 4 volte al giorno, 200 g per 2 giorni. Ogni 2 giorni viene aggiunto un nuovo prodotto al prodotto inserito in precedenza. Allo stesso tempo, ogni mattina viene eseguito un test provocatorio con la ricezione del prodotto collegato. Si consiglia di iniziare a formare una dieta con verdure, ad esempio, patate bollite, la carota viene introdotta dopo 2 giorni, quindi prodotti di pane, latticini, carne di manzo, pollo, pesce, uova e così via.

L'ultima cosa nella dieta sono quei prodotti che, secondo il paziente, causano l'aggravamento. La comparsa di eruzioni cutanee fresche dopo l'assunzione di uno qualsiasi dei prodotti studiati conferma la sua importanza nella comparsa di una reazione allergica. In questo giorno (quando si verifica una reazione), il digiuno entro 24 ore e la pulizia dei clisteri senza farmaci sono prescritti di nuovo. Dopo la scomparsa delle eruzioni allergiche la mattina del giorno successivo, viene presentato un nuovo prodotto inesplorato e viene eseguito un test provocatorio. Nei prossimi due giorni, i prodotti alimentari già studiati e ben tollerati con i nuovi collegamenti vengono introdotti nel menu.

Pertanto, grazie alla dieta diagnostica di eliminazione, è possibile creare una dieta di base (alimenti base) per ogni specifico paziente. Se necessario, un'ulteriore espansione della dieta, i nuovi prodotti vengono introdotti non prima di una volta ogni 3 giorni. Si raccomanda di tenere uno speciale "diario alimentare", che rifletta la risposta del paziente a tutti i prodotti introdotti di recente. Allo stesso tempo, devi essere estremamente attento con i prodotti allergenici identificati, eliminandoli dalla dieta, non solo in forma pura, ma anche per monitorare la loro presenza in altri piatti, così come i prodotti che hanno proprietà incrociate con l'allergene.

testimonianza

  • Orticaria allergica acuta (cronica, acuta).
  • Allergie alimentari

Prodotti consentiti

La dieta di una dieta ipoallergenica dovrebbe includere carne a basso contenuto di grassi (senza pelle) di pollo, tacchino, coniglio in forma bollita o in umido. Come contorno ha permesso alle patate, cotte sotto forma di purè di patate in acqua o in pezzi separati. Dai cereali: grano saraceno, grano, farina d'avena.

I primi piatti sono preparati su brodo vegetale senza zazharki con l'aggiunta di verdure verdi. È consentito includere nella dieta latticini a basso contenuto di grassi, ricotta fresca a basso contenuto di grassi e yogurt senza additivi.

I prodotti da forno possono essere utilizzati per pane integrale o crusca, biscotti secchi per cialde, pasta di grano duro.

Verdure - zucchine al vapore o bollite, cavoli, cetrioli, cipolle, insalate a foglia verde. Dei grassi, la preferenza è data ai grassi vegetali (girasole o oliva).

Raccomandazioni per la dieta con orticaria

L'orticaria è una reazione allergica che compare istantaneamente sulla pelle e sulle mucose sotto forma di macchie rosse, simili a vesciche durante un'ustione di ortica. Questo fenomeno è accompagnato da prurito.

Una forma acuta di una reazione allergica deriva da fattori esterni:

  • puntura d'insetto;
  • esposizione al freddo e al calore;
  • luce solare diretta;
  • prodotto chimico dopo contatto diretto con la pelle.

Le cause di allergie possono anche essere:

  • vaccino o siero iniettato;
  • intolleranza individuale ai farmaci, uno dei loro componenti o cibo.

Il tipo cronico di orticaria si verifica dopo malattie infettive, disturbi funzionali del tratto digestivo e del metabolismo, così come il fegato e le vie biliari.

Nell'infanzia, questo tipo di allergia si verifica spesso a causa dell'infestazione da vermi.

Foto: eruzione caratteristica

Perché è efficace?

Grazie alla dieta, tutti i cibi che possono causare una reazione allergica sotto forma di orticaria sono esclusi dal menu.

