Molti di noi, su una scala o su un'altra, sono allergici. Inoltre, l'allergia è più comune di quanto possa sembrare, e negli ultimi decenni l'aumento dell'incidenza è aumentato costantemente. Oggi ci concentreremo sulle caratteristiche di questa malattia, nonché sui principi che possono essere utilizzati nel trattamento delle allergie o, per essere più precisi, nell'alleviare i sintomi di questa malattia. La particolarità di questa limitazione sulla scala dell'impatto sul corpo è che non esiste una cura in quanto tale.

La lotta contro le allergie per alleviare i sintomi associati ad esso, è di influenzare solo due modi principali, in quanto tale è considerato l'uso di alcuni farmaci e la vaccinazione. Per cominciare, prima di passare ad un effetto specifico, soffermiamoci su quelle caratteristiche che sono rilevanti per l'allergia in generale.

Cause di allergie

Come causa diretta, quando esposti alle allergie, gli allergeni agiscono, sotto di essi si intende questo tipo di sostanza (principalmente di natura proteica), che, se la reale sensibilità dell'organismo a loro, provoca una reazione pronunciata. A causa della natura di questa reazione, sono colpiti organi e tessuti del corpo.

Gli allergeni possono essere condizionalmente definiti in due gruppi principali in accordo con le condizioni di esposizione, questi sono gli esoallergeni (quegli allergeni, il cui impatto proviene dall'ambiente esterno) e gli endoallergeni (gli allergeni prodotti nel corpo stesso). Il carattere più significativo nello sviluppo di allergia nei bambini, ad esempio, in questa recensione sono esoallergeni non infettivi che, a loro volta, possono essere ridotti a un numero di gruppi specifici. Quindi, questi sono exoallergen domestici (qui la posizione dominante è assegnata alla normale polvere domestica), polline exoallergens (rispettivamente, polline), cibo esoallergenico (allergeni di origine vegetale e animale), allergeni chimici e epidermici. Per quanto riguarda la forma opposta, cioè gli allergeni infettivi, gli allergeni fungini, virali e batterici sono considerati tali.

Nel frattempo, lo sviluppo di una malattia allergica provoca non solo l'allergene stesso, ma anche alcuni fattori associati, che in questo caso sono predisposti. In particolare, questa è una predisposizione ereditaria, che consiste nelle caratteristiche caratteristiche del sistema immunitario, le peculiarità delle caratteristiche neuroendocrine dell'organismo, nonché le peculiarità dell'influenza dell'ambiente esterno.

Trattamento di malattie allergiche

L'approccio al trattamento di tali malattie dovrebbe essere certamente complesso e pertanto dovrebbe consistere in diversi livelli di esposizione. Questi passaggi sono i seguenti:

  • misure terapeutiche e preventive;
  • prendere misure per fermare (eliminare) il tipo acuto del processo;
  • misure di terapia di base.

Come aspetto fondamentale del trattamento, come, di fatto, la prevenzione di qualsiasi tipo di malattia allergica, è l'eliminazione dell'allergene che colpisce il corpo del paziente. Ciò implica l'adozione di misure per interrompere immediatamente il contatto effettivo tra il paziente e l'allergene, sullo sfondo del quale si è sviluppata una reazione allergica. Già dopo che si è verificato lo spettro di allergeni con una relazione causalmente significativa con la reazione, indipendentemente dalla malattia allergica in cui si realizza l'effetto corrispondente (congiuntivite, rinite, dermatite atopica, ecc.), È importante effettuare la successiva eliminazione massima dei ripetuti contatti paziente con loro. A causa dell'osservanza di alcune raccomandazioni in merito all'eliminazione degli allergeni, il numero di tali farmaci da allergie, che vengono somministrati dai pazienti, così come la prognosi di questa malattia e la qualità della vita in ciascun caso particolare, è schiacciante.

Le misure volte a ridurre la dose di allergeni non sono solo il metodo principale e più efficace nel trattamento delle allergie, ma escludono anche la presenza di restrizioni di età o controindicazioni, che, in una certa misura, sono definite per qualsiasi tipo di farmaco.

Nel trattamento delle allergie alle polveri domestiche, nel trattamento della polinoza, ecc. viene applicato un metodo di purificazione dell'aria, prodotto da depuratori d'aria speciali che assicurano la sua filtrazione dagli allergeni. Per quanto riguarda il trattamento farmacologico, quindi per sua natura è piuttosto limitato. Di nuovo, dato che la lunga ricerca di un metodo adatto per trattare le allergie in termini di efficacia dal loro uso non è diventata una soluzione per ottenere un risultato ovvio, resta da riconoscere che, come era stato inizialmente notato da noi, la medicina moderna nella fase attuale del suo sviluppo Non ho potuto comprendere appieno l'essenza di questa malattia. Considerando questo, le peculiarità del processo che accompagna il suo verificarsi non sono completamente rivelate e, di conseguenza, tutti i momenti che svolgono un ruolo decisivo nel suo sviluppo non sono definiti. Evidenzia le opzioni principali attualmente implementate nel trattamento di questa malattia.

  • immunoterapia;
  • Terapia farmacologica;
  • Shock anafilattico;
  • Misure alternative di terapia.

Immunoterapia come trattamento per le allergie

L'immunoterapia basata su determinati miglioramenti si basa su due direzioni nella sua attuazione, in particolare, si tratta di desensibilizzazione e desensibilizzazione, tuttavia, quest'ultima opzione è in qualche modo inaccurata, e quindi spiegheremo perché.

La desensibilizzazione è l'uso di misure volte a garantire lo stato di ridotta sensibilità del paziente all'allergene attraverso l'uso di una serie speciale di misure per raggiungere questo risultato orientato. Per quanto riguarda la desensibilizzazione, nel decifrare questa definizione, implica la completa eliminazione di tale sensibilità, il che significherebbe la possibilità di eliminare completamente la risposta del corpo all'allergene, e questo, come abbiamo già stabilito, non è attualmente possibile.

La desensibilizzazione può essere specifica o non specifica. Una desensibilizzazione specifica è che un allergene viene iniettato nel paziente, provocando una malattia con una reazione che è rilevante per lui, mentre le dosi della sua somministrazione sono gradualmente aumentate. Pertanto, vengono raggiunti alcuni cambiamenti nella reattività effettiva dell'organismo al suo indirizzo, così come la normalizzazione del metabolismo e del sistema neuroendocrino. Fornire la possibilità di un tale impatto, come il lettore, in generale, può assumere, si ottiene identificando innanzitutto un allergene specifico (in alcune condizioni della malattia - il gruppo di allergeni) che ha provocato la malattia. Per fare ciò, viene eseguita una storia di storia medica (storia), vengono eseguiti test provocatori e allergici.

