L'allergia all'anestesia è un sottotipo di allergia ai farmaci, che viene indicata come vera allergia. A differenza del cibo, che può essere trattato con la dieta e l'allenamento del sistema immunitario e "troppo grande" nel tempo, un'allergia all'anestesia in odontoiatria e in altre aree della medicina dura per tutta la vita.

Un dentista che sta per introdurre un agente anestetico al paziente è interessato alla pressione sanguigna del paziente, alla presenza di gravidanza nelle donne e ad un'allergia all'anestesia. La decisione sull'uso dell'anestesia e la scelta del farmaco anestetico dipenderanno dalle risposte a queste domande. I preparati medicinali per l'anestesia sul mercato farmaceutico sono ampiamente rappresentati e, in linea di principio, è possibile tenere conto delle peculiarità di ogni visitatore della clinica dentistica.

Quanto è allergico all'anestesia in odontoiatria

Sulla parte della pelle si osservano eruzioni pruriginose e pruriginose. Antistaminici topici possono aiutare ad alleviare il rossore, irritazione e prurito. Ma anche una tale reazione all'anestesia in odontoiatria è considerata altamente indesiderabile.

Da parte degli occhi e degli organi respiratori, vi è gonfiore delle mucose, lacrimazione, separazione dal naso di umore acqueo, solletico e irritazione alla gola. Questa è una reazione più seria che può peggiorare significativamente le condizioni del paziente, compromettere la respirazione nasale e richiedere un intervento medico.

La più grave complicanza dell'introduzione dell'anestesia è lo shock anafilattico. Questa è l'inibizione del lavoro di tutti i sistemi del corpo, che è accompagnata da salti di pressione sanguigna, interruzioni nel lavoro del cuore, edema dei polmoni e dei bronchi con la probabilità di respiro indipendente di fermarsi. In questo caso, è necessario somministrare farmaci come adrenalina e prednisone. Spesso il paziente richiede il ricovero in ospedale, perché i farmaci di pronto soccorso alleviano solo le sue condizioni, ma non eliminano gli effetti negativi dello shock anafilattico.

Importante: è possibile lo sviluppo di angioedema in risposta all'introduzione di un farmaco anestetico.

Come identificare le allergie agli anestetici

L'allergia alla droga è pericolosa perché si sviluppa rapidamente e per prevederne l'inizio, lo sviluppo e le manifestazioni in ogni caso specifico sono impossibili. Soprattutto, chi soffre di allergie con altri tipi di allergie e pazienti i cui genitori soffrono di allergie sono inclini alle allergie ai farmaci. Tuttavia, la probabilità di una reazione individuale è elevata, anche tra coloro che non hanno precedentemente mostrato ipersensibilità a qualsiasi stimolo. Tuttavia, l'industria farmaceutica moderna offre una vasta gamma di farmaci per l'anestesia locale nella pratica di un dentista, perché è sempre possibile scegliere il farmaco più sicuro.

Importante: per proteggersi da possibili reazioni di ipersensibilità negative a preparazioni anestetiche, è consigliabile eseguire test allergologici per anestetici.

Rischi allergici

Sebbene l'allergia alla droga sia considerata vera, le reazioni allergiche sono molto comuni - crisi ipertensive, collassi, annebbiamenti e perdita di coscienza, collassi. Spesso preso per le manifestazioni di questa allergia. Allo stesso tempo, è poco diverso dalle manifestazioni della vera reazione allergica a farmaci precedentemente sensibilizzati. Ogni nuova introduzione dell'antigene nel corpo provoca un lavoro sempre più forte di anticorpi, a seguito della quale la reazione di ipersensibilità procede più difficile.

Come prendere i test di allergia anestetici

Il riferimento ad anestesia per anestesia può essere ottenuto da un medico presso una clinica locale - un allergologo o immunologo. Molto probabilmente, i test dovranno essere pagati. Le indicazioni per questi studi sono le seguenti:

  • Una precedente reazione all'anestesia locale durante il trattamento o l'estrazione dei denti,
  • C'è un'allergia ai farmaci a qualsiasi droga
  • Eruzioni cutanee di eziologia sconosciuta,
  • Costante congestione nasale, tosse in assenza di altri segni di malattie infettive,
  • Lacerazione, prurito alle orecchie,
  • Vertigini, nausea, disturbi digestivi senza segni di ipotensione, ipertensione, intossicazione alimentare.

Per ottenere un risultato sulla qualità della risposta del corpo ai farmaci, il medico può scegliere uno dei modi:

  • Introduzione sotto la pelle di un allergene purificato per iniezione,
  • L'introduzione del farmaco fatto con un ago sterile graffio sulla pelle,
  • Introduzione dell'allergene graffiando la pelle attraverso una goccia di allergene (una marcatura speciale sulla pelle, su cui il medico si focalizza quando analizza i risultati del test),
  • L'introduzione dell'allergene attraverso la tacca sull'avambraccio è piuttosto doloroso,
  • Fissaggio sull'applicazione del tessuto cutaneo impregnato con un allergene.

Quando non puoi sostenere i test allergologici?

  • Sullo sfondo di un aumento della temperatura corporea
  • Sullo sfondo delle malattie infettive,
  • In uno stato di gravidanza o nelle prime settimane dopo il parto / l'aborto,
  • Con esacerbazioni di malattie croniche.

La reazione di un organismo indebolito può essere imprevedibilmente forte, quindi questo risultato non può essere considerato affidabile e sarà necessario riprendere il campione.

Analisi delle allergie anestetiche

L'allergia all'anestesia può causare molti disagi durante ogni visita dal medico, oltre a creare rischi e rischi per la salute. Pertanto, se ci sono manifestazioni di allergia in generale, vale la pena partecipare agli esami del sangue per gli anestetici.

Quanto manifesto

Una reazione abbastanza comune, come un'allergia, può manifestarsi in modi diversi. La pelle allergica acquisisce rossore, eruzioni cutanee che causano prurito, danno disagio a una persona. Nei casi più gravi possono verificarsi gonfiore delle membrane mucose, scarico di umore acqueo dal naso e mal di gola. La condizione può peggiorare drammaticamente, e la respirazione diventa difficile.

