Nell'asma bronchiale, la mucosa bronchiale si infiamma e inizia a reagire bruscamente agli allergeni e agli altri distributori che entrano nel corpo, chiamati anche trigger asmatici. Ogni asma ha una serie individuale di fattori scatenanti che è importante conoscere e cercare di evitare in modo da non causare nuovi attacchi di asma, ridurre la frequenza della sua insorgenza o ridurre la gravità degli attacchi che si verificano.

Fattori che provocano l'asma bronchiale

I trigger più comuni sono:

1. Malattie. Un esempio eclatante è la SARS, le infezioni respiratorie acute, l'influenza, la sinusite, la sinusite e altre malattie infettive. Al fine di ridurre al minimo il loro impatto, vengono sottoposti a vaccini antinfluenzali stagionali, prevengono i raffreddori e si astengono dal visitare luoghi pubblici durante i focolai di malattie infettive.

In aggiunta a loro, dà un impulso allo sviluppo di un attacco asmatico di bruciore di stomaco, in questo caso la soluzione corretta sarebbe la correzione nutrizionale.

2. Cibo Componenti allergeniche del cibo:

  • molluschi
  • i dadi
  • miele
  • cioccolato
  • agrumi
  • frutta e verdura rossa
  • latte vaccino
  • soia
  • pesce e uova

3. Farmaci Esempi che causano reazioni allergiche sono: l'aspirina e i farmaci antinfiammatori non steroidei. Dovresti consultare il medico e scegliere altri farmaci o sostituirli con preparati a base di erbe.

4. Fumo e fumo. Impatto estremamente negativo sulla salute e nella maggior parte dei casi esacerba il decorso della malattia. È molto importante liberarsi dalla dipendenza il prima possibile. Se un asmatico vive in una famiglia dove ci sono fumatori, allora dovresti considerare come limitare l'effetto del fumo di tabacco o eliminarlo completamente. Inoltre, l'inquinamento atmosferico associato allo scarico dei veicoli e all'emissione di sostanze nocive nell'atmosfera influisce negativamente sul benessere. Anche i fuochi aperti o un camino sono a volte i trigger per alcuni pazienti asmatici.

5. Meteo. Cambiamenti improvvisi di temperatura e umidità influenzano negativamente lo stato degli asmatici. Le temperature estreme (sia alte che basse), nonché l'elevata umidità e il vapore possono provocare un attacco.

6. Polline. Molto spesso il polline delle piante da fiore è un allergene. In questo caso, dovresti limitare la tua permanenza all'aria aperta e fare la pulizia a casa con più acqua per evitare gli allergeni nella stanza.

7. Animali. Per alcuni la forfora, le particelle della pelle e la saliva dell'animale domestico diventano un allergene: per ridurre al minimo l'effetto dei grilletti, non dovresti lasciare gli animali domestici in quei luoghi in cui prevedi di passare molto tempo. Ad esempio, l'accesso alla camera da letto per cani e gatti dovrebbe essere limitato. Inoltre provoca allergie lana porcellini d'India, topi, ratti, conigli, piume di uccelli. Per questo motivo, i cuscini pelosi e le piume non sono raccomandati.

8. Parassiti Gli acari della polvere e gli scarafaggi a volte hanno un effetto negativo. Per liberarsene, devi raccogliere con cura tutta la spazzatura, le briciole, eliminare i resti di cibo, usare anche aerosol e mezzi speciali per combattere gli insetti.

9. Muffa e funghi. L'elevata umidità nel bagno è un luogo eccellente per vari tipi di muffe. Utilizzare un aspiratore e ventilare accuratamente il bagno!

10. Esercizi sportivi. L'intenso sforzo fisico (nuoto, camminare sulle scale, correre) a volte provoca attacchi di asma. Tuttavia, praticare sport è estremamente importante per mantenere il benessere. Inoltre, una buona forma fisica è la prevenzione della pienezza, che gli asmatici dovrebbero evitare.

11. Sovraccarico emotivo. Risate forti, urla, ansia, stress prolungato associato a esperienze emotive, aumentano la probabilità di sintomi di asma. Gli spostamenti dell'umore hanno lo stesso effetto.

A volte gli asmatici possono peggiorare durante il rapporto sessuale, in questo caso, immediatamente prima che sia raccomandato l'uso di un broncodilatatore, dopo aver discusso il problema con il medico.

12. Forti odori. Gli alcolici, gli aerosol e il sapone aromatizzato hanno un effetto negativo sugli asmatici. Se possibile, dovresti acquistare prodotti senza profumo e additivi aromatici, non lavare le cose con polvere caustica.

13. Cambiamenti nei livelli ormonali. Salti ormonali durante la pubertà, la gravidanza e la menopausa a volte interessano anche gli asmatici. Farmaci adeguatamente selezionati faciliteranno il decorso della malattia.

Per identificare tutti i tipi di allergeni che possono avere un impatto e provocare un attacco d'asma di persona nel tuo caso, sarà sufficiente per te eseguire una serie di test allergologici prescritti da un allergologo.

Attenzione: pericolo di vita!

Trascurare il farmaco prescritto da un medico, la mancanza di una corretta alimentazione e il desiderio di prendersi cura di se stessi possono avere conseguenze disastrose per chi ha l'asma. La malattia richiede maggiore attenzione e monitoraggio costante. Non auto-medicare e fidarsi di metodi discutibili, che spesso promettono anche una cura completa per questa malattia. Ad oggi, la malattia è in fase di correzione, ma non è possibile eliminarla completamente.

Aria di montagna

Secondo il dottore della più alta categoria Zholondze M. Ya., Raccomandazioni come vivere in montagna o riferirsi a camere a pressione possono essere dannose e persino pericolose per la salute. La loro caratteristica principale è la riduzione dell'ossigeno nell'aria, che causa l'ipossia dell'aria negli alveoli dei polmoni. Questo a sua volta provoca uno spasmo generale delle arteriole polmonari, praticamente interrompendo l'afflusso di sangue e terminando con edema polmonare. Quindi, secondo il parere del medico, "un aumento ad un'altezza considerevole è possibile solo in una cabina ermetica con il mantenimento di aria esistente su terreno pianeggiante (tali condizioni sono negli aerei moderni)".