Gli allergeni includono:

  1. uova di gallina;
  2. cioccolato;
  3. carne affumicata;
  4. latticini;
  5. frutta e verdura rossa;
  6. prodotti contenenti conservanti e coloranti.

Non esiste un'opinione unanime sulla restrizione alimentare durante il periodo della malattia.

Secondo le statistiche, il 35% delle reazioni allergiche nella forma di questa malattia si verificano a causa di prodotti alimentari, che includono anche conservanti approvati e additivi alimentari.

La malattia è provocata da altri prodotti, quindi viene prescritta una dieta speciale durante il periodo di trattamento.

Il menu è composto da specialisti in base alle caratteristiche individuali. Così come i risultati degli studi diagnostici.

Scopo principale

Il compito principale della dieta durante l'orticaria è di ridurre l'umore allergico generale del corpo umano.

Per il trattamento della forma acuta di orticaria è consigliata una dieta a base di latte e verdure.

Il menu include:

  • verdure bollite, al vapore o al vapore;
  • frutto neutro;
  • prodotti a base di latte fermentato.

Tra le altre cose, è opportuno limitare l'uso:

  1. sale;
  2. cibo in scatola;
  3. altri pasti semilavorati e pronti da mangiare, poiché è la loro composizione che comprende un gran numero di componenti chimici.

Quando la dieta ha iniziato ad agire e l'orticaria non si manifesta più per più di 2 settimane, è possibile tornare gradualmente alla dieta normale.

Quale cibo dovrebbe essere evitato

L'orticaria può manifestarsi se una persona mangia del cibo. Il corpo inizia a reagire all'irritante e si verifica una reazione allergica.

Elenco di prodotti indesiderati:

  • pasti affumicati, fritti e ricchi di grassi;
  • cibo troppo salato (la restrizione nell'assunzione di sodio riduce gli effetti infiammatori nel corpo umano, quindi è necessario ridurre al minimo l'uso di sale durante la cottura, e invece è possibile utilizzare succo di limone, aceto, ecc.);
  • cibo in scatola, pesce salato (spratto, aringa, pesce essiccato), formaggi, caviale e verdure salate;
  • bevande dolci, cioccolato, gassate, succhi (il saccarosio aumenta il periodo di fermentazione di alimenti recentemente consumati, che causa reazioni allergiche);
  • agrumi, tè forte, miele, bevande al caffè (questi prodotti, infatti, producono l'istamina in grandi quantità, quindi il loro uso può causare allergie, anche se una persona non ne ha mai sofferto);
  • frutta, verdura e bacche che hanno un colore rosso;
  • dovrà anche rinunciare all'alcool e fumare.

La lista è molto impressionante, ma uno qualsiasi dei prodotti sopra elencati può esacerbare la forma di orticaria, se continui a mangiarli.

Cosa puoi mangiare?

I latticini possono essere aggiunti alla dieta, se durante il periodo di utilizzo i segni di allergia non si manifestano.

Anche i latticini in forma di fiocchi di latte, panna e panna acida hanno un effetto benefico sulle pareti dei vasi sanguigni, rafforzandole a causa della grande quantità di calcio, che includono.

L'uso è permesso:

  • pane;
  • cereali;
  • oli vegetali e burro;
  • frutta e verdura di colore verde;
  • manzo bollito e zuppe nell'acqua.

Video: fatti importanti sulla malattia

Caratteristiche della dieta per l'orticaria negli adulti

Poiché nella maggior parte dei casi, manifestazioni di reazioni allergiche sotto forma di orticaria negli adulti, sanno esattamente quale prodotto lo ha provocato, escludono immediatamente l'allergene dal menu.

Ma affinché il corpo possa riprendersi, non sarà abbastanza.

Dovremo rinunciare a molti prodotti per proteggere il tratto digestivo dal carico.

In forma acuta

I primi due giorni il paziente deve morire di fame. Consentito di bere tè leggero e acqua minerale non gassata. Inoltre, il menu include prodotti che non provocano e riducono le reazioni allergiche del corpo.

Questi includono:

  1. verdure al vapore;
  2. frutti neutri (ad esempio, mele verdi);
  3. latticini e bevande a basso contenuto di grassi.

