Dermatite atopica - una malattia ereditaria non infettiva della pelle, di natura allergica, può essere cronica. Secondo le statistiche, il più delle volte la malattia si verifica nei membri della stessa famiglia. Se qualcuno da parenti o genitori ha malattie come l'asma bronchiale, la rinite allergica o la dermatite atopica, la probabilità di trasmissione della malattia al bambino per ereditarietà è del 50%. Nel caso in cui entrambi i genitori siano malati, la probabilità di ereditarietà aumenta all'80%. A volte la presenza di sola asma nei genitori può causare dermatite atopica in un bambino.

Cause della dermatite atopica

Le manifestazioni della malattia nel primo anno di vita sono più spesso associate all'introduzione di alimenti complementari alla dieta del bambino. I prodotti allergenici includono latte vaccino, uova e pesce, quindi non è consigliabile introdurli in alimenti supplementari fino a 10-12 mesi. Le miscele artificiali possono anche causare reazioni allergiche.

In circa il 70% dei pazienti, la malattia scompare durante l'adolescenza, in altri passa in una forma adulta, in cui le esacerbazioni vengono sostituite da remissioni per un breve periodo, e quindi la malattia diventa di nuovo acuta. Negli adulti, polvere domestica, peli di animali, muffe, piante agiscono come allergeni e anche i sintomi cambiano leggermente.

Quindi, le cause principali della dermatite atopica sono di natura allergica e sono una reazione alla presenza di contatto o all'uso di certe sostanze - allergeni.

I sintomi della dermatite atopica

Nella maggior parte dei casi, la malattia si manifesta durante i primi cinque anni di vita, con il picco che si verifica nel primo anno. Negli anziani, i sintomi della dermatite atopica possono scomparire o diminuire, ma nella metà dei casi persistono per tutta la vita. La malattia può essere accompagnata da malattie come l'asma bronchiale e le allergie.

Se la dermatite atopica nei bambini appare come macchie e scaglie rosse squamose, allora negli adulti la pelle si ispessisce, appaiono crepe e croste. Più spesso, i sintomi compaiono sulle aree sensibili della pelle. Il viso, il collo, le ascelle, il gomito e le fosse poplitee, l'area inguinale sono interessati. Queste aree possono essere influenzate ripetutamente durante le riacutizzazioni, ma a volte, con la loro maturazione, i cambiamenti di localizzazione.

Lo stadio acuto della malattia è caratterizzato da macchie rosse, noduli, desquamazione della pelle. Appaiono anche difetti superficiali - erosione, croste bagnate, la pelle appare gonfia e gonfia.

Lo stadio cronico ha altri sintomi di dermatite atopica, sono il risultato di prurito e graffi. La pelle si ispessisce, la struttura della pelle aumenta, compaiono crepe dolorose sui palmi e sulle piante dei piedi. L'iperpigmentazione delle palpebre si verifica, diventano più scure nel colore, anche questa è una conseguenza dei graffi. C'è un sintomo di "unghie lucidate", a causa del costante graffio della pelle sulle unghie, la stria longitudinale scompare, acquisiscono l'aspetto caratteristico delle unghie lucidate.

La dermatite atopica nei bambini è caratterizzata da sintomi come le pieghe di Denier-Morgan. Nelle palpebre inferiori compaiono rughe profonde, le palpebre si scuriscono. Potrebbe esserci un sintomo di pseudo-Hertog, in cui i peli sulle sopracciglia scompaiono temporaneamente, prima nel terzo esterno e poi completamente. In entrambi i bambini e gli adulti, si verifica la distrofia dei capelli della regione occipitale - un sintomo di un "cappello di pelliccia", iperemia e infiltrazione delle suole, si staccano e si spezzano, questo sintomo è chiamato il sintomo "piede d'inverno".

Complicazioni della dermatite atopica

Le complicanze più frequenti della dermatite atopica sono causate dall'aggiunta di infezioni secondarie. Questo si verifica quando si pettina la pelle, che porta a una violazione delle sue proprietà protettive.

Le aree danneggiate sono influenzate dalla flora microbica e fungina e dalle infezioni virali. Le infezioni secondarie complicano il trattamento della dermatite atopica, causando nuove lesioni e influendo negativamente sulle condizioni generali del paziente.

Il pioderma, cioè un'infezione batterica, che è caratterizzata dalla comparsa di pustole, gradualmente prosciugandosi e formando una crosta, è prima di altre complicazioni della dermatite atopica in termini di frequenza di insorgenza. La malattia è accompagnata da violazioni delle condizioni generali, febbre, prurito. L'eruzione cutanea può essere su tutto il corpo e sul cuoio capelluto.

Spesso anche una complicazione può essere un'infezione virale causata dal virus dell'herpes simplex. Lo stesso virus provoca l'herpes sulle labbra. Sulla pelle si formano bolle con liquido, che sono localizzate non solo attorno alla zona interessata, ma anche sulla pelle sana. Spesso, le bolle appaiono sulle mucose della bocca, della gola, della congiuntiva e dei genitali. Quando le infezioni fungine colpiscono la pelle, le unghie, il cuoio capelluto, il piede e la mano. Nei bambini, tali complicanze hanno maggiori probabilità di presentare sintomi di mughetto e la mucosa orale ne risente. La placca di formaggio è spesso accompagnata da arrossamento e prurito.

Prevenzione della dermatite atopica

Le persone che hanno la dermatite atopica devono essere più attente e attente al loro stile di vita, per dedicare più tempo alle loro case. La casa non dovrebbe essere oggetti che accumulano polvere, poiché è l'allergene principale. La stanza dovrebbe avere un minimo di tappeti e mobili imbottiti, tutte le superfici devono essere facilmente lavate con acqua, che viene effettuata il più spesso possibile, ma senza detergenti chimici. Dovrebbe essere più spesso per ventilare l'abitazione installando griglie sulle finestre che impediscono l'ingresso nel polline delle piante. Per quanto riguarda la biancheria da letto, devono essere con filler sintetici, l'uso di piuma e piumino è inaccettabile. In altre parole, per le persone inclini alla malattia, la prevenzione della dermatite atopica mira a ridurre al minimo il contatto con gli allergeni.

L'abbigliamento deve essere traspirante in modo che la pelle possa respirare. Abbigliamento in lana, nylon e poliestere non è l'opzione migliore, poiché intensifica il prurito e irrita la pelle. Non usare acqua calda durante il lavaggio, solo caldo. Dopo il lavaggio, la pelle deve essere bagnata, non pulita. Assicurati di utilizzare cosmetici per idratazione e cura della pelle. Devono essere neutri e non contenere coloranti, profumi e conservanti. Cioè, inoltre, la prevenzione della dermatite atopica prevede misure per prevenire l'irritazione meccanica delle aree danneggiate.

