L'asma è una malattia in cui si verificano regolarmente attacchi di soffocamento causati dal gonfiore dei bronchi mucosi e dai loro spasmi. La malattia è molto insidiosa e se il tempo non prende misure per alleviare un attacco, una persona può soffocare. Pertanto, è importante sapere quale medico tratta l'asma e quali sono i suoi primi sintomi.

Cause di asma

L'asma bronchiale è sempre dovuta alla natura allergica della sua insorgenza. Ma ci sono casi di sviluppo mentale della malattia, quando le paure invocano un forte restringimento dei bronchi e, di conseguenza, il soffocamento. Gli allergeni possono fare un sacco di fattori, che vanno dal fumo di tabacco, cibo e termina con condizioni meteorologiche e virus. Le persone a rischio dovrebbero sempre ricordare quale medico tratta l'asma bronchiale e vedere un medico al primo sospetto. I più pericolosi, in termini di asma, sono le professioni:

  • nell'industria chimica;
  • costruzione di specialità;
  • infermieri;
  • nel settore della lavorazione del legno;
  • saldatori;
  • panettieri e pasticceri.

Indipendentemente dal tipo di attività, un adulto deve conoscere i sintomi iniziali dell'asma bronchiale.

I primi segni della malattia

Il primo sintomo allarmante è la comparsa di mancanza di respiro quando diventa difficile respirare. Allo stesso tempo ci sono sibili, che possono essere ascoltati senza un fonendoscopio. Il diaframma inizia a ridursi pesantemente, quindi il dolore appare dietro lo sterno. I bambini iniziano a disturbare la tosse durante la notte.

È necessario consultare un medico se:

  • tosse e mancanza di respiro;
  • lividi sotto gli occhi;
  • la respirazione diventa difficile, specialmente dopo aver fatto un lavoro fisico;
  • mancanza di respiro si verifica senza motivo apparente e anche al mattino;
  • deterioramento al freddo.

Va ricordato che l'attacco può svilupparsi completamente diverso. Pertanto, non esitate con il trattamento e chiedere l'aiuto di un medico.

Quale medico contattare

A seconda delle cause dell'asma bronchiale, diversi specialisti possono essere coinvolti nel suo trattamento. Ma il primo a essere visitato è un pneumologo, il medico determinerà le cause degli attacchi d'asma e, se necessario, ti rimanda ad altri specialisti per la consultazione:

  • cardiologo;
  • allergologo;
  • un gastroenterologo;
  • endocrinologo.

In molti casi, solo con un esame completo è possibile identificare la fonte dell'evento di asma bronchiale ed eliminare non solo i sintomi, ma anche la sua causa. In caso di condizioni dolorose dei bronchi e relativo soffocamento, il pneumologo si occupa del trattamento. Ma gli spasmi sono causati dall'influenza di fattori esterni, che dovrebbero rivelare un allergologo. Durante il ricevimento, il pneumologo conduce uno schema standard di esame:

  1. Procedure di profilo che confermano o confutano una malattia asmatica.
  2. Dare un rinvio a un allergologo, per identificare i fattori che provocano attacchi.
  3. In assenza di cause allergiche, la consultazione dell'endocrinologo è obbligatoria. Spasmi della laringe possono verificarsi a causa di disturbi e il fallimento del sistema ormonale.
  4. L'esame cardiologico è indicato in caso di problemi al sistema cardiovascolare dei pazienti più adulti.
  5. Quando si mettono in scena forme dispeptiche di asma, l'asma solitamente non è disturbato, ma il trattamento viene eseguito con la partecipazione obbligatoria di un gastroenterologo.

Solo un esame completo e la consultazione di diversi specialisti ti permetteranno di capire accuratamente la causa degli attacchi di soffocamento e nel modo più accurato possibile per prescrivere un trattamento.

Cosa il medico aiuterà

In un attacco d'asma è necessario un impatto immediato sul meccanismo che causa lo spasmo. Il medico prescriverà farmaci che possono alleviare rapidamente le condizioni del paziente ed eliminare i sintomi di soffocamento. Gli inalatori sono usati per questi scopi. Con il loro aiuto, il paziente, senza l'aiuto di un medico, sarà in grado di aiutare se stesso al momento dell'attacco ed è in grado di controllare la condizione.

Il pericolo di asma nella sua capacità di progredire. Nelle condizioni della città - questo è ovvio. Una persona non sarà in grado di proteggersi completamente dai gas di scarico, dal fumo di sigaretta, dalle emissioni di fabbrica. Pertanto, è importante non iniziare la malattia e eseguire costantemente misure preventive che solo il medico curante può raccomandare.

Va ricordato che sfortunatamente è impossibile eliminare completamente la malattia. Ma è possibile controllare efficacemente la tua condizione se non si avvia la malattia ed essere osservato dal medico. Se la terapia non viene curata o prescritta in modo analogo, l'asma diventa grave, il che è pericoloso non solo per la salute, ma anche per la vita in generale.

JMedic.ru

Adesso l'asma bronchiale sta diventando una delle malattie più comuni. La diagnostica di alto livello dell'asma bronchiale è sempre più tempestiva. Ciò consente al medico che cura il paziente di iniziare il trattamento prima, per facilitare il decorso della malattia e rendere la vita del paziente il più confortevole possibile.

L'asma bronchiale è chiamata una malattia in cui la membrana mucosa del tratto respiratorio del paziente è ipersensibile agli stimoli esterni ed è potenziata dalla stessa reazione a loro. Tale reazione si manifesta con la cosiddetta ostruzione variabile delle vie aeree. Ciò significa che c'è un forte restringimento dell'apparato respiratorio, che passa spontaneamente o dopo l'uso di medicinali speciali. Durante un attacco d'asma, una persona malata classicamente nota tali manifestazioni come una forte tosse secca, mancanza di respiro con difficoltà di espirazione, disagio al torace, oltre al soffocamento - una sensazione di estrema mancanza d'aria.

Importante per il paziente è la domanda su quale dottore dovrebbe contattare se nota nei suoi sintomi della malattia.

Da dove viene l'asma?

Le cause della malattia sono un insieme di cause. Ciò significa che uno di essi raramente porta alla manifestazione della malattia, più spesso - solo una combinazione. La predisposizione genetica per la malattia è cruciale ed è la sua causa principale. Ma ancora per far apparire i sintomi della malattia, è necessario aggiungere il fattore genetico con altri componenti causali dell'asma. Quest'ultimo può includere quanto segue:

  1. L'atopia. L'atopia è la tendenza del paziente all'aumentata produzione di anticorpi - le immunoglobuline E, che sono attivamente coinvolte nelle reazioni allergiche.
  2. Allergeni domestici Spesso, il debutto del paziente con il contatto del paziente con allergeni come polvere domestica, detergenti o peli di animali domestici.
  3. Infezioni virali delle vie respiratorie. Se una persona ha spesso lesioni virali acute del sistema respiratorio, è l'irritazione della mucosa bronchiale dall'introduzione del virus che contribuisce al debutto della malattia.
  4. Farmaci. Esiste un background allergico: di solito, i segni asmatici allergici sono causati da farmaci antinfiammatori non ormonali che il paziente guarisce dal dolore. Questo gruppo include farmaci come analgin, ibuprofen. Inoltre, l'asma può anche essere debuttato assumendo β-bloccanti, che a loro volta causano il restringimento delle vie aeree a causa dello spasmo delle fibre muscolari nelle pareti dell'albero bronchiale. Esempi di farmaci sono propranololo o atenololo.

