L'asma bronchiale è una malattia infiammatoria delle vie respiratorie, caratterizzata da un decorso cronico associato ad una maggiore reattività dei bronchi. La prevalenza di questa patologia oggi è di circa il 5-6%, ogni anno causa lo 0,5% dei decessi. L'incidenza dell'asma aumenta ogni anno in tutto il mondo, soprattutto tra i bambini. Questa è la malattia, per quali ragioni si verifica, e quali sono i sintomi, così come le caratteristiche della diagnosi e del trattamento dell'asma bronchiale (in particolare, i metodi di fisioterapia) che descriveremo in questo articolo.

Perché e come si sviluppa la malattia

L'aumento della reattività (o iperreattività) dei bronchi, di regola, si verifica in risposta all'ingestione di uno o un altro allergene - si sviluppa una reazione di ipersensibilità di tipo I. Per provocare lo sviluppo di un attacco della malattia può:

  • polline di fiori e altre piante;
  • polvere di casa (o meglio, acari che ci sono dentro);
  • muffa, peli di animali domestici;
  • prodotti alimentari;
  • prodotti chimici e cosmetici per la casa;
  • farmaci;
  • rischi professionali;
  • infezione;
  • fumo attivo e passivo.

Indubbiamente, anche una situazione ecologica sfavorevole, un fattore ereditario e condizioni psicosociali giocano un ruolo.

Quindi, l'allergene entra nel corpo e provoca una cascata di reazioni biochimiche in esso, a seguito del quale gli spasmi della parete bronchiale, la membrana mucosa si gonfia e secerne una grande quantità di secrezione, e il lume viene significativamente ridotto. Questi cambiamenti e causano un numero di sintomi caratteristici dell'asma.

sintomi

L'asma bronchiale procede in modo parossistico - periodicamente, nelle prime fasi della malattia. Dopo il contatto diretto con l'allergene, si manifestano convulsioni caratteristiche accompagnate da improvvisa mancanza di respiro, fischietti umidi, che si sentono da lontano, difficoltà di espirazione e sensazione di congestione al petto. L'attacco termina con una tosse con uno scarico dell'espettorato "vitreo" denso e viscoso.

Con un lungo decorso della malattia nei bronchi si sviluppano cambiamenti infiammatori e le convulsioni si verificano più spesso anche senza contatto con l'allergene e sotto l'influenza di fattori scatenanti - un forte odore, aria fredda, esercizio fisico, inalazione di fumo di sigaretta e sullo sfondo di malattie infettive virali.

Durante la remissione, i sintomi della malattia sono minimi o completamente assenti.

A seconda della frequenza degli attacchi di asma, ci sono 4 fasi di asma:

  • I - intermittenti (gli attacchi di asma si verificano meno frequentemente di 1 volta in 7 giorni, solo dopo il contatto con l'allergene, notturno - 2 volte al mese o meno, le esacerbazioni acute della malattia sono a breve termine, vengono alleviati, la funzione respiratoria rientra nell'intervallo normale (FEV1 ≥ 80% del valore corretto, variabilità FEV1 La spirometria è un metodo diagnostico importante che consente al paziente di rilevare l'ostruzione delle vie aeree e valutarne la gravità.

Il medico sospetterà che il paziente soffra di asma bronchiale nella fase di raccolta dei reclami, della storia della vita e della malattia (sono raccolti in grande dettaglio se sospettano che questa patologia ne fornisca un quadro completo, sono stati sviluppati appositi questionari per questi scopi).

Le preoccupazioni del medico sullo stato oggettivo del paziente, vale a dire l'auscultazione (ascolto) dei polmoni, confermano: i rantoli sibilanti che fischiano (direttamente durante un attacco, sono uditi non solo attraverso il fonendoscopio, ma anche a una distanza dal paziente), nonché una fase espiratoria estesa. Nel periodo di remissione, questi sintomi possono non essere determinati, inoltre, l'intensità del respiro sibilante diminuisce o sono del tutto assenti in caso di grave ostruzione del lume dei bronchi.

Inoltre, sulla pelle del paziente possono essere presenti segni di dermatite atopica o altre manifestazioni di allergie.

Ulteriori metodi di ricerca per confermare o confutare la diagnosi di "asma bronchiale" sono:

  • spirometria (questo è il metodo principale e più informativo per diagnosticare questa malattia; è questo che consente di registrare gli indicatori FEV1 (e la loro variabilità) che caratterizza lo stadio del processo patologico; inoltre, con il suo aiuto, viene determinata la reversibilità del processo nei bronchi: prima viene eseguita la spirometria, i suoi risultati vengono registrati, e poi al paziente viene somministrato un farmaco che dilata i bronchi e lo studio viene ripetuto; se i risultati sono migliorati del 20% o più, questo indica la presenza di asma bronchiale nel paziente, e se non sono cambiati, parla a favore di un'altra patologia polmonare, chiamata BPCO);
  • pletismografia (consente di identificare un aumento della resistenza delle vie aeree che si verifica con l'ostruzione bronchiale);
  • fluometria di picco (metodo di auto-monitoraggio, che consente al paziente di monitorare in modo indipendente gli indicatori della funzione respiratoria (ovvero il picco di velocità espiratoria) e sulla base dei risultati di trarre conclusioni sui fattori che provocano un attacco e sull'efficacia della terapia, per questo viene utilizzato un dispositivo speciale, il picco-fluometro);
  • uno studio dei livelli di gas nel sangue (aiuta a rilevare una violazione dell'equilibrio del gas ematico associato alla malattia - una diminuzione del suo contenuto di ossigeno (ipossiemia) e un aumento di anidride carbonica (ipercapnia));
  • lo studio della reattività bronchiale (sensibilità dei bronchi agli effetti dei fattori provocatori; è effettuato in casi di reclami caratteristici del paziente in combinazione con indicatori normali di funzione respiratoria);
  • valutazione dello stato allergico (di norma vengono effettuati test cutanei con allergeni o IgE determinata nel siero);
  • esame dell'espettorato al microscopio (identifica spirali di Kurshman (espettorato dal tratto respiratorio inferiore, che ha assunto la loro forma) e cristalli di Charcot-Leiden, così come calchi di bronchioli, accumuli di epitelio, batteri ed elevati neutrofili ed eosinofili);
  • emocromo completo (eosinofilia può essere rilevato in esso (più del 5% di queste cellule)).

Principi di trattamento

Eliminare completamente l'asma oggi, purtroppo, è impossibile. Tuttavia, se il paziente soddisfa tutte le raccomandazioni del medico e riceve una terapia adeguata, le sue condizioni migliorano significativamente e spesso c'è una remissione costante. Cioè, il significato del trattamento è di mantenere una qualità di vita soddisfacente per il paziente.

Trattamento eziologico

La sua essenza è eliminare gli effetti sul corpo di tutti i possibili allergeni. Queste misure sono particolarmente efficaci in una fase precoce della malattia - la cessazione del contatto con sostanze che provocano un attacco può persino portare a una remissione persistente.

Il paziente dovrebbe fare quanto segue:

  • limitare il possibile contatto con il polline delle piante (probabilmente anche lasciando un luogo di residenza permanente in un'altra regione durante il periodo di fioritura della pianta causando una reazione allergica);
  • rimuovere tappeti e giocattoli morbidi dalle case, tenere i libri in armadi chiusi, lavare i pavimenti ogni giorno, polvere;
  • fare un cambio regolare della biancheria da letto;
  • non avere animali domestici;
  • escludere dalla dieta del cibo - potenziali o allergeni precedentemente identificati;
  • cambiare il posto di lavoro (se sei allergico a qualsiasi sostanza di produzione).