La peggiore conseguenza è lo shock anafilattico. Questo stato del corpo è caratterizzato da pressione sanguigna irregolare, interruzioni nel lavoro del cuore, edema polmonare, ecc. In tali casi, è necessario immettere immediatamente farmaci come adrenalina, prednisone, con ricovero ospedaliero obbligatorio.

Metodi diagnostici

Considerare i metodi di test allergologici anestetici:

    • Test cutaneo Il metodo prevede l'applicazione di un piccolo graffio sul derma umano o un'iniezione. Lì verrà aggiunta una piccola quantità di allergene. Dopo un po 'di tempo, apparirà la reazione, la pelle potrebbe diventare rossa, il che indicherà la presenza di un'allergia al rimedio. Tale test viene effettuato per identificare la presenza di allergeni fungini, domestici e pollinici.
    • Prova la provocazione È necessario nel caso in cui un esame del sangue per l'allergia anestetica non ha dato il risultato corretto. Questo metodo prevede l'introduzione di una sostanza sotto la lingua / naso / bronchi. Lo svantaggio di questo test può essere una grave allergia. Questo è il motivo per cui viene effettuato solo negli ospedali, sotto la supervisione di allergologi esperti.
    • Test sublinguale Questa versione dello studio è applicata a farmaci sotto forma di compresse. Prendi un quarto di una sostanza simile, una soluzione per iniezione e metti tutto su un pezzo di zucchero. Una persona tiene un pezzo di pillole / zucchero sotto la lingua. Trascorsi quindici minuti, possono verificarsi sintomi allergici. Puoi vedere gonfiore, prurito e altre manifestazioni. Questo parlerà del risultato positivo dello studio.
    • Provocazione in alcune dosi. Questa opzione comporta la somministrazione sequenziale del farmaco, a partire da piccole dosi e da percorsi superficiali. Dopo 20 minuti di osservazione, il medico continua a iniettare la sostanza, aumentando gradualmente la sua quantità. Tale tecnica è adatta, ad esempio, per antibiotici beta-lattamici, anestesia locale.
    • Esame del sangue per anestetici. Questa opzione determinerà anche la suscettibilità alle allergie. È necessario passare un esame emocromocitometrico completo. Esiste anche un metodo immunoenzimatico, determinazione del livello di istamina, test di attivazione dei basofili.

In caso di rilevamento di allergia a una particolare sostanza, ciò si riflette necessariamente nella storia della malattia umana. Inoltre, questo farmaco non sarà usato nel trattamento.

Vale la pena notare che ogni medico ha incontrato forti reazioni del sistema immunitario umano in risposta ad un determinato stimolo almeno una volta. Il 5-10% delle persone ha allergie ai farmaci. L'aumento del numero di tali reazioni porta ad un aumento nell'uso di medicinali, nonché a varie questioni ambientali che violano l'immunità di una persona.

Controindicazioni

Non si deve testare la presenza di reazioni allergiche nei seguenti casi:

  • gravidanza
  • Durante l'allattamento
  • In passato, si praticava uno shock anafilattico
  • Una persona ha malattie croniche dei reni, cuore, fegato nella fase acuta
  • In malattie infettive e infiammatorie
  • Con grave diabete
  • Ci sono stati casi di allergia a questa sostanza in passato.
  • La presenza di varie malattie della pelle

Allergia all'anestesia, sintomi, cosa fare

Mal di denti e carie sono problemi per le persone di qualsiasi età, compresi i bambini. Ma non molti hanno fretta di vedere un dentista, e la ragione di questo non è solo la paura delle imminenti manipolazioni, ma anche la paura dell'anestesia.

Probabilmente, molte persone hanno sentito che durante l'introduzione degli antidolorifici, una persona può avere una reazione allergica grave, che è difficile da affrontare.

Non dovresti credere a tutte le storie dell'orrore sul pericolo dell'anestesia in odontoiatria, ma non dovresti assumere che un'allergia durante l'estrazione o il trattamento dei denti sia completamente esclusa.

L'ipersensibilità all'uso di anestetici è del tutto possibile, ma il suo sviluppo può essere evitato quando ci si rivolge a un medico qualificato.

Caratteristiche dell'uso dell'anestesia locale e generale in odontoiatria

L'anestesia (anestesia) in odontoiatria è divisa in locale e generale.

L'anestesia locale è intesa come l'introduzione di una preparazione speciale, sotto l'azione di cui la sensibilità dell'area di esposizione scompare quasi completamente.

L'uso di anestetici consente al medico di svolgere meglio il proprio lavoro, poiché il paziente siede tranquillamente su una sedia, non risponde alle manipolazioni nella cavità orale.

L'anestesia locale è richiesta:

  • Nel trattamento della carie profonda;
  • Quando si rimuove un dente o una polpa;
  • Quando si prepara la dentatura per protesi.

Spesso, gli antidolorifici sono prescritti nel trattamento della carie dentale nei bambini.

L'anestesia locale è divisa in diversi tipi, è:

  • Applicazione, cioè spray sulla gengiva con componente anestetico;
  • infiltrazione;
  • fili;
  • intraossea;
  • Stem.

Il tipo di anestesia locale viene selezionato in base alla tecnica di trattamento che verrà utilizzata nella cavità orale.

Gli anestetici locali agiscono temporaneamente, di solito da pochi minuti a un'ora. Dopo questo periodo, i componenti analgesici iniziano a degradarsi gradualmente e la sensibilità viene ripristinata.

L'anestesia generale in odontoiatria rispetto all'anestesia locale viene utilizzata molto meno frequentemente.

Di solito è prescritto per le lesioni della regione maxillo-facciale, la rimozione di una cisti dai seni mascellari o, se necessario, la rimozione di diversi denti complessi in una volta.

Preparati utilizzati in anestesia locale e in anestesia generale

Una dozzina di anni fa, i farmaci anestetici più comuni in odontoiatria erano Lidocaina e Novocaina, ed era sulla loro somministrazione che le reazioni allergiche si sviluppavano più spesso.

L'allergia alla lidocaina è dovuta alla composizione multicomponente di questo farmaco e l'intolleranza alla novocaina nella maggior parte dei casi si verifica a causa della presenza di un conservante chiamato metilparaben in questo medicinale.

