Articolo precedente: Eczema nei bambini

I sintomi di un raffreddore sono ben noti a tutti e non spaventano nessuno. Il più delle volte è un freddo banale in offseason. Come i medici scherzano, se viene trattato, un raffreddore scomparirà tra una settimana e, se non curato, tra sette giorni.

Cosa succede se la malattia diventa cronica? In nessun caso non automedicare e assicurarsi di consultare un medico. È probabile che sia una rinite persistente.

Cos'è?

La rinite allergica persistente è una malattia cronica i cui sintomi si manifestano tutto l'anno, indipendentemente dalla stagione.

Possono non essere così pronunciati come nella rinite acuta, ma si manifestano sempre nella classica triunità:

  • secrezione nasale copiosa persistente (rinorrea);
  • starnuti;
  • difficoltà di respirazione nasale.

Mentre progredisce, l'infiammazione persistente della delicata membrana mucosa del naso può portare alla perdita dell'olfatto.

Cause di

Il principale fattore che provoca lo sviluppo della malattia è la presenza di forti allergeni nell'aria.

La situazione più difficile si verifica se il paziente è costantemente in contatto con gli allergeni domestici.

Adulti e bambini sono suscettibili alle malattie, ma è nei bambini che le manifestazioni di un naso che cola cronicamente di natura allergica portano più spesso allo sviluppo di malattie associate.

Gli allergeni domestici più forti includono:

  • fluido biologico e peli di animali domestici;
  • acari della polvere;
  • profumo di polline e piante;
  • muffa.

Esistono anche fattori esterni che causano lo sviluppo di un'infiammazione persistente della mucosa nasale: insetti e polline delle piante.

Infine, in rari casi, gli adulti sviluppano un naso che cola di natura allergica, associato all'attività professionale.

Il contatto costante con questo o quel tipo di polvere può causarlo.

Farina, pasta per carta da parati, lattice, peli di animali, formaldeide, segatura, polvere di cemento possono tutti innescare lo sviluppo della malattia.

Opzioni per il corso di rinite allergica persistente

L'infiammazione della mucosa nasale, causata dalla presenza di allergeni nell'ambiente, può avere diversi schemi di flusso.

La malattia può manifestarsi in modi diversi durante l'anno, che è associato a varie concentrazioni di allergeni e a vari gradi di contatto con loro.

Dovremmo parlare di diverse varianti del decorso della malattia:

  • lievi manifestazioni infiammatorie;
  • infiammazione moderata;
  • rinite grave con lo sviluppo di comorbidità.

Con una rinite persistente minima, i sintomi principali sono lievi o completamente assenti.

Tuttavia, anche in questo caso, i processi infiammatori sulla mucosa della cavità nasale sono sicuramente conservati.

Un naso che cola provoca disagio e può influenzare la qualità del sonno notturno, poiché la respirazione nasale è compromessa a causa del gonfiore della mucosa.

La gravità media dell'infiammazione colpisce seriamente il lavoro diurno e la qualità del sonno notturno.

Una persona non può fare il suo solito lavoro, sport, rilassarsi o studiare.

Nei casi gravi, la rinite allergica è complicata da malattie concomitanti del rinofaringe, delle orecchie e persino del sistema bronco-polmonare. I sintomi della malattia diventano dolorosi.

Video: punti importanti

Quadro clinico

Per il quadro clinico della malattia è caratterizzato da un lungo percorso.

Almeno due sintomi luminosi devono comparire per almeno un'ora durante il giorno, più di quattro giorni durante la successiva esacerbazione della malattia e la durata totale dei sintomi è di almeno quattro settimane all'anno.

La malattia si manifesta in violazione del sonno e dell'attività diurna a causa di congestione nasale, scarico pesante, attacchi di starnuti.

È necessario parlare di due varianti della manifestazione clinica della malattia: essudativa e ostruttiva. Differiscono nella gravità dei sintomi principali.

Per la rinite essudativa è una serie di manifestazioni.

I principali sono:

  • frequente starnuto parossistico;
  • scarico acquoso e liquido;
  • prurito persistente del naso;
  • congestione nasale ricorrente;
  • spesso lo sviluppo della congiuntivite;
  • sollevato di giorno, peggio di notte.

Altrimenti, il quadro clinico in forma ostruttiva:

  • starnutire è praticamente assente o molto leggero;
  • dal naso spicca uno spesso segreto;
  • senza prurito;
  • naso costantemente imbottito, alto grado di congestione;
  • congiuntivite no;
  • il decorso della malattia è lo stesso per la notte e il giorno, con possibile peggioramento notturno.

Spesso, quando esaminati, i medici trovano in pazienti con rinite allergica persistente focolai cronici di infiammazione infettiva, malattie moderatamente gravi del tratto respiratorio superiore.

Dunque, la rhinitis allergico persistente in un bambino, di regola, è accompagnato da sinusite, otite. Sinusite e faringite vengono diagnosticate in pazienti adulti.

Come diagnosticare

Per la diagnosi di rinite persistente vengono utilizzati metodi di ricerca clinica e di laboratorio. I medici raccolgono necessariamente una storia approfondita, analizzano reclami e sintomi, conducono analisi generali e locali.

La diagnosi di rinite cronica allergica comprende i seguenti metodi di studi fisici, di laboratorio e strumentali:

  • Rinoscopia (esame della cavità nasale) per identificare i cambiamenti caratteristici della membrana mucosa e la loro gravità;
  • rilevazione del livello di IgE allergene-specifiche nel sangue;
  • tampone mucoso per rilevare il livello di eosinofili, calici e mastociti;
  • tomografia computerizzata dei seni per la differenziazione delle varianti della rinite persistente;
  • Radiografia dei seni nasali per eliminare complicazioni pericolose.

Pertanto, la diagnosi di infiammazione cronica della mucosa nasale viene effettuata in modo completo, con la partecipazione di specialisti di allergologi, otorinolaringoiatri e immunologi.

Cosa pensa il Dr. Komarovsky della diatesi? La risposta è nell'articolo.

Metodi di trattamento

Di particolare difficoltà è il trattamento di giovani pazienti con diagnosi di rinite persistente. Il trattamento ha senso solo se viene eseguito in modo completo, costante.

Il ruolo dei genitori in questa situazione è molto importante, poiché spetta a loro essere responsabili dell'attuazione competente e tempestiva delle misure terapeutiche prescritte dal medico.

Le indicazioni per il trattamento della rinite allergica cronica sono le seguenti:

  1. l'esclusione, per quanto possibile, del contatto con allergeni identificati e il monitoraggio costante dello stato dell'ambiente aereo;
  2. l'uso di droghe farmaceutiche;
  3. immunoterapia specifica o vaccinazione antiallergica.

Per ridurre la concentrazione di allergeni utilizzati pulizia giornaliera umida.

Se la causa della reazione è un animale domestico, una pianta, uno stampo, dovresti immediatamente sbarazzartene.

La biancheria da letto del paziente deve essere fatta di un materiale che protegge al massimo dalla penetrazione degli allergeni.

Gli allergici dei bambini raccomandano l'uso del lino naturale, nelle fibre di cui non vivono gli acari della polvere.