Come si manifesta la malattia?

L'asma bronchiale è manifestata, di regola, da sintomi respiratori specifici:

  1. Tosse. È caratterizzato da bassa produttività, cioè l'espettorato non è praticamente separato, il paziente non si sente sollevato.
  2. Affanno. A volte il respiro affannoso si sente da lontano. Sono secchi, come un fischio. Quando si ascoltano i polmoni, il respiro sibilante è diverso rispetto alle diverse parti dei polmoni, che confermano ancora una volta la variabilità dell'ostruzione bronchiale.
  3. Mancanza di respiro Ciò significa che la respirazione del paziente è difficile. Nell'asma bronchiale, la difficoltà è caratteristica dell'espirazione. Tale dispnea è chiamata espiratoria.
  4. Rigidità al petto. In altre parole, può essere chiamato un attacco di soffocamento. Questo attacco può manifestarsi non solo dalla tensione al petto, ma anche da una sensazione attiva di mancanza d'aria.

Quale dottore contattare?

Se una persona ha segni di asma bronchiale, deve contattare immediatamente il medico locale nella clinica associata al suo luogo di residenza. Il medico locale applicherà i metodi disponibili di esame del paziente e farà una diagnosi preliminare.

Oltre al sondaggio e all'esame fisico, che comprende l'ascolto del torace, delle percussioni e dell'esame, di solito il medico locale utilizza metodi e tipi di ricerca come la spirometria: uno studio della funzione respiratoria, esami del sangue e dell'espettorato e un esame radiografico degli organi della cavità toracica.

  1. La spirometria rivela una diminuzione della funzione respiratoria di vari gradi.
  2. L'analisi dell'espettorato rivela la cosiddetta spirale di Kurshman, che sono i calchi delle vie respiratorie, formate da uno spesso espettorato. Il loro numero di solito riflette il decorso della malattia. Inoltre, nell'espettorato di asma vengono rilevati frammenti di eosinofili - cellule coinvolte in reazioni allergiche, se l'asma è allergico.
  3. Nel sangue dell'asma allergico si osserva un aumento dell'immunoglobulina E, specialmente se il paziente è in costante contatto con sostanze allergeniche per lui. Inoltre, aumenta anche il numero di eosinofili.
  4. Una radiografia del torace può rivelare un aumento della ariosità del tessuto polmonare, tuttavia, durante l'infanzia è improbabile. Tali segni sono solitamente rilevati già con un grado piuttosto grave della malattia.

Se il medico locale è convinto della componente allergica della malattia, il paziente può essere indirizzato a un immunologo e allergologo, a cui verrà già prescritto un trattamento specifico. Il paziente può anche essere riferito a un pneumologo.

Di solito il medico locale non tratta prima il paziente. Il trattamento è prescritto da uno specialista, dopo di che il medico distrettuale lo continua e controlla regolarmente le condizioni del paziente. In questo caso, il paziente di solito tratta la malattia da sola, guidata dalle raccomandazioni dei professionisti medici che l'hanno esaminata e trattata in precedenza.

Uno specialista

In un ospedale specializzato, il medico esegue ulteriori ricerche. Ad esempio, lo studio del livello di immunoglobulina E nel plasma è asmatico, soprattutto se al momento di andare da un medico, quest'ultimo ha avuto un periodo di manifestazione di asma bronchiale allergico stagionale. In questo caso, nel tempo, il medico sarà in grado di studiare in modo dinamico quale livello di immunoglobulina E è diventato, rispetto allo studio precedente, nel sangue e per confermare o negare la stagionalità dell'esposizione agli allergeni.

Il medico esegue anche specifici test allergologici, che sono chiamati screening. Per lo screening, particelle di probabili allergeni vengono applicate sulla pelle del paziente e viene osservata l'infiammazione locale: arrossamento della pelle nell'area di contatto con la sostanza, dolore e bruciore. Questo metodo consente di identificare in modo affidabile e chiaro le sostanze che devono essere escluse dalla vita del paziente in modo che il trattamento della malattia abbia successo.

Uno specialista chiarisce la diagnosi di asma bronchiale con la determinazione del grado e della gravità della malattia. I gradi di asma sono ora chiamati gradi. Sono assegnati, a seconda di quanto grave sia il decorso della malattia, da I a V gradi di asma. Le ragioni di questo approccio sono che le raccomandazioni di trattamento implicano ora una chiara corrispondenza tra l'entità della malattia e la terapia che l'asma viene somministrato.

Inoltre, lo specialista conduce un'approfondita differenziazione della diagnosi. Ad esempio, a volte l'asma può essere simile alle manifestazioni di bronchite. È importante distinguere due diverse malattie l'una dall'altra, poiché l'asma bronchiale sarà trattato in modo molto diverso rispetto alla bronchite.

Per qualche tempo, uno specialista cura il paziente. Diventa chiaro quale regime di trattamento è appropriato per un particolare paziente. Successivamente, viene dimesso con raccomandazioni per il monitoraggio continuo delle misure terapeutiche da parte del medico distrettuale.

Asma bronchiale che il dottore tratta

Quale medico tratta l'asma? Questa domanda viene posta da pazienti che hanno incontrato per la prima volta una malattia bronchiale.

Ogni paziente deve sapere che con questa malattia, è necessario prima di tutto contattare un medico locale che effettuerà il primo esame e lo indirizzerà a uno specialista specializzato.

Le opinioni dei pazienti riguardo a quale specialista tratta l'asma differiscono l'una dall'altra, ma nonostante il fatto che la diagnosi iniziale sia fatta da medici locali e da un pediatra (quando la malattia si nota durante l'infanzia), il pneumologo è direttamente coinvolto nel trattamento.

Chi tratta l'asma?

L'asma bronchiale può verificarsi con vari sintomi e si verificano a causa di vari motivi. A seconda del percorso di sviluppo, diversi medici possono contemporaneamente trattare l'asma, che includono:

gastroenterologia; allergologo; pneumologo; cardiologo.

Con lo sviluppo dell'asma, il trattamento diretto viene eseguito da un pneumologo e un allergologo. I problemi cardiaci richiedono la partecipazione di un cardiologo.

L'asma dispeptica in adulti e bambini, di regola, non è accompagnata da soffocamento, ma richiede la partecipazione obbligatoria di un gastroenterologo.

Interazione nel trattamento di tutti gli specialisti

All'esame, un pneumologo può prescrivere un numero di esami speciali che dovrebbero confermare o, al contrario, eliminare la causa della malattia asmatica. Prima di tutto, un pneumologo può riferire un paziente a un allergologo, poiché nella maggior parte dei casi l'asma bronchiale ha una via allergica. Trascurare una visita a un allergologo non vale la pena. Ciò consentirà di identificare gli allergeni, l'attacco che ha provocato l'asma. Di norma, per questo scopo, viene assegnato un esame del sangue per determinare antigeni specifici.

Di notevole importanza è la consultazione che deve condurre lo specialista otorinolaringoiatra - un medico per escludere malattie infiammatorie nella zona della laringe, dal momento che il gonfiore delle mucose può svilupparsi in tutte le parti dei bronchi. Inoltre, si consiglia una visita a un endocrinologo, poiché i disturbi nella sfera ormonale, così come le allergie, possono portare a manifestazioni asmatiche.

