Le allergie stagionali ai pollini possono rovinare anche le più belle giornate di sole. Occhi strappati, naso che cola, problemi respiratori, debolezza - tutto questo non deve essere felice primavera. Un medico generico dice come rendere meno acuto il decorso di un'allergia e se è possibile eliminarlo.

Ti ricordi come i piccoli eroi di Victor Dragoon discutevano su quale malattia fosse migliore e quale fosse così così? La pollinosi nella gerarchia dei disturbi dei bambini occuperebbe uno degli ultimi posti: "Un naso che cola è una malattia senza senso. Lasciano cadere qualcosa nel naso, è anche peggio! " E questa è davvero una condizione estremamente spiacevole. Tuttavia, le allergie ai pollini possono essere facilmente controllate e non è permesso rovinare la primavera!

- Quando rafforzi un raffreddore, massaggia i punti alle ali del naso.

Un altro aiuto nel trattamento delle allergie è l'emocorrectazione extracorporea. Il metodo è che, prendendo il sangue dal paziente, viene eliminato dagli allergeni e da altre sostanze nocive e quindi iniettato nuovamente nel corpo.

Il dottore rumeno Ioan Yamandezku afferma che uno dei suoi pazienti era allergico al ritratto di teschin. I casi curiosi sono ancora più comuni quando si sviluppa una reazione allergica alla forfora della suocera! Non è una buona ragione per andare a giocare a calcio invece di visitare una madre? Ma succede peggio quando l'odore di un uomo amato diventa un allergene!

Allergie stagionali in primavera

Non tutti saranno d'accordo che la primavera è un periodo fantastico dell'anno. Per alcune persone, la gioia delle prime calde giornate di sole è messa in ombra dalla nuova allergia in primavera.

La causa principale delle allergie primaverili - il polline, quasi invisibile ad occhio nudo. Si diffonde su lunghe distanze con correnti d'aria, depositandosi su qualsiasi superficie.

Gli esperti notano che sempre più persone si trovano ad affrontare allergie primaverili, che si manifestano non solo a causa della fioritura delle piante, ma anche a causa di fattori come situazioni di stress cronico, dieta malsana, indebolimento delle difese immunitarie.

Meccanismo di sviluppo dell'allergia

Cos'è un'allergia? Questa è la risposta del sistema immunitario all'azione dello stimolo durante il successivo contatto con esso. L'allergia primaverile, come altri tipi di malattie allergiche, è una reazione eccessiva del corpo a cose familiari alla maggior parte delle persone. Ma, se per molte persone il contatto con queste sostanze passa inosservato, allora nel corpo di chi soffre di allergia, istamina, mediatore di allergia e regolatore di molte reazioni fisiologiche nel corpo, comincia ad essere prodotto intensivamente.

È impossibile considerare il meccanismo di sviluppo delle allergie come un processo completamente studiato, poiché la ricerca scientifica su questo tema continua. Ma le conoscenze disponibili dagli allergici ci permettono di prendere questa malattia sotto controllo individuale.

Ci sono tre tipi di allergie: contatto, respiratorio e cibo. Gli allergeni includono fattori come polvere, muffa, lana, sostanze chimiche, medicinali, cibo e polline delle piante.

A seconda del tipo di stimolo, una persona può incontrare una malattia per tutto l'anno o stagionalmente, come nel caso delle allergie primaverili.

motivi

L'allergia primaverile, come suggerisce il nome, differisce stagionalmente e gli allergologi la chiamano pollinosi (origine latina dalla parola "polline"). Questo tipo di malattia dipende dal ciclo di vita delle piante e colpisce principalmente il sistema respiratorio.

Secondo i medici, la malattia è ereditaria. Se entrambi i genitori soffrono di pollinosi in famiglia, allora il bambino ha il 50% di probabilità di affrontare la stessa patologia, se uno dei genitori è il 25%.

I seguenti fattori contribuiscono allo sviluppo delle allergie primaverili:

  • cattiva situazione ambientale nella regione;
  • la presenza di un altro tipo di allergia, ad esempio il cibo;
  • condizioni di lavoro dannose;
  • patologie croniche del sistema broncopolmonare;
  • difesa immunitaria debole.

Ci sono almeno 50 sottospecie di alberi, arbusti ed erbe che possono avere un effetto negativo sul corpo umano attraverso il processo stagionale di impollinazione. Questi includono betulla, quercia, salice, acero, tiglio, assenzio, trifoglio, grano e molti altri.

Sintomi di allergia

Allergie stagionali nella primavera di tutti i proventi individualmente. Le manifestazioni cliniche della malattia assomigliano ai sintomi delle infezioni virali acute. Per questo motivo, molte persone non si rendono conto di soffrire di allergie, cancellando tutti i disturbi per la mancanza primaverile di vitamine, il comune raffreddore e l'immunità indebolita.

La tabella mostra le sfumature con cui si può distinguere una malattia allergica da un raffreddore.

Questi sintomi determinano le seguenti malattie caratteristiche dei soggetti allergici:

  • rinite allergica - nel 98% delle persone che soffrono di raffreddore da fieno;
  • congiuntivite allergica - nel 90%;
  • sindrome astenica con mal di testa - nel 60%;
  • infiammazione dei seni paranasali - nel 48%;
  • dermatite allergica - nel 21%;
  • asma stagionale - nel 18%.

Va notato che i sintomi dell'allergia primaverile possono essere combinati e aggravati nel tempo (specialmente in assenza di un trattamento adeguato o di auto-trattamento):

  • naso che cola - da lieve congestione nasale a forte secrezione nasale e mancanza di respirazione nasale;
  • iperemia delle mucose e arrossamento della pelle degli occhi a causa dell'espansione della rete vascolare possono diffondersi al viso, seguito dallo sviluppo di dermatite allergica;
  • la lacrimazione può essere complicata da congiuntivite allergica e rinite;
  • la tosse, per lo più di notte senza una ragione apparente, potrebbe alla fine diventare asmatica;
  • disturbi comuni si sviluppano rapidamente in affaticamento, influenzando le prestazioni, lo sviluppo di depressione ed emicrania.

Diagnosi di allergie primaverili

  1. Il test cutaneo è un metodo diagnostico semplice e molto accurato. Deve essere effettuato prima e dopo l'esacerbazione di una malattia allergica. Lo specialista applica la quantità minima di sostanze irritanti (polline) nelle incisioni appositamente realizzate sulla pelle. Dopo questo, il medico controlla la reazione del corpo e fa la diagnosi appropriata.
  2. Un esame del sangue per l'immunoglobulina totale E. Se il suo livello è elevato, si tratta della presenza e della gravità dell'allergia.
  3. Un esame del sangue per immunoglobulina specifica E. La diagnosi viene eseguita contro un potenziale allergene. A seconda del risultato, il medico formula le conclusioni necessarie.

