La rinite allergica è un'infiammazione della mucosa nasale causata dall'azione di una sostanza irritante.

classificazione

Nella classificazione internazionale (MBC 10), la rinite allergica è correlata a malattie dell'apparato respiratorio.

Nella stessa classificazione di MBC 10 (decima revisione), il codice della rinite allergica è J30. 1.

Secondo la tassonomia dell'OMS del 2001, la rinite allergica è classificata in base alla durata della persistenza dei sintomi:

La rinite allergica intermittente è caratterizzata da un flusso facile. La quantità totale di tempo per la comparsa dei sintomi in un anno non supera un mese. Il paziente rimane in grado di lavorare, può esercitare.

La rinite allergica persistente è grave, i sintomi si verificano più di un mese in un anno.

Una forma grave è considerata una condizione in cui vengono rilevati segni di rinite allergica:

  • insonnia;
  • diminuzione dell'attività;
  • condizione di disagio;
  • disabilità;
  • impossibilità di attività fisiche.

Nella vecchia classificazione è stato assegnato:

  • rinite allergica stagionale, intermittente;
  • permanente - dura per anni.

La rinite stagionale inizia ogni anno durante la fioritura della pianta, fino al polline di cui il paziente è allergico. Naso che cola stagionale altrimenti chiamato anche fieno.

Se ci sono diversi allergeni, il numero di esacerbazioni aumenta, la rinite allergica diventa cronica, aumentando durante la fioritura.

Con rinite allergica persistente (tutto l'anno), i sintomi compaiono meno rapidamente rispetto alla rinite stagionale. Gli allergeni possono essere a casa, al lavoro, nell'ambiente.

Gli allergeni sono:

  • fattori esterni - composti chimici, polline delle piante, polvere, funghi muffa, sedimentazione in condizionatori d'aria o vasi di fiori, peli di animali, verso il basso.
  • fattori interni - focolai di infezione nel corpo, prodotti intermedi metabolici, farmaci, vaccini.

Gli allergeni possono essere batteri - stafilococco, streptococco. La rinite allergica infettiva è accompagnata dall'accumulo di eosinofili nel sangue - cellule del sangue, la cui alta concentrazione indica una reazione allergica.

Un attacco di rinite allergica può causare l'azione di calore, freddo. L'azione di queste sostanze irritanti è accompagnata dal rilascio di sostanze che possono provocare allergie.

La rinite acuta allergica si riferisce allo stesso tipo di reazioni come shock anafilattico, pollinosi, angioedema, asma bronchiale, orticaria. Prima della comparsa dei primi sintomi dopo il contatto con l'allergene, ci vogliono dai minuti alle diverse ore.

motivi

La causa della rinite allergica è un allergene, un composto a cui viene osservata una maggiore sensibilità del corpo.

La presenza di un allergene sulla mucosa nasale provoca la risposta del corpo, causando una rinite allergica.

sintomi

I sintomi tipici della rinite allergica si verificano quando la pollinosi è una reazione al polline. Gli attacchi di pollinosi si manifestano con rinite allergica in congiunzione con la congiuntivite, con forme gravi di pollinosi complicate da asma bronchiale.

I sintomi caratteristici della pollinosi si manifestano con febbre, stanchezza e insonnia. In presenza di focolai di infezione cronica nel corpo, possono verificarsi infiammazioni acute dei seni paranasali.

A volte ci possono essere complicazioni dal sistema nervoso - aracnoidite, danni all'udito, nervi ottici, encefalite.

Un attacco di allergia stagionale si verifica all'improvviso sullo sfondo della salute completa durante la fioritura e il polline diffuso nell'aria.

Il paziente ha un forte prurito nel naso, inizia un violento attacco di starnuti.

Lo starnuto ripetuto è accompagnato da scarico acquoso, congestione, insufficienza respiratoria. I cambiamenti nella mucosa nasale causano cambiamenti nella membrana mucosa degli occhi. Lacerazione osservata, arrossamento, prurito, bruciore in entrambi gli occhi, gonfiore delle palpebre.

L'attacco di rinite da fieno dura circa 3 ore, ci sono diversi attacchi di diversa intensità al giorno.

Si manifesta uno stato grave quando compaiono i sintomi dell'infiammazione della trachea e della mucosa della laringe. Un paziente con rinite allergica ha una voce rauca, tosse, espettorato viene espulso, si nota la sindrome asmatica.

La complicazione estremamente grave della rinite allergica stagionale è l'asma bronchiale.

I pazienti con rinite allergica hanno sensibilità al freddo. Il leggero raffreddamento di mani, gambe, correnti d'aria causa congestione nasale, mal di testa, disturbi del sonno, deterioramento dell'olfatto, secchezza delle fauci e talvolta mancanza di respiro con difficoltà di espirazione (dispnea espiratoria).

Un naso che cola in inverno non sempre causa un'infezione, potrebbe essere un sintomo di rinite allergica.

Il naso che cola a lungo porta a disturbi nella mucosa nasale. In questa fase, il vasocostrittore cade virtualmente cessando di avere un effetto sulla membrana mucosa, la respirazione nasale è costantemente difficile, non c'è odore.

Se non trattati, i cambiamenti della mucosa portano alla formazione di polipi. I polipi si presentano spesso nella cavità mascellare, da cui penetrano nel passaggio nasale. I polipi si formano in entrambi i passaggi nasali, rendendo difficile la respirazione.

Questo stadio è caratterizzato da una violazione permanente della respirazione nasale, un aumento degli attacchi di asma bronchiale.

Interessato a sintomi, trattamento, cause di rinite vasomotoria? Materiale dettagliato nel nostro articolo.

Rinite allergica e asma bronchiale

Infiammazione a lungo esistente nella mucosa nasale provoca infiammazione della mucosa bronchiale. L'asma bronchiale e la rinite allergica hanno la stessa natura, queste malattie sono correlate.

Durante il trattamento, le manifestazioni di patologia e rinite allergica e asma bronchiale vengono eliminate nel complesso.

diagnostica

Nella diagnosi di rinite allergica, grande attenzione è rivolta alla raccolta di anamnesi, indagine sui pazienti e risultati delle analisi del sangue. La diagnosi finale viene stabilita in base a rinoscopia e test di laboratorio.

I test di laboratorio comprendono test cutanei con antigeni standard e metodi per stabilire il livello di IgE.

Per fare questo, condurre test:

  • RAST - test allergosorbente, consente di rilevare un aumento delle immunoglobuline nel siero.
  • PRIST è un test radioimmunosorbente, viene utilizzato per determinare il livello di IgE nel sangue.

Confermare la diagnosi esaminando gli strisci della mucosa nasale, con rinite allergica, mostrano accumuli di mastociti, eosinofili e cellule caliciformi.

La tomografia computerizzata mostra una mucosa ispessita nei seni paranasali.

trattamento

Il trattamento della rinite allergica viene effettuato in due modi:

  • immunoterapia specifica per allergeni con dosi crescenti di allergeni, utilizzate nei bambini;
  • terapia farmacologica - nel trattamento della rinite allergica in bambini e adulti.

Per il trattamento della rinite allergica è usato:

  • antistaminici;
  • glucocorticoidi;
  • gocce di vasocostrittore;
  • Cromoni.

antistaminici

La farmacopatia della rinite allergica include antistaminici locali e per somministrazione orale.

I farmaci di questo gruppo di farmaci eliminano i sintomi di congestione nasale, starnuti, secrezioni dai passaggi nasali 15-30 minuti dopo l'applicazione.

Gli antistaminici sono ammessi per il trattamento:

  • la prima generazione - clemastina, prometazina, cloropiramina.
  • seconda generazione - ebastina, loratidina, acrivastina.
  • la terza generazione - fexofenadine, desloratadine.

