L'allergia a fiorire nei bambini al di sotto dei tre anni e oltre è tutta una serie di sintomi che si trovano in primavera in ogni quinto bambino. I cosiddetti genitori di pollinosi sono spesso confusi con infezioni respiratorie fredde e acute, ma in realtà le malattie differiscono tra loro.

Quali sono i sintomi di allergia?

L'allergia a fiorire nei neonati e nei bambini da 1 anno per motivi è molto simile alle infezioni respiratorie acute, ma se conoscete tutti i sintomi di pollinosi, non confonderete queste due malattie. I sintomi di allergie che si verificano sullo sfondo della fioritura nei bambini includono:

  • starnuti e naso che cola, prurito nasofaringeo e congestione nasale;
  • tosse secca;
  • mancanza di respiro, dispnea nei casi difficili;
  • gonfiore;
  • arrossamento della pelle di quei luoghi che sono stati a contatto con polline delle piante o altri allergeni;
  • orticaria, eczema e altri difetti della pelle (prurito, dermatite);
  • sintomi di congiuntivite (arrossamento del bianco degli occhi, palpebre infiammate e paura della luce).

I genitori dovrebbero essere consapevoli che con allergie in un bambino di 1-2 anni o più, non compaiono tutti i sintomi del raffreddore. Ad esempio, in questo caso la gola non diventa rossa, la temperatura non aumenta e non vi è infiammazione dei linfonodi e non si verificano nausea e debolezza. In questo caso, il bambino può talvolta avere dolore alla testa. Come distinguere le allergie dai raffreddori, il medico spiegherà.

Se trovi che il tuo bambino è allergico alle fioriture in primavera, non correre a comprare farmaci in farmacia. Le medicine devono prescrivere un allergologo esperto. Se il tuo bambino ha già avuto attacchi di allergia, puoi alleviare i sintomi con un antistaminico che hai usato in precedenza. Nonostante questo, è necessario consultare un medico e sottoporsi a una visita medica. I medici per confermare le allergie nei bambini da 1 anno a 3 anni e oltre prescrivono test.

Quali sono le cause dell'allergia alla fioritura?

Potresti essere allergico alle fioriture in un bambino o in un bambino più grande da aprile a settembre. Nei mesi primaverili, la quercia, la betulla, l'olmo, il salice e l'aspen fioriscono per primi. Questi alberi crescono in tutto il paese e possono provocare reazioni allergiche, soprattutto quando il polline penetra negli occhi o nel tratto respiratorio.

Alla fine di maggio e in estate, un'allergia alla fioritura in un bambino può provocare una pianta d'appartamento. Questo è particolarmente vero per geranio, azalea e ficus. Ci sono molte altre piante che crescono allo stato selvatico. A casa, le allergie possono causare l'aglio.

Come prevenire una reazione allergica?

Per prevenire l'allergia alla fioritura in un bambino di un anno o un bambino più grande, è necessario, se possibile, proteggere una piccola allergia dagli allergeni. Se questo non è possibile per determinati motivi, segui semplicemente una serie di raccomandazioni:

  1. Non camminare con il tuo bambino in caso di vento, specialmente con il caldo. In queste condizioni, il contenuto di polline nell'aria aumenta al massimo.
  2. Cerca di umidificare regolarmente l'aria nell'appartamento.
  3. Per evitare che il polline penetri nelle stanze, installa le reti sulle finestre e puliscile periodicamente.
  4. Dopo la passeggiata, lava sempre il bambino e sciacqua i seni nasali.
  5. Nel periodo di fioritura stagionale è necessario prendersi cura di una dieta ipoallergenica per un bambino. Escludere dolci, agrumi, miele, cioccolato, cibi pronti e frutta esotica.

Non iniziare lo sviluppo di allergia a fiorire in un bambino in primavera. Dovresti sapere che non può, e cercare di proteggere il bambino da esso. Segui il benessere del bambino, presta attenzione al suo appetito, attività nei giochi e ispeziona la pelle per le eruzioni cutanee. Inoltre, molti genitori sono interessati a sapere se è possibile uscire se il bambino è allergico. È possibile e necessario camminare, ma è meglio organizzare passeggiate nelle ore serali, e soprattutto sono utili dopo la pioggia.

Regole di trattamento

Per eliminare i sintomi dell'allergia infantile alla fioritura, sono necessari antistaminici e altri farmaci antiallergici sotto forma di compresse, spray, gocce e unguenti. I bambini fino a tre anni devono acquistare solo antistaminici della terza e quarta generazione, poiché non causano aritmie e non disperdono l'attenzione del bambino.

Tra i farmaci più efficaci e sicuri per i sintomi di allergia alla fioritura nei bambini sono:

  • hifenadina;
  • Fexofenadina (può bambini dopo 6 anni);
  • Lefocetirizina (adatta per bambini di 2 anni e oltre);
  • Sehifenadin;
  • Fenkarol (analogo di Hifenadine).

Prima di usare unguenti, gel o creme, assicurarsi che non contengano corticosteroidi. Vondekhil, Fenistil, Desitin, Actovegin e molti altri unguenti e creme non ormonali si distinguono dai preparati topici sicuri per i bambini. Nel più raro dei casi, i medici prescrivono un farmaco steroide relativamente sicuro - Advantan ed Elokom. Forse l'uso di preparati di magnesio per i bambini, se il pediatra determina la sua carenza nel corpo.

Quello che devi sapere sulle allergie per fiorire in un bambino

Una delle manifestazioni più comuni di allergia - pollinosi - provoca disagio al 16% della popolazione umana del pianeta.

L'allergia stagionale alla fioritura nei bambini di età diverse è pari a circa il 26% del numero totale di allergie.

Secondo le statistiche, i ragazzi soffrono di pollinosi più spesso delle ragazze, i primi sintomi della malattia si verificano tra i tre ei nove anni.

La stagionalità della pollinosi è causata dal periodo di fioritura delle piante - di solito infestanti, cereali e alcuni tipi di alberi.

Fioriscono in tempi diversi, quindi identificare la fonte di pollinosi non è difficile.

L'importante è determinare in tempo che il bambino abbia un'allergia, che si manifesta anno dopo anno, e non un raffreddore.

I genitori devono sapere che se uno di loro ha manifestazioni allergiche, il rischio di sviluppare una pollinosi in un bambino aumenta significativamente.

Tuttavia, l'allergene che causa problemi in un bambino può essere molto diverso rispetto ai genitori, così come la manifestazione della malattia.

Quali piante sono più pericolose

Diverse centinaia di piante impollinate dal vento emettono polline durante la fioritura, che può causare allergie in un bambino.

Di solito sono con piccoli fiori, ma grandi foglie, inodori.

Fioriscono da inizio marzo a fine ottobre, e ogni pianta lancia polline per un periodo da uno a due mesi. Tanto è l'allergia del bambino.

Piante da fiore che possono causare l'pollinosi, suddivise condizionatamente in tre gruppi:

  • alberi - nocciolo, ontano, betulla, quercia, pino, faggio, sicomoro, cipresso, frutta e bacche e uva, ecc.;
  • cereali - erba medica, grano, segale, orzo, festuca, loglio, ricci, canna da zucchero timothy bluegrass, coda di volpe, ecc.;
  • le erbacce - quinoa, schiritsa, ambrosia, assenzio, lenzuola, chernobylik, di solito causano i sintomi più gravi;
  • Fiori al coperto - Pelargonium, felci, Crinum, ecc.

