Allergia - questa è forse la malattia più comune nel mondo moderno, che è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • starnuti;
  • gonfiore;
  • prurito;
  • lacrimazione;
  • rash cutaneo;
  • congestione nasale;
  • aumento della temperatura;
  • tosse...

Non sottovalutare la gravità di questa malattia. La diagnosi e il trattamento sarebbero più appropriati durante la remissione, ma non durante un'esacerbazione.

Il meccanismo di comparsa della malattia

Le allergie hanno da tempo cessato di essere misteriose e misteriose per i medici. È sicuro dire che le allergie sono una reazione del corpo nel suo complesso.

Parlando correttamente, non è solo una malattia, ma un intero sistema di stati.

Il fatto è che l'immunità umana inizia a reagire violentemente a sostanze che in linea di principio sono sicure per il corpo.

L'ipersensibilità si sviluppa in più fasi:

  • immunitario. In questa fase, il corpo produce anticorpi per la comparsa dell'allergene. Gli anticorpi cercano di distruggere gli antigeni. Se gli allergeni lasciano il corpo prima della formazione di anticorpi, la sensibilizzazione non si verifica;
  • pathochemical. I moderatori delle reazioni infiammatorie entrano nella fase attiva e vengono rilasciati nel sistema ematopoietico;
  • patofizichesky. In questa fase, il quadro clinico della sensibilizzazione sta già iniziando a manifestarsi.

Tipi di allergeni

Gli allergeni sono di diversi tipi:

  • domestica. Questo tipo è la variante più complessa della malattia. Polvere di vestiti e letti, funghi, batteri: tutte queste sono le principali fonti di sviluppo dell'ipersensibilità;
  • causato da insetti. Gli insetti della stessa famiglia hanno gli stessi antigeni, ecco perché se una persona ha sensibilizzazione a un insetto, allora lo stesso effetto apparirà a un altro insetto dello stesso genere;
  • epidermica. Questi includono forfora, lana, scaglie, piume...;
  • farmaci;
  • cibo. Può essere non solo prodotti come uova, pesce, maiale, legumi, agrumi, ma anche qualsiasi cibo con esaltatori di sapidità, coloranti, additivi.

Cause di allergie

  1. il posto principale nell'aspetto della malattia prende ancora il sistema immunitario umano. L'immunità è un protettore di tutto il corpo contro elementi pericolosi. Con le allergie, il sistema fallisce;
  2. gli esperti affermano inoltre che il tratto gastrointestinale gioca un ruolo significativo nello sviluppo delle reazioni allergiche. Se questo sistema fallisce, gli allergeni non vengono normalmente digeriti e non si trasformano in amminoacidi, ma entrano nel flusso sanguigno.
  3. Non dimenticare l'effetto del fegato. Se la sua funzione di pulizia diminuisce, il rischio di sensibilizzazione aumenta di parecchie volte;
  4. un'altra causa potrebbe essere l'insufficienza renale. Di conseguenza, i reni semplicemente non affrontano il loro compito immediato: la funzione escretoria.

Nei bambini, una tale reazione può verificarsi a causa di una transizione precoce all'alimentazione artificiale.

Inoltre, se una donna durante la gravidanza o l'allattamento al seno abusa l'uso di prodotti che provocano lo sviluppo di reazioni allergiche (agrumi, noci, cioccolato, uova, caffè...), fuma, prende alcol, il bambino avrà una predisposizione alla comparsa del disturbo.

L'ereditarietà gioca un altro ruolo di primo piano.

La probabilità di sviluppare la malattia nei bambini i cui genitori soffrono di allergie è piuttosto alta.

Il fumo è allergico ad ogni persona, l'unica domanda è tempo. Le donne sono più inclini ad insorgenza precoce di sintomi allergici.

Vale anche la pena di ricordare gli effetti distruttivi dei funghi, che aumentano la sensibilità del corpo.

La malattia ha anche un aspetto professionale. Parrucchieri, consulenti chimici per la casa, lavoratori di impianti industriali sono tutti a rischio.

Infine, vorrei ricordare la potente influenza della situazione ecologica.

Praticamente tutto ciò che ci circonda è saturo di sostanze chimiche tossiche:

Le emissioni di impianti e fabbriche industriali inquinano l'acqua e l'aria.

Come si può vedere, le cause della sensibilizzazione sono varie. Pertanto, è estremamente importante capire la vera ragione.

Video: il modo di identificare l'allergene

Sulla pelle

Le ragioni per lo sviluppo di manifestazioni allergiche sulla pelle possono essere non solo il cibo, ma anche gli allergeni esterni:

Le conseguenze possono essere piuttosto serie, quindi è necessario iniziare immediatamente il trattamento.

Immediatamente bisogno di riconoscere la malattia.

Prima di tutto, dovresti essere avvisato da un'eruzione cutanea, accompagnata da prurito.

Le eruzioni si propagano alla velocità della luce e possono essere generali, e non solo locali.

Il processo infiammatorio può essere accompagnato da una forte sensazione di bruciore e iperemia.

Ci sono diverse opzioni per tali reazioni:

Sulla faccia

Forse, di tutte le localizzazioni di reazioni allergiche, la manifestazione sul viso è uno dei fenomeni più spiacevoli. La persona prova disagio e la sua autostima diminuisce certamente.

Il fatto è che il sistema immunitario di ciascun organismo riconosce antigeni estranei. Se l'escrezione di queste cellule è lenta, compaiono i seguenti sintomi:

  • l'acne;
  • grave gonfiore delle palpebre, dei tessuti, delle mucose;
  • desquamazione della pelle;
  • dolore negli occhi;
  • naso che cola;
  • congestione nasale;
  • lacrimazione;
  • prurito;
  • rossore...

Di norma, le cause di questo tipo di sensibilizzazione sono cibo, piante, medicine, animali domestici.

Foto: reazione alla crema viso

Sulle mani

Le mani di tutti gli organi sono più in contatto con il mondo esterno, motivo per cui le allergie alle mani sono una pandemia della società moderna.

Le seguenti manifestazioni cliniche sono tipiche:

  • ferita;
  • gonfiore;
  • croste e crepe;
  • arrossamento, prurito e desquamazione;
  • ipertermia;
  • vesciche...

Le cause delle eruzioni sui palmi sono piuttosto diverse, eccone alcune:

  1. freddo;
  2. prodotti chimici domestici;
  3. prodotti alimentari;
  4. contatto con sostanze di natura allergenica.

Foto: Rash sulle mani

Sul collo

Il collo è una parte piuttosto sensibile del corpo umano, pertanto manifestazioni infiammatorie in quest'area causano notevole disagio.

Le cause di allergie nel collo sono già ben studiate dai medici, considerate le principali:

  1. agenti chimici e sintetici;
  2. integratori alimentari e esaltatori di sapidità;
  3. oro o argento;
  4. profumo;
  5. lana;
  6. polline...

La sintomatologia è individuale in ogni caso separato, ma è unita dalle seguenti manifestazioni cliniche:

  • mal di testa;
  • mancanza di respiro;
  • pelle secca e traballante;
  • gonfiore;
  • prurito e bruciore;
  • l'aspetto di bolle e scaglie.

Perché compare l'orticaria

L'orticaria è una malattia della pelle caratterizzata da vesciche e forte prurito.

Dopo che i blister aumentano di numero e si coalizzano, l'area dell'infiammazione diventa enorme.

Per trattare con successo questa malattia, è necessario comprendere le sue cause.

Per quanto strano possa sembrare, lo stress ordinario può portare agli alveari.

Inoltre, i provocatori possono essere:

  1. allergeni alimentari;
  2. prodotti cosmetici
  3. il calore;
  4. fa freddo...

Spesso la malattia viene confusa con la solita irritazione e cercano di mascherare le manifestazioni con mezzi tonali, che peggiorano solo la situazione.