Ogni medico, oltre alla pratica generale, è il più competente proprio nella sua specialità, le malattie di cui tratta. Tuttavia, la stretta collaborazione di tutti gli specialisti rende possibile identificare con maggiore precisione l'eziologia e la patogenesi dell'asma bronchiale e prescrivere il trattamento più efficace per ridurre i sintomi.

Asma o no?

I seguenti sintomi sono caratteristici dell'asma bronchiale:

attacchi improvvisi di dispnea, sia nei pazienti adulti che nei bambini, che si verificano più spesso durante la notte. Ciò si verifica a causa dell'irritazione delle membrane mucose delle membrane bronchiali, che, in risposta, espettano fortemente l'espettorato, impedendo la circolazione naturale dell'aria; aspetto caratteristico di tosse dolorosa, accompagnato da asma e respiro sibilante. A volte può verificarsi direttamente in uno stato di calma;

inspirare ed espirare può mostrare tenerezza nel petto; a seconda del grado di sviluppo dell'asma bronchiale, è possibile una maggiore secrezione di espettorato o, al contrario, una quantità minima di scarica.

In presenza di tali sintomi, il pneumologo ha il diritto di prescrivere una diagnosi e il successivo trattamento.

Diagnosi della malattia

Per confermare la diagnosi, il medico curante prescrive la spirometria e il picco di fluorofluorometria. Questa diagnosi è finalizzata all'analisi della conduttività respiratoria del paziente.

La spirometria viene eseguita più spesso negli adulti, mentre il paziente prende il respiro più profondo, quindi lo espira nello spirometro per misurare VC (capacità polmonare). Il medico misura il tasso massimo all'espirazione con un misuratore PFM.

Il medico che conduce l'esame utilizza tutti i risultati ottenuti e, in base alla diagnosi, conclude. Dopo di ciò, viene scelta la strategia di trattamento ottimale.

I test del sangue e dell'espettorato sono obbligatori. In questo caso, prima di tutto, la sensibilità alla terapia antibiotica è determinata a determinare l'ulteriore tattica della gestione della malattia. Inoltre, il medico deve condurre un esame citologico.

Molto spesso viene prescritta la radiografia della zona del torace. Può essere accompagnato da una tomografia computerizzata. Questi esami mirano ad eliminare le lesioni secondarie dell'apparato respiratorio e a rilevare la presenza di corpi estranei nelle vie respiratorie. Inoltre, questa diagnosi rivela una carenza cronica nella circolazione sanguigna.

Perché dovrebbe iniziare tempestivamente il trattamento?

L'asma bronchiale non può essere completamente guarita, ma è possibile ottenere un controllo parziale o completo su di esso. Se il trattamento è iniziato in una fase iniziale di sviluppo, i sintomi della malattia possono essere significativamente ridotti.

Nel caso in cui il processo si protragga e il trattamento non venga eseguito o la tattica scelta sia inefficace, l'asma può trasformarsi in una forma grave. In questo caso, i sintomi della malattia interrompono in modo significativo il funzionamento del paziente nel suo complesso.

In questo caso, la terapia ormonale è più spesso prescritta per i pazienti adulti. Per quanto riguarda i bambini, la nomina dei glucocorticosteroidi richiede l'aderenza alla massima cautela e un approccio individuale. La ragione di ciò sono le proprietà negative dei farmaci ormonali. Hanno effetti collaterali significativi che possono causare danni irreparabili al corpo del bambino.

Se un paziente viene diagnosticato con asma bronchiale di natura infettiva-allergica, che si verifica sullo sfondo di bronchite cronica, pneumosclerosi e polmonite, il pneumologo esegue il trattamento principale.

Quando una forma atopica (allergica) di asma bronchiale è determinata negli adulti, viene trattata direttamente da un allergologo. Ma per qualsiasi eziologia della malattia, c'è una regola immutabile: il bambino deve essere monitorato da un pediatra, e per una persona adulta è richiesto l'accompagnamento del terapeuta.

Sulla base della diagnosi e della gravità dei sintomi, il pneumologo seleziona il regime di trattamento più ottimale, che verrà in seguito chiamato il programma di trattamento. Descrive in dettaglio tutte le sfumature della terapia e possibili trattamenti di emergenza in caso di deterioramento. Ciò consente di ottenere il massimo effetto della terapia agendo a stretto contatto con il paziente.

L'asma bronchiale è una malattia cronica delle vie respiratorie. È caratterizzato da una maggiore sensibilità dei bronchi agli effetti dei fattori ambientali. In risposta all'influenza esercitata dal medium, gli spasmi appaiono nei bronchi e il muco viene attivamente prodotto in essi. Come risultato di questo processo, il lume inizia a restringersi nei bronchi, che è la ragione per mancanza di respiro.

Per dare impulso all'asma possono essere diversi agenti patogeni. Nella maggior parte dei casi, sono tutti i tipi di allergeni. Infezioni, condizioni climatiche e cambiamenti ormonali nel corpo possono provocare malattie.

Chi fa la diagnosi?

Quale medico tratta l'asma? A seconda delle ragioni che hanno dato origine all'asma, ci sarà un elenco di specialisti medici a cui il paziente si rivolgerà. La diagnosi di base di "asma bronchiale" è di solito fatta da un terapeuta distrettuale o da un pediatra, se il bambino è malato. Ma un pneumologo e un allergologo sono direttamente coinvolti nel trattamento di questa malattia. Inoltre, sarà richiesta la consultazione di alcuni altri specialisti.

Per una diagnosi accurata della malattia e la nomina di un corso di terapia, è necessario consultare diversi specialisti. Sulla base dei risultati di un'indagine completa, verrà elaborato un piano di trattamento.

Perché il trattamento dell'asma bronchiale sia efficace, la presenza di una diagnosi da sola non è sufficiente, saranno necessarie ulteriori ricerche per aiutare:

determinare la causa della malattia; identificare l'allergene; determinare la gravità e molto altro ancora.

Dopo aver esaminato il paziente, il pneumologo assegna ulteriori ricerche ai seguenti specialisti:

allergologo; otorinolaringoiatra; genetista; cardiologo.

Solo sulla base dei risultati della ricerca di tutti questi specialisti sarà possibile identificare la causa della malattia. La cooperazione globale di medici strettamente specializzati permetterà di determinare con precisione l'eziologia e la patogenesi dell'asma bronchiale e, pertanto, assegnare il corso più efficace della terapia.

Medici da visitare

Consideriamo più in dettaglio l'aiuto di questi specialisti.

pneumologo

Il medico che si occupa della diagnosi e della terapia dell'asma bronchiale è chiamato pneumologo.

Questo specialista si occupa di malattie del tratto respiratorio inferiore:

bronchiti; asma bronchiale; polmonite e altre malattie associate alla funzione del sistema respiratorio.

Nel campo di riferimento del pneumologo ci sono tali organi:

Feedback dal nostro lettore - Olga Neznamova

Recentemente, ho letto un articolo che racconta lo strumento Intoxic per il ritiro dei parassiti dal corpo umano. Con questo farmaco puoi eliminare definitivamente stanchezza cronica, irritabilità, allergie, patologie del tratto gastrointestinale e molti altri problemi.