Carichi pesanti

Anche l'allenamento sportivo attivo dovrebbe essere affrontato con attenzione, non fidandosi della promozione dello sport come metodo per sbarazzarsi dell'asma. Anche le classi più intensive non possono liberarsi della malattia per sempre. Al contrario, si dovrebbero ricordare le parole dei medici N. Hogshead e J. Cousins: "Se lo pensi. decidendo di fare sport, puoi dimenticare l'asma, quindi ti sbagli di grosso. Nuotare non cura l'asma. " Un buon esempio di questo è Von Gil Abrame, che ha ottenuto risultati impressionanti in questo sport, ma proprio come lei era asmatica, è rimasta tale. La cosa principale, secondo i medici, è prestare attenzione all'asma e non considerarla una malattia innocua, dal momento che non va via da sola, ma diventa più terribile in casi trascurati. La tolleranza, sviluppata nel tempo, è anche un'abitudine pericolosa, e più forte è, peggio. Ciò è spiegato dal fatto che una persona che esiste con l'asma da molto tempo non distingue un attacco debole da uno forte. Crede di controllare la malattia, e questo è il suo più grande malinteso, che porta a conseguenze fatali.

Inalazione incontrollata

Molti asmatici, a causa della paura del soffocamento, passano a inalazioni frequenti, causando gravi conseguenze. Il principale è la strozzatura (peggioramento, "soffocamento") del flusso sanguigno dovuto al fatto che durante l'espansione dei bronchi dopo l'uso dell'inalatore, gli alveoli sono compressi, l'afflusso di sangue si deteriora o, in casi estremi, si arresta. L'uso di broncodilatatori ormonali (desametasone, in particolare) atrofizza la corteccia surrenale. Poiché partecipano anche all'espansione dei bronchi, dopo atrofia, la posizione del paziente con asma peggiora significativamente. L'accettazione dei farmaci prescritti è estremamente importante per produrre in quantità strettamente specificate, senza aumentare il dosaggio e la frequenza dei farmaci.

L'uso di ionizzatori d'aria (ad esempio il lampadario Chizhevsky, ad esempio) può portare ad un netto deterioramento. Il fatto è che sotto l'influenza della ionizzazione, il perossido di idrogeno si forma nei tessuti umani, che rapidamente si decompone in acqua e ossigeno. L'acqua innesca un aumento dell'edema delle vie aeree già ristretto nei pazienti asmatici.

Pertanto, è estremamente importante monitorare le reazioni a determinati fattori, in modo che il medico possa prescrivere il trattamento corretto e tempestivo, eliminare gli effetti avversi di alcuni fattori scatenanti, ridurre la frequenza e la gravità degli attacchi. Identificare tutti i fattori scatenanti e minimizzare il contatto con loro aiuta a mantenere la malattia in remissione per un lungo periodo di tempo.

Circa l'autore

Olga è una giovane giornalista, con un grande interesse per la medicina in generale e l'omeopatia in particolare. Olga si è laureata presso l'Università statale di Bryansk intitolata all'accademico IG Petrovsky e ora dirige le sezioni di notizie in diversi giornali medici locali.

Dermatite atopica (neurodermatite, diatesi): 1 3 domande e risposte (foto)

Se entrambi i genitori sono malati di dermatite atopica, allora apparirà nel 75-80% dei loro figli, se un genitore soffre di dermatite atopica - nel 50% dei fratelli. La profilassi primaria nei bambini con rischio di sviluppare dermatite atopica può ridurre la probabilità o la gravità della malattia.

• Lesione delle superfici flessorie degli arti superiori e inferiori (localizzazione tipica delle lesioni) → Foto
• Volto ("diatesi", spesso visto nei bambini piccoli) → Foto
• Collo, petto, pancia → Foto
• Indietro → Foto
• Superfici frontali degli arti superiori e inferiori (negli adulti) → Foto

Un trigger è un fattore scatenante che causa aggravamento o contribuisce alla comparsa della malattia nelle persone predisposte.

• Sostanze chimiche irritanti (detersivo in polvere, candeggina, prodotti chimici domestici). Raccomandazioni: usare detersivi liquidi per il lavaggio, è necessario un doppio ciclo di risciacquo, deve essere lavato prima di indossare vestiti nuovi per rimuovere le sostanze irritanti utilizzate nella produzione.
• Irritanti fisici (pettinatura, sudorazione, tessuti di lana, vestiti attillati)
• Cibo (agrumi, pomodori, additivi alimentari)
• Stress
• Malattie croniche
• Infezioni della pelle (Staphylococcus aureus, Malassezia furfur)

Proteine ​​di uova di gallina, latte e pesce; grano, mais, orzo.

Inalazione: polline, muffe, acari della polvere, peli di animali.

Questo è fatto da un allergologo. Test cutanei (con alimenti, allergeni per inalazione, test intradermici, test di applicazione), test di provocazione (ad esempio, test in doppio cieco, controllato con placebo con alimenti), nonché un test di adsorbimento multi-allergico con analisi chemiluminescente. Inoltre, quando si raccoglie la storia, è possibile identificare la relazione di esacerbazione della malattia con uno o un altro allergene.

Il principio attivo della crema Elidel è il pimecrolimus, che appartiene agli immunosoppressori, vale a dire a sostanze che causano l'inibizione delle reazioni immunitarie della pelle, con conseguente riduzione dell'infiammazione. L'immunosoppressione aumenta il rischio di cancro della pelle. Secondo le raccomandazioni della Food and Drug Administration degli Stati Uniti, la crema Elidel deve essere utilizzata nei bambini di età superiore ai 2 anni come farmaci di seconda linea (ad esempio, prima devono essere prescritti altri farmaci) per un breve periodo.

Advantan (da 4 mesi), Afloderm (da 6 mesi), Lokoid (da 6 mesi) ed Elokom (da 2 anni). Questi moderni glucocorticosteroidi esterni in piccole quantità nel sangue, possono essere applicati a qualsiasi parte della pelle interessata, ad eccezione della pelle delle palpebre e intorno agli occhi. Il trattamento deve essere effettuato solo sotto la supervisione periodica di un dermatologo!

Le farmacie offrono una varietà di prodotti per la cura medica e cosmetica. Darò il seguente esempio. Detersione: sapone con crema fredda (Avène); idratante: crema TriXèra + e prodotto da bagno TriXèra + (Avène).

Al fine di prevenire la sensibilizzazione alimentare nei bambini di età inferiore a 1 anno, il latte vaccino è escluso, fino a un anno e mezzo - le uova di pollo, pesce, frutti di mare e fino a 3 anni non possono essere nutrite.

Non prima di 6 mesi di età.

Utilizzare sostituti fabbricati industrialmente. Applicare idrolizzati - miscele preparate per idrolisi (separando le proteine ​​in parti più piccole). I sostituti del latte materno a base di proteine ​​altamente idrolizzate hanno proprietà ipoallergeniche. Una delle miscele altamente idrolizzate più popolari è Frisopep. Va ricordato che il latte materno è l'alimentazione ottimale per il bambino.