Per quanto riguarda la desensibilizzazione non specifica, si ottiene modificando la reattività del corpo in combinazione con le condizioni di inibizione per l'allergene attivo, che diventa in particolare possibile quando si assumono calcio, acido ascorbico e acido salicilico, somministrazione plasmatica, istarlobulina e altri farmaci. Inoltre, per ottenere questa forma di desensibilizzazione è possibile utilizzare una varietà di procedure di fisioterapia UHF, elettroforesi, terapia a microonde, irradiazione UV, ecc. Come misure aggiuntive in questo caso sono considerati sport e terapia fisica, trattamento sanitario e resort.

Come altra forma, applicabile in immunoterapia, le iniezioni endovenose, inclusi gli anticorpi monoclonali (anti-lgE), sono isolate e con il loro aiuto, il lgE libero è legato all'lgE concentrato sulla superficie dei linfociti B, a causa del quale, a sua volta, viene causato segnale per la successiva distruzione di lgE. Con lgE si intende immunoglobulina E, la sua funzione principale è quella di fornire una protezione per le membrane mucose esterne nel corpo umano nel corpo a causa dell'attivazione della forma acuta della risposta infiammatoria all'interno della scala locale delle cellule effettrici e dei fattori plasmatici. Successivamente, è proprio a causa di lgE (più precisamente, a causa del suo contenuto totale nel siero) che vengono diagnosticate reazioni allergiche atopiche.

Ora torna al processo iniziato nella revisione. Gli anticorpi monoclonali non si legano a lgE, fissati all'interno della superficie dei mastociti e dei basofili usando i recettori Fc. Se tale connessione fosse consentita come opzione, sarebbe la causa dello sviluppo di una reazione allergica. Queste iniezioni sono fatte in modo regolare, aumentando gradualmente il loro dosaggio.

L'immunoterapia nel periodo dei primi mesi richiede un monitoraggio appropriato, perché due volte alla settimana è indicato per visitare un medico. Aumentare la dose dell'iniezione si verifica fino a quando viene determinata una dose adeguata del farmaco. Se le iniezioni forniscono la possibilità di ottenere il risultato desiderato, il medico viene visitato dal paziente ad intervalli di due o quattro settimane per un periodo di diversi anni. I sintomi allergici in questo periodo appariranno con meno frequenza e in una forma più debole, che, di conseguenza, permetterà loro di essere ridotti al minimo, o addirittura completamente eliminati in certe situazioni.

Questo metodo, oltre a queste caratteristiche in termini di efficienza, ha un'altra caratteristica, ma non così positiva. In particolare, stiamo parlando del rischio di sviluppare uno shock anafilattico (una reazione allergica derivante dalla somministrazione ripetuta dell'allergene e in via di sviluppo, accompagnata da una maggiore sensibilità del corpo e una serie di sintomi diversi, tra cui mancanza di respiro, annebbiamento della coscienza, irrequietezza, prurito della pelle, nausea e vomito, dolore addominale, ecc.). Pertanto, il trattamento di iniezione può essere riassunto che è consigliabile solo se il periodo di remissione della malattia è rilevante e solo sotto il controllo dell'allergologo.

Terapia farmacologica nel trattamento delle allergie

Alcuni farmaci a causa delle caratteristiche dei propri effetti possono avere un effetto bloccante sui mediatori di allergia, impedendo in tal modo il processo di attivazione cellulare, così come il processo di degranulazione. Tra i farmaci di questa azione ci sono antistaminici, teofillina, epinefrina (nota anche come adrenalina), cortisone, sodio cromoglicato. Queste opzioni aiutano a ridurre quelle manifestazioni che sono rilevanti per le allergie, ma non sono utilizzate per il trattamento a lungo termine. Allo stesso tempo, tali farmaci possono essere utilizzati come misura di primo soccorso richiesta dai pazienti con anafilassi. Data questa caratteristica, in caso di ipersensibilità alle noci, punture di insetti e agli effetti di altri fattori specifici, tali pazienti, di regola, portano sempre una siringa con una singola dose del farmaco (adrenalina).

Fermiamoci separatamente sugli antistaminici (antistaminici). Per molti anni sono stati attivamente utilizzati in medicina per eliminare i sintomi di allergie. Il rilascio di antistaminici è fatto in varie forme - questi sono liquidi, compresse, gocce per gli occhi, spray nasali. Le gocce di antistaminico per gli occhi, ad esempio, aiutano ad alleviare i sintomi di allergie che colpiscono direttamente gli occhi, rispettivamente, l'occhio rosso e il prurito possono essere eliminati come manifestazioni principali. L'uso di spray nasali offre la possibilità di eliminare i sintomi di allergia, che si manifestano sia in una particolare stagione (allergia stagionale) che durante l'anno.

Molti pazienti sono interessati esattamente a come funziona l'antistaminico, quindi, in breve, riveleremo le caratteristiche del suo effetto. In una situazione in cui un allergene è esposto a un allergene (ad esempio, polline, polvere), il sistema immunitario inizia ad agire di conseguenza, cioè a mostrare quelle reazioni che sono mirate direttamente a combatterlo. L'istamina inizia a essere prodotta dalle cellule del pilastro, quando interagisce con i vasi sanguigni (in particolare con i loro recettori), quest'ultimo aumento. Inoltre, l'istamina può causare una reazione che colpisce altri recettori, a causa della quale si verifica il loro successivo rossore, si gonfiano, si verifica prurito, si verificano cambiamenti nel segreto. A causa dell'impatto dei farmaci antistaminici, è possibile prevenire i sintomi elencati, reazioni concomitanti che si verificano a contatto con l'allergene.

In alcuni casi, il trattamento delle malattie allergiche viene effettuato utilizzando piccole dosi di istamina, a causa delle quali, come previsto, il corpo del paziente svilupperà resistenza ad esso, a causa di ciò, a sua volta, la suscettibilità al verificarsi di reazioni allergiche quando esposte agli allergeni diminuirà. Il dosaggio dell'istamina viene effettuato anche su base individuale, all'interno del quale vengono respinti dai risultati del test per l'inibizione nel processo naturale di migrazione dei leucociti in combinazione con preparati medici.

Shock anafilattico nel trattamento delle allergie

Lo shock anafilattico, che agisce come una complicazione di desensibilizzazione specifica, è raro, ma allo stesso tempo difficile. I primi sintomi di shock anafilattico richiedono il primo soccorso, per il quale il paziente viene posto sul letto, dopo di che i preparati di adrenalina / antistaminico vengono somministrati per via sottocutanea e per via intramuscolare - idrocortisone o prednisone. Assicura anche l'inalazione di ossigeno, inoltre, puoi mettere una piastra elettrica ai tuoi piedi.