Varietà di carne e pesce a basso contenuto di grassi possono essere consumate quando i segni di allergie iniziano a ridurre la loro attività.

Con tipo cronico

Se l'orticaria ha una forma cronica, è necessario seguire rigorosamente la dieta ipoallergenica. In questo caso, dovresti abbandonare completamente qualsiasi cibo che possa causare picchi allergici.

Questi includono:

  • agrumi;
  • noci di qualsiasi tipo;
  • funghi (salati, bolliti, secchi, ecc.);
  • alcol;
  • bevande gassate e caffè;
  • sottaceti e cibo in scatola.

In questo caso, il cibo viene avviato con un solo prodotto. Solo dopo due giorni è consentito aggiungere gradualmente un ingrediente. In questo modo puoi scoprire quale prodotto scatena reazioni allergiche.

Raccomandazioni speciali per la nutrizione dei bambini

Non appena i sintomi di questa malattia sono stati osservati in un bambino, è necessario trasferirlo a una dieta speciale, che dovrebbe essere esclusa dalla dieta:

  1. miele naturale;
  2. agrumi;
  3. frutti di mare;
  4. frutta e verdura di colore arancione o rosso;
  5. cibo con conservanti e cibi pronti.

La dieta per l'orticaria nei bambini dovrebbe essere basata su cereali di grano saraceno, mais e riso, nonché su zuppe a base d'acqua.

Si consiglia di includere nella dieta frutta, erbe e verdure verdi (lattuga, broccoli, zucchine, spinaci, ecc.).

Se il piatto è preparato con patate, allora deve essere prima immerso in acqua per 8-10 ore. Sono ammessi piatti a base di carne a basso contenuto di grassi (pollo, vitello, carne di coniglio).

Non dare al bambino pane fresco.

È preferibile preferire stantio o essiccato allo stato di biscotto. Inoltre, al bambino è permesso di banchettare con biscotti o bagel.

Se il bambino è troppo piccolo e viene alimentato con miscele, allora è necessario acquistare cereali ipoallergenici specializzati (è meglio discuterne con il medico di base).

L'orticaria nei bambini? La risposta è qui

Come andare a un pasto normale

La dieta ipoallergenica per l'orticaria deve essere osservata per circa un mese.

In generale, il controllo nutrizionale continua fino a quando tutti i segni di reazioni allergiche cessano completamente di verificarsi.

Solo allora agli allergologi è consentito inserire nel menu un prodotto "pericoloso" in dosi minime di 2-3 giorni.

Tuttavia, questo è permesso se non ci sono recidive dopo l'iniezione.

Per comodità, il paziente può tenere il proprio diario, dove registrerà il cibo da lui introdotto e se ci sia stata una reazione allergica a lui, così come il tempo e il numero del prodotto consumato.

Menu approssimativo

Una volta eliminati gli alimenti indesiderati, puoi creare il tuo menu dietetico.

Menu consigliato per i bambini:

  • La colazione può iniziare con kefir e porridge di mais;
  • il pranzo, è desiderabile limitare la frutta;
  • a pranzo puoi offrire al tuo bambino una zuppa di carne a base di varietà a basso contenuto di grassi di pollame e verdure al vapore;
  • A pranzo puoi bere marmellata non zuccherata;
  • Il bambino può mangiare polenta di grano saraceno e polpette di pesce (cotolette).

La dieta degli adulti praticamente non differisce dal vivaio, ma è necessario escludere funghi e frutta secca.

Menù per adulti:

  • la colazione può essere iniziata con porridge di cereali ai cereali, accompagnandola con tè non zuccherato con biscotti;
  • 2-3 mele verdi vengono consumate a pranzo;
  • a pranzo puoi cucinare brodo di pollo e insalata di cavolo magri;
  • nel pomeriggio puoi mangiare la ricotta;
  • alla fine della giornata, puoi cenare con patate e verdure al forno.

Approssimativamente tale menu dovrebbe essere guidato dalla dieta.

Ricette utili

Per in qualche modo diversificare la tua dieta, puoi usare le ricette qui sotto.