Nelle moderne cliniche dentistiche, Lidocaina e Novocaina non vengono praticamente utilizzate.

La lidocaina può essere utilizzata come spray per l'anestesia superficiale prima dell'iniezione.

I farmaci più popolari per l'anestesia locale attualmente sono:

  • ultrakain;
  • articaina;
  • Ubistezin;
  • mepivacaina;
  • Skandonest;
  • Septonest.

Gli anestetici elencati per forza di anestesia superano Novocain di 5-6 volte, Lidocaina quasi due volte.

Oltre al principio attivo principale, gli antidolorifici moderni per procedure dentali contengono adrenalina o adrenalina.

Questi componenti restringono i vasi nel sito della loro introduzione e riducono quindi l'eliminazione della componente anestetica, che a sua volta si allunga e aumenta la forza dell'anestesia locale.

Tali farmaci vengono immediatamente forniti in capsule speciali, si tratta di fiale particolari poste nel corpo di una siringa di metallo.

La siringa stessa è dotata dell'ago più sottile e quindi l'iniezione di farmaci nella gengiva rimane quasi inosservata dal paziente.

L'anestesia generale in ambulatorio ambulatoriale per i pazienti è prescritta rigorosamente secondo le indicazioni. L'anestesista dovrebbe parlare con il paziente prima della procedura, scoprire le sue malattie e valutare lo stato di salute.

L'anestesia generale è divisa in inalazione e non inalazione:

  • Sotto inalazione l'anestesia si riferisce all'uso di protossido di azoto con ossigeno, alotano e anche un certo numero di sostanze attraverso una maschera. Questo metodo di anestesia è usato raramente, in quanto vi è il pericolo che il dentista stesso possa inalare farmaci volatili. L'uso di una maschera rende anche difficile il lavoro di un medico.
  • Per anestesia non inalatoria si intende l'introduzione di anestetici attraverso una vena. Possono essere farmaci come sodio tiopentale, esenale, ketamina, sombrevina, propofol. Questi anestetici agiscono brevemente - da tre a 30 minuti.

L'anestesia generale, utilizzata dai dentisti, non influisce negativamente sulla salute e pertanto può essere utilizzata abbastanza spesso.

Ma affinché non ci siano reazioni negative, il medico deve prima selezionare il dosaggio corretto in base all'età e alla presenza di malattie concomitanti.

Reazioni allergiche possibili con anestesia locale

L'allergia agli anestetici in odontoiatria si sviluppa molto raramente con l'uso di farmaci moderni.

E soprattutto le reazioni allergiche sono caratterizzate da forme lievi, gravi di ipersensibilità, che richiedono un trattamento di emergenza, sono considerati casi eccezionali.

L'allergia all'anestesia può manifestarsi:

  • Sintomi della pelle - arrossamento delle singole parti del corpo, eruzioni cutanee, desquamazione, prurito. Di solito, questi sintomi compaiono entro pochi minuti dopo l'iniezione.
  • Edema localizzato in faccia. L'aumento del gonfiore delle labbra, delle mucose della bocca e delle vie respiratorie può portare al soffocamento. Pertanto, quando si fissano tali segni, è necessario introdurre un numero di farmaci.
  • Debolezza, dolore al petto, formicolio al viso. Tali cambiamenti nella salute sono precursori di shock anafilattico, il loro aspetto deve essere riferito al medico.

La probabilità di una reazione allergica è aumentata nelle persone che hanno già un'anamnesi allergica gravata. Se si è allergici ai farmaci, il paziente deve informare il proprio dentista prima di iniziare il trattamento.

Alcune persone hanno una maggiore sensibilità ai conservanti nell'anestetico. Pertanto, con l'introduzione della soluzione appare tachicardia, aumenta la sudorazione, c'è la febbre, ci possono essere vertigini e debolezza.

Ma questo non si applica alle reazioni allergiche e, di regola, questi sintomi scompaiono da soli in pochi minuti.

Cause di allergie anestetiche in odontoiatria

L'allergia si verifica a causa di una maggiore sensibilità del sistema immunitario ai componenti del farmaco.

I fattori che contribuiscono alla malattia possono provocare una reazione simile dell'organismo, questi sono:

  • ereditarietà;
  • Tendenza a tutti i tipi di reazioni allergiche;
  • Scelta sbagliata di anestetico;
  • Dose in eccesso del farmaco durante la sua introduzione.

Sulla base delle cause di una reazione allergica agli antidolorifici, si può affermare che la patologia si sviluppa spesso a causa della disattenzione del dentista verso i suoi pazienti.

Dose erroneamente selezionata, anamnesi incompleta, mancanza di analisi e dati delle procedure diagnostiche aumentano ripetutamente il rischio di sviluppare allergie nella poltrona del dentista.

A volte non è la componente anestetica stessa a essere la causa della comparsa di una reazione allergica, ma le sostanze che costituiscono l'anestetico come componenti aggiuntivi. E più spesso sono conservanti.

Aumenta la probabilità di una reazione specifica dell'organismo e se viene utilizzato un farmaco con una composizione multicomponente.

Test allergologici per l'anestesia

Se, in riferimento a un dentista, si manifestano ripetutamente sintomi caratteristici delle reazioni allergiche, è necessario contattare un allergologo.

Il medico prescriverà esami del sangue per determinare il livello di immunoglobuline ed eosinofili. I test cutanei determineranno il tipo specifico di allergene.

Immediatamente prima dell'introduzione dell'anestesia nello studio dentistico in alcuni casi dovrebbero essere effettuati test.

La loro attuazione è particolarmente necessaria per quei pazienti che hanno già avuto reazioni allergiche agli antidolorifici o che esistono malattie associate ad allergie.

Quando si eseguono i test, la dose minima del farmaco per l'anestesia locale viene iniettata per via sottocutanea e in pochi minuti vengono valutati tutti i cambiamenti.

Se non ci sono segni cutanei e generali di un'allergia, significa che questo medicinale può essere usato in sicurezza.

Trattamento della malattia

Le allergie anestetiche sono trattate secondo gli stessi schemi standard delle altre reazioni allergiche. Ma poiché nella maggior parte dei casi una tale patologia si sviluppa rapidamente, il primo soccorso nei casi gravi risulta essere un dentista.