In generale, lo shock anafilattico può anche essere considerato un'opzione terapeutica specifica per le allergie. Quindi, si nota che in alcuni casi, dopo aver subito uno shock anafilattico per i pazienti, i sintomi di allergia diminuiscono (in intensità e frequenza di manifestazione) o scompaiono del tutto. Secondo alcune fonti, ci sono informazioni che l'allergia come diagnosi può scomparire del tutto dopo lo shock anafilattico (basato su esempi pratici).

Nel frattempo, dato che l'allergia ha ancora la capacità di manifestarsi di nuovo dopo un po 'di tempo, anche considerando che può durare per un periodo di tempo indefinito, abbastanza spesso l'instaurazione di un allergene specifico diventa errata. Sulla base di tutti gli studi, è possibile distinguere solo una correlazione tra l'interazione con probabili allergeni e l'effettivo verificarsi di una reazione allergica, che non determina, rispettivamente, la rilevanza di una relazione causale. Quindi, per riassumere, non ci sono attualmente prove ufficiali riguardo alla possibilità di liberarsi dalle allergie attraverso il precedente trasferimento di shock anafilattico.

Misure alternative nel trattamento delle allergie

Considerando che l'allergia è una malattia cronica, non a breve termine, così come il fatto che non è accompagnata da una precedente infezione, i metodi di questo punto di trattamento sono determinati sulla base della loro capacità di avere effetti a lungo termine. La massima efficacia in questa direzione risiede nei cambiamenti relativi allo stile di vita del paziente, nei cambiamenti delle condizioni ambientali, nell'abbandono delle cattive abitudini a favore dell'eliminazione degli allergeni che influenzano e nel seguire le raccomandazioni specifiche relative a questo problema. Ciò che è notevole, in tale enumerazione, il più grande significato è determinato proprio dalla necessità di regolare lo stile di vita del paziente, così come le abitudini, mentre le condizioni ambientali, rispettivamente, sono assegnate un'importanza secondaria.

Trattamento di malattie allergiche

La terapia delle malattie allergiche è complessa e basata sui seguenti principi:

- Sollievo della fase acuta della malattia;

Il successo del trattamento dipende in gran parte dall'adesione coerente a tutti i principi della terapia.

Misure terapeutiche e preventive

Il principio base della prevenzione e del trattamento di qualsiasi malattia allergica è la cessazione del contatto con l'allergene (eliminazione). Dopo aver identificato gli allergeni significativi che contribuiscono allo sviluppo di asma bronchiale, rinite allergica, congiuntivite, orticaria, angioedema, dermatite atopica e altre malattie, è escluso un ulteriore contatto con il paziente. Seguendo le raccomandazioni sull'eliminazione degli allergeni, il paziente sarà in grado di ridurre il numero di farmaci presi, migliorare la prognosi della malattia e la qualità della sua vita.

Sensibilizzazione agli allergeni domestici e fungini

L'ipersensibilità del corpo agli allergeni domestici, alle polveri domestiche e alle biblioteche, spesso combinati con l'ipersensibilità alla pelliccia animale, al piumaggio e alle penne degli uccelli, agli acari della polvere domestica. Ma anche se le reazioni allergiche sono causate da un componente, è richiesta l'aderenza a tutti i principi del trattamento, poiché gli allergeni fungini e epidermici si trovano nella polvere domestica.

  • Non è consigliabile appendere i tappeti sul muro, posare i tappeti con la pila alta.
  • Gli scaffali dovrebbero avere il vetro per evitare l'accumulo di polvere.
  • Cuscini, coperte non dovrebbero avere ingredienti naturali (piumino, piume, lana). La preferenza è data a cotone e tessuti sintetici. Porta la biancheria da letto regolarmente per la pulizia, usa il bucato anti-zecca.
  • La presenza di uccelli e animali domestici in casa non è raccomandata.
  • Effettuare regolarmente la pulizia a umido della casa, è possibile utilizzare il condizionatore d'aria per pulire l'aria senza eccessiva umidità.
  • Evitare l'esposizione a zone umide e polverose.
  • Non è consigliabile coltivare fiori a casa.

I pazienti affetti da allergie epidermiche sono controindicati per mantenere gli animali domestici (non importa la taglia dell'animale e la lunghezza del mantello). Come lettiere è meglio usare cuscini e coperte contenenti uno winterizer sintetico o altri materiali sintetici. I pazienti non sono consigliati a lavorare con gli animali.

Pazienti con ipersensibilità agli allergeni fungini, è necessario escludere la permanenza in ambienti umidi, nella zona forestale con foglie cadute umide. Si raccomanda di osservare una dieta ipoallergenica, che esclude l'uso di pasta lievitata, kvas, birra, crauti, vino, formaggio. È necessario limitare il consumo di carboidrati (zucchero, fruttosio). Se è necessario un trattamento con antibiotici, è necessario consultare il medico, poiché durante il trattamento con preparati a base di penicillina possono verificarsi reazioni allergiche.

Sensibilizzazione del polline delle piante

  • Sfortunatamente, è impossibile eliminare completamente il contatto con il polline delle piante, ma possiamo raccomandare di cambiare la zona climatica di residenza per il momento della fioritura. Durante il periodo di fioritura è necessario escludere la permanenza nei campi e nella zona forestale.
  • Durante la stagione di allergia, la vaccinazione e il trattamento chirurgico non sono raccomandati. Se l'operazione viene eseguita su base di emergenza, sono necessari la consultazione dell'allergologo e la nomina di forme iniettabili di antistaminici e glucocorticosteroidi.
  • Non è raccomandato l'uso di medicinali e cosmetici contenenti componenti vegetali.
  • È necessario tenere un diario in cui registrare i sintomi e i farmaci assunti giornalmente durante il periodo di allergia. Tenere registri ti consentirà di identificare con maggiore precisione gli allergeni e valutare le dinamiche della malattia.
  • La dieta ipoallergenica è prescritta ad eccezione degli alimenti correlati al polline. Se sei allergico al polline degli alberi, elimina dalla dieta le ciliegie, le mele, le ciliegie, le prugne, le pesche, il prezzemolo e le carote. Se sei allergico al polline della prateria, escludi l'uso di birra, kvas, soia, mais, fagioli, arachidi, cereali, pasta, pane, caffè, cacao.
  • Prendere farmaci anti-allergia in modo tempestivo e consultare un allergologo.

Sensibilizzazione degli allergeni alimentari

Quando le allergie alimentari applicano una dieta individuale che esclude gli alimenti che causano una reazione. Se non vi è alcun effetto o è impossibile identificare con precisione l'allergene, viene applicata una dieta ipoallergenica generale, escludendo tutti i prodotti che causano principalmente reazioni allergiche.