Cos'è la dermatite atopica?

(AD), (obsoleta dermatite atopica diffusa) Dermatite atopica - dermatite allergica cronica; Una malattia che si sviluppa in individui con una predisposizione genetica all'atopia ha un decorso recidivante, caratteristiche legate all'età delle manifestazioni cliniche.

È caratterizzato da rash essudativo e (o) lichenoide, aumento dei livelli sierici di IgE e ipersensibilità a stimoli specifici (allergenici) e non specifici.

Ha una chiara dipendenza stagionale: in inverno - esacerbazioni o ricadute, in estate - remissioni parziali o complete.

epidemiologia

La prevalenza della pressione arteriosa tra i paesi sviluppati è del 10-20%. La manifestazione dei sintomi della pressione arteriosa nei bambini è stata osservata all'età di 6 mesi nel 60% dei casi, fino a 1 anno nel 75%, fino a 7 anni nell'80-90%.

Negli ultimi decenni, c'è stato un aumento significativo dell'incidenza di AD, il suo corso si complica, il risultato è aggravato.

La pressione sanguigna è spesso associata ad altre malattie allergiche - con asma bronchiale nel 34%, rinite allergica nel 25% e pollinosi dell'8%.

Fattori di rischio per lo sviluppo della malattia

Il ruolo principale nello sviluppo dell'AD appartiene a fattori endogeni (ereditarietà, atopia, iperresponsività cutanea, alterazioni dei processi funzionali e biochimici della pelle), che in combinazione con vari fattori esogeni allergenici e non allergenici (stress psico-emotivo, fumo di tabacco) portano allo sviluppo del quadro clinico dell'AD.

La base dello sviluppo della pressione arteriosa è una caratteristica (di tipo poligenico di ereditarietà) geneticamente determinata della risposta immunitaria agli allergeni.

Caratteristiche caratteristiche della risposta immunitaria atopica:

  1. la predominanza di T-helper II,
  2. iperproduzione di IgE totali e anticorpi IgE specifici.

La tendenza all'iperreattività della pelle è il principale fattore che determina l'implementazione della malattia atopica sotto forma di AD.

Il rischio di sviluppare pressione sanguigna nei bambini è maggiore nelle famiglie in cui i genitori hanno malattie o reazioni allergiche:

  • se entrambi i genitori sono sani, il rischio di sviluppare la pressione arteriosa di un bambino è del 10-20%,
  • se uno dei genitori è malato - 40-50%, se entrambi i genitori sono malati - 60-80%.

Un bambino con manifestazioni di dermatite atopica

classificazione

Fasi di sviluppo, periodi e fasi della malattia

  • Fase iniziale
  • Stadio di cambiamenti pronunciati
    • Fase acuta
    • Fase cronica
  • Fase di remissione
    • Remissione completa
    • Remissione incompleta (periodo subacuto)
  • Recupero clinico completo

Forme cliniche dipendenti dall'età

  • Infante (da 2 mesi a 2 anni) - essudativo;
  • Per bambini;
  • Per adulti.

Dalla gravità

Opzioni cliniche ed etiologiche

  • Con una predominanza di allergie:
    • cibo
    • zecca
    • fungine
    • Polline, ecc
  • Con infezione secondaria.

complicazioni

  • pyoderma
  • Infezione virale
  • Infezione fungina

Criteri utilizzati per la diagnosi

grande

  • Prurigo (prurito) in presenza di manifestazioni anche minime sulla pelle
  • Tipica morfologia e localizzazione (viso, collo, ascelle, gomito e fossa poplitea, area inguinale, cuoio capelluto, sotto i lobi delle orecchie)
  • Storia individuale o familiare della malattia atopica
  • Corso cronico recidivante

piccolo

  • Livelli elevati di anticorpi IgE totali e specifici
  • L'inizio della malattia nella prima infanzia (fino a 2 anni)
  • Iperlinearità dei palmi ("piegati") e delle suole
  • Pitiriasi alba (macchie biancastre sulla pelle del viso, cintura della spalla)
  • Ipercheratosi follicolare (papule "cornee" sulle superfici laterali delle spalle, avambracci, gomiti)
  • Peeling, xerosi, ittiosi
  • Dermatite non specifica delle mani e dei piedi
  • Lesioni cutanee infettive frequenti (natura stafilococcica, fungina, erpetica)
  • Dermografismo bianco
  • Prurito con aumento della sudorazione
  • Si piega sulla parte anteriore del collo
  • Cerchi scuri intorno agli occhi (irradiazione allergica)
  • Peeling, arrossamento, prurito dopo il bagno (osservato nei bambini fino a 2 anni).

Per fare una diagnosi di AD, è necessaria una combinazione di tre grandi e almeno tre piccoli criteri.

Meccanismi di sviluppo

La base della pressione arteriosa è l'infiammazione allergica cronica. La patogenesi della pressione arteriosa è multifattoriale con il ruolo principale dei disordini immunitari.

  • Il principale meccanismo immunopatologico di sviluppo della pressione arteriosa è un cambiamento nel rapporto tra Th1 / Th2 - linfociti verso le cellule Th2-helper, che porta a un cambiamento nel profilo delle citochine e nell'elevata produzione di anticorpi IgE specifici.
  • L'interazione di allergeni con anticorpi specifici (reagenti) sulla superficie dei mastociti agisce da innesco immunitario nell'AD.

I fattori scatenanti non immuni aumentano l'infiammazione allergica avviando in modo non specifico il rilascio di mediatori dell'infiammazione allergica (istamina, neuropeptidi, citochine), che hanno caratteristiche antinfiammatorie.

Un ruolo importante nel mantenimento dell'infiammazione cronica della pelle durante la pressione sanguigna è giocato dalle infezioni fungine e coccali della pelle, nonché dalle reazioni allergiche ai componenti delle cellule batteriche e fungine.

Approcci terapeutici

Sotto l'influenza di un allergene nel corpo di atopico, viene scatenata un'intera cascata di reazioni infiammatorie.

Di conseguenza, l'infiltrazione cellulare si forma nel fuoco infiammatorio, la cui base è formata da cellule di infiammazione allergica. Queste cellule secernono mediatori, citochine, IgE.

Anche con l'eliminazione dell'allergene dall'ambiente del bambino, il processo infiammatorio continua. L'infiammazione è autosufficiente.

Questa disposizione impone la necessità di una terapia anti-infiammatoria attiva per tutti i pazienti con AD.