È ugualmente importante per la prevenzione e il trattamento tempestivo delle malattie croniche, l'uso di farmaci rinforzanti la nave e sedativi prima di eventi importanti. Nella dieta dovrebbe evitare cibi allergenici, anche durante i periodi di remissione della malattia.

Trattamento della dermatite atopica

Il trattamento generale della dermatite atopica si basa sui seguenti principi: eliminazione dell'allergene, rimozione dei sintomi, prevenzione delle complicanze. Dieta ipoallergenica prescritta e terapia farmacologica. La dieta esclude prodotti in grado di provocare una reazione allergica: agrumi, noci, pesce e prodotti ittici, pollame, cioccolato, caffè, cacao, carni affumicate, aceto, senape, maionese e altre spezie. Si raccomanda inoltre di escludere dalla dieta: rafano, rafano, pomodori, melanzane, funghi, uova, latte, fragole, fragole, meloni, ananas, pasta di burro, miele.

Per uso esterno, tali antisettici come fukartsin, verde brillante, blu di metilene. Per mantenere le condizioni generali del paziente, viene prescritto un complesso di vitamine e microelementi, si consiglia l'indurimento.

Nel caso dell'adesione di infezioni secondarie, vengono prescritti farmaci a seconda del tipo di patogeno. Inoltre, i preparati enzimatici sono prescritti per la disfunzione del pancreas e gli eubiotici per la disbiosi intestinale. Nella fase acuta di immersione, vengono utilizzate medicazioni ad asciugatura rapida e spray a base di corticosteroidi.

La condizione più importante, senza la quale il trattamento della dermatite atopica non può essere efficace - non strofinare o pettinare la pelle. Come alcune altre malattie della pelle, è accompagnato da prurito intollerabile che è molto difficile da tollerare. Combinando le lesioni, i pazienti causano esacerbazioni e complicanze della malattia e allo stesso tempo tutte le medicine saranno inutili.

Se tu o il tuo bambino avete sintomi di dermatite atopica solo nella fase iniziale, questo non è un motivo per automedicare. Assicurati di contattare il tuo dermatologo.

Le complicanze di questa malattia possono portare a gravi malattie infettive. È necessario seguire scrupolosamente le istruzioni del medico, attenendosi alle sue raccomandazioni nella vita di tutti i giorni, questo è l'unico modo per evitare le esacerbazioni costanti.

Dermatite atopica - le sue manifestazioni e principi di trattamento

Il termine "atopia" si riferisce a una suscettibilità geneticamente determinata a un numero di malattie allergiche e alla loro combinazione che si manifestano in risposta al contatto con alcuni allergeni dell'ambiente esterno. Tali malattie comprendono la dermatite atopica cronica, chiamata anche sindrome da eczema / dermatite atopica e eczema atopico.

La dermatite atopica è una malattia infiammatoria cutanea atopica cronica che si sviluppa prevalentemente dalla prima infanzia e si manifesta con esacerbazioni in risposta a basse dosi di stimoli e allergeni specifici e non specifici, caratterizzate da caratteristiche di età di localizzazione e natura delle lesioni, accompagnate da prurito pronunciato della pelle e che portano una persona a disadattamento fisico.

Cause della dermatite atopica

La dermatite atopica si sviluppa nell'80% dei bambini la cui madre e padre soffrono di questa malattia; se solo uno dei genitori ha il 56%; in presenza della malattia in uno dei genitori, e il secondo ha una patologia degli organi respiratori di un'eziologia allergica - quasi il 60%.

Alcuni autori sono inclini a credere che la predisposizione allergica sia una conseguenza di un complesso di vari disordini genetici. Ad esempio, è stata dimostrata l'importanza dell'insufficienza congenita del sistema enzimatico del tubo digerente, che porta a una scomposizione inadeguata dei prodotti in entrata. La motilità intestinale alterata e la cistifellea, lo sviluppo di dysbacteriosis, graffi e danni meccanici all'epidermide contribuiscono alla formazione di autoantigeni e autosensibilizzazione.

Il risultato di tutto questo è:

  • l'assimilazione di componenti alimentari, inusuale per il corpo;
  • la formazione di sostanze tossiche e antigeni;
  • disfunzione del sistema endocrino e immunitario, recettori del sistema nervoso centrale e periferico;
  • sviluppo di autoanticorpi con lo sviluppo del processo di autoaggressività e danno alle cellule del corpo, cioè si formano le immunoglobuline, che svolgono un ruolo importante nello sviluppo di una reazione allergica atopica di tipo immediato o ritardato.

Con l'età, l'importanza degli allergeni alimentari è sempre più ridotta al minimo. La lesione della pelle, diventando un processo cronico indipendente, acquisisce gradualmente un'indipendenza relativa dagli antigeni alimentari, i meccanismi di risposta cambiano e l'esacerbazione della dermatite atopica si verifica già sotto l'influenza di:

  • allergeni domestici - polvere domestica, aromi, prodotti sanitari per la casa;
  • allergeni chimici - saponi, profumi, cosmetici;
  • irritanti fisici della pelle - lana grezza o tessuto sintetico;
  • allergeni virali, fungini e batterici, ecc.

Un'altra teoria è basata sull'assunzione di tali caratteristiche congenite della struttura cutanea come il contenuto insufficiente della proteina strutturale filaggrina in esso, che interagisce con le cheratine e altre proteine, nonché una diminuzione della sintesi lipidica. Per questo motivo, la formazione della barriera epidermica viene disturbata, il che porta alla facile penetrazione di allergeni e agenti infettivi attraverso lo strato epidermico. Inoltre, è prevista anche una propensione genetica per la sintesi eccessiva di immunoglobuline responsabili di reazioni allergiche di tipo immediato.

La dermatite atopica negli adulti può essere una continuazione della malattia fin dall'infanzia, la manifestazione tardiva è nascosta (latente, senza sintomi clinici) della malattia o la realizzazione tardiva di una patologia geneticamente determinata (in quasi il 50% dei pazienti adulti).

La ricaduta della malattia si verifica in seguito all'interazione di fattori genetici e provocatori. Questi ultimi includono:

  • ecologia sfavorevole ed eccessiva secchezza dell'ambiente aereo;
  • disturbi endocrini, metabolici e immunitari;
  • malattie infettive acute e focolai di infezione cronica nel corpo;
  • complicanze del decorso della gravidanza e del periodo postpartum immediato, fumo durante la gravidanza;
  • stress psicologico a lungo termine e ripetitivo e condizioni stressanti, natura mutevole del lavoro, disturbi del sonno a lungo termine, ecc.