Durante il trattamento della rinite persistente, gli antibiotici a base di pencillina, l'aspirina, le sulfonamidi non devono essere utilizzate, poiché questi farmaci hanno un'elevata attività sensibilizzante.

Per fermare i sintomi gravi della malattia, l'allergologo prescrive i seguenti farmaci:

  • antistaminici (azelastatina, suprstin, tavegil, ecc.);
  • glucocorticosteroidi di azione locale o sistemica (beclometasone);
  • farmaci vasocostrittori (naftilina, xilene);
  • farmaci che bloccano la stimolazione colinergica (ipratropio bromuro);
  • bloccanti dei recettori dei leucotrieni (zafirlukast, montelukast).

Allegovaccinazione è un metodo complesso e pericoloso di somministrazione di dosi microscopiche di allergeni nel corpo secondo uno schema specifico al fine di sviluppare gradualmente resistenza a loro.

Questo trattamento continua per diversi anni.

Il trattamento completo della rinite persistente porta ad un miglioramento delle condizioni del paziente. L'inizio della remissione consente alla mucosa nasale di recuperare, l'ulteriore trattamento è misure preventive.

prevenzione

L'unico metodo possibile di prevenzione è evitare il contatto con l'allergene identificato.

Non sarà possibile ottenere una riduzione completa o massima della concentrazione, poiché lana e polline rimangono sul rivestimento di mobili, tessuti utilizzati all'interno, ecc. Pertanto, a volte occorrono diversi mesi per rimuovere l'allergene.

Un problema comune nel trattamento dell'infiammazione cronica allergica della mucosa nasale è la sensibilizzazione polivalente, cioè la reazione non è di diversi allergeni in una volta.

Tuttavia, in assenza di un contatto costante con gli allergeni identificati, le condizioni del paziente migliorano significativamente, il che consente di ridurre gradualmente la dose di farmaco.

Una misura preventiva è seguire una dieta che escluda l'uso di prodotti allergenici nella dieta.

Questo è un punto importante, poiché con l'allergia crociata, esacerbazioni della rinite sono possibili proprio sullo sfondo dell'uso di determinati alimenti.

Cos'è l'eczema nervoso? La risposta è qui

Che cosa causa la diatesi nei neonati? Dettagli sotto.

Consigli utili

È improbabile che le complicanze della rinite persistente vengano evitate, specialmente se sono causate da fattori esterni. Tuttavia, ci sono modi per ridurre al minimo il danno che gli allergeni possono causare alla salute.

Cosa si può fare:

  • rifiutare di asciugare i vestiti all'aria aperta: sul balcone, nel cortile. Questa raccomandazione è particolarmente importante durante il periodo di fioritura delle piante che sono potenzialmente in grado di scatenare un attacco di allergia. È meglio asciugare i vestiti per i bambini a casa per impedire la penetrazione di polvere minerale e componenti vegetali;
  • per organizzare la messa in onda dei salotti dopo la pioggia. A questo punto, la concentrazione di allergeni vegetali nell'aria è minima;
  • condurre la pulizia quotidiana umida nella stanza in cui il malato trascorre più tempo;
  • non usare deodoranti chimici, sostanze con odore pungente, incluse lampade aromatiche, se una persona allergica vive nell'appartamento;
  • di notte in estate, chiudi le finestre strettamente per evitare che insetti e componenti pollinici entrino nella stanza. Nelle prime ore del mattino, la concentrazione di componenti nocivi e potenzialmente pericolosi di origine vegetale nell'aria è massima.

La rinite allergica persistente è una malattia cronica che può compromettere seriamente la qualità della vita e la salute umana.

Ecco perché dovresti trattare i sintomi della malattia con estrema attenzione, con l'aiuto di uno specialista per identificare l'allergene, seguire tutte le raccomandazioni del medico e, se possibile, evitare il contatto con sostanze-allergeni.

Rinite persistente

Rinite allergica persistente - diagnosi e trattamento

Secondo la nuova classificazione proposta dall'Organizzazione mondiale della sanità, l'infiammazione allergica del naso è divisa in due tipi principali:

  • rinite allergica persistente;
  • rinite allergica intermittente.

Gli esperti della stessa organizzazione hanno identificato quattro criteri precisi con cui è stato possibile diagnosticare questa malattia:

  • la presenza di secrezione nasale (il più delle volte è una secrezione mucosa);
  • difficoltà a respirare attraverso il naso;
  • starnuti;
  • sensazione di bruciore nella cavità nasale.

Un prerequisito per la diagnosi di questa condizione è la presenza di questi sintomi o più di quattro giorni alla settimana o più di quattro settimane all'anno.

Gli allergeni possono essere non solo allergeni domestici (polvere, acari, gatti, cani, insetti, ecc.), Ma anche allergeni vegetali (polline, pioppo, ecc.) Che provocano un'esacerbazione di questa malattia, che è difficile da trattare..

Diagnosi di rinite allergica persistente

Per fare una diagnosi del genere oltre a identificare i sintomi di cui sopra per un certo periodo di tempo, è anche importante stabilire il tipo specifico di allergene che provoca l'esacerbazione di questa malattia allergica.

La determinazione del tipo di fattore allergenico è possibile nella formulazione di test allergici - test cutanei, definizione di immunoglobuline di classe E, test di provocazione intranasale e molti altri, che il medico deve prescrivere.

Oltre all'impiego di agenti farmacologici che controllano il corso delle allergie, è imperativo fermare l'ulteriore ingresso dell'allergene nel corpo.

I farmaci antiallergici che vengono utilizzati in questa malattia includono:

  • antistaminici (suprastin, diazolin, tavegil.) Il loro uso può essere associato ad un aumento della sonnolenza e attenuando l'attenzione.L'azelastatina è un farmaco topico, privo di effetti collaterali);
  • farmaci glucocorticoidi (beclometasone - la droga più moderna in questo gruppo);
  • stabilizzatori di mastociti (cromoline);
  • farmaci che causano vasocostrizione (naftilina);
  • farmaci che bloccano la stimolazione colinergica (ipratropio bromuro);
  • farmaci che bloccano i recettori dei leucotrieni (montelukast, zafirlukast).

Con l'aiuto di questi farmaci, la rinite acuta allergica può essere trasferita in uno stato di remissione e l'assenza di contatto con gli allergeni contribuirà al normale funzionamento della mucosa nasale.

Rinite allergica persistente

Gli esperti chiamano rinite allergica persistente a freddo che preoccupa una persona tutto l'anno. Questa è una malattia infiammatoria cronica diffusa in tutto il mondo. Secondo studi statistici, soffrire di rinite allergica principalmente rappresentanti del sesso più forte. La malattia può manifestarsi in qualsiasi momento dell'anno. È causato dall'ingresso di un allergene alle mucose di una persona. Le persone con un tale problema dovrebbero cercare urgentemente un aiuto medico. Nella fase iniziale della malattia puoi farcela abbastanza velocemente, quindi dovresti consultare un medico il prima possibile.