Dieta ipoallergenica generale:

  • Esclusione dal menu di agrumi (arance, mandarini, limoni); noci; pesce e prodotti ittici; carne di pollame; cioccolato; caffè; carne affumicata; aceto, mostarda e altre spezie; pomodori; uova; latte; miele; pasta dolce; bevande alcoliche

È permesso usare carne di manzo magro; zuppe di verdure e cereali; burro, olio vegetale; ricotta, kefir; grano saraceno, farina d'avena, porridge di riso; cetrioli freschi, prezzemolo; mele, angurie; pane bianco.

  • Il valore energetico di tale dieta è 2800 kcal (proteine ​​- 150 g, carboidrati - 200 g, grassi - 150 g).

Sensibilizzazione allergene

Per la prevenzione delle allergie ai farmaci, è necessario prescrivere correttamente e assumere qualsiasi farmaco. Leggi attentamente le istruzioni sull'uso dei farmaci, la composizione dei farmaci. Osservare attentamente le condizioni di conservazione del farmaco. Ai pazienti che soffrono di allergie ai farmaci viene dato un promemoria, che indica il nome, l'anno di nascita, l'indirizzo, le informazioni sull'intolleranza ai farmaci, le raccomandazioni per il trattamento delle condizioni acute. Il paziente presenta una nota al medico quando prescrive eventuali procedure mediche.

La vaccinazione di pazienti affetti da malattie allergiche, viene effettuata solo nel periodo di remissione della malattia e dopo aver consultato un allergologo.

Sensibilizzazione con punture di insetti

I pazienti che hanno una reazione anafilattica alle punture di insetti hanno un passaporto con loro che indica il loro nome, anno di nascita, indirizzo, diagnosi. Non è raccomandato essere negli apiari, in luoghi di notevole accumulo di insetti, usare profumi che potrebbero attrarre insetti. Si consiglia al paziente di avere un kit di pronto soccorso contenente agenti anti-shock: adrenalina, mezaton, tavegil, aminofillina, efedrina, desametasone, siringhe monouso, laccio emostatico, sistemi endovenosi monouso. È meglio avere 4-5 fiale di ciascun medicinale. Quando il paziente punge, è necessario ricoverare urgentemente in ospedale.

Trattamento sintomatico

I principali farmaci antiallergici sono bloccanti dei recettori H1 - istamina. Questi farmaci prevengono il rilascio di istamina - il principale mediatore di allergie.

Ci sono 3 generazioni di antistaminici:

  • 1a generazione: Diphenhydramine, Tavegil, Suprastin, Pipolfen, Chloropyramine, Clemastin;
  • 2a generazione: Loratadina, Claritina, Zyrtec, Cetirizina, Ebastina;
  • 3a generazione: Erius (desloratadina), Fexofenadina.

Oltre a questi farmaci nel trattamento delle malattie allergiche vengono utilizzati: Ketotifen (compresse, sciroppo), Kromoglikat sodio (gocce, spray, aerosol). Per la profilassi specifica, viene utilizzata l'istaglobulina, che contribuisce ad aumentare il livello di anticorpi anti-istamina e riduce la risposta all'istamina.

Per il trattamento dell'asma sono prescritti salbutamolo, fenoterolo (farmaci a breve durata d'azione) e formoterolo, salmeterolo, clenbuterolo (farmaci ad azione prolungata). La teofillina ha un efficace effetto broncodilatatore ed espettorante.

I glucocorticosteroidi (prednisone, desametasone) hanno effetti antinfiammatori e antiallergici. Spray endonasale ed endobronchiale contenenti glucocorticoidi: beclametasone, fluticasone, mometasone. Vengono anche usati i preparati per inalazione contenenti ß.2-agonisti e GCS (symbicort, seretide).

Nel trattamento della dermatite atopica, vengono utilizzati unguenti e creme contenenti GCS (idrocortisone, mometasone, betametasone, triamcinolone, metilprednisolone). Esistono farmaci combinati contenenti GCS, un antibiotico e un agente antifungino (celestoderma, triderma). Per il trattamento della congiuntivite utilizzare gocce con corticosteroidi (se necessario in combinazione con un antibiotico).

Trattamento allergia stagionale

La terapia comprende due fasi principali: il trattamento durante il periodo di fioritura e il trattamento pre stagionale. Si consiglia di iniziare il trattamento due settimane prima della fioritura. Il trattamento preseasonal include l'immunoterapia specifica per allergeni.

Trattamento della dermatite atopica

I principi di base della terapia della dermatite atopica includono:

  • Eliminazione degli allergeni causali.
  • Dieta di eliminazione
  • Immunoterapia specifica per allergeni.
  • L'uso di bloccanti dell'istamina H1, GCS.
  • Conversazioni educative con i pazienti.
  • Riabilitazione e prevenzione.

È necessario escludere fattori provocatori:

  • Non usare detersivi, solventi, benzina, vernici, colla, ecc.
  • Evitare il contatto con piante, succhi di frutta e verdura.
  • Per escludere l'uso di lana, sintetici.
  • Evitare temperature troppo alte e basse.
  • Evita situazioni stressanti.

Trattamento orticaria

  • Esecuzione di test diagnostici per identificare gli allergeni.
  • L'eliminazione di agenti causali, la nomina di una dieta di eliminazione.
  • Scopo dei farmaci antistaminici 2, 3 generazioni, in assenza di effetti, utilizzare farmaci antistaminici sistemici 1 generazione e glucocorticosteroidi.
  • Sedativi (in terapia combinata).
  • M-holinoblokatory - con orticaria colinergica.
  • Quando la sindrome addominale mostra la nomina di antispastici (no-spa, papaverina cloridrato, spazgan, baralgin).
  • La nomina di enterosorbenti (per tutti i tipi di allergie): Polysorb, Laktofiltrum, Carbone attivo, Enterosgel.
  • Quando espresse manifestazioni locali - unguento e crema con glucocorticosteroidi.

Malattie allergiche, loro cause, trattamento e prevenzione

Un sistema immunitario indebolito crea condizioni favorevoli per lo sviluppo di malattie allergiche. Droghe, cibo, prodotti chimici per la casa, fattori ambientali fisici e così via possono provocare l'insorgere di malattie.

Come riconoscere le allergie?

Le malattie allergiche si manifestano in modo diverso, inoltre, ciascuna persona ne soffre a modo suo ei sintomi dipendono dalla forma della malattia. Ma ancora, le caratteristiche comuni possono essere identificate:

  • la comparsa di eruzioni cutanee sulla pelle;
  • la pelle diventa iperemica ed edematosa;
  • le vesciche si formano con una sostanza liquida all'interno;
  • il paziente è tormentato da bruciore e prurito;
  • naso che cola;
  • le palpebre si gonfiano;
  • occhi rossi;
  • stitichezza o diarrea;
  • grave tosse;
  • annaffiare;
  • le palpebre si gonfiano;
  • mal di gola.