In molti pazienti, l'automedicazione della dermatite allergica con rimedi popolari, la maggior parte dei quali si basa su piante medicinali, porta ad un forte peggioramento. Questo perché vengono solitamente utilizzati senza tenere conto della fase e della prevalenza del processo, dell'età del paziente e della suscettibilità allergica.

I componenti attivi di questi agenti, che hanno effetti antiprurito e anti-infiammatori, non vengono eliminati dagli elementi di accompagnamento, molti di loro hanno proprietà allergeniche o intolleranza individuale, contengono sostanze abbronzanti e essiccanti (invece dei necessari idratanti).

Inoltre, le preparazioni auto-preparate contengono spesso oli vegetali naturali grezzi e / o grassi animali che coprono i pori della pelle, il che porta a una reazione infiammatoria, infezione e suppurazione, ecc.

Pertanto, le teorie sulla causa genetica e il meccanismo immunitario dello sviluppo della dermatite atopica sono fondamentali. L'assunzione della presenza di altri meccanismi per la realizzazione della malattia per lungo tempo è stata oggetto di discussione.

Corso clinico

Non esiste una classificazione generalmente accettata della dermatite atopica e metodi oggettivi di laboratorio e strumentali per diagnosticare la malattia. La diagnosi si basa principalmente su manifestazioni cliniche - tipici cambiamenti morfologici nella pelle e la loro localizzazione.

A seconda dell'età, si distinguono le seguenti fasi della malattia:

  • bambino, sviluppando all'età di 1,5 mesi e fino a due anni; Tra tutti i pazienti con dermatite atopica, questa fase è del 75%;
  • bambini (a 2 - 10 anni) - fino al 20%;
  • adulto (dopo 18 anni) - circa il 5%; l'insorgenza della malattia è possibile prima dei 55 anni, soprattutto tra gli uomini, ma, di norma, questa è una esacerbazione della malattia iniziata nell'infanzia o nell'infanzia.

In accordo con il decorso clinico e le manifestazioni morfologiche, si distinguono:

  1. La fase iniziale, che si sviluppa durante l'infanzia. Si manifesta con segni precoci come il rossore e il gonfiore della pelle delle guance e delle aree glutei, che sono accompagnati da un leggero peeling e dalla formazione di croste gialle. La metà dei bambini con dermatite atopica sulla testa, nella zona di una fontanella grande, forma squame di forfora grassa, come in seborrea.
  2. Stadio di esacerbazione, costituito da due fasi - manifestazioni cliniche pronunciate e moderate. È caratterizzato da un forte prurito, dalla presenza di eritema (arrossamento), piccole bolle con contenuto sieroso (vescicole), erosioni, croste, desquamazione, graffi.
  3. Lo stadio di remissione incompleta o completa, in cui i sintomi della malattia scompaiono, rispettivamente, parzialmente o completamente.
  4. Lo stadio del recupero clinico (!) È l'assenza di sintomi della malattia per 3-7 anni (a seconda della gravità del suo decorso).

La classificazione condizionale esistente include anche una stima della prevalenza e della gravità della malattia. La prevalenza della dermatite è determinata dall'area della lesione:

  • fino al 10% - dermatite limitata;
  • dal 10 al 50% - dermatite comune;
  • oltre il 50% - dermatite diffusa.

Severità della dermatite atopica:

  1. Facile - Le lesioni cutanee sono localizzate, le recidive si verificano non più di 2 volte in un anno, la durata della remissione è di 8-10 mesi.
  2. Medio - dermatite comune, aggravata fino a 3-4 volte entro 1 anno, la remissione dura per 2-3 mesi. La natura del flusso è abbastanza testarda, difficile da correggere con i farmaci.
  3. Grave - la sconfitta della pelle è diffusa o diffusa, spesso portando a gravi condizioni generali. Il trattamento della dermatite atopica in questi casi richiede l'uso di una terapia intensiva. Il numero di riacutizzazioni durante 1 anno è fino a 5 e più con remissioni di 1-1,5 mesi o senza affatto.

La natura del decorso della dermatite atopica nelle donne in gravidanza non è prevedibile. A volte, sullo sfondo di una moderata depressione dell'immunità, c'è un miglioramento (24-25%) o nessun cambiamento (24%). Allo stesso tempo, il 60% delle donne in gravidanza sta peggiorando, e nella maggior parte di esse - fino a 20 settimane. Il deterioramento si manifesta con cambiamenti metabolici ed endocrini fisiologici o patologici ed è accompagnato da cambiamenti nella pelle, capelli, unghie.

Si presume inoltre che livelli elevati di progesterone e alcuni altri ormoni durante la gravidanza portino ad un aumento della sensibilità e del prurito della pelle. L'aumento della permeabilità vascolare, l'aumento della permeabilità della barriera lipidica cutanea nella superficie posteriore delle mani e la superficie flessoria dell'avambraccio, l'instabilità psicoemotiva, la gestosi della gravidanza, la disfunzione degli organi digestivi, che provocano il rallentamento dell'eliminazione delle tossine.

I sintomi della dermatite atopica

È accettato per distinguere i sintomi principali (grandi) e ausiliari (piccoli). La diagnosi di dermatite atopica richiede la presenza simultanea di tre principali e tre sintomi ausiliari.

I sintomi principali includono:

  1. La presenza di prurito della pelle, presente anche con manifestazioni cutanee minime.
  2. Il caratteristico quadro morfologico degli elementi e la loro collocazione sul corpo sono aridità della pelle, localizzazione (spesso) in zone simmetriche su braccia e gambe nell'area della superficie flessoria delle articolazioni. In posti di sconfitta ci sono arrossamenti chiari e papular, coperti di scale. Sono anche posizionati sulle superfici di flessione delle articolazioni, sul viso, sul collo, sulle scapole, sulla cintura della spalla, nonché sulle gambe e sulle braccia - sulla loro superficie esterna e nell'area della superficie esterna delle dita.
  3. La presenza di altre malattie di natura allergica nel paziente stesso o nei suoi parenti, ad esempio, asma bronchiale atopica (30-40%).
  4. Decorso cronico della malattia (con o senza ricadute).