Trattamento allergia stagionale

Nonostante il fatto che l'allergia primaverile si verifichi abbastanza spesso, gli esperti non hanno ancora sviluppato una medicina per questo. Il trattamento principale è volto a ridurre la produzione di istamina nel corpo ed eliminare gli attacchi di tosse allergica.

I medici raccomandano che le persone che soffrono di allergie primaverili aderiscano alle seguenti semplici regole durante una esacerbazione della malattia:

  • durante la fioritura delle piante, cioè nella stagione della morbilità, prendi una vacanza e lasci la regione di residenza per il tempo massimo possibile, andando in un sanatorio o al mare;
  • se il viaggio è impossibile per qualsiasi motivo, è preferibile uscire il meno possibile, se è necessario - è necessario indossare occhiali da sole, il momento più sicuro per camminare è la sera o dopo la pioggia;
  • le finestre nei locali residenziali non possono essere aperte, un condizionatore può essere utilizzato per la circolazione dell'aria e, in sua assenza, le finestre dovrebbero essere appese con una garza bagnata, che dovrebbe essere cambiata ogni 2 ore;
  • Ogni giorno devi fare la doccia, lavarsi le mani e affrontare il più spesso possibile, non puoi asciugare i vestiti sul balcone.

Durante una esacerbazione della malattia non è raccomandato l'uso di mezzi cosmetici e profumeria, di utilizzare decotti di erbe e alcool, nonché potenziali allergeni - agrumi e dolciumi. Inoltre, la nicotina deve essere scartata.

Il trattamento per ogni persona sarà strettamente individuale. Molto dipende dalla gravità delle allergie e delle sue caratteristiche, dallo stato del corpo. Ma ci sono principi generali che aiutano a far fronte alle manifestazioni cliniche della malattia - stiamo parlando dell'immunoterapia preventiva.

Questo metodo si basa sull'introduzione dell'allergene in un dosaggio crescente nel corpo umano, in modo tale da smettere di rispondere ad esso in futuro. Questo è un metodo di trattamento abbastanza efficace, ma sarà efficace solo se la persona può regolarmente visitare l'ufficio medico per diverse settimane per condurre procedure di immunoterapia. Il rispetto di questa regola è una possibilità garantita di dimenticare per sempre quali sono le allergie di primavera.

Dei farmaci durante l'esacerbazione della malattia, viene data preferenza agli antistaminici, ad esempio: Zyrtec, Suprastin, Cetrin, ecc.

Nelle allergie gravi, uno specialista può prescrivere farmaci contenenti ormoni.

complicazioni

La malattia dell'autoterapia è esclusa. L'allergia alla primavera è una malattia così pericolosa da avere un altro nome "slow killer". Trattamento inadeguato, mancanza di cure terapeutiche, condizioni trascurate, tutto ciò porta allo sviluppo di gravi complicanze: asma, edema polmonare e shock anafilattico.

Tutte queste condizioni richiedono cure di emergenza e, se non le ottieni, la situazione può finire in modo disastroso. Pertanto, non è consigliabile impegnarsi in dilettanti e curare le allergie primaverili senza la partecipazione di un medico. Assicurati di contattare uno specialista, poiché non tutte le persone hanno bisogno di assumere antistaminici ed evitare il contatto con il polline, qualcuno durante la malattia acuta ha bisogno di contagocce e iniezioni che purificano il corpo dall'istamina.

Per non confondere le allergie primaverili con le infezioni virali e batteriche, è importante ricordare che nelle malattie allergiche la temperatura corporea non aumenta, come con ARVI e influenza. Inoltre, i raffreddori durano non più di 1-2 settimane, il che non è vero per le allergie stagionali - i segni di pollinosi possono perseguitare un paziente per 2 mesi. Le persone che soffrono di allergie primaverili avvertono un deterioramento del loro benessere generale all'esterno e a casa questi sintomi si attenuano.

L'ARTICOLO È IN RUBRICO - diverso.

Commenti sull'articolo "Allergia stagionale in primavera"

Le stanze del sale (halocenters) mi aiutano bene. Non per il primo anno al momento della fioritura vado alle sessioni di haloterapia. Visito circa 2 settimane ogni giorno, diventa molto più facile.

Aggiungi un commento Annulla risposta

Copyright © 2016 Allergia. I materiali su questo sito sono proprietà intellettuale del proprietario del sito Internet. La copia delle informazioni da questa risorsa è consentita solo con il collegamento attivo completo all'origine. Prima di utilizzare i materiali, la consultazione con un medico è obbligatoria.

Allergie stagionali in primavera: sintomi e trattamento

L'allergia in primavera è più pronunciata rispetto a qualsiasi altra stagione dell'anno. Secondo le statistiche, l'85% di tutti i soggetti allergici soffre della sua esacerbazione durante questo periodo. Parleremo del perché questo sta accadendo, di ciò che minaccia e come affrontare le manifestazioni di questa malattia.

Le allergie stagionali sono un problema serio. Ogni stagione ha la sua lista degli agenti allergici più aggressivi che causano più problemi. La particolarità di questo periodo dell'anno è che il corpo, indebolito dopo il freddo invernale, la mancanza di luce solare e di vitamine, reagisce facilmente agli effetti di qualsiasi stimolo.

Il sistema immunitario si trova in uno stato piuttosto scadente, con un "mezzo giro" che provoca un raffreddore, esacerbazione di qualsiasi malattia cronica.

Inoltre, la concentrazione di allergeni in questa stagione è la più alta. Quindi le piante non fioriscono in inverno, non c'è freddo in estate, ma assolutamente tutti gli stimoli possono "funzionare" in una stagione così "transitoria". La temperatura dell'aria sulla strada è ancora instabile, ci sono gelate, la neve può cadere anche a maggio in alcune regioni. E le persone, avvertendo l'avvicinarsi del calore, trascurano gli indumenti caldi. Da qui - un'allergia al freddo.

Notizie aggiornate per il 2018

Scienziati austriaci prevedono l'inizio della fioritura di ontani e nocciole in Europa dalla fine di gennaio.

E quindi, su quale molla può essere un'allergia?