Cos'è l'allergia? La risposta è nell'articolo.

Perché compaiono i disturbi respiratori?

Le violazioni del sistema respiratorio si verificano nel terzo stadio di sviluppo della sensibilizzazione - patofisiologico.

A questo punto, i mediatori risultanti agiscono sulle cellule, i tessuti e gli organi dell'apparato respiratorio.

Le lesioni respiratorie sono di diversi tipi:

  • asma bronchiale;
  • laringiti;
  • alveolite;
  • infiltrazione polmonare.

Rinite e lacrimazione

Solitamente la rinite è di natura stagionale e si manifesta in un certo periodo e durante la fioritura.

Le caratteristiche includono:

  1. rinorrea;
  2. prurito al naso;
  3. congestione;
  4. starnuti;
  5. mal di testa;
  6. apatia;
  7. rottura...

La rinite si verifica a causa di un allergene nel corpo.

Per le cellule straniere includono:

La lacrimazione degli occhi è un sintomo caratteristico delle allergie.

Spesso questa manifestazione clinica si verifica con ipersensibilità a:

Cerchi le cause dell'eruzione sul prete in un bambino? La risposta è qui

Cosa provoca allergie al vino? Dettagli sotto.

Influenza del fattore psicologico

Non c'è dubbio che le allergie sono principalmente un problema psicologico.

Accade così che un uomo sia un grande piacere andare dai dottori.

Sono desiderosi di attirare l'attenzione e la simpatia. Di regola, a tali persone le malattie semplicemente "attaccano".

Non c'è da stupirsi che dicano che i pensieri si materializzano.

C'è sicuramente del vero in questa affermazione. Se ti avvolgi e ti sintonizzi su un negativo, le cose brutte possono accadere comunque.

Per dirla semplicemente, se una persona non tollera nulla sullo spirito a livello psicologico, allora fisicamente il suo corpo può respingerlo.

Indubbiamente, le allergie sono una malattia piuttosto difficile, inoltre, l'organismo di ciascuna persona è individuale, come risultato, e il corso delle allergie è sempre unico e peculiare.

Ecco perché è importante affrontare bene la malattia attraverso un approccio professionale e tempestivo alle imprese.

Essere sicuri, con l'aiuto di un trattamento competente per sbarazzarsi della malattia è possibile!

Cosa succede nel corpo con allergie

Cos'è un'allergia?

L'allergia è una maggiore sensibilità del corpo a qualsiasi sostanza. Questa sostanza può essere qualsiasi ingrediente chimico, prodotto, lana, polvere, polline o microbo.

Oggi è ben noto che gli allergeni possono essere sostanze formate all'interno del corpo. Si chiamano endoallergeni o autoallergeni. Sono naturali - proteine ​​di tessuti immodificati, isolati dal sistema responsabile dell'immunità. E acquisite - proteine ​​che acquisiscono proprietà aliene da fattori termici, radiazioni, chimici, batterici, virali e di altro tipo. Ad esempio, una reazione allergica si sviluppa con glomerulonefrite, reumatismi, artrite, ipotiroidismo.

Alle allergie si può giustamente assegnare il secondo nome "Malattia del secolo", poiché attualmente più dell'85% dell'intera popolazione del nostro pianeta soffre di questa malattia, o meglio del suo tipo. L'allergia è una reazione inadeguata del corpo umano al contatto o all'ingresso di un allergene. Molto spesso le allergie non vengono curate, tutta la cosiddetta terapia si riduce a chiarire l'allergene immediato e il suo completo isolamento, in questo caso la prevenzione è più importante del trattamento stesso. Prima di tutto, affinché le azioni preventive abbiano successo, è necessario trarre conclusioni corrette sulle cause stesse della malattia. Al fine di riconoscere una reazione allergica del corpo nel tempo, è necessario conoscere i suoi sintomi allergici, in modo che sia possibile fornire assistenza medica allergica nel tempo e correttamente.

L'allergia è una malattia individuale. Alcuni sono allergici al polline, altri hanno polvere e altri sono allergici ai gatti. L'allergia è alla base di malattie come, ad esempio, asma bronchiale, orticaria, dermatite. Lo sviluppo di alcune malattie infettive può essere accompagnato da allergie. In questo caso, le allergie sono chiamate allergie infettive. Inoltre, gli stessi allergeni possono causare sintomi diversi di allergie in persone diverse e in tempi diversi.

Negli ultimi decenni, c'è stato un marcato aumento dell'incidenza delle allergie. Ci sono varie teorie che spiegano questo fenomeno: La teoria dell'influenza dell'igiene - questa teoria afferma che la conformità con gli standard di igiene impedisce al corpo di entrare in contatto con molti antigeni, il che causa uno scarso sviluppo del sistema immunitario (specialmente nei bambini). Aumento del consumo di prodotti dell'industria chimica: molti prodotti chimici possono agire sia come allergeni che come prerequisiti per lo sviluppo di una reazione allergica attraverso la disfunzione dei sistemi nervoso ed endocrino.

Sintomi di allergia

C'è davvero solo un numero enorme di diverse forme di allergie, quindi anche i sintomi delle allergie sono diversi. I sintomi allergici sono facilmente confondibili con altre malattie simili nei sintomi che si verificano quotidianamente nella pratica medica.

L'allergia respiratoria si verifica dopo che l'allergene penetra nel corpo durante la respirazione. Questi allergeni sono spesso tipi diversi di gas, pollini o polveri molto fini, tali allergeni sono chiamati aeroallergeni. Questo può includere allergia respiratoria. Tale allergia si manifesta sotto forma di:

Un naso che cola (o solo una scarica acquosa dal naso)

Forte tosse possibile

In alcuni casi, soffocamento

Le principali manifestazioni di questo tipo di allergia possono ancora essere considerate come asma bronchiale e rinite allergica.

La dermatosi è accompagnata da varie eruzioni cutanee e irritazioni sulla pelle. Può essere causato da vari tipi di allergeni, come cibo, aeroallergeni, cosmetici, prodotti chimici domestici e droghe.

Questo tipo di allergia, di solito si manifesta sotto forma di:

Eruzione come l'eczema

Congiuntivite allergica. C'è anche una manifestazione di allergie che colpisce gli organi della vista - chiamata congiuntivite allergica. Manifestato sotto forma di:

Sensazione di bruciore violento negli occhi

Gonfiore della pelle intorno agli occhi

Enteropatia. Molto spesso, è possibile trovare questo tipo di allergia, come l'enteropatia, che inizia a manifestarsi a seguito dell'uso di qualsiasi prodotto o farmaco, tale reazione si verifica a causa di una reazione allergica del tratto gastrointestinale. Questo tipo di allergia si manifesta sotto forma di:

Diarrea o stitichezza

Edema di labbra, lingua (edema di quin)

Lo shock anafilattico è la manifestazione più pericolosa di allergie. Può verificarsi in pochi secondi, o possono volerci fino a cinque ore perché si verifichi, dopo che l'allergene è entrato nel corpo, può essere provocato da una puntura d'insetto (si noti che ciò accade abbastanza spesso) o da droghe. Riconoscere lo shock anafilattico può essere dovuto a:

Eruzione su tutto il corpo

Se una persona ha i sintomi di cui sopra, è necessario chiamare immediatamente un'ambulanza e fornire il primo soccorso. Con lo shock anafilattico, non puoi esitare, perché questo può essere fatale.

La manifestazione di allergie è spesso confusa con i sintomi del raffreddore. La differenza tra raffreddori e allergie banali è, in primo luogo, che la temperatura corporea, di regola, non aumenta e lo scarico dal naso rimane liquido e limpido, come l'acqua. Starnutire con allergie può essere intere, lunghe serie di fila e, cosa più importante, con il raffreddore, tutti i sintomi di solito passano abbastanza velocemente, e con allergie durano molto più a lungo.