Ci sono casi gravi quando i sintomi sono più acuti e sono espressi da angioedema (angioedema), shock anafilattico. Con questo corso di una malattia allergica, l'intero corpo, la cavità orale, si gonfia, che provoca il soffocamento (anafilassi).

Tipi di malattie allergiche

Tutti coloro che hanno una tendenza alle malattie allergiche hanno ripetutamente provato tutti quei sentimenti spiacevoli che sono caratteristici di loro. Questa è una lesione del tratto respiratorio, della pelle, delle mucose, degli occhi e dei disturbi nervosi. Queste manifestazioni sgradevoli includono asma bronchiale, cibo, allergie nervose, congiuntivite, dermatiti e altro ancora.

Danno allergico alle vie aeree

Asma bronchiale
Questa è una malattia non infettiva, che è caratterizzata dal processo infiammatorio nella zona dei bronchi e dei polmoni. Quando l'allergene nell'aria penetra nel tratto respiratorio, il paziente inizia a soffrire di tosse umida e soffocamento. L'assunzione di antistaminici può alleviare sintomi spiacevoli. Il paziente deve assumere b-stimolanti, inalatori e preparazioni ormonali per l'esacerbazione dei sintomi nel corso della sua vita.

Rinite allergica
Questa malattia non è anche associata a infezioni ed è di origine allergica. Si verifica una afflizione con grave infiammazione della mucosa nasale. La rinite allergica si manifesta con gonfiore delle palpebre, starnuti, lacrimazione, prurito e eruzioni cutanee. Pollini, polvere, profumi, particelle di muffe inalate, medicinali, prodotti chimici e cibo possono provocare una reazione allergica.

Sindrome di Leffler
C'è una malattia sullo sfondo dei farmaci e in presenza di vermi nel corpo. La radiografia non mostra evidenti violazioni e può scomparire rapidamente.

Sindrome di Stewart - Zeltser - Anta
Si trova in pazienti con invasione locale. Nelle immagini a raggi X, la presenza di infiltrati nell'area del polmone è solitamente evidente e un esame ecografico mostra un marcato aumento di fegato e milza.

Alveolite allergica
La malattia allergica di origine non infettiva è caratterizzata da brividi, tosse opprimente, respiro sibilante, fischio, difficoltà a espirare. La malattia di solito si verifica nelle persone che sono state a contatto con gli allergeni per un lungo periodo (funghi di muffa, peli, lana e saliva di animali, tra cui uccelli, fieno, polvere di casa).

Aspergillosi broncopolmonare allergica
Questa malattia è caratterizzata dalla presenza di vari sintomi. E la sua causa sono funghi muffa.

Sindrome di Heiner
In altre parole, se si chiama questa malattia, si tratta di un'allergia al latte vaccino. Il decorso della malattia è grave, accompagnato da febbre alta, polmonite, tosse grave e interruzione dell'intestino.

Malattie allergiche atopiche

Le parole allergia e atopia non possono essere chiamate sinonimi, anche se il loro aspetto è causato da un fattore comune, vale a dire gli allergeni. L'atopia è associata all'ereditarietà e le reazioni agli allergeni sono caratterizzate da un'aumentata ipersensibilità. L'allergia è primaria o a breve termine. Malattie allergiche di natura atopica - è orticaria, asma bronchiale, angioedema, dermatite. Colpisce i polmoni, la pelle, gli occhi e la cavità roto-nasale.

Malattie allergiche della pelle
Le reazioni allergiche sulla pelle possono verificarsi dopo che l'allergene è a contatto con la pelle e l'uso di prodotti che causano una reazione allergica può provocare effetti negativi di shock nervosi. Gli allergeni possono essere prodotti chimici domestici, cosmetici, pannolini, lattice, vestiti, il succo di alcune piante, oggetti metallici, il sole, ecc.

Malattie allergiche della pelle sono dermatite atopica, orticaria, tossicoderma, eczema, necrolisi tossica epidermica, sindrome di Stevens-Johnson. Le malattie compaiono in pazienti di età diverse, che colpiscono qualsiasi parte del corpo, causando desquamazione, prurito.

Malattie infettive e allergiche
Questa categoria consiste di quelle malattie infettive che sono esacerbate dalla componente allergica. L'allergia stessa può svolgere sia un ruolo minore che uno importante. Tali malattie sono croniche, si verificano spesso ricadute. Le malattie infettive-allergiche possono essere causate da farmaci microbici, come i vaccini. Esempi di tali malattie includono l'encefalomielite acuta disseminata, l'artrite allergica e altri.

Diagnosi di malattie allergiche

La diagnosi di "allergia" può essere fatta solo sulla base di studi dettagliati, dopo una diagnosi speciale. Lo studio diagnostico comprende:

  • consultazione allergologo;
  • condurre esami del sangue per il rilevamento di allergeni;
  • metodo di scarificazione;
  • test provocatori;
  • test cutanei;
  • la graduale esclusione dei prodotti dalla dieta del paziente o dall'eliminazione.

Va notato che per i bambini sotto i 5 anni sono vietati test cutanei e test provocatori.

Come trattare le malattie allergiche

Il trattamento di qualsiasi allergia inizia con la creazione di un allergene e l'esclusione del contatto del paziente con lui. Una terapia individuale è selezionata per ciascun paziente.

  • Antistaminici. Più spesso, i medici prescrivono Diazolin, Xizal, Telfas e altri.
  • L'acido di Kromoglitsievy è introdotto nella forma di spruzzi, gocce, aerosol. I preparativi di questo gruppo: Intal, Kromoheksal, Tayled.
  • Medicazione ormonale Prednisolone, Dexametozon, ecc.
  • Mezzi di azione locale. Questi sono diversi unguenti e creme - Fenistil-gel, Bepanten.

Se il paziente è in gravi condizioni, devono essere somministrate iniezioni intramuscolari e endovenose.

Gli esperti non raccomandano affidarsi a rimedi popolari, che possono addirittura aggravare le reazioni allergiche, che in alcuni casi sono fatali.

Metodi per la prevenzione delle malattie allergiche

Uno stile di vita sano e la prevenzione delle allergie contribuiranno a ottenere una remissione a lungo termine. Per fare ciò, effettuare le seguenti operazioni:
• Evitare il contatto con allergeni.
• Effettuare pulizie giornaliere di acqua in casa.
• Per il periodo delle piante da fiore, se possibile, cambiare il luogo di residenza.
• Cerca di non mangiare cibi allergenici.
• Trattare le malattie croniche.
• Viene mostrato il trattamento del sanatorio.