Trattamento farmacologico

Le droghe che i gruppi saranno assegnati al dottore del paziente, dipende direttamente dalla fase e caratteristiche del corso della sua malattia. Possono essere somministrati nel corpo in vari modi: per inalazione, per iniezione / infusione (tra le persone - contagocce) o sotto forma di compresse attraverso la bocca.

Terapia di base

Esiste una terapia BA di base. I farmaci che vengono utilizzati per questo, hanno un impatto diretto sulla mucosa bronchiale, eliminando i loro cambiamenti patologici. Dovrebbero essere applicati su base permanente, non su corsi, ma permanentemente, a lungo termine, spesso per la vita. Sono questi farmaci che ti permettono di controllare il decorso dell'asma, impedendone la progressione.

Questi farmaci sono:

  • farmaci di scelta - glucocorticoidi per via inalatoria (beclometasone, fluticasone, budesonide e altri);
  • glucocorticoidi sistemici (metilprednisolone, prednisone);
  • broncodilatatori a lunga durata d'azione (beta inalata2-agonisti (formoterolo, salmeterolo) e xantina (teofillina, aminofillina e altri));
  • Cromone (i principali sono sodio cromoglicato, nedocromile sodico);
  • modificatori dei leucotrieni (montelukast, zafirlukast).

Trattamento sintomatico

Al fine di eliminare i sintomi di esacerbazione dell'asma, vengono utilizzati i farmaci per ambulanza, per così dire, i principali sono beta2-agonisti a breve durata d'azione (salbutamolo, fenoterolo) e anticolinergici a breve durata d'azione (ipratropio bromuro), nonché le loro combinazioni. Sono usati dal paziente all'inizio di un attacco di soffocamento per fermarlo.

Inoltre, al fine di ridurre l'iperreattività del corpo, vengono utilizzati antistaminici - loratadina, cetirizina, terfenadina e altri.

fisioterapia

I metodi fisici di trattamento sono una componente indispensabile della terapia dell'asma. Nella forma atopica della malattia, normalizzano l'attività del sistema nervoso parasimpatico, riducono le manifestazioni di broncospasmo, diluiscono e accelerano il rilascio di espettorato, aumentano la resistenza del corpo agli allergeni.

Quando un attacco d'asma è raccomandato al paziente:

  • amminofillina, atropina, alupente sotto forma di inalazioni di aerosol a ultrasuoni di 10 minuti; corso - 10 inalazioni;
  • magnetoterapia ad alta intensità pulsata (utilizzando i dispositivi "AMT2 AGS" o "AMIT-01", l'effetto viene eseguito per 10 minuti, il corso di trattamento consiste in 6-8 sedute);
  • terapia diadinamica (entro 2 minuti, viene influenzata da una corrente a onda intera, quindi da 2-3 minuti modulata, quindi la polarità viene cambiata e il trattamento viene ripetuto, il corso consiste in 5-6 sessioni);
  • terapia laser a infrarossi (tecnica di scansione a contatto, effetto laser sulla regione delle 3-10 vertebre toraciche ai lati della colonna vertebrale, nonché sulla linea mediana a livello del terzo medio dello sterno e nella ghiandola surrenale, la sessione dura 10-12 minuti, il corso consiste di 10 procedure) ;
  • Terapia UHF per la zona surrenale (durata - 10-12 minuti, frequenza - 1 volta al giorno, decorso - 10 sedute);
  • elettrostimolazione transcranica (gli elettrodi si trovano nella regione dell'occipite e della fronte, la durata della sessione è di 20 minuti, la molteplicità della procedura è 1 volta al giorno, 10 effetti sono inclusi nel corso);
  • massaggio della zona del collo e del torace (utilizzando tecniche di carezza, sfregamento, impastamento, compressione del torace del paziente durante la scadenza del paziente, effetti controindicati, massaggio eseguito al mattino e alla sera, 12 procedure).

Nel periodo tra gli attacchi si applicano:

  • inalazione di aerosol di anfillina, papaverina (l'inalazione viene effettuata per 10 minuti, la frequenza è giornaliera, il corso è di 10 sedute);
  • aeroionotherapy;
  • ultraphonophoresis di aminofillina (la durata della manipolazione è di 10-12 minuti, loro sono effettuati 1 volta al giorno con un corso di 12 effetti);
  • magnetoterapia a bassa intensità (utilizzando il dispositivo "Polymag-01", la frequenza delle manipolazioni - 1 volta al giorno per 20 minuti, il corso - 12 sessioni);
  • inductothermy della milza e delle ghiandole surrenali (utilizzare il dispositivo "IKV-4", l'inductothermia viene effettuata ogni giorno per 12-15 minuti, il corso terapeutico - 12 procedure);
  • elettrostimolazione (interessare l'area dei muscoli del diaframma e del nervo frenico, così come i muscoli intercostali, utilizzare i dispositivi Amplipulse ed El Eesculap MedTeo);
  • elettroforesi del calcio attraverso il naso (la sessione dura da 6 a 12-15 minuti, viene effettuata ogni giorno, il corso di trattamento consiste di 3-5 effetti);
  • elettroforesi di aminofillina o adrenalina (una tecnica generale viene utilizzata con una frequenza di 20 minuti al giorno, un corso terapeutico è di 10 sedute);
  • UV (la dose è di 2 Biodo, l'irradiazione viene effettuata ogni giorno, il corso - 12 effetti);
  • ipoxterapia (eseguita una volta al giorno per mezz'ora, un corso terapeutico - 15-20 procedure);
  • crioterapia generale (temperatura della miscela -160 ° C, continuare la sessione per 2-3 minuti, viene effettuata ogni giorno, il corso è fino a 15 procedure).

Con una forma infettiva-allergica della malattia, la fisioterapia aiuta ad eliminare i focolai di infezione nei bronchi e in tutto il corpo, migliora la funzione dei bronchi e la circolazione del sangue in loro, riduce la suscettibilità del corpo all'azione degli allergeni e ha un effetto anti-infiammatorio.

Dal momento della diagnosi, il paziente può essere raccomandato:

  • aminofillina e altri farmaci dilatatori bronchiali somministrati mediante inalazione di aerosol ultrasonici (questa inalazione dura 5 minuti, le sessioni vengono eseguite 1-2 volte al giorno, il corso terapeutico - 15 effetti);
  • antibiotici, somministrati nello stesso modo descritto nel paragrafo precedente (eseguono inalazioni 2 volte al giorno, ogni 10 minuti ciascuno, un ciclo di 12-15 procedure);
  • inalazioni ad ultrasuoni di aerosol di mucolitici (tripsina, chemiotripsina) - sono usati se una grande quantità di secrezione viscosa si trova nei bronchi; continuano la sessione per 6-8 minuti, la spendono quotidianamente in un corso di 5-8 esposizioni; dopo la procedura, sciacquare la bocca con acqua;
  • terapia dell'amplipulse (influenza la spina dorsale toracica ai lati di essa, la durata della manipolazione è di 10 minuti, la loro frequenza è 1 volta al giorno, 10 effetti sono necessari per ottenere l'effetto);
  • terapia ad amplifulse con stimolazione dei muscoli del diaframma e del nervo frenico (la durata totale della manipolazione è di 13-15 minuti, vengono eseguiti ogni giorno, il decorso del trattamento è di 10 effetti);
  • magnetoterapia pulsata ad alta intensità (la durata di una sessione è di 15 minuti, la molteplicità di conduzione è una volta al giorno, 10 sedute sono necessarie per ottenere l'effetto);
  • Terapia UHF (interessa l'area della proiezione delle radici dei polmoni, continua a manipolare 10-12 minuti, li passa 1 volta al giorno, il corso - 10 sessioni);
  • UFO della pelle del torace (dose pari a 2-3 biodoses, irradiato 1 volta in 2 giorni con un corso di 4-5 irradiazione);
  • massaggio della zona del collo con rulli per aghi;
  • massaggio al torace