Starnuti causati da erba appena tagliata possono indicare l'insorgenza di febbre da fieno - rinite allergica, che provoca non solo fieno.

I fiori con un forte aroma non possono causare allergie, poiché sono impollinati dalle api, quindi una giovane madre non può preoccuparsi del bouquet di rose che le è stato dato - è sicuro per un bambino.

Qual è il loro periodo di fioritura

L'ora del giorno in cui il polline raggiunge la sua massima concentrazione nell'aria è la mattina.

Il polline delle piante sopra elencate ha una percentuale diversa di allergia nei bambini:

  • Il 25% sono alberi;
  • 42,5% - infestanti;
  • 92,5 - cereali coltivati ​​e selvatici.

Periodo dell'anno in cui fioriscono gli allergeni

Primavera, inizio estate - alberi in fiore:

  1. in marzo-aprile, betulla, ontano, nocciolo, acero, olmo, salice e pioppo;
  2. Maggio - conifere, lillà, quercia e mela;
  3. a giugno - Linden.

Per le conifere, di solito c'è bassa sensibilità, a volte può esserci una reazione al polline di abete rosso e pino.

Le piante angiosperate possono causare il più grande disagio, l'allergia ai fiori di betulla in un bambino è particolarmente forte, e molto meno spesso a querce, noccioli, cenere e calce.

Va notato che la lanuggine di pioppo non provoca allergie, ma irrita solo le mucose e trasporta il polline da altre piante più pericolose.

Dopo lo sbiadimento del tiglio, gli alberi non possono più causare allergie, ma vengono sostituiti dai cereali, che causano disagio a molti bambini.

Estate: da fine maggio a fine agosto, con la massima concentrazione a luglio, fioriscono erba ed erba: loglio, erba di grano, piumaggio, festuca, bluegrass, coda di volpe e riccio.

Fioriscono per lo più fuori dalla città, ma il vento soffia spesso polline nelle città.

La metà di agosto fino al tardo autunno è la fioritura attiva di erbacce e asteracee, piante di grano saraceno, piantaggine e ortica.

La maggior parte dei bambini soffre di allergia alle infestanti ad agosto, quando la quinoa, l'assenzio e l'ambrosia selvatica sbocciano selvaggiamente.

L'ultimo polline "taglia" più bambini ogni anno.

Dopo aver studiato i periodi di fioritura, scienziati e medici hanno compilato mappe floristiche e grafici di spolverare di piante da fiore in diverse parti del pianeta.

Questo ha un effetto significativo sulle allergie.

Video: tipi di malattia

Meccanismo di apparenza

La pollinosi inizia ad apparire quando vengono raggiunte nell'aria concentrazioni soglia di polline patologico.

Il loro valore è relativo, ma gli scienziati hanno confermato il limite medio di dieci o venti grani di polline per 1 metro cubo di aria.

Il polline è un seme maschile di una pianta di dimensioni estremamente ridotte - 20-50 micron, che contiene proteine.

Provoca allergie, raggiungendo entrambe le vie respiratorie superiori e causando sensibilità nei piccoli bronchi.

Questo vale solo per le piante anemofile, impollinate dal vento.

Quando il polline entra nelle mucose, il sistema immunitario viene stimolato.

Il corpo identifica il polline come un aggressore estraneo e produce anticorpi identici a quelli che rimuovono virus e batteri.

Questo processo porta inevitabilmente ad un aumento del livello ematico di istamina, che causa sintomi di allergia.

Sintomi di allergia al fiore nei bambini

Insorgenza tipica della sindrome da pollinosi - rinocongiuntivite:

  • iperemia congiuntivale;
  • gonfiore delle vie respiratorie superiori e delle palpebre;
  • lacrimazione e scarico chiaro dal naso;
  • prurito al naso, nasofaringe e palpebre;
  • fotofobia;
  • starnuti frequenti;
  • mancanza di respiro, tosse secca;
  • broncospasmo
  • eruzioni cutanee.

Durante un'allergia alla fioritura, un bambino può soffrire di manifestazioni di asma bronchiale - attacchi di soffocamento, tosse secca e respiro sibilante.

La dermatite e l'orticaria del polline si verificano meno frequentemente.

Inoltre, il sistema nervoso può soffrire, causando:

  • l'emicrania;
  • mal di testa;
  • arahnoencephalitis corticale allergico;
  • debolezza generale;
  • convulsioni convulsive;
  • insonnia;
  • sudorazione.

La temperatura corporea del bambino è normalmente normale.

I sintomi dell'allergia stagionale non durano più di due mesi (mentre le piante continuano a fiorire), ma se riducete il contatto del bambino con l'allergene e prendete ulteriori misure preventive, la violazione sarà molto più veloce.

Quello che devi sapere

La febbre da fieno sembra la stessa nei bambini di età diverse, ma ci sono alcune sfumature nella cura.

Fino a un anno

Se più recentemente i bambini non parlavano di pollinosi, recentemente un terribile disturbo sta raggiungendo questi bambini, prima dell'età di 1 anno.

In questi casi, la dieta ipoallergenica non sarà necessaria per il bambino, ma la madre deve rispettarla.

La difficoltà è che il bambino ha regolarmente bisogno di aria fresca e di vaccinazioni preventive, il che è impossibile durante il periodo di esacerbazione.

Fino a 3 anni

Spesso, a 2 anni, il bambino viene allattato al seno, ma l'alimentazione complementare è già stata introdotta.

Deve prestare particolare attenzione, eliminando possibili allergeni.

Fino a 7 anni

I bambini in età prescolare sono già più facili da trattare.

La difficoltà è solo che in 3 anni il bambino va all'asilo, dove di solito non può essere fornito con le cure adeguate, e devi chiedere all'assistente di dare la medicina del bambino, che non tutti saranno d'accordo.

All'età di 4 anni, ai bambini non viene ancora somministrata l'immunoterapia, che, in età più avanzata, fornisce un eccellente risultato del trattamento della pollinosi.

Sopra i 7 anni

Lo studente è abbastanza autosufficiente all'età di 7 anni, e lui può cospargere il medicinale nel naso o bere le pillole secondo il programma.

Ma non sono sempre adatti: la selezione delle droghe è difficile.

Nei casi in cui i sintomi dell'allergia alla fioritura non diminuiscono e il bambino non può camminare a scuola, contattare un istituto medico.

Dovresti ricevere le raccomandazioni per un trasferimento a scuola per il periodo di esacerbazione

trattamento

Per curare le allergie in un bambino a sbocciare una volta per tutte, purtroppo, è impossibile.

È possibile ridurre la probabilità di un altro evento e ridurre al minimo i sintomi.

Un ottimo risultato nel migliorare il benessere del tuo bambino è ASIT (immunoterapia specifica per allergeni).

In questo caso, sotto il controllo dei medici, alcune dosi di allergeni estremamente piccole vengono somministrate al bambino per via intranasale, sottocutanea o sublinguale.

Il corso di immunoterapia è possibile solo nel periodo di remissione, che si tiene ogni anno da tre a cinque anni.

Un bambino durante il periodo di immunoterapia è escluso dalla dieta:

  • agrumi e altre frutta e verdura arancione brillante, rossa e gialla;
  • caviale;
  • cioccolato;
  • frutti di mare;
  • caffè;
  • di cacao;
  • bevande gassate;
  • miele.

Applica ASIT può essere solo un bambino che ha raggiunto l'età di cinque anni.

Eventuali vaccinazioni preventive sono severamente vietate durante il periodo di terapia.