In caso di cambiamenti della pelle e gonfiore per via intramuscolare, è necessario somministrare difenidramina, suprastin o pipolfen.

Per i sintomi che indicano lo sviluppo di shock anafilattico, è urgentemente necessario iniettare 1 ml di Adrenalina e, se necessario, collegare un dispositivo di respirazione artificiale. In futuro, agisci sulla situazione.

Se la pressione sanguigna scende, allora è necessario mettere il prednisolone, con il peggioramento dell'attività cardiaca utilizzare Cordiamin.

Di solito queste misure sono sufficienti per interrompere la reazione allergica e ripristinare il lavoro di tutti i sistemi del corpo. Ma se i sintomi non vengono fermati, il paziente deve urgentemente essere ricoverato in ospedale - nell'unità di terapia intensiva.

Fortunatamente, le reazioni gravi all'anestetico sono estremamente rare, ed è possibile prevenirne l'insorgenza prendendo anamnesi e un'attenta attenzione alla scelta della dose e del farmaco stesso per l'anestesia.

Nel caso in cui eruzioni cutanee e prurito della pelle sul corpo, così come gonfiore sul viso, persistano anche dopo una visita dal dentista, gli antistaminici dovrebbero essere presi per un po '.

Questo può essere Claritin, Tsetrin, Zyrtec, sono ubriachi per 5-7 giorni.

Gli enterosorbenti aiutano ad accelerare la rimozione delle tossine dal corpo - carbone attivo, Polysorb.

Metodi tradizionali di cura della malattia

Ulteriori metodi di trattamento delle allergie anestetiche consolidate sono metodi tradizionali per affrontare la malattia. Il primo passo è rafforzare il sistema immunitario.

Le tecniche di massaggio e gli esercizi di respirazione - i metodi di trattamento utilizzati nell'asma bronchiale - aiutano perfettamente in questo.

Un buon effetto dà indurimento, sport, nuoto, ciclismo.

La nutrizione si riflette anche nello stato di immunità, più una persona mangia cibi naturali e fortificati, maggiore sarà la resistenza del corpo.

Nel trattamento delle allergie anestetiche, vengono usate le fitopreparati:

  • Dushitsu, radice di liquirizia, calamo e erba di San Giovanni sono mescolati in quantità uguali. Due cucchiaini della collezione preparata vengono versati con un bicchiere di acqua bollita, riscaldato sul fuoco, raffreddato e filtrato. Bevi un quarto di tazza fino a tre volte al giorno. Puoi bere questo tè per un mese, poi fare una pausa per due o tre settimane e continuare il corso per un altro mese.
  • Radice di liquirizia, immortelle, calendula e bardana vengono mescolati e usati come nella prima ricetta. Il trattamento con questi due tè alle erbe può essere alternato.

Con eruzione persistente sulla pelle è utile il bagno con l'aggiunta di decotto concentrato di camomilla, successione, elecampane. Puoi usarlo tutti i giorni fino alla completa pulizia della pelle.

L'allergia all'anestesia in odontoiatria è estremamente rara. Ma questo non significa che sia necessario trascurare le regole per l'uso sicuro di questi fondi.

Affidarsi al trattamento dei denti vale solo per quei dentisti che raccolgono attentamente la storia e possono spiegare tutte le caratteristiche degli anestetici che usano.

Metodi per diagnosticare l'allergia all'anestesia in odontoiatria, trattamento dentale per un'allergia anestetica

Spesso in ufficio dal dentista puoi sentire la domanda: il paziente soffre di allergie all'anestesia? La ragione sta nelle caratteristiche individuali dell'organismo. Ciò complica enormemente il processo di trattamento dentale. Gli allergeni si annidano nella composizione di anestetici e spesso causano una reazione indesiderabile.

Cause della reazione

L'allergia all'anestesia in odontoiatria si verifica quando l'ipersensibilità ai componenti nella composizione dei farmaci. Ci sono anestetici locali e generali. Ognuno di loro può causare una reazione aggressiva del corpo.

Caratteristiche dell'uso di droghe

L'anestesia locale viene effettuata utilizzando preparazioni speciali. Quando agiscono, la sensibilità di una determinata area scompare completamente. Questo aiuta il medico a eseguire tranquillamente varie procedure che causano forti dolori.

I farmaci antidolorifici generali sono usati raramente. Ciò richiede lesioni gravi e danni alla mascella. Pertanto, il medico usa raramente tali anestetici.

Anestesia locale

L'anestesia locale viene utilizzata in questi casi:

  • carie;
  • estrazione del dente;
  • preparazione dei denti per protesi.

Questa terapia viene utilizzata per trattare i denti e la carie nei bambini di età diverse.

Anestesia generale

Il dentista lo usa in tali patologie:

  • lesioni al viso e alla mascella;
  • rimozione delle cisti dai seni mascellari;
  • rimuovere più denti.

La durata di questa anestesia è più lunga di quella locale.

Tipi di anestetici

L'anestesia locale è suddivisa nei seguenti tipi:

  • spray, per spruzzare la medicina del dolore sulle gengive;
  • infiltrazione;
  • fili;
  • intraossea;

L'anestesia generale viene eseguita come un'iniezione.

Cause della reazione

Tali fattori possono causare intolleranza all'anestesia:

  1. Predisposizione genetica.
  2. Propensione alla reazione.
  3. Anestetico selezionato in modo errato.
  4. Overdose del farmaco.

Spesso nello studio dentistico, c'è una reazione all'anestesia, dovuta alla disattenzione del medico. Questo è nel dosaggio sbagliato. La mancanza di analisi, diagnosi, tenendo conto della storia, provoca una reazione indesiderabile.

Inoltre, la droga stessa può essere la causa. I conservanti e altri componenti nella sua composizione sono allergenici. Il rischio aumenta se usi un farmaco con una composizione multicomponente.

Sintomi di allergia

Questa patologia può manifestare sintomi di varia complessità. Non di rado ci sono segni severi. I principali sono:

  • arrossamento della pelle;
  • eruzione cutanea, prurito, orticaria;
  • gonfiore del viso, mucose delle prime vie respiratorie;
  • la debolezza;
  • vertigini;
  • nausea;
  • mal di testa;
  • sonnolenza.