Malattie allergiche e loro trattamento

Le malattie allergiche sono un'enorme sezione di medicina. Contrariamente alla credenza popolare che tutte le allergie sono un naso che cola, prurito della pelle e shock anafilattico, questo è lontano dall'essere il caso. Ci sono un numero enorme di malattie che hanno una natura allergica e immunoreattiva.

Oltre alla rinite allergica e alla dermatite, c'è anche asma bronchiale, che ha una natura allergica, diatesi allergica, alveolite, blefite - per perdersi nella terminologia è estremamente semplice. Certo, ci sono le malattie più comuni e più rare. Ci sono quelli che sono ascoltati e quelli su cui il pubblico non sa quasi nulla, ma si incontrano ancora.

Tali concetti come le allergie allergiche e le malattie allergiche atopiche sono spesso confusi. In quest'ultimo caso, la reazione procede in modo immediato, con sintomi locali. Ci sono una serie di differenze caratteristiche di atopia:

  • la reazione avviene immediatamente dopo il primo contatto con l'allergene;
  • la presenza di antigeni è facoltativa;
  • il corpo ha una predisposizione genetica alla reazione;
  • non c'è periodo latente (nascosto).

Malattie allergiche delle vie respiratorie

Asma bronchiale

L'asma bronchiale è una malattia cronica delle vie respiratorie. La reazione si verifica nei piccoli bronchi e bronchioli: si verifica un restringimento del loro lume - ostruzione bronchiale. Le principali manifestazioni della malattia:

  • dispnea,
  • mancanza di respiro
  • tosse
  • sensazione di congestione al petto.

La complicazione più pericolosa è lo stato asmatico, accompagnato da edema dei bronchioli, accumulo di espettorato, causando soffocamento e fame di ossigeno.

Aspergillosi broncopolmonare allergica

La malattia è causata da reazioni allergiche di tipo immediato e reazioni allergiche immunocomplessi. Manifestazione di asma e bronchiectasie in grandi bronchi.

Gli agenti causali sono spore fungine, solitamente Aspergillus fumigatus.

Più di altri, le persone con malattie atopiche sono colpite.

Tutti i pazienti con aspergillosi broncopolmonare allergica sono diagnosticati con asma bronchiale. Se il paziente non riceve un trattamento adeguato, si sviluppa la pneumosclerosi, che è accompagnata da processi patologici irreversibili nel tessuto polmonare.

bronchite

Questa è una malattia infiammatoria dell'apparato respiratorio. Il conflitto allergico-anticorpale è osservato nei bronchi grandi e medi. La malattia è causata da varie sostanze allergeniche, tra cui polvere piatta, lana di cani e gatti, polline, ecc.

La maggior parte delle recidive si verifica durante i mesi freddi dell'anno. Ciò indica che un fattore infettivo può anche essere importante. La malattia si fa sentire la tosse, il più delle volte di notte.

Rinite allergica

La malattia è basata su reazioni allergiche di tipo immediato. Si sviluppano a seguito del contatto con polline delle piante (febbre da fieno), polvere domestica, spore fungine. Il paziente lamenta congestione nasale, scarico acquoso dal naso.

L'irrigazione è provocata anche da aria fredda, aromi aspri e altri fattori.

Alveolite allergica esogena

L'alveolite allergica esogena provoca spore di funghi che si trovano nel fieno fresco, nella corteccia di acero, nelle polveri e nelle polveri domestiche, nelle medicine e nelle proteine ​​degli uccelli. La reazione antigene-anticorpo viene spostata sulle pareti degli alveoli, dei più piccoli bronchioli e dei capillari del sistema circolatorio.

Questo innesca un processo infiammatorio che causa la fibrosi, la formazione di granulomi. Il numero di pazienti con alveolite allergica ogni anno diventa sempre di più.

La sindrome di Leffer

Con questa forma di allergia nei polmoni (uno o due alla volta) si formano infiltrati eosinofili. La causa della malattia è l'infezione da elminti - anilostomia, ascaridi, ossiuri, filarie, ecc.

Anche gli allergeni che entrano nell'aria sono importanti: spore di funghi, medicine, sostanze industriali e polline. Spesso la causa dell'infiltrato polmonare non può essere determinata.

Malattie della pelle allergiche

eczema

La base è una ridotta reattività del corpo, una maggiore sensibilizzazione della pelle agli allergeni e fattori interni (tensione nervosa, stress, disturbi vascolari, malattie del sistema endocrino, tratto gastrointestinale).

Spesso l'eczema è preceduto da dermatite allergica. Molto spesso, i bambini sono sensibili all'eczema e nel 50% la malattia si riduce di 3 anni.

Dermatite atopica

I fattori endogeni svolgono un ruolo guida nello sviluppo di questa malattia cronica. Questi includono ereditarietà, iperresponsività della pelle, flusso scorretto di processi funzionali e biochimici nella pelle. Il secondo componente è costituito da fattori esterni allergenici e non allergenici: stress, fumo di tabacco, ecc.

I sintomi della patologia sono:

  • pelle secca
  • prurito,
  • eruzioni cutanee essudative sul viso, sul collo, sotto i lobi delle orecchie, sulla testa, sotto i capelli, ecc.

Nel 60% dei bambini, i sintomi scompaiono con l'età. Nei paesi occidentali, la prevalenza della dermatite atopica raggiunge il 20%.

Dermatite da contatto

La dermatite da contatto è causata dal contatto con una sostanza allergenica - sostanze chimiche, metalli, prodotti chimici domestici, cosmetici e persino acqua. L'eruzione cutanea (vesciche, noduli, stillicidio) è limitata all'area di contatto della pelle ed è accompagnata da arrossamento, gonfiore.

Se l'area della lesione è grande, i pazienti avvertono un malessere generale, la loro temperatura aumenta, l'attività del sistema nervoso viene disturbata.

Una forma di dermatite da contatto è la dermatite da contatto fotoallergica o l'allergia solare. La reazione avviene sotto l'influenza di fattori ultravioletti ed esterni (polline, cosmetici, oli vegetali, ecc.) O interni (disturbi immunitari rari).

foruncolosi

La foruncolosi è una malattia acuta che è accompagnata da infiammazione purulento-necrotica del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea. Il suo agente patogeno è il microbo staphylococcus piogenico.

Il contatto con reazioni allergiche a varie sostanze - prodotti chimici domestici, coloranti, ecc. Spesso agisce come un fattore provocante.

orticaria

La malattia era così chiamata a causa della somiglianza dell'eruzione cutanea con vesciche di ortica. Un eritema deriva dal rilascio di istamina e altri mediatori dell'infiammazione che aumentano la permeabilità capillare.