Zuppa di crema di patate

ingredienti:

  • 3 patate grandi;
  • 2 pezzi porro, acqua purificata;
  • sale da tavola;
  • 2 cucchiai. l. olio d'oliva

L'olio viene versato nella padella e la parte bianca della cipolla viene versata. I prodotti sono in umido e costantemente mescolati. Se la cipolla diventa trasparente, allora le patate pelate e tagliate a dadini possono anche essere inviate al barattolo.

Il contenuto stufato per 5 minuti. Quindi vengono versati 500 ml di acqua nel contenitore e gli ingredienti vengono fatti bollire per circa 15 minuti.

Quando le patate sono cotte, puoi schiacciare il contenuto in purè di patate (usa un frullatore o tolkushku per questo). Durante il servizio, un pezzo di burro viene aggiunto al piatto e decorato con erbe tritate.

Pasta con salsa (scelta: formaggio o mela)

Lessate la pasta, come al solito e condite con la salsa.

Salsa di formaggio

Burro di cucchiaio e 2 cucchiai. l. La crema deve essere riscaldata in una casseruola.

Successivamente, è necessario macinare 2 cucchiai grattugiato. l. formaggio non piccante e non salato e inviare una nave. È possibile aggiungere un po 'di sale al condimento.

Salsa di mele

Due mele devono essere sbucciate dalla buccia e dalla scatola del seme, tagliate e coperte con acqua in modo che copra le mele.

Il vaso viene inviato al fuoco e bollito fino a quando il frutto è morbido. Quindi, dalla macinatura alla purea, aggiungere la cannella, lo zucchero e far bollire per un altro paio di minuti.

Alimenti ipoallergenici per la prevenzione delle malattie

Quando tutti i sintomi di allergia sono eliminati, dovresti evitare di mangiare cibi specifici che provocano la manifestazione della malattia individualmente per ciascuno.

Naturalmente, non è necessario seguire diete rigorose, ma si raccomanda di includere il menu ipoallergenico per le misure preventive.

Questo è fatto al fine di prevenire il ripetersi della malattia.

Qual è il trattamento per l'orticaria colinergica? Leggi oltre.

Come curare gli alveari a casa nei bambini? Dettagli qui.

Consigli utili per la selezione e l'elaborazione dei prodotti

Per cucinare, dovresti prendere solo prodotti freschi che non includano vari additivi, conservanti, ecc.

I latticini sono meglio scegliere con una percentuale minima di grassi.

Se si prevede di preparare piatti e patate, è preferibile immergersi durante la notte prima dell'uso.

Cosa puoi mangiare con l'orticaria negli adulti

L'orticaria è una malattia dermatologica di origine allergica, che si manifesta con un'eruzione cutanea su tutto il corpo. Indipendentemente dal tipo di irritante e dalle cause di allergia, una dieta per l'orticaria negli adulti è sempre prescritta, in quanto è parte integrante del trattamento. Inoltre, come evidenziato dalla pratica clinica, il cibo sta diventando la causa più comune di orticaria acuta. Pertanto, l'aderenza a una dieta ipoallergenica è anche considerata una condizione importante per il recupero e l'ulteriore prevenzione della malattia.

Regole di nutrizione ipoallergenica

L'orticaria allergica può avere varie cause e può essere acuta o cronica. In ogni caso, l'opzione migliore per l'aiuto sarà il cibo ipoallergenico. Le sue regole di base sono le seguenti:

  • mangiare solo cibo fatto in casa;
  • aumentare il volume di acqua potabile al giorno a 1,5-2 l;
  • mangiare cibo in piccole porzioni senza mangiare troppo;
  • preparare i piatti cucinando, cuocendo a vapore o grigliare;
  • tenere un diario alimentare, aggiungendo ad esso i nomi e la quantità di cibo mangiato, così come la reazione del corpo a loro;
  • crea un menù vario di prodotti approvati.

L'essenza di una dieta ipoallergenica per tutti i tipi di orticaria è l'eliminazione completa dalla dieta dell'allergene che ha causato l'eruzione cutanea e, in generale, tutti i prodotti che possono causare reazioni allergiche.