Esiste il rischio di angioedema e shock anafilattico. Presentano una minaccia alla vita e richiedono cure mediche immediate. L'allergene può essere qualsiasi componente.

È importante! Dopo l'introduzione dell'anestesia, si osservano solitamente sintomi di difficoltà facile. Fondamentalmente passano indipendentemente, senza complicazioni.

Segni di reazione con anestesia locale

Sulle droghe moderne, questa reazione è molto rara. Inoltre non ci sono spesso complicazioni serie. I sintomi allergici in questo caso sono caratterizzati da tali manifestazioni:

Anche le allergie "trascurate" possono essere curate a casa. Basta non dimenticare di bere una volta al giorno.

  1. Sulla parte della pelle - arrossamento, eruzione cutanea, desquamazione, prurito.
  2. Gonfiore sul viso - inizia sulle labbra, poi sulle mucose.
  3. Debolezza.

Spesso si verifica nelle allergie, che soffrono di reazioni ai farmaci.

Sintomi di allergia per l'anestesia generale

In anestesia generale, il paziente può manifestare i seguenti sintomi:

  • tachicardia;
  • sudorazione eccessiva;
  • nausea;
  • vertigini;
  • orticaria.

In questo caso aumenta il rischio di sviluppare angioedema e shock anafilattico.

Come sapere se c'è un'allergia all'anestesia?

Per scoprire esattamente cosa causa allergie, spendere diversi metodi di diagnosi. Test cutanei e test di laboratorio aiuteranno a chiarire questo aspetto. Determina i migliori test provocatori. Sarà utile sapere per coloro che sono interessati a come scoprire se c'è un'allergia all'anestesia.

Un allergene sospetto viene applicato sulla pelle del paziente. Dopo un breve periodo, il medico valuta il risultato. Se la pelle diventa rossa, allora conferma la presenza di una reazione aggressiva del corpo a un determinato farmaco.

In questo caso sono necessari anche test di laboratorio. Alle persone allergiche viene prescritto un esame del sangue generale e uno immunofermentale. Quest'ultimo aiuta a determinare la presenza di anticorpi nel sangue verso determinati antigeni.

Come trattare la malattia?

Il trattamento è standard. Tutto dipende dal grado di complessità di ciascun sintomo. Dalle manifestazioni sulla pelle e l'edema, iniettato per via intramuscolare Dimedrol, Suprastin.

Se si presentano sintomi di shock anafilattico, al paziente viene somministrata un'iniezione con adrenalina e viene chiamata un'ambulanza. Fondamentalmente, questo è sufficiente per rimuovere i segni di patologia e anticipare il loro grave sviluppo.

Le complicazioni non si verificano spesso con un trattamento tempestivo. Se studi attentamente la storia del paziente ed esegui i test necessari prima di intorpidire, il rischio di allergie diminuirà.

Oltre ai farmaci antistaminici, dovresti assumere gli assorbenti. Contribuiscono alla rapida rimozione dell'allergene dal corpo. Aiuta efficacemente in questi casi, carbone attivo e Polysorb.

Pronto soccorso per reazioni gravi

Il primo soccorso per i segni severi ha un dentista. Fa un'iniezione con adrenalina e dovrebbe chiamare un'ambulanza. Il paziente viene portato in clinica per fornire terapia farmacologica ed eliminare le complicanze. In questo caso, viene trattato non solo con antistaminici, ma anche con farmaci per sostenere la salute generale.

Sollievo dai sintomi da lievi a moderati

Molti non sanno come trattare i denti se si è allergici all'anestesia. Per non avere segni di allergia, dovresti migliorare il sistema immunitario. Puoi scoprire quali sono le cause delle reazioni prima di trattare un dente.

Se è impossibile fare a meno dell'anestesia, viene eseguita una certa terapia. La linea di fondo è che al paziente viene somministrata una dose minima di farmaco nel tempo. Determina in che cosa è nascosto lo stimolo e aumenta gradualmente la quantità della sua introduzione. Dopodiché, l'intolleranza all'allergene non si manifesta praticamente.

Metodi tradizionali di trattamento

Curare questa patologia con i rimedi popolari è difficile. Aiutano a ridurre le sue manifestazioni e migliorare il benessere del paziente. Sono usati con estrema cautela. Di solito aiuta a pugnalare, massaggiare, esercizi di respirazione.

Una corretta respirazione aiuta gli asmatici. Le erbe consigliano l'uso solo se non ci sono controindicazioni. C'è un grosso rischio che aumenteranno la manifestazione di una reazione allergica. Affinché i pazienti possano trattare una tale patologia con la medicina tradizionale, deve essere disponibile l'autorizzazione del medico curante.

Come trattare i denti se allergici all'anestetico?

Ogni dentista dovrebbe saperlo. Prima di anestetizzare, dovrebbe controllare il paziente per le allergie. Tipicamente, la reazione si manifesta su un componente specifico e non sui farmaci in generale.

Se un anestetico non si adattava, allora può essere sostituito da un altro. Efficace e sicuro sono i seguenti analoghi:

  • Lidocaina con un vasocostrittore;
  • mepivacaina;
  • Artikan.

Un certo farmaco può essere utilizzato per chi soffre di allergie, donne in gravidanza e in allattamento. I bambini sono stati trattati con tali farmaci. Se il bambino arriva dal dentista per la prima volta, deve essere diagnosticato con allergie.

Prevenzione delle malattie

Il trattamento dentistico dovrebbe essere affrontato in modo responsabile e serio. Dovresti scegliere cliniche odontoiatriche di alta qualità, in cui lavorano veri professionisti. Come nella maggior parte dei casi, la reazione agli anestetici dipende dal medico. Questo è un consiglio di massima prevenzione.

Per un trattamento efficace delle allergie, i nostri lettori utilizzano con successo una nuova medicina per l'allergia efficace. Include una formula brevettata unica che è estremamente efficace nel trattamento delle malattie allergiche. Questo è uno dei mezzi più riusciti fino ad oggi.

Il problema dentale può a volte essere risolto solo con l'uso di una terapia complessa. Pertanto, l'odontoiatria è farmaci ampiamente utilizzati con un forte effetto analgesico. Spesso la patologia si sviluppa nei bambini. Se c'è una tendenza a tali patologie o una reazione ai farmaci, dovresti dirlo al medico. Prenderà una droga sicura. Chi soffre di allergie dovrebbe sempre aumentare e rafforzare il sistema immunitario. Ciò ridurrà il rischio di sviluppare nuove patologie.