Non ero abituato a fidarmi di nessuna informazione, ma ho deciso di controllare e ordinare la confezione. Ho notato i cambiamenti una settimana dopo: i parassiti hanno letteralmente cominciato a volar via da me. Ho sentito un'ondata di forza, costante mal di testa mi ha lasciato andare, e dopo 2 settimane sono scomparsi completamente. Durante tutto questo tempo non c'è stato un BREATH di asma. Sento come il mio corpo si sta riprendendo da un debilitante esaurimento dei parassiti. Provalo e tu, e se qualcuno è interessato, allora il link all'articolo qui sotto.

Leggi l'articolo -> polmoni; bronchi; trachea; laringe.

Quando compaiono i primi sintomi caratteristici dell'asma bronchiale, come una tosse secca prolungata e mancanza di respiro, sarà necessario fissare un appuntamento con un pneumologo.

Per chiarire la diagnosi, il paziente dovrà sottoporsi a un esame completo e superare le prove che il medico prescrive. L'esame polmonare include:

auscultazione (ascolto con uno stetoscopio o un fonendoscopio); percussione (toccando); spirografia (misurazione del volume corrente mediante uno spirografo); misurazione del flusso di picco (misurazione dell'attività di picco espiratorio); Raggi X; esame del sangue; analisi dell'espettorato.

L'ecocardiografia e la tomografia computerizzata possono essere prescritte come ulteriori misure diagnostiche.

Secondo i risultati della ricerca polmonare, rivelano le cause del funzionamento normale compromesso di polmoni e bronchi. Un esame del sangue mostra quali fattori aggravano il decorso della malattia. Allo stesso tempo, sulla base dei risultati del sondaggio, il pneumologo ha l'opportunità di valutare la condizione dei polmoni e dei bronchi, per determinare la gravità della malattia.

allergologo

L'asma bronchiale nella maggior parte dei casi ha una natura allergica. Pertanto, una persona che è già stata diagnosticata deve contattare un allergologo per determinare il tipo di malattia asmatica.

atopico (le convulsioni si verificano in risposta ad un allergene); infettivo-dipendente (il verificarsi di attacchi contro lo sfondo di infezione, durante l'esercizio o sotto l'influenza di aria fredda); misto (combina il tipo di asma atopico e infettivo).

Il compito principale dell'allergologo è determinare l'allergene che ha causato lo sviluppo della malattia.

A tal fine, lo specialista condurrà test antigraffio, con l'aiuto di quali agenti patogeni allergici saranno identificati.

Otorinolaringoiatra e genetista

Le vie aeree superiori, che comprendono il naso, il nasopharynx, la laringe, fanno parte del sistema respiratorio. In questo sistema, tutto è interconnesso. Per questo motivo, dovrai consultare un otorinolaringoiatra specializzato, che ti aiuterà in tempo a identificare i sintomi di una patologia emergente.

Attacchi frequenti di ASTHMA possono essere un segno che il tuo corpo sta "sciamando" con parassiti. Per liberarsene velocemente aggiungi un paio di gocce nell'acqua...

L'asma bronchiale si riferisce a malattie che possono essere ereditate. Le persone i cui parenti stretti hanno questa malattia sono a rischio.

Il fattore ereditario svolge un ruolo significativo nello sviluppo di questa malattia. Pertanto, in caso di comparsa di precursori di una malattia, sarà richiesta una consultazione di genetica.

cardiologo

Un cardiologo per l'asma deve differenziare dalle malattie cardiache, poiché i loro sintomi sono molto simili. Per questo è necessario condurre ulteriori ricerche. Gli attacchi di soffocamento e tosse non sono solo caratteristici dell'asma, ma possono verificarsi anche in pazienti con compromissione della funzione cardiovascolare.

A seguito di esami allergologici e polmonari, nonché sulla base di consultazioni con gli specialisti suddetti, verrà determinata la causa dello sviluppo del disturbo, verrà identificato un allergene che provoca l'esacerbazione dell'asma bronchiale e sarà prescritto un trattamento adeguato della malattia.

Pensi ancora che essere sani sia difficile?

Secondo gli ultimi dati dell'OMS, sono le reazioni allergiche nel corpo umano che causano la maggior parte delle malattie mortali. Circa il 92% delle morti umane è causato da diversi tipi di reazioni allergiche ed è a causa dei parassiti che sono dentro di noi.

stanchezza cronica (ti stanchi velocemente, qualunque cosa tu faccia)... frequenti mal di testa... occhiaie, borse sotto gli occhi... starnuti, eruzioni cutanee, lacrimazione, naso che cola... respiro affannoso... esacerbazione di malattie croniche...

Tutti questi sintomi ti sono familiari di prima mano? E quanti soldi hai già "fatto trapelare" per un trattamento inefficace? Ma forse è più corretto trattare non le conseguenze dell'infezione, ma la RAGIONE? Ti consigliamo di leggere l'intervista del capo allergologo-immunologo Vladimir Nikolayevich Abrosimov, che ha già aiutato molte persone a ripulire il loro corpo da parassiti e vermi e liberarsi dalle allergie... Leggi di più >>>

Quale medico contattare quando si tratta di asma bronchiale?

L'asma bronchiale è una malattia cronica delle vie respiratorie. È caratterizzato da una maggiore sensibilità dei bronchi agli effetti dei fattori ambientali. In risposta all'influenza esercitata dal medium, gli spasmi appaiono nei bronchi e il muco viene attivamente prodotto in essi. Come risultato di questo processo, il lume inizia a restringersi nei bronchi, che è la ragione per mancanza di respiro.

Per dare impulso all'asma possono essere diversi agenti patogeni. Nella maggior parte dei casi, sono tutti i tipi di allergeni. Infezioni, condizioni climatiche e cambiamenti ormonali nel corpo possono provocare malattie.

Chi fa la diagnosi?

Quale medico tratta l'asma? A seconda delle ragioni che hanno dato origine all'asma, ci sarà un elenco di specialisti medici a cui il paziente si rivolgerà. La diagnosi di base di "asma bronchiale" è di solito fatta da un terapeuta distrettuale o da un pediatra, se il bambino è malato. Ma un pneumologo e un allergologo sono direttamente coinvolti nel trattamento di questa malattia. Inoltre, sarà richiesta la consultazione di alcuni altri specialisti.

Per una diagnosi accurata della malattia e la nomina di un corso di terapia, è necessario consultare diversi specialisti. Sulla base dei risultati di un'indagine completa, verrà elaborato un piano di trattamento.

Perché il trattamento dell'asma bronchiale sia efficace, la presenza di una diagnosi da sola non è sufficiente, saranno necessarie ulteriori ricerche per aiutare:

  • determinare la causa della malattia;
  • identificare l'allergene;
  • determinare la gravità e molto altro ancora.

Dopo aver esaminato il paziente, il pneumologo assegna ulteriori ricerche ai seguenti specialisti:

  • allergologo;
  • otorinolaringoiatra;
  • genetista;
  • cardiologo.

Solo sulla base dei risultati della ricerca di tutti questi specialisti sarà possibile identificare la causa della malattia. La cooperazione globale di medici strettamente specializzati permetterà di determinare con precisione l'eziologia e la patogenesi dell'asma bronchiale e, pertanto, assegnare il corso più efficace della terapia.

Medici da visitare

Consideriamo più in dettaglio l'aiuto di questi specialisti.

pneumologo

Il medico che si occupa della diagnosi e della terapia dell'asma bronchiale è chiamato pneumologo.

Questo specialista si occupa di malattie del tratto respiratorio inferiore:

  • bronchiti;
  • asma bronchiale;
  • polmonite e altre malattie associate alla funzione del sistema respiratorio.