Cause di allergie

La causa delle allergie è spesso la dieta sbagliata e lo stile di vita malsano. Ad esempio, consumo eccessivo di prodotti raffinati o prodotti farciti con sostanze chimiche e additivi. La causa delle allergie può anche essere un semplice stress emotivo o psicologico.

Le allergie possono essere riconosciute dal freddo improvviso, starnuti o lacrimazione. Rossore e prurito della pelle possono anche indicare la presenza di allergie. Molto spesso, una reazione allergica si verifica quando una persona entra in contatto con determinate sostanze chiamate allergeni. Il corpo reagisce come agente causale della malattia e cerca di proteggersi. Tra gli allergeni figurano sostanze con effetto allergenico diretto e sostanze che possono migliorare l'azione di altri allergeni.

La reazione delle persone a diversi gruppi di allergeni dipende dalle caratteristiche genetiche del sistema immunitario. Numerosi dati indicano l'esistenza di una predisposizione genetica alle allergie. I genitori con allergie sono più a rischio di avere un bambino con la stessa patologia rispetto alle coppie sane.

La causa delle allergie può essere:

Proteine ​​aliene contenute nel plasma e nei vaccini del donatore

Polvere (strada, casa o libro)

Spore di funghi o muffe

Alcuni farmaci (penicillina)

Alimento (solitamente: uova, latte, grano, soia, frutti di mare, noci, frutta)

Escrementi dell'acaro domestico

Detergenti chimici

Effetti allergici

La maggior parte delle persone crede erroneamente che l'allergia sia una malattia sicura e procede senza conseguenze. La reazione allergica provoca sintomi spiacevoli, accompagnati da affaticamento, aumentata irritabilità, diminuzione dell'immunità. Ma queste non sono tutte le conseguenze delle allergie. La malattia spesso provoca eczema, anemia emolitica, malattia da siero, asma bronchiale.

La complicanza più grave è la difficoltà respiratoria, che si sviluppa prima dello shock anafilattico con convulsioni, perdita di coscienza e una pericolosa diminuzione della pressione sanguigna. Lo shock anafilattico si verifica dopo l'introduzione di alcuni farmaci, a causa di punture di insetti e la presenza di una sostanza irritante nel cibo. I segni più comuni di allergia sono la congestione nasale e gli starnuti frequenti.

La principale differenza tra allergie e raffreddori è che i sintomi di cui sopra durano molto più a lungo nel tempo rispetto alla solita ARI. Dermatosi allergica o dermatite atopica, anche gli effetti delle allergie, si sviluppano rapidamente e nei casi avanzati sono trattati a lungo e difficile. La dermatite è pronunciata gonfiore, vesciche, prurito, desquamazione, arrossamento.

Un'altra conseguenza più grave dell'allergia è lo shock anafilattico. Questa malattia si verifica meno frequentemente, ma è molto pericolosa e si sta sviluppando rapidamente. Le conseguenze delle allergie sono difficili da prevedere. Questa malattia prende sempre alla sprovvista, e se il sistema immunitario funziona normalmente, la persona recupera rapidamente. Ma succede anche che i sintomi diventino troppo veloci ed è necessario prendere rapidamente antistaminici. Questo gruppo include Dimedrol, Suprastin, Tavegil. Queste medicine dovrebbero essere sempre nel kit di pronto soccorso domestico, ma sono prese solo dopo aver consultato uno specialista che prescriverà il trattamento necessario, questo ti permetterà di evitare gli effetti delle allergie.

Fattori di rischio

Non è ancora chiaro perché gli stessi fattori dell'ambiente tecnogeno abbiano un tale impatto su alcune persone, ma non sugli altri. Inoltre, non è stata identificata alcuna correlazione tra la malattia delle allergie e lo stato generale di salute. Tuttavia, vi è una percezione che le allergie possono causare gravi scorie del corpo, e quindi, molti ricorrono alla pulizia del corpo. La causa delle allergie può anche essere la presenza di parassiti nel corpo. Ad oggi, non c'è dubbio che in alcuni casi, molte malattie allergiche nei bambini sono provocate da cambiamenti nella microflora intestinale, cioè disbacteriosi. È noto che in dysbacteriosis l'integrità della barriera tissutale intestinale è rotta, a causa della quale gli allergeni non digeriti (ad esempio i frammenti proteici) entrano nel sangue. La disbacteriosi nei bambini, quindi, può essere la causa della dermatite atopica, delle allergie alimentari, dell'eczema.

Alcuni tipi di allergie portano allo sviluppo di malattie gravi. Ad esempio, in alcuni casi, l'asma bronchiale, che causa difficoltà di respirazione, ha una natura allergica. Questa è una malattia comune che si verifica spesso nei bambini. Le allergie sono una causa comune di malattie della pelle chiamate eczemi.

La febbre da fieno è anche una manifestazione di allergie. Durante un attacco, la gente starnutisce, ha le lacrime e si osserva un naso che cola, come con un raffreddore. Tipicamente, questi segni compaiono in estate e in primavera (in questo momento c'è una fioritura in massa di varie piante).

Come rilevare un allergene?

Se scoprite di avere sintomi allergici, ma non ne conoscete il motivo, assicuratevi di contattare il vostro medico, che farà o confermerà la diagnosi, e prescriverà individualmente il trattamento appropriato.

Oltre all'esame, sarà anche richiesta una serie di studi e analisi specifici per le allergie.

Test cutanei: lo studio è designato nel caso in cui si sospetti allergie. Tra i principali vantaggi di questo studio, vale la pena notare la facilità di implementazione, l'emissione anticipata di risultati e il basso costo. La procedura non solo fornisce informazioni affidabili sulla causa dell'allergia, ma determina anche l'allergene che ha causato la reazione. L'essenza del test cutaneo è l'introduzione nella pelle di un piccolo numero di allergeni e, a seconda della reazione del corpo, l'identificazione di allergeni che possono causare una reazione acuta del paziente. Persone di qualsiasi età possono condurre questo studio.

Nonostante il fatto che i test cutanei siano di solito effettuati sulla pelle della regione interna dell'avambraccio, in alcuni casi possono essere eseguiti sul retro.

Secondo la case history, alcuni allergeni vengono scelti (secondo il gruppo che ha causato l'allergia)

Può essere da due a venti allergeni.

Per ogni singolo allergene, la pelle è divisa in sezioni, ognuna delle quali ha il suo numero.

Una piccola quantità della soluzione viene applicata sulla pelle.

Nel luogo in cui viene applicata la soluzione, la pelle viene "graffiata" dallo strumento, che a volte provoca sensazioni spiacevoli e dolorose.

Reazione positiva: entro pochi minuti nel luogo in cui è stata applicata la soluzione allergenica, appare un prurito, dopo di che si formano arrossamento e gonfiore di una forma arrotondata. Aumentando costantemente di diametro, dopo venti minuti il ​​gonfiore dovrebbe raggiungere la dimensione massima possibile. Nel caso in cui il diametro del gonfiore risultante superi la dimensione stabilita, l'allergene introdotto viene considerato colpevole dello sviluppo di una reazione allergica.

Per verificare se lo studio è stato condotto correttamente, vengono introdotte due soluzioni: la prima, in tutte le persone senza eccezione, causa la reazione sopra descritta, e la seconda non rileva alcuna reazione.

È vietato utilizzare farmaci antiallergici per due giorni prima dello studio, perché alla fine possono causare risultati falsi.