Buoni risultati sono stati osservati nel trattamento dei farmaci del secondo gruppo. Gli antistaminici della seconda generazione agiscono a lungo, non causano sonnolenza, secchezza delle mucose, difficoltà con la minzione. Raccomanda zyrtek, claritin, telfast.

L'ebastina è efficace, viene assunta una volta ogni 24 ore come terapia principale. Le compresse di Ebastina aiutano con gli attacchi acuti, rimuovendo rapidamente i sintomi della rinite allergica.

Il farmaco antistaminico più potente oggi è considerato come la desloratadina antistaminica di terza generazione. Ha effetto 30 minuti dopo l'ingestione, l'effetto dura un giorno.

Gocce locali nel naso per rinite allergica - azelastina, levocabastina. L'effetto dell'uso di antistaminici locali è osservato 10 minuti dopo l'applicazione.

glucocorticoidi

I preparativi di questo gruppo eliminano la congestione, affrontano lo scarico, starnuti, prurito. Iniziare ad agire entro 6 ore dall'ingestione.

I rimedi efficaci per la rinite allergica includono fluticasone, prednisone, mometasone, beclometasone, idrocortisone. L'azione dei farmaci mira a ridurre l'edema, a sopprimere l'attività allergica e ad aiutare con la rinite allergica e l'asma bronchiale.

Gli spray utilizzati localmente contenenti i principi attivi fluticasone, beclometasone, mometasone, hanno un effetto antinfiammatorio.

I glucocorticosteroidi sono usati con cautela e sotto la supervisione di un medico a causa dell'elevato rischio di effetti collaterali.

È impossibile trattare per i bambini con rinite allergica senza glucocorticosteroidi, in particolare i bambini, senza la supervisione di un medico. Con il trattamento prolungato con farmaci di questo gruppo c'è una diminuzione del tasso di crescita dei bambini piccoli.

I farmaci di scelta per la rinite allergica sono nasonex, fliksonaze, nazarek, nasobek.

cromoni

I cromoni sono composti che stabilizzano le membrane cellulari, bloccando la risposta cellulare ad un antigene. I farmaci in questo gruppo - cromoglicato, ketotifene, possono essere utilizzati nel trattamento della rinite allergica nelle donne in gravidanza e nei bambini piccoli.

I cromoni sono autorizzati per la prevenzione di forme gravi di rinite allergica, i farmaci non hanno rivelato effetti collaterali o complicanze.

Gocce di vasocostrittore

Liberarsi rapidamente delle manifestazioni della rinite allergica utilizzando spray vasocostrittori e gocce. Xilometazolina, nafazolina, tetrizolin, ossimetazolina iniziano ad agire entro 5-10 minuti dall'instillazione nel naso o da usare come spray.

I farmaci vasocostrittori ripristinano quasi istantaneamente la respirazione attraverso il naso, ma il loro effetto non supera le 6 ore, il che causa la necessità di un uso ripetuto.

L'aiuto istantaneo della rinite allergica dura 10 giorni. Se usi gocce più lunghe di questo periodo, si verificano cambiamenti nella membrana mucosa che causano una sindrome persistente da edema - ricochet.

Nelle forme gravi di rinite utilizzare ipratropio bromuro, acetilcisteina mucolitici, carbocisteina.

fisioterapia

  • Elettroforesi di istoglobulina, cloruro di calcio, dimedrolo;
  • ultrasuoni;
  • crioterapia.

Inalazione del nebulizzatore

Il trattamento con un nebulizzatore consente di dosare e agire con precisione proprio sulle mucose del naso e del nasofaringe.

Con questo metodo di trattamento non ci sono effetti collaterali, i risultati massimi vengono raggiunti nel più breve tempo possibile, che è particolarmente importante in condizioni acute.

Per il trattamento della rinite allergica per inalazione, le soluzioni farmaceutiche pronte all'uso sono ottenute con la prescrizione.

I metodi tradizionali di trattare eventuali allergie sono pericolose imprevedibilità.

complicazioni

Complicazioni di rinite allergica - poliposi, asma bronchiale.

prevenzione

La prevenzione delle esacerbazioni della rinite allergica consiste nel soddisfare la prescrizione di un medico, seguendo una dieta ed eliminando il contatto con l'allergene.

prospettiva

La prognosi della rinite allergica è positiva, la malattia non progredisce con una terapia adeguata.

Rinite allergica nell'asma bronchiale

Asma bronchiale e rinite

La rinite è un'infiammazione della mucosa nasale causata da una reazione allergica o dall'esposizione a vari virus e batteri. La patologia accompagna quasi sempre l'asma bronchiale ed è una delle principali manifestazioni della malattia. Nel caso di asma bronchiale, che si manifesta sullo sfondo di determinati stimoli, si sviluppa una forma allergica. Con questo tipo di malattia, la rinite allergica (AR) viene diagnosticata in quasi il 90% dei pazienti. La gravità dei sintomi nasali dipende direttamente dalle manifestazioni dei sintomi dell'asma. Tra questi segni spiccano la congestione nasale, naso che cola, starnuti costanti, violazione dell'olfatto. Anche spesso c'è un mal di testa, la temperatura può aumentare, le condizioni generali del paziente peggiorano. Con lo sviluppo della rinite e altri sintomi di asma bronchiale diventa più pronunciato, la mancanza di respiro aumenta, la respirazione peggiora, ci sono forti sibili, tosse.

Oltre ad AR, ci sono anche molti altri tipi che si trovano nell'asma bronchiale:

  • Vasomotoria. La causa più comune di questo tipo sono le infezioni virali.
  • Medical. Si verifica quando si assumono determinati farmaci.
  • Ormone. Questo tipo è associato a cambiamenti ormonali e si trova principalmente nelle donne durante la gravidanza, specialmente in combinazione con l'asma bronchiale.
  • Il cibo. Le allergie a determinati alimenti provocano la rinite alimentare.
  • Emotivo. Il fattore psicosomatico è la base della rinite emotiva. Questo è spesso associato a situazioni stressanti, disturbi nervosi ed esperienze.
  • Professional. Oggi è anche isolata la rinite professionale, che si sviluppa parallelamente all'asma a causa dell'inalazione di sostanze pericolose in industrie e lavori pericolosi.

Come si sviluppa la rinite allergica?

Quando viene inalato sulla membrana mucosa del naso, viene depositato un gran numero di varie particelle estranee. Grazie al suo sistema mucociliare, la mucosa nasale li elimina entro 15-20 minuti. Allergeni, d'altra parte, tendono ad assorbire rapidamente questo per 1-2 minuti, provocando così una reazione allergica. Questa condizione colpisce il corpo, c'è un'espansione e un aumento della permeabilità vascolare, che è la causa di gonfiore della mucosa nasale, congestione, naso che cola, starnuti frequenti. Con lo sviluppo della malattia, il paziente ha una sensazione di bruciore e graffi nel naso, quindi appare lo scarico del muco. Questo può anche essere accompagnato da mal di testa, peggioramento della respirazione.

Forme di rinite allergica nell'asma bronchiale

Ci sono due forme di rinite nell'asma bronchiale, la cui frequenza dipende in gran parte da stimoli esterni:

  • Periodico (stagionale). La forma periodica, di regola, si verifica in un determinato momento. Ad esempio, potrebbe essere primavera-estate, se la malattia è associata ad un'allergia al polline o ad alcuni insetti. La reazione allergica più comune è causata da piante come ambrosia, pioppo, cipresso, alcuni cereali, noci, ecc.
  • Permanente. La rinite di tutto l'anno è osservata costantemente e dice che vicino al paziente c'è un irritante quotidiano. Spesso si tratta di polvere domestica, peli di animali, prodotti alimentari, medicine, ecc. Inoltre, questa manifestazione di asma bronchiale come rinite permanente può essere associata a fattori psicogeni ed endocrini.