Il trattamento farmacologico comporta:

  • terapia antinfiammatoria di base sotto forma di cromone e steroidi topici. L'effetto terapeutico di Cromon (Lomuzol, Kromoglin, Lecrolin, Kromosol, Allergokrom) si sviluppa solo dopo un lungo ricevimento, ma praticamente non rappresentano un pericolo per i bambini. È consigliabile iniziare il trattamento un mese prima della stagione "pericolosa" e continuare fino alla fine. Gli steroidi topici sono prescritti solo in assenza dell'effetto dei FANS o quando si manifestano sintomi di sinusite e rinite. Ai bambini è consigliata la metà della dose per gli adulti in 1-2 steroidi al mattino in ciascuna narice;
  • antagonisti dei recettori H1-istamina. Sono utilizzati nel caso di rinite allergica, mentre per il trattamento di un bambino, è necessario utilizzare antistaminici di seconda o terza generazione a causa dell'assenza di effetti collaterali.

Ai bambini viene prescritta una volta al giorno Loratadina (Claritina), Ebastina (Kestin), Desloratadina (Erius) Cetirizina (Zyrtec) o Fexofenadina (Telfast), indipendentemente dal pasto.

Antistaminici ad uso topico - collirio e spray endonasale, ma questo è possibile solo per i bambini a partire dai cinque anni;

  • il trattamento di sintomi è un vasoconstrictor di tipo nasivin, ma da loro è impossibile usarli troppo spesso e per molto tempo - non più di una settimana.

Come scegliere le gocce di allergia per i bambini? La risposta è nell'articolo.

Rimedi popolari per combattere le allergie in fiore

Visto dalle persone, ma non dimostrato da mezzi scientifici: un decotto purificante di foglie di ortica o una corda.

Due cucchiai di foglie di una pianta o un'altra devono essere versati con un litro di acqua bollente e infusi per 1 ora, presi 100 ml 30 minuti prima dei pasti dalla primavera all'autunno.

Coloro che hanno provato questo metodo dicono che se questa applicazione non beve caffè o tè, è possibile eliminare completamente i sintomi di allergia.

Molti rimedi popolari per trattare con vari disturbi in realtà funzionano, ma la stragrande maggioranza può causare danni irreparabili a un bambino, quindi prima di applicare un rimedio popolare, consultare il medico.

Consiglio del dottore

Se noti uno qualsiasi dei sintomi di allergia alla fioritura, dovresti consultare immediatamente un medico.

Egli consiglierà analisi sull'identificazione dell'allergene e prescriverà il corso di trattamento necessario.

Un allergologo, che il Dr. Komarovsky spinge a guidare il bambino in una volta, di solito dà la direzione di test cutanei.

Una piccola area della pelle del bambino (dietro o vicino alla spalla) viene imbrattata con un campione del sospetto allergene.

In caso di reazione, un rash o un evidente rossore apparirà in questo luogo, il che significa che il polline di questa particolare pianta è un allergene.

Consente di effettuare una diagnosi e un'analisi del sangue per i livelli di anticorpi.

Per i bambini con pollinosi, i medici raccomandano una dieta ipoallergenica urgente e la massima evitabilità dei sospetti allergeni.

Come distinguere dai raffreddori

L'inizio di un'allergia in un bambino viene spesso preso dai genitori come sintomi della SARS o di un raffreddore.

Ma ci sono una serie di segni con cui è possibile "catturare" immediatamente la malattia insidiosa:

  • mancanza di febbre e febbre, caratteristica di qualsiasi raffreddore, ma che non accade mai con le allergie (è possibile solo mal di testa o vertigini);
  • scarico costantemente liquido, continuo dal naso "flusso" - con un freddo, o si addensano, assumendo un colore giallo-verdastro, o si fermano del tutto dopo una settimana;
  • starnuti frequenti;
  • gonfiore e prurito (ma non dolore!) del rinofaringe e degli occhi, forse il loro rossore e lacrime
  • ricadute - al contatto con un allergene, ricompaiono i sintomi.

I genitori sono anche confusi dalla tenera età di un bambino con allergie.

In precedenza, la febbre da fieno non si verificava realmente nei bambini in età prescolare, ma ora anche i bambini ne soffrono.

I bambini con dermatite atopica già esistente sono più inclini alla comparsa di pollinosi, così come quando i genitori del bambino sono allergici.

Questi bambini hanno bisogno di una gamma completa di misure preventive.

La reazione alle piante d'appartamento

Nonostante il fatto che ci siano fiori in vaso in ogni casa, a volte possono anche causare allergie.

Fiori allergenici indoor:

  • Pelargonium (olio essenziale);
  • felci (spore);
  • Crinum, euharis (olio essenziale).

Oltre alle allergie, un certo numero di piante provocano altre reazioni, non meno pericolose: belle foglie o frutti decorativi velenosi (come la belladonna o il peperone rosso) possono danneggiare seriamente un bambino se ne mangia un esempio.

Il risultato del mangiare è imprevedibile - dall'avvelenamento alle patologie cardiovascolari.

Se c'è un bambino in famiglia, è meglio sbarazzarsi prudentemente di piante potenzialmente pericolose in casa.

Consiglio mamma

  • nel pomeriggio in un clima caldo e asciutto con un bambino non si dovrebbe andare a fare una passeggiata a causa della più alta concentrazione di polline nell'aria;
  • durante il periodo di esacerbazione, sono vietate passeggiate in parchi con vegetazione lussureggiante e viaggi nella foresta (con pollinosi sul polline degli alberi);
  • la migliore via d'uscita è viaggiare con il bambino al mare;
  • Prima di uscire sulla membrana mucosa del naso, è necessario applicare uno spray protettivo o inserire filtri speciali, e si dovrebbe mettere una benda di garza di cotone inumidita con acqua sul viso. Arrivando a casa, assicurati di lavarti, lavati bene gli occhi e il naso, lavati;
  • Tenda le finestre della stanza del bambino con un panno umido - mantiene polvere e polline che si muovono nell'automobile, non aprire le finestre;
  • un bambino con pollinosi non dovrebbe essere dato miele - potrebbe contenere polline delle piante, a cui c'è una reazione del corpo.

Come spalmare le guance di un bambino con allergie? Vedi qui

Perché l'allergia si manifesta sotto forma di tosse nei bambini? Dettagli sotto.

prevenzione

Prima di tutto, durante la fioritura dell'allergene è necessario limitare il più possibile il contatto del bambino con il polline.

L'opzione ideale è portare il bambino in un posto sicuro.

Se questo non è possibile, allora hai bisogno di una pulizia giornaliera umida nella stanza in cui si trova il bambino, cammina solo in tempo calmo dopo le 19:00.

Dopo la passeggiata, la madre ha bisogno di lavarsi, compreso il lavaggio della testa, e fare lo stesso con il paziente.

Un bambino allergico ha anche bisogno di una dieta speciale.

Questo non significa rimuovere tutti i potenziali allergeni, ma escludere specifici prodotti di allergeni crociati, che sono determinati a seconda della pianta.

Ad esempio, se un bambino ha una reazione al polline di betulla, allora le carote e le mele sono controindicate, e se la reazione alle erbe è proibita rigorosamente.

E in nessun caso non ricorrere all'autotrattamento - discuti di qualsiasi metodo con il medico.

Sintomi e trattamento dell'allergia alla fioritura nei bambini

L'allergia a fiorire in un bambino è un complesso di sintomi, secondo alcuni dati, in 1/3 dei bambini nella stagione calda (di solito da aprile a settembre). La pollinosi è spesso confusa con infezioni respiratorie acute, raffreddori, congiuntivite purulenta, ma i sintomi di queste malattie sono diversi da rinite allergica, starnuti, arrossamento e lacrimazione degli occhi.