Allergeni primaverili

Come già accennato, qualsiasi allergene noto può avere un effetto negativo sulle persone suscettibili. Distribuendoli in ordine di influenza decrescente in questa stagione, puoi ottenere il seguente elenco:

  • polline delle piante (fiori, erba, alberi);
  • animali da compagnia;
  • allergeni alimentari;
  • farmaci;
  • allergie da contatto (sia su abbigliamento che prodotti chimici domestici);
  • muffa (attivata da metà maggio);
  • insetti (compaiono anche verso la fine della primavera).

Guardando questo elenco, è possibile capire che un'allergia all'inizio della primavera prima della fioritura delle piante è del tutto possibile, dal momento che le allergie sono influenzate non solo dalla pollinosi. È difficile giudicare quando l'allergia si conclude in primavera, perché il periodo di fioritura non termina il 31 maggio, ma continua fino alla fine di settembre.

pollinozy

Prima di tutto, le persone sono preoccupate per la reazione al polline in primavera. La pollinosi porta il massimo disagio: l'allergia primaverile alla fioritura è considerata una patologia dell'OMS, più sconvolgente del solito modo di vivere. Per scoprire cosa fiorisce in primavera durante questo periodo, è necessario passare al calendario delle allergie.

Va ricordato che per ogni regione della Federazione Russa questo documento è compilato separatamente. Dopo tutto, i periodi di attivazione del mondo vegetale a Norilsk e Rostov-on-Don sono significativamente diversi.

Tuttavia, calcolando la media degli indicatori, è possibile identificare il grafico di fioritura più generalizzato:

marzo

Calendario delle piante da fiore primavera-autunno (può essere aumentato)

  • nocciolo;
  • ontano;
  • olmo;
  • cipresso.

aprile:

  • olmo;
  • faggio;
  • betulla;
  • cenere;
  • quercia;
  • acero;
  • salice;
  • il dente di leone;
  • ciliegio;
  • pioppo;
  • lilla.

maggio:

  • betulla;
  • quercia;
  • acero;
  • ontano;
  • lilla;
  • barbabietole;
  • pino;
  • calce;
  • castagno;
  • dente di leone.

Allergie alimentari

È innegabile che questo tipo di reazione allergica sia rilevante in qualsiasi momento. E se una persona è allergica alle arance, allora si manifesterà sia in primavera che in estate, e in autunno.

Quindi, con una reazione di ipersensibilità alla betulla, i sintomi possono manifestarsi quando consumati:

Foto: Rash sulle mani come sintomo di allergie alimentari

  • mele;
  • ciliegie dolci;
  • prugne;
  • pesche;
  • carote;
  • sedano
  • e anche le patate.

In "condizioni normali", non si sviluppa una forte allergia a questi prodotti. Ma non appena il polline di betulla inizia a librarsi nell'aria, diventa semplicemente impossibile consumare queste verdure e frutta.

C'è un'opinione secondo cui frutta e verdura acerbe sono meno allergizzanti di quelle mature o anche leggermente deteriorate. Tuttavia, questo non è del tutto vero: alcune sostanze dei prodotti "verdi" sono più irritanti di quelle "pronte" e la loro concentrazione è maggiore.

Inoltre, questi componenti possono essere velenosi.

Allergie alle famiglie

L'allergia alla polvere e ai funghi di muffa in primavera non è comune come in autunno. Il fatto è che i funghi iniziano a diventare attivi solo entro la fine della primavera e il processo di sporulazione inizia anche più tardi. Pertanto, "allergia alle muffe" è piuttosto un problema della fine dell'anno.

Ma gli acari della polvere hanno una stagionalità autunnale-primaverile. Le persone, "rastrellare i detriti" negli angoli dopo l'inverno, inalano una grande quantità di polvere. Di conseguenza, molti di loro diventano allergici.

Per quanto riguarda gli animali domestici, sono particolarmente "pericolosi" in questo momento. Per prima cosa, inizia una muta attiva. E nonostante il fatto che la lana stessa non sia un allergene, contiene particelle di proteine ​​che causano reazioni negative. Con la lana che vola in tutto l'appartamento, entrano nel tratto respiratorio e nelle mucose.

Inoltre, la primavera è il periodo di ricerca di un partner per la riproduzione. Ciò significa che tutti i sistemi ormonali e enzimatici dell'animale vengono attivati ​​per attirare lo "sposo". Le sostanze rilasciate dalla bestia diventano più attive e "aggressive".

Contatto allergie

La stagionalità di questa malattia, ovviamente, è molto condizionale, ma avviene. Da un lato, le persone iniziano a pulire la loro casa, a lavare i vetri, qualcuno fa le riparazioni - da qui un sacco di prodotti chimici per la casa, prodotti per la pulizia e persino materiali da costruzione.

D'altra parte, la primavera è anche un momento di amore per le persone. E questo significa che le donne stanno iniziando a usare cosmetici e profumi decorativi due volte più attivamente. Durante l'inverno secco richiede una terapia intensiva. Tutti questi sono "fattori di rischio" per lo sviluppo di reazioni allergiche.

Inoltre, le persone cambiano i vestiti dalla lana a quello più facile. Ma ancora troppo freddo per indossare le bluse di calicò. Da qui l'abbondanza di materiali sintetici. E molto spesso causa allergie sulla pelle.

Medicinali e insetti

Entro la fine della primavera, zanzare e zecche stanno già iniziando a diventare attive, tuttavia, questo problema non è così urgente per questo periodo dell'anno.

Ad esempio, la polmonite appare molto spesso in primavera e richiede un trattamento con antibiotici. Le persone che soffrono di malattie autoimmuni sistemiche (ad esempio il lupus eritematoso, l'artrite reumatoide) necessitano di terapia ormonale, che causa anche allergie.

Quindi, l'allergia primaverile è multiforme e varia per le sue ragioni. Quali sono le sue manifestazioni?

I sintomi della malattia

I sintomi allergici in primavera, come in qualsiasi altro periodo dell'anno, sono determinati dalla sua causa.

Per caratteristica di pollinosi:

  • tosse;
  • congestione nasale;
  • naso che cola e starnuti;
  • congiuntivite (occhi rossi, lacrimazione inizia, appare una sensazione di sabbia negli occhi);
  • possono verificarsi o più frequenti attacchi di asma bronchiale.

Tra le manifestazioni di allergie da contatto:

  • prurito;
  • peeling;
  • arrossamento, infiammazione delle aree cutanee a contatto con l'allergene.