Nel campo di riferimento del pneumologo ci sono tali organi:

Quando compaiono i primi sintomi caratteristici dell'asma bronchiale, come una tosse secca prolungata e mancanza di respiro, sarà necessario fissare un appuntamento con un pneumologo.

Per chiarire la diagnosi, il paziente dovrà sottoporsi a un esame completo e superare le prove che il medico prescrive. L'esame polmonare include:

  • auscultazione (ascolto con uno stetoscopio o un fonendoscopio);
  • percussione (toccando);
  • spirografia (misurazione del volume corrente mediante uno spirografo);
  • misurazione del flusso di picco (misurazione dell'attività di picco espiratorio);
  • Raggi X;
  • esame del sangue;
  • analisi dell'espettorato.

L'ecocardiografia e la tomografia computerizzata possono essere prescritte come ulteriori misure diagnostiche.

Secondo i risultati della ricerca polmonare, rivelano le cause del funzionamento normale compromesso di polmoni e bronchi. Un esame del sangue mostra quali fattori aggravano il decorso della malattia. Allo stesso tempo, sulla base dei risultati del sondaggio, il pneumologo ha l'opportunità di valutare la condizione dei polmoni e dei bronchi, per determinare la gravità della malattia.

allergologo

L'asma bronchiale nella maggior parte dei casi ha una natura allergica. Pertanto, una persona che è già stata diagnosticata deve contattare un allergologo per determinare il tipo di malattia asmatica.

  • atopico (le convulsioni si verificano in risposta ad un allergene);
  • infettivo-dipendente (il verificarsi di attacchi contro lo sfondo di infezione, durante l'esercizio o sotto l'influenza di aria fredda);
  • misto (combina il tipo di asma atopico e infettivo).

Il compito principale dell'allergologo è determinare l'allergene che ha causato lo sviluppo della malattia.

A tal fine, lo specialista condurrà test antigraffio, con l'aiuto di quali agenti patogeni allergici saranno identificati.

Otorinolaringoiatra e genetista

Le vie aeree superiori, che comprendono il naso, il nasopharynx, la laringe, fanno parte del sistema respiratorio. In questo sistema, tutto è interconnesso. Per questo motivo, dovrai consultare un otorinolaringoiatra specializzato, che ti aiuterà in tempo a identificare i sintomi di una patologia emergente.

L'asma bronchiale si riferisce a malattie che possono essere ereditate. Le persone i cui parenti stretti hanno questa malattia sono a rischio.

Il fattore ereditario svolge un ruolo significativo nello sviluppo di questa malattia. Pertanto, in caso di comparsa di precursori di una malattia, sarà richiesta una consultazione di genetica.

cardiologo

Un cardiologo per l'asma deve differenziare dalle malattie cardiache, poiché i loro sintomi sono molto simili. Per questo è necessario condurre ulteriori ricerche. Gli attacchi di soffocamento e tosse non sono solo caratteristici dell'asma, ma possono verificarsi anche in pazienti con compromissione della funzione cardiovascolare.

A seguito di esami allergologici e polmonari, nonché sulla base di consultazioni con gli specialisti suddetti, verrà determinata la causa dello sviluppo del disturbo, verrà identificato un allergene che provoca l'esacerbazione dell'asma bronchiale e sarà prescritto un trattamento adeguato della malattia.

Quale specialista a contatto con l'asma bronchiale?

Quale medico tratta l'asma? Questa domanda viene posta da pazienti che hanno incontrato per la prima volta una malattia bronchiale.

Ogni paziente deve sapere che con questa malattia, è necessario prima di tutto contattare un medico locale che effettuerà il primo esame e lo indirizzerà a uno specialista specializzato.

Le opinioni dei pazienti riguardo a quale specialista tratta l'asma differiscono l'una dall'altra, ma nonostante il fatto che la diagnosi iniziale sia fatta da medici locali e da un pediatra (quando la malattia si nota durante l'infanzia), il pneumologo è direttamente coinvolto nel trattamento.

Chi tratta l'asma?

L'asma bronchiale può verificarsi con vari sintomi e si verificano a causa di vari motivi. A seconda del percorso di sviluppo, diversi medici possono contemporaneamente trattare l'asma, che includono:

  • gastroenterologia;
  • allergologo;
  • pneumologo;
  • cardiologo.

Con lo sviluppo dell'asma, il trattamento diretto viene eseguito da un pneumologo e un allergologo. I problemi cardiaci richiedono la partecipazione di un cardiologo.

L'asma dispeptica in adulti e bambini, di regola, non è accompagnata da soffocamento, ma richiede la partecipazione obbligatoria di un gastroenterologo.

Interazione nel trattamento di tutti gli specialisti

  1. All'esame, un pneumologo può prescrivere un numero di esami speciali che dovrebbero confermare o, al contrario, eliminare la causa della malattia asmatica.
  2. Prima di tutto, un pneumologo può riferire un paziente a un allergologo, poiché nella maggior parte dei casi l'asma bronchiale ha una via allergica. Trascurare una visita a un allergologo non vale la pena. Ciò consentirà di identificare gli allergeni, l'attacco che ha provocato l'asma. Di norma, per questo scopo, viene assegnato un esame del sangue per determinare antigeni specifici.
  1. Di notevole importanza è la consultazione che deve condurre lo specialista otorinolaringoiatra - un medico per escludere malattie infiammatorie nella zona della laringe, dal momento che il gonfiore delle mucose può svilupparsi in tutte le parti dei bronchi.
  2. Inoltre, si consiglia una visita a un endocrinologo, poiché i disturbi nella sfera ormonale, così come le allergie, possono portare a manifestazioni asmatiche.

Ogni medico, oltre alla pratica generale, è il più competente proprio nella sua specialità, le malattie di cui tratta. Tuttavia, la stretta collaborazione di tutti gli specialisti rende possibile identificare con maggiore precisione l'eziologia e la patogenesi dell'asma bronchiale e prescrivere il trattamento più efficace per ridurre i sintomi.

Asma o no?

I seguenti sintomi sono caratteristici dell'asma bronchiale:

  • attacchi improvvisi di dispnea, sia nei pazienti adulti che nei bambini, che si verificano più spesso durante la notte. Ciò si verifica a causa dell'irritazione delle membrane mucose delle membrane bronchiali, che, in risposta, espettano fortemente l'espettorato, impedendo la circolazione naturale dell'aria;
  • aspetto caratteristico di tosse dolorosa, accompagnato da asma e respiro sibilante. A volte può verificarsi direttamente in uno stato di calma;
  • inspirare ed espirare può mostrare tenerezza nel petto;
  • a seconda del grado di sviluppo dell'asma bronchiale, è possibile una maggiore secrezione di espettorato o, al contrario, una quantità minima di scarica.

In presenza di tali sintomi, il pneumologo ha il diritto di prescrivere una diagnosi e il successivo trattamento.

Diagnosi della malattia

Per confermare la diagnosi, il medico curante prescrive la spirometria e il picco di fluorofluorometria. Questa diagnosi è finalizzata all'analisi della conduttività respiratoria del paziente.

La spirometria viene eseguita più spesso negli adulti, mentre il paziente prende il respiro più profondo, quindi lo espira nello spirometro per misurare VC (capacità polmonare). Il medico misura il tasso massimo all'espirazione con un misuratore PFM.