Analisi di intolleranza anestetica (studio di intolleranza anestetica)

Gli anestetici locali sono, senza alcun dubbio, i farmaci più sicuri ed efficaci in tutte le aree della medicina legate alla prevenzione del dolore durante le procedure mediche.

Nell'odontoiatria moderna, gli anestetici locali sono usati ovunque e in grandi volumi. In gran parte a causa di una buona anestesia, il dentista ha avuto libero corso. Avendo a disposizione tutta la varietà di materiali e strumenti moderni, in possesso delle capacità di lavorare con loro e di aver rifiutato i compromessi forzati legati al dolore, il dentista può fornire una qualità di trattamento.

La base delle allergie ai farmaci sono specifici meccanismi immunologici che determinano l'ipersensibilità al farmaco. Il più delle volte, l'allergia ai farmaci si verifica dopo una precedente sensibilizzazione. Pertanto, le reazioni allergiche di solito non si verificano con il primo utilizzo del farmaco, ma possono verificarsi con l'uso a lungo termine. Alcuni individui possono sviluppare un'allergia a tutti i farmaci della stessa classe o di una classe simile, ovvero la cosiddetta sensibilità incrociata ai determinanti antigenici comuni.

Le allergie ai farmaci anestetici locali si manifestano spesso come immediate (che vanno da pochi secondi a 1 ora dopo la somministrazione del farmaco) o reazioni accelerate - che si sviluppano entro 1-72 ore dalla somministrazione del farmaco.

Le reazioni di ipersensibilità immediata comprendono shock anafilattico, asma bronchiale allergico, angioedema e angioedema. Le reazioni accelerate sono alla base dello sviluppo di orticaria, febbre da farmaci, laringismo e ipotensione. Questi tipi di reazioni sono dovute alla presenza nel corpo del paziente di anticorpi di risposta immediata - immunoglobulina E (Ig E).

Gli anestetici locali comprendono 2 gruppi chimici: esteri dell'acido benzoico (anestetici di tipo estere) e contenenti ammide. Gli anestetici locali contenenti esteri includono novocaina, tetracain, benzocaina, bencaina, oxetacaina. Gli anestetici locali di tipo ammidico includono lidocaina, bupivacaina, dibucaina, trimecai, articaina, septanest, ubystezin, mepivacaina, briloain, scandanest.

Recentemente, vere reazioni allergiche nella forma di sviluppo di shock anafilattico per l'introduzione di anestetici locali di tipo Ester (Novocain e altri) sono state spesso avviate Fino a poco tempo fa, si riteneva che con intolleranza agli anestetici locali di tipo Ester, farmaci di tipo Amide (ad esempio, lidocaina ). Tuttavia, ci sono segnalazioni sulla possibilità di sviluppare reazioni anafilattiche alla lidocaina in caso di intolleranza alla novocaina.

Per escludere pericolose reazioni allergiche ai mezzi di anestesia locale, il laboratorio KDL propone la determinazione di IgE agli anestetici locali. Questo studio è particolarmente indicato per i pazienti con manifestazioni di allergie esistenti e aiuta a prevenire gli effetti indesiderati dell'anestesia in odontoiatria.

AV Murzich, M.A. Golubev, A.D. Kruchinin
Centro di ricerca statale per la medicina preventiva del Ministero della salute della Federazione russa,
Centro russo per il monitoraggio e il controllo di laboratorio del ministero russo delle emergenze
È possibile ordinare un'analisi dell'intolleranza agli anestetici (uno studio sull'intolleranza agli anestetici) contattando il nostro ufficio sui suddetti telefoni.

Anestesista risponde alle tue domande - Parte 3 - Pagina 2

Domanda: Ciao! Ho l'epilessia da quando avevo 7 anni. Ora ho 38 anni. Gli ultimi 10 anni ci sono attacchi, ma senza perdita di coscienza. Non esco per la strada per più di 3 anni, diventa immediatamente cattivo. E il mio problema è che la gomma sotto i denti è terribilmente dolorante, il dolore infernale (((Analgesici, i risciacqui non aiutano. Non vado dal dottore a causa della mia salute, e ho paura dell'anestesia.La novocaina e la lidocaina non sopportano, ottengo molto male Che tipo di anestesia è ora più benigna?

Risposta: buon pomeriggio. Prima di tutto, è necessario affrontare l'intolleranza alla lidocaina e alla novocaina. Il fatto è che sotto la parola "intolleranza" si possono nascondere vari stati: una reazione emotiva, una reazione causata dall'ingestione di questi farmaci nel sangue e, infine, una reazione allergica. È necessario capire, poiché il tipo più benigno di anestesia è l'anestesia locale. Pertanto, viene mostrata la consulenza di un allergologo con test di esecuzione sulla propria compatibilità individuale con anestetici locali. Se i campioni sono negativi, il trattamento dentale pianificato è fatto meglio in anestesia locale. Altrimenti, sarà necessario avere l'anestesia.

Qual è l'opzione più benigna per l'anestesia generale per il trattamento dentale? Questa è un'anestesia generale con una maschera laringea, in cui anestetici quali anfetanolo o isoflurano vengono usati come anestetici per il propofol o per l'inalazione come il sevoflurano o l'isoflurano.

Quando si trattano i denti sotto anestesia, un punto molto importante è la scelta di una clinica dentistica. Il personale deve essere competente e competente (in particolare un anestesista) e la clinica stessa deve disporre di tutte le attrezzature necessarie per l'anestesia.

Circa la malattia concomitante esistente. L'epilessia non è una controindicazione all'anestesia locale o generale. Inoltre, la maggior parte dei farmaci per l'anestesia ha un effetto anti-epilettico, quindi non preoccuparti, tutto dovrebbe andare bene.

Vi auguro un'anestesia sicura e una pronta guarigione!

Domanda: Mio marito ha ricevuto un'anestesia (il più settimo con l'adrenalina) dal dentista. Perdita di coscienza entro 30 minuti, con un dolore a metà è venuto a se stesso. Abbiamo eseguito un esame del sangue per anestetici (tutte le reazioni positive). Cosa fare Come trattare i denti e come vivere? Grazie in anticipo per la risposta.