Prodotti proibiti

Quando l'orticaria non è autorizzata a utilizzare un numero di prodotti che sono caratterizzati da una maggiore allergenicità. Questi includono:

  • carni affumicate, sottaceti, sottaceti;
  • piatti fritti, speziati;
  • spezie, tutte le salse da negozio;
  • salsicce;
  • prodotti semilavorati;
  • prodotti a base di carne;
  • pesce, frutti di mare;
  • funghi;
  • brodi di carne, pesce, funghi;
  • uova;
  • latte;
  • pane bianco;
  • formaggi taglienti;
  • margarina, combinazione e altri oli da cucina;
  • miele, noci;
  • verdure - pepe bulgaro, pomodori, ravanelli e ravanelli, sedano, spinaci, acetosa;
  • frutta - agrumi, melograno, ananas, uva, fragole, lamponi, ribes nero, melone, anguria, kiwi, cachi, albicocche, pesche;
  • dolci - dolci, cioccolato, marshmallows, torte, dolci industriali;
  • bevande - soda aromatizzata, caffè, cacao, alcool.

Inoltre, in questa lista dovrebbe essere aggiunto a prodotti che sono idiosincrasia o allergie. Oltre alle severe restrizioni, si consiglia di limitare l'uso di sale, burro, panna, panna acida e semola nella dieta.

Prodotti consentiti

L'elenco dei prodotti che possono essere consumati non è troppo lungo, ma piuttosto vario e ti consente di creare un menu gustoso. L'elenco include:

  • verdure di colore bianco e verde - patate, cipolle, zucchine, tutte le varietà di cavolo, cetrioli, lattuga, verdure e piselli;
  • frutti, bacche con un colore chiaro - mele, pere, ciliegie, ribes bianco;
  • varietà di carne magra - carne di vitello, coniglio, pollo a basso contenuto di grassi;
  • cereali - grano saraceno, riso, orzo, farina d'avena, miglio;
  • pasta fatta con farina di grano duro;
  • pane integrale o farina di crusca;
  • oli vegetali - oliva, girasole;
  • biscotti secchi (biscotti);
  • prodotti a base di latte fermentato senza additivi - kefir, yogurt, yogurt, ricotta;
  • tè debole verde e nero;
  • una piccola quantità di fruttosio come sostituto dello zucchero.

Di questi prodotti, si consiglia di preparare piatti dietetici, tra i quali predominano le zuppe vegetariane, insalate condite, verdure al vapore, cereali, purè di patate e carne bollita farcita con olio vegetale.

L'assenza o la limitazione di alimenti proibiti e l'uso di raccomandati - questa è l'essenza della dieta per l'orticaria negli adulti. Seguire dovrebbe essere almeno 6 settimane:

  • 2-3 settimane - con restrizioni severe;
  • le prossime 2-3 settimane - con una graduale espansione della dieta.

Va tenuto presente che l'eliminazione delle restrizioni sui prodotti è possibile solo se si riduce la gravità dei sintomi. In questo caso, ogni 2-3 giorni, nel menu viene introdotta una piccola quantità di un nuovo prodotto, a partire da quelli che hanno una capacità minima di provocare reazioni allergiche. Dopo 6 settimane dopo la completa scomparsa dei segni di orticaria, è anche possibile passare gradualmente a una dieta normale senza abusare di tratta, in particolare di prodotti allergenici.

Opzioni di dieta

La dieta per l'orticaria negli adulti può essere basata su diverse opzioni di menu. La scelta dei prodotti e dei piatti dipende dalle cause e dalle forme del decorso della malattia.

Dieta di eliminazione

Se l'eruzione cutanea è una manifestazione di allergie alimentari, il cibo che può causare tali reazioni dovrebbe essere escluso dalla dieta. Ma poiché è sempre possibile identificare uno stimolo specifico, in questi casi viene prescritta una dieta di eliminazione. È progettato per una media di 3-5 giorni e implica la fame totale. Ogni giorno durante questo periodo è necessario bere da 1,5 litri di liquido e pulire l'intestino con clistere. Questa dieta è utilizzata solo in ospedale dopo un esame completo.