Esame del sangue per IgE. Misurazione del sangue degli anticorpi IgE. Lo studio richiede una piccola quantità di sangue da una vena. Di solito i risultati sono pronti entro una o due settimane. Lo studio è condotto nel caso in cui, per una ragione o per l'altra, sia impossibile eseguire test cutanei o se il paziente sia costretto a prendere costantemente farmaci antiallergici. Lo studio descritto può anche essere nominato come aggiuntivo, confermando i risultati dei test cutanei.

Tra le varietà dello studio descritto vale la pena notare:

I livelli ematici totali di anticorpi IgE. Lo scopo di questo studio è di determinare la quantità totale di anticorpi nel sangue. È importante notare che i dati ottenuti potrebbero non fornire sempre un'assistenza significativa nel trattamento, perché ci sono una serie di ragioni per le quali il contenuto di anticorpi nel sangue può essere elevato e in assenza di una reazione allergica.

Test per il rilevamento di anticorpi IgE specifici nel sangue. Grazie a questo studio, è possibile rilevare anticorpi specifici per un particolare allergene alimentare (ad esempio, uova o arachidi). Lo studio è necessario al fine di stabilire il livello di sensibilizzazione del corpo a diversi tipi di cibo.

È importante sapere che i risultati di questo studio, se confermano la presenza o l'assenza di allergie nel paziente, non possono determinare la gravità della reazione. Al fine di confermare la diagnosi di allergia, una certa quantità di anticorpi IgE deve essere contenuta nel sangue.

Test cutanei o applicativi (Patch test): questo studio consente di identificare le cause delle reazioni allergiche cutanee, come l'eczema o la dermatite da contatto. L'allergene, che presumibilmente causava una reazione specifica del corpo, è contenuto in una speciale miscela di vaselina o paraffina. Viene applicato su piastre di metallo (di circa un centimetro di diametro), che contengono miscele di vari allergeni, dopo di che si attaccano alla pelle sul retro (il paziente deve tenerlo asciutto per due giorni prima di condurre lo studio).

Dopo il tempo specificato, le piastre vengono rimosse dalla pelle ed è sottoposto a ricerche sulla presenza di reazioni all'allergene. Se non c'è risposta, al paziente viene chiesto di sottoporsi a un riesame della pelle dopo quarantotto ore. L'ispezione ripetuta consente di verificare qualsiasi tipo di modifica, la cui causa può essere una risposta lenta del corpo umano.

Lo studio sopra descritto è realizzato al fine di rilevare allergie a sostanze come:

Vari componenti di profumeria

Test provocativi Come tutti gli esami medici, gli studi volti a individuare le allergie hanno diversi inconvenienti. In presenza di reazioni allergiche, i test sopra descritti non consentono di formulare una diagnosi di allergie con certezza.

L'unica opzione possibile per fornire il 100% - la diagnosi corretta è un test provocatorio. L'obiettivo principale di questo studio è quello di provocare una reazione allergica in un paziente, attraverso l'uso di quegli allergeni e prodotti che hanno causato questa reazione, secondo i medici. Non dobbiamo dimenticare che questo studio è possibile solo in un ospedale con un'adeguata supervisione di specialisti.

Di solito la ricerca viene effettuata in due casi:

1. Se il risultato corretto non è stato dato dal campione di sangue e dalla sua ulteriore analisi.

2. Se il paziente (più spesso il bambino) dopo un lungo periodo di tempo, la reazione del corpo all'allergene, che è stato installato prima, scompare.

Le regole sono tali che lo studio dovrebbe essere eseguito in un reparto specializzato in conformità con tutte le misure di sicurezza, sotto la guida di un gruppo di medici. A seconda del luogo di sviluppo della precedente reazione allergica, durante lo studio l'allergene verrà iniettato sotto la lingua, nella cavità nasale, nei bronchi o nel sistema digestivo del paziente. Nel caso in cui una reazione allergica viene ri-identificata, lo studio sarà terminato, dopo di che i medici prenderanno le misure necessarie per eliminare i sintomi di allergia.

Pronto soccorso per le allergie

In totale, le reazioni di tipo allergico sono suddivise in pesanti e leggere e possono causare sintomi quali:

Prurito di una piccola area cutanea nel luogo in cui si è verificato il contatto diretto con l'allergene

Lacrimazione e prurito nella zona degli occhi

Rossore, gonfiore o gonfiore di una piccola area di pelle

I sintomi che accompagnano un naso che cola (congestione nasale)

Starnuti con frequenti ripetizioni

Vesciche a punture di insetti

Se trovi qualche sintomo, dovresti fare quanto segue:

Sciacquare il punto di contatto con l'allergene (pelle, bocca o naso) e pulirlo con acqua calda bollita.

Il più possibile limitare il contatto con l'allergene

Se la causa della reazione allergica è una puntura di insetto e non vi è alcuna puntura estratta al suo posto, è importante rimuoverlo il prima possibile.

Applicare un impacco freddo sull'area pruriginosa della pelle e sul punto del morso diretto.

Prendere farmaci antiallergici (fexofenadina, loratadina, cetirizina, Hlorpiramin, clemastine).

Se lo stato del corpo non solo non è migliorato, ma, al contrario, è peggiorato, vale la pena chiamare immediatamente l'ambulanza dei medici o andare all'istituzione medica da solo (se possibile), per la consulenza e l'assistenza medica specializzata.

Sintomi di reazioni allergiche gravi:

Mancanza di respiro e difficoltà a respirare;

Spasmi alla gola, sensazione di chiusura delle vie respiratorie;

Problemi di linguaggio (es. Raucedine);

Impulso rapido e battito cardiaco;

Gonfiore, prurito o formicolio di tutto il corpo, così come le sue singole sezioni;

Debolezza, ansia o vertigini;

Perdita di coscienza associata ai sintomi di cui sopra.

1. Se trovi i sintomi di cui sopra - devi chiamare immediatamente la squadra di assistenza medica.

2. Se una persona è in uno stato cosciente, dovrebbe assumere farmaci antiallergici: Clemastine (Tavegil), Fexofenadina (Telfast), Cetirizina (Zyrtec), Loratadin (Claritin), Chlorpyramine (Suprastin) (per iniezione utilizzando farmaci simili nella forma iniettabile o in compresse).

3. Dovrebbe essere posato, liberando da vestiti che impediscono la respirazione libera.

4. Quando vomitare è importante posare una persona dalla sua parte, in modo che le masse di vomito non penetrino nelle vie aeree, causando così ulteriori danni.

5. Se vengono interrotte le vie respiratorie o le palpitazioni, è importante eseguire azioni di rianimazione: un massaggio cardiaco indiretto e una respirazione artificiale (ovviamente, solo se si sa come farlo). È importante continuare le attività fino a quando le funzioni dei polmoni e del cuore non sono completamente ripristinate e il team di assistenza medica arriva.

Al fine di prevenire lo sviluppo di complicazioni o il deterioramento delle condizioni di una persona, è meglio andare per assistenza medica senza rallentamenti (soprattutto quando si tratta di bambini).

Trattamento allergico

Nel trattare le allergie, prima di tutto, è necessario eliminare il contatto con gli allergeni dall'ambiente. Se sei allergico e sai quali allergeni possono portare a una reazione indesiderabile, proteggiti il ​​più possibile da qualsiasi contatto con loro, anche i più piccoli (un'allergia è provocare reazioni sempre più gravi a ripetuti contatti con l'allergene).

Il trattamento con i farmaci è un trattamento progettato per ridurre il rischio di una reazione allergica, nonché per eliminare i sintomi causati da allergie.

Antistaminici. Loratadin (Claritin), Fexofenadine (Telfast), Cetirizine (Zyrtec), Chlorpyramine (Suprastin), Clemastine (Tavegil) - questi farmaci sono il primo gruppo e sono tra i primi a essere prescritti per il trattamento delle reazioni allergiche. Nel momento in cui l'allergene entra nel corpo, il sistema immunitario umano produce una sostanza speciale chiamata istamina.