Va ricordato che la forma stagionale, in cui vi è un lungo decorso di rinite in violazione dei meccanismi della mucosa nasale, in assenza di un trattamento adeguato, può gradualmente diventare permanente. Pertanto, in primo luogo, è necessario scoprire la causa che influenza lo sviluppo di queste violazioni.

Per scoprire quali allergeni causano asma e rinite, è necessario condurre uno studio sugli stimoli. Questo darà la possibilità di identificare e, se possibile, eliminare l'irritante, così come scegliere il trattamento giusto.

Metodi di trattamento

Poiché la rinite e l'asma bronchiale sono interconnesse, i principi di base del trattamento sono gli stessi per entrambe le patologie e sono i seguenti:

  • Nel caso di una forma allergica, è obbligatorio eliminare l'irritante, che è un fattore che provoca la malattia.
  • Terapia farmacologica Tra i farmaci, quando queste patologie appaiono sullo sfondo dell'infezione, vengono utilizzati farmaci antivirali, se necessario, ricorrono agli antibiotici. Se viene diagnosticata una forma allergica, il trattamento antistaminico è considerato il trattamento più efficace. A volte usi metodi specifici di immunoterapia.
  • Fisioterapia. Non meno efficaci sono vari tipi di inalazione, esposizione a microonde, UHF e altre misure terapeutiche.

Pertanto, se si esegue un trattamento razionale della rinite, è possibile monitorare il decorso dell'asma bronchiale e ridurre significativamente le sue manifestazioni.

Rinite allergica Asma bronchiale

È noto che la rinite allergica e l'asma bronchiale sono attualmente le più comuni malattie allergiche. Le manifestazioni cliniche della rinite allergica sono spiegate dall'infiammazione allergica pronunciata della mucosa nasale e delle sue cavità paranasali (rinosinusopatia), così come dalle membrane congiuntivali degli occhi (la congiuntivite allergica è un frequente compagno di rinite allergica). Prurito nella cavità nasale, difficoltà nella respirazione nasale, starnuti con abbondante secrezione nasale acquosa.

Per l'asma bronchiale, attacchi di asma espiratorio sono accompagnati da tosse, respiro sibilante e rilascio di espettorato luminoso molto viscoso. Il termine "asma bronchiale", a nostro parere, è superato: qualsiasi asma è generalmente bronchiale. Nell'asma bronchiale (varie forme), c'è un'ostruzione funzionale delle vie aeree. Nella patogenesi dell'asma bronchiale, il ruolo principale è giocato dalla vasodilatazione e dall'edema della mucosa dei bronchi, dall'ipersecrezione delle ghiandole bronchiali e dallo spasmo della muscolatura liscia dei bronchi.

L'infiammazione e il gonfiore della mucosa del naso e della gola sono osservati insieme al gonfiore e all'infiammazione della mucosa bronchiale. Il tipo di una membrana mucosa di un naso è caratteristico: brillante, edematoso, bluastro. L'olfatto è significativamente ridotto.

Con la broncoscopia e specialmente con la broncochinematografia, i cambiamenti nella mucosa bronchiale sono chiaramente visibili. Durante i periodi di remissione, i volontari con asma atopica sono stati sottoposti a broncoscopia e hanno provocato un attacco applicando un allergene specifico alla membrana mucosa dei bronchi attraverso un broncoscopio (Halpern e Dubois de Montreynaud). Tutti i cambiamenti sulla membrana mucosa dei bronchi sono stati rimossi su un film attraverso un dispositivo speciale nel broncoscopio. Il film mostra cambiamenti chiaramente consistenti nella reazione allergica nei bronchi dopo l'applicazione di un allergene specifico: dilatazione intensiva dei vasi sanguigni, infiammazione e gonfiore della mucosa bronchiale, che si gonfia nel lume bronchiale. Dopo questo viene un ulteriore restringimento del lume dei bronchi dovuto al broncospasmo. Quindi l'ipersecrezione nella zona dei piccoli bronchi è chiaramente visibile. Nelle secrezioni bronchiali un sacco di eosinofili.

Tutti i suddetti cambiamenti nei bronchi sono una conseguenza dell'allergene della reazione allergica - anticorpi (questi ultimi sono fissati nelle cellule dei bronchi). L'istamina, che viene rilasciata dalle cellule a seguito di una reazione allergica, provoca gonfiore della mucosa bronchiale e spasmo dei bronchioli. Gli stessi cambiamenti nell'albero bronchiale si osservano durante una reazione allergica nei bronchi del cane e della cavia.

Queste due malattie (asma bronchiale e rinite) sono un buon modello per lo studio delle malattie allergiche, che la Coca ha combinato sotto il nome di malattie atopiche. La causa di queste malattie sono per lo più allergeni esogeni, che possono essere identificati mediante diagnostica specifica. Tuttavia, non è sempre possibile stabilire la causa esatta delle malattie atopiche anche con l'aiuto di vari metodi di diagnostica specifica.

La rinite allergica e l'asma bronchiale sono due manifestazioni cliniche della stessa malattia (nel tratto respiratorio superiore e inferiore). In quasi tutti i casi, il fenomeno della rinite allergica nel corso di diversi anni precede la comparsa di attacchi d'asma.

Ci sono due forme di rinite allergica e asma bronchiale: periodica e permanente, forma per tutto l'anno. La periodicità della malattia è solitamente associata all'esposizione ad alcuni tipi di allergeni esterni: ad esempio, una periodicità ricorrente della malattia in primavera ed estate può essere associata a un'allergia ai pollini o alle spore di muffe. Le emanazioni degli insetti come causa di queste malattie sono piuttosto rare in Francia. Il decorso annuale della malattia mostra che il paziente ha una maggiore sensibilità ad alcuni allergeni che sono costantemente nell'ambiente esterno, così come nei batteri. In questi casi, non dobbiamo dimenticare il ruolo dei fattori psicogeni e endocrini.

Quando inspirando nel tratto respiratorio entra in contatto con l'aria un gran numero di un'ampia varietà di allergeni, ma una reazione allergica nella mucosa nasale e nei bronchi si sviluppa solo a contatto con l'allergene a cui il paziente è sensibilizzato.

  • Pnevmoallergeny
  • Allergeni alimentari

    Cosa sono la rinite allergica e l'asma bronchiale?

    La rinite allergica e l'asma bronchiale sono una lesione allergica complessa del corpo umano, che è caratterizzata dallo stesso sito di localizzazione nel tratto respiratorio. Gli scienziati hanno combinato queste due malattie in un modello per lo studio - atopico. La causa di queste patologie nella maggior parte dei casi è l'effetto degli allergeni esogeni sul corpo umano. Considerando queste due malattie come un fenomeno complesso, dovrebbe essere effettuato un piccolo aggiustamento: la rinite allergica, più precisamente, il suo decorso a lungo termine porta più spesso ad attacchi di asma (cioè all'asma bronchiale). Una patologia in questo caso dà origine allo sviluppo di un'altra. Tutto a causa di allergie a un particolare fenomeno nel mondo esterno. Il termine "esogeno" indica i fattori che influenzano l'insorgenza della rinite allergica, come precursore dell'asma bronchiale, inizialmente al di fuori del corpo umano.

    La combinazione di queste malattie è supportata dagli stessi sintomi, ma con diversi gradi di gravità:

    1. La congestione nasale e il gonfiore nella maggior parte dei casi con rinite allergica vengono eliminati con l'aiuto di rimedi nasali, mentre con l'asma è necessaria una terapia medica più seria, e in una forma cronica conduce al soffocamento.
    2. I processi infiammatori nelle mucose del rinofaringe nella rinite allergica portano alla formazione di essudato, e nell'asma bronchiale il muco rinasce in una sostanza viscosa che spesso intasa il tratto respiratorio e si deposita nei bronchi.
    3. Starnuti, tosse e lacrimazione sono caratteristici di entrambe le patologie, tuttavia, in caso di lesioni bronchiali, si manifesta con sintomi più gravi.