Criteri ausiliari (più frequenti):

  • l'inizio della malattia in tenera età (fino a 2 anni);
  • lesioni cutanee purulente ed erpetiche fungine e frequenti;
  • reazioni positive al test degli allergeni, alti livelli ematici di anticorpi comuni e specifici;
  • allergia a droghe e / o alimentari che si verificano in un tipo immediato o ritardato (fino a 2 giorni);
  • Edema di Quincke, spesso rinite ricorrente e / o congiuntivite (80%).
  • disegno della pelle migliorato sui palmi e sui piedi;
  • macchie biancastre sul viso e sulla fascia della spalla;
  • eccessiva secchezza della pelle (xerosi) e desquamazione;
  • prurito della pelle con aumento della sudorazione;
  • reazione inadeguata dei vasi cutanei all'irritazione meccanica (dermografismo bianco);
  • cerchi periorbitali scuri;
  • cambiamenti eczematosi nella pelle attorno ai capezzoli;
  • scarsa tolleranza dei prodotti di lana, sgrassaggio e altri agenti chimici e altri sintomi meno significativi.

Le caratteristiche degli adulti sono frequenti recidive di dermatite atopica sotto l'influenza di molti fattori esterni, moderata gravità e grave natura del decorso. La malattia può gradualmente andare in uno stadio di remissione più o meno prolungata, tuttavia, quasi sempre rimane la tendenza della pelle a prudere, sfaldamento eccessivo e infiammazione.

La dermatite atopica del viso negli adulti è localizzata nella zona periorbitale, sulle labbra, nella zona delle ali del naso, sulle sopracciglia (con perdita di capelli). Inoltre, la localizzazione preferita della malattia è nelle pieghe naturali della pelle sul collo, sul dorso delle mani, dei piedi, delle dita delle mani e dei piedi e sulle superfici flessorie delle articolazioni.

I principali criteri diagnostici per le manifestazioni cutanee della malattia negli adulti:

  1. Grave prurito in aree localizzate.
  2. Ispessimento della pelle.
  3. Secchezza, desquamazione e pianto.
  4. Modello di rafforzamento
  5. Eruzioni papulari che alla fine si trasformano in placche.
  6. Esfoliazione della pelle localizzata significativa (negli anziani).

A differenza dei bambini, le esacerbazioni di solito si verificano dopo sovratensioni neuro-emotive e situazioni stressanti, esacerbazioni di altre malattie croniche e assunzione di farmaci.

Le lesioni cutanee sono spesso complicate da linfoadenite, in particolare inguinale, cervicale e ascellare, follicolite purulenta e foruncolosi, infezione cutanea con un virus herpetic e papillomavirus, un'infezione fungina. Sbiancando, ammorbidendo e allentando le labbra con la formazione di crepe trasversali (cheilite), congiuntivite, malattia parodontale e stomatite, pallore della pelle nella zona delle palpebre, del naso e delle labbra (a causa di una violazione della contrattilità capillare), spesso si sviluppa uno stato depressivo.

Con l'aumentare dell'età, le lesioni diventano locali, la pelle diventa spessa e ruvida, si scalda più forte.

Come trattare la dermatite atopica

Gli obiettivi degli effetti terapeutici sono:

  • massima riduzione della gravità dei sintomi;
  • assicurare un controllo a lungo termine sul decorso della malattia prevenendo le ricadute o riducendone la gravità;
  • cambiamento nel corso naturale del processo patologico.

Nei pazienti adulti con dermatite atopica, in contrasto con i bambini, viene sempre eseguito solo un trattamento complesso, basato sull'eliminazione o riduzione dell'effetto dei fattori provocatori, nonché sulla prevenzione e soppressione delle reazioni allergiche e dei processi infiammatori da esse provocati nella pelle. Include:

  1. Misure per eliminare, cioè, per prevenire l'ingestione e la rimozione di fattori di natura allergenica o non allergenica che aumentano l'infiammazione o causano l'esacerbazione della malattia. In particolare, la maggior parte dei pazienti deve prendere le vitamine con cautela, specialmente i gruppi "C" e "B", che causano reazioni allergiche in molte persone. La condotta preliminare di vari test diagnostici e altri studi sull'identificazione degli allergeni sono necessari.
  2. Un'attenta cura medica e cosmetica mirava a migliorare la funzione barriera della pelle.
  3. L'uso della terapia antinfiammatoria esterna, fornisce sollievo dal prurito, trattamento dell'infezione secondaria e ripristino dello strato epiteliale danneggiato.
  4. Trattamento di malattie concomitanti - focolai di infezione cronica nel corpo; rinite allergica e congiuntivite, asma bronchiale; malattie e disturbi della funzione degli organi digestivi (in particolare pancreas, fegato e cistifellea); complicanze della dermatite, ad esempio, disturbi neuropsichiatrici.

Di grande importanza è lo sfondo rispetto al quale il trattamento deve essere effettuato - è una dieta scelta individualmente per la dermatite atopica di natura di eliminazione. Si basa sull'esclusione di prodotti alimentari:

  • allergenici;
  • non allergeni per un particolare paziente, ma contenenti sostanze biologicamente attive (istamina) che provocano o aumentano le reazioni allergiche - portatori di istamina; questi includono sostanze che fanno parte di fragole e fragole, soia e cacao, pomodori, nocciole;
  • con la capacità di rilasciare l'istamina dalle cellule del tubo digerente (istaminoliberina) contenute nel succo di agrumi, crusca di frumento, chicchi di caffè, latte vaccino.

La cura medica e cosmetica per la pelle consiste nell'utilizzare una doccia quotidiana per 20 minuti con una temperatura dell'acqua di circa 37 ° in assenza di infezioni purulente o fungine, idratanti ed emollienti - un bagno d'olio con l'aggiunta di ingredienti idratanti, spray idratante cosmetico, lozione, unguento, crema. Hanno proprietà indifferenti e sono in grado di ridurre l'infiammazione e il prurito, a causa del mantenimento dell'umidità della pelle e della conservazione dei corticosteroidi in esso contenuti. Idratanti e unguenti in assenza di impregnazione) più efficacemente di uno spray e una lozione, contribuiscono al ripristino dello strato idrolipidico della pelle.

Come rimuovere il prurito della pelle, che spesso assume forme dolenti, soprattutto di notte? La base è costituita da antistaminici sistemici e topici, poiché l'istamina gioca un ruolo cruciale nello sviluppo di questa sensazione pesante. Con i disturbi del sonno simultanei, gli antistaminici di prima generazione sono raccomandati sotto forma di iniezioni o compresse (Dimedrol, Suprastin, Clemastin, Tavegil), che hanno anche una moderata sedazione.

Tuttavia, per la terapia di base a lungo termine, è più efficace e più conveniente (1 volta al giorno) trattare le reazioni allergiche locali e generali e il prurito (2a generazione) - Cetirizina, Loratadina o (meglio) i loro nuovi metaboliti derivati ​​- Levocetirizina, Desloratadina. Di antistaminici, Fenistil è anche ampiamente usato in gocce, capsule e sotto forma di un gel per uso esterno.