Quando viene utilizzata la remissione di questa forma di asma:

  • inalazione di soluzione di aminofillina (colpisca 10 minuti ogni giorno, il corso terapeutico - 13-15 esposizioni);
  • Elettroforesi di calcio secondo la procedura generale (20 minuti di manipolazione continuano, il trattamento quotidiano è effettuato, 10 sedute sono necessarie per ottenere l'effetto);
  • terapia magnetica a bassa intensità (utilizzando il dispositivo "Polymag-01"; durata di 1 sessione - 20 minuti, ripetere ogni giorno, il corso consiste di 12 effetti);
  • inductothermy nell'area delle radici dei polmoni (trascorrono 15 minuti al giorno, corso terapeutico - 10 sessioni);
  • ipoxterapia (dura mezz'ora, ogni giorno, il ciclo di trattamento comprende 15 effetti);
  • crioterapia generale (temperatura della miscela -160 ° С, durata della sessione - 2-3 minuti, ripeterli una volta al giorno con un corso di 10-15 sedute);
  • L'UFD è comune (vengono eseguiti ogni giorno, il corso è di 20 irradiazioni);
  • metodi fisici di igiene di focolai di infezione delle vie respiratorie superiori e del tratto respiratorio superiore (ultrasuoni, raggi UV, radiazioni laser).

Speleoterapia, esercizi di respirazione e indurimento sono anche aree di terapia molto efficaci per i pazienti con BA.

Alla fine dell'articolo vogliamo ripetere che l'asma, sfortunatamente, non può essere completamente eliminato, ma un trattamento completo adeguato, che include anche la fisioterapia, può prevenire la progressione della malattia e migliorare significativamente la qualità della vita del paziente.

Animazione medica su "Bronchial Asthma":

Gubernia TV, il programma School of Health su "Self-help with asma bronchiale":

Fisioterapia nell'asma bronchiale

Fisioterapia nell'asma bronchiale

Nel trattamento dell'asma bronchiale, si raccomanda a molti pazienti di sottoporsi a un corso di fisioterapia, il cui significato è l'uso di tecniche speciali con determinati farmaci.

Questo è un ottimo modo per mantenere una buona salute, ridurre il rischio di un attacco, attuare misure preventive per alleviare le condizioni del paziente.

Caratteristiche speciali

Questo metodo di trattamento è selezionato individualmente per ciascun paziente. Il metodo di esposizione e farmaci corregge solo il medico curante. Tutte le sfumature del trattamento fisioterapico dipendono dal numero di attacchi, dal benessere del paziente, dalla forma della gravità della malattia.

La fisioterapia può essere terapeutica, ma può essere utilizzata per la prevenzione. Certamente una cosa, questo è un evento importante nel complesso trattamento dell'asma bronchiale. Esistono diversi metodi di trattamento:

  • idroterapia;
  • terapia della luce;
  • trattamento termico;
  • elettroterapia;
  • uso di effetti meccanici.

La fisioterapia prevede anche il riposo di un paziente con asma in sanatori specializzati, in cui il trattamento è mirato a problemi con il sistema respiratorio. Molto spesso, nel trattamento dell'asma, si combinano contemporaneamente diversi metodi, combinando l'introduzione di droghe nel corpo usando corrente elettrica, effetti magnetici e campi elettromagnetici.

Possono anche essere usate radiazioni infrarosse o ultraviolette. Sono possibili trattamenti con acqua minerale e fango, ozono, sale, vapore. Il trattamento non specifico può essere prescritto con l'esposizione alla corrente e un campo magnetico su alcuni organi.

fisioterapia

La fisioterapia è inclusa nel programma obbligatorio per il trattamento dell'asma bronchiale. Con il loro aiuto, è possibile normalizzare il lavoro del sistema nervoso, ridurre l'aspetto degli spasmi bronchiali, promuovere la diluizione e la produzione di espettorato, rendere il corpo più resistente ai vari allergeni.

Le seguenti procedure sono raccomandate per un paziente con asma:

  1. Inalazione ultrasonica mediante amminofillina, papaverina, atropina o alupenta. Il corso è di 10 inalazioni. È necessario eseguire procedure ogni giorno.
  2. Inoltre, al paziente viene mostrata la ultrafonoforesi mediante amminofillina. La sessione dura 10 minuti. Trattare ogni giorno. Il corso è di 12 giorni.
  3. Il calcio viene iniettato nel paziente attraverso l'elettroforesi attraverso il passaggio nasale. Il trattamento viene effettuato ogni giorno. Il corso è 3-5 volte.
  4. Entro 20 minuti, gli elettrofari possono essere prescritti usando adrenalina o aminofillina.
  5. Usando l'irradiazione ultravioletta, viene eseguito un ciclo di 12 esposizioni.
  6. Con l'aiuto dell'esposizione ecografica al paziente può entrare farmaci antibatterici. La procedura viene eseguita una volta al giorno per 15 giorni.
  7. Un paziente con asma bronchiale è mostrato inalazione di aerosol mucolitici come la chemiotripsina o tripsina. Questo effetto è effettuato con una grande quantità di muco nei bronchi.
  8. Con l'uso del dispositivo Polymag-01, la terapia magnetica a bassa intensità viene eseguita con un ciclo di 12 esposizioni. Una procedura richiede 20 minuti. È necessario fare queste manipolazioni ogni giorno.
  9. Coprendo l'area delle radici dei polmoni, il medico conduce il trattamento con l'uso di induttotermia.
  10. Forse l'appuntamento di ipoxterapia con un corso terapeutico di 15 giorni.
  11. Un otorinolaringoiatra conduce radiazioni laser o ultrasuoni al paziente, interessando tutti gli organi ENT.
  12. Affinché in futuro il paziente non abbia un attacco acuto di soffocamento, esegue inalazioni termiche con soluzioni di cloruro di sodio e bicarbonato di sodio. Vengono aggiunti anche novocaina e sali di calcio. Questi farmaci hanno effetti espettoranti e anti-infiammatori.
  13. Sotto forma di inalazione, il medico può utilizzare erbe medicinali: salvia, rosmarino selvatico, termoplastica.
  14. Per migliorare l'inspirazione, l'inalazione viene utilizzata con oli aromatici: pesca, olivello spinoso, olio di eucalipto, nonché con vitamine A ed E.

fisioterapia

Per ripristinare la pervietà nei bronchi, per ridurre l'accumulo di muco, per prevenire la comparsa di un attacco acuto in un paziente, il medico prescrive vari tipi di trattamenti di fisioterapia.

  • Effetti sugli organi respiratori mediante impulsi magnetici usando dispositivi AGIT AMIT-01 o AMT2.
  • Per facilitare il decorso dell'asma, il medico raccomanda di sottoporsi a un ciclo di trattamento con terapia diadinamica, in cui il paziente è esposto alla corrente a onda intera.
  • Con l'uso della laserterapia si effettuano effetti sulle vertebre da 3 a 10, a livello di 3 parti dello sterno e nell'area delle ghiandole surrenali.
  • Il paziente può mostrare la terapia UHF, che viene eseguita 10 volte.
  • Aeroionotherapy.
  • La terapia di Amplipulse stimola i muscoli del diaframma.
  • Usando la terapia UHF, conducono effetti sulle radici dei polmoni, per una respirazione efficace e sollievo di un attacco.
  • Possibile esposizione alle radiazioni ultraviolette sul torace.
  • Con l'uso dei rullini, al paziente viene mostrato un massaggio dell'area del collo.
  • Eseguono anche un massaggio con le mani della zona del colletto, utilizzando i metodi di carezza o sfregamento intensivo.
  • Buoni risultati si ottengono con la crioterapia, la cui efficacia sta nell'effetto delle basse temperature sul paziente.