I sintomi della malattia

I segni della malattia sono simili alle manifestazioni della rinite allergica stagionale. La malattia causa anche gonfiore della mucosa nasale, che provoca gravi problemi respiratori. Inoltre, la malattia può essere riconosciuta dai seguenti sintomi:

  • annaffiare;
  • scarico chiaro o acquoso;
  • congestione nasale;
  • debolezza generale;
  • starnuti;
  • gonfiore del viso;
  • prurito al naso

La rinite allergica persistente può anche causare un disturbo del sonno nel paziente, una riduzione delle prestazioni e persino stati depressivi profondi. Se la malattia non inizia a guarire, può innescare lo sviluppo di gravi complicanze. Ad esempio, un processo infiammatorio di lunga durata che si sviluppa nella cavità nasale può causare la penetrazione dell'infezione. In questo caso, lo scarico dal naso sarà mescolato con pus.

Inoltre, spesso la malattia si unisce alle complicazioni alle orecchie. Pertanto, le persone con rinite allergica possono lamentare mal di testa nel collo. Anche l'acufene e la congestione sono un segno di complicazioni.

Cause di rinite allergica persistente

Naso che cola causato da esposizione a sostanze irritanti mucose, chiamato allergico. La rinite persistente si sviluppa principalmente con il contatto costante di una persona con allergeni. Gli esperti notano che il più delle volte questa malattia si verifica a causa di:

  • polvere domestica;
  • peli di animali;
  • alcuni cibi;
  • insetti;
  • farmaci;
  • alimentazione animale

Determinare la causa del verificarsi di rinite allergica persistente è la fase principale della diagnosi. Avendo imparato che ha provocato lo sviluppo della malattia, è possibile sviluppare rapidamente un programma di trattamento. Per far fronte a questa malattia oggi, gli operatori sanitari offrono principalmente assumendo farmaci e facendo un corso di fisioterapia. Se non vi è alcun effetto significativo da tali metodi, allora alla persona viene prescritto un intervento chirurgico.

Quale medico tratta la malattia?

Non cercare di far fronte alla malattia da solo. Un trattamento inappropriato aggraverà la situazione, causando sintomi ancora più complessi. Per superare la rinite cronica allergica persistente possono professionisti qualificati come:

Non dovresti ricorrere ai metodi popolari di cura della malattia, perché non sempre danno un buon risultato. Solo un medico può determinare esattamente quali trattamenti saranno benefici per il paziente. Per fare questo, esaminerà il paziente e gli farà anche alcune domande:

  1. Per quanto tempo una persona è stata preoccupata per la rinite allergica?
  2. Ci sono stati problemi simili in passato?
  3. Quali altri sintomi osserva?
  4. I suoi parenti soffrono di allergie?
  5. Prende droghe?
  6. Soffre di malattie croniche?
  7. È allergico ai farmaci?

L'indagine aiuta il medico a fare un quadro clinico completo della malattia. Inoltre, le informazioni ricevute dal paziente consentono di determinare rapidamente quale potrebbe essere la causa principale della comparsa di rinite allergica persistente. Successivamente, il medico invia il paziente agli esami hardware e non dell'apparecchiatura. Il paziente dovrà anche donare il sangue per l'analisi, eseguire test di allergia. I risultati del sondaggio aiuteranno a fare una diagnosi accurata.

Dal 4 all'8 dicembre, l'Expocenter ospiterà uno dei più importanti eventi del settore: il russo.

Il dolore che appare nel petto durante qualsiasi movimento respiratorio parla di problemi ai polmoni.

Il fumo di tabacco contiene circa 10.000 sostanze nocive, di cui alcune centinaia.

Difficoltà a respirare, manifestazione parossistica nell'uomo, nella medicina moderna in poi.

I materiali del portale possono essere utilizzati solo in accordo con il titolare del copyright. 16+

Il progetto è stato creato in collaborazione con la casa editrice.

Rinite allergica persistente, vasomotoria e per tutto l'anno

I medici usano una singola classificazione delle malattie allergiche del rinofaringe (ICB 10). Maggiori informazioni sulle malattie incluse in questo elenco.

La patologia allergica del naso nell'ICD 10 si trova nella sezione "Altre malattie del tratto respiratorio superiore". Vasomotoria e rinite allergica sono riunite in un solo sottoparagrafo. Nella classificazione internazionale della 10a revisione, è codificato come J30. Questa designazione si riflette nei fogli di invalidità, nell'epicentro ospedaliero e nelle carte ambulatoriali. Pertanto, non sorprenderti se vedi questo codice per ICD 10 nelle tue cartelle cliniche.

Patologia vascolare

La prima malattia di cui al paragrafo J30 è una rinite vasomotoria. Questa rinite risulta da una violazione del tono vascolare generale o dal tono dei capillari nasali. Di conseguenza, la mucosa risponde in modo inadeguato agli stimoli esterni (freddo, odori, temperatura). Allo stesso tempo, la congestione nasale appare a causa del guscio gonfio e della secrezione attiva del muco.

Cause della rinite vasomotoria:

  • idiopatico (naso che cola si verifica a causa delle caratteristiche individuali dell'organismo, spesso ereditate);
  • ormonale. Malattie e condizioni accompagnate da cambiamenti nei livelli ormonali spesso provocano questa malattia. Ad esempio, rinite vasomotoria durante la gravidanza;
  • farmaci. Alcune sostanze medicinali violano il tono dei vasi del naso. Ad esempio, l'uso a lungo termine di gocce di vasocostrittore;
  • reflex. Vapore caldo, spezie, aria fredda, fumo, polvere, irritanti causano una risposta mucosa inadeguata.

La rinite vasomotoria sta progredendo. Come risultato, la mucosa subisce cambiamenti significativi: le cellule caliciformi che producono il segreto, aumentano la loro attività e il loro numero e le cellule ciliate contenenti ciglia non possono svolgere la loro funzione (trasporto di particelle estranee) e atrofia.

Come distinguere la rinite vasomotoria dalle allergie? Di regola, la rinosinusite allergica risponde bene alle gocce di vasocostrittore: il gonfiore si riduce e la respirazione viene ripristinata. La rinite vasomotoria non risponde a tale terapia. Inoltre, questi farmaci spesso portano alla comparsa di questa patologia. Quindi fai attenzione quando usi gocce nasali se non vuoi ottenere la rinite vasomotoria.

Di conseguenza, la mucosa nasale cessa di svolgere le sue funzioni di base e disturba significativamente l'atto respiratorio.

La rinite vasomotoria si verifica spesso durante la gravidanza. In una donna, la reazione patologica è collegata non solo con uno sfondo ormonale alterato. A volte durante la gravidanza, la rinite si verifica quando la pressione è aumentata durante la tossiemia, la preeclampsia, l'eclampsia.

È tutto polline

Il prossimo tipo di malattia indicato nella classificazione internazionale della 10a revisione è la rinite allergica causata dal polline. Tale rinite allergica è chiamata pollinosi. È accompagnato da sintomi classici: bruciore al naso, starnuti, secrezioni nasali e lacrimazione. La manifestazione durante tutto l'anno non si verifica in questa malattia. Di solito tale rinite allergica è stagionale, piuttosto che persistente.

Nella classificazione internazionale delle malattie della 10a revisione, si verifica una rinite allergica di tipo stagionale causata da altre cause. Tale malattia è abbastanza rara. Ci sono tre stagioni per la pollinosi:

  • Aprile - maggio (fioritura di betulla, quercia, ontano, acero);
  • Maggio - giugno (fioritura di segale, frumento, avena e altre colture di campo);
  • Luglio - settembre (assenzio, ambrosia, quinoa).