Poiché l'infiltrazione cellulare non può scomparire entro pochi giorni anche con una terapia antiinfiammatoria attiva, è necessaria una terapia antinfiammatoria di base a lungo termine - almeno 2-3 mesi fino al raggiungimento della remissione clinica completa.

Indicazioni della terapia per la pressione sanguigna

  • Terapia dietetica e misure per controllare l'ambiente esterno
  • Farmacoterapia sistemica
    • antistaminici
    • farmaci stabilizzanti di membrana
    • mezzi per il trattamento di malattie del tratto gastrointestinale
    • vitamine
    • farmaci immunomodulatori
    • farmaci che regolano la funzione del sistema nervoso
    • preparati contenenti acidi grassi insaturi
    • antibiotici
    • corticosteroidi sistemici (con indicazioni speciali)
  • Terapia esterna
  • reinserimento

Gli obiettivi principali della terapia

  • Eliminazione o riduzione dei cambiamenti infiammatori e del prurito
  • Ripristino della struttura e della funzione della pelle (miglioramento della microcircolazione e del metabolismo delle lesioni, normalizzazione dell'umidità della pelle)
  • Prevenire lo sviluppo di forme gravi della malattia, che portano a una diminuzione della qualità della vita dei pazienti e della disabilità
  • Trattamento di malattie concomitanti che peggiorano il decorso della pressione arteriosa.

La base della pressione arteriosa è l'infiammazione allergica, quindi le basi del trattamento sono i farmaci anti-allergici e anti-infiammatori.

Le lesioni da poliorganismo nell'AD richiedono una terapia di base sistemica con farmaci antiallergici.

La malattia ha un decorso cronico - il trattamento deve essere graduale e lungo.

Terapia anti-infiammatoria per la pressione sanguigna

Fase acuta

  • Antistaminici di 2a generazione (con proprietà antiallergiche supplementari - anti-mediatore e membrana che si stabilizzano (Loratadin)) - 4-6 settimane. (C'è un aggravamento di tali preparazioni e vari additivi in ​​questi preparati).
  • Antistaminici della 1a generazione per la notte (se la sedazione è necessaria) - 4-6 settimane. (C'è un aggravamento di tali preparazioni e vari additivi in ​​questi preparati).
  • Lozioni (tinture quercia corteccia, soluzione 1% di tannino, rr rivanola 1: 1000, ecc), Coloranti (Fukortsin, Kastelani liquido, 1-2% soluzione di blu di metilene, ecc) - in presenza di essudazione.
  • Glucocorticosteroidi esterni (Mometasone (crema), lozione) - 3-7 giorni.
  • Glucocorticosteroidi sistemici (in assenza dell'effetto della terapia).

Fase cronica

  • Antistaminici della 2a generazione - 3-4 mesi (C'è una esacerbazione di questo tipo di farmaci e di vari additivi in ​​questi farmaci)
  • Glucocorticosteroidi esterni (unguento di Mometasone (Mometasone))
  • Combinati glucocorticoidi per uso topico a base Betametasone (Betametasone), contenente antibakteiralnye e ingredienti antifungini, ad esempio: triderm (Gentamicina + Betamethasone Clotrimazole +), diprogent (gentamicina + Betametasone), Diprosalik (Betamethasone + L'acido salicilico), ecc...
  • Farmaci immunosoppressori (Tacrolimus), ad esempio: Protopic - nessun effetto collaterale dei farmaci ormonali)
  • Preparati contenenti acidi grassi polinsaturi

Prevenzione delle esacerbazioni

  • Antistaminici di terza generazione - 6 mesi o più. (C'è un aggravamento di tali preparazioni e vari additivi in ​​questi preparati).
  • Immunomodulatori (individualmente).
  • Preparati contenenti acidi grassi polinsaturi.
  • Immunoterapia specifica con allergeni (SIT).

Prevenzione della dermatite atopica

  • La prevenzione della pressione arteriosa primaria è quella di prevenire la sensibilizzazione dei bambini, specialmente nelle famiglie in cui esiste una predisposizione genetica alle malattie allergiche.
  • La profilassi secondaria si basa sulla prevenzione della manifestazione della malattia e / o delle sue esacerbazioni in un bambino sensibilizzato. Più alto è il rischio di atopia in un bambino, più gravi devono essere le misure di eliminazione.
  • La prevenzione della pressione sanguigna è anche nel trattamento adeguato dei bambini con le manifestazioni iniziali della malattia.

dieta

I trigger allergici (chimici) dovrebbero essere esclusi.

prospettiva

La dermatite atopica ha un andamento ondulatorio:

  1. nel 60% dei bambini, i sintomi scompaiono completamente nel tempo,
  2. e in altri, persistono o si ripresentano per tutta la vita.

Prima il debutto e più grave è la malattia, maggiore è la probabilità del suo decorso persistente, soprattutto nei casi di combinazione con un'altra patologia allergica.

raccomandazioni

  • Osservare una dieta ipoallergenica (esclusione di trigger alimentari).
  • Mantenere la temperatura dell'aria interna non superiore a +23 ° C e l'umidità relativa non inferiore al 60%.
  • Rimuovere le fonti di polvere dalla stanza del paziente (tappeti, libri), mobili minimi. Pulizia giornaliera a umido.
  • Sostituisci le piume, i cuscini in piuma e le coperte di lana con quelle sintetiche.
  • Rimuovere eventuali sacche di formazione di muffa (cuciture in bagno, linoleum, carta da parati).
  • Rimuovere tutti gli animali domestici (se non è possibile - lavare gli animali settimanalmente), rimuovere le piante. Distruggi gli insetti (tarme, scarafaggi).
  • Limitare o bloccare completamente l'uso di varie sostanze irritanti (detersivi, detergenti, solventi, adesivi, vernici, vernici, ecc.).
  • Smetti di indossare vestiti fatti di lana e materiali sintetici (o indossali solo su cotone).
  • Non prendere api e phytopreparations.
  • Limitare l'esercizio intenso ed eccessivo.
  • Cerca di non essere nervoso, a livello di situazioni stressanti.
  • Non pettinare o sfregare la pelle (nei bambini piccoli, un divieto totale di pettinatura può portare a lesioni mentali).
  • Utilizzato per la balneazione o indifferente sapone leggermente alcalino (lanolina, bambino) e di alta shampoo che non contengono coloranti artificiali, profumi e conservanti.
  • Utilizzare quando si bagna un panno morbido abrasivo.
  • Usare dopo il bagno o la doccia crema idratante emolliente per la pelle neutra (preferibilmente con ceramidi).
  • Utilizzare cosmetici ipoallergenici (la selezione viene effettuata solo con un dermatologo).