Il trattamento topico della dermatite atopica include anche l'uso di preparati sistemici e locali contenenti corticosteroidi (idrocorticoide, fluticasone, triamsinolone, clobetasolo), che hanno proprietà antiallergiche, antiedemitiche, antinfiammatorie e antipruriginose. Il loro svantaggio è la formazione di condizioni per lo sviluppo di infezioni secondarie (staphylococcal, fungine), nonché una controindicazione all'uso a lungo termine.

I rimedi di seconda linea (dopo i corticosteroidi) includono immunomodulatori non ormonali di effetti locali - inibitori della calcineurina (tacrolimus e pimecrolimus), che sopprimono la sintesi e il rilascio di citochine cellulari coinvolte nella formazione del processo infiammatorio. L'esposizione a questi farmaci aiuta a prevenire iperemia, edema e prurito.

Inoltre, secondo le indicazioni, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori, antibatterici, anti-fungini o combinati non ormonali. Uno dei popolari agenti con proprietà antinfiammatorie, idratanti e rigeneranti è Bepanten sotto forma di un unguento o crema, oltre a Bepanten-plus, che comprende inoltre la clorexidina antisettica.

È importante non solo eliminare i sintomi soggettivi, ma anche idratare attivamente e alleviare le aree colpite, nonché ripristinare la barriera epidermica danneggiata. Se non riduci la secchezza della pelle, non sarai in grado di eliminare graffi, crepe, infezioni e esacerbazioni della malattia. I prodotti idratanti comprendono preparati contenenti urea, acido lattico, mucopolisaccaridi, acido ialuronico, glicerolo.

Gli emollienti sono vari emollienti. Emollienti con dermatite atopica sono i principali mezzi di influenza esterna, non solo sintomatica, ma anche patogeneticamente indirizzati alla malattia.

Sono vari grassi e sostanze simili a grassi che possono essere fissate nello strato corneo. Come risultato della sua occlusione, si verificano ritenzione di liquidi e idratazione naturale. Penetrando per 6 ore più profondamente nello strato corneo, reintegrano i lipidi in esso. Uno di questi preparati è un'emulsione multicomponente (per bagni) e crema "Emolium P triactive", contenente:

  • oli di paraffina, oli di carite e di macadamia, che ripristinano il mantello idrolipidico sulla superficie della pelle;
  • acido ialuronico, glicerina e urea, che sono in grado di legare e trattenere l'acqua, idratando bene la pelle;
  • allantoina, mais e olio di colza, addolcendo e alleviando prurito e infiammazione.

L'approccio esistente alla scelta dei metodi per il trattamento della dermatite atopica è raccomandato dal consenso medico internazionale sulla dermatite atopica. Queste raccomandazioni tengono conto della gravità della malattia e si basano sul principio dei "passaggi":

  1. Stadio I, caratteristico solo della pelle secca: rimozione di sostanze irritanti, uso di idratanti ed emollienti.
  2. Stadio II - segni lievi o moderati di dermatite atopica - corticosteroidi locali con grado lieve o moderato di attività e / e farmaci inibitori della calcineurina.
  3. Stadio III - sintomi moderati o abbastanza pronunciati della malattia - corticosteroidi di medio e alto grado di attività fino a che non si arresta lo sviluppo del processo, dopo di che - inibitori della calcineurina.
  4. Stadio IV, che è una malattia grave che non è suscettibile agli effetti dei gruppi di farmaci di cui sopra - l'uso di immunosoppressori sistemici e la fototerapia.

La dermatite atopica in ogni persona è caratterizzata dalle caratteristiche del corso e dalla diagnosi e richiede un approccio individuale nella scelta del trattamento, tenendo conto della prevalenza, delle forme, dello stadio e della gravità della malattia.

Dermatite atopica in bambini e adulti

L'atopia è una ipersensibilità della pelle agli effetti delle sostanze ambientali, in cui vi è un aumento della produzione di IgE e / o una violazione della reattività non specifica.

Uno dei principali problemi della dermatologia è la dermatite atopica, la cui incidenza è molto più comune di altre dermatiti comuni.

I bambini spesso soffrono di dermatite atopica, ma anche gli adulti soffrono di questo disturbo.

motivi

La ragione per lo sviluppo di una reazione allergica nella pelle con dermatite atopica nei bambini e negli adulti è l'iper-reattività del corpo in risposta all'interazione con varie sostanze. Queste sostanze sono allergeni per il paziente.

Il polline delle piante, la polvere domestica, i peli di animali, i vari prodotti alimentari, i prodotti chimici domestici, ecc. Possono agire come allergeni e distinguono l'aria, il contatto e la via alimentare della penetrazione degli allergeni nel corpo.

Principali cause della dermatite atopica:

  1. Predisposizione ereditaria Inoltre, in alcuni parenti l'allergia può essere espressa da rinite, congiuntivite, in altri, asma e pollinosi, e nella terza è la reazione specifica della pelle. Ecco perché, come già accennato, l'AD si manifesta per la prima volta in un bambino piccolo.
  2. Maggiore sensibilità della pelle ai detersivi, detersivo in polvere, che ha lavato le cose, il tipo di tessuto di abbigliamento.
  3. Contatto con allergeni Una varietà di allergeni può iniziare il processo e spesso le eruzioni cutanee compaiono dopo un po '. Naturalmente gli allergeni saranno diversi per persone diverse e potrebbero cambiare durante la loro vita.
  4. Prendendo alcuni farmaci, in particolare gli antibiotici. Questi farmaci uccidono non solo i batteri patogeni, ma anche la benefica microflora intestinale, in conseguenza della quale il loro equilibrio nel corpo viene disturbato e l'immunità del bambino viene ridotta.
  5. Frequenti malattie virali e infettive - questo porta ad una diminuzione delle forze protettive di una persona, a seguito della quale compaiono i primi sintomi di dermatite.

Contribuire al verificarsi di problemi di dermatite con il tratto gastrointestinale, disturbi metabolici, squilibri ormonali nel corpo. La dermatite atopica può verificarsi con periodi di remissione, la cui durata dipende dal rispetto della dieta, dall'uso di misure preventive.

I sintomi della dermatite atopica

Nella dermatite atopica, il forte prurito è il sintomo principale della malattia. Durante il periodo di remissione, la pelle dei pazienti nelle aree colpite è secca e compattata, rosa, variegata o rosso-bluastra, spesso coperta da squame squamose. La malattia è caratterizzata da un pattern cutaneo pronunciato, che conferisce alla pelle un aspetto di tipo "shagreen".