Allergie alimentari manifestate:

  • dolore addominale;
  • nausea, vomito;
  • diarrea;
  • flatulenza,
  • così come i sintomi da "altri gruppi".

Se parliamo di come le allergie possono peggiorare in primavera, allora vale la pena notare l'alta varietà di sintomi. Le persone che soffrono di allergie spesso hanno reazioni a diverse sostanze irritanti, quindi una persona che ha la pelle arrossata e pruriginosa mentre starnutisce con mal di stomaco non è una rarità.

Allergie nei bambini e nelle donne in gravidanza

I bambini sono la categoria di persone più ricettiva. L'allergia primaverile nei bambini è caratterizzata dall'intensità dei sintomi, dalla loro diversità. Dopo aver camminato lungo la strada durante il periodo di spolveramento dell'allergene, il bambino può peggiorare letteralmente sotto i nostri occhi:

  • in poche ore appare un forte naso che cola,
  • starnuti frequenti
  • mal di gola, tosse,
  • arrossamento degli occhi e del naso.

Il principale pericolo di allergie primaverili per i bambini è che si trasformano in asma bronchiale con incredibile facilità, soprattutto se c'è una predisposizione genetica per questo.

Trattamento di "allergie alla primavera"

Liberarsi delle reazioni allergiche fino alla fine a casa è abbastanza difficile. Spesso (sebbene non sempre) per questo è necessario usare metodi immunologici speciali, per esempio, la terapia immunologica allergene-specifica. Questa è una sorta di "vaccinazione" contro gli allergeni.

Tuttavia, tale trattamento è usato raramente. Nella maggior parte dei casi, utilizzare mezzi sintomatici - quelli che eliminano le principali manifestazioni di reazioni allergiche. Questi includono antistaminici.

I preparati da 2 e 3 generazioni di antistaminici sono disponibili sotto forma di compresse e sciroppi, sono facili da usare e hanno un minimo di effetti collaterali. Rimedi efficaci per le allergie alla primavera:

Enterosorbenti sono utilizzati per eliminare i sintomi delle allergie alimentari. Ad esempio:

Aiutano a rimuovere rapidamente l'allergene dal corpo.

Per alleviare il prurito e l'infiammazione, è possibile applicare antistaminici locali e unguento ormonale.

  • Il primo è Fenistin, Gistan;
  • Per il secondo - Beloderm, Advantan.

Tuttavia, l'uso incontrollato di farmaci glucocorticoidi può portare a una diminuzione dell'immunità locale e allo sviluppo di infezioni pustolose della pelle.

Quindi, per sbarazzarsi di prurito e peeling aiuterà i decotti di camomilla, la successione, l'alloro. Puoi usarli sotto forma di compresse, lozioni, unguenti fatti in casa. L'immunità ben solleva la mamma, i fianchi di brodo.

Ma i prodotti stravaganti come l'aceto non dovrebbero essere usati. Ed è importante ricordare che se c'è un'allergia alla primavera, i rimedi popolari non sono una panacea. Dopotutto, possono anche causare indesiderabili. La reazione, come gli allergeni originali, ha esattamente la stessa origine vegetale naturale. Non farti coinvolgere dalle erbe durante la tosse e le manifestazioni intestinali.

Trattamento di bambini e donne incinte

La maggior parte degli antistaminici sono controindicati in entrambe le categorie. Esiste un gruppo molto ristretto di farmaci che possono essere somministrati ai bambini:

Sono disponibili sotto forma di sciroppi e supposte, quindi l'introduzione del farmaco non causerà problemi.

A partire dal 2 ° trimestre, nei casi più gravi, può essere raccomandato un antistaminico, ad esempio:

In generale, è difficile rispondere alla domanda su cosa può essere allattante per le allergie. La migliore via d'uscita è interrompere l'allattamento al seno al momento del trattamento e poi ritornare ad esso (se possibile), o passare all'alimentazione mista o artificiale.

prevenzione

Come prevenire le allergie in primavera? Ci sono molte misure preventive:

  1. Il più spesso possibile per effettuare la pulizia a umido in casa;
  2. Mantenere la temperatura e l'umidità ottimali in casa;
  3. Pulire le scarpe con un panno umido e lavare gli abiti ogni volta dopo averlo fatto uscire;
  4. Indossare una maschera medica mentre si cammina;
  5. Uscire in tempo calmo;
  6. Cammina dopo la pioggia;
  7. Per ventilare la stanza solo di sera;
  8. Utilizzare i filtri dell'aria;
  9. Pettina e lava gli animali domestici;
  10. Non indossare indumenti sintetici;
  11. Ridurre al minimo l'uso di cosmetici, prodotti chimici domestici;
  12. È prescritto da un medico per assumere antistaminici o farmaci stabilizzanti la membrana a scopo profilattico;
  13. Prevenire lo sviluppo di malattie respiratorie, il tempo di guarire, non permettendo alla malattia di diventare cronica;
  14. Segui una dieta.

Non esiste una risposta definitiva a questa domanda: dipende da cosa sei allergico. Tuttavia, dovresti evitare l'uso di prodotti potenzialmente pericolosi:

Quindi, l'allergia primaverile è un problema serio che può portare molti disagi a persone sensibili. Lei fa i suoi cambiamenti nel solito modo di vivere. Tuttavia, osservando alcune misure preventive, è possibile minimizzare l'inconveniente.

Come evitare le allergie primaverili

Riconosciamo le allergie primaverili e adottiamo misure per prevenire riacutizzazioni e prevenire malattie terribili.

motivi

L'allergia è una risposta immunitaria complessa e complessa di un organismo di natura individuale ad alcuni fattori aggressivi dell'ambiente esterno ed interno.

Con una valutazione superficiale di una malattia abbastanza innocua, ed è solo un meccanismo di innesco che causa malattie molto più pericolose: l'asma, l'edema.

Con lo sviluppo attivo dell'industria alimentare e chimica, la crescita della morbilità allergica aumentò bruscamente.

Secondo i medici, oggi su scala globale, questa malattia colpisce oltre il 20% delle persone. Figura colossale

Le cause dell'evento sono oggetto di discussione sia per i professionisti che per i medici teorici di tutto il mondo.

Alcuni esperti attribuiscono un grande ruolo ai fattori genetici, altri alla natura delle sostanze sono potenziali allergeni e altri diranno che la radice del problema sta nelle cause endogene.

Tutti avranno ragione, ma solo in parte.

Le allergie non dovrebbero essere considerate come una malattia comune causata da una causa specifica. Comporta tutta una serie di motivi.