    Rinite allergica

    La rinite allergica come fenomeno che precede l'asma bronchiale è un processo infiammatorio nella mucosa nasale, che causa cambiamenti nella respirazione sana, naso che cola, starnuti e prurito dell'intera area interessata. La base di questa patologia è costituita da reazioni allergiche naturali del tipo immediato, con le quali il corpo risponde all'ingresso di allergeni. Questi possono essere: fumi da spore di funghi, pollini, polvere, peli di animali e altre sostanze volatili. Per rinforzare e migliorare l'effetto degli allergeni è possibile basse temperature e odori taglienti. Quando classifichi la rinite, ci sono 2 tipi:

    1. La rinite allergica stagionale è un attacco della malattia, che dura un paio d'ore dopo che il corpo interagisce con l'allergene, per poi scomparire naturalmente.
    2. La rinite durante tutto l'anno è una natura cronica della patologia, che comporta attacchi allergici persistenti a lungo termine.

    Tra i principali segni e sintomi della rinite possono essere identificati:

    • prurito nella cavità nasale, accompagnato da un naso che cola e congestione, a causa della sua infiammazione e gonfiore;
    • arrossamento delle membrane dell'occhio (spesso congiuntivite);
    • starnuti e lacrimazione frequente.

    La diagnosi di questa malattia in medicina moderna è fatta passando una rinoscopia o test per un particolare allergene. Questi tipi di farmaci aiutano a curare la rinite allergica per il bene o almeno a liberarsi temporaneamente dalle allergie:

    • spray nasali a base di bromuro, antistaminici, sodio cromoglicato. Sono in grado di ridurre la congestione nasale e liberare il respiro;
    • farmaci vasocostrittori anche alleviare perfettamente tali sintomi come: naso che cola, starnuti e gonfiore della mucosa nasale.

    Asma bronchiale

    L'asma bronchiale (bronchite) è una forma grave di infiammazione delle vie aeree. La base di questo processo è il restringimento dei lumi nei bronchi e, di conseguenza, naso che cola, tosse, mancanza di respiro e la probabilità di attacchi d'asma.

    Tra le principali ragioni per lo sviluppo dell'asma possono essere identificati non solo tutti i tipi di allergie, ma i seguenti fattori:

    1. Eredità. È determinato dal verificarsi dell'asma atopico nel corpo umano. La probabilità di un attacco d'asma in un bambino è di circa il 75% nel caso in cui entrambi i genitori siano malati (se un genitore è colpito - 30%).
    2. Ecologia. Dati provenienti da studi di laboratorio nel campo della medicina hanno mostrato che circa il 3% delle persone che soffrono di asma bronchiale sono ostaggi frequenti di esposizione a fattori ambientali come fumo, aumento dell'umidità, gas di scarico e così via. Sono questi aspetti che hanno causato questa patologia in queste persone.
    3. Professione. L'influenza di vari fattori produttivi: polvere, gas nocivi, vapori emessi da alcune imprese, è una delle ragioni della sconfitta dei bronchi.

    Tra gli altri processi che portano all'asma bronchiale, scarsa nutrizione, stress frequenti, non osservanza delle precauzioni di sicurezza quando si utilizzano detergenti e vari microrganismi che entrano nella mucosa nasale con l'aria sono evidenziati.

    I principali sintomi dell'asma sono:

    • violazioni nei processi di reattività dell'albero bronchiale;
    • la formazione di blocchi mucosi e, di conseguenza, una grave congestione nasale, oltre a congestione e intasamento nel lume bronchiale;
    • gonfiore delle pareti dei bronchi porta a respiro pesante, respiro sibilante, tosse e soffocamento;
    • a causa di contrazioni spasmodiche dei muscoli del bronco, una persona può soffocare, che è chiamato soffocamento asmatico.

    È possibile diagnosticare questa malattia con lamentele verbali del paziente, nonché durante una serie di indagini: misurazioni del flusso di picco e spirometria.

    La terapia dell'asma bronchiale si verifica attraverso l'uso di un insieme di procedure che sono combinate in:

    • terapia di base;
    • terapia sintomatica;
    • uso del trattamento farmacologico.

    Un prerequisito in ogni trattamento è eliminare le cause della malattia e prevenirla dalla rinite allergica.

    Relazione di rinite allergica e asma bronchiale

    La relazione di queste due patologie può essere rintracciata nel corso del confronto dei seguenti fattori:

    1. Epidemiologia. La combinazione delle due malattie nell'uomo è osservata nell'87% dei casi, mentre nel 78% delle persone che soffrono di asma bronchiale, compaiono i sintomi di rinite allergica e il 38% della popolazione ha il quadro opposto, ma senza alcuna pronunciata esistenza nel corpo. I pazienti con congestione nasale frequente, ostruzione delle vie aeree ed edema dei seni paranasali successivamente subiscono lo sviluppo di asma bronchiale.
    2. Sia la rinite allergica che l'asma bronchiale possono essere ordinate con gli stessi metodi di trattamento e le misure per eliminare i processi infiammatori nel corpo. Fondamentalmente, la differenza nella terapia è rappresentata solo dal grado di saturazione con i farmaci e dalle azioni preventive di una direzione.
    3. Fattore anatomico e patofisiologico. Come nel caso dell'asma bronchiale, e nel caso della rinite allergica, l'epitelio della cavità nasale, i bronchioli e il tratto respiratorio sono soggetti agli stessi processi infiammatori.

    In ogni caso, queste due patologie devono essere chiaramente diagnosticate e trattate immediatamente, poiché la maggiore probabilità che si verifichino forme croniche di queste malattie porta a gravi conseguenze e comporta notevoli rischi per la salute.

    Quali sono la mia rinite allergica e l'asma bronchiale?

    La rinite allergica e l'asma bronchiale sono una lesione allergica complessa del corpo umano, che è caratterizzata dallo stesso sito di localizzazione nel tratto respiratorio. Gli scienziati hanno combinato queste due malattie in un modello per studiare - atopico. La causa di queste patologie nella maggior parte dei casi è l'effetto degli allergeni esogeni sul corpo umano. Considerando queste due malattie come un fenomeno complesso, dovrebbe essere effettuato un piccolo aggiustamento: la rinite allergica, più precisamente, il suo decorso a lungo termine porta più spesso ad attacchi di asma (cioè prima dell'asma bronchiale). Una patologia in questo caso dà origine allo sviluppo di un'altra. Tutto a causa di allergie a un particolare fenomeno nel mondo esterno. Il termine "esogeno" significa che i fattori che influenzano l'insorgenza della rinite allergica, come precursore dell'asma bronchiale, sono inizialmente al di fuori del corpo umano.

    La combinazione di queste malattie è supportata dagli stessi sintomi, ma con diversi gradi di gravità:

  • La congestione nasale e il gonfiore nella maggior parte dei casi con rinite allergica vengono eliminati con l'aiuto di rimedi nasali, mentre con l'asma è necessaria una terapia medica più seria, e in una forma cronica conduce al soffocamento.
  • I processi infiammatori nelle mucose del rinofaringe durante la rinite allergica portano alla formazione di essudato, e durante l'asma bronchiale il muco rinasce in una sostanza viscosa, che spesso intasa le vie aeree e si deposita nei bronchi.
  • Starnuti, tosse e lacrimazione sono caratteristici di entrambe le patologie, ma nel caso delle lesioni bronchiali si manifesta con sintomi più gravi.

    La rinite allergica come fenomeno che precede l'asma bronchiale è un processo infiammatorio nella mucosa nasale, che causa cambiamenti nella respirazione sana, naso che cola, starnuti e prurito dell'intera area interessata. La base di questa patologia consiste in reazioni allergiche naturali del tipo immediato, con le quali il corpo risponde all'ingresso di allergeni. Questi possono essere: fumi da spore di funghi, pollini, polvere, peli di animali e altre sostanze volatili. Per rinforzare e migliorare l'effetto degli allergeni è possibile basse temperature e odori taglienti. Quando classifichi la rinite, ci sono 2 tipi:

  • La rinite allergica stagionale è un attacco della malattia, che dura diverse ore dopo che il corpo interagisce con l'allergene, per poi scomparire naturalmente.
  • La rinite durante tutto l'anno è una natura cronica della patologia, che comporta attacchi allergici persistenti a lungo termine.