Nei casi gravi di questa malattia, i seni facciali sono interessati. La malattia procede come rinosinusite allergica. Tale corso si verifica con seni anomali o con un sistema immunitario indebolito (ad esempio durante la gravidanza).

La rinite durante tutto l'anno porta più problemi che stagionali. Pazienti con la febbre da fieno, puoi impostare la griglia sulla finestra, mettere una benda sul suo viso, o anche lasciare il luogo di fioritura per questo periodo. Tuttavia, con allergia cronica, il periodo di isolamento può durare per tutta l'estate. In questo caso, terapia farmacologica usata: antistaminici, gocce di antileucotrieni, sostanze ormonali.

Allergia tutto l'anno

La rinite allergica persistente causa muffe, polvere, peli di animali, acari microscopici.

In questo caso, l'allergene è costantemente presente nell'ambiente del paziente, quindi gli attacchi della malattia non si fermano quasi mai. Il lungo corso esaurisce il paziente. Il sonno e la veglia sono disturbati, l'abilità lavorativa di una persona è ridotta. Di regola, la rinite allergica persistente fluisce dolcemente nella rinosinusite allergica per tutto l'anno. In questo caso, i seni sono interessati, si può unire un'infezione batterica. Le complicazioni della malattia sono molto serie.

La rinite allergica per tutto l'anno richiede un trattamento serio. Il primo è la lotta contro gli antigeni che causano una tale reazione. Nell'appartamento in cui vive il paziente, è necessario creare l'ambiente più sterile - pavimenti senza moquette, l'eliminazione di polvere da parte di rondelle d'aria, l'esclusione di animali domestici. La rinite allergica per tutto l'anno richiede la prescrizione di antistaminici, gocce nasali antiallergiche e ormoni. La terapia attiva dipende dalla gravità dei sintomi e dall'efficacia della prevenzione.

La rinite allergica, non specificata, si trova nella classificazione. In questo caso, il paziente non è riuscito a installare l'antigene. È molto difficile trattare una tale malattia, dal momento che non esiste un'adeguata prevenzione della malattia.

Gravidanza e allergie

Durante la gravidanza, le malattie allergiche possono comportarsi diversamente. Nel primo caso, uno squilibrio ormonale innesca una rottura del sistema immunitario e alcune reazioni nascoste di ipersensibilità si spengono. Durante la gravidanza, specialmente nel primo e nel secondo trimestre, è possibile lo scarico di muco, congestione nasale in assenza di stimoli visibili. Molto spesso, il guscio del naso risponde in modo inadeguato all'aria fredda, bassa umidità e odori sgradevoli. Tali reazioni hanno una causa vascolare. Pertanto, durante la gravidanza, fai scorta di un buon umidificatore e assicurati l'ambiente di vita più confortevole.

Nelle donne, prima e dopo il parto, l'immunità è significativamente indebolita. Pertanto, le malattie allergiche sono molto difficili. Spesso durante la gravidanza, i seni sono coinvolti nel processo, sullo sfondo di costante congestione ed edema, si unisce un'infezione batterica. Pertanto, il trattamento tempestivo e la prevenzione di tali reazioni è un compito importante per una donna incinta.

Tuttavia, in alcuni casi, specialmente nella tarda gravidanza, le donne notano una diminuzione dell'attività delle reazioni allergiche. Le ragioni di questo - lo stesso squilibrio ormonale. Nella seconda fase aumenta il contenuto di sostanze steroidee, quindi l'immunità smette di reagire in modo acuto agli stimoli. Non sorprenderti se in ritardo le solite allergie ti passeranno vicino.

1 risposta

Ho avuto la rinite allergica. All'inizio ho pensato al solito naso che cola. Sembra che tu raccolga gocce - passa, e poi di nuovo su una nuova. Più tardi, quando andai dal dottore, la diagnosi fu fatta e rimproverata per l'auto-trattamento (dissero che anche un raffreddore comune doveva essere trattato correttamente). All'allergologo non viene inviato, perché era incinta perché il test per gli allergeni non veniva eseguito da donne incinte, ma la ragione si rivelò quando il maiale marino morì e tutto fu rimosso dopo di esso - tutto andò da solo.

Qual è la rinite persistente?

La rinite allergica si verifica sotto l'influenza di allergeni inalati. L'infiammazione della mucosa del naso provocata in questo modo procede in forma acuta o cronica, cioè persistente. Più spesso, la rinite allergica persistente (PAR) supera i residenti di megalopoli che sono costretti ad esistere in un ambiente ecologico sfavorevole. L'aumento della malattia è notato in età scolare.

PAR può infastidire una persona fino a nove mesi all'anno. Il codice di patologia per ICD-10 è J30.

Meccanismo di sviluppo

Per iniziare la rinite allergica, una sostanza speciale (antigene) deve penetrare più volte nel corpo. Nel primo, il sistema immunitario secerne gli anticorpi, che fungono da scudo protettivo contro l'aggressione interna o aliena, cioè batteri, cellule maligne e virus.

Durante la seconda visita al corpo, si trovano antigeni con anticorpi pronti per l'attacco. Con un'immunità sana, questi ultimi riescono ad uscire dalla battaglia dai vincitori, ma se una persona è suscettibile alle allergie, i complessi antigene-anticorpo si depositano su cellule specifiche che rilasciano l'istamina. Nel caso della rinite, si tratta di cellule della mucosa nasale.

motivi

La PA viene anche chiamata tutto l'anno, perché le sue manifestazioni non sono legate al periodo dell'anno e alla temperatura dell'aria. Spesso, la patologia supera le persone che sono inclini allo stress e hanno una tendenza a un generale peggioramento della salute.

Il polline delle piante non è un irritante che porta allo sviluppo di rinite allergica persistente.

La condizione è tipica per adulti e bambini. Provoca un rischio patologico di suscettibilità alle seguenti sostanze:

  • particelle di polvere domestica;
  • cibo per animali sfuso;
  • peli di animali;
  • evaporazione di olii essenziali;
  • profumi per profumi;
  • antigeni di insetti.

Farina, colla per carta da parati, prodotti chimici tossici e segatura sono in grado di causare patologie. Piccole particelle degli stimoli presentati si depositano sulla membrana mucosa e costringono il corpo a dimostrare una reazione patologica.

La rinite persistente di natura allergica è particolarmente difficile con il contatto costante di una persona con allergeni domestici.

sintomi

La peculiarità della patologia e la sua principale differenza rispetto a quella stagionale è la presenza di un quadro clinico durante tutto l'anno. I segni sono meno pronunciati che nella rinite acuta, ma a volte tendono a peggiorare.

Il costante disagio rende una persona irritabile, che influisce negativamente sulla sua attività sociale.

Sintomi negli adulti:

  • scarico nasale chiaro;
  • starnuti;
  • prurito al naso;
  • gonfiore delle mucose;
  • arrossamento degli occhi.

Sintomi per i bambini:

  • tosse;
  • gonfiore e sbiancamento del viso;
  • mal di gola;
  • congestione nasale;
  • russare durante il sonno notturno.