Inoltre, i sintomi allergici si riscontrano raramente in isolamento (solo rinite o solo congiuntivite). L'intero complesso dei sintomi viene spesso diagnosticato.

Qualsiasi erba, albero, arbusto può causare sintomi di allergia alla fioritura in un bambino. Ma circa 60 specie di piante e alberi, tra cui ci sono betulla, ontano, pioppo, salice, quercia, nocciolo, olmo, pioppo, pino, sono particolarmente pericolose per le persone allergiche; ambrosia, assenzio, erba di grano, quinoa, dente di leone, molte erbe.

Le prime manifestazioni allergiche sono arrossamento della pelle, prurito, eruzioni cutanee, orticaria, dermatiti, irritazione della mucosa nasale, faringe, bulbi oculari, starnuti e tosse, rinite allergica. È necessario avere un'idea di come trattare un'allergia da fiore in un bambino al fine di prevenire il suo aggravamento e il suo peggioramento.

Il trattamento di questi sintomi dovrebbe iniziare immediatamente dopo la loro comparsa. E il primo passo dovrebbe essere l'eliminazione degli allergeni e degli antistaminici.

sintomi

Segni di sensibilità patologica al polline sono per molti versi simili a un'infezione virale così diffusa come le infezioni respiratorie acute, che imbarazza molti genitori.

Sintomi di allergia al fiore nei bambini:

  • naso che cola e starnuti, prurito al naso, alla gola, altri segni di rinite (naso chiuso);
  • tosse (secca);
  • mancanza di respiro, asma, a volte soffocamento;
  • gonfiore;
  • arrossamento della pelle nei punti di contatto con il polline;
  • occasionalmente, orticaria, eczema e altre reazioni cutanee, come dermatiti, prurito;
  • segni di congiuntivite: arrossamento delle proteine, sensazione di bruciore agli occhi, infiammazione delle palpebre, lacrimazione, paura della luce.

Ma non ci sono sintomi come arrossamento della gola, sensazione di dolori muscolari, infiammazione dei linfonodi, febbre, debolezza (anche se alcuni bambini possono soffrire di sindrome astenica, uno dei segni dei quali è debolezza).

Pertanto, non correre ad usare i farmaci antivirali per i segni di allergia a fiorire in un bambino, se la sua primavera o estate senza secrezioni nasali e starnuti ha la febbre, la gola non diventa rossa, i linfonodi non sono ingranditi, ecc.

Ma in caso di pollinosi di una piccola allergia, l'emicrania periodica può tormentare, come spesso accade con un raffreddore, ma la nausea non viene quasi mai osservata.

In contrasto con la congiuntivite presente con arrossamento e fastidio agli occhi causati dall'azione degli allergeni sul bambino, non c'è scarico purulento. Pertanto, per trattare tale congiuntivite allergica è necessario, prima di tutto, l'eliminazione dei prodotti di fioritura di alberi, erbe.

motivi

Le allergie nei bambini a fiorire peggiorano, come menzionato sopra, nel periodo da aprile a settembre. In primavera fioriscono prima betulla, quercia, ontano, salice, nocciolo, olmo e pioppo tremolo. Questi alberi comuni nel territorio della Federazione Russa provocano allergie nei bambini, specialmente quando il loro polline penetra negli occhi, nel tratto respiratorio e nella pelle di un bambino. I genitori dovrebbero sapere quando un particolare albero allergenico sta fiorendo esattamente nella loro regione. Uno degli allergeni più comuni in Russia è la betulla, che cresce ovunque nelle città e nei villaggi.

L'allergia alla fioritura della betulla in un bambino è fissata da aprile a maggio. È consigliabile evitare le passeggiate vicino a questi alberi durante questo periodo.

In estate, per sostituire gli alberi allergenici aggressivi, i cereali sbocciano, varie erbe dei prati (stanno diffondendo attivamente il polline da giugno a luglio). In estate, non è consigliabile viaggiare con un bambino nella natura, fuori dalla città, per visitare i campi in cui erba e cereali stanno fiorendo attivamente. In agosto e settembre appaiono assenzio, quinoa e ambrosia.

Inoltre, le piante da interno (geranio, ficus, azalee e molte altre) possono diventare causa di allergia ai pollini. Ma in quest'ultimo caso, i sintomi di allergia compaiono nel bambino durante il periodo di fioritura di queste piante d'appartamento, che possono coincidere con il tempo di fioritura di alcune piante selvatiche.

diagnostica

Per determinare se un bambino ha un'allergia al polline di una pianta, è possibile eliminando gli allergeni e osservando le manifestazioni di allergia. Ma allo stesso tempo come un'allergia al polline, un bambino può avere una reazione allergica al cibo, polvere, muffe e allergie possono causare diversi tipi di alberi ed erbe.

Poiché le descrizioni di come l'allergia alla fioritura si manifesti nei bambini non contengano informazioni sufficientemente accurate per la diagnosi, la causa dei suddetti sintomi può essere identificata solo attraverso test cutanei, analisi immunologica per la presenza di proteine ​​allergeniche nel siero. Il sangue per la ricerca è preso dalla vena di un bambino.

Se non c'è infezione nel sangue del bambino con sintomi simili al comune raffreddore, ma ci sono antigeni, questo indica allergie. Il medico può anche chiedere ai genitori quali sono i prodotti per l'igiene che il bambino ha usato, cosa ha mangiato, quali erbe, alberi, animali sono venuti in contatto per determinare la presunta fonte della reazione ipersensibile del sistema immunitario.

I sintomi caratteristici della sensibilità patologica al polline nei bambini compaiono per la prima volta in 5-6 anni, a volte prima.

Pronto soccorso

Il primo soccorso per un bambino allergico include l'eliminazione dell'allergene, il lavaggio degli occhi, il nasofaringe, il viso, la ricezione di agenti assorbenti (carbone attivo). Inoltre, al bambino deve essere data molta acqua per purificare rapidamente il corpo dalle tossine. Si consiglia di avere sempre a portata di mano gli antistaminici prescritti da un medico se il bambino è incline alle allergie.

trattamento

Il trattamento dei sintomi dell'allergia alla fioritura nei bambini comprende l'uso di antistaminici e altri farmaci antiallergici sotto forma di compresse, unguenti, creme, gel, inalazioni, spray, collirio, gocce nasali.

I migliori e più sicuri farmaci anti allergia per i bambini sono antistaminici della 3a e 4a generazione.

Non portano ad aritmie, non causano sonnolenza e distrazione. La lista di questi farmaci:

  • la fexofenadina (telfast, allerfex, rapido, dinox, fexadina) è controindicata nei bambini sotto i 6 anni,
  • Hifenadine (fenkarol),
  • desloratadina - non può essere usato per il trattamento di bambini di età inferiore ai 12 anni,
  • levocetirizin (suprastinex, zenaro, eltsetse, cezera, levocetirizin sandoz, xizal, glentset) - non devono essere somministrati a bambini sotto i 2 anni,
  • sehifenadina (histafen).

Prima di trattare le allergie alla fioritura nei bambini con creme e unguenti, assicurarsi che non contengano corticosteroidi. Unguenti non ormonali, gel: fenistil, vondekhil, histan, desithin, mustel stelatopia, cap pelle, elidel, actovegin, protopic, dioxidine, unguenti contenenti zinco, bepanten, la-kri e altri sono considerati mezzi sicuri per la terapia locale. Per farmaci steroidei più o meno sicuri includono elokom, advantan.