Il compito principale della fisioterapia è prevenire in futuro attacchi acuti e alleviare significativamente la condizione del paziente con asma bronchiale. In combinazione con altri metodi di trattamento, la fisioterapia fornisce un risultato potente e positivo, migliorando la qualità della vita del paziente.

Fisioterapia nell'asma bronchiale

Accademia medica statale di San Pietroburgo

Abstract "Fisioterapia nel trattamento di

Fisioterapia (physis greca, trattamento della natura + terapeia; sinonimo: fisioterapia, fisioterapia, fisiatria) è una branca della medicina che studia gli effetti fisiologici e terapeutici di fattori fisici naturali e artificialmente creati e sviluppa metodi per utilizzarli a scopo preventivo e terapeutico; insieme di metodi fisici di trattamento e la loro applicazione pratica.

In fisioterapia, si distinguono l'elettroterapia, la terapia della luce, l'idroterapia, il trattamento termico, il trattamento con l'uso di effetti meccanici. Una sezione indipendente di fisioterapia è la balneologia. Ognuno di questi include un numero di metodi medici basati sull'uso di uno o un altro fattore fisico. Il maggior numero di metodi combina l'elettroterapia (metodi che utilizzano un campo elettrico, correnti elettriche continue, alternate, continue e intermittenti, campi magnetici alternati, campi elettromagnetici). La fototerapia include metodi che utilizzano l'energia della luce, incl. radiazione ultravioletta e infrarossa. I metodi di balneoterapia dell'acqua si basano sull'uso di acqua dolce (sotto forma di docce, vasche e altri procedimenti idrici), nonché su acque minerali naturali e artificialmente preparate. Il trattamento termico comprende metodi basati sull'uso del calore trasmesso al corpo da paraffina riscaldata, ozocerite, fanghi terapeutici, sabbia, vapore, aria secca, ecc. Il trattamento con effetti meccanici comprende terapia ad ultrasuoni, vibroterapia, massaggio, terapia manuale.

In passato, sono state utilizzate procedure fisioterapiche prevalentemente generali e regionali con l'influenza di fattori fisici in dosi elevate. Di conseguenza, si sono verificate simili reazioni generali del corpo e i metodi fisici di trattamento sono stati definiti cosiddetti non specifici. Attualmente, in connessione con il targeting di determinati organi e sistemi e l'uso di modalità pulsate, vengono utilizzate dosi significativamente più basse di fattori fisici. Ciò ha ridotto significativamente le controindicazioni e ha ampliato le indicazioni per l'uso di metodi fisici di trattamento.

Le indicazioni per l'uso della fisioterapia si basano sul fatto che la fisioterapia migliora la circolazione sanguigna periferica, regionale e centrale, ha un effetto analgesico, migliora il trofismo tissutale, normalizza la regolazione neuroumorale e altera i processi immunitari. La terapia fisica è generalmente controindicata in condizioni febbrili, esacerbazione dei processi infiammatori, deplezione del corpo, malattie infettive nella fase acuta, tubercolosi attiva, neoplasie maligne e sospetto della loro presenza, malattie sistemiche del sangue, tendenza al sanguinamento e sanguinamento, malattie cardiovascolari con deficit di sangue Stadio II, aneurisma dell'aorta e grandi vasi, malattie dei tss.s.s. con forte eccitazione.

L'uso terapeutico e profilattico di fattori fisici viene effettuato in sale di fisioterapia e reparti di ospedali, cliniche e altre istituzioni mediche e, se necessario, in reparti ospedalieri ea casa. Le sale di fisioterapia (dipartimenti) sono organizzate in ospedali con almeno 50 letti e cliniche con uno staff di almeno 10 medici. Le attività preventive si svolgono in gruppi di bambini, al lavoro, in case di riposo, case di cura. I reparti di fisioterapia di grandi ospedali e cliniche sono guidati da fisioterapisti che hanno seguito un addestramento speciale. Il personale infermieristico è autorizzato a condurre le procedure di fisioterapia solo dopo la specializzazione.

L'asma bronchiale è una malattia ricorrente cronica con una lesione primaria delle vie respiratorie. Caratterizzato da alterata reattività bronchiale. Un segno obbligatorio della malattia è il soffocamento e (o) lo stato asmatico. Il meccanismo patogenetico generale insito in diverse varianti di asma bronchiale è un cambiamento nella sensibilità e reattività dei bronchi, determinata dalla risposta della pervietà bronchiale in risposta a fattori fisici e farmacologici. La malattia spesso inizia con la tosse parossistica, accompagnata da mancanza di respiro espiratorio (difficoltà respiratoria) con uno scarico di una piccola quantità di espettorato vitreo (bronchite asmatica). Un'immagine dettagliata dell'asma bronchiale è caratterizzata dalla comparsa di attacchi di asma lievi, moderati o gravi. L'attacco può iniziare con i precursori (abbondante secrezione di secrezioni acquose dal naso, starnuti, tosse parossistica, ecc.). Un attacco d'asma è caratterizzato da una breve inspirazione e una prolungata espirazione, accompagnata da forte respiro sibilante. Il torace è nella posizione di massima inalazione. I muscoli respiratori del cingolo scapolare, la schiena, la pila addominale. L'attacco di solito termina con la separazione dell'espettorato viscoso. Grave prolungata convulsioni può trasformarsi in una condizione asmatica - una delle varianti più formidabili della malattia.

Fisioterapia nel periodo di esacerbazione dell'asma bronchiale

Nel periodo di esacerbazione dell'asma, vengono utilizzate le seguenti procedure.

Aerosolterapia. Nel trattamento dell'asma bronchiale, gli aerosol sono usati moderatamente dispersi (5-25 micron) e altamente dispersi (1-5 micron). Il primo insediamento nei bronchi, il secondo - negli alveoli. Per aumentare la profondità dell'ispirazione e aumentare il numero di particelle di aerosol precipitati, vengono utilizzate per caricare le particelle di aerosol con una carica elettrica unipolare utilizzando dispositivi elettro-aerosol. Gli electroaerosol medicinali hanno spesso una carica negativa. Gli aerosol caricati negativamente non inibiscono la funzione dell'epitelio ciliato dei bronchi, aumentano lo scambio gassoso nelle zone alveolare-capillare e contribuiscono alla riduzione dell'ipossia.

Gli aerosol più efficaci generati dagli ultrasuoni, così come gli aerosol elettrici.

Per un paziente con asma bronchiale:

• 1-2 respiri di un aerosol a base di broncodilatatore misurato 10 minuti prima dell'inalazione con un inalatore a ultrasuoni (ultrasuoni);

• miscela alcalina espettorante da 10-20 ml (inalatoria con un inalatore ad ultrasuoni);

• glucocorticoide per via inalatoria dose-dose (durante esacerbazione) o intal (in remissione).

Questo programma di aerosolterapia viene eseguito sequenzialmente 2 volte al giorno.

Berotok, beroduale, salbutamolo, ventolina, asmatico, ditec e atrovent sono usati come broncodilatatori aerosol dosati. In loro assenza, puoi mescolare inali contenenti adrenomimetici non selettivi:

In questi scritti, l'adrenalina può essere sostituita con efedrina e atropina con metacina in quantità adeguate.