    Tra i principali segni e sintomi della rinite possono essere identificati:

    • prurito nella cavità nasale, che è accompagnato da un freddo e congestione, a causa della sua infiammazione e gonfiore;
    • arrossamento delle membrane dell'occhio (spesso congiuntivite);
    • starnuti e lacrimazione frequente.

    La diagnosi di questa malattia in medicina moderna viene effettuata passando una rinoscopia o test per un particolare allergene. I seguenti tipi di farmaci aiutano a curare la rinite allergica per il bene o almeno a liberarsi temporaneamente dalle allergie:

    • spray nasali a base di bromuro, antistaminici, acidi contenenti acido. Sono in grado di ridurre la congestione nasale e liberare il respiro;
    • farmaci vasocostrittori anche alleviare perfettamente tali sintomi come: naso che cola, starnuti e gonfiore della mucosa nasale.

    L'asma bronchiale (bronchite) è una forma grave di infiammazione delle vie aeree. La base di questo processo è il restringimento dei lumi nei bronchi e, di conseguenza, naso che cola, tosse, mancanza di respiro e la probabilità di attacchi d'asma.

    Tra le principali ragioni per lo sviluppo dell'asma può essere identificato non solo tutti i tipi di allergie, ma tali fattori:

  • Eredità. È determinato dal verificarsi dell'asma atopico nel corpo umano. La probabilità di un attacco d'asma in un bambino è di circa il 75% se entrambi i genitori sono malati (se un padre è colpito - 30%).
  • Ecologia. Dati provenienti da studi di laboratorio nel campo della medicina hanno mostrato che circa il 3% delle persone che soffrono di asma bronchiale sono frequenti ostaggi dell'influenza di fattori ambientali come fumo, aumento dell'umidità, gas di scarico e così via. Sono questi aspetti che hanno causato questa patologia in queste persone.
  • Professione. L'influenza di vari fattori produttivi: polvere, gas nocivi, vapori emessi da alcune imprese, è una delle ragioni della sconfitta dei bronchi.

    Tra gli altri processi che portano all'asma bronchiale, scarsa nutrizione, stress frequenti, non osservanza delle precauzioni di sicurezza quando si utilizzano detergenti e vari microrganismi che entrano nella mucosa nasale con l'aria sono evidenziati.

    I principali sintomi dell'asma sono:

    • violazioni nei processi di reattività dell'albero bronchiale;
    • la formazione di ostruzione delle mucose e, di conseguenza, una grave congestione nasale, oltre a congestione e blocchi nel lume bronchiale;
    • gonfiore delle pareti dei bronchi porta a respiro pesante, respiro sibilante, tosse e soffocamento;
    • a causa di contrazioni spasmodiche dei muscoli del bronco, una persona può soffocare, che è chiamato soffocamento asmatico.

    È possibile diagnosticare questa malattia con lamentele verbali del paziente, nonché durante una serie di esami: fluorescenza e spirometria.

    La terapia dell'asma bronchiale si verifica attraverso l'uso di un insieme di procedure che sono combinate in:

    • terapia di base;
    • terapia sintomatica;
    • uso del trattamento farmacologico.

    Un prerequisito in qualsiasi trattamento è quello di eliminare le cause della malattia e prevenirlo dalla rinite allergica.

    Relazione di rinite allergica e asma bronchiale

    La relazione di queste due patologie può essere rintracciata nel corso del confronto dei seguenti fattori:

  • Epidemiologia. La combinazione delle due malattie nell'uomo è osservata nell'87% dei casi, mentre nel 78% di coloro che soffrono di asma bronchiale compaiono sintomi di rinite allergica e il 38% della popolazione ha il quadro opposto, ma senza alcuna pronunciata esistenza nel corpo. I pazienti con congestione nasale frequente, ostruzione delle vie aeree ed edema dei seni paranasali successivamente subiscono lo sviluppo di asma bronchiale.
  • Sia la rinite allergica che l'asma bronchiale possono essere organizzate con gli stessi metodi di trattamento e le misure per eliminare i processi infiammatori nel corpo. Fondamentalmente, la differenza nella terapia è rappresentata solo dal grado di saturazione con i farmaci e dalle azioni preventive di una direzione.
  • Fattore anatomico e patofisiologico. Come nel caso dell'asma bronchiale, e nel caso della rinite allergica, l'epitelio della cavità nasale, i bronchioli e il tratto respiratorio sono soggetti agli stessi processi infiammatori.

    In ogni caso, queste due patologie devono essere chiaramente diagnosticate e trattate immediatamente, poiché la probabilità che si verifichino forme croniche di queste malattie è elevata e porta a gravi conseguenze e comporta un grave rischio per la salute.

    Rinite allergica e asma

    Una delle malattie comuni delle vie respiratorie è la rinite allergica.

    Secondo le statistiche, quasi un quarto della popolazione ne soffre in varie forme.

    Ma come identificare questa malattia e distinguerla da un normale virus? Scopriamolo.

    Cause di rinite allergica

    Ci sono molte classificazioni di allergie. Le cause più comuni di questa malattia includono l'intolleranza individuale:

    1. Polline di fiori e piante;
    2. peli di animali;
    3. polvere di casa;
    4. alcuni cibi;
    5. funghi di lievito e insetti.

    Il più delle volte, la rinite allergica colpisce persone con una predisposizione genetica.

    Gli allergeni sono possibili attacchi molto acuti, fino a shock anafilattico.

    Altre cause di congestione nasale

    1. Sinusite - un processo infiammatorio dei seni mascellari, in cui vi è congestione nasale, forti mal di testa, a volte la febbre.
    2. La sinusite è una malattia infettiva che colpisce i seni paranasali. Di solito accompagnato da un naso che cola, gonfiore delle mucose, a volte dolori al naso, naso, occhi.
    3. Polipi - i cosiddetti tumori benigni che appaiono come risultato della crescita della mucosa nasale. Respirare attraverso il naso è difficile, la persona starnutisce spesso e la funzione olfattiva è disturbata.
    4. Le adenoidi sono chiamate tonsille faringee, che sono responsabili della difesa immunitaria quando un'infezione si insinua nel naso. Con la crescita e l'infiammazione delle adenoidi, la respirazione diventa difficile, c'è dolore nei linfonodi.
    5. Rinite medica - infiammazione della cavità nasale causata da un uso eccessivo di farmaci vasocostrittori. Caratterizzato da difficoltà di respirazione, secrezione di muco, bruciore dei seni nasali.

    La congestione nasale si osserva anche nelle allergie e nell'asma bronchiale. Parleremo direttamente delle allergie e dei suoi sintomi in seguito, ma l'asma può essere riconosciuta dal respiro affannoso all'espirazione, tosse, soprattutto di notte, frequenti raffreddori delle vie respiratorie inferiori.

    Come distinguere tra rinite infettiva, virale e allergica

    Un naso virale che cola è caratterizzato da un graduale aumento dei sintomi (congestione nasale, scarico mucoso chiaro, starnuti) e altri sintomi del raffreddore comune sono spesso notati: febbre, mal di testa, debolezza.

    Di solito appare sullo sfondo della malattia delle prime vie respiratorie, inizia con una piccola congestione.

    Quasi sempre i batteri si uniscono alla rinite virale e la rinite infettiva si sviluppa, caratterizzata dal colore giallo o verde secreto, dal deterioramento della salute, da un significativo aumento della temperatura.