La combinazione delle cause è determinata dai seguenti fattori:

  1. la genetica;
  2. frequenza di interazione con una particolare sostanza;
  3. fattori psicosomatici.

Come fanno gli allergeni sul corpo umano.

A livello cellulare, una reazione allergica assomiglia a questa:

  1. sostanza-allergene penetra nell'ambiente interno del corpo (ad esempio, il polline, che abbondano in primavera);
  2. se l'effetto di questa sostanza è frequente, il corpo al livello lo determina come un pericoloso intruso ei leucociti iniziano la produzione attiva di anticorpi. L'inizio della risposta immunitaria è iniziato;
  3. A seconda del metodo di penetrazione dell'allergene, la produzione di anticorpi viene effettuata dai leucociti in strutture separate del corpo (se inalato, le vie respiratorie superiori e inferiori soffrono, se stiamo parlando di graffi, quindi di strati del derma, ecc.). Nella prima fase, la reazione è locale;
  4. gli anticorpi prodotti dai globuli bianchi sono collegati all'antigene (allergeni) e sono depositati sui cosiddetti mastociti (basofili);
  5. il complesso risultante di strutture (antigene-anticorpo) danneggia la cellula adiposa e, come risultato, rilascia le ammine contenute in essa (istamina, ecc.);
  6. la sostanza rilasciata localmente danneggia le cellule e nei casi più gravi può avere un effetto generale sul corpo, causando una reazione grave (ad esempio, shock anafilattico).

Foto: calendario delle piante da fiore

Fattori aggravanti correlati

Tra i fattori che scatenano l'insorgenza di una reazione allergica ci sono molte componenti domestiche e ambientali.

Componente del clima

Ha una natura situazionale.

In un clima caldo, il livello di radiazione ultravioletta è più alto e la fioritura della flora locale è più attiva e diversificata.

Se esposti alla pelle e all'irradiazione ultravioletta, causano una risposta immunitaria.

L'attività di fioritura e la diversità della vegetazione in un clima caldo significa un sacco di particelle di polline, che a sua volta è un potente allergene.

Le riacutizzazioni possono anche essere causate da un aumento dell'umidità dell'aria (in climi umidi).

regione

Se una regione è caratterizzata da un cambio di stagioni, il problema della riacutizzazione sarà stagionale.

I malati di allergia sono particolarmente duri in primavera e in autunno.

L'allergia alla fioritura primaverile si verifica più frequentemente ed è quasi la prima in prevalenza, insieme alle reazioni allergiche alla pelliccia animale e agli stimoli alimentari.

Componente ambientale

Le emissioni industriali di sostanze chimicamente attive nell'aria e nell'acqua sono una delle principali cause di esacerbazioni nelle persone con allergie croniche.

L'impatto della componente ambientale sui residenti delle grandi città industriali è particolarmente significativo.

I gas di scarico causano non meno danni, circa il 70% dei quali sono particelle di carburante.

Nelle regioni con significativi depositi di torba e altri minerali combustibili, le persone sono esposte al fumo (specialmente in primavera e in estate).

Escludere questi fattori esterni aggressivi è problematico.

Stile di vita e dieta

Anche un prodotto naturale può causare allergie. Miele, noci, ecc.

Particolarmente rilevante è il problema del consumo di prodotti allergenici in primavera.

Per aumentare le rese, i produttori senza scrupoli usano fertilizzanti chimici pericolosi.

Sali - i nitrati (sali con residuo acido NO3) sono aggressivi e comportano gravi reazioni allergiche.

Malattie posticipate

La risposta immunitaria può essere più forte dopo aver sofferto di una malattia virale.

In primavera e in autunno, l'immunità di una persona è indebolita e aumenta la suscettibilità alla malattia catarrale.

Di conseguenza, vi è il rischio, anche dopo il recupero da infezioni respiratorie acute, di avere una grave complicazione di una reazione allergica.

Sintomi della manifestazione

Negli occhi

Il danno allergico agli occhi non è raro ed è dovuto all'apertura della mucosa e ad una piccola quantità di tessuto protettivo.

In primavera, l'occhio risponde più spesso al polline, che si deposita sulle membrane non protette dell'occhio.

I sintomi includono:

  • infiammazione delle palpebre. Il significato dell'infiammazione dipende dal grado della reazione individuale alla sostanza irritante;
  • infiammazione congiuntivale (può scatenare congiuntivite allergica);
  • prurito insopportabile negli occhi;
  • secrezione attiva della ghiandola lacrimale;
  • paura della luce;
  • secchezza e bruciore degli occhi causati dalla secchezza della mucosa;
  • in congiuntivite allergica è anche possibile il rifiuto di contenuti purulenti;

In gola

I sintomi si manifestano a seguito di deglutizione o inalazione di un allergene.

Esempio: il polline respirabile è parzialmente depositato sulle membrane mucose del tratto respiratorio superiore.

Oppure, durante la deglutizione, particelle di cibo e liquido irritano le mucose.

Tra le manifestazioni:

  • disagio alla gola;
  • gonfiore (compresi palato, ugola) e arrossamento;
  • dolore durante il tentativo di deglutire;
  • l'apparizione di vescicole dolorose dense con fluido sulla membrana mucosa (ulcere nella gola derivano dalla massiccia morte di leucociti e cellule danneggiate, che, se miscelate con il fluido cellulare, vengono rigettate);
  • cambio di voce (fino alla completa perdita);
  • sensazione di tosse e solletico.

Con una forte risposta immunitaria, è anche possibile l'infiammazione della laringe o della trachea.

Di conseguenza, i lumi si restringono e aumenta il soffocamento. Tale edema è pericoloso e richiede cure mediche immediate.

Dal naso

la sintomatologia:

  • La lamentela più comune di un paziente allergico è la difficoltà della respirazione nasale (congestione nasale). La congestione nasale è causata da irritazione e gonfiore della mucosa;
  • scarico di muco in volumi più grandi del solito;
  • arrossamento della pelle nel naso;
  • prurito, bruciore e starnuti;
  • deterioramento delle sensazioni olfattive.

comune

In assenza di una risposta immunitaria grave a un allergene, i sintomi comuni sono limitati a un aumento dell'affaticamento, o del tutto assenti.

Una reazione individuale può verificarsi a livello dell'intero organismo (in caso di gravi malattie e condizioni allergiche, come angioedema o shock anafilattico)

In questo caso, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • calo significativo della pressione sanguigna. Con livelli da severi a critici, che possono portare al collasso;
  • vertigini e nausea;
  • difficoltà a respirare;
  • ritardo di reazione;
  • pallore della pelle (o arrossamento, come con edema di Quincke);
  • confusione;
  • tinnito.