Il trattamento delle allergie in un bambino può fiorire attraverso l'aromaterapia in previsione del periodo di fioritura. Per condurre tale immunoterapia può solo sotto la supervisione di uno specialista.

prevenzione

Durante il periodo di fioritura primaverile-estivo, è necessario rispettare queste regole:

  • non camminare con tuo figlio nelle giornate calde, specialmente quando si alza un forte vento, portando polline;
  • in quei giorni, un bambino allergico dovrebbe essere lasciato a casa;
  • si raccomanda di chiudere tutte le finestre della casa durante il periodo di fioritura con una rete di zanzare, e dovrebbe essere regolarmente inumidito, pulito di tanto in tanto, in modo che possa catturare meglio polline, lanugine di pioppo;
  • i medici consigliano anche di installare umidificatori d'aria nel vivaio;
  • dopo aver camminato con il bambino, lavarlo o almeno lavarsi delicatamente il viso e soprattutto i suoi occhi, e si può pulire il naso con acqua salata;
  • lavare i vestiti del bambino, le lenzuola con polveri ipoallergeniche, sapone più spesso.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alla prevenzione dei sintomi di allergia alla fioritura in un bambino se è stato suscettibile al cibo sin dall'infanzia. I genitori di bambini con asma dovrebbero, se possibile, eliminare ogni contatto con alberi in fiore, erbe, perché il loro polline esaspera i sintomi di questa pericolosa malattia.

Il bambino ha una tosse dolorosa con dispnea, respiro sibilante durante la respirazione, respiro affannoso ed espirazione è difficile.

Cosa fare se le allergie non passano?

Sei tormentato da starnuti, tosse, prurito, eruzioni cutanee e arrossamento della pelle, e potresti avere allergie ancora più gravi. E l'isolamento dell'allergene è sgradevole o impossibile.

Inoltre, le allergie portano a malattie come l'asma, l'orticaria, la dermatite. E i farmaci consigliati per qualche motivo non sono efficaci nel tuo caso e non combattono la causa...

Ti consigliamo di leggere la storia di Anna Kuznetsova sui nostri blog, di come si è liberata delle sue allergie quando i medici le hanno messo una croce grassa. Leggi l'articolo >>

L'autore: Anastasia Pugachenko

A quali bambini vengono prescritte le gocce negli occhi con la malattia.

Come riconoscere l'aspetto di una reazione allergica.

Che cosa è allergico in primavera?

Come riconoscere i sintomi della pollinosi in una fase iniziale.

Commenti, recensioni e discussioni

Finogenova Angelina: "In 2 settimane ho completamente curato le allergie e ho iniziato un gatto birichino senza costosi farmaci e procedure: era sufficiente solo".

I nostri lettori raccomandano

Per la prevenzione e il trattamento delle malattie allergiche, i nostri lettori consigliano l'uso di "Allergonics". A differenza di altri mezzi, Allergoniks mostra un risultato stabile e stabile. Già il 5 ° giorno di utilizzo, i sintomi di allergia si riducono, e dopo 1 corso passa completamente. Lo strumento può essere utilizzato sia per la prevenzione che per la rimozione delle manifestazioni acute.

Sintomi di allergie in un bambino a fioritura e polline di piante, metodi di trattamento

Le allergie possono essere giustamente definite uno dei problemi più comuni del nostro tempo. Molti fattori sono in grado di provocare una reazione allergica in una persona - dal cibo e droghe ai cosmetici, all'abbigliamento, ai prodotti chimici domestici e ad altri fattori esterni.

La pollinosi è un tipo di allergia che è di natura stagionale ed è causata dalla fioritura delle piante. Può causare erba, cereali o alberi. Molto spesso questa malattia colpisce bambini da 3 a 9 anni.

La pollinosi, sebbene abbia un carattere stagionale, dà molti inconvenienti.

Cause di una reazione allergica al polline in un bambino

Allergia - la risposta del corpo all'azione dell'irritante, che è spesso il polline delle piante. A causa delle dimensioni microscopiche, le particelle penetrano facilmente nel corpo, depositandosi sulle mucose. Se un bambino è allergico e non tollera una certa varietà di piante, il suo sistema immunitario, percependo il polline come una sostanza estranea, produce proteine ​​speciali che provocano sintomi caratteristici.

Ci sono una serie di fattori che contribuiscono allo sviluppo della pollinosi in un bambino. La maggior parte dei bambini affronta questo problema per diversi motivi:

  1. Eredità. Se uno o entrambi i genitori sono allergici, il rischio è alto che anche il bambino abbia questa malattia.
  2. Immunità indebolita. Quei bambini che soffrono spesso di raffreddori, malattie respiratorie e virali sin dalla nascita sono più sensibili al raffreddore da fieno.
  3. Dieta inadeguata fin dall'infanzia.
  4. Ecologia. Nei villaggi e nei villaggi, nonostante i contatti ravvicinati con le piante, i bambini soffrono di allergie molto meno spesso degli abitanti delle città. Ciò è spiegato dal fatto che ci sono fabbriche e imprese industriali nelle città, le emissioni nocive di cui le persone respirano.
Se i genitori sono allergici alle fioriture, c'è un'alta probabilità che il bambino ne abbia anche lui.

Gruppi di piante che possono causare pollinosi

Contrariamente alla credenza popolare, i fiori non sono la principale fonte di allergie. Spesso una reazione allergica è causata dalla fioritura di alberi, erbe ed erbe infestanti. Ci sono circa 50 piante che hanno proprietà allergeniche.

La febbre da fieno, nota anche come febbre da fieno, è una malattia stagionale e i suoi sintomi compaiono solo durante il periodo di fioritura, in particolare in primavera e in estate. Inoltre, il periodo del picco di allergia in un paziente dipende dalla regione e dalle condizioni climatiche. La tabella seguente mostra i gruppi di piante che possono causare manifestazioni allergiche:

I sintomi dell'allergia alla fioritura primaverile nei bambini

La pollinosi (allergia ai pollini delle piante da fiore) è una malattia che colpisce gli organi dell'apparato respiratorio, le mucose e gli organi interni di un bambino.

La malattia è considerata molto comune, circa il 20% della popolazione soffre di raffreddore da fieno, in un modo o nell'altro. Allo stesso tempo, c'è una tendenza all'incremento dell'incidenza e l'età dei pazienti sta diventando sempre più giovane.

Quindi, prima che si credesse che i segni di pollinosi si manifestassero solo nell'adolescenza e nell'età avanzata, oggi ci sono casi di sviluppo di sintomi di allergia alla fioritura e nei bambini.

Come si manifesta l'allergia dolce nei bambini? Scopri questo dal nostro articolo.

Quali piante causano una reazione in primavera?

La reazione allergica in primavera (aprile-maggio) è associata alla fioritura degli alberi.

Il più grande pericolo è la fioritura di alberi come betulla, ontano, acero, pioppo tremolo, frassino, quercia.

Precedentemente si pensava che la pollinosi in un bambino si manifesti come una reazione alla fioritura del pioppo, ma il suo piumino non causa la pollinosi (esiste un altro tipo di reazione allergica).

Tuttavia, la lanugine di pioppo è in grado di portare su se stessa il polline di altre piante da fiore. È questo polline che provoca lo sviluppo di pollinosi.

Le piante pericolose sono anche considerate alberi da frutta e bacche, la cui stagione di fioritura si verifica anche in primavera.

Quali piante sono pericolose in estate?