Elettroforesi di broncodilatatori per la regione interscapolare (aminofillina, dibazolo, solfato di magnesio, novocaina), nonché eparina (broncodilatatore, effetto anti-infiammatorio), ioduro di potassio (effetto espettorante).

L'ecografia è paravertebrale e lungo il 5-7 ° spazio intercostale (0,2 W / cm2, 3 min., Il corso del trattamento è 10-20 procedure). Ripristina la funzione di drenaggio dei bronchi, rafforza la linfa e la circolazione sanguigna. È inoltre possibile utilizzare la fonoforesi con idrocortisone sulle stesse zone (effetto antinfiammatorio e desensibilizzante).

L'URE del torace con dosi eritematose stimola il sistema simpato-surrenale, contribuisce al ripristino della pervietà bronchiale, riduce l'infiammazione delle vie respiratorie. Il corso del trattamento è 3-4 irradiazione a intervalli di 2-3 giorni.

Correnti UHF sulla zona polmonare - contribuiscono al miglioramento della pervietà bronchiale e dell'emodinamica del piccolo cerchio. UHF sulla regione surrenale stimola la funzione glucocorticoide. Il corso del trattamento è di 10-12 sessioni.

La terapia di Amplipulse ha un effetto positivo sulla circolazione sanguigna, sulla pervietà bronchiale, riduce l'allergizzazione.

Induzione (campo magnetico variabile ad alta frequenza) nell'area polmonare (riduce il broncospasmo) e le ghiandole surrenali (stimola la funzione glucocorticoide delle ghiandole surrenali). Il corso del trattamento è di 8-15 procedure per 10-30 minuti.

La terapia decimeter a microonde (terapia UHF) con il dispositivo Wave-2 ha effetti antinfiammatori e broncodilatatori pronunciati. Quando sono esposti alle ghiandole surrenali, la loro funzione glucocorticoide è migliorata.

La terapia magnetica migliora la funzione respiratoria e la pervietà bronchiale. Campo magnetico particolarmente efficace con una tensione da 350 a 500 oersted.

Aeroionoterapia con ioni caricati negativamente aumenta la ventilazione polmonare, migliora la pervietà bronchiale.

La radiazione laser ha un effetto antinfiammatorio, stimola la funzione glucocorticoide delle ghiandole surrenali, attiva il sistema antiossidante, migliora la microcircolazione. Viene utilizzata una radiazione a bassa intensità con una potenza di 25 mW, che genera luce nella parte rossa dello spettro visibile con una lunghezza d'onda di 632,8 nm.

Utilizza due metodi:

• corporale (i punti attivi biologici nella regione interscapolare sono irradiati, il tempo di esposizione è di 15-20 minuti, 1-2 volte al giorno, il corso è di 10 procedure). Il metodo corporale è usato per l'asma bronchiale lieve e moderata;

• extracorporeo (per 25-30 minuti, il sangue del paziente viene prelevato da una vena con un laser e quindi reinfuso, un ciclo di 4-5 procedure). Il metodo extracorporeo è usato per moderata asma bronchiale e dipendenza da glucocorticoidi.

Controindicazioni alla terapia laser corporale:

• esacerbazione dell'asma bronchiale;

• forme acute di cardiopatia ischemica (angina instabile, infarto miocardico acuto).

Controindicazioni alla terapia laser per via endovenosa:

• storia di epatite virale B o trasporto di HBsAg;

• sospetto di neoplasia maligna;

• malattie del sistema sanguigno (ad eccezione dell'anemia).

L'autotrasfusione con sangue ultravioletto irradiato (AUOK) è utilizzata nella complessa terapia dell'asma bronchiale in fase di remissione. Meccanismo di azione AUOK:

• attivazione della perossidazione lipidica delle membrane cellulari, che porta a un cambiamento nella loro permeabilità, attività dell'apparato recettoriale delle cellule, enzimi legati alla membrana;

aumento dell'attività del sistema antiossidante;

• aumento dell'attività battericida del sangue;

• miglioramento della microcircolazione tissutale e della circolazione collaterale, riduzione dell'adesione e aggregazione delle piastrine;

• effetto immunomodulatore e desensibilizzante.

AUFOK viene eseguito utilizzando l'apparecchio "Isotta", si consiglia di eseguire le procedure a giorni alterni, per un corso - 3-5 procedure.

Il trattamento di AUFOK prolunga il periodo di remissione, consente di ridurre la dose di broncodilatatori e glucocorticoidi. Il metodo è più efficace nei pazienti con asma bronchiale infettivo-dipendente.

Controindicazioni ad AUFOK:

• età superiore a 80 anni;

• grave insufficienza cardiaca;

Fisioterapia in remissione

Nel periodo interictale, la fisioterapia mira a prevenire l'esacerbazione dell'asma bronchiale, il trattamento della bronchite cronica. Durante questo periodo, possiamo consigliare:

• elettroforesi di ioni calcio mediante il metodo di esposizione totale;

• fonoforesi di idrocortisone sulle zone segmentali del torace;

• l'impatto delle onde decimali sulla regione surrenale;

• aeroionoterapia con ioni a carica negativa;

• aria e bagni di sole, dormire all'aria aperta;

Fisioterapia nell'asma bronchiale

L'uso di metodi fisioterapici di trattamento nei pazienti con asma bronchiale (così come l'uso di farmaci) dipende dalla fase della malattia.

Durante il periodo di attacchi, sono ampiamente usati vari aerosol. Le moderne tecnologie consentono l'aerosol terapia con ultrasuoni, che ha un effetto terapeutico pronunciato. L'efficacia significativa della terapia si ottiene anche con l'aiuto della terapia con electroaerosol.

Per l'inalazione di aerosol, di norma vengono utilizzati i seguenti farmaci e rimedi erboristici: aminofillina, efedrina, atropina, eparina, idrocortisone, propoli, succo d'aglio, kalanchoe, ecc.

In futuro, poiché le manifestazioni più acute dell'attacco vengono alleviate, al fine di rimuovere il muco e i detriti dai bronchi nel modo più efficiente possibile, al paziente viene somministrata inalazione caldo-umida. Per eseguire una singola inalazione, sono necessari 100 ml di una miscela di soluzioni di bicarbonato di sodio e cloruro di sodio, a cui vengono aggiunti sali di calcio e novocaina. Oltre alle medicine, vengono inalati anche estratti di erbe che hanno effetti antinfiammatori, espettoranti e trofici. Per inalazione ampiamente usato rosmarino selvatico, salvia, termopsis e alcune altre piante medicinali. Per migliorare il trofismo (nutrizione) delle membrane mucose delle vie respiratorie, vengono utilizzati aerosol di oli aromatici (olivello spinoso, eucalipto, pesca, ecc.), Nonché soluzioni oleose di vitamine A, E e B.

Per ripristinare la pervietà bronchiale (funzione di drenaggio dei bronchi), l'elettroforesi dei broncodilatatori viene prescritta alla regione interscapolare. L'ecografia (o fonoforesi) è anche favorevole alla paravertebrale (lungo la colonna vertebrale) e lungo la quinta fino alla settima costola. L'irradiazione ultravioletta generale e locale (attraverso i campi) viene effettuata al fine di aumentare la resistenza del corpo (desensibilizzazione non specifica).

Nel periodo tra un attacco e l'altro, il trattamento deve essere diretto alla prevenzione delle esacerbazioni dell'asma e del trattamento della bronchite cronica.

Nel periodo interictale della malattia, viene mostrato l'uso di elettroforesi di ioni calcio, elettroforesi endonasale e fonoforesi di idrocortisone sulle zone segmentali del torace. L'uso di elettrosleep o elettroanalgesia ha un effetto positivo sul decorso della malattia e l'idroterapia è anche indicata.