I bambini di qualsiasi età presentano segni di rinite allergica persistente in forma più grave rispetto agli adulti.

complicazioni

Il processo infiammatorio prolungato, osservato durante PAR, può trasformarsi in una malattia infettiva. Il muco, che è separato dal naso, in questo caso ha impurità di pus, a seguito del quale la temperatura corporea aumenta e lo stato generale di salute peggiora.

Un altro momento sfavorevole: ipertrofia della mucosa. La congestione come risultato di mesi di gonfiore del muco diventa irreversibile.

Nel caso della malattia di un bambino, c'è spesso un attacco di complicazioni dalle orecchie. Inoltre, l'infiammazione a lungo termine delle membrane mucose influisce negativamente sullo stato degli organi interni, in particolare sul fegato, sulle ghiandole endocrine e sui reni. In situazioni eccezionali, i polmoni e il cuore prendono il sopravvento.

diagnostica

La diagnosi e il trattamento della patologia persistente hanno coinvolto allergologo e otorinolaringoiatra.

È possibile parlare di rinite allergica persistente se i sintomi si manifestano per più di quattro giorni alla settimana e più di quattro settimane all'anno. Per confermare la diagnosi sono necessari esami di laboratorio di urina e sangue.

Non esegue la diagnostica senza test cutanei speciali (prick-test), durante i quali è possibile stabilire un allergene che causa una condizione patologica. Il metodo prevede l'applicazione di mini graffi sulla pelle dell'avambraccio con l'ulteriore applicazione di campioni di sostanze irritanti. Il metodo sicuro è adatto a bambini da quattro anni e adulti. Il risultato diventa evidente dopo venti minuti.

Un altro metodo diagnostico utilizzato sono i test locali. Il principio è simile, ma la mucosa nasale diventa il luogo dell'esperimento (i tamponi di cotone imbevuti di soluzioni antigeniche vengono inseriti nelle narici).

Ulteriori metodi diagnostici applicabili al rilevamento della rinite allergica persistente includono un esame del sangue per l'immunoglobulina E e un esame citologico del contenuto delle narici. In alcuni casi, il medico può prescrivere una radiografia per confermare o confutare la sinusite.

trattamento

La principale misura terapeutica è eliminare il contatto con l'antigene su base continuativa. È anche importante controllare il benessere del paziente.

preparativi

Il trattamento farmacologico si basa su tali farmaci:

  1. Antistaminici (Diazolin, Suprastin, Fenistil per i bambini). Utilizzato per ridurre la gravità dei sintomi comuni.
  2. Glucocorticosteroide (più adatto - Beclometasone). Elimina i segni locali di una condizione patologica.
  3. Stabilizzanti di cellule specifiche (Cromolin).
  4. Gocce nasali vasocostrittore (preferito con effetto antistaminico). Utilizzato per facilitare la respirazione nasale e ridurre la quantità di scarico dai passaggi nasali. Raccomandiamo di leggere l'articolo sulla scelta delle gocce di antistaminico nel naso.
  5. Soluzioni saline (Humer, Physiomer, Dolphin). Per lavare i passaggi nasali.
  6. Antinfiammatorio (Mesulide, Abisil, Metiluracile). Necessario per sbarazzarsi rapidamente dei segni di infiammazione.

Spesso usato in terapia significa per bloccare i recettori dei leucotrieni e la stimolazione colinergica. Quando una malattia infettiva si verifica sullo sfondo della patologia di una malattia infettiva, vengono prescritti antibiotici.

Rimedi popolari

  1. Per il trattamento della rinite persistente di natura allergica, una mummia è usata in un bambino e in un adulto. La soluzione viene preparata al ritmo di un grammo di sostanza per litro di acqua. Gli adulti bevono cento millilitri una volta al giorno, i bambini sotto gli otto anni - 50 ml.
  2. Un buon effetto nel sopprimere il processo patologico ha un decotto di radici cremisi. 50 g di materie prime tritate far bollire per circa mezz'ora in mezzo litro d'acqua. Gocciolano nei passaggi nasali in tre dosi quattro volte al giorno.
  3. Risultati eccellenti danno gocce sulla base di oli essenziali. Mescolato con acqua calda in un rapporto di 1: 1. La scelta migliore è l'olio di eucalipto. Usa un paio di volte al giorno, una goccia per ogni passaggio nasale.

Misure ausiliarie

  1. Pulizia giornaliera a umido dell'abitazione.
  2. Installazione nella camera da letto di un umidificatore.
  3. Elimina il contatto con peluche e tappeti.
  4. Cambio della biancheria da letto ogni pochi giorni.
  5. Tracciamento della dieta (quantità minima di frutta e verdura rossa, prodotti allergenici e cibi fritti).

Consigli utili

Alleviare visibilmente la vita di una persona con rinite allergica per tutto l'anno ed evitare complicazioni ascoltando il parere di esperti:

  • ventilare le stanze ogni volta dopo la pioggia, perché in questo momento la concentrazione di allergeni nell'aria raggiunge il minimo;
  • smettere di asciugare vestiti e biancheria da letto fuori, compreso il balcone. Pertanto, sarà possibile prevenire l'accumulo di polvere e altri stimoli esterni su di essi.
  • astenersi dall'usare aerosol, deodoranti per ambienti e sostanze chimiche con un forte odore.

È dimostrato che la nicotina aumenta la congestione nasale, quindi, con una tendenza alla rinite allergica persistente, vale la pena astenersi dalla dipendenza!

Rinite allergica nei bambini: sintomi, cause, trattamento e prevenzione

Gli scienziati medici oggi non danno una risposta esatta alla domanda sul perché alcune persone soffrono di allergie, mentre altri non sanno tutta la loro vita di quello che è.

Si ritiene che la loro causa risieda nel malfunzionamento del sistema immunitario umano, perché i sintomi caratteristici (forte secrezione dal naso, arrossamento degli occhi, starnuti) sono reazioni a sostanze completamente sicure per il corpo.

Questi fenomeni si manifestano in modi diversi, dal lieve disturbo alla condizione più grave. L'immunità ridotta può essere causata dai seguenti fattori:

  • uso a lungo termine di antibiotici e farmaci che sopprimono la microflora naturale dell'intestino e hanno effetti collaterali;
  • squilibrio ormonale;
  • situazioni stressanti;
  • condizioni sterili in casa;
  • rimanere nell'area contaminata (situazione ambientale sfavorevole nell'area di residenza).

Le reazioni allergiche possono essere causate dalla presenza di uno stimolo in casa (grandi quantità di polvere, peli di animali domestici, piante da appartamento, ecc.). Trattare rinite, eruzioni cutanee e altre conseguenze non ha significato, se non identificato, la causa della patologia.

Gli esperti nel periodo di remissione consigliano di effettuare test per allergeni specifici: in base ai loro risultati nella maggior parte dei casi diventa chiaro quale sia la causa di tali reazioni violente nel corpo del bambino.

È stato osservato che i bambini molto raramente soffrono di rinite allergica e questo sintomo è osservato più spesso nelle bambine di 2-5 anni che nei ragazzi. Nei paesi industrializzati, inclusa la Russia, viene diagnosticata ogni 5 anni.

Come distinguere la rinite allergica dal raffreddore nei bambini?