L'orticaria è una reazione allergica indipendente o un sintomo di qualsiasi altra malattia. Gli allergeni più comuni sono droghe, cibo, insetti e loro prodotti metabolici.

reazione di droga

Manifestato principalmente dopo l'uso di droghe. L'eruzione polimorfica (orticaria, eritema localizzato, eruzione papulare) interessa la pelle e le mucose.

Nelle forme gravi di toksidermii insieme a un'eruzione cutanea vi sono complicazioni pericolose, ad esempio, shock anafilattico, danni agli organi interni, che a volte portano alla morte del paziente.

Malattie infettive e allergiche

  • Questo è un gruppo di malattie causate contemporaneamente da due fattori: microbi e ipersensibilità (più spesso - tipo ritardato). Questo gruppo include:
  • infezioni batteriche acute (ad esempio, scarlattina);
  • con rare eccezioni, infezioni croniche primarie (reumatismi, brucellosi, tubercolosi, funghi, ecc.);
  • malattie croniche parzialmente - secondarie, i cui agenti causali sono gli stafilococchi, gli streptococchi e altri microbi.

Il componente allergico a volte si unisce ad altre infezioni, ma poi ha un ruolo secondario.

Altre varietà

Allergie alimentari

Questa è una delle principali patologie che gli studi di allergologia. La malattia si sviluppa quando si consumano prodotti contenenti un allergene. Gli allergeni alimentari sono rappresentati da glicoproteine ​​idrosolubili, che non scompaiono durante il trattamento termico.

Il più grande pericolo per i pazienti sono le uova di pollo, in particolare le proteine, dai cereali - segale, grano. Le allergie causano frutta e verdura.

A volte la causa della malattia non è nel prodotto stesso, ma in aggiunta - per esempio, un colorante o conservante.

Allergia ai farmaci

L'allergia alla droga si sviluppa con qualsiasi metodo di somministrazione del farmaco e spesso procede per reazione di tipo ritardato. Ma potrebbe esserci una reazione di tipo immediato, in cui gli anticorpi umorali sono il componente principale.

I sintomi dell'allergia ai farmaci sono diversi: dalle lesioni cutanee localizzate all'infiammazione degli organi interni e di interi sistemi.

Shock anafilattico

L'anafilassi è un tipo immediato di reazione, quando la sensibilità del corpo aumenta rapidamente quando entra in contatto con un allergene. Quindi, sotto l'influenza di istamina e altri mediatori, il flusso sanguigno diminuisce bruscamente, si verifica un blackout, si manifesta dispnea, l'urina è disturbata, si manifestano dolore acuto, prurito e grave gonfiore.

Angioedema (angioedema)

Un altro nome è usato - l'orticaria gigante. Si tratta di un rigonfiamento limitato o diffuso improvviso del tessuto adiposo sottocutaneo, delle mucose. Ciò è dovuto al rilascio di mediatori - istamina, chinine, prostaglandine, provocando la dilatazione locale delle vene, dei capillari, aumenta la permeabilità dei vasi sanguigni.

L'edema di Quincke causa l'uso di determinati cibi, droghe, contatto con altre sostanze allergeniche.

Angioteki

Angioedema - un aumento locale della permeabilità dei vasi sanguigni (capillari e venule), che si trova sotto le mucose e la pelle, che porta a gonfiore della pelle e delle mucose. A volte accompagnato da orticaria.

Ci sono 4 tipi noti di acquisiti e 3 tipi di angiotipi ereditari. Provoca farmaci di esacerbazione, punture di insetti, cibo.

Allergia fredda

Un altro nome è usato - orticaria fredda, allergica al freddo. L'istamina viene rilasciata nel sangue al contatto con un allergene - freddo, che porta alla comparsa di macchie rosse o orticaria sulla pelle.

L'infiammazione è accompagnata da debolezza, nervosismo. Una forte reazione causa gonfiore degli organi interni. Nella maggior parte dei casi, i meccanismi di reazione non sono chiari.

Prima di tutto, quando compaiono i sintomi, incl. Se sospetti un'allergia, dovresti consultare un medico. Tuttavia, oggi c'è una procedura diversa: prima volta ai motori di ricerca.

Ci sono molte risorse che offrono informazioni sull'allergia oggi, ma più spesso non sono strutturate, frammentarie, inaffidabili.

Il compito di questa sezione è quello di fornire le informazioni più accessibili sulle malattie allergiche. Gli articoli spiegavano le ragioni dello sviluppo della patologia, senza usare un linguaggio medico complesso, il meccanismo del suo sviluppo è descritto e vengono forniti i sintomi più caratteristici. La sezione è stata creata per non spaventare il lettore con parole terribili, ma per spiegare cosa sta succedendo nel corpo e perché, come prevenire questo processo o interromperlo prima che si sviluppino complicazioni.

Come riconoscere i sintomi dell'asma negli adulti e nei bambini

È importante riconoscere i sintomi dell'asma negli adulti e nei bambini nella fase iniziale di un attacco. Questo aiuterà a fermare lo spasmo dei farmaci a risposta rapida, alleviare la sofferenza del paziente e ridurre la probabilità di effetti avversi.

Eczema ai piedi: dalle cause al trattamento

L'articolo discute le cause della comparsa di eczema sui piedi nei bambini e negli adulti. Varietà di questa malattia (varici, microbiche, allergiche e altre) e metodi di trattamento in varie fasi.

Eczema sulle dita e sui palmi

L'eczema sulle dita e sui palmi è una malattia infiammatoria e di natura allergica che si verifica sulla superficie degli arti superiori a causa del contatto con l'allergene, sul terreno nervoso, l'esposizione a fattori esterni e malattie croniche. Una caratteristica della patologia è il decorso a lungo termine del processo con alternanza di periodi di remissione e fase acuta della malattia.

Aspergillosi broncopolmonare allergica

L'aspergillosi è una malattia fungina causata da funghi della muffa (Aspergillus), che vivono naturalmente nel suolo, nelle stanze umide, negli alimenti e principalmente influenzano il sistema respiratorio.

Orticaria sul viso: manifestazioni fotografiche in bambini e adulti

L'orticaria sul viso è caratterizzata da dolore pronunciato e forte prurito al sito di formazione di vesciche ed edema, che si spiega con l'alta sensibilità e il sottile strato di pelle caratteristici della superficie del viso.

Vasculite allergica (porpora allergica)

Questo articolo è dedicato alla vasculite allergica e descrive le cause, i tipi di malattia e i sintomi corrispondenti, i metodi di diagnosi e trattamento, nonché la prevenzione di questa malattia.

Eczema sul viso - foto, sintomi e trattamento

La faccia è il biglietto da visita di una persona e ogni modifica è visibile su di essa molto bene. Pertanto, l'eczema in faccia è un doppio problema per chiunque. In questo articolo vedremo cos'è l'eczema sul viso, come diagnosticare e curarlo.