I principali sintomi della dermatite atopica negli adulti includono:

  1. La presenza di prurito della pelle, presente anche con manifestazioni cutanee minime.
  2. Il caratteristico quadro morfologico degli elementi e la loro collocazione sul corpo sono aridità della pelle, localizzazione (spesso) in zone simmetriche su braccia e gambe nell'area della superficie flessoria delle articolazioni. In posti di sconfitta ci sono arrossamenti chiari e papular, coperti di scale. Sono anche posizionati sulle superfici di flessione delle articolazioni, sul viso, sul collo, sulle scapole, sulla cintura della spalla, nonché sulle gambe e sulle braccia - sulla loro superficie esterna e nell'area della superficie esterna delle dita.
  3. La presenza di altre malattie di natura allergica nel paziente stesso o nei suoi parenti, ad esempio, asma bronchiale atopica (30-40%). Decorso cronico della malattia (con o senza ricadute).

La dermatite atopica si verifica con esacerbazioni e remissioni. Esacerbazioni delle manifestazioni cutanee possono essere causate sia da una violazione della dieta, sia da bruschi cambiamenti climatici, malattie concomitanti, disbatteriosi, vaccinazioni, ecc. Allo stesso tempo, un viaggio in mare può migliorare significativamente le condizioni della pelle.

Sintomi nei bambini

Le manifestazioni cliniche della dermatite atopica nei bambini sono:

  • desquamazione della pelle;
  • prurito che peggiora di notte;
  • pianto di pelle pettinata;
  • miglioramento del pattern cutaneo nelle aree della lesione;
  • compattazione della pelle colpita, grossolana.

Dopo il graffio della pettinatura, questi posti sono coperti di croste marroni che prurito in modo intollerabile, il bambino li pettina nuovamente e ricomincia da capo.

Dermatite atopica: foto

Qual è la dermatite atopica in bambini e adulti nella foto.

diagnostica

La diagnosi differenziale della dermatite atopica si basa sempre sulla raccolta della storia allergica:

  • studio della storia dello sviluppo di lesioni cutanee e predisposizione familiare;
  • la presenza di malattie respiratorie atopiche;
  • la presenza di malattie della pelle concomitanti;
  • la presenza di fattori di rischio (gravidanza, parto, tipo e natura dell'alimentazione, presenza di infezioni)
  • nell'infanzia, farmaci antibatterici);
  • individuazione e identificazione di malattie associate;
  • intolleranza ai farmaci;
  • determinare i focolai di infezione focale.

In alcuni casi, è necessario condurre un complesso di studi supplementari consistenti nel determinare la quantità totale di IgE, l'identificazione di IgE allergene-specifiche mediante un test radioassorbente allergico (RAST), test allergici (prick-test o patchwork test) e test provocatori con ingestione di possibili allergeni alimentari. è necessario prendere le colture per la presenza di una coltura virale o batterica.

Diagnostica differenziale

La dermatite atopica deve essere differenziata con le seguenti malattie: neurodermite limitata, lichen planus, prurigo Gebra, micosi fungiforme, eczema cronico.

Per una dermatite atopica limitata (deprivante Vidal) è caratterizzata dall'assenza di atopia nella storia, l'insorgenza della malattia nel periodo della vita adulta; mancanza di dipendenza da esacerbazioni sull'azione degli allergeni; lesione localizzata; la presenza di tre zone nella lesione: lichenificazione centrale, lesioni papulo-lichenoidi e zona discromica; malattie concomitanti precedono eruzioni cutanee; le IgE totali sieriche sono normali; i test cutanei sono negativi.

Trattamento della dermatite atopica

Quando viene diagnosticata la dermatite atopica, come trattare la malattia dipende dalla fase di età, dalla gravità della clinica e dalle malattie associate.

Il primo trattamento è rivolto a:

  • esclusione di un fattore allergico;
  • desensibilizzazione (ridotta sensibilità all'allergene) del corpo
  • rimozione del prurito;
  • disintossicazione (pulizia) del corpo;
  • rimozione di processi infiammatori;
  • correzione della patologia associata identificata;
  • prevenzione di recidiva di dermatite atopica;
  • combattere le complicanze (all'atto di un'adesione a un'infezione);

Per il trattamento della dermatite atopica negli adulti vengono utilizzati diversi metodi e farmaci: dietoterapia, terapia PUVA, agopuntura, plasmaferesi, desensibilizzazione specifica, trattamento laser, corticosteroidi, allergoglobulina, citostatici, intal, ecc.

Dovresti anche abbandonare l'uso di agrumi, caffè, cioccolato, miele, pollo, pesce, noci e spezie, così come cibi grassi e fritti. I latticini, i cereali, la carne bollita e vari piatti vegetali sono mostrati ai pazienti.

Trattamento della disbiosi e delle malattie del tratto gastrointestinale

Spesso lo sviluppo della dermatite è associato a disbatteriosi intestinale, pertanto è consigliabile anche assumere diversi probiotici: RioFlora Immuno, Bifidobakterin, Lactobacterin, Atsipol, ecc.

Una possibile causa aggiuntiva di tale dermatite e dysbacteriosis, può essere una violazione del sistema digestivo, vale a dire la funzione del pancreas, con i preparati enzimatici prescritti, come Pancreatina, Creonte, Mezim.

Unguento non ormonale

Tali creme e unguenti sono una selezione molto ampia. Questi includono Protopic, Elidel, Eplan, Fenistil, Losterin, crema Timogen, Naft-derm, Videstim, Destin, Aisida e altri.

Terapia anti-infiammatoria per la pressione sanguigna

Nella fase acuta vengono assegnati:

  1. Antistaminici di 2a generazione (con proprietà antiallergiche supplementari - anti-farmaco e stabilizzante di membrana (loratadina)) - 4-6 settimane. (C'è un aggravamento di tali preparazioni e vari additivi in ​​questi preparati).
  2. Antistaminici della 1a generazione per la notte (se la sedazione è necessaria) - 4-6 settimane. (C'è un aggravamento di tali preparazioni e vari additivi in ​​questi preparati).
  3. Lozioni (tintura di corteccia di quercia, soluzione di 1% di tannino, soluzione di rivanol 1: 1000, eccetera), tinture (fucorcin, liquido di Castelani, soluzione 1-2% di blu di metilene, eccetera) - alla presenza di essudation.
  4. Glucocorticosteroidi esterni (Mometasone (crema), lozione) - 3-7 giorni.
  5. Glucocorticosteroidi sistemici (in assenza dell'effetto della terapia).

La dermatite atopica ha un andamento ondulatorio: nel 60% dei bambini, i sintomi scompaiono completamente nel tempo, mentre in altri i sintomi persistono o si ripresentano per tutta la vita. Prima il debutto e più grave è la malattia, maggiore è la probabilità del suo decorso persistente, soprattutto nei casi di combinazione con un'altra patologia allergica.