Risposta: buon pomeriggio. Se sotto l'esame del sangue intendevi uno studio di laboratorio sulla compatibilità allergologica, allora qui la situazione è la seguente. Sono più che sicuro che l'analisi sia stata eseguita non con tutti gli anestetici locali disponibili in Russia. Ciò significa che esiste la possibilità che alcuni anestetici locali possano essere tranquillamente utilizzati durante l'anestesia locale per tuo marito, è sufficiente eseguire test allergici con tutti i rappresentanti del gruppo anestetico locale (novocaina, lidocaina, ultracain, mepivacaina, bupivacaina, naropina). Se i test sono normali, allora sarà possibile l'anestesia locale. Altrimenti, il trattamento dentale dovrebbe essere eseguito in anestesia generale. L'allergia agli anestetici locali è un fenomeno abbastanza comune, ei pazienti che hanno una tale allergia sono trattati in anestesia. Naturalmente, questa opzione di trattamento è più complicata rispetto all'anestesia locale, tuttavia, sfortunatamente, nient'altro è stato ancora inventato. Se il volume del lavoro dentale non è grande, allora il trattamento può essere effettuato senza alcuna anestesia. In questo caso, prima di recarsi dal dentista per alleviare il dolore, è necessario assumere un forte antidolorifico.

La cosa più importante è che tuo marito è rimasto sano e vivo, perché l'allergia che si è verificata potrebbe portare a un risultato diverso. Quindi non disperare, la situazione è certamente spiacevole, ma questa non è la cosa peggiore che potrebbe accadere. Ti auguro tutto il meglio!

Domanda: Buon pomeriggio, grazie per la risposta, si prega di sviluppare le mie preoccupazioni sull'utilizzo di adrenalina insieme a lidocaina. Dall'esperienza del trattamento dentale so di avere una forte reazione all'adrenalina (non allergica) - la tachicardia (il polso supera i 120 battiti al minuto), la sensazione di mancanza d'aria, pesantezza al petto (come se i mattoni fossero ammucchiati sul petto), non ha perso conoscenza, ma sperimentato un vero senso di nausea. Spiegare, per favore, non è un pericolo per la salute? Se c'è più panico (psicosomatica), allora è possibile che con sedazione superficiale simultanea mi limito a calmare e sistemare tutto, e inoltre, l'azione, per esempio, il dormicum, neutralizzerà gli effetti collaterali sull'adrenalina. E anche, per favore, se prima non ci fosse una reazione indesiderata alla lidocaina in piccole dosi, è possibile essere sicuri che quando si usano dosi elevate di lidocaina (con blefaroplastica) non ci sarà alcuna reazione. È sempre bello essere scortese e ultracainista per le donne incinte in odontoiatria, ho nuotato dalla novocaina, ho quasi perso conoscenza. Grazie, dottore!

Risposta: buon pomeriggio. La reazione all'adrenalina si verifica sia quando viene accidentalmente somministrata per via intravascolare, sia in caso di un eccesso accidentale della dose massima raccomandata. La crisi più comune per la somministrazione di adrenalina viene risolta in modo indipendente e non vengono lasciati effetti sulla salute, ma in alcuni casi può portare a gravi complicazioni, principalmente a carico del sistema cardiovascolare: aritmie, edema polmonare, crisi ipertensive, infarto, ictus. Pertanto, la risposta alla somministrazione di adrenalina per la salute non è sicura.

Il Dormicum ha un effetto calmante pronunciato. Se la tua reazione alla somministrazione di anestetico locale contenente adrenilina è stata causata proprio da un attacco di panico, allora il dormicum dovrebbe risolvere completamente questo problema. Per quanto riguarda la "reazione ad adrenalina", poi no, il dormicum adrenalina, purtroppo, non neutralizza. La cosa principale nella prevenzione della "reazione ad adrenalina" - semplicemente non usare questo farmaco. E lui, in generale, con l'operazione pianificata per te, non è particolarmente necessario. L'adrenalina con anestesia locale viene utilizzata principalmente con un solo scopo: aumentare la durata dell'anestesia. L'effetto analgesico della lidocaina con anestesia locale dura almeno un'ora, quindi non vi è razionalità nell'uso aggiuntivo di adrenalina durante la blefaroplastica, dato che la durata di questa operazione è di circa un'ora.

L'assenza di una reazione allergica ad un anestetico locale in passato non garantirà mai la comparsa di allergie in futuro, quindi non si può dare una garanzia del 100% che l'allergia non si sviluppi. Allo stesso tempo, come ho scritto qui sotto, non è necessario condurre un test allergico. La probabilità di sviluppare un'allergia quando si ri-incontra un allergene non dipende molto dalla quantità di allergene (il volume della soluzione anestetica locale), il fatto di tale incontro è importante. Pertanto, il rischio di allergie sarà circa lo stesso, che quando si utilizzano 2 ml di lidocaina, che quando si utilizza 20 ml di questo farmaco.

Ancora una volta vorrei sottolineare che il benessere dell'anestesia dipenderà interamente dal vostro anestesista - se può essere un passo avanti rispetto a una situazione critica, e se si verifica, prendere tutte le misure di salvataggio necessarie e non solo fare tutto in modo tempestivo, ma è la cosa più importante correttamente. Vi auguro successo!

Domanda: Buon pomeriggio, grazie molte per le raccomandazioni sull'anestesia per la blefaroplastica. Io stesso tendo all'anestesia locale (lidocaina + adrenalina) con sedazione superficiale. Ho bisogno di testare la lidocaina, ho esperienza nell'applicarlo - l'anestesia delle applicazioni in odontoiatria, come parte di milgamma II, emla crema in cosmetologia. Tutto andava bene, ma è una dose scarsa. Quando la dose di blefaroplastica di lidocaina sarà molto più alta, come proteggersi in anticipo? Eppure - quale farmaco è ottimale per la sedazione superficiale (benzodiazepine o altri)? Grazie mille.