L'istamina causa la maggior parte dei sintomi associati a una reazione allergica. Il gruppo di farmaci presentato aiuta a ridurre la quantità di istamina rilasciata o ne blocca completamente il rilascio. Nonostante questo, non riescono a rimuovere completamente i sintomi di allergia.

È noto che, come tutti i farmaci, gli antistaminici possono causare effetti indesiderati, tra cui: sonnolenza e secchezza delle fauci, vertigini, vomito, nausea, ansia e nervosismo, difficoltà a urinare. Molto spesso, gli effetti collaterali sono causati da antistaminici di prima generazione (ad esempio, Chlorpyramine (Suprastin) o Clemastine (Tavegil)). Prima di iniziare a prendere antistaminici, consulta il tuo medico, che specificherà le dosi necessarie individualmente e ti spiegherà anche la possibilità di condividere antistaminici con altri farmaci.

Decongestionanti (pseudoefedrina, xilometazolina, ossimetazolina): questi farmaci vengono spesso utilizzati per eliminare il problema del naso chiuso. Le medicine sono in vendita sotto forma di gocce o spray e sono prescritte per raffreddori, allergie ai pollini (febbre da fieno) o qualsiasi reazione allergica, il cui sintomo principale è l'influenza, naso chiuso e sinusite.

È noto che la superficie interna del naso è coperta da un'intera griglia dei vasi più piccoli. Se un antigene o un allergene entra nella cavità nasale, i vasi della mucosa si espandono e il flusso sanguigno aumenta - questo è un tipo di sistema di protezione immunitaria. Se il flusso sanguigno è grande, la mucosa si gonfia e provoca una forte secrezione di muco. Poiché i decongestionanti agiscono sulle pareti dei vasi mucosi, causandone il restringimento, il flusso sanguigno diminuisce e l'edema, rispettivamente, diminuisce.

Non è consigliabile assumere questi farmaci per i bambini sotto i dodici anni di età, così come per le madri che allattano, le persone con ipertensione. Non dovresti usarli per più di cinque o sette giorni, perché l'uso prolungato provoca un contraccolpo sotto forma di gonfiore della mucosa nasale.

Tra gli effetti collaterali causati da questo farmaco, vale la pena notare bocca secca, mal di testa e debolezza generale. È estremamente raro che i farmaci causino allucinazioni o una reazione anafilattica.

Prima di iniziare a usare questi farmaci, consultare il medico.

Inibitori dei leucotrieni (Montelukast (Singolare) sono sostanze chimiche che bloccano le reazioni indotte da leucotrieni.Queste sostanze sono secrete dall'organismo durante una reazione allergica e causano l'edema delle vie respiratorie (usato più spesso nel trattamento dell'asma bronchiale) a causa della mancanza di interazioni con gli altri farmaci, gli inibitori del leucotriene possono essere usati insieme ad altri farmaci. In rari casi, reazioni collaterali si presentano sotto forma di mal di testa, orecchio o mal di gola.

Spray steroidei (Beclometasone (Beconas, Beclonone), fluticasone (Nazarel, Fliksonase, Avamys), Mometasone (Mat, Nasonex, Asmanex)) - in sostanza, questi farmaci sono farmaci ormonali. La loro azione è mirata a ridurre i processi infiammatori nelle vie nasali (in vista della riduzione dei sintomi delle reazioni allergiche, dei passaggi di congestione nasale).

Poiché l'assorbimento dei farmaci è minimo, l'insorgenza di possibili reazioni avverse è completamente esclusa. Tuttavia, vale la pena ricordare che l'uso prolungato di questi farmaci può causare dolore alla gola o sanguinamento. Prima di usare questo o quel farmaco, è imperativo visitare il medico e consultarsi con lui.

Desensibilizzazione. Un altro metodo di trattamento usato insieme al trattamento con medizamentosi è l'immunoterapia. L'essenza di questo metodo è la seguente: una quantità crescente di allergeni viene gradualmente introdotta nel tuo corpo, che alla fine porta ad una diminuzione della sensibilità del corpo a un singolo allergene.

Durante la procedura sopra descritta, piccole dosi di allergene vengono somministrate come iniezione sottocutanea. Nella fase iniziale, vi verrà iniettata una pausa di una settimana (o anche meno), in parallelo con il fatto che la dose di allergene aumenterà costantemente.

Il regime descritto verrà mantenuto fino al raggiungimento di una "dose di mantenimento" (con l'introduzione di una tale dose, ci sarà un effetto pronunciato di riduzione della reazione abituale all'allergene). Vale la pena notare, tuttavia, che una volta raggiunta questa "dose di mantenimento", sarà necessario somministrarla settimanalmente per almeno altri due anni. Molto spesso, un metodo simile viene assegnato nel caso in cui:

una persona ha una forma grave di allergia, che è malamente suscettibile di trattamento convenzionale;

È stato scoperto un tipo specifico di allergia, come la reazione di un organismo a una puntura d'ape o vespa.

In considerazione del fatto che il trattamento può causare una forte reazione allergica, viene effettuato esclusivamente in un istituto medico sotto la supervisione di un gruppo di specialisti.

Prevenzione delle allergie

La prevenzione delle allergie si basa sulla prevenzione del contatto con l'allergene. Al fine di prevenire la comparsa di allergie, si raccomanda di evitare il contatto con l'allergene o ridurre al minimo il contatto con l'allergene. Certamente, controllare i sintomi delle allergie è difficile e molto oneroso, quindi non tutti lo affrontano. Dopo tutto, è chiaro che se una persona soffre, ad esempio, di essere allergica al polline, allora non dovrebbe andare fuori durante la stagione della fioritura, specialmente a metà giornata quando la temperatura dell'aria raggiunge il suo massimo. E le persone con allergie alimentari devono dare la preferenza a non esattamente i loro cibi preferiti, seguendo il consiglio di dietisti allergici.

Non è facile per chi è allergico a qualsiasi farmaco, è difficile scegliere una medicina sicura per il trattamento di altre malattie. La migliore prevenzione per la maggior parte delle persone con allergie è dieta e igiene. Importanti misure preventive contro le allergie sono la pulizia delle stanze, la rimozione di coperte di lana e piumino, cuscini di piume, possono essere scambiati con prodotti realizzati con tessuti sintetici.

È consigliabile escludere il contatto con gli animali, eliminare la muffa nelle case. L'uso di insetticidi speciali eliminerà le zecche che vivono nei mobili imbottiti. Se sei allergico ai prodotti cosmetici, è consigliabile tenere eventi di prova prima di sceglierli e, se non sono adatti, smettere di usarli.

Data di scadenza dei farmaci, che deve essere esaurita. La prevenzione delle allergie include modi per prevenire le manifestazioni primarie e prevenire le ricadute se è noto quale allergene provoca la malattia. L'assistenza sanitaria è il compito principale di ogni persona, se sei suscettibile a tale malattia, si raccomanda di osservare attentamente tutte le condizioni che ne impediscono lo sviluppo.

allergia

Allergia - l'aumentata sensibilità della difesa immunitaria del corpo, che si osserva nel caso di esposizione ripetuta di un allergene a un organismo che è stato sensibilizzato da un dato allergene. In altre parole, sotto l'influenza di una serie di circostanze specifiche, il sistema immunitario inizia a rispondere in modo aggressivo a varie sostanze spesso completamente innocue, rendendole estremamente pericolose e aliene.

L'allergia è una specie di modo perverso per proteggere il corpo umano. Ad esempio, in primavera il sistema immunitario decide erroneamente che il polline di una betulla che sta fiorendo in questo momento è un veleno molto forte per gli esseri umani e inizia a proteggere attivamente il corpo da esso. Attualmente, varie condizioni allergiche si sono diffuse molto e secondo dati statistici, circa il 30% della popolazione totale del nostro pianeta è ora osservata.