Dermatite atopica nel trattamento dei bambini: Komarovsky

Il successo del trattamento della dermatite atopica dei bambini dipende dall'identificazione di un allergene o da un fattore provocante e dalla sua eliminazione dalla vita del bambino. Gli allergeni alimentari, chimici e naturali dovrebbero essere rimossi dal bambino.

Anche con manifestazioni minori di dermatite, è necessario mostrare il bambino a uno specialista e non fare affidamento sulle recensioni su Internet. Un medico può prescrivere pillole o iniezioni con antistaminici, un unguento con corticosteroidi, che può rapidamente sopprimere il prurito e l'infiammazione, per il trattamento della dermatite atopica nei bambini nei casi più gravi.

In alcuni casi, il medico può prescrivere un trattamento con radiazioni ultraviolette (UV). E anche prescrivere una dieta speciale per il bambino con dermatite atopica e / o, se il bambino è allattato al seno, prescrivere una dieta speciale per la madre.

Nel video potete vedere il consiglio del Dr. Komarovsky, come trattare la dermatite atopica nei bambini.

Funzioni di alimentazione

Durante la remissione, devono essere seguite le regole di base delle diete ipoallergeniche. Tuttavia, con le esacerbazioni gravi ridurre al minimo la dieta degli alimenti. Spesso si incontra l'intolleranza individuale, che può portare ad un netto deterioramento della malattia. A volte è consigliabile seguire una dieta rigida per un lungo periodo: da diversi mesi a due anni.

Ci sono prodotti il ​​cui consumo deve essere ridotto al minimo durante la dermatite: è severamente sconsigliato l'uso di frutti di mare, cioccolato, agrumi, frutta secca, pesce, caffè, maionese, melanzane, senape, spezie, pomodori, peperoncino, latte, uova, salsicce, salsicce, funghi, bevande gassate, fragole, fragole, miele, angurie, ananas. L'alcol è severamente proibito.

Le persone che soffrono dei sintomi della dermatite atopica, si raccomanda di includere nella vostra dieta alimenti con un alto contenuto di acidi grassi saturi. Sfortunatamente, tali componenti in quantità sufficienti possono essere trovati nei frutti di mare, che sono classificati come allergeni principali, quindi possono essere sostituiti da oli vegetali, ad esempio, oliva e semi di lino. Inoltre, è utile utilizzare prodotti caseari a basso contenuto di grassi, i cui componenti consentono di mantenere una microflora intestinale sana.

prevenzione

Le principali direzioni della prevenzione della dermatite atopica sono l'osservanza della dieta, in particolare per le donne in gravidanza e in allattamento e l'allattamento al seno dei bambini. Occorre prestare particolare attenzione alla limitazione degli effetti degli allergeni inalati, alla riduzione del contatto con prodotti chimici domestici, alla prevenzione di raffreddori e malattie infettive e alla prescrizione di antibiotici prescritta.

Con la terapia anti-recidiva, il trattamento sanatorio-resort è raccomandato in Crimea, sulla costa del Mar Nero del Caucaso e nel Mediterraneo.

Dermatite atopica Trattamento e prevenzione

Come trattare la dermatite atopica?

Dermatite atopica acuta

  • suprastin;
  • Tavegil;
  • mekozi.
  • metilprednisolone;
  • Idrocortisone.

Il periodo di remissione della dermatite atopica

  • Nalkrom;
  • chetotifene.

Creme ed emollienti per dermatite atopica

  • crema;
  • unguento;
  • lozione.

Uno strato sottile viene applicato sulla pelle interessata una volta al giorno. La durata dell'applicazione dipende dal grado di prevalenza del processo cutaneo, ma, di regola, non supera i 10 giorni.

  • unguento;
  • crema;
  • emulsione.

Applicare uno strato sottile e leggermente sfregato sulla pelle interessata. La durata del trattamento per gli adulti va dalle 10 alle 12 settimane, per i bambini - fino a 4 settimane.

  • unguento;
  • crema.

Strofinato leggermente sulla pelle interessata e sul tessuto circostante due volte al giorno. La durata del trattamento non deve superare le 4 settimane.

  • gel;
  • emulsione;
  • cadere.

Il gel o l'emulsione viene applicato alle aree interessate 2 o 3 volte al giorno. Se c'è un intenso prurito, le gocce vengono prescritte in parallelo.

Un sottile strato di crema viene applicato sulla pelle interessata due volte al giorno. Dopo aver applicato la crema leggermente strofinata sulla pelle.

Lipikar con dermatite atopica

Vaccinazioni per dermatite atopica

Dieta per dermatite atopica

L'esclusione di allergeni alimentari

  • anatra;
  • oca;
  • gioco;
  • pollo.
  • un coniglio;
  • Turchia;
  • bovine;
  • carne di manzo.
  • trote;
  • salmone;
  • salmone rosa;
  • sgombri.
  • lucioperca;
  • nasello;
  • cod;
  • Pollack.
  • caviale;
  • ostriche;
  • cozze;
  • calamari.

In quantità limitate, puoi mangiare caviale e fegato di merluzzo.

  • miele;
  • propoli;
  • pappa reale;
  • perga (polline fortemente premuto).

Il miele naturale può essere sostituito da un analogo di origine artificiale.

  • pomodori;
  • melanzane;
  • peperone rosso dolce;
  • ravanello;
  • zucca;
  • carote.
  • cavolo (qualsiasi varietà);
  • rape;
  • zucchine;
  • verdure a foglia verde;
  • cetrioli;
  • patate.
  • mele (rosso);
  • fragole, fragole;
  • lampone, ribes;
  • granate;
  • arance e altri agrumi;
  • ciliegia, ciliegia dolce
  • mele (verdi);
  • pere (limitate, in quanto provoca stitichezza);
  • uva spina;
  • ciliegio dolce (bianco);
  • ribes (bianco);
  • prugna.

Pollo, oca, anatra bianca e tuorlo.

In quantità limitate, puoi mangiare uova di quaglia.

  • arachidi;
  • mandorle;
  • nocciole;
  • anacardi;
  • noci;
  • di cedro;
  • pistacchi
  • Macadamia.

Non esiste un'alternativa diretta alle noci, poiché tutti i loro tipi appartengono alla categoria degli allergeni forti. Gli oli vegetali (oliva, verdura) che contengono una composizione simile di vitamine e minerali aiuteranno a colmare la carenza di elementi preziosi.

Latte e prodotti da esso

  • latte intero vaccino;
  • latte secco;
  • latte condensato;
  • tutti i tipi di formaggi;
  • panna acida, crema;
  • burro.
  • yogurt;
  • yogurt;
  • ricotta;
  • latte di soia e capra (in quantità limitata).