La prossima ondata di pollinosi si verifica nel periodo estivo (giugno - luglio). Nei mesi estivi fiorisce l'erba del prato (dente di leone, ortica, camomilla). Il polline di queste piante, diffondendosi nell'aria, porta allo sviluppo della pollinosi.

Inoltre, piante di cereali pericolose, che in estate emettono anche polline, che è un forte allergene.

Alla fine dell'estate (agosto) le infestanti fioriscono, come l'assenzio, la quinoa. A questo punto si forma anche il polline, che può provocare una reazione allergica.

Meccanismo di sviluppo

Una reazione allergica alla fioritura delle piante in un bambino si manifesta in quei periodi in cui il contenuto di polline nell'aria aumenta bruscamente e raggiunge valori critici.

Questi indicatori sono relativi (10-20 grani per 1 metro cubo d'aria). Tuttavia, le manifestazioni di pollinosi possono verificarsi con un contenuto inferiore di polline.

Il polline rappresenta un seme di piante maschili estremamente piccolo. Consiste di una proteina speciale, che viene percepita dal sistema immunitario del corpo come una sostanza allergenica.

Salendo sulla mucosa e nella regione delle vie respiratorie superiori, questa proteina attiva il sistema immunitario. L'immunità la percepisce come un organismo estraneo e dà la risposta appropriata, rilasciando una sostanza speciale - l'istamina.

Elevati livelli di istamina provocano lo sviluppo dei sintomi caratteristici dell'allergia.

Sintomi e quadro clinico

Come si manifesta l'allergia al sangue nei bambini? Esternamente, le manifestazioni di pollinosi sono simili ai sintomi della normale ARVI: il bambino si sente debole, mal di testa, ha la tosse, secrezione nasale.

Allo stesso tempo, molti genitori percepiscono questo come un segnale del freddo iniziale e danno al bambino farmaci antivirali.

Questo non può essere fatto, dal momento che l'assunzione di questi farmaci può solo aggravare la situazione, rafforzare le manifestazioni cliniche della malattia. Tra i sintomi caratteristici della febbre da fieno figurano:

  • rinite allergica (abbondante secrezione nasale, lacrimazione, disagio nella cavità nasale);
  • congiuntivite allergica (infiammazione della mucosa degli occhi);
  • mancanza di respiro, soffocamento;
  • tosse secca, mal di gola, starnuti frequenti;
  • la comparsa di lesioni sulla pelle, prurito, bruciore nelle zone colpite.
  • Come identificare le allergie ai gatti in un bambino? Scopri la risposta adesso.

    Forma a croce

    Molte sostanze - gli allergeni hanno una proteina simile nella struttura, che provoca lo sviluppo di sintomi di una reazione patologica. Quindi, la proteina del polline è simile alla proteina trovata in determinati alimenti.

    Di conseguenza, il sistema immunitario del corpo percepisce queste proteine ​​allo stesso modo e, di conseguenza, produce una reazione identica. Questo è chiamato allergia crociata.

    Quindi, in caso di allergia alla fioritura degli alberi, non è consigliabile mangiare prodotti come: linfa di betulla, drupacee e bacche, noci, mele, pomodori, cetrioli, patate.

    Attenzione dovrebbe essere applicata a tutti i tipi di collezioni di piante utilizzate nella fitoterapia.

    Quando l'erba del prato è in fiore, le bevande di lievito, i prodotti da forno, i cereali di cereali, le fragole e gli agrumi devono essere esclusi dalla dieta. Quando le erbacce fioriscono, non è consigliabile usare semi, condimenti, carote, agrumi, aglio, decotti alle erbe.

    complicazioni

    Durante l'esacerbazione delle allergie stagionali, il benessere generale del bambino si deteriora, sperimenta letargia, sente mal di testa.

    Ciò influisce negativamente sulla sua attenzione, che può in seguito portare a problemi con le prestazioni accademiche.

    Se un bambino ha una manifestazione cutanea di allergia, accompagnata da un'eruzione cutanea e da un forte prurito, quando si graffia la pelle, si formano ferite attraverso le quali l'infezione entra nel corpo.

    Questo può portare a conseguenze molto gravi, inclusa l'infezione del sangue. Un'intensa reazione allergica può innescare lo sviluppo di shock anafilattico o angioedema - una condizione pericolosa che porta al soffocamento, asfissia.

    diagnostica

    Le manifestazioni di pollinosi sono simili ai sintomi di un comune raffreddore.

    Tuttavia, ci sono alcune differenze: durante la pollinosi, la temperatura corporea del bambino non aumenta, i linfonodi non aumentano, non c'è disagio alle articolazioni, arrossamento della gola.

    Tutti questi sintomi sono caratteristici di ARVI. Oltre alle manifestazioni cliniche nella diagnosi, condurre i seguenti studi:

    • emocromo completo per escludere malattie infettive;
    • una risposta immunologica per rilevare la presenza di anticorpi;
    • test cutanei per identificare la sostanza - un allergene.
    al contenuto ↑

    Metodi di trattamento

    Cosa fare Se un bambino ha sintomi di allergia simili all'incirca nello stesso periodo dell'anno, il bambino deve essere mostrato a uno specialista.

    Altrimenti, il possibile sviluppo di complicazioni, come già menzionato sopra.

    Il medico effettuerà una diagnosi accurata, identificherà la sostanza - irritante e, a seconda dei risultati, prescriverà la terapia complessa appropriata.

    Cosa fare se il bambino ha un'allergia all'antibiotico? Leggi qui.

    medicazione

    1. Per eliminare i sintomi di pollinosi, alleviare le condizioni del bambino, si consiglia di utilizzare agenti anti-istamina della 3a generazione. Permettono di ottenere risultati positivi in ​​breve tempo e praticamente senza eventi avversi. Tra questi strumenti troviamo Erius, Loratadin, Zyrtec, Zodak.
    2. Se si nota tra i sintomi di pollinosi in una rinite allergica di un bambino, è opportuno prescrivere speciali gocce nasali di vasocostrittore (ad esempio Allergodil). Nella congiuntivite allergica, vengono prescritti colliri per alleviare l'infiammazione della mucosa dell'occhio, eliminando lo strappo (ad esempio Optikorm).
    3. La terapia vitaminica è indicata per rafforzare il sistema immunitario. Tuttavia, solo il medico dovrebbe scegliere il farmaco, tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo del bambino e della possibilità di intolleranza a qualsiasi componente del farmaco.
    al contenuto ↑

    Rimedi popolari

    Le seguenti ricette popolari aiuteranno a rimuovere le manifestazioni di pollinosi:

    1. Grind 4 cipolle medie, versare acqua bollente a temperatura ambiente, lasciare per qualche ora. Significa ceppo, prendere 3-4 volte al giorno per pochi sorsi.
    2. Diluire il sale da cucina con acqua calda bollita (1 cucchiaino di sale per litro d'acqua), sciacquare il naso ogni 2-3 ore.
    al contenuto ↑

    inalazione

    Se un bambino soffre di attacchi d'asma durante il periodo di fioritura della pianta, il bambino ha bisogno di inalazioni speciali.

    La procedura espanderà i bronchi, faciliterà la respirazione, libererà l'area delle vie respiratorie dalla sostanza-allergene.

    È molto semplice preparare l'inalazione, per questo è necessario versare acqua nell'inalatore (non dovrebbe essere troppo caldo), aggiungere una piccola quantità di bicarbonato di sodio. La procedura è consigliata ogni 2-3 ore, la durata di 5-10 minuti.