Alcuni ricercatori chiamano giustamente allergie una malattia del 21 ° secolo, poiché ogni anno colpisce sempre più persone. Nella maggior parte dei casi, le allergie non vengono curate e l'intera terapia principale è ridotta ad isolare l'allergene provocante causante, poiché si tratta di una prevenzione che ha un effetto positivo molto più grande di qualsiasi, anche se il trattamento più moderno. E prima di tutto, per il successo delle azioni preventive, è necessario trarre le giuste conclusioni sulle cause dell'allergia.

L'allergia è una malattia individuale, poiché alcune persone sono allergiche alla polvere, altre sono allergiche ai peli di animali, altre hanno allergie alimentari, ecc. È l'allergia che più spesso provoca lo sviluppo di tali malattie come l'orticaria, l'asma bronchiale e varie dermatiti. Le allergie possono essere accompagnate da alcune malattie infettive (allergie infettive). Inoltre, lo stesso allergene provocante in persone diverse può manifestarsi con sintomi diversi e in tempi diversi.

Negli ultimi decenni, c'è stato un brusco salto nell'incidenza delle allergie. Vari ricercatori spiegano questo fenomeno in diversi modi: questa è la teoria dell'influenza dell'igiene, quando il rispetto delle norme igieniche priva il corpo del contatto con la maggior parte degli allergeni, il che a sua volta causa un indebolimento dello sviluppo del sistema immunitario; La seguente teoria è che il consumo crescente di vari prodotti dell'industria chimica con ogni giorno sconvolge il corretto funzionamento del sistema endocrino e nervoso, che a sua volta crea i prerequisiti per lo sviluppo di reazioni di risposta allergica, ecc.

Cause di allergie

Oggi ci sono le seguenti cause di allergie che possono causare lo sviluppo di una malattia allergica:

• Condizioni di vita eccessivamente sterili. Per quanto possa sembrare strano, l'eccessiva sterilità nella vita quotidiana e il raro contatto con vari agenti patogeni infettivi possono portare a uno spostamento del sistema immunitario verso manifestazioni allergiche. È proprio con questo che un'incidenza molto più alta di allergia è associata ai residenti di megalopoli che tra le famiglie di residenti rurali. Inoltre, questo fatto spiega la maggiore prevalenza di reazioni allergiche nelle persone con uno status sociale più elevato.

• Eredità. È un fatto provato che le allergie possono essere trasmesse ai bambini dai loro genitori, spesso attraverso la linea materna. Nei bambini con allergie in circa il 70% dei casi, la madre soffre di qualsiasi forma di allergia (se il bambino ha un padre con allergie, quindi non più del 30% dei bambini). Se si osserva un'allergia in entrambi i genitori, il rischio di sviluppo in un bambino è almeno dell'80%.

• Malattie degli organi interni. L'impulso allo sviluppo di una reazione allergica a volte serve come insuccesso nell'adeguato funzionamento degli organi interni, varie malattie del tratto gastrointestinale, sistemi nervosi ed endocrini, fegato e così via

• Fattori ambientali. Grazie ai "successi" della civiltà moderna, dal primo giorno di vita, ogni persona inizia a interagire attivamente con numerose e diverse sostanze chimiche e aerosol aggressivi. Quasi tutti i prodotti alimentari moderni contengono ormoni, antibiotici, sostanze biologicamente attive, ecc. Le persone sono esposte a un'esposizione quasi costante alle radiazioni elettromagnetiche. Tutto questo non può passare senza lasciare traccia, il che è confermato dalla rapida crescita delle malattie allergiche

• Le frequenti malattie infettive, se osservate particolarmente in tenera età, creano seri prerequisiti per lo sviluppo futuro di allergie.

Le allergie possono essere causate da proteine ​​estranee, muffe, polline delle piante, prodotti alimentari, droghe, peli di animali, punture di insetti, varie sostanze chimiche, ecc., Contenute nei vaccini e nel plasma del donatore.

Non è ancora chiaro il motivo per cui alcune persone hanno gli stessi fattori ambientali effetti allergici, mentre altri no. Inoltre non vi era traccia di alcuna relazione tra lo sviluppo di allergie e lo stato attuale di salute, mentre vi è una percezione abbastanza diffusa che le allergie possono svilupparsi a causa della forte sciabolatura del corpo. Oggi, non è più un dubbio che le allergie dei bambini si sviluppino spesso in caso di cambiamenti nella microflora intestinale (disbatteriosi) e possono causare eczema, allergie alimentari e dermatite atopica. Alcuni tipi di allergie possono portare allo sviluppo di malattie abbastanza gravi come l'asma bronchiale, l'eczema, l'atopia, ecc.

Reazioni allergiche (pseudoallergiche)

A proposito di reazioni pseudoallergiche voglio parlare separatamente. Questi stati assomigliano molto alle allergie classiche, ma procedono senza il coinvolgimento diretto del sistema immunitario. Le ragioni per lo sviluppo di reazioni allergiche false sono molte. Questo ed il consumo eccessivo di prodotti contenenti istamina (la causa più comune), violazioni del corretto funzionamento del tratto gastrointestinale, malattie parassitarie, vari disturbi del fegato, ecc. I provocatori più frequentemente riscontrati di questa condizione sono frutti di mare, pesce di mare, agrumi, crauti, cioccolato, vino, alcuni formaggi, ecc. La differenza tra una pseudo-allergia e una vera allergia sta nel fatto che i sintomi si sviluppano solo dopo che una grande quantità di allergene è stata ingerita. Ad esempio, un bambino mangia metà di una barretta di cioccolato senza conseguenze visibili, mentre dopo aver mangiato un intero ha delle macchie rosse sul viso, che di solito sono manifestazioni di una reazione allergica falsa.

L'allergia all'alcol è un provocatore molto frequente dello sviluppo di una reazione allergica falsa. Vermouth, liquori e vini "eccellevano" in questo particolare (il vino rosso porta con un ampio margine). È stato stabilito sperimentalmente che più un vino è invecchiato e più maturo, più le sostanze si formano in esso, portando allo sviluppo di una reazione pseudo-allergica.

È molto importante separare tempestivamente le reazioni da vere a false, poiché il loro trattamento è fondamentalmente diverso, ma ciò può essere fatto solo da un allergologo qualificato, che ha già avuto esperienza con tali malattie

Sintomi di allergia

I sintomi allergici sono sia generali che locali. I sintomi comuni di allergia di solito sono considerati come febbre, brividi, coscienza alterata, calo della pressione sanguigna, pallore della pelle, letargia o, al contrario, agitazione. Sintomi comuni di allergie si osservano anche in caso di manifestazioni allergiche così gravi come lo shock anafilattico e l'angioedema.

Sintomi locali di allergie possono verificarsi dall'albero bronchiale, dalle mucose nasofaringee, dal tratto gastrointestinale e dalla pelle.

• I sintomi di allergia dall'albero bronchiale e nasofaringe manifestano tosse secca, mal di gola, congestione nasale, difficoltà respiratorie, rinorrea, starnuti, mancanza di respiro, respiro affannoso al petto e soffocamento.

Un esempio di malattie con tali sintomi: asma bronchiale allergica e rinite allergica

• I sintomi di allergie da parte degli occhi si manifestano con gonfiore delle palpebre, lacrimazione, sensazione di bruciore, prurito, un corpo estraneo negli occhi e arrossamento della pelle intorno agli occhi.

La congiuntivite allergica è un classico esempio di una malattia degli occhi allergici.

• I sintomi del tratto gastrointestinale sono nausea, frequenti feci molli, dolore addominale e gas.