Il genitore può determinare da solo la forma della malattia. Il più delle volte con allergie, il bambino si sente relativamente bene. Quando i raffreddori appaiono spesso brividi, malessere generale; la temperatura corporea aumenta, l'appetito scompare, il mal di testa. Questi sintomi nella rinite allergica non sono stati osservati, ma il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • starnuti continui;
  • arrossamento degli occhi;
  • lacrimazione abbondante;
  • dolore negli occhi;
  • eruzione cutanea;
  • scarico abbondante e chiaro dal naso.

L'ultimo sintomo di un raffreddore è causato da virus e agenti patogeni che si attivano dopo l'ipotermia. Le manifestazioni di rinite virale e allergica possono essere simili: in entrambi i casi, la scarica ha una consistenza chiara e liquida.

Ma identificare la natura allergica della rinite in un bambino è facile - basta prestare attenzione alla durata della malattia. La rinite allergica dura un mese o anche più, e le esecuzioni batteriche o virali per 7-14 giorni.

Se la secrezione nasale da un bambino va sempre e i medici hanno difficoltà a fare una diagnosi corretta, l'opzione migliore per trovare la verità è trasferirla temporaneamente in un altro luogo, ad esempio, in un'altra zona climatica.

Il miglioramento di solito si verifica in un treno o in aereo. È importante tenere presente che se gli allergeni sono giocattoli morbidi, cosmetici o oggetti portati con te sulla strada, questo metodo non ti aiuterà, perché dopo aver lasciato non ti libererai della causa della malattia. Fonte: nasmorkam.net al contenuto?

Come e cosa trattare la rinite allergica nei bambini?

La rinite allergica si presenta in due forme: per tutto l'anno e stagionale. Ogni tipo di malattia ha i suoi sintomi, conseguenze, periodi di perdita, quindi la terapia dipende completamente da una diagnosi accurata.

Rinite stagionale

Un altro nome per questo disturbo è la febbre da fieno (pollinosi). La particolarità di questa forma di rinite allergica è che i sintomi compaiono allo stesso tempo, di norma, nei mesi primaverili. In questo caso, l'irritazione della mucosa nasale nei bambini allergici è dovuta alla fioritura di varie piante, arbusti e alberi.

Quando iniziano a comparire i segni di allergia alla fioritura, dipende dalle condizioni climatiche e dalle caratteristiche della flora nell'area in cui vive il bambino. È stato osservato che in montagna i pazienti con pollinosi si sentono molto meglio e talvolta si liberano anche dei disturbi.

Quando si vive in prossimità di una cintura forestale, la rinite allergica stagionale nei bambini può essere causata dalla presenza di funghi nell'aria. In questo caso, un naso che cola persiste fino a ottobre, se non si cambia il luogo di residenza per i mesi estivi. In caso di allergia ai pollini di erba, la malattia può anche durare per tutta la stagione calda.

È difficile combattere una malattia, ma l'adesione a determinate misure facilita enormemente la salute dei bambini. I genitori sono tenuti a:

  • lavare a fondo il bambino dopo aver camminato (pulire le mucose dalle particelle di polline);
  • acquistare umidificatori e purificatori d'aria e includerli regolarmente;
  • comprare occhiali da sole per bambini e insegnare al bambino a indossarli (questo aiuterà a evitare gravi crampi agli occhi, lacrimazione o riduzione della manifestazione di questi sintomi);
  • fate attenzione alle passeggiate mattutine nella natura, poiché nelle prime ore del giorno la concentrazione di pollini nell'aria è massima.

Con la rinite ricorrente, i medici prescrivono antistaminici: alleviano efficacemente i sintomi della malattia. Prurito al naso, starnuti, lacrimazione spontanea con regolare ammissione iniziano a placarsi.

Il trattamento è sotto il controllo di un allergologo. Inoltre, per ridurre l'edema della mucosa e la quantità di secrezione nasale, gli agenti vasocostrittori vengono prescritti per 5-7 giorni. Non possono essere usati più a lungo, altrimenti potrebbe essere "avvincente", e in futuro senza le gocce sarà difficile da fare.

A volte i medici prescrivono glucocorticoidi - spray ormonali e aerosol. Questi fondi non vengono assorbiti nel flusso sanguigno, il che elimina gli effetti collaterali. La condizione del bambino durante l'utilizzo di questi farmaci si stabilizza il terzo giorno.

Rinite per tutto l'anno (persistente) nei bambini

Questa malattia spesso non è associata a fattori naturali. Le sue cause sono gli allergeni domestici, dalla presenza dei quali è difficile o impossibile proteggere i bambini piccoli.

Il più comune di loro - polvere domestica, costituita da particelle morte di pelle umana, peli di animali o piume di uccelli. Tutto questo è cibo per acari microscopici saprofiti. I prodotti di scarto di questi parassiti causano gravi reazioni allergiche nei bambini. È difficile da immaginare, ma lo è.

Con l'aumento di umidità, umidità e ventilazione insufficiente in una zona residenziale, le spore fungine possono "volare", che spesso causa non solo l'infiammazione dei seni paranasali nei bambini, ma anche l'asma bronchiale.

Un altro possibile motivo sono gli alimenti che un bambino ama e mangia spesso (uova di gallina, agrumi, cioccolato, miele, latte di mucca).

Il rischio di sviluppare un naso che cola persistente aumenta con sistematiche violazioni dell'igiene personale, cattive condizioni ambientali nel luogo di residenza, alimentazione squilibrata e mancanza di vitamine, aria secca nell'appartamento.

La rinite allergica persistente nei bambini può essere l'impulso per lo sviluppo di sinusite cronica, otite, frontite, bronchite, ARVI, asma bronchiale. La linea di fondo è che il rigonfiamento delle membrane mucose è un ostacolo all'esecuzione delle loro funzioni, con conseguente penetrazione nel tratto respiratorio delle infezioni batteriche.

Come si manifesta la rinite allergica?

Nei bambini osservati:

  • prurito e congestione nasale;
  • perdita dell'olfatto;
  • disordine del sistema di lacrimazione;
  • tosse provocata dal deflusso del muco nella parte posteriore della gola.

La diagnosi viene effettuata dopo il test per la microflora (striscio dal naso), vari esami del sangue. Lo scopo del medico che ha prescritto la procedura è quello di identificare l'allergene principale. In questo caso, il quadro clinico della malattia dovrebbe essere lo stesso per 9 mesi consecutivi o 2 ore al giorno per 12 mesi.

Solo allora c'è motivo di credere che la causa del costante naso che cola e di altre condizioni patologiche associate sia l'allergene presente nell'ambiente del bambino.

Il trattamento principale è la medicazione antistaminica.
Quelli tradizionali (prodotti di prima generazione):

Di recente, i farmaci di seconda e terza generazione sono prescritti più spesso:

Claritin: istruzioni per l'uso. Prezzo, analoghi, recensioni

Farmaco antistaminico, ampiamente usato per il trattamento e la prevenzione di varie malattie allergiche. È prodotto..

La loro efficacia è già stata dimostrata da numerosi studi scientifici. Inoltre raccomandare agenti immunomodulatori, prendendo vitamina C.

Rimedi popolari per la rinite allergica

Con l'aiuto di metodi folk non è possibile eliminare completamente le allergie, ma alcune ricette raccomandate dai guaritori tradizionali aiutano ad alleviare significativamente le condizioni del bambino.