Il medico che conduce l'esame utilizza tutti i risultati ottenuti e, in base alla diagnosi, conclude. Dopo di ciò, viene scelta la strategia di trattamento ottimale.

I test del sangue e dell'espettorato sono obbligatori. In questo caso, prima di tutto, la sensibilità alla terapia antibiotica è determinata a determinare l'ulteriore tattica della gestione della malattia. Inoltre, il medico deve condurre un esame citologico.

Molto spesso viene prescritta la radiografia della zona del torace. Può essere accompagnato da una tomografia computerizzata. Questi esami mirano ad eliminare le lesioni secondarie dell'apparato respiratorio e a rilevare la presenza di corpi estranei nelle vie respiratorie. Inoltre, questa diagnosi rivela una carenza cronica nella circolazione sanguigna.

Perché dovrebbe iniziare tempestivamente il trattamento?

L'asma bronchiale non può essere completamente guarita, ma è possibile ottenere un controllo parziale o completo su di esso. Se il trattamento è iniziato in una fase iniziale di sviluppo, i sintomi della malattia possono essere significativamente ridotti.

Nel caso in cui il processo si protragga e il trattamento non venga eseguito o la tattica scelta sia inefficace, l'asma può trasformarsi in una forma grave. In questo caso, i sintomi della malattia interrompono in modo significativo il funzionamento del paziente nel suo complesso.

In questo caso, la terapia ormonale è più spesso prescritta per i pazienti adulti. Per quanto riguarda i bambini, la nomina dei glucocorticosteroidi richiede l'aderenza alla massima cautela e un approccio individuale. La ragione di ciò sono le proprietà negative dei farmaci ormonali. Hanno effetti collaterali significativi che possono causare danni irreparabili al corpo del bambino.

Se un paziente viene diagnosticato con asma bronchiale di natura infettiva-allergica, che si verifica sullo sfondo di bronchite cronica, pneumosclerosi e polmonite, il pneumologo esegue il trattamento principale.

Quando una forma atopica (allergica) di asma bronchiale è determinata negli adulti, viene trattata direttamente da un allergologo. Ma per qualsiasi eziologia della malattia, c'è una regola immutabile: il bambino deve essere monitorato da un pediatra, e per una persona adulta è richiesto l'accompagnamento del terapeuta.

Sulla base della diagnosi e della gravità dei sintomi, il pneumologo seleziona il regime di trattamento più ottimale, che verrà in seguito chiamato il programma di trattamento. Descrive in dettaglio tutte le sfumature della terapia e possibili trattamenti di emergenza in caso di deterioramento. Ciò consente di ottenere il massimo effetto della terapia agendo a stretto contatto con il paziente.

L'ARTICOLO È IN ROTTA - malattie, asma.

Qual è il nome del medico che cura l'asma

Pensando a quale medico tratta l'asma, è necessario porre questa domanda al terapeuta. È il medico curante che è in grado di determinare la gravità della malattia e decidere quanto il paziente ha bisogno dell'aiuto di un altro specialista. Se a un paziente viene diagnosticata l'asma, il pneumologo sarà in grado di fornire assistenza tempestiva e adeguata in presenza di una malattia infiammatoria, ma quale medico tratta l'asma, se l'allergia o l'instabilità dell'equilibrio psico-emotivo è la causa del suo sviluppo, lo dirà il terapista locale. La scelta di un medico per chiedere aiuto dipende dalla natura della malattia e dalle caratteristiche della sua manifestazione.

Le cause dello sviluppo della malattia e la scelta di uno specialista

Il soffocamento asmatico si verifica in pazienti con esacerbazioni acute di malattie croniche virali o infiammatorie che colpiscono gli organi dell'apparato respiratorio. I medici dicono che l'attacco può essere innescato da un aumento dello sforzo fisico o da una situazione stressante. Tuttavia, il più delle volte la dispnea aumenta e un attacco di soffocamento si sviluppa al contatto con un allergene. In questo caso, solo un allergologo qualificato può prescrivere un trattamento adeguato. Questo è un medico che tratta l'asma negli adulti e nei bambini, indipendentemente dall'età e dallo stato sociale dei pazienti.

Un allergologo non è l'unico specialista in grado di risolvere un problema di asma, che il medico sarà in grado di dare consigli veramente necessari e di contribuire a fermare l'attacco, dipende dalle caratteristiche dei fattori che scatenano lo sviluppo della malattia.

Molto spesso, questa malattia colpisce i bambini piccoli, e per questo ci sono diversi motivi:

  • immunità indebolita;
  • ereditarietà gravata;
  • frequenti recidive di malattie respiratorie e virali;
  • dieta malsana;
  • frequente contatto con allergeni.

Per evitare lo sviluppo della malattia e il verificarsi di attacchi d'asma, è necessario un trattamento efficace, che può essere prescritto da un allergologo o da un altro specialista.

Test: quanto rischi di contrarre l'asma?

Navigazione (solo numeri di missione)

0 su 20 attività completate

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9
  10. 10
  11. 11
  12. 12
  13. 13
  14. 14
  15. 15
  16. 16
  17. 17
  18. 18
  19. 19
  20. 20

informazioni

Questo test ti consentirà di determinare quanto rischi di contrarre l'asma?

Hai già superato il test prima. Non puoi eseguirlo di nuovo.

Devi effettuare il login o registrarti per iniziare un test.

È necessario completare i seguenti test per iniziare questo:

risultati

categorie

  1. Nessuna rubrica 0%

Conduci il giusto stile di vita e l'asma non ti minaccia

Sei una persona abbastanza attiva a cui importa e pensa al suo sistema respiratorio e alla salute in generale, continua a praticare sport, conduce uno stile di vita sano e il tuo corpo ti delizierà per tutta la vita e nessuna bronchite ti infastidirà. Ma non dimenticare di sottoporsi a esami in tempo, mantenere la tua immunità, questo è molto importante, non sovraccaricare, evitare gravi sovraccarichi fisici e forti emotivi.

È tempo di pensare a cosa stai facendo qualcosa di sbagliato...

Sei a rischio, vale la pena pensare al tuo stile di vita e iniziare a impegnarti. L'educazione fisica è obbligatoria, e ancora meglio iniziare a praticare sport, scegliere lo sport che ti piace di più e trasformarlo in un hobby (ballare, andare in bicicletta, in palestra o semplicemente provare a camminare di più). Non dimenticare di curare raffreddori e influenza nel tempo, possono portare a complicazioni nei polmoni. Assicurati di lavorare con la tua immunità, indurire, tutte le volte che sei in natura e all'aria aperta. Non dimenticare di passare attraverso le indagini annuali pianificate, per trattare le malattie polmonari nelle fasi iniziali è molto più facile che nella forma di trascurato. Evitare sovraccarichi emotivi e fisici, escludere il fumo o il contatto con i fumatori, se possibile, o ridurli al minimo.

Ti consigliamo inoltre di familiarizzare con il materiale sul perché l'asma si verifica e come trattarla.

È tempo di suonare l'allarme! Nel tuo caso, la probabilità di avere l'asma è enorme!