• I sintomi di allergia cutanea (allergie cutanee) si manifestano con eruzioni cutanee del tipo di papule o vesciche, sensibilità a vari stimoli fisici esterni (sole, freddo, acqua, ecc.), Arrossamento, bruciore, prurito e pelle secca. L'eruzione cutanea dalla pelle circostante delimitata bruscamente, ha la tendenza a fondersi e migrare.

Esempi di malattie allergiche con una lesione cutanea predominante: dermatite allergica da contatto e dermatite atopica.

Spesso, nelle malattie allergiche ci sono sintomi sia locali che generali (allergici alle punture di insetti, ecc.)

Calore allergia

Questa forma di allergia è abbastanza rara e si manifesta con eruzioni cutanee come un'ordinaria orticaria. Nelle persone predisposte a questo, questo accade con qualsiasi tipo di esposizione al calore, per esempio, dopo averlo preso non è necessariamente nemmeno un bagno molto caldo, compaiono delle vesciche piuttosto grandi sulla pelle accompagnate da un forte prurito. Per confermare la diagnosi, è necessario collegare qualsiasi oggetto riscaldato a quarantotto gradi sulla pelle e tenerlo per circa tre minuti. Il trattamento non è diverso dal trattamento di altre malattie allergiche. Come misura preventiva, si raccomanda di evitare fattori provocatori. Spesso l'allergia al calore è combinata con allergie solari.

Allergia al sole (allergia al sole)

Molto spesso, un'allergia al sole si manifesta con la comparsa di macchie rosse sulla pelle, che possono verificarsi sia immediatamente dopo l'esposizione alla luce solare aperta che dopo un certo periodo di tempo. Sono interessate solo le aree esposte del corpo.

Le seguenti sostanze aumentano la sensibilità agli ultravioletti quando ingerite o sulla pelle: erba di San Giovanni, achillea, fico, lime, finocchio, aneto, carota, sedano. La stessa capacità è osservata in tali farmaci come la tetraciclina, la vitamina E, i farmaci antinfiammatori non steroidei, la griseofulvina e alcuni antibiotici, quindi il loro uso in potenziali periodi di esacerbazione è indesiderabile. Per la nomina di un trattamento adeguato dovrebbe determinare le cause di questa forma di allergia. Questo può essere malattie endocrine, malattie del fegato, elmintiasi, ecc.

Il trattamento delle allergie al sole è una stretta osservanza del regime protettivo, quando i pazienti con allergie alle radiazioni ultraviolette devono costantemente evitare l'esposizione prolungata al sole e utilizzare sempre speciali creme protettive con un alto grado di protezione prima di uscire. Inoltre, secondo le indicazioni, è possibile la nomina di sorbenti e antistaminici. La plasmaferesi dà un buon effetto positivo.

Allergia alle punture di insetti

Questo tipo di reazione allergica è considerato uno dei più pericolosi e severi, poiché, oltre ai sintomi pronunciati, le allergie alle punture di insetti spesso sviluppano reazioni sistemiche potenzialmente letali come lo shock anafilattico e l'angioedema.

Per l'angioedema, il gonfiore del collo e del viso è caratteristico, la pelle nella zona dell'edema assume una tinta rossa. Spesso c'è un gonfiore delle vie respiratorie superiori che porta a difficoltà di respirazione e mancanza di respiro. In caso di progressione della malattia senza rendere opportuno il miele tempestivo. aiuto, l'angioedema termina con edema completo delle vie respiratorie e, di conseguenza, la morte

Lo shock anafilattico è caratterizzato da una manifestazione iniziale di sintomi allergici comuni. Il paziente è inizialmente eccessivamente agitato, dopo di che c'è una rapida depressione della coscienza, fino alla sua completa perdita. La frequenza respiratoria e la frequenza cardiaca aumentano notevolmente, la pressione sanguigna scende, la mancanza di respiro si verifica. Al posto del morso, la pelle è molto pruriginosa, gonfia, c'è arrossamento. La principale minaccia da allergie alle punture di insetti è che l'allergene penetra nel corpo così rapidamente che le persone semplicemente non hanno il tempo di proteggersi da esso. In assenza di cure tempestive di emergenza, il rischio di morte è molto alto. Secondo la frequenza delle morti di shock anafilattico, l'allergia agli insetti è in primo luogo. Ecco perché tutti i pazienti con una predisposizione allo sviluppo di questa condizione devono sempre portare con sé il cosiddetto kit antishock, che comprende: 2 fiale di prednisolone + 1 fiala di suprastin + 0,1% di soluzione di epinefrina + siringhe. Nel caso di una puntura d'insetto, questi preparati devono essere somministrati senza indugio. In precedenza, l'intera sequenza di azioni deve essere coordinata con il medico.

Allergia allo sperma

Le allergie al liquido seminale sono diventate sempre più comuni. I fattori di rischio per lo sviluppo di anticorpi antispermi nel corpo femminile includono frequenti cambiamenti dei partner sessuali, infezioni urogenitali e una predisposizione allergica generale. Manifestazioni di questa forma di allergia di solito costano per edema e prurito locale dopo il rapporto sessuale, ma a volte nei casi più gravi possono portare alla sterilità. L'umore allergico può svilupparsi sia sullo sperma in quanto tale, sia sul liquido seminale di un uomo in particolare. La terapia di questa forma di allergia è effettuata congiuntamente da ginecologi e allergologi.

Allergia nei bambini

Nei bambini, le allergie hanno alcune caratteristiche distintive. In questo caso, stiamo parlando degli allergeni più significativi che possono causare lo sviluppo di reazioni allergiche. Nei bambini sotto i cinque anni, gli allergeni alimentari (più spesso pesce, uova, latte e noci) sono al primo posto per l'allergenicità. Nei bambini più grandi, gli allergeni pollinici e domestici (peli di animali, polvere, ecc.) Iniziano a predominare.

I sintomi allergici nei bambini piccoli (compresi i neonati) di solito mostrano lesioni della pelle. Molto spesso, ai bambini di età inferiore a un anno viene diagnosticata una dermatite atopica, che a volte viene erroneamente chiamata "diatesi". Di norma, nei bambini compaiono sul viso i sintomi della dermatite atopica, dopo di che può essere coperto tutto il corpo. Di norma, le allergie nei bambini appaiono molto più luminose rispetto agli adulti.

Anche nell'infanzia, le reazioni pseudoallergiche sono abbastanza comuni, le cui cause sono di solito malattie parassitarie e alterazioni dell'attività gastrointestinale. Solo un medico esperto sarà in grado di distinguere la pseudo-allergia da vera allergia, motivo per cui è necessario, se ci sono segni di allergia nei bambini, di recarsi immediatamente in un istituto medico.

Il trattamento delle allergie nei bambini più spesso non differisce dalle tattiche terapeutiche utilizzate nel trattamento di altre malattie di natura allergica, con una sola modifica - il più grande effetto terapeutico ad una data età si ottiene dopo una terapia specifica per allergeni (immunoterapia)

Trattamento allergico

Per il trattamento di tutte le malattie di natura allergica, vengono utilizzati diversi gruppi di farmaci testati nel tempo, l'ordine, il dosaggio e la combinazione dei quali è determinato esclusivamente dal medico curante, in base a ciascuna situazione specifica. Il trattamento scelto in modo improprio può causare effetti indesiderati (compaiono sempre in caso di uso scorretto di farmaci antiallergici) e portare ad esacerbazione della malattia. E l'auto-trattamento delle allergie è generalmente inaccettabile, in quanto può portare a conseguenze irreversibili.