P.S Attenzione, Informazioni importanti: questo articolo è completamente copiato da Wikipedia. Non rivendichiamo la sua paternità assoluta!

Cos'è un'allergia?

Allergia in un bambino. Posso curare le allergie? Sollievo dal sintomo. Prevenire le riacutizzazioni

Cos'è un'allergia? - Questa è una condizione speciale del corpo, che si basa su una risposta alterata a varie sostanze ambientali. Il concetto di allergia fu introdotto dallo scienziato austriaco Klemen Pirke nel 1906. Le parole greche allos - altre, diverse e ergon - do, che significa - fanno in modo diverso.

L'atopia è un'allergia che ha una predisposizione ereditaria. In pratica, l'atopia è definita come la capacità di un organismo di produrre una maggiore quantità di IgE in risposta all'esposizione agli allergeni.

Perché attualmente viene posta così tanta attenzione sulle malattie atopiche (allergiche)? Ciò è dovuto alla loro elevata prevalenza (fino a 1/3 della popolazione mondiale), che riducono significativamente la qualità della vita dei pazienti, causano significative perdite economiche dovute alla disabilità e alti livelli di costi di trattamento.

Attualmente, il rischio di avere un bambino con allergie in famiglia è grande anche se nessuno dei genitori ha sofferto di allergie. Questo rischio è del 10-20%.
Se la madre ha malattie allergiche, allora il rischio di avere un bambino con allergie è del 60-70%, se il padre è malato - circa il 20%, se entrambi i genitori sono il 60-80%.

Secondo il concetto moderno, le manifestazioni cliniche di allergia sono le seguenti malattie: dermatite atopica, rinite allergica, asma bronchiale. L'asma bronchiale è la manifestazione più grave di allergie. La dermatite atopica e la rinite allergica sono fattori di rischio per lo sviluppo di asma bronchiale.

Gli allergeni sono sostanze che causano una reazione allergica nelle persone sensibili. Quando l'allergene penetra nel corpo per primo, la reazione non si sviluppa sempre, ma ciò non significa che il corpo non abbia risposto a questo allergene. Dopo il primo incontro con l'allergene nel corpo, si verificano alcuni riarrangiamenti, che formano una maggiore sensibilità a questa sostanza - si verifica la sensibilizzazione. Quando un organismo sensibilizzato ri-incontra un allergene (antigene), il sistema immunitario risponde con una risposta che consiste nello sviluppo di anticorpi specifici (proteine) per neutralizzarlo. A contatti successivi, l'antigene è già riconosciuto e attaccato da anticorpi specifici, che è accompagnato dal rilascio di sostanze biologicamente attive (mediatori dell'infiammazione - istamina, ecc.) - si verifica una reazione allergica.

La base di qualsiasi reazione allergica è l'infiammazione - allergica, asettica, vale a dire infiammazione non infettiva caratterizzata da edema, iperemia (arrossamento) - della pelle o delle mucose, irritazione delle terminazioni nervose (prurito in AD, spasmo muscolare in AD).

Per indicare le cause dell'emergenza e dell'esasperazione delle malattie allergiche, il termine trigger si è recentemente diffuso ampiamente - letteralmente, significa "mettere in moto", "mettere in moto" e in relazione alle malattie allergiche - un fattore che causa l'esacerbazione della malattia.

Nel ruolo dei trigger sono spesso gli allergeni, ma ci sono sostanze che non sono allergeni, non causano una reazione allergica, ma causano l'aggravamento delle malattie allergiche - esse causano il rilascio di sostanze biologicamente attive direttamente, senza usare un meccanismo immunitario. Queste sostanze sono chiamate trigger non allergenici.

Un esempio di un tipico effetto allergenico è la comparsa di un'orticaria o un attacco di asma bronchiale al contatto di un bambino con un animale. Come effetto tipicamente non allergenico, durante la balneazione, la sudorazione e l'irritazione della pelle con succhi di frutta e saliva può verificarsi un'esacerbazione della dermatite atopica. Tuttavia, un certo numero di sostanze può essere sia inneschi allergenici che non allergenici, provocando una esacerbazione. Più spesso - sono prodotti alimentari - frutta e bacche (fragole, agrumi, ecc.).

La diagnosi di allergie consiste di diverse fasi. La più importante è la storia - la storia della malattia (la comparsa dei primi sintomi, il loro sviluppo, il tempo di comparsa di esacerbazioni e miglioramento). Importante storia familiare, che ci consente di stimare la predisposizione ereditaria. Diversi tipi di esami allergologici (tipizzazione di allergia e test cutanei) sono di secondaria importanza, ma spesso consentono di chiarire quali allergeni causano la riacutizzazione. Vari altri metodi di ricerca - lo studio dello stato immunitario, l'ecografia degli organi interni, l'esame delle feci per la disbatteriosi - non sono necessari per la diagnosi delle malattie allergiche. Sono nominati dal medico curante quando vengono rilevate eventuali malattie associate e devono essere valutate da un medico.

La dermatite atopica è una delle malattie più comuni nei bambini. Nella maggior parte dei casi, la malattia inizia in tenera età - 60-70% nel primo anno di vita. INFERNO - infiammazione allergica cronica della pelle, accompagnata da prurito della pelle ed eruzioni cutanee. Secondo la maggior parte delle persone, la pressione sanguigna è sempre associata alle allergie alimentari. Questo non è completamente vero. Solo un bambino nei primi mesi di vita è più spesso in contatto con i trigger allergenici alimentari. Con l'età, la percentuale di bambini che sono allergici agli antigeni alimentari diminuisce gradualmente ma significativamente, e gli inalanti diventano gli allergeni principali nello spettro degli allergeni: allergeni pollinici, fungini e epidermici. Le allergie alimentari, ovviamente, non "passano", rimane la prontezza per una reazione allergica, ma lo spettro della sensibilizzazione cambia a causa dell'emergere della tolleranza agli allergeni più causalmente significativi, sebbene in alcuni bambini e in età avanzata le allergie alimentari continuino a svolgere un ruolo significativo.

Nell'evento e nello sviluppo della dermatite atopica, non solo i trigger allergenici alimentari sono importanti, ma anche inalati, sebbene diventino di primaria importanza, di norma, nei bambini di età superiore ai 3 anni. Nei bambini con predisposizione allergica ereditaria lungo entrambe le linee del pedigree, la rilevazione di ipersensibilità agli allergeni inalati è stata osservata in età precoce - a 2 anni, e qualche volta prima. L'allergia agli acari della polvere domestica viene rilevata con l'aiuto di esami allergologici in tenera età, ma più spesso rimane latente, cioè clinicamente insignificante, fino a 3-5 anni. L'allergia a modellare funghi e forfora degli animali può anche essere importante nel provocare e nel mantenere le esacerbazioni della pressione sanguigna.