Sei completamente irresponsabile riguardo alla tua salute, distruggendo così il lavoro dei tuoi polmoni e dei tuoi bronchi, abbi pietà di loro! Se vuoi vivere a lungo, devi cambiare radicalmente l'intero atteggiamento verso il corpo. Prima di tutto, fatti analizzare da specialisti come terapeuta e pneumologo, devi prendere misure radicali, altrimenti tutto potrebbe finire male per te. Segui tutte le raccomandazioni dei medici, cambia drasticamente la tua vita, potrebbe essere necessario cambiare lavoro o anche luogo di residenza, eliminare completamente il fumo e l'alcol dalla tua vita e ridurre i contatti con persone che hanno abitudini così dannose al minimo, temperare, rafforzare il più possibile l'immunità stare all'aria aperta più spesso. Evita il sovraccarico emotivo e fisico. Completamente escludere dalla circolazione domestica tutti i mezzi aggressivi, sostituire con mezzi naturali naturali. Non dimenticare di fare la pulizia a casa e la ventilazione della stanza.

Raccomandiamo inoltre vivamente di familiarizzare con il materiale sul perché si verifichi l'asma e su come trattarlo.

Quale medico dovrebbe iniziare il trattamento dell'asma?

L'asma bronchiale (BA) è una malattia piuttosto grave, quindi diversi tipi di specialisti si occupano della sua diagnosi e trattamento. Quindi, al fine di risparmiare tempo e fatica, i pazienti con questo disturbo dovrebbero avere un'idea della procedura per scrivere a medici di diverse specializzazioni e non dedicare tempo a consultare la questione di quale medico tratta l'asma bronchiale.

Appello al terapeuta

In questo caso, vale la pena iniziare il trattamento con una visita a un terapeuta ordinario. Il medico generico fornirà un elenco degli esami necessari (sangue da una vena, un dito e un test delle urine), ascolterà con uno stetoscopio e, possibilmente, dopo l'esame iniziale e l'esame dei test, scriverà i farmaci. In caso di diagnosi errata o nelle prime fasi dell'asma, questo può essere sufficiente per trattare la malattia che ci interessa o un'altra infezione polmonare. Quando a un bambino viene diagnosticata una malattia, lo portano da un medico generico pediatrico. Un pediatra ispezionerà e prescriverà anche i test.

sintomatologia

Vale anche la pena ricordare i sintomi dell'asma bronchiale, perché avere un'idea approssimativa di una possibile malattia non danneggerà mai il paziente. Questi includono i seguenti fattori:

  • tosse frequente, manifestata durante la notte;
  • mancanza di respiro, che è spesso accompagnata da respiro sibilante;
  • dolore al diaframma;
  • gli attacchi d'asma sono caratterizzati da pelle blu, perdita di coscienza;
  • produzione di espettorato.

Questi sintomi possono manifestarsi in altre malattie, quindi un adulto o un bambino dovrebbe essere indirizzato a una clinica ambulatoriale con sospetto di asma Secondo i risultati dell'esame e dell'esame delle analisi, il terapeuta può indirizzarti a un pneumologo che si occupa di malattie dei polmoni e di altri organi dell'apparato respiratorio e di un allergologo. In generale, quale medico tratta l'asma dipende dalle forme specifiche della malattia e dai suoi sintomi.

Esame del pneumologo

Lo specialista studia le condizioni del bronco, esamina ed esamina i test. Solo lui sarà in grado di prescrivere il corretto corso di pillole e di trattare l'asma bronchiale avanzata. I test principali che sono prescritti o eseguiti da un pneumologo sono la spirometria e la fluometria di picco.

  1. La spirometria è uno studio in cui una persona che è malata dopo aver fatto gli aliti più profondi può respirare nel dispositivo. Il test mostra il VC o la capacità dei polmoni di riempirsi d'aria. Questa procedura richiede solo un paziente adulto.
  2. PCP ha misurato la velocità di circolazione del flusso d'aria durante l'espirazione. Anche nominato tomografia e radiografia del torace. Lo scopo di questi test è quello di rilevare corpi estranei negli organi respiratori e di esaminare se il volume di sangue che entra nei polmoni è sufficiente.
  3. Test allergologici.

Ricevimento all'allergologo

Gli attacchi di asma sono spesso causati da vari allergeni. Pertanto, nella maggior parte dei casi, il terapeuta dà al paziente un riferimento ad un allergologo. Uno specialista con l'aiuto di analisi del sangue e test speciali rivela una lista di allergeni che minacciano una persona, rimuove la reazione o prescrive i farmaci necessari per bloccarla. Uno dei test consiste nell'applicare l'allergene previsto alla pelle umana e nel controllarne la reazione. Se la pelle diventa rossa, questo prodotto dovrebbe essere escluso dalla dieta. Così in fretta, il medico può sviluppare la dieta giusta per il suo paziente.

Trattamento di BA complicata

In alcuni casi, un attacco d'asma non si ferma ai metodi e ai farmaci convenzionali. Quindi il paziente necessita di ricovero urgente, dove si reca dal medico di rianimazione. È nella sua competenza identificare un attacco di asma non idoneo, fermarlo con farmaci o, se necessario, iniziare la respirazione artificiale.

Spesso, l'asma causa complicanze cardiache. In questo caso, vengono rilevati da un cardiogramma e il paziente viene trattato da un cardiologo. La malattia può anche causare varie patologie negli organi del tratto gastrointestinale. Quindi a volte gli asmatici devono fissare un appuntamento con un gastroenterologo. Quando viene rilevata una minaccia di infiammazione della laringe o edema della mucosa della gola, il paziente viene indirizzato all'ENT.

Tipi di asma

L'asma bronchiale è diviso in diversi tipi, a seconda di quale trattamento è prescritto da un particolare medico.

  1. Una BA infettiva si manifesta come una complicanza di bronchite grave, polmonite e pneumosclerosi. Il trattamento in questo caso è un pneumologo.
  2. L'allergologo è alle prese con l'asma allergico.
  3. In qualsiasi forma della malattia, il medico di medicina generale (o il pediatra del pediatra) monitora le condizioni generali del paziente, in modo che l'esame del paziente avvenga sotto la supervisione di un medico generico.

Trattamento della malattia

L'asma bronchiale è una malattia incurabile. Tuttavia, i medici possono impedirne lo sviluppo fino a tarda fase e forme gravi, oltre a ridurre significativamente i sintomi. Il trattamento dell'asma bronchiale comporta una terapia generale di supporto con farmaci e inalazione per ridurre la frequenza e la gravità degli attacchi. Tuttavia, l'asmatico deve necessariamente avere a portata di mano un aerosol, fermando l'attacco.

In forma grave dell'attacco, il rianimatore inietta adrenalina o efedrina. Il trattamento di base dell'asma deve essere prescritto da un medico e monitora le condizioni del paziente, pertanto tutti gli asmatici devono sottoporsi a visita medica. L'asma bronchiale richiede un monitoraggio costante delle sue condizioni e un trattamento periodico nelle istituzioni mediche. La scelta del medico necessario dipende in gran parte dalla diagnosi esatta, ma in ogni caso vale la pena iniziare il trattamento con una visita dal terapeuta. Riferirà inoltre il paziente a vari specialisti, se necessario.

Quale medico tratta l'asma? Un terapista, pediatra o medico di famiglia?

La diagnosi è già approssimativamente chiara anche per il paziente, ma chi chiedere aiuto non è noto?

Come dimostra la pratica, un tale problema è abbastanza comune, specialmente se i sintomi di una malattia cambiano periodicamente o interessano più organi e sistemi contemporaneamente. Alcuni pazienti, in questi casi, preferiscono agire "secondo il protocollo" e fissare un appuntamento con il medico di famiglia, il terapeuta e il pediatra distrettuale. Hanno ragione o è uno spreco di tempo prezioso?