Sintomi e trattamento del raffreddore da fieno nei bambini

La pollinosi nei bambini è una delle patologie allergiche più comuni, che causa molti disagi sia ai bambini che ai loro genitori. Il nemico deve essere conosciuto di persona, questo è il motivo per cui questo articolo riguarda le caratteristiche della manifestazione della malattia nell'infanzia, i metodi di trattamento e di prevenzione, nonché su ciò che la pollinosi in un bambino è pericolosa.

Starnuti o non starnuti o trattamento della pollinosi

Il trattamento della pollinosi è un processo complesso, lungo e laborioso. Richiede alta professionalità dal medico e disponibilità a seguire tutte le istruzioni del paziente. Spesso, chi soffre di allergie deve ridisegnare in modo abbastanza significativo il solito modo di vivere. Inoltre, alcuni trattamenti sono piuttosto costosi. Leggi di più...

Febbre da fieno (febbre da fieno)

Alcune malattie allergiche erano conosciute due secoli fa. Uno di questi è febbre da fieno o pollinosi. In connessione con l'avvicinarsi della stagione delle esacerbazioni, questa particolare malattia è diventata "l'eroe" di tutta una serie di articoli. Leggi di più...

Malattie allergiche: sintomi e trattamento

Cos'è l'allergia

Allergia - ipersensibilità agli allergeni e insorgenza con lo sviluppo della risposta del sistema immunitario mediata da IgE. Le condizioni necessarie per l'insorgenza di allergie sono l'alta specificità (la reazione è rigorosamente per determinati antigeni), la sensibilizzazione (ipersensibilità a questo allergene) e l'esposizione ripetuta dell'allergene al corpo.

Il termine "allergia", che significa in greco "risposta, reazione a qualcun altro", suggerì l'uso di un pediatra austriaco K. von Pirke nel 1906. La prevalenza di allergie tra adulti e bambini continua ad aumentare costantemente: secondo studi di varie malattie allergiche nei paesi occidentali Il 35% della popolazione soffre, in Russia, dal 17,5% al ​​30% della popolazione. Il trattamento delle malattie allergiche è gestito da un allergologo speciale.

Tali concetti come le allergie allergiche e le malattie allergiche atopiche sono spesso confusi. In quest'ultimo caso, la reazione procede in modo immediato, con sintomi locali. Ci sono una serie di differenze caratteristiche di atopia:

Malattie allergiche

Cause di malattie allergiche

Le cause delle malattie allergiche sono inerenti all'eredità, alla scarsa ecologia, alla malnutrizione, alle malattie croniche, ai disordini metabolici e al tratto gastrointestinale, anche i frequenti disturbi nervosi possono essere fattori scatenanti per vari tipi di allergie.

allergeni

Gli allergeni sono sostanze innocue che sono percepite dalle cellule del sistema immunitario come potenzialmente pericolose. La risposta a questi elementi causa sintomi dolorosi nelle persone e spesso porta a conseguenze più gravi rispetto alla lotta del corpo contro la microflora patogena. Questa reazione immunopatologica è chiamata allergie.

Allergeni alimentari

Un processo immunopatologico può innescare cibi comuni. Gli allergeni che hanno origine animale includono uova, frutti di mare, latte e altri alimenti, i prodotti vegetali includono agrumi, grano, noci, ecc. Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta ai prodotti che hanno additivi chimici - coloranti, aromi, che presentano elevate proprietà sensibilizzanti.

Allergeni pollini

Quasi la metà delle piante del pianeta produce polline che può causare una risposta immunologica del corpo. Poiché questa allergia è molto comune, è la più studiata di tutti i tipi. Gli allergeni del polline provocano sensibilizzazione solo durante il periodo di fioritura. Pertanto, questa allergia è stagionale.

Le allergie al polline e al cibo sono spesso trasversali, cioè, se c'è una reazione patologica alla fioritura di qualsiasi erba, allora può anche verificarsi per piantare alimenti.

Allergeni epidermici

Questi allergeni sono elementi del mondo animale. Questi includono la pelliccia di gatti, cani, piume e piume di uccelli, in particolare polli o anatre, l'epidermide oi capelli umani. Insieme a queste sostanze, gli acari microscopici, che hanno anche elevate proprietà sensibilizzanti, spesso penetrano nel corpo.

Allergeni domestici

Molto spesso, un tale allergene è polvere, in cui ci sono particelle di legno, tessuti, carta e altri elementi. Nella polvere domestica ci sono spore di funghi ammuffiti, acari, particelle di pelle e lana, cioè, di per sé è un allergene.

Allergeni da elminti

Le reazioni allergiche acute possono causare i prodotti di scarto di elminti - parassiti che vivono nell'intestino umano.

Allergeni infettivi

Alcuni agenti patogeni possono provocare una reazione allergica. La sensibilizzazione è causata da streptococchi e funghi patogeni. Particolarmente pericoloso è lo streptococco emolitico, che è strutturalmente simile ad alcuni organi umani. Come risultato della produzione di anticorpi, si sviluppa un'allergia auto, in cui vengono attaccati i suoi organi.

Allergeni da farmaci

Le allergie possono verificarsi su qualsiasi farmaco, vaccino o siero. Gli anticorpi vengono spesso prodotti con antibiotici, albumina o sostanze radiopachi.

Sintomi di malattia allergica

Ogni forma di malattie allergiche ha le sue caratteristiche distintive, ma, in generale, possono essere distinte dai seguenti sintomi:

In alcuni casi, quando la malattia è allergica, i sintomi possono essere più acuti, passando all'angioedema o allo shock anafilattico. Una caratteristica distintiva di tali manifestazioni - esteso gonfiore e soffocamento.

Diagnosi di malattie allergiche

Per stabilire la causa e identificare la fonte di una reazione allergica è possibile solo con l'aiuto di una diagnosi speciale. Un'allergia di solito non è causata da una sostanza specifica, ma da un intero gruppo.

Lo studio diagnostico comprende:

  • Consultazione con un allergologo.
  • Esame del sangue per allergie.
  • Metodo di scarificazione
  • Test provocativi
  • Test cutaneo per stabilire la malattia.

Trattamento di malattie allergiche

Un valore fondamentale nel trattamento di qualsiasi tipo di allergia è principalmente l'eliminazione del contatto con la sostanza allergenica. Singolarmente, la terapia complessa è prescritta per ogni paziente con il dosaggio indicato e le regole di somministrazione. Il trattamento farmacologico è limitato, perché i medici moderni non conoscono fino alla fine il meccanismo di sviluppo della violazione.

Popolarmente Sulle Allergie