    Ci vogliono 7-10 giorni, la forma cronica può durare a lungo. I test cutanei per gli allergeni danno allo stesso tempo un risultato negativo.

    La rinite allergica si sviluppa molto rapidamente, mentre il benessere generale rimane invariato. Caratterizzato da arrossamento degli occhi insieme ad altri sintomi.

    La malattia si manifesta a contatto con un allergene, spesso stagionale (pollinosi). Una rinite allergica così forte è possibile che il naso non respira affatto. Con l'eliminazione dei sintomi allergeni passano rapidamente. I test cutanei mostrano un risultato positivo.

    classificazione

    La medicina ufficiale della rinite allergica si divide nei seguenti gruppi:

    1. Episodico - caratterizzato da focolai di allergia acuta a breve termine durante tutto l'anno quando a contatto con un allergene. Le allergie disturbano il paziente per meno di 4 giorni a settimana.
    2. Stagionale - direttamente correlato al cambio di stagione. La malattia si manifesta in primavera e in estate, nel periodo delle piante da fiore.
    3. Tutto l'anno - la malattia è causata da allergeni con cui il paziente è in contatto costante, per esempio, acari o lana, l'epidermide di animali.
    4. Rinite professionale si verifica a causa della costante azione della sostanza provocante sul posto di lavoro. I sintomi di solito compaiono in 1-3 anni di malattia. Di solito, questa malattia scompare durante le vacanze, lo stato non peggiora con il tempo e i sintomi compaiono poche ore o minuti dopo essere stati al lavoro.

    Ci sono anche 3 forme della malattia:

    1. Facile - il paziente ha solo piccole anomalie che non disturbano il sonno e l'attività diurna, passano per un breve periodo di tempo.
    2. Media: i sintomi interferiscono con l'attività vitale, interrompono il sonno e altri processi.
    3. Grave - i sintomi sono molto pronunciati, il paziente non può lavorare normalmente, dormire, imparare e svolgere altre attività quotidiane senza assumere farmaci.

    I sintomi della rinite

    I sintomi includono:

    1. Congestione e gonfiore del naso;
    2. starnuti frequenti;
    3. prurito al naso e agli occhi;
    4. in alcuni casi, arrossamento degli occhi, gonfiore del viso;
    5. a volte c'è una sensazione di mal di gola.

    diagnostica

    Allergia ai graffi della pelle

    La diagnosi viene stabilita da un allergologo o specialista ENT all'esame, incluso l'esame endoscopico della cavità nasale.

    Sono spesso necessari test supplementari: radiografia dei seni paranasali, esami generali delle urine e del sangue.

    Per identificare gli allergeni specifici, passare i test della pelle.

    La diagnosi avanzata della malattia include anche un test di tipo E immunoglobulinico, un test endonasale per chiarire l'eziologia della malattia e un test nasale per determinare l'iperattività della mucosa nasale.

    Trattamento negli adulti

    Esistono diversi tipi di trattamento per la congestione nasale, ciascuno dei quali viene scelto dal medico individualmente in base ai risultati dei test e alle condizioni del paziente. Durante il trattamento, è possibile utilizzare massaggi, rimedi casalinghi e folcloristici, l'agopuntura, ma i più popolari sono le medicine.

    Lo stadio principale di ogni tipo di trattamento è eliminare il contatto con l'allergene. Quindi, se il paziente ha intolleranza alimentare, dovresti eliminarli completamente dalla tua dieta.

    Se la rinite allergica ha una natura stagionale, ad esempio, diventa aggravata in estate, quindi vale la pena di ridurre al minimo la possibilità di stare all'aria aperta, assicurarsi di fare una doccia e di cambiare i vestiti dopo essere usciti all'aperto.

    La terapia farmacologica prevede l'uso di antistaminici locali di nuova generazione. Se tali farmaci non aiutano, allora è possibile utilizzare antistaminici e glucocordicoidi sistemici.

    Il trattamento chirurgico si basa sull'uso di onde radio e mira a ridurre il volume del concha nasale inferiore. L'effetto si verifica entro 3-5 giorni.

    Ma l'uso di antibiotici per la rinite allergica è completamente inutile e persino dannoso, quindi se si decide ancora di prendere antibiotici da soli con congestione nasale e nessun effetto per 3-4 giorni, quindi consultare un medico per un consiglio.

    Prevenzione delle allergie

    La prevenzione speciale non è sviluppata. Se voi oi vostri parenti avete una predisposizione alle allergie, è importante eliminare i possibili allergeni.

    Uno degli strumenti moderni che si sono raccomandati positivamente sono i filtri poco appariscenti nel naso, che contengono una parte significativa degli allergeni.

    Caratteristiche in gravidanza e in allattamento

    Durante la gravidanza e il periodo di alimentazione nelle donne, cambiano gli ormoni, che possono causare ipersensibilità agli stimoli esterni. Allo stesso tempo, spesso dopo la fine di questo periodo, l'allergia scompare da sola.

    Il trattamento è reso difficile dal fatto che lontano da tutti i preparati possono essere utilizzati per preservare la salute del bambino.

    Di solito, uno specialista prescrive antistaminici leggeri, consiglia inoltre di eliminare completamente il contatto con l'allergene.

    Maggiori informazioni sulla congestione nasale durante la gravidanza - qui.

    Funzionalità nei bambini

    La rinite allergica nei bambini viene solitamente diagnosticata all'età di 4-7 anni. Fino all'età di 3 anni, i bambini non sono inclini alle allergie, ma con un'influenza costante sul corpo degli stimoli esterni da parte dei bambini, è possibile lo sviluppo di una forma cronica della malattia.

    Naturalmente anche l'ereditarietà fa la sua parte. La malattia sospetta nei bambini può essere uno starnuto costante e una congestione nasale, specialmente di notte, un'abbondante scarica dalla cavità nasale, lacrimazione e arrossamento delle palpebre. C'è anche una connessione con la stagionalità, il contatto con gli animali o l'uso di determinati alimenti. Nel trattamento della congestione nasale nei neonati o durante l'allattamento al seno, ci sono anche una serie di caratteristiche.

    Lo schema terapeutico del trattamento è scelto dal medico individualmente, tenendo conto delle specificità della malattia.

    Conseguenze se non trattate

    È importante notare la relazione tra rinite allergica e asma. Con un lungo corso di allergia senza assumere agenti terapeutici, la pervietà bronchiale diminuisce, si osserva un aumento dell'immunoglobulina specifica di tipo E.

    In molti pazienti che soffrono a lungo della patologia dei seni paranasali e del naso in molti casi, l'asma si sviluppa.

    Altre complicazioni includono una violazione della mucosa trofica della cavità nasale, a seguito della quale si possono sviluppare polipi.

    Quando vedere un dottore

    Rivolgersi al medico non appena si manifestano segni di rinite allergica.

    Non automedicare, perché alcuni antistaminici hanno una serie di controindicazioni, inoltre, è importante identificare stimoli specifici.

    Video utile

    Dettagli sulla rinite allergica: sintomi, diagnosi, trattamento possono essere trovati nel video:

    Non dimenticare che l'insorgenza di un trattamento di allergia nel tempo alleggerirà notevolmente i suoi sintomi e, nel corso della terapia, la malattia può scomparire per sempre.

    Rinite allergica

    Rinite allergica (rinite allergica) - forse la malattia più comune con cui le persone cercano aiuto da un allergologo. Questo articolo conterrà le informazioni più complete sui sintomi, la diagnosi e il trattamento della rinite allergica. Rinite allergica - infiammazione delle mucose del naso, derivante da una reazione allergica. Di solito, la rinite allergica o il naso che cola si manifesta con rinorrea (un segreto acquoso viene espulso attivamente dal naso), starnuti, difficoltà nella respirazione nasale e prurito nella cavità nasale. Secondo le statistiche su questa malattia, ogni quinto residente della Russia soffre di rinite allergica.