I trigger non allergenici agiscono spesso come causa del mantenimento dei sintomi della dermatite e delle sue esacerbazioni, ma possono anche essere un fattore scatenante nello sviluppo della dermatite. Questi includono: clima (freddo, clima secco, anche caldo e umido, eccesso di raggi UV), sostanze irritanti chimiche (detergenti, saponi, creme e lozioni per i profumi), sostanze irritanti fisiche (graffi, sudorazione, abbigliamento sintetico e di lana), cibo irritante (piccante, acido, rosso-arancio), infezione, stress.

Il trattamento della dermatite atopica si basa su 3 posizioni principali: rimozione della causa - inneschi allergenici e non allergenici, cura della pelle medica e cosmetica e uso di speciali agenti terapeutici esterni (creme antinfiammatorie ormonali e non ormonali).

Un aspetto particolarmente importante è la prevenzione sia dello sviluppo di forme gravi di dermatite atopica, sia della sua ricorrenza, e della progressione della marcia atopica, vale a dire. il verificarsi di AR e BA.

La marcia atopica è considerata come uno sviluppo naturale delle manifestazioni atopiche in un bambino mentre cresce con la progressione delle manifestazioni cliniche di una malattia allergica da AD a BA.

Bronchiale asma - una malattia cronica infiammatoria allergica vie aeree che manifesta un'ostruzione delle vie aeree reversibile completo o parziale derivanti da uno spasmo della muscolatura liscia bronchiale, edema della mucosa, infiltrazione di cellule infiammatorie sottomucosi, ipersecrezione di muco, ispessimento della membrana basale e iperreattività bronchiale associata, che porta a episodi di tosse, respiro affannoso, respiro sibilante, oppressione toracica, che appare come Governa sotto l'influenza di fattori scatenanti più nella notte o la mattina presto.

Attualmente, la prevalenza di BA sta crescendo, colpisce circa l'8-10% della popolazione. È stato dimostrato che il 40% dei bambini affetti da AD svilupperà BA all'età di meno di 5 anni.

Tra gli allergeni causalmente significativi nell'asma, il ruolo principale è svolto dagli allergeni per inalazione nelle abitazioni, sebbene gli allergeni alimentari e il polline svolgano il loro ruolo.

Tra i fattori che aumentano il rischio di sviluppare BA, le infezioni virali respiratorie sono più importanti. Questi patogeni danneggiano epitelio ciliato della mucosa del tratto respiratorio, aumentare la permeabilità allergeni, tossine e sensibilità dei recettori strato sottomucosa bronchiale amplificando così iperreattività bronchiale.

BA è una malattia dipendente dall'ambiente. I fattori ambientali avversi (inquinanti chimici industriali e l'inquinamento atmosferico dei locali residenziali da parte di composti chimici di materiali da costruzione e di finitura) danneggiano direttamente le cellule della mucosa delle vie respiratorie, causando infiammazione, aumento della permeabilità agli aeroallergeni. Il fumo è ora considerato come uno dei fattori più importanti che influenzano l'aspetto e per BA - fumo di tabacco contiene circa 4500 sostanze, tra cui più di 30 (idrocarburi policiclici, monossido di carbonio, monossido di azoto, ammoniaca) presentano un tossico diretto e irritante per la mucosa vie respiratorie, oltre a ridurre l'efficacia di fattori protettivi non specifici e specifici.

La bronchite ostruttiva è una malattia che viene spesso diagnosticata nei bambini piccoli con AD. Cos'è? Ha a che fare con le allergie? Sulla base di idee moderne, il bambino ha 3 episodi di ostruzione durante l'anno obbliga il medico a pensare al debutto dell'asma bronchiale.

La bronchite ostruttiva non è sempre BA. Può essere causato dall'esposizione a un virus specifico (virus MS), può essere dovuto a iperattività bronchiale senza segni di allergia (i bambini piccoli sono più inclini alla comparsa di edema della mucosa bronchiale, in particolare un bambino immaturo, prematura). Ma in presenza di alcuni fattori di rischio (storia familiare di malattie allergiche e anche per quanto riguarda l'asma bronchiale, presenza di malattie allergiche concomitanti nei bambini, tra cui la dermatite atopica, episodi ricorrenti di ostruzione, e non solo contro la SARS) è necessario appoggiarsi a favore della diagnosi di asma.

Se la bronchite ostruttiva si verifica in un bambino a 6 mesi. La BA si sviluppa nel 25% dei casi e nei bambini di età superiore a 4 anni nel 95% dei casi.

Posso curare le allergie?

Sulla base della definizione di allergia, è chiaro che l'allergia stessa non può essere curata. Il nostro compito è fermare i sintomi della malattia, prevenire il verificarsi delle sue esacerbazioni ed evitare la progressione della marcia atopica.

A questo scopo, ci sono 3 modi:

  • interrompere o ridurre il contatto con un allergene o irritante,
  • l'uso di farmaci che hanno la capacità di prevenire o indebolire l'attuazione di reazioni allergiche,
  • immunoterapia specifica (SIT).

La modalità di eliminazione aiuta a migliorare le condizioni del bambino malato e riduce la gravità della malattia. Allo stesso tempo, il frequente contatto con gli allergeni nei pazienti sensibilizzati contribuisce ad aumentare l'iperreattività bronchiale, il deterioramento della funzionalità polmonare, e quindi l'efficacia del trattamento farmacologico è significativamente ridotta senza l'esecuzione di misure di eliminazione.

Molto spesso nella vita di tutti i giorni, il bambino è in contatto con allergeni da zecche, polvere domestica, peli di animali, scarafaggi e funghi. Anche i passaggi più semplici per eliminare i loro effetti sul corpo del bambino danno risultati tangibili.

È necessario scaricare la stanza del bambino da cose inutili in modo che non interferiscano con la successiva pulizia, soprattutto da oggetti che accumulano polvere: tappeti, mobili imbottiti, tende pesanti, giocattoli morbidi, quadri, statuette.

Materassi, cuscini e coperte devono essere collocati in una fodera protettiva antiallergica e assicurarsi di lavarli mensilmente. La lettiera deve essere lavata settimanalmente in acqua calda (a t = 60 ° C).