    Raccomandazioni per alleviare i sintomi di allergia al sole nei bambini possono essere trovate sul nostro sito web.

    Come proteggere un bambino?

    In caso di ipersensibilità al polline delle piante da fiore, devono essere prese le seguenti misure preventive:

  • Cerca di non uscire in tempo caldo, secco e ventoso, poiché in questo momento la concentrazione di polline nell'aria è particolarmente alta.
  • Umidificare regolarmente l'aria nella stanza dei bambini. Per fare questo, è possibile utilizzare un umidificatore speciale o contenitori con acqua calda.
  • Il più spesso possibile per fare pulizia bagnata alla scuola materna.
  • Escludere dalla dieta tutti gli alimenti che possono causare una reazione allergica.
  • Dopo che il bambino è venuto dalla strada, è necessario lavarlo, sciacquare il naso con soluzione fisiologica.
  • al contenuto ↑

    Passa con l'età?

    Se la pollinosi non viene trattata, la malattia sfocia in una forma trascurata, si sviluppano complicazioni nella forma di asma.

    Se la terapia è stata corretta e tempestiva, nel tempo, i sintomi di pollinosi diminuiscono o scompaiono completamente.

    La pollinosi è una reazione allergica alla fioritura delle piante (il loro polline). L'allergene è una proteina presente nel polline. La malattia ha un numero di sintomi esternamente simili alle manifestazioni di ARVI, tuttavia ci sono differenze.

    La pollinosi deve essere trattata, altrimenti potrebbero svilupparsi complicazioni. Il trattamento è complesso, con l'uso di medicine, rimedi popolari.

    Puoi scoprire le allergie stagionali nei bambini dal video:

    Vi chiediamo gentilmente di non auto-medicare. Iscriviti con un medico!

    Come trattare la pollinosi nei bambini - cosa fare al primo segno della malattia?

    La primavera è un tempo tanto atteso e bellissimo, quando tutto intorno si anima, gli alberi e le erbe cominciano a sbocciare e profumano di dolcezza. Qui ci sono solo una natura in rapida crescita che non piace a tutti, poiché è in questo momento che inizia l'esacerbazione della pollinosi nei bambini. La pollinosi è una reazione allergica alla fioritura e al polline delle piante, caratterizzata da lesioni del tratto respiratorio, delle mucose degli occhi, della pelle, del sistema nervoso, dell'apparato digerente e di altri organi interni.

    La pollinosi è estremamente comune, è diagnosticata nelle persone, indipendentemente dal sesso e dall'età, e il numero di pazienti nel mondo raddoppia ogni 10 anni, il che è un fattore estremamente preoccupante. La gente chiama questa malattia febbre da fieno, rinite stagionale e asma pollinico. Durante la stagione della fioritura, l'pollinosi colpisce fino al 20% della popolazione mondiale. I medici sono preoccupati di notare che l'allergia alla fioritura è significativamente "ringiovanita" e ora è diventata un problema serio.

    Se prima si riteneva che il raffreddore da fieno si sviluppasse solo nell'adolescenza, ora i sintomi della pollinosi si osservano più spesso nei bambini al di sotto dei 3 anni. I genitori dovrebbero prendere sul serio i primi segni dello sviluppo della febbre da fieno e curare la malattia nelle fasi iniziali, questo aiuterà a prevenire lo sviluppo di complicazioni e il passaggio di allergie alla forma cronica. Come aiutare il bambino a sopravvivere nella stagione primaverile-estiva, cosa fare se il bambino è allergico alle piante da fiore e quali sono i metodi di trattamento per il raffreddore da fieno, lo diremo in questo articolo.

    Cause di pollinosi

    Il principale colpevole nello sviluppo della febbre da fieno nei bambini è una ridotta immunità e malfunzionamento del sistema immunitario. Tra i provocatori che indeboliscono il sistema immunitario, i medici notano:

    • sollecitazioni
    • Alimentazione artificiale
    • Foci di infezione cronica e malattie precedenti
    • Trattamento a lungo termine con farmaci antibatterici
    • Cattiva situazione ambientale

    Inoltre, un fattore ereditario svolge un ruolo importante nello sviluppo dell'allergia alla fioritura. Se uno dei genitori soffre di reazioni allergiche, il rischio di pollinosi in un bambino è di circa il 30%, e nei casi in cui entrambi i genitori sono allergici, questa probabilità raddoppia.

    La predisposizione congenita alla febbre da fieno può essere stimolata da fattori concomitanti. Pertanto, un bambino di 1 anno di età può inizialmente avere un'allergia alimentare a un'alimentazione scorretta e nuovi prodotti introdotti nella dieta.

    Inoltre, a causa di una dieta squilibrata e l'uso di prodotti contenenti conservanti e colori artificiali (caramelle, bevande gassate, patatine), i bambini di età compresa tra 3-4 anni sviluppano non solo allergie alimentari a determinati alimenti, ma anche reazioni al polline e alla fioritura piante.

    Un totale di circa 60 piante diventano provocatori di pollinosi. Per la Russia centrale, ci sono tre picchi principali, quando la concentrazione di polline nell'aria raggiunge un massimo:

    • Primavera (aprile-maggio) È associata alla fioritura degli alberi. Il più grande pericolo è il polline di betulla, ontano, pioppo. Una reazione allergica in un bambino può verificarsi sulla fioritura di latifoglie (acero, pioppo tremolo, salice, frassino, quercia) e conifera (pino, abete rosso).
    • Estate (da fine maggio a metà agosto). Durante questo periodo fiorisce il tiglio e l'erba del prato: dente di leone, camomilla, ortica. Le colture di cereali iniziano ad emettere polline: segale, erba di grano, coda di topo, riccio, grano saraceno, festuca, bluegrass.
    • Autunno (da agosto a settembre). Le reazioni allergiche si verificano quando le infestanti fioriscono: quinoa, assenzio e ambrosia.

    Nelle regioni meridionali della Russia, la fioritura inizia prima rispetto alle regioni settentrionali del paese e le piante fioriscono più velocemente. Il polline delle piante impollinate dal vento spicca in grandi quantità ed è facilmente trasportato dal vento su lunghe distanze. Le sue dimensioni sono minime, penetra facilmente attraverso la mucosa degli occhi e del naso.

    È quasi impossibile nascondersi dal polline che si diffonde nell'aria e non è visibile ad occhio nudo, quindi è estremamente difficile guarire completamente dalla pollinosi, puoi solo stabilizzare le condizioni del bambino alleviando i sintomi e riducendo le manifestazioni della malattia. Come riconoscere la pollinosi nel tempo? Per non confondere i sintomi della febbre da fieno con le manifestazioni del raffreddore, devi sapere come si manifesta l'allergia al fiore nei bambini.

    Sintomi di pollinosi: come distinguere la febbre da fieno da un raffreddore?

    I sintomi di allergie nei bambini sono molto simili ai sintomi del raffreddore. Il bambino si lamenta di mal di testa, ha la tosse, starnuti, naso che cola. Ma allo stesso tempo, a differenza di ARD, la temperatura corporea non aumenta, non c'è debolezza caratteristica e dolori alle articolazioni, i linfonodi non aumentano e la gola non si arrossa.

    Molti genitori non sono in grado di distinguere i sintomi iniziali della pollinosi da un raffreddore e spesso, invece di andare da un medico, iniziano a curare il bambino con farmaci antivirali, il che aggrava la situazione e provoca la transizione della malattia allo stadio cronico.