Alla fine del periodo di digiuno, il cibo viene gradualmente introdotto nella dieta - ogni giorno, 1 nuovo cibo. Il cibo inizia con le verdure, poi vengono aggiunti i prodotti a base di latte fermentato, cereali, pesce e carne dietetica. Questo modo di mangiare consente non solo di eliminare i sintomi dell'orticaria, ma anche di determinare la reazione del corpo a diversi prodotti, di riconoscere gli allergeni, di creare il menu base ottimale.

Controindicazioni all'uso di una dieta di eliminazione è la presenza di malattie croniche in cui è proibito il digiuno. In questi casi, viene prescritta una dieta a basso contenuto di allergie a seconda delle forme di manifestazione dell'orticaria.

Con orticaria acuta

In caso di malattia acuta, la reazione allergica si manifesta chiaramente, pertanto, di solito non è difficile identificare l'allergene e rimuoverlo dalla dieta. Ma per ripristinare il lavoro del digestivo e di altri sistemi, è estremamente importante rispettare alcune regole nutrizionali:

  • rinunciare fumato, salato, dolce;
  • includere un gran numero di proteine ​​e grassi sani nel menu;
  • scegliere prodotti facilmente digeribili che non causino reazioni allergiche (elencati sopra nell'elenco dei permessi);
  • preparare pasti dietetici con le seguenti raccomandazioni:
    utilizzare solo bollitura e cottura a vapore;
    cuocere la carne in due acque;
    cereali inzuppati per poche ore in acqua fredda.

In assenza di controindicazioni, la dieta dovrebbe essere la stessa della dieta di eliminazione. Gli elenchi dei prodotti consentiti e vietati corrispondono a quelli specificati nelle regole dell'alimento ipoallergenico.

Con orticaria cronica

L'orticaria cronica è solitamente accompagnata da condizioni patologiche del tratto gastrointestinale, del fegato, della cistifellea e le sue manifestazioni sono associate ad una esacerbazione della malattia di base. Per questo motivo, in caso di orticaria cronica negli adulti, è prescritta una speciale dieta terapeutica "Tabella n. 5". È caratterizzato da un uso limitato di sale, grassi e liquidi. È inoltre vietato e consentito tutti i prodotti elencati negli elenchi pertinenti di una dieta ipoallergenica.

La dieta del menu campione numero 5 può essere la seguente:

  • colazione - porridge di cereali in acqua, polpette di vitello al vapore, biscotti, tè;
  • seconda colazione - frutta;
  • pranzo - zuppa vegetariana, insalata di verdure, composta;
  • snack - cracker di pane integrale, ricotta, infuso di rosa canina;
  • cena - stufato di cavolo, petto di pollo, tè.

In generale, la dieta per l'orticaria allergica negli adulti dipende dalla possibilità di rilevare l'allergene o meno. In ogni caso, è necessario prima cancellare l'intestino con fame e clisteri. Quindi, nella prima variante, passare direttamente a una dieta ipocalorica ipoallergenica, escludendo il provocatore di reazione da esso, e nel secondo, iniziare a introdurre gradualmente gli alimenti, determinando la risposta del corpo a ciascuno di essi. Pertanto, la base di qualsiasi dieta terapeutica per l'orticaria negli adulti è la dieta ipoallergenica.

Menù ipoallergenico

Il menu delle opzioni per l'orticaria negli adulti può essere parecchio. La cosa principale nella sua preparazione è l'uso di solo prodotti autorizzati e il rispetto delle regole per la loro preparazione. Una dieta approssimativa per una settimana può essere costruita secondo il seguente schema:

1 ° giorno:

  • colazione - farina d'avena in acqua con fette di mela, tè nero, piuttosto debole, crostini fatti in casa;
  • pranzo - zuppa di verdure, patate a polpetta, tè verde;
  • cena - pasta con formaggio grattugiato, tè verde.

2 ° giorno:

  • colazione - grano saraceno su acqua, kefir;
  • pranzo - zuppa vegetariana, carne dietetica bollita, pasta, composta di bacche;
  • cena - casseruola di patate, tè verde.