La cosa più importante è assicurarsi che non vi sia alcuna reazione allergica ai componenti di decotti, tinture e altre sostanze. Solo allora i bambini possono usare alcuni metodi di trattamento:

  • Mummia di accoglienza 1 g versare 1 litro di acqua. Il liquido insiste e dà il bambino. Lavare preferibilmente con latte di capra caldo. È importante osservare il dosaggio: in 2-3 anni - 50 mg una volta al giorno al mattino, 6-7 anni - 70 ml. Dopo otto anni - 100 ml.
  • Succo di piante di aloe La sua instillazione nel naso 3-4 volte al giorno aiuta a ridurre l'edema della mucosa e la quantità di essudato secreto.
  • Olio di olivello spinoso. Un ottimo rimedio per il comune raffreddore di qualsiasi eziologia. Gocciolare 1 goccia in entrambe le narici al mattino e alla sera.
  • Instillare con soluzione fisiologica debole. Nel trattamento dei bambini piccoli (fino a 3 anni) è meglio limitare questo metodo.

Per tutte le questioni relative all'applicazione dei metodi popolari, è imperativo consultare il pediatra distrettuale.

Prevenzione della rinite stagionale

Cura per i bambini con allergie dovrebbe essere particolarmente attento. La loro salute deve essere monitorata con attenzione al fine di identificare le cause della malattia nel tempo ed eliminarle.

Alcune persone devono rinunciare alla presenza nella casa degli animali (cani, gatti, conigli decorativi, canarini, pappagalli, criceti, porcellini d'India), altri - per rimuovere tappeti, piumini, cuscini di piume dall'appartamento; il terzo è quello di dimenticare certi cibi per sempre.

Nella casa dovrebbe essere effettuata regolarmente la pulizia ad acqua: ridurrà il rischio di allergie domestiche. Allo stesso tempo, non vale la pena impegnarsi per creare una "unità di terapia intensiva" in un appartamento: in un ambiente sterile, l'immunità dei bambini non viene rafforzata.

Al contrario, è necessario indurire i bambini, abituarli all'educazione fisica e al nuoto, più spesso essere all'aria aperta con qualsiasi tempo, per consentire in estate di nuotare in un fiume, un lago o un mare.

Se il bambino è allergico, sii estremamente attento nella scelta di medicinali per il trattamento di raffreddori, infezioni respiratorie acute, infezioni respiratorie, perché i componenti a base di erbe di sciroppi espettoranti e altri farmaci possono causare la recidiva della malattia e, di conseguenza, la ripresa della rinite allergica.

Terapia per rinite allergica persistente nei bambini

Il problema della rinite allergica (AR) nei bambini di oggi è ancora estremamente rilevante. Ciò è dovuto principalmente alla loro alta proporzione nella struttura delle malattie allergiche (60-70%) e ad una prevalenza piuttosto elevata nella popolazione pediatrica (10-15

Il problema della rinite allergica (AR) nei bambini di oggi è ancora estremamente rilevante. Ciò è dovuto principalmente alla loro alta proporzione nella struttura delle malattie allergiche (60-70%) e ad una prevalenza piuttosto elevata nella popolazione infantile (10-15%) [1]. La malattia colpisce la qualità della vita, lo studio e l'attività professionale. Il 45-70% dei pazienti con AR sviluppa successivamente asma bronchiale e, al contrario, il 60-70% dei bambini con asma sviluppa sintomi di AR. Nei bambini che soffrono di rinite allergica, nel 70% dei casi i seni paranasali sono colpiti, il 30-40% viene diagnosticato con adenoidite, il 30% ha otite media recidivante ed essudativa, il 10% ha malattie laringee (compresa la recidiva della stenosi laringea - groppa) [2].

Il trattamento dei bambini con AR è un compito difficile. Viene eseguito in modo completo utilizzando metodi di influenza generali e locali sul corpo, nonché tenendo conto delle caratteristiche individuali del bambino malato. Ci sono le seguenti indicazioni nel trattamento dell'AR:

"La pietra angolare" nel trattamento dell'AR è la separazione del paziente con l'allergene. A tal fine sono state adottate misure volte a ridurre la concentrazione di aeroallergeni nei locali residenziali: pulizia regolare di locali residenziali, rimozione di animali domestici, un acquario, eliminazione di fuochi di muffa e fiori. La lettiera deve essere fatta con materiali impermeabili agli allergeni. I prodotti alimentari esclusa la riacutizzazione di AR sono esclusi dalla dieta. Non utilizzare farmaci ad alta attività sensibilizzante (penicilline, sulfonamidi, acido acetilsalicilico e altri farmaci antinfiammatori non steroidei). Limitare il contatto con prodotti chimici. Tuttavia, quando sensibilizzare un paziente con allergeni respiratori, soprattutto domestici (acari della polvere, funghi della muffa), non è possibile ottenere una separazione completa, anche se si osservano tutte le regole della terapia di eliminazione. In questo caso, al fine di migliorare la qualità della vita e raggiungere il controllo nel corso della malattia, ai pazienti viene somministrata la farmacoterapia di AR [1, 3].

Il compito principale della terapia farmacologica AR è quello di ottenere un controllo ottimale dei sintomi della malattia. Sulla base di questo trattamento si basa sulla gravità e frequenza dei sintomi della rinite.

La farmacoterapia prevede l'uso di farmaci, la cui azione è finalizzata a fermare le manifestazioni acute di AR e la prevenzione delle esacerbazioni successive. A tale scopo, applicare:

I farmaci vasocostrittori topici (decongestionanti) ripristinano rapidamente ed efficacemente la respirazione nasale con AR. Tuttavia, questo gruppo di farmaci non ha un effetto positivo sulla patogenesi della malattia. A causa del rapido sollievo della respirazione nasale, i decongestionanti sono molto popolari nei pazienti con rinite. Il rischio di usare decongestionanti nella AR è che il loro uso incontrollato porta allo sviluppo della tachifilassi (a causa dell'inibizione della sintesi della norepinefrina endogena). I pazienti richiedono una dose crescente di farmaci per ottenere l'effetto. Numerosi studi hanno dimostrato che l'uso di alcuni decongestionanti per più di 3-7 giorni nei pazienti con rinite allergica o vasomotoria aggrava il gonfiore della mucosa nasale e porta allo sviluppo della rinite medica [4].

Tuttavia, la nomina di decongestionanti è possibile con una grave congestione nasale per un breve periodo di tempo al fine di facilitare il benessere del paziente.

L'intera complessità del problema sta nel fatto che il gruppo di farmaci vasocostrittori locali non è omogeneo. I decongestionanti differiscono nelle caratteristiche farmacodinamiche, nella gravità e nella durata dell'azione, nella frequenza di insorgenza di effetti collaterali. Con l'uso prolungato, questi farmaci causano lo sviluppo della sindrome da ricochet. In misura minore, questo è caratteristico della fenilefrina, che ha un lieve effetto vasocostrittore dovuto ad agonismo altamente selettivo ai recettori alfa1-adrenergici e non causa una significativa riduzione del flusso sanguigno nella mucosa nasale. L'effetto terapeutico della fenilefrina è meno pronunciato e meno prolungato.