    I sintomi caratteristici più comuni del raffreddore da fieno sono:

    • Rinite allergica
    • Congiuntivite allergica
    • Mancanza di respiro, mancanza di respiro
    • Tosse, respiro affannoso al petto
    • Mal di gola
    • Incontri di starnuti
    • Eruzioni cutanee
    • Attacchi soffocanti (nei casi più gravi)

    La rinite allergica si manifesta come un naso che cola costantemente, accompagnato da abbondante scarico acquoso, prurito e congestione nasale e starnuti. Spesso questi sintomi sono associati a una significativa riduzione di odore, rumore e dolore nelle orecchie.

    La congiuntivite allergica si manifesta con arrossamento degli occhi, edema palpebrale, battito di palpebre frequente, lacrimazione, sensazione di un oggetto estraneo negli occhi, prurito e bruciore. Il bambino è irritato dalla luce solare intensa, gli occhi prurito costantemente e il bambino può sfregarsi inconsciamente le mani, che è irto di introduzione di un'infezione secondaria e la comparsa di scarichi purulenti.

    A volte le manifestazioni di pollinosi assomigliano ai sintomi dell'asma bronchiale, quindi un'allergia in un bambino alla fioritura della betulla può essere espressa nella comparsa di mancanza di respiro, respiro sibilante, difficoltà respiratoria e attacchi di soffocamento. Le allergie sono spesso accompagnate da alterazioni infiammatorie della pelle, comparsa di eruzioni cutanee pruriginose, sviluppo di orticaria, angioedema o altre manifestazioni di dermatite stagionale.

    Quasi un terzo bambino contemporaneamente alla rinite allergica soffre di "asma di polline", in cui i seni (sinusite) sono coinvolti nel processo e si sviluppa l'otite. Nei casi gravi, la pollinosi nei bambini è accompagnata da stati di nevrosi caratterizzati da irritabilità, pianto, stanchezza, perdita di appetito e disturbi del sonno.

    Un'altra caratteristica della pollinosi è che i segni di allergia a fiorire nei bambini compaiono annualmente nello stesso momento, cioè sono diversi nella stagionalità associata al periodo di fioritura di alcune piante. Se le allergie si verificano su spore di funghi muffa, quindi i sintomi di pollinosi possono durare per la stagione calda e aumentare con elevata umidità. Ma di solito la febbre da fieno dura circa 4 settimane e scompare dopo che il fastidioso fattore è stato rimosso.

    Diagnosi di allergia alla fioritura nei bambini

    Esistono diversi metodi per riconoscere la presenza di una reazione allergica alla fioritura:

    • Esame del sangue immunologico
    • Emocromo completo
    • Test cutanei

    La diagnosi di pollinosi, oltre all'esame del bambino e alla raccolta dell'anamnesi, include esami di laboratorio del muco nasale, test allergologici e un esame del sangue per il contenuto di specifiche proteine ​​protettive del sistema immunitario (immunoglobuline di classe E).

    I test cutanei vengono effettuati come segue: nell'area dell'avambraccio fanno dei sottili graffi e si mettono sopra le goccioline di allergeni diversi. Dopo 20 minuti, lo specialista esamina il bambino, e se un gonfiore rigonfio appare nel sito di applicazione del campione, si considera che la reazione ad un allergene specifico sia positiva. Tale test cutaneo viene effettuato per bambini di età superiore ai 3 anni, ovvero un bambino di 2 anni necessita di un esame del sangue per diagnosticare la malattia.

    Un esame ematico immunologico è considerato il metodo diagnostico più accurato. Permette di determinare la presenza nel sangue dell'immunoglobulina E in relazione a ciascuno degli allergeni pollinici. Sfortunatamente, questa analisi è piuttosto costosa e non tutti i genitori possono pagarla. Ma se un bambino soffre di gravi reazioni allergiche non solo al polline, ma anche al cibo, i medici consigliano ai genitori di fare un'analisi, poiché solo questo metodo ti consentirà di determinare con precisione l'allergene.

    Un esame del sangue dettagliato può escludere una malattia infettiva, che è del 100% probabile che indichi la presenza di una reazione allergica che causa un'indisposizione caratteristica.

    Il bambino deve essere esaminato da un allergologo, un immunologo, solo uno specialista è in grado di fare una diagnosi corretta, selezionare un regime di trattamento e prescrivere farmaci antiallergici che faciliteranno il decorso della malattia e ridurranno sintomi spiacevoli.

    Trattamento contro la pollinosi

    Gli esperti consigliano ai genitori di non iniziare la malattia e di vedere un medico se vi sono segni specifici di allergia. Se ogni anno una congiuntivite o un naso che cola inizia in un bambino in una certa stagione, allora non dovresti portarlo ad un allergologo. Ci sono diversi trattamenti principali per la febbre da fieno:

    • Terapia farmacologica
    • Conduzione di immunoterapia specifica per allergeni

    L'immunoterapia è prescritta circa sei mesi prima dell'inizio della stagione di fioritura. La procedura è che dopo aver identificato l'allergene principale (ad esempio il polline di betulla), piccole dosi di preparati contenenti questo particolare allergene vengono iniettate nel corpo del bambino. Di conseguenza, il sistema immunitario si abitua gradualmente, diventa insensibile ai pollini e la stagione della fioritura è molto più facile. Questo metodo ricorda la vaccinazione per l'influenza. Il corso del trattamento comprende da 5 a 10 iniezioni, a seconda della gravità dell'allergia e delle condizioni del paziente.

    A volte l'allergene iniettato può causare i sintomi caratteristici: deterioramento, arrossamento della mucosa degli occhi, tosse, naso che cola. In questi casi, il medico riduce la dose del farmaco. L'immunoterapia specifica viene effettuata molto tempo prima della fioritura, altrimenti l'immunità non avrà il tempo di svilupparsi e l'effetto desiderato del trattamento non lo sarà.

    Tipicamente, tale terapia preventiva viene eseguita per 3-4 anni consecutivi, l'efficacia del metodo raggiunge il 95% e dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo. La terapia specifica per allergeni non può essere utilizzata se il bambino ha malattie renali, sistema nervoso, diabete. Esistono anche restrizioni sull'età, questo metodo di trattamento può essere prescritto ai bambini di età inferiore ai cinque anni.

    Terapia farmacologica

    L'essenza della terapia farmacologica è l'uso di farmaci antistaminici (antiallergici) che combattono efficacemente i sintomi della pollinosi, alleviare il prurito e l'infiammazione, prevenire le manifestazioni di congiuntivite e rinite. Per combattere le allergie più spesso prescritti antistaminici della 3a generazione, con un minimo di controindicazioni ed effetti collaterali:

    Questi farmaci rafforzano il sistema immunitario e facilitano rapidamente il decorso della malattia.

    Come mezzo per l'uso locale nei sintomi della rinite allergica, viene prescritto uno spray nasale (Allergodil, Histimed, Nazaval). Per la congiuntivite allergica, vengono prescritti colliri per ridurre lacrimazione, irritazione e gonfiore (Opticer, Hycrome).

    Se un bambino soffre di asma, uno specialista può scrivere inalatori di broncodilatatore. Come misura di supporto, i medici raccomandano la terapia vitaminica. I complessi vitaminico-minerali che contengono nella loro composizione le vitamine C, A, E, gruppo B, aiuteranno a rafforzare il sistema immunitario e ad aumentare le difese del corpo. Ricorda che un medico dovrebbe prescrivere farmaci, dosaggio e durata del trattamento, è inaccettabile intraprendere l'auto-medicazione!

    Popolarmente Sulle Allergie