• Trattamento di allergie con antistaminici. Gli antistaminici sono i farmaci antiallergici più conosciuti ed efficaci. Negli ultimi anni, i medici di solito preferiscono le droghe del secondo (Claritin, Kestin, Cetrin, ecc.) E delle generazioni del terzo (Zyrtec, Xizal, Erius, Telfast, ecc.). Per tutti questi farmaci, una caratteristica è una singola assunzione giornaliera di solito non più di sette giorni (nei casi più gravi, possono essere applicati diversi mesi)

• Trattamento delle allergie con derivati ​​dell'acido cromoglicico. Questi farmaci sono un gruppo di farmaci abbastanza vecchi, ma ancora utilizzati che vengono rilasciati sotto forma di aerosol per inalazione (Tayled, Intal), spray nasali (Kromoglin, Kromoheksal) e colliri (gocce oculari di Kromoheksal). A causa dell'efficacia relativamente bassa di questi farmaci, vengono utilizzati solo nel caso di un decorso leggero della malattia

• Trattamento delle allergie con farmaci glucocorticoidi. I glucocorticosteroidi sono farmaci antiallergici molto potenti che saranno usati solo come prescritto da un medico! I corticosteroidi sono disponibili sia sotto forma di iniettabili e compresse, sia sotto forma di mezzi locali come creme, unguenti, spray, ecc.

I farmaci ad azione locale nel trattamento delle allergie ora occupano un posto abbastanza grande, e sono usati sia per alleviare la condizione acuta, sia come trattamento permanente di allergie. Questi farmaci sono disponibili sotto forma di creme e unguenti (Advantan, Lokoyd), aerosol per inalazione (Fliksotid, Beklozon) e spray nasali (Nasonex, Fliksonaze). Nonostante tutti i prodotti dell'ultima generazione siano praticamente privi di effetti collaterali, che sono tradizionalmente attribuiti agli ormoni, possono essere utilizzati solo dopo essere stati nominati da uno specialista e non superare mai la durata e il dosaggio prescritti.

Per l'azione sistemica, i farmaci sono fatti nella forma iniettabile e in compresse (Metipred, desametasone, Prednisolone, ecc.) E sono prescritti corsi brevi (non più di cinque giorni) durante i periodi di allergie acute. Nel caso di uso a lungo termine di corticosteroidi, inizia lo sviluppo di tali effetti collaterali come aumento di peso rapido (obesità), aumento della pressione arteriosa, diabete mellito, ulcera peptica, ecc. È per questo che i farmaci di questo gruppo sono prescritti solo in caso di grave malattia allergica, quando le restanti opzioni di trattamento non hanno dato risultati positivi

• Trattamento delle allergie con gli antagonisti dei recettori dei leucotrieni. Questo gruppo di farmaci antiallergici ha mostrato la sua efficacia piuttosto elevata nel trattamento dell'asma bronchiale e di alcune forme di orticaria. Il farmaco più utilizzato da questo gruppo è Singular, che è disponibile sotto forma di compresse da 5 e 10 mg. A causa del fatto che il farmaco ha dimostrato la sua efficacia nel trattamento di non tutte le malattie allergiche, dovrebbe essere usato solo dopo aver consultato un medico

• Trattamento di allergie con assorbenti. Nonostante il fatto che i sorbenti non siano farmaci antiallergici diretti non lo sono, vengono comunque utilizzati per l'escrezione più attiva degli allergeni penetranti. I sorbenti sono tradizionalmente prescritti in caso di allergie acute. Hanno mostrato la massima efficacia nei sintomi della pelle allergica. Sorbenti comunemente usati nell'allergia: normale carbone attivo, Enterosgel, Filtrum, Lactofiltrum

• Immunoterapia (terapia specifica per allergeni) nel trattamento delle allergie. Lo scopo dell'immunoterapia specifica è quello di creare l'immunità a una sostanza a cui il corpo risponde con un'eccessiva risposta immunitaria. Questa terapia deve essere eseguita solo da un allergologo in un ospedale o ufficio specializzato.

Il trattamento stesso è necessariamente eseguito nel periodo di remissione, di solito nella stagione invernale o autunnale. La tattica terapeutica è l'introduzione di dosi allergiche in costante aumento che provocano lo sviluppo di una reazione allergica, a partire da un livello trascurabile. La durata del trattamento può durare anni, ma nella maggior parte dei casi, una persona sviluppa un'immunità persistente per questo allergene. Il trattamento precedente è stato avviato, maggiore è la probabilità di un esito positivo. Questo metodo è più efficace nel trattamento della rinite allergica e dell'asma.

Fisioterapia per le allergie

Attualmente, il trattamento delle malattie allergiche si riduce non solo alla condotta dell'immunoterapia e alla nomina di farmaci antiallergici. I medici attribuiscono grande importanza all'utilizzo di varie procedure fisioterapiche.

• Speleocamere per allergie. La speleocamere è uno dei metodi fisioterapici più efficaci usati per trattare le lesioni allergiche del tratto respiratorio superiore (rinite allergica, asma bronchiale allergico). La procedura stessa comporta la presenza del paziente in una stanza satura di ioni di sale, che non solo ha un effetto terapeutico positivo sul tratto respiratorio superiore affetto da allergie, ma aumenta anche lo stato di difesa immunitaria.

• Plasmaferesi per allergie. Questo metodo comporta la pulizia dell'hardware del plasma sanguigno, durante il quale una parte del plasma viene rimossa dal corpo. Questo viene fatto in modo che la quantità principale di mediatori e sostanze biologicamente attive che sono direttamente coinvolte nello sviluppo di una reazione allergica si trovi nel plasma. Successivamente, il plasma rimosso viene sostituito con le soluzioni corrispondenti. La plasmaferesi può essere utilizzata nel complesso trattamento delle esacerbazioni di qualsiasi malattia allergica (nelle forme gravi di dermatite atopica, nell'orticaria acuta, nell'asma bronchiale allergico, ecc.). Tuttavia, la maggior parte delle volte la plasmaferesi viene prescritta per allergie moderate e gravi.

• Camera a pressione nel trattamento delle allergie. Per il trattamento di malattie allergiche, la camera viene usata raramente. La procedura stessa comporta il posizionamento del paziente in una camera sigillata speciale, che crea una maggiore pressione dell'aria. Spesso nella camera a pressione nella miscela di gas miscela di ossigeno speciale. In genere, questo metodo viene utilizzato per il trattamento di pazienti con malattie respiratorie allergiche.

• VLOK (irradiazione laser intravenosa del sangue). Questo metodo è abbastanza nuovo, ma in termini di trattamento delle allergie si è dimostrato molto efficace. Nel corso della sessione, il paziente viene iniettato nella vena da un ago (di solito alla curva del gomito), alla cui estremità è attaccata una fibra ottica che, in base alle caratteristiche pre-specificate, riceve un impulso laser. L'irradiazione laser intravenosa del sangue può essere utilizzata per trattare la maggior parte delle malattie allergiche (rinite allergica, asma bronchiale, orticaria, dermatite atopica, ecc.). Oltre ad un effetto anti-infiammatorio sufficientemente forte, VLOK ha un effetto di immuno-potenziamento pronunciato.

Trattamento di allergia alla gravidanza

Abbastanza spesso, la gravidanza, a causa dei naturali cambiamenti immunitari che si verificano nel corpo della donna in questo momento, provoca un peggioramento delle allergie. Tuttavia, durante questo periodo, la selezione (appropriata per la situazione attuale) del trattamento deve essere il più accurata possibile, dal momento che la maggior parte dei farmaci antiallergici può potenzialmente influenzare negativamente il feto in via di sviluppo. Nella diagnosi della causa dell'allergia durante la gravidanza, i test cutanei sono inaccettabili, è possibile solo un esame del sangue per specifiche immunoglobuline.

Gli antistaminici in gravidanza dovrebbero essere usati il ​​più limitati possibile e, in caso di emergenza, usare solo farmaci di terza generazione nei dosaggi minimi efficaci

Popolarmente Sulle Allergie