    Cause di rinite allergica

    La base dello sviluppo di questa malattia è l'ipersensibilità del tipo immediato e, se più semplicemente, una reazione allergica. Sotto la reazione allergica si riferisce alla maggior parte dei processi allergici di tipo immediato, i cui sintomi si sviluppano da pochi secondi a venti minuti dopo il primo contatto con l'allergene. La rinite allergica, insieme all'asma bronchiale allergica e alla dermatite atopica, è tra i "tre grandi" delle principali malattie allergiche. Possibili allergeni che possono causare lo sviluppo di rinite allergica: biblioteca o polvere domestica; acari della polvere di casa; polline delle piante; allergeni degli insetti; farmaci; alcuni cibi; allergeni di lieviti e muffe. Un serio fattore di rischio per questa malattia è una predisposizione genetica.

    I sintomi della rinite allergica

    I segni e i sintomi più caratteristici della rinite allergica sono: • secrezione nasale trasparente e acquosa che, quando è presente un'infezione secondaria, si trasforma in starnuti parossistici frequenti • nasale difficoltosa (di solito con rinite allergica grave) e la congestione nasale di solito aumenta di notte • grave prurito al naso Quando esacerbazione della rinite allergica, l'aspetto del paziente è piuttosto caratteristico. A causa della difficoltà della respirazione nasale, il paziente respira principalmente attraverso la bocca, c'è un leggero gonfiore del viso, gli occhi sono spesso rossi, c'è lacrimazione e possono apparire occhiaie. Abbastanza spesso e involontariamente, i pazienti con rinite allergica si sfregano le mani sulla punta del naso (questo sintomo è chiamato "saluto allergico"). Molto spesso, la rinite allergica si manifesta per la prima volta nell'infanzia o nella prima adolescenza e, tra i parenti di sangue di un paziente con rinite allergica, si osservano spesso persone con varie malattie allergiche. La rinite allergica, a seconda della gravità dei sintomi, è divisa in lieve, moderata e grave. Lieve gravità - i sintomi della rinite allergica non interferiscono con il sonno e non riducono le prestazioni. Gravità media: il sonno e l'attività diurna diminuiscono moderatamente. La grave rinite allergica è un grave disturbo del sonno e delle prestazioni a causa della gravità dei sintomi. In base alla lunghezza dei sintomi, si distinguono rinite allergica stagionale e stagionale. La rinite allergica stagionale di solito si verifica a causa di allergia ai pollini ed è meno comune come allergia per la formazione di spore di funghi. Spesso, quando si visita un medico, i pazienti stessi indicano i fattori che provocano la rinite allergica (pulizia dell'appartamento, contatto con gli animali, andare in natura, stare in una stanza polverosa, ecc.). Quando il trial prende antistaminici, si osserva spesso un sollievo temporaneo. Spesso le manifestazioni di rinite allergica si combinano con i sintomi della congiuntivite allergica o precedono l'asma bronchiale. Quasi tutte le riniti conosciute (rinite professionale, rinite atrofica, rinite psicogena, rinite farmaco, rinite ormonale, rinite infettiva), ad eccezione di piccole differenze hanno sintomi simili, tuttavia, nonostante ciò, ciascuna di esse richiede un trattamento individuale. Ecco perché solo uno specialista in questo campo può diagnosticare correttamente la malattia, ad es. allergologo. Spesso i pazienti usano farmaci vasocostrittori nasali per un periodo piuttosto lungo, ma nel tempo con l'abuso di questi farmaci, il decorso della malattia peggiora. La maggior parte delle persone con rinite allergica ha un'ipersensibilità a odori così forti come l'odore di tabacco e prodotti chimici domestici.

    Test per rinite allergica sospetta

    In caso di minimo sospetto di rinite allergica, è necessario visitare il medico ENT e l'allergologo senza indugio. L'otorinolaringoiatra sarà in grado di identificare la possibile presenza di una patologia comorbida degli organi ENT, e l'allergologo escluderà o al contrario confermerà la natura allergica delle manifestazioni che portano grande disagio al paziente. Il problema più importante nel fare una corretta diagnosi di rinite allergica è l'identificazione di un allergene causale - una sostanza, il contatto con cui porta allo sviluppo dei sintomi di cui sopra. I seguenti tipi di diagnostica sono comunemente usati per questo: • Test della pelle. Questo è probabilmente il metodo più economico e informativo per diagnosticare le allergie, che dovrebbe essere sempre effettuato solo in miele appositamente attrezzato. l'ufficio. Durante l'esame, il paziente più spesso fa diversi graffi sulla superficie interna dell'avambraccio, su cui viene applicata 1 goccia di allergene testato, dopo di che la reazione viene valutata dopo il tempo assegnato. Questo metodo è il più affidabile e informativo, ma presenta alcuni limiti (è vietato eseguire test cutanei durante l'esacerbazione della malattia, così come per le donne in allattamento e in gravidanza). Non meno di cinque giorni prima della procedura, cancellare tutti gli antistaminici presi in precedenza. • Analisi del sangue per immunoglobuline specifiche. Questo metodo consentirà di identificare gli allergeni mediante analisi del sangue ed è più conveniente rispetto ai test cutanei poiché può essere assunto durante l'esacerbazione, durante la gravidanza, l'alimentazione del bambino e durante l'assunzione di antistaminici. Inoltre, non ci sono limiti di età, mentre i test cutanei fino a un anno non sono impostati. Nonostante tutti i vantaggi sopra elencati, questo esame del sangue presenta due svantaggi piuttosto seri e talvolta non critici a suo favore: un'alta frequenza di risultati falsi positivi (circa il 20%) e un costo molto elevato ($ 10 per allergene e talvolta testati prima) 50). Spesso nei bambini fino a un anno, un'analisi del sangue ha rivelato un'allergia ai frutti esotici e ai frutti di mare (cozze, gamberetti, granchi), mentre i genitori hanno giurato che il bambino non li aveva nemmeno visti. Questo è il motivo per cui, se le condizioni generali lo consentono, è ancora meglio esaminarlo effettuando test cutanei. A volte in caso di dubbio, il medico può prescrivere ulteriori test (striscio dal naso sui funghi e la microflora, radiografie dei seni paranasali). Molto raramente, viene eseguita la rinomanometria anteriore per accertare il grado di ostruzione delle vie aeree.

    Trattamento della rinite allergica

    Il trattamento della rinite allergica può iniziare solo dopo la determinazione finale della sua natura allergica e la conferma della natura della malattia. Come la maggior parte delle altre malattie di natura allergica, il trattamento della rinite allergica consiste nel ridurre l'infiammazione allergica delle membrane mucose e nel condurre una terapia specifica per gli allergeni (immunoterapia)

    Immunoterapia per rinite allergica

    L'immunoterapia è il trattamento più radicale ed efficace per la rinite allergica. Dovresti sapere che questo trattamento può essere eseguito solo da un allergologo nelle condizioni di uno studio allergologico o di un ospedale. La tattica di questo trattamento è l'introduzione di dosi minori di una reazione provocatoria di allergeni con un aumento graduale della sua concentrazione. Lo scopo di queste manipolazioni è sviluppare resistenza (tolleranza) agli allergeni nel corpo. Se questo trattamento viene eseguito correttamente, la rinite allergica può scomparire per sempre. Il primo avvio possibile dell'immunoterapia aumenta significativamente la possibilità di una resistenza assoluta agli allergeni, e quindi il risultato è una cura completa della malattia. In un numero enorme di pazienti, questo metodo ha completamente risolto la rinite allergica.