Libri, vestiti, biancheria da letto dovrebbero essere tenuti nella stanza del bambino in una quantità minima e solo in armadi chiusi.

La pulizia della stanza deve essere effettuata quotidianamente e solo in assenza del bambino, in presenza di aspirapolvere o con l'uso di aspirapolvere con filtri speciali, è obbligatoria la pulizia periodica dei punti di accumulo di polvere difficili da raggiungere.

È necessario rimuovere la TV e il computer dalla stanza dei bambini. intorno a loro la concentrazione della polvere di casa è aumentata in modo significativo.

Il punto importante è quello di rimuovere il bambino dall'ambiente di animali - cani, gatti, uccelli, conigli, cavie, pesci - a causa del fatto che sono allergici al pelo, capelli e pelle particelle, urina, saliva può svilupparsi in qualsiasi momento.

Evitare l'elevata umidità nelle stanze (mantenuta al 40-50%) - questo impedisce la crescita di funghi muffa e la riproduzione di acari della polvere domestica, elimina i fuochi di possibile formazione di muffa (spesso ventilare il bagno, rimuovere le stuoie da esso), rimuovere dalle piante interne della camera da letto.

Sistemare l'appartamento con gli scarafaggi è una causa importante di sensibilizzazione allergica negli appartamenti urbani, quindi è necessario combatterli.

A un'allergia al polline è necessario durante il periodo di fioritura di limitare le passeggiate il bambino, soprattutto nelle campagne, in una zona verde, tenere le finestre chiuse, soprattutto di notte, per usare un purificatore d'aria, non è possibile utilizzare prodotti erboristeria uso cosmetico, e applicare i trattamenti a base di erbe.

Se si identifica un'allergia per modellare i funghi, ai pazienti è severamente vietato tagliare l'erba, rimuovere le foglie, è necessario asciugare i vestiti fuori dal soggiorno in un'area ben ventilata.

In presenza di sensibilizzazione epidermica, dovrebbe essere categoricamente escluso che i pazienti visitino i piedi di porco, dove ci sono animali, uno zoo, un circo.

Quando si identificano i fattori che causano l'esacerbazione di malattie allergiche, è necessario prendere in considerazione la professione dei genitori e anche il loro hobby. Il filato di lana per maglieria, pelliccia o piuma, usato per il ricamo, la colla, la polvere di legno, ecc. Può essere la causa delle esacerbazioni.

Il rischio di sensibilizzazione allergica nei bambini aumenta il fumo passivo, aumenta anche la frequenza e la gravità degli attacchi nei bambini affetti da asma bronchiale. Pertanto, si consiglia a tutti coloro che vivono in un appartamento con un bambino di astenersi dal fumare.

Importante in termini di prevenzione dell'asma è limitare il contatto con inquinanti interni. Adeguati dispositivi di ventilazione e di scarico possono ridurre la concentrazione di ossidi di azoto, monossido di carbonio e anidride carbonica, aerosol domestici. Per limitare gli effetti di composti volatili di etere, non è necessario effettuare riparazioni nella stanza in presenza di bambini malati o permetterli in appartamenti rinnovati di recente. Va ricordato che a volte a causa delle condizioni atmosferiche e atmosferiche si creano periodi di inquinamento atmosferico particolarmente intenso, quando è più preferibile che il bambino sia a casa in una stanza pulita e ben condizionata.

L'autore dell'articolo: pediatra, dottore della prima categoria, capo medico della clinica per bambini Sadovnikova Tatiana Gennadyevna

Intolleranza alimentare Come identificare i trigger di prodotto

Ciao, cari amici!

Oggi parleremo di come determinare quali alimenti si sviluppa l'intolleranza alimentare. Sfortunatamente, oggi molti bambini e adulti lo affrontano. Purtroppo, la diagnosi di intolleranza alimentare e il suo trattamento possono causare confusione nei metodi, difficoltà nel comprendere l'efficacia di alcune misure terapeutiche, confusione tra interventi affidabili e non attendibilmente efficaci. Tutto ciò porta a disorientamento del paziente o dei suoi genitori e a ingenti spese finanziarie, senza le quali sarebbe possibile farlo.

Vediamo come i medici della comunità mondiale trattano la diagnosi di intolleranza alimentare e il suo trattamento.

È noto che il cibo può causare molte reazioni diverse:

  • sulla pelle (orticaria, eruzioni cutanee, prurito o gonfiore);
  • nel sistema digestivo (reflusso, vomito, dolore addominale, flatulenza, diarrea e stitichezza);
  • nel sistema respiratorio (mancanza di respiro o sensazione di pressione al petto);
  • scarso benessere generale.

La cosa più importante nel trattamento dell'intolleranza alimentare è l'esatta definizione dei prodotti che lo provocano e le cause di esso.

A proposito, la definizione dei sintomi può essere semplice per alcune persone e incredibilmente difficile per gli altri. Dipende tutto da quali sono questi sintomi e da quanto velocemente si sviluppano dopo aver mangiato, e dal tipo di cibo che li provoca.

Le difficoltà si presentano, ad esempio, con i latticini. Quindi, l'intolleranza delle proteine ​​del latte e del lattosio si verifica più spesso ed è estremamente importante determinare quale sia esattamente la reazione negativa che sta prendendo.

In termini di sintomi può svilupparsi immediatamente, subito dopo l'ingestione, e può con un significativo ritardo.

Alcune persone sopportano sintomi simili per anni. Se sapessero cosa fare, avrebbero potuto vivere questi anni molto meglio.

Identificare i trigger alimentari (provocatori) e un piano di gestione della dieta ragionevole può migliorare significativamente la vita di una persona intollerante.

Il problema principale, come in generale e sempre, è trovare un buon specialista che non prescriverà test che non hanno una comprovata efficacia clinica e che saranno in grado di valutare correttamente i risultati dei test con un alto livello di sicurezza.

Oggi, a causa dell'offuscamento dei sintomi dell'intolleranza alimentare e della mancanza di modi semplici per diagnosticare, ci sono molti test con un costo piuttosto elevato. Il problema è che la loro efficacia non è stata dimostrata clinicamente.

Il motivo è che tutti gli esami devono essere eseguiti sotto la guida di un medico qualificato e non sono assolutamente efficaci nell'autodiagnosi.

Qualsiasi test di intolleranza alimentare è solo una parte della diagnosi - una revisione approfondita della storia medica di una persona (anamnesi) e un'interpretazione informata degli esami alla luce di tutto ciò sono di fondamentale importanza. Cioè, a differenza di altri problemi, come un'infezione virale, dove la storia ha più probabilità di essere di ordinaria importanza, viene in prima linea nella diagnosi di intolleranza alimentare.