La presenza di sintomi comuni indica una reazione allergica abbastanza grave, il che significa che è necessaria l'assistenza medica immediata.

Metodi diagnostici

È possibile diagnosticare e determinare l'allergene sia in modo indipendente che con l'aiuto di specialisti qualificati:

  • Il primo e più semplice modo è smettere di contattare l'allergene. Se, presumibilmente, c'è una reazione allergica all'una o all'altra sostanza, il contatto con essa dovrebbe essere limitato il più possibile, e sulla base delle osservazioni, possiamo concludere sulla presenza e sulla natura. Questo è il cosiddetto. test di eliminazione;
  • quando si tratta di polline, è abbastanza difficile eliminare l'interazione con esso in primavera. Pertanto, le conclusioni devono essere tratte sulla base di osservazioni stagionali (se in inverno i sintomi scompaiono alle stesse condizioni - c'è motivo di assumere una reazione al polline);
  • effettuando test cutanei. Durante i test, gli strati superiori del derma sono danneggiati (dalla scarificazione o mediante iniezione sottocutanea). Quindi una soluzione di vari allergeni viene applicata alle aree danneggiate (o iniettata per via sottocutanea) e viene monitorata la natura della risposta immunitaria.
  • Di conseguenza, se è presente una reazione individuale del corpo, compaiono sintomi locali: arrossamento e infiammazione, e più sono intensi, maggiore è il grado di risposta immunitaria;
  • analisi degli anticorpi lg E. Sulla base dell'analisi di anticorpi specifici contenuti nel sangue venoso, è possibile identificare i tipi di allergeni;
  • test provocatori. Il metodo più pericoloso che richiede la presenza costante di un medico in condizioni ospedaliere. Condotto introducendo nel corpo di un allergene in piccole quantità. Quindi monitorato.

Video: Prevenzione delle malattie

trattamento

farmaci

Il trattamento delle allergie primaverili dovrebbe essere prescritto solo da un medico.

Senza le conoscenze necessarie, è più probabile che il paziente danneggi se stesso che non aiuterà:

  • trattamento delle allergie oculari;
  • prima di tutto, è necessario eliminare il contatto con l'allergene (rimuovere il corpo estraneo, lavare gli occhi con acqua corrente, e se le lenti a contatto sono usurate, rimuoverle prima);

Per il sollievo dei sintomi utilizzati farmaci locali:

  1. preparazioni di membrane stabilizzanti di mastociti (Kromoglin, Ifiral, Lecrolin, ecc.) di azione locale sotto forma di gocce;
  2. antistaminici per somministrazione orale (Tavegil, Eslotin, Claramax, ecc.);
  3. trattamento delle reazioni allergiche dal naso.
  4. il contatto con l'allergene è eliminato;
  5. allora è necessario restaurare la respirazione nasale. A questo scopo, vengono utilizzate le seguenti classi di farmaci:
  • per la rimozione di gonfiore e vasocostrizione: Nazivin et al;
  • preparati topici immunomodulatori: Vilozen, ecc.;
  • farmaci ormonali (in forma grave o cronica): Flexonase, Avamys;
  • Lo spruzzo di Lecrolin mostra bene, gocce di Kromgexal;
  • antistaminici sono presi per alleviare la condizione generale;
  • trattamento di una reazione allergica dalla gola;
  • a causa del loro pericolo richiedono un trattamento più serio. Per cominciare, l'allergene che ha causato la reazione è stato eliminato;
  • allora è necessario rimuovere il gonfiore, altrimenti l'ulteriore sviluppo dell'asfissia potrebbe minacciare la vita della persona. Gli ormoni-glucocorticoidi, così come MgSo4 (solfato di magnesio) sono somministrati per via endovenosa;
  • antistaminici sono presi.

Cosa fare con l'allergia crociata? Dettagli qui.

Rimedi popolari

Se la reazione allergica è debole, provoca più disagio del pericolo.

Un tale attacco può essere rimosso indipendentemente, conoscendo alcuni semplici rimedi popolari:

  • manifestazioni oculari. L'estratto di camomilla più efficace. Durante la cottura, utilizzare la seguente proporzione: 1 cucchiaio per 400 grammi di acqua. Il tempo di infusione è di 25 minuti. Risciacquare 2-3 volte al giorno;
  • per rimuovere il gonfiore e il rossore - lozioni da verdure grattugiate (patate, mele, ecc.);
  • manifestazioni del naso:

Crusca di brodo In un rapporto di 1 cucchiaio di crusca a 400 g di acqua calda, un decotto viene preparato e infuso per un'ora e mezza. Accettato a stomaco vuoto

Un'altra ricetta efficace:

  • radice di calamo (25 g);
  • radice di elecampane (25 g);
  • madre e matrigna (50 g);
  • rosmarino selvatico (50 g);
  • seme citrico (125 g).

Proporzione: 1 cucchiaio per 400 g di acqua. Infuso 12 ore, dopo di che è preso 2-4 volte.
Puoi sciacquare il naso con un decotto di camomilla di 8 ore.

  • manifestazioni della gola. Per rimuovere il gonfiore della gola si usa la tintura a base di erbe
  1. camomilla (25 g);
  2. Erba di San Giovanni (25 g);
  3. salvia o treno - 25 g.

Raccolta schiacciata prodotta in un rapporto di 1 cucchiaio a 500 g di acqua e infusa per 8 ore.

È usato per il risciacquo 3-5 volte al giorno.

Le ricette semplici aiuteranno ad alleviare i sintomi lievi.

Ma devi essere consapevole che una reazione allergica può essere osservata sulle piante medicinali stesse, e quindi l'effetto sarà invertito.

Abusare metodi popolari non ne vale la pena.

Dieta per allergie primaverili

In primavera, quando la probabilità di esacerbazione è particolarmente elevata, è necessario rimuovere dalla dieta i prodotti con proprietà allergeniche. Tuttavia, se l'esacerbazione è avvenuta, è necessario stabilire una dieta rigorosa.

Naturalmente, la dieta deve essere selezionata rigorosamente in base alle caratteristiche individuali dell'organismo e alle sue reazioni specifiche agli allergeni. Tuttavia, esistono ancora regole comuni e universali.