    Trattamento anti-infiammatorio della rinite allergica

    Questo metodo di trattamento della rinite allergica comporta l'uso integrato di un numero di farmaci. Il più delle volte, il trattamento della rinite allergica inizia con la nomina di antistaminici sotto forma di gocce o compresse. Negli ultimi anni, è stata data preferenza alle droghe della seconda (Kestin, Zodak, Claritin, Tsetrin) e alla terza (Zyrtec, Telfast, Erius) generazioni, che sono prescritte solo una volta al giorno, per via orale, nella dose appropriata per età. La durata del trattamento è puramente individuale, ma di solito non dura più di due settimane. Nonostante la fornitura da banco di questi farmaci nella catena farmaceutica, è impossibile prescriverli da molto tempo, poiché alcuni di questi farmaci hanno un effetto negativo sul muscolo cardiaco, mentre altri inibiscono sensibilmente le capacità mentali. I farmaci di terza generazione sono i più sicuri, ma il loro costo relativamente alto è spesso il principale fattore limitante per molti pazienti, soprattutto quando è necessario un trattamento a lungo termine. Se le misure terapeutiche sopra descritte si sono rivelate inefficaci, sono stati prescritti agenti locali aggiuntivi che agiscono direttamente sulla mucosa nasale. Per la rinite allergica lieve, sono prescritti derivati ​​del cromoglicato di sodio (Cromosol, Kromoglin, Cromohexal), prodotti sotto forma di spray nasali. I farmaci devono essere utilizzati durante l'intero periodo di riacutizzazione 3 p. al giorno per 1 iniezione. L'effetto terapeutico dell'uso di questi spray appare non prima che dopo cinque giorni (forse più tardi), quindi il loro effetto è considerato più preventivo che curativo. Tipicamente, i farmaci in questo gruppo sono prescritti per il trattamento della rinite allergica nei bambini o nella rinite lieve negli adulti. Di norma, il corso del trattamento della rinite allergica è di almeno 2-4 mesi, sebbene sia possibile l'uso di droghe per tutto l'anno. Vorrei prestare particolare attenzione a un farmaco Nazaval abbastanza nuovo, che si basa sulla produzione di cellulosa vegetale. Questo farmaco è disponibile come spray nasale e sulle mucose del naso crea un microfilm che impedisce alle membrane mucose di entrare in contatto con l'allergene. Durante il periodo di esacerbazione della rinite allergica, questo spray è praticamente inefficace, quindi è raccomandato per l'uso solo come misura preventiva per la malattia. Nei casi gravi di rinite allergica, i principali farmaci di scelta sono i corticosteroidi nasali prodotti sotto forma di spray (Benorin, Nazarel, Fliksonaze, Nasonex, Beconaze, Nasobek, Aldetsin). I preparati sono prescritti in dosaggi di 1-2 r corrispondenti all'età attuale. al giorno, mentre la durata del trattamento è determinata esclusivamente dal medico curante. Un errore comune nel trattamento della rinite allergica è l'uso a lungo termine di gocce vasocostrittive per facilitare la respirazione (Vibrocil, Naphthyzinum, ecc.). L'uso prolungato di questi farmaci porta sempre allo sviluppo di una rinite medica di qualsiasi gravità, il cui trattamento può richiedere un intervento chirurgico sui passaggi nasali. Agenti vasocostrittori devono essere utilizzati prima dell'uso di glucocorticoidi intranasali e solo in caso di congestione nasale pronunciata. Ma in generale, il vasocostrittore per il naso con rinite allergica è meglio non abusare

    Trattamento popolare della rinite allergica

    La rinite allergica è una delle poche malattie in cui la medicina tradizionale non è in grado di aiutare. Ad oggi, non è stato sviluppato un metodo di lavoro che potrebbe essere raccomandato per i pazienti con rinite allergica. Pertanto, il trattamento della rinite allergica con i metodi della medicina tradizionale può portare all'aggiunta di un'infezione secondaria, all'esacerbazione della malattia e al ritardo nella prescrizione di cure mediche adeguate. L'unica cosa che può essere raccomandata ai pazienti con rinite è lavare il naso due volte al giorno con una soluzione salina (1,5 cucchiai di sale per 200 ml di acqua). Tuttavia, anche questo metodo deve necessariamente essere combinato con quello del farmaco, poiché se usato da solo non darà alcun risultato visibile.

    Stile di vita e nutrizione per la rinite allergica

    L'aspetto principale del trattamento della rinite allergica è l'eliminazione o la riduzione del contatto con l'allergene che provoca lo sviluppo della malattia. Raccomandazioni individuali sono fatte per ogni paziente dopo aver identificato l'allergene causativo. La natura delle misure preventive dipende dal tipo di allergene. Pertanto, durante il periodo di esacerbazione dell'allergia ai pollini, si raccomanda ai pazienti di cambiare il loro luogo di residenza nell'area in cui le piante causali non crescono, e se è impossibile cercare di lasciare la stanza solo dopo pranzo, quando diminuisce la concentrazione di polline nell'aria. L'allergia alimentare comporta l'esclusione completa dei prodotti per i quali il paziente ha avuto test positivi (test per le allergie). L'allergia alla polvere fornisce la pulizia a umido continuo della stanza, durante la quale una maschera speciale dovrebbe essere indossata per evitare che le allergie alla polvere si depositino sulle membrane mucose.

    Rinite allergica durante la gravidanza

    La gravidanza di ogni terza donna contribuisce alla prima comparsa o al peggioramento di malattie allergiche già esistenti. Sia per i pazienti stessi che per i loro medici ciò costituisce alcune difficoltà, poiché durante la gravidanza la maggior parte dei metodi di esame e dei farmaci sono severamente proibiti. I sintomi della rinite allergica nelle donne in gravidanza non sono assolutamente diversi dalle manifestazioni classiche. La malattia può avere un certo effetto sul feto solo nel caso di forme gravi della malattia e con un trattamento inadeguato. Le cause di allergia durante la gravidanza sono rilevate sulla base solo dei risultati di un esame del sangue, dal momento che i test cutanei in questo stato sono controindicati. Il trattamento della rinite allergica durante la gravidanza viene effettuato con la massima restrizione possibile dell'uso di antistaminici, a causa del loro potenziale effetto negativo sul feto. In caso di emergenza, i farmaci di 3 generazioni sono utilizzati in dosaggi minimi (Telfast, ecc.). Si consiglia di non prescrivere i corticosteroidi nasali nel primo trimestre di gravidanza. Per il trattamento locale della rinite allergica, vengono utilizzati derivati ​​di sodio cromoglicato (Cromohexal, ecc.) E Nazaval (agente a base di cellulosa).

    Rinite allergica nei bambini

    Nei bambini, la rinite allergica di solito si manifesta dopo tre anni e la maggior parte della rinite allergica si sviluppa in un bambino se ha avuto manifestazioni allergiche in passato (più spesso sotto forma di dermatite allergica o atopica). Tale cambiamento nelle manifestazioni allergiche cliniche: dermatite atopica → rinite allergica → asma bronchiale, si chiama "marcia atopica". I sintomi di rinite allergica in un bambino sono quasi identici a quelli osservati negli adulti, con una differenza: nei bambini, c'è una sensibilizzazione un po 'maggiore agli allergeni alimentari. Il trattamento della rinite allergica nei bambini inizia con la selezione dei farmaci più ottimali che hanno il più alto profilo di sicurezza possibile. Tuttavia, in giovane età l'immunoterapia ha il più grande effetto positivo. La prognosi della rinite allergica è abbastanza favorevole, tuttavia, in assenza di un trattamento adeguato, la malattia può iniziare a progredire, che sarà indicata da una maggiore severità dei sintomi (mal di testa, epistassi, deterioramento del riconoscimento degli odori, tosse, mal di gola, irritazione della pelle sulle ali del naso e / o sopra il labbro superiore), nonché l'espansione dello spettro degli allergeni causali. Oggi, come tale, la prevenzione della rinite allergica non è ancora stata sviluppata. Nel caso di un'allergia già sviluppata, tutte le misure preventive consistono nell'eliminare il contatto con l'allergene provocante e nell'effettuare un trattamento tempestivo adeguato.

  • Popolarmente Sulle Allergie