Il gold standard e l'unico modo affidabile per scoprire quali alimenti causano reazioni avverse in un individuo, è quello di tenere un diario alimentare e una dieta di eliminazione. La dieta dovrebbe essere fatta rigorosamente per scopi diagnostici.

Il primo stadio è l'eliminazione di alcuni prodotti. Il prossimo è un periodo di ritorno strutturato dei prodotti alla dieta umana. Per tutto questo tempo, il paziente legge attentamente la composizione sui pacchetti di prodotti, inserisce ogni pezzo mangiato nel diario alimentare e i dati sul suo stato di salute. Tutti gli oggetti nella bocca del paziente sono inseriti nel diario alimentare:

  • medicina
  • integratori alimentari
  • rimedi omeopatici
  • assaggiare i piatti durante la cottura
  • dita del bambino leccate
  • una goccia di gelato, leccata dal bicchiere di un fratello o una sorella
  • dentifricio e sostanze non commestibili accidentalmente ingerite

Questo è il modo più affidabile per "testare" qualsiasi reazione avversa al cibo. Il diario dovrebbe essere conservato fino a quando non verranno identificati tutti i prodotti trigger.

Il diario alimentare dovrebbe includere le seguenti colonne:

  • data
  • tempo
  • Nome del cibo
  • Numero di
  • Sintomi espliciti e sentimenti soggettivi
  • Eventi correlati: esercizio fisico, cambiamenti nella temperatura ambiente, stress, malattia
  • Durata degli eventi avversi

È auspicabile che i bambini, le donne in gravidanza e in allattamento siano seguite da un nutrizionista durante il periodo di prova. L'esclusione di grandi gruppi di alimenti può creare lacune nell'ottenere determinate sostanze nutritive e mettere a repentaglio la salute.

Se decidi di provare a sottopormi a una diagnosi simile, considera i seguenti punti:

  • non provare mai senza un dottore
  • la provocazione è inaccettabile in presenza di sintomi gravi e potenzialmente letali in passato (perdita di coscienza, shock anafilattico, angioedema)
  • tenere un diario deve iniziare prima dell'esclusione di determinati prodotti, almeno 14 giorni
  • attenersi alla dieta di eliminazione è strettamente necessario. L'aderenza non rigorosa negherà tutti i risultati.
  • se stai pianificando un evento importante legato al consumo di alimenti con una composizione sconosciuta, un lungo viaggio, una tanto attesa vacanza all'estero, rimanda l'inizio dei test
  • i prodotti sono esclusi dalla dieta uno alla volta per almeno 2 settimane.

Se il tuo stato di salute è notevolmente migliorato durante questo periodo, significa che questo prodotto potrebbe (!) Essere un fattore scatenante.

La seconda parte del test inizia con il consumo di metà della porzione usuale di cibi esclusi e l'osservazione dei sintomi durante il giorno. Se non succede nulla, dopo 24 ore, la persona mangia un'altra metà porzione e aspetta di nuovo per un giorno.

Se si sviluppa una reazione negativa, è probabile che il prodotto venga trovato. L'implementazione rigorosa delle prescrizioni del medico in ogni fase è la chiave del successo nell'identificazione di un prodotto.

Potrebbe essere necessario specificare il trigger. Ad esempio, nel latte, il provocatore può essere lattosio o proteine. A seconda di ciò, verranno sviluppate ulteriori tattiche. Ci sono opzioni per ricevere enzimi speciali, una forte restrizione o completa esclusione del prodotto dalla dieta. In ogni caso, la decisione dovrebbe essere presa con la partecipazione del medico.

Se si decide di eliminare completamente un certo numero di prodotti, è necessario discuterne la sostituzione per non perdere i nutrienti vitali.

Parlando del test del sangue per l'intolleranza alimentare e altri esami. Attuali raccomandazioni NICE (Istituto nazionale per l'eccellenza clinica nel Regno Unito) CONTRO le prove come:

  • Test delle IgG (un risultato positivo del test IgG4 dice solo che una persona ha già mangiato questo prodotto, spesso positivo nelle persone sane)
  • testare vega
  • analisi dei capelli e altro

I loro risultati sono stati considerati inaffidabili e non basati su prove scientifiche affidabili.

Le eccezioni sono le prove di intolleranza degli zuccheri semplici (lattosio, fruttosio...). In una tale situazione, sono accettabili esami del sangue e test respiratori.

Fai attenzione! L'intolleranza alimentare dovrebbe essere distinta dalle allergie alimentari e dalle malattie autoimmuni, come la celiachia.

Le principali differenze non sono il coinvolgimento del sistema immunitario, la dipendenza dall'intensità delle manifestazioni sul numero di reazioni consumate e spesso ritardate. Le vere reazioni allergiche possono essere facilmente rilevate testando il sangue per le IgE, non dipendono dalla dose (anche 1 granulo dell'allergene causerà una reazione).

In caso di intolleranza alimentare, il test per IgE sarà negativo, e test cutanei non hanno senso.

Molte persone con intolleranze alimentari possono tranquillamente mangiare una certa quantità di un prodotto di innesco. E la reazione a un tale prodotto non diventerà mai anafilattica.

Nel trattamento dell'intolleranza alimentare, è estremamente importante identificare la sua causa. L'intolleranza alimentare primaria è estremamente rara. È causato da rare mutazioni genetiche in cui una persona non può assorbire determinate sostanze.

Più spesso, l'intolleranza alimentare è una conseguenza di una malattia (cronica o acuta) e fino a quando non viene eliminata l'intolleranza non va da nessuna parte e può persino peggiorare.

Dall'esperienza personale, posso dire che dopo aver sperimentato tossicodermia (in mio figlio), abbiamo attraversato tubi di fuoco, acqua e rame, una dieta ipoallergenica, passato molte analisi, tenuto un diario alimentare...

Il risultato: mentre il bambino è sano e allegro, può mangiare tutto ciò che vuole, ma subito dopo si ammala, si dovrebbero escludere uova, cacao e agrumi dalla dieta... Questi prodotti sono stati identificati con osservazioni sulla reazione a questo o quel cibo. L'analisi IgG ha fornito una lista molto più dettagliata, ma non ha mostrato nulla...

Questa è solo la nostra esperienza personale e non è applicabile per la maggior parte delle altre persone, ma potrebbe essere utile a qualcuno.

Sii attento alla tua salute!

Grazie, ma ho condiviso un articolo sui social network. Tutto il meglio per te!

Popolarmente Sulle Allergie