3 ° giorno:

  • colazione - casseruola alla mela e formaggio, tè nero debole;
  • pranzo - zuppa con polpette di carne, zucchine al vapore, composta di pere;
  • cena - zucchine ripiene di carne e riso.

4 ° giorno:

  • colazione - porridge di miglio, pane integrale, tè nero debole;
  • pranzo - zuppa di piselli vegetariani, pollo bollito, kefir;
  • cena - pasta con carne di vitello bollita tritata, composta di bacche.

5 ° giorno:

  • colazione - riso bollito, biscotti galetny, tè nero debole;
  • cena - zuppa di cavolo con cavolo fresco, insalata di cetrioli con cipolla e olio d'oliva, composta di mele;
  • cena - krupenik di grano saraceno, carne dietetica bollita, pane integrale, tè verde.

6 ° giorno:

  • colazione - casseruola di ricotta, tè nero debole;
  • pranzo - zuppa vegetariana, pasta di pollo, brodo di frutta secca;
  • cena - orzo con fettine di vitello, pane integrale, tè verde.

7 ° giorno:

  • colazione - mele cotte, biscotti, nero, tè debole;
  • pranzo - zuppa di pasta vegetariana, patate al pollo, pane integrale, composta di pere;
  • cena - zucchine stufate, pane integrale, tè verde.

Pertanto, nonostante l'impressionante lista di cibi proibiti, seguire una dieta durante il trattamento dell'orticaria può essere un menu abbastanza vario, gustoso e sano.

Ricette di piatti

Nella stesura del menu, oltre alle pietanze indicate nell'esempio, è possibile utilizzare altre ricette personali o quelle elencate di seguito.

Zuppa di crema

Questa zuppa può essere cucinata solo con patate o con l'aggiunta di altre verdure consentite. Per fare questo, mescolare l'olio d'oliva tritato finemente cipolla con mescolare frequentemente. Quando i pezzi diventano trasparenti, aggiungere 3-4 cubetti di patate (se lo si desidera, altre verdure). Ancora stufato per 5 minuti, mescolando spesso. Aggiungere 500 ml di acqua bollente, un pizzico di sale. Bollire fino a cottura. Raffreddare leggermente, battere con un mixer fino a quando una massa spessa omogenea. Servire con un po 'di burro, cospargere con le erbe.

Pasta con salse diverse

La pasta è bollita nel solito modo. La salsa per loro può essere preparata secondo una delle seguenti ricette:

  • formaggio - mescolare 100 g di burro, 200 ml di panna, 200 g di formaggio morbido grattuggiato, mettere in un contenitore antiaderente, mettere a fuoco lento, portare la massa ad una consistenza omogenea con costante agitazione;
  • mela - sbuccia e taglia 2 mele a cubetti, copri con acqua in modo da coprirle completamente, fai bollire fino a che non si ammorbidisce, schiaccia le patate in purea, aggiungi 1 cucchiaio. l. fruttosio e cannella a piacere, portare a ebollizione, spegnere.

La salsa pronta è cosparsa di pasta prima del consumo. Inoltre, queste salse possono essere utilizzate con cereali, pane o biscotti.

Casseruola di verdure

Mettere 2 patate a fette in uno strato uniforme su una teglia unta con olio d'oliva e coprire con cipolle tritate in cima. Sulle verdure distribuite piccole fette di burro. Coprire con un secondo strato di 2 patate affettate. Quindi - uno strato di cavolfiore tritato e sbollentato. Mettere in un forno riscaldato a 180 ° C, cuocere fino a cottura per 30 minuti. Cospargere con pangrattato e varietà grattugiate di formaggio grattuggiato, quindi scaldare per qualche altro minuto per scioglierlo.

Grazie ad una dieta ben progettata per diverse settimane è possibile con successo eliminare completamente i sintomi dell'orticaria e prevenirne il ripetersi. Una corretta alimentazione è un prerequisito per il trattamento di qualità di questa malattia. E anche se la dieta richiede disciplina e qualche sforzo, senza di loro, prendere i farmaci prescritti può essere inefficace, e l'uso continuato di prodotti allergenici può portare ad una significativa esacerbazione del problema.

Popolarmente Sulle Allergie