Tra i metodi di fisioterapia introdotti nella pratica del trattamento dell'asma bronchiale negli ultimi anni, va segnalata la magnetoterapia e l'ecografia a bassa frequenza. L'uso della magnetoterapia porta ad un miglioramento della funzione della respirazione esterna e della pervietà bronchiale, e aumenta anche la reattività immunobiologica dell'organismo. Il metodo moderno per eliminare l'ostruzione bronchiale è l'uso di ultrasuoni a bassa frequenza. I più moderni metodi fisioterapici per il trattamento dell'asma bronchiale comprendono anche la speleoterapia: trattamento delle miniere di sale con il microclima.

Il massaggio (classico e segmentale) rimane un metodo altamente efficace e affidabile. Nel trattamento complesso dell'asma bronchiale con un buon effetto, vengono utilizzate la terapia riflessa (inclusa l'agopuntura) e la fisioterapia, che viene effettuata secondo una tecnica appositamente sviluppata, inclusi esercizi di respirazione con ritenzione respiratoria misurata. Lo scopo di un sistema speciale di esercizi per trattenere il respiro è quello di fermare o prevenire un attacco di asma bronchiale.

Un po 'a parte i metodi fisici di trattamento è la terapia del clima. In molti modi, questo tipo di trattamento è una sezione indipendente, che ha sia ardenti sostenitori che avversari. I sanatori della costa meridionale della Crimea, Nalchik, Kislovodsk, Gorny Altai sono tradizionalmente popolari tra i pazienti con asma bronchiale. I pazienti vengono inviati a loro a scopo di riabilitazione solo nella fase di remissione persistente dopo un esame e una selezione approfonditi. La validità della selezione per il trattamento di sanatorio-resort è un fattore determinante nell'effetto positivo atteso da un viaggio nel Caucaso o in Crimea. Allo stesso tempo, i risultati degli studi condotti negli ultimi anni indicano in modo convincente che l'efficacia del trattamento dei pazienti con asma bronchiale nelle località locali è più elevata che a distanza da un luogo di residenza permanente. Questo fenomeno è spiegato dalla necessità di adattare e riadattare i pazienti alle condizioni climatiche contrastanti. Causato dalla necessità di adattamento e riabilitazione, la ristrutturazione del corpo in definitiva non solo riduce l'effetto terapeutico della permanenza del paziente in Crimea o nel Caucaso, ma aumenta anche il rischio di esacerbazione della malattia.

Tra i trattamenti non farmacologici per l'asma bronchiale, risultati positivi sono stati ottenuti anche dall'uso della ginnastica terapeutica, della terapia di scarico-dieta (digiuno terapeutico) e della bariatria.

Sullo stesso argomento

Diagnosi a fasi dell'asma

Nella diagnosi di asma bronchiale, è necessario utilizzare la storia allergologica, le caratteristiche cliniche della malattia, i test allergologici, lo studio dei parametri funzionali della respirazione esterna e i test farmacologici.

Valori del trattamento nei bambini

Nonostante la varietà di metodi medici e profilattici di trattare l'asma bronchiale dei bambini, si dovrebbe sempre aderire a tre principi terapeutici generali.

Cause e meccanismi di sviluppo dell'asma bronchiale

Un fattore nello sviluppo dell'asma bronchiale è la sensibilità innata o acquisita dei bronchi a vari allergeni.

L'asma bronchiale è una malattia di origine allergica, il principale sintomo dei quali sono attacchi di asma causati da una compromissione della pervietà bronchiale dovuta al broncospasmo, edema della mucosa dei bronchi e ipersecrezione di muco.

Trattamento farmacologico di asma bronchiale

Nonostante il fatto che le cause e i principali meccanismi di sviluppo dell'asma bronchiale siano attualmente sufficientemente studiati, non esistono regimi terapeutici ben definiti per la malattia.

Asma bronchiale e fisioterapia

La fisioterapia nell'asma bronchiale è un metodo aggiuntivo nel trattamento del processo patologico, che può essere usato direttamente durante un attacco, così come nella fase calma.

I trattamenti di fisioterapia possono essere effettuati in base alla gravità dei sintomi in un paziente.

Il ruolo principale svolto dalle misure di fisioterapia nella prevenzione dell'insorgenza dello stato pre-statistico durante la bronchite ostruttiva, l'orticaria e la pollinosi. Di norma, trattamenti idrici, ginnastica e indurimento sono prescritti come trattamento.

Nel periodo tra gli attacchi di asma bronchiale, particolare attenzione è rivolta all'aumento delle forze immunitarie attraverso metodi di desensibilizzazione e immunostimolanti, così come la correzione della reazione neuroendocrina con la terapia ormonale sostitutiva.

I pazienti affetti da malattie bronchiali, di regola, presentano tensioni nella regione delle vertebre cervicali e del torace. Inoltre, il cingolo scapolare è coinvolto nel processo, quindi il compito iniziale del medico è quello di alleviare la tensione di queste aree e dare loro la massima mobilità. Questo effetto è raggiunto da un corso di attività fisioterapiche in combinazione con il trattamento farmacologico.

I principali tipi di fisioterapia includono:

aeropiezotherapy

Questo metodo fisioterapico per il trattamento dell'asma bronchiale è caratterizzato dall'effetto di una pressione aumentata (iperbarica) o ridotta (ipobarica) sul corpo del paziente. La baroterapia viene eseguita in una camera a tenuta stagna appositamente realizzata con un sistema di pompe collegate che generano bassa o alta pressione. Le telecamere possono essere singole o per più pazienti. Inoltre, le camere di pressione sono locali (per alcune parti del corpo, ad esempio, per le malattie delle articolazioni).

L'efficacia della bariatria è osservata con alcune reazioni del paziente a basse e alte cadute di pressione esterne. La bassa pressione aiuta a migliorare l'apporto di sangue alla pelle e alla mucosa, dove i processi metabolici sono attivati. L'alta pressione aiuta a spingere le tossine gassose dal sangue.

Esercizi di respirazione per l'asma

Questo metodo di fisioterapia consiste nel fornire al massimo il corpo con ossigeno e rimuovere il biossido di carbonio da esso.

Per ottenere questo nei seguenti modi:

  1. Stare in piedi per 10 minuti alla finestra aperta e respirare aria fresca.
  2. Un altro modo è la corretta distribuzione di inspirazione ed espirazione (inspirazione lenta e profonda, nello stesso momento con cui è necessario alzare la cintura scapolare al limite). Si raccomanda di espirare velocemente, mentre si abbassano le spalle.
  3. Un altro esercizio di respirazione è un respiro profondo con innalzamento simultaneo delle braccia, stringendo i palmi sopra la testa. Si consiglia di espirare più a lungo (circa 2 volte).

Tali procedure si svolgono al meglio la mattina presto e prima di andare a dormire.

Trattamento delle acque

Tra un attacco e l'altro si consiglia ai pazienti con asma di eseguire procedure idriche. Il più facile e più accessibile è lo sfregamento mattutino con acqua usando un asciugamano di spugna. All'inizio del movimento dovrebbe essere facile con un graduale aumento del ritmo. Si consiglia di eseguire le prime procedure con acqua calda, riducendo gradualmente la temperatura, che contribuisce all'attivazione di ulteriori vasi nella pelle, migliorando la nutrizione e rafforzando il sistema nervoso. Tali procedure contribuiscono al rafforzamento delle forze immunitarie del corpo.

Un buon effetto si ottiene facendo bagni caldi ai piedi per gli arti (braccia e gambe). Questa procedura viene eseguita con temperature diverse, ad esempio, le gambe devono essere immerse in un contenitore con acqua calda e le mani in un contenitore, l'acqua in cui è più fredda di 2-3 °.