Uno dei complessi farmaci a base di fenilefrina per uso endonasale è il farmaco Vibrocil. Oltre alla fenilefrina, che stimola selettivamente i recettori alfa1-adrenergici della parete vascolare, i corpi cavernosi, il dimetinden maleato, che blocca i recettori dell'istamina H1, fa parte della preparazione di Vibrocil. A causa della presenza di due componenti, si realizzano effetti vasocostrittori, antiedemici e antiallergici.

Possedendo un lieve effetto vasocostrittore, Vibrocil non causa una diminuzione del flusso sanguigno nella mucosa della cavità nasale, quindi, in misura minore, ne compromette la funzione. Vibrocil riduce le secrezioni nasali e aiuta a liberare i passaggi nasali. In questo caso, il farmaco soddisfa i requisiti di base del trattamento fisiologico della mucosa nasale: a causa del livello di pH naturale e dell'isotonicità. Vibrocil non altera la funzione dell'epitelio ciliare della mucosa e, se il trattamento viene annullato, non causa iperemia reattiva. Pertanto, Vibrocil può essere usato più a lungo rispetto alla maggior parte dei decongestionanti - fino a due settimane [5].

Il farmaco inizia ad agire dopo 5 minuti, al 30 ° minuto la resistenza nasale diminuisce di tre volte, raggiungendo il massimo effetto entro il 60 ° minuto. La durata massima del farmaco è fino a 6 ore [6].

Scopo dello studio

Lo studio è stato condotto per studiare l'efficacia e la sicurezza dell'uso del farmaco combinato Vibrocil nel trattamento della riacutizzazione persistente da lieve a moderata nei bambini.

Obiettivi di ricerca

Materiali e metodi

Lo studio ha incluso 80 bambini di età compresa tra 3 e 12 anni affetti da AR persistente da lieve a moderata durante il periodo di esacerbazione della malattia. Lo studio non ha incluso i bambini con ipertrofia delle vegetazioni adenoidi dell'III grado, la forma della cisto-poliposi della rinosinusite, la grave curvatura del setto nasale e l'ipertrofia del concha nasale inferiore, il decorso severo dell'AR, i pazienti con asma bronchiale. I pazienti che non seguivano il regime di utilizzo del farmaco Vibrocil (nel 1 ° gruppo), così come i farmaci auto-voluti / auto-somministrati che non erano inclusi nel regime di trattamento secondo il protocollo dello studio (nel 1 ° e 2 ° gruppo) sono stati esclusi dallo studio. Nessuno dei pazienti ha violato il regime di trattamento e nessun paziente è stato escluso dallo studio.

I pazienti sono stati divisi in due gruppi (tabella):

Criteri di valutazione delle prestazioni

L'efficacia del trattamento è stata determinata sulla base della valutazione soggettiva del paziente della gravità della difficoltà nella respirazione nasale, secrezione nasale, starnuti e prurito nel naso utilizzando una scala analogica a sensore a 3 punti (SAS), dove 0 punti è l'assenza di un sintomo, 3 punti è la gravità massima del sintomo. La valutazione obiettiva dell'efficacia del trattamento includeva la rinoscopia anteriore e l'endoscopia in base alla gravità dell'iperemia e dell'edema della membrana mucosa, la quantità di secrezione e la rinometria acustica, un metodo che consente una valutazione oggettiva della respirazione nasale. L'essenza del metodo della rinometria acustica è lo studio della cavità nasale con un segnale sonoro sul principio del sonar. Il suono inviato dal sensore del dispositivo viene riflesso dalle pareti della cavità nasale ed è registrato come un'onda riflessa da un microfono. Ciò consente di creare un'immagine della cavità nasale e stimarne il volume totale (volume totale della cavità nasale - OOPN), che è un indicatore obiettivo nel determinare il grado di rigonfiamento della mucosa della cavità nasale e la quantità di muco accumulato. Gli esami di controllo sono stati effettuati dal medico curante 7, 14 e 30 giorni dopo l'inizio del trattamento. La sicurezza del trattamento è stata valutata dalla frequenza degli effetti collaterali.

Per confrontare i risultati, è stato utilizzato il test t di Student (sia per gruppi dipendenti che indipendenti). La differenza è stata considerata statisticamente significativa in p 0,05). La dinamica della scomparsa dei sintomi principali della rinite (rinorrea, congestione nasale, prurito al naso e starnuti) durante la terapia era migliore nei bambini del gruppo principale (Figura 1-3).

La gravità massima dell'effetto della terapia è stata notata il 7 ° giorno di trattamento. Al 14 ° giorno, alcuni pazienti hanno prestato attenzione a una moderata regressione dei sintomi della rinite come la congestione nasale e la rinorrea, tuttavia, secondo il SAS, la differenza tra i tassi al 7 ° e 14 ° giorno di trattamento non era statisticamente significativa in entrambi i bambini e gruppo di controllo. Allo stesso tempo, la differenza tra gli indicatori della NASh, che caratterizzano il grado di difficoltà della respirazione nasale nei bambini al 14 ° e 30 ° giorno, è stata significativa (p <0,05).

Un prurito moderatamente pronunciato nella cavità nasale e starnuti entro il settimo giorno di trattamento ha continuato a essere osservato da 7 bambini del gruppo di controllo, mentre nel gruppo principale questi disturbi non erano più registrati (Figura 3). Il 14 ° giorno di trattamento e il 30 ° giorno di osservazione, nessun bambino che ha partecipato allo studio ha lamentato prurito al naso o starnuti regolari.

La rinoscopia della rinite allergica ha avuto un andamento positivo nei primi 14 giorni di osservazione nei bambini di entrambi i gruppi dello studio. Allo stesso tempo, nei bambini del gruppo principale, rispetto al gruppo di controllo, sono stati notati edemi meno pronunciati della mucosa della cavità nasale e un minor numero di secrezioni. Entro il 30 ° giorno, i bambini di entrambi i gruppi dello studio hanno mostrato un moderato aumento dell'edema della mucosa.

Secondo i dati della rinometria acustica del gruppo OOPN nei bambini del gruppo principale, prima dell'inizio del trattamento, la media era di 6,4 ± 1,28 cm 3, nei bambini del gruppo di controllo - 7,2 ± 1,64 cm 3. Il 7 ° giorno di OOPN nei bambini del gruppo principale era già 10.2 ± 1.12 cm 3, questa differenza rispetto allo stesso indicatore prima del trattamento era significativa e affidabile (p 3. Entro il 14 ° giorno di trattamento nei bambini del gruppo principale È stata osservata una diminuzione dei valori di OOPN (9,5 ± 1,26 cm 3), che era coerente con la dinamica degli indicatori della NASh in questo periodo di osservazione. Entro il 30 ° giorno di osservazione, l'indicatore OOPN era più basso in entrambi i bambini del gruppo principale e nei bambini nel gruppo di controllo, rispetto a elem OOPN il 14 ° giorno di trattamento, tuttavia, superiore al valore OOPN prima del trattamento. In questo caso, la differenza nel OOPN dell'indice nei bambini del gruppo principale prima del trattamento e due settimane dopo il completamento di un ciclo di terapia è stato notevole e significativa (p

E.P. Karpova, MD, Professore
D. A. Tulupov, candidato di scienze mediche
L.I Usenya, Candidato di Scienze Mediche
M.P. Bozhatova

RMAPO, Mosca

Popolarmente Sulle Allergie