Periodo acuto

Nel periodo acuto, è possibile includere nella dieta i seguenti prodotti:

  • prodotti da forno: pane integrale (non appena sfornato);
  • zuppe di cereali o zuppe cotte sul brodo di verdure;
  • porridge di avena e grano saraceno in acqua;
  • acqua, tè debole.

Se i sintomi diminuiscono, puoi espandere la tua dieta e includere:

  1. Piatti di carne: manzo magro o pollame. Bollito o cotto;
  2. piatti a base di uova: non più di 1 uovo al giorno;
  3. latticini a basso contenuto di grassi;
  4. frutta: fresca o essiccata Non più di 0,5 kg al giorno;

Prodotti a base di carne grassa, frattaglie, caffè, cioccolata, prodotti con pigmentazione brillante o aromatizzati con coloranti artificiali, sono completamente esclusi.

prevenzione

Dal momento che l'unica vera e radicale terapia per le allergie non esiste, la prevenzione è più importante nella sua lotta.

Al fine di prevenire il verificarsi della malattia (o riacutizzazione durante il periodo di remissione) in primavera, è necessario seguire alcuni semplici consigli:

  • il meno possibile essere sulla strada. La primavera è il picco della fioritura. Pertanto, in presenza di una malattia su esacerbazione dei pollini è quasi garantito. Inoltre, in primavera, l'attività del sole aumenta e il livello di umidità nell'aria oscilla drammaticamente (le persone allergiche sono già indesiderabili per respirare aria troppo umida, ma l'umidità aumentata causa anche lo sviluppo della muffa in casa, le cui spore sono gli allergeni più forti);
  • Le piante più attive spruzzano particelle di polline dalle 8 di sera alle 11 di mattina In tarda serata e notte. Non vale la pena uscire durante queste ore;
  • escludere dalla dieta cibi brillanti pigmentati e le prime frutta e verdura fresche, a causa dell'alto contenuto di sali, nitrati;
  • Uscire in strada è meglio indossare occhiali da sole. Quindi ci sarà almeno una sorta di barriera tra l'occhio e l'ambiente esterno. Ciò impedirà al polline di depositarsi sulla mucosa degli occhi;
  • lavare più spesso. Dopo ogni visita in strada, lavati accuratamente, sciacquando gli occhi e il naso. Le particelle di polline possono causare una reazione non immediatamente, ma successivamente.

Consigli

Oltre alle misure specifiche per la prevenzione delle allergie in primavera, è opportuno aderire a suggerimenti più generali:

  • in primavera è quasi impossibile nascondersi dal polline delle piante. È meglio non aprire finestre e porte senza il bisogno. È meglio ventilare nelle ore che precedono l'alba, dopo aver preventivamente coperto le garze imbevute di acqua con una garza;
  • la casa dovrebbe essere mantenuta ad un livello normale di umidità. Troppo secco o troppo bagnato non dovrebbe essere. Questo aiuterà gli elettrodomestici speciali;
  • i vestiti per strada non devono essere asciugati;
  • in primavera, è necessario aumentare la quantità di acqua consumata. Quando la disidratazione dell'istamina del corpo è prodotta più attivamente;
  • Non trascurare la pulizia a umido. L'allergene della polvere domestica non è meno aggressivo;
  • Se possibile, non è possibile utilizzare sostanze sintetiche (prodotti chimici domestici). Le sue fragranze possono agire come un allergene secondario;
  • limitare il contatto con animali domestici. Gli allergeni epidermici possono causare una risposta immunitaria;
  • in nessun caso in modo indipendente non modificare il dosaggio e non annullare l'uso di farmaci prescritti da un medico;

predisposizione

La predisposizione dell'individuo è geneticamente determinata.

Se i genitori sono allergici, la probabilità di malattia di un bambino sarà dal 50 al 75% o più. Se uno dei genitori è incline alla malattia o ha una predisposizione ad esso - la probabilità è fino al 50%.

E anche quando i genitori non manifestano e sono completamente sani, la possibilità di avere un bambino predisposto alla malattia sarà del 20%.

Questo è particolarmente pronunciato quando i genitori hanno allergie specifiche.

Ma anche se sia il padre che la madre sono allergici - questo non significa che la malattia si manifesterà sicuramente nel bambino.

La malattia stessa non è ereditata, solo una predisposizione è possibile, che, con una profilassi adeguata, rimarrà insoddisfatta.

Nonostante tutto ciò, il ruolo dei fattori genetici sul meccanismo dell'occorrenza non è completamente compreso.

Come distinguere dai raffreddori

Le allergie possono essere distinte dai raffreddori con le seguenti caratteristiche:

  • tasso di sintomi. Il periodo di incubazione di una malattia infettiva può durare da alcune decine di ore a diversi giorni o più. Le allergie si sviluppano rapidamente. Ci vogliono alcune ore;
  • le allergie causano un forte prurito nel naso e la quantità di secrezione secreta aumenta drasticamente;
  • tosse senza espettorato (senza contare manifestazioni di asma bronchiale). Gli attacchi sono ossessivi. Con un raffreddore, la tosse è quasi sempre costante di intensità;
  • manifestazioni oculari. In caso di reazione allergica, le palpebre si gonfiano rapidamente, le membrane mucose assumono una tonalità rossastra. Prurito agli occhi e prurito;
  • manifestazioni cutanee. L'allergia è accompagnata da eruzioni cutanee;
  • i sintomi si presentano a livello di situazione, a contatto con un allergene (per esempio, stagionale);
  • un mal di testa è caratteristico del comune raffreddore, così come un dolore sibilante alla gola;
  • il calore. Con le allergie è assente;
  • il freddo viene trattato per molto tempo. I sintomi possono persistere fino a 2 settimane;
  • lo scarico da un raffreddore ha una consistenza opaca. Giallo o marrone Il naso è posato in modo non uniforme;

Effetti autoriparanti

Per il trattamento delle allergie occorrono conoscenze speciali e un approccio integrato competente.

Con la prescrizione dell'automedicazione, una persona corre il rischio di affrontare una serie di problemi:

  • inefficienza. Il trattamento sintomatico può soffocare le manifestazioni principali, mentre lei stessa non andrà da nessuna parte e si svilupperà. Nel migliore dei casi, i sintomi allergici si ripresentano periodicamente (a seguito di una malattia cronica acquisita), nel peggiore dei casi si può sviluppare una grave malattia: asma bronchiale, edema di Quincke, ecc. E poi la malattia non sarà un problema temporaneo di primavera, ma un compagno costante, che complica la vita;
  • la probabilità di complicanze. Innocenti a prima vista, i sintomi possono causare manifestazioni di complicazioni (ad esempio, erosione corneale, ecc., In caso di danni agli occhi allergici);
  • effetti collaterali dei farmaci. Ormoni e altri farmaci usati nel trattamento di malattie allergiche hanno gravi effetti collaterali;
  • probabilità di verificarsi di condizioni di emergenza. In caso di sintomi, è urgente cercare un aiuto medico per evitare lo sviluppo di condizioni di emergenza;

Le cause e i metodi di prevenzione delle malattie allergiche, continua a leggere.