Di conseguenza, l'espansione dei vasi sanguigni si verifica e un gran numero di allergeni vengono rilasciati nel sangue, e quindi si riversano negli arti. In questo caso, è necessario assumere qualsiasi farmaco antistaminico.

Dieta per l'asma bronchiale

La fisioterapia nell'asma bronchiale include nel suo complesso di misure e aderenza ad una dieta speciale, specialmente nella forma atopica della malattia, quando i prodotti alimentari che aumentano i sintomi negativi della malattia sono un allergene. In ogni caso specifico, viene prescritta una dieta alimentare, tenendo conto delle condizioni generali del paziente, della gravità dei sintomi e della presenza di malattie croniche.

Per gli asmatici viene redatto un piano alimentare dettagliato con un elenco di alimenti consentiti e vietati. È importante ricordare che alcuni allergeni inalati sono spesso simili nei loro sintomi con il cibo (noci, artemisia, cereali, girasole, così come il loro polline), ecc. Pertanto, i pazienti con questa forma di malattia dovrebbero escludere tali prodotti dalla loro dieta.

Inoltre, i pazienti con asma bronchiale dovrebbero seguire una dieta frazionata (5 volte durante il giorno). La porzione deve essere piccola e l'ultima volta che puoi mangiare non più tardi di 2 ore prima di andare a dormire.

Fonoforesi ed elettroforesi

Per migliorare la funzione di drenaggio bronchiale, una procedura di elettroforesi con farmaci broncodilatatori può essere prescritta alla zona tra le scapole. Inoltre, si ottiene un effetto simile quando si usano ultrasuoni (fonoforesi), paravertebrali diretti (lungo la colonna vertebrale), nonché tra la quinta e la settima costola.

Un altro metodo fisioterapeutico per influenzare il corpo del paziente è la terapia magnetica. Grazie a questa procedura, la pervietà bronchiale è migliorata, l'attività respiratoria esterna è normalizzata e la resistenza immunobiologica del corpo è aumentata.

Allo stesso tempo con la fonoforesi paravertebrale, si raccomanda di usare:

  • fonoforesi con aggiunta di idrocortisone nella regione toracica segmentaria;
  • l'uso dell'elettroforesi di ioni calcio;
  • l'uso dell'elettroforesi endonasale;
  • electrosleep;
  • con la sindrome del dolore, viene prescritta l'elettroanalgesia;
  • gli effetti positivi si osservano con l'idroterapia (specialmente dopo il nuoto).

Tra esacerbazioni, dovrebbe essere prestata particolare attenzione alla prevenzione delle malattie bronchiali croniche. Per migliorare il sistema immunitario, è possibile utilizzare procedure con radiazioni ultraviolette.

L'uso di raggi ultrasonici a bassa frequenza è una delle più moderne tecniche fisioterapiche che contribuiscono all'eliminazione delle malattie broncopolmonari in un paziente.

Terapia del clima per l'asma

Altrettanto importante in fisioterapia appartiene al trattamento termale dei pazienti con sintomi bronchiali. Tuttavia, questa tecnica ha molti non solo i fan, ma anche coloro che considerano la terapia del clima insufficientemente efficace.

Molto spesso, questo metodo di fisioterapia viene applicato ai piccoli pazienti. I bambini con forma atopica e mista di malattie asmatiche bronchiali di grado lieve e moderato, di regola, durante remissione sono inviati alle località del Mar Nero. Sulla costa del Caucaso, è possibile la riabilitazione di bambini con complicanze bronchiali. Le procedure di fisioterapia nei bambini possono migliorare la resistenza non specifica del corpo e svolgere tempestivamente la riabilitazione dei focolai cronici di infezioni.

Ci sono molti sanatori che lavorano secondo questo metodo di trattamento a Kislovodsk, Gorny Altai, Crimea e Nalchik. I pazienti vengono inviati lì dopo una diagnosi e un esame approfonditi, che consente di ottenere la massima efficacia del trattamento.

Va notato che quando si sceglie un metodo fisioterapico di trattamento per l'asma bronchiale, vengono presi in considerazione i risultati di tutte le attività precedenti. Questo approccio contribuisce alla selezione del metodo più appropriato di fisioterapia per il paziente.

L'ARTICOLO È IN ROTTA - malattie, asma.

Fisioterapia nell'asma bronchiale

La terapia laser viene utilizzata per ridurre il dolore, l'infiammazione locale, accelerare l'inizio del processo di recupero, migliorare il trofismo dell'articolazione colpita. Applicare radiazioni laser a bassa energia nella luce rossa e nel vicino infrarosso. Colpire la proiezione 1. della testa del femore - il terzo medio del legamento inguinale verso l'esterno dall'arteria femorale; 2. area del grande spiedino; 3. sulla superficie esterna: al centro della distanza della parte superiore del grande trocantere e della spina iliaca anteriore superiore; 4. paravertebrale sul lato interessato: processi trasversali di L4-S1; 5. proiezione dell'articolazione ciliare iliaca. Il tempo di esposizione per 1 sessione di trattamento non è superiore a 5 minuti, il numero di sessioni è da 10 a 20, la potenza del flusso di irradiazione è 100 mW / cm2, fino a 10 procedure giornaliere per corso.

Secondo il secondo metodo, un penetratore di gel di fotoditazina allo 0,3% viene applicato alla regione della testa e il grande trocantere del femore ad una velocità di 0,1 ml per 1 cm 2. Dopo 2 ore, il farmaco viene rimosso dalla pelle con acqua tiepida. Quindi, la zona trattata viene irradiata una volta per 10-15 minuti da un laser a diodi in modalità continua con una lunghezza d'onda di 661 ± 1 nm e una potenza di 2,0 W ad una distanza di 5 ± 1 cm con un dosaggio di 150 J / cm 2. La procedura viene ripetuta ad intervalli di almeno 2 mesi.

La terapia EHF viene anche mostrata all'inizio della malattia e al 4 ° stadio del processo. Nel terzo stadio - lo stadio del riassorbimento - la terapia EHF non viene utilizzata, poiché accelera il riassorbimento e contribuisce a un maggiore appiattimento della testa. EHF: la terapia contribuisce al ripristino della sostanza ossea spugnosa, alla riduzione della sindrome del dolore, ad un aumento della gamma di movimento nell'articolazione dell'anca. L'impatto è fatto sui punti di agopuntura localizzati nell'articolazione dell'anca. L'intervallo di frequenza è 55-65 GHz, l'intensità è 0,1-1,0 mW / cm, la durata dell'esposizione è di 15-60 minuti al giorno per un ciclo di 10-12 procedure. Un ciclo ripetuto di terapia EHF è prescritto in 1-2 mesi da 2 a 5 volte, a seconda delle indicazioni cliniche. La lunghezza d'onda della radiazione viene selezionata individualmente per ciascun paziente per ottenere "sensazioni di soglia risonante".