Risposta: buona sera In termini di probabilità di sviluppare complicazioni, una combinazione di anestesia locale con sedazione superficiale sarà davvero la scelta migliore. Non c'è motivo di condurre un test allergico con lidocaina, un'indicazione per un tale test è la presenza di una reazione allergica agli anestetici locali in passato e, francamente, il contenuto informativo di questo test non è al 100%. La migliore assicurazione contro eventuali rischi anestetici sarà l'anestesia da parte di un anestesista esperto. Dovrebbe essere chiaro che è l'anestesista a essere il principale garante del decorso sicuro dell'operazione e dell'anestesia (per ulteriori informazioni, consultare l'articolo sulla buona anestesia). Pertanto, sarà saggio focalizzare tutta la tua attenzione su questa sfumatura. Se c'è una scelta, allora è meglio usare midazolam (dormicum) - una nuova generazione di benzodiazepine, che ha un effetto molto lieve. Tutto il meglio per te!

Domanda: buon pomeriggio. Dimmi, per favore, posso, senza conseguenze per il futuro bambino, rimanere incinta dopo un'anestesia generale prolungata? O qualche volta hai bisogno di aspettare?

Risposta: ciao Non c'è una risposta definitiva alla domanda che hai posto, dal momento che non c'è stato un singolo studio su questo argomento nel mondo. La mia opinione personale è presentata nell'articolo "Gravidanza dopo l'anestesia". Questo articolo non ha una base scientifica e non è un "ultimo ricorso", ma la sua conclusione è stata basata su un'ondata di conclusioni logiche. Dopo tutto, la gravidanza è una fase molto seria nella vita di ogni donna, che richiede la massima attenzione a se stessa. Nel pianificare una gravidanza, è meglio essere al sicuro una volta di più che fare qualsiasi passo avventato. Pertanto, sarà meglio aspettare un po ', pianificando una gravidanza pochi mesi dopo l'anestesia.

Domanda: c'era un taglio cesareo. Ha fatto l'anestesia epidurale 3 volte. Toccato il nervo, l'anestesia non ha funzionato, mettere più anestesia nella vena. Il 3 ° giorno iniziò la complicanza - forti mal di testa. Hanno detto che il liquido del midollo spinale esce. Fatto un "sigillo" - sangue da una vena è stato versato nella colonna vertebrale. Il mal di testa era sparito, ora i problemi alla schiena: nel luogo in cui è stata posta l'anestesia, c'è una sensazione di bruciore, mal di schiena, non posso camminare per molto tempo e diventare grigia. Quando vado a letto, la mia gamba sinistra diventa insensibile. Dopo l'operazione, sono passati 4 mesi. Ci saranno miglioramenti o bisogno di cure e quale? Devo fare una tomografia della schiena?

Risposta: ciao Se parliamo in generale del problema del mal di schiena dopo il parto, il più delle volte il mal di schiena è associato alla gravidanza e al parto stesso, portando ad una esacerbazione di una malattia preesistente (forse nascosta) o primaria (il più delle volte la cosiddetta sciatica). Molto meno spesso, il fattore causale del dolore è l'anestesia spinale o epidurale. In alcuni casi, riempire lo spazio epidurale può causare vari tipi di complicazioni, comprese manifestazioni come i tuoi reclami. Cioè, come puoi vedere, le ragioni della comparsa del mal di schiena dopo il parto non sono così poche. Pertanto, sarà possibile dare una risposta meno precisa alla tua domanda solo dopo aver esaminato la colonna vertebrale - tomografia. Avendo il risultato della tomografia, così come i dati da un esame neurologico, sarà possibile fare una diagnosi corretta, e quindi determinare le possibili opzioni di trattamento, così come la prognosi della malattia.

Al momento, è severamente vietato sollevare pesi (più di 5 kg), così come piegare la schiena, tutte le azioni devono essere eseguite con una colonna vertebrale raddrizzata - legando le stringhe o lavando il pavimento (se necessario, si dovrebbe accovacciarsi, non piegarsi). Devi dormire su un letto piatto e moderatamente duro.

Quindi, la tomografia della schiena deve essere fatta. Anche il trattamento è necessario, altrimenti la malattia potrebbe diventare cronica. Per quanto riguarda la prognosi, molto dipenderà dai risultati della tomografia. Se la causa fosse un riempimento, allora non sarà facile curare la malattia. La prognosi della malattia sarà abbastanza favorevole se l'anestesia stessa diventasse la causa del dolore.

Non dimenticare nel prossimo futuro di chiedere consiglio a un neurologo, che, in senso stretto, è responsabile per il problema che è sorto con la tua salute. Vi auguro una pronta guarigione!

Domanda: Buon pomeriggio, caro dottore! Devo fare una chirurgia plastica: blefaroplastica delle palpebre inferiori. Hanno offerto l'anestesia endovenosa a Diprivan con premedicazione, senza essere collegato a un respiratore, come Secondo loro, quando la blefaroplastica, l'anestesia intubazione è come un cannone su un passero. È pericoloso, perché l'operazione dura circa 1 ora. Può essere meglio concordare l'anestesia locale con la sedazione? Grazie in anticipo

Risposta: buon pomeriggio. I tuoi presagi sono vere. Se parliamo di anestesia per via endovenosa, che non prevede il controllo delle vie aeree e, di conseguenza, la connessione a un respiratore, l'opzione proposta di anestesia non è la più ottimale. Un'ora per anestesia endovenosa è piuttosto lunga: durante questo periodo possono insorgere vari tipi di problemi respiratori, che non saranno facili da risolvere, dato che l'operazione verrà eseguita sulle palpebre, in prossimità del naso e della bocca, vicino alle quali l'anestesista deve mantenere il viso maschera con ossigeno (una condizione indispensabile per l'anestesia endovenosa).

Nella blefaroplastica, il miglior tipo di anestesia sarà una combinazione di anestesia locale con sedazione superficiale o anestesia generale con maschera laringea. Voglio attirare la vostra attenzione su un punto importante: la sedazione dovrebbe essere superficiale, altrimenti (nel caso di una sedazione profonda) sarà quasi la stessa anestesia endovenosa che vi è stata offerta per prima (ulteriori sulle differenze di sedazione possono essere trovate nell'articolo "Sedazione nel trattamento dei denti "). Vi auguro un intervento chirurgico di successo e anestesia!

Popolarmente Sulle Allergie