Per scoprire come trattare le allergie, l'orticaria, vai qui.

Domande frequenti

Qual è la causa della malattia?

Di norma, si basa sulla risposta immunitaria, poiché l'immunità passa dalla risoluzione del problema della lotta a fattori esterni veramente pericolosi (virus, batteri) alla risposta a un allergene.

Perché sta succedendo questo?

Perché l'immunità di una persona del 21 ° secolo è sottoposta a lavori forzati.

La malattia è associata alla vaccinazione?

Non esiste una tale connessione.

È possibile recuperare completamente?

Ad oggi, tale trattamento non esiste.

Allergia primaverile: come si manifesta e come trattarla?

Tutti sono felici dell'arrivo dei giorni caldi... tranne che per le allergie. Perché una varietà di sintomi spiacevoli causati da cambiamenti stagionali in natura, può causare un sacco di dolore...

Sui sintomi e sul trattamento delle allergie primaverili dirà al sito femminile sympaty.net.

Cosa può causare reazioni allergiche in primavera?

Esistono due tipi di problemi di salute stagionali (per le persone a loro inclini):

  1. La pollinosi è un'allergia ai pollini quando le piante iniziano a fiorire.
  2. Allergia al sole primaverile. A rigor di termini, questa malattia non può essere definita un'allergia in senso letterale - poiché i sintomi (reazioni sulla pelle) non sono causati da una specifica sostanza-allergene, ma sono una reazione individuale della pelle ai raggi ultravioletti del sole. Il nome scientifico dell'allergia solare è la fotodermatosi.

Distinguere queste due malattie è facile.

La pollinosi di solito ha sintomi di abbondante secrezione nasale acquosa, lacrimazione e arrossamento degli occhi, il naso può arrossire e prurito, debolezza, sonnolenza, temperatura leggermente elevata può essere avvertita - in generale, il quadro è simile allo stadio iniziale di una comune infezione respiratoria acuta. Tuttavia, a differenza del raffreddore, i sintomi scompaiono poche ore dopo il contatto con l'allergene e non si trasformano in tosse con espettorato o moccio grosso.

La fotodermatosi è una reazione puramente cutanea. C'è una fotodermatosi acuta e cronica.

La fase acuta si presenta come un forte rossore, macchie, a volte anche vesciche (simili alle ustioni), peeling, ecc. E la fotodermatosi cronica è una eruzione rossastra o puntini che iniziano nella stagione calda e diminuiscono al freddo (quando una persona è protetta dal sole dai vestiti).

Questi due disturbi sono confusi perché la fotodermatosi è di solito esacerbata anche in primavera (quando le persone iniziano a indossare abiti aperti), a volte quasi contemporaneamente a pollinosi.

Inoltre, la suscettibilità del corpo ai raggi del sole è a volte innescata da un'immunità ridotta - e questo, a sua volta, è una conseguenza dell'avitaminosi primaverile. Quindi risulta che due diversi problemi per la persona non iniziata possono sembrare simili...

Come viene trattata la fotodermatosi?

Un momento di gioia per la maggior parte delle persone - vestirsi in abiti primaverili a maniche corte - diventa per i fotoallergisti il ​​momento in cui inizia l'allergia primaverile al sole. Cosa succede se si conosce questo problema?

  • Assicurati di andare all'appuntamento con un dermatologo e ascolta i suoi consigli!
  • Per rimuovere l'aspetto, applicare i talkers anti-infiammatori, creme o unguenti prescritti da un medico alla pelle.
  • Indossare abiti chiusi e opachi, meno essere al sole aperto.
  • Analizza quali cosmetici valorizzano la fotodermatosi: creme, oli essenziali, mezzi tonali, ecc. Possono diventare un fattore aggravante.
  • Chiedi al tuo dermatologo quali farmaci dovresti assumere (o non prendere) se, oltre alla fotodermatosi, hai ancora problemi di salute.

Come far fronte alle reazioni allergiche ai pollini?

Il trattamento dell'allergia ai pollini di primavera dovrebbe iniziare riducendo al minimo il contatto con la pianta allergenica. In alcune persone, l'allergia inizia a causa di una particolare pianta, in altre le reazioni allergiche sono causate da un numero di alberi in fiore, erbe e arbusti.

Si ritiene che sia importante identificare l'allergene della pianta (se questo non è ovvio nel tuo caso), ma... In pratica, molto probabilmente, non sarai ancora in grado di aggirare il decimo costoso ogni pioppo "soffice", ogni albero di tiglio fiorito o ogni letto con margherite - perché quel polline viene trasportato lontano, e il fatto che non si infili il naso in fiori o "orecchini" non ti evita di respirarlo.

Sì, e sedere in casa per tutta la stagione della fioritura non è chiaramente il consiglio più importante (non ti consiglierà "Bella e riuscita" di stare a casa tutta la primavera?!). Ma per migliorare un po 'la situazione è frequente lavarsi le mani e lavare il viso.

Per andare ad un allergologo, ovviamente, ne vale la pena. Molto probabilmente, ti verrà consigliato di bere antistaminici (come la claritina o la soprastina) durante la stagione delle allergie, fino alla scomparsa dei sintomi.

Fonti non verificate e "esperti domestici" spesso raccomandano allergie a sedersi su diete specifiche o rifiutare un certo numero di prodotti, ma i medici dicono che è quasi inutile, perché La suscettibilità agli allergeni è un tratto genetico congenito. Certo, vale la pena di rifiutare nella primavera di quei prodotti che personalmente causi anche reazioni allergiche (per molte persone è miele, agrumi, cioccolato), ma se non sei mai stato allergico a loro, allora non ha senso limitarti.

Ma il rafforzamento generale dell'immunità aiuterà a far fronte meglio alla pollinosi, e con "allergie al sole" - quindi, la primavera dovrebbe essere il momento del consumo regolare di complessi vitaminici e, se possibile, di una dieta sana variata.

Popolarmente Sulle Allergie