Le procedure termiche (paraffina, ozocerite, fango, bagni), la cui temperatura è superiore a 40 ° C, sono controindicate a causa del fatto che ostacolano il deflusso del sangue venoso e l'aumento associato della pressione intraossea, che rallenta il processo riparativo. Possono essere applicati paraffina, ozocerite, applicazioni di fanghi, bagni e bendaggi con una temperatura non superiore a 35-38 ° C. Questi metodi sono applicati in modo più efficace solo dalla terza fase del processo patologico: nella fase di frammentazione, riparazione e restauro finale

Metodo numero 1. Applicazione in cuvette di paraffina. La paraffina sciolta viene versata in cuvette profonde 5 cm rivestite con una tela cerata medicale che sporge di 5 cm oltre i suoi bordi.Lo spessore dello strato di paraffina nella cuvetta deve essere di almeno 1 - 2 cm. l'area del corpo da esporre e quindi coperta con una coperta di cotone o di flanella. La durata dell'esposizione da 15-20 a 30 minuti; un corso di trattamento per 15-20 procedure eseguite giornalmente o ogni altro giorno;

Metodo №2. Applicazioni locali di fango sotto forma di pantaloni. Su un divano procedurale stendete una flanella o una coperta di stoffa e su di essa un foglio di tela grezza. In quel luogo dove ci sarà una parte di un corpo che è soggetto ad influenza, imporre uno strato di sporco ad una temperatura di 38 - 40 ° C. Paziente collocato Quindi lo sporco viene applicato sulla parte inferiore del corpo e gli arti sotto forma di pantaloni. La durata della procedura 10-15 minuti a giorni alterni; per un corso di 10-12 procedure.

L'elettroforesi farmacologica con pastiglie di droga "PU-hen" viene utilizzata nei bambini con malattia di Perthes nei 2-3-4 stadi della malattia per migliorare la circolazione sanguigna e la nutrizione dei tessuti. La tecnica è simile a quanto sopra.

La terapia magnetica a bassa frequenza è utilizzata in pazienti con grave edema traumatico al fine di alleviare la sindrome circolatoria. L'impatto è effettuato sulla colonna vertebrale lombosacrale, l'entità dell'induzione magnetica di 10-30 MT, la durata della procedura per 10-15 minuti, ogni giorno o ogni altro giorno; corso di 10-20 procedure. Secondo il secondo metodo, l'effetto viene effettuato sulla regione delle articolazioni dell'anca, l'entità dell'induzione magnetica è di 10-30 mL, la durata della procedura è di 10-15 minuti, ogni giorno o ogni altro giorno; corso di 10-20 procedure.

La terapia SMT e la terapia DDT sono prescritte in presenza di dolore durante il movimento con lo scopo di un effetto analgesico.

Metodo numero 1. SMT nella regione lombosacrale. Gli elettrodi di 6 x 12 cm sono posizionati nella regione lombare paravertebrale. La modalità è variabile, il tipo di lavoro III - IV, la durata di 4 - 6 minuti per ogni tipo di lavoro; frequenza di modulazione 100 - 30 Hz, profondità 50 - 75%, durata semiperiodo 2 - 3, per un ciclo di 10-15 procedure giornaliere.

Metodo №2. SMT sulle articolazioni dell'anca con il metodo trasversale. Gli elettrodi si trovano sulle articolazioni dell'anca. La modalità è variabile, il tipo di lavoro III - IV, la durata di 4 - 6 minuti per ogni tipo di lavoro; la frequenza di modulazione è 100 Hz, la profondità è 50 - 75%, la durata dei semiperiodi 2 - 3, per un ciclo di 10-15 procedure giornaliere.

Metodo numero 3. DDT nella regione lombosacrale. Gli elettrodi hanno un paravertebrale, un catodo sul lato della lesione, una corrente continua push-pull di 1 minuto, un breve periodo di 3-4 minuti e un lungo periodo di 3-4 minuti, la forza attuale fino alla comparsa di sensazioni pronunciate di vibrazione. Le procedure sono eseguite giornalmente o ogni altro giorno; Nel corso del trattamento 5 - 7 procedure.

Con lo sviluppo dell'ipotrophy o dell'atrofia muscolare, la SMT è prescritta per i muscoli della gamba e della coscia per fornire un effetto neuromiostimolante e trofico.

Metodo №4. Terapia SMT sui muscoli dei glutei (glutei grandi e medi) e delle cosce (quadricipiti, anteriori, estensori della coscia) con elettrodi biforcati, modo I, tipo di lavoro III, frequenza 30 Hz, profondità modulazione 75%, lunghezza dei pacchi, pause 2-3 secondi, 5 minuti per ciascun gruppo muscolare, per un ciclo fino a 10-15 procedure giornaliere.

L'induzione è usata allo scopo di azione antinfiammatoria, antispasmodica e rigenerativa. Il cavo induttore dall'apparecchio IKV-4 è posto sotto forma di un cappio sull'articolazione dell'anca, la procedura richiede 10-12 minuti a giorni alterni; per un corso di 8-10 procedure. Nei bambini in età prescolare viene utilizzato un induttore risonante con un diametro di 6-9 cm, la durata dell'esposizione è di 10 minuti; Nel corso del trattamento, vengono eseguite 8-10 procedure a giorni alterni.

La terapia della luce viene utilizzata in tutte le fasi della malattia per fornire un effetto antinfiammatorio, analgesico e tonico.

Ai fini di un effetto di rafforzamento generale, vengono utilizzati l'irradiazione UV generale (in inverno e in primavera) secondo lo schema e i bagni ad aria solare (nella stagione calda). Per il dolore, vengono utilizzate tecniche locali e riflesse-segmentali.

Metodi di UFO generale. Il paziente viene irradiato mentre giace sul lettino a una distanza di 75-100 cm dalla lampada sul corpo nudo, avendo precedentemente indossato occhiali protettivi. L'irradiatore della lampada è impostato perpendicolarmente al terzo superiore delle cosce. L'irradiazione inizia con dosi surrenaliche con il loro aumento graduale. Viene utilizzato uno schema di irradiazione ritardata: iniziare con 1/8 di biodoze, aumentando la dose di ciascuna procedura di 1/8 di biodozo e raggiungendo 2,5-3 biodosi alla fine del corso, fino a 20-23 procedure giornaliere per corso. Durante il corso, si raccomanda l'assunzione di multivitaminici.

Metodi di UFO locale. Metodo numero 1. In caso di sindrome da dolore, l'irradiazione UV della regione lombosacrale viene eseguita paravertebralmente ogni giorno. Il primo campo è la regione lombosacrale alla piega interglaciale, il secondo campo è la regione glutea alla piega glutea, il terzo campo è la superficie posteriore della coscia alla fossa incollata, che non è esposta alle radiazioni. Ogni campo è irradiato con da 4 a 5 biodosi. Il quarto campo è la superficie posteriore della tibia; irradiato con 6 bio-dosi. Il quinto campo è la superficie anteriore della coscia; esposizione a 4 bio-dosi. Dopo l'irradiazione di tutti i campi, l'azione viene ripetuta nello stesso ordine, aumentando l'irradiazione di volta in volta da 1 a 2 biodosi. Un giorno più di 600 cm2 non dovrebbe essere irradiato. Il corso di esposizione di ciascun sito include 5 - 6 impatti.

Metodo №2. Nella sindrome del dolore, l'articolazione dell'anca è irradiata. Hanno tre campi al giorno. 1 campo - il terzo superiore della coscia, posizione sul retro. 2 campo - la superficie esterna dell'articolazione dell'anca, la posizione sul lato. 3 campo - il gluteo corrispondente e il terzo superiore della parte posteriore della coscia, la posizione sull'addome. Dose di radiazioni di 3 biodoz. Procedure eseguite in 1-2 giorni. Nel corso del trattamento 3-4 irradiazione di ogni campo.

La terapia della luce e degli infrarossi viene eseguita sulle articolazioni dell'anca in tutte le fasi della malattia.

La tecnica La posizione del paziente che giace su un lato, la distanza dalla superficie del corpo 10-20-30 cm, irradia la regione delle articolazioni dell'anca, la durata della procedura 6-10 minuti per corsa a 15-20 procedure giornaliere

Popolarmente Sulle Allergie