Quale dottore contattare?

Respiro affannoso, tosse prolungata, secca, debilitante, attacchi improvvisi di dispnea (soprattutto di notte), lacrimazione, rinite, mancanza di respiro, che è sempre più costretto a prendere una postura specifica (ortopnea) per alleviare in qualche modo l'espirazione, la debolezza cronica e la paura patologica nuova forma.

Tutti questi sintomi possono essere combinati in diversi modi, ma anche una singola manifestazione di essi è una buona ragione per andare dal medico. Spesso, questo è davvero un terapista o un medico di famiglia, poiché è loro responsabilità ricevere pazienti con disturbi generali.

Avendo ascoltato le lamentele del paziente, dopo aver studiato i risultati delle analisi generali e, in generale, dopo aver valutato la situazione, il medico riferirà gli asmatici a uno specialista di profilo stretto specifico. L'esatto profilo di questo profilo dipende dai risultati dell'esame e dalla frequenza della manifestazione dell'uno o dell'altro segno di asma bronchiale.

pneumologo

Questo medico è ufficialmente considerato uno specialista che diagnostica e tratta tutte le manifestazioni di malattie del tratto respiratorio inferiore. Questo include anche bronchite, polmonite, asma bronchiale e altre malattie dell'apparato respiratorio. I suoi compiti includono:

  • ascoltando i polmoni;
  • spirografia (finalizzata a determinare il volume corrente totale);
  • Raggi X;
  • emocromo completo;
  • raccolta di espettorato per analisi;
  • misura della forza espiratoria sull'orlo della sua attività di picco.

I risultati dell'esame rendono possibile diagnosticare con precisione l'asma bronchiale, se lo è realmente, valutarne la gravità, determinare l'allergene principale, l'agente causale del periodo di esacerbazione e sviluppare un algoritmo di trattamento efficace per un particolare paziente.

allergologo

Basato sul fatto che l'asma bronchiale, il più delle volte, si verifica a causa di una maggiore sensibilità dei recettori dell'albero bronchiale a uno o un altro allergene, è spesso stagionale, differendo in questo da lunghi "periodi di calma" e può essere controllata da antistaminici, bloccanti, banali evitare il contatto Con l '"agente causale", un allergologo può effettivamente essere colui che può aiutare a "domare" l'asma.

Questa non è una cura completa, poiché l'ipersensibilità del recettore non è suscettibile di correzione, ma è abbastanza possibile tenere sotto controllo la malattia atopica.

Il compito principale dell'allergologo, in questo caso, è determinare l'allergene che provoca il broncospasmo e la nomina di un'adeguata terapia antistaminica. Dopotutto, non è sempre possibile evitare il contatto con l'agente causale dell'asma, specialmente se parliamo di polvere domestica, polline di alcuni alberi e cibi più comuni.

genetista

Una strana ipotesi, data la prevalenza della malattia, soprattutto tra i residenti delle megalopoli.

Tuttavia, molte fonti mediche sostengono che l'asma bronchiale è spesso ereditaria e viene trasmessa da madre a figlio. Pertanto, viene spiegata la ragione per l'insorgenza della malattia e il gruppo di rischio stimato, in particolare per i bambini piccoli. Dopo tutto, è molto più facile essere pronti per la manifestazione di una malattia asmatica e per aiutare le briciole nel tempo piuttosto che correre in preda al panico ai dottori in cerca della causa degli attacchi d'asma.

cardiologo

Come mostra la pratica, anche sintomi non ambigui come tosse e broncospasmo possono essere associati non tanto al sistema respiratorio, quanto alle malattie cardiovascolari. Stiamo parlando di asma cardiaco, i cui sintomi assomigliano molto ai segni della malattia bronchiale: mancanza di respiro, difficoltà a respirare, attacchi d'asma.

Tuttavia, se l'asma bronchiale non minaccia conseguenze fatali diverse dall'asfissia durante broncospasmo ignorato, quindi un attacco di asma cardiaco di qualsiasi gravità è una seria minaccia non solo per la salute, ma anche la vita del paziente. Dopo tutto, il paziente ha un'insufficienza cardiaca acuta chiara, in cui l'asma è solo un sintomo concomitante.

otorinolaringoiatra

Poiché l'asma bronchiale è una malattia del sistema respiratorio, è logico supporre che un ENT possa fornire aiuto.

Quando si contatta per la prima volta questo specialista, è necessario superare una serie di test:

  • emocromo completo con formula spiegata;
  • coprogramma, OAM;
  • analisi dell'espettorato per infezione batterica e virale.

Dopo aver esaminato i risultati del sondaggio, l'otorinolaringoiatra sarà in grado di identificare la natura della malattia, prescrivere un trattamento efficace per fermare i sintomi principali e raccomandare misure preventive per evitare un altro attacco di esacerbazione.

pediatra

L'aiuto del pediatra è necessario se il paziente è ancora piccolo, ma ha già i prerequisiti per una malattia asmatica.

In questo caso, i doveri del medico comprendono tutto ciò che gli adulti si aspettano da altri specialisti:

  • riferimento a OAK, OAM, coprogram, analisi dell'espettorato;
  • test degli allergeni;
  • esame del bambino;
  • elaborare un algoritmo di trattamento;
  • controllo delle condizioni del paziente.

Come si presenta l'appuntamento di un medico?

Indipendentemente dalla specializzazione di un medico, la consultazione con lui spesso segue lo stesso piano:

  • Il paziente prende un appuntamento o chiama un'ambulanza in caso di attacco acuto.
  • Il medico ascolta le lamentele del paziente, le domande sulle malattie trasferite (soprattutto per quanto riguarda gli organi dell'apparato respiratorio e cardiovascolare), cattive abitudini, aspetto ereditario, dieta, stile di vita.
  • Viene assegnato un numero di test, sia di natura generale (OAK, OAM, analisi dell'espettorato, test degli allergeni), sia finalizzato allo studio dell'apparato respiratorio (radiografia, tomografia computerizzata, spirometria, ascolto dei polmoni, pulsossimetria e altri).
  • Esame del paziente.
  • L'algoritmo di trattamento è compilato in base ai risultati dell'esame.

In alcuni casi, il paziente potrebbe dover essere ricoverato in ospedale, quindi alcuni articoli saranno conservati non in laboratorio, ma direttamente nel reparto di cardiologia, pneumologia e gastroenterologia.

Come viene diagnosticata la malattia?

Esiste una falsa opinione che l'asma possa essere diagnosticata anche senza assistenza medica, soprattutto se il quadro clinico della malattia viene travolto da attacchi di dispnea notturna, tosse secca dolorosa e difficoltà di respirazione.

Tuttavia, non tutto è così semplice. Nonostante la tipicità dei sintomi, la sua causa può essere sia nell'inferiorità del sistema respiratorio che nelle patologie cardiache, alterata circolazione sanguigna, instabilità ormonale e eredità banale.

Per questo motivo, il paziente non può fare a meno:

  • esame da parte di uno specialista;
  • fornitura di analisi;
  • Raggi X;
  • tomografia computerizzata;
  • spirography.

Tutte queste manipolazioni non richiedono molto tempo, ma danno un risultato del 100%, consentendo di fare la diagnosi corretta e prescrivere un trattamento adeguato. La specializzazione del dottore non gioca un ruolo speciale, la cosa principale è il risultato.

Popolarmente Sulle Allergie