Rifiuto dei prodotti di rilascio di istamina

Inclusione di prodotti per una rapida guarigione della pelle.

Migliorare la funzionalità del tratto digestivo

Ridurre la quantità di prodotti contenenti glutine

Dieta per neonati con dermatite atopica

Rimedi popolari per la dermatite atopica

Regole generali per il trattamento dei rimedi popolari

Classificazione dei fitopreparati con il metodo di preparazione

Classificazione di phytopreparations dall'effetto

Ricette di rimedi a base di erbe e raccomandazioni per il loro uso

Vene varicose, bassa pressione sanguigna.

Epilessia, con aumento della pressione, disturbi del sonno, aumento dell'eccitabilità.

Bassa pressione sanguigna, battito cardiaco ridotto.

Farmaci per rafforzare il sistema immunitario

Aumento dell'eccitabilità del sistema nervoso, disturbi del ritmo cardiaco.

Ipertensione, tendenza alla depressione, ansia.

Ulcera, gastrite, tendenza alla trombosi.

Tendenza alla stitichezza, bassa pressione sanguigna, gastrite a bassa acidità.

Vene varicose, alterata coagulazione del sangue.

Lesioni ulcerative del sistema digestivo.

Malattie renali, ipertiroidismo, lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale.

Rimedi esterni per alleviare il prurito

Per le phytopreparations per uso esterno non ci sono controindicazioni tranne che per l'intolleranza individuale del componente principale.

Prodotti per esterni antisettici

Dermatite atopica

La dermatite atopica è una lesione infiammatoria cronica non contagiosa della pelle che si manifesta con periodi di esacerbazioni e remissioni. Manifestato da secchezza, aumento dell'irritazione della pelle e forte prurito. Offre disagio fisico e psicologico, riduce la qualità della vita del paziente nella vita quotidiana, nella famiglia e nel lavoro, esternamente rappresenta difetti estetici. Il continuo graffio della pelle porta alla sua infezione secondaria. La diagnosi di dermatite atopica è effettuata da un allergologo e un dermatologo. Il trattamento si basa sulla dieta, terapia farmacologica generale e locale, desensibilizzazione specifica e fisioterapia.

Dermatite atopica

La dermatite atopica è la dermatosi più comune (malattia della pelle), che si sviluppa nella prima infanzia e conserva alcune delle sue manifestazioni nel corso della vita. Attualmente, il termine "dermatite atopica" si riferisce a una malattia allergica ereditaria, non infettiva, della pelle di un decorso cronico recidivante. La malattia è soggetta alla supervisione di specialisti nel campo della dermatologia e dell'allergologia.

I termini "atopico" o "eczema costituzionale", "diatesi catarrale essudativa", "neurodermatite" ecc. Sono anche sinonimi di dermatite atopica. 1923, implica una tendenza ereditaria a manifestazioni allergiche in risposta a un particolare irritante. Nel 1933, per riferirsi alle reazioni allergiche ereditarie della pelle, Wiese e Sulzberg introdussero il termine "dermatite atopica", che ora è generalmente accettata.

Cause della dermatite atopica

La natura ereditaria della dermatite atopica determina la prevalenza della malattia tra i membri della famiglia correlati. La presenza di ipersensibilità atopica tra genitori o parenti prossimi (rinite allergica, dermatite, asma, ecc.) Determina la probabilità di dermatite atopica nei bambini nel 50% dei casi. La dermatite atopica nella storia di entrambi i genitori aumenta il rischio di trasmettere la malattia al bambino fino all'80%. La stragrande maggioranza delle manifestazioni iniziali di dermatite atopica si verifica nei primi cinque anni di vita (90%) dei bambini, il 60% di essi si verificano nel periodo dell'infanzia.

Man mano che il bambino cresce e si sviluppa, i sintomi della malattia non possono disturbare o diminuire, tuttavia, la maggior parte delle persone vive con una diagnosi di dermatite atopica per il resto della propria vita. Spesso, la dermatite atopica è accompagnata dallo sviluppo di asma o allergie.

La malattia diffusa in tutto il mondo è associata a problemi comuni per la maggior parte delle persone: fattori ambientali e climatici avversi, errori nutrizionali, sovraccarichi neuropsichiatrici, crescita di malattie infettive e numero di agenti allergici. Un certo ruolo nello sviluppo della dermatite atopica è giocato da anomalie nel sistema immunitario dei bambini, a causa dell'accorciamento dei periodi di allattamento al seno, trasferimento precoce all'alimentazione artificiale, tossiemia della madre durante la gravidanza e alimentazione malsana della donna durante la gravidanza e l'allattamento.

I sintomi della dermatite atopica

I primi segni di dermatite atopica si osservano di solito nei primi sei mesi di vita. Questo può essere innescato dall'introduzione di alimenti complementari o da un trasferimento a miscele artificiali. Dall'età di 14-17 anni, quasi il 70% delle persone ha la malattia da sola e il restante 30% diventa adulto. La malattia può manifestarsi per molti anni, aggravandosi nel periodo autunnale-primaverile e diminuendo in estate.

Dalla natura del flusso, ci sono stadi acuti e cronici di dermatite atopica.

Lo stadio acuto si manifesta con macchie rosse (eritema), eruzioni nodulari (papule), peeling e gonfiore della pelle, formazione di aree di erosione, impregnazione e croste. L'adesione di un'infezione secondaria porta allo sviluppo di lesioni pustolose.

La fase cronica della dermatite atopica è caratterizzata da ispessimento della pelle (lichenizzazione), gravità del pattern cutaneo, crepe sulla pianta e sui palmi, graffi, aumento della pigmentazione cutanea delle palpebre. Nella fase cronica si sviluppano i sintomi tipici della dermatite atopica:

  • Sintomo Morgana - molteplici rughe profonde nei bambini nelle palpebre inferiori
  • Il sintomo di "cappello di pelliccia" - l'indebolimento e l'assottigliamento dei capelli nella parte posteriore della testa
  • Il sintomo di "unghie lucidate" - unghie lucide con bordi chiusi a causa del costante graffio della pelle
  • Il sintomo del "piede d'inverno" è gonfiore e iperemia delle suole, crepe, desquamazione.

Nello sviluppo della dermatite atopica, si distinguono diverse fasi: infante (primi 1,5 anni di vita), bambini (da 1,5 anni a pubertà) e adulti. A seconda delle dinamiche dell'età, si notano le caratteristiche dei sintomi clinici e la localizzazione delle manifestazioni cutanee, ma i sintomi principali in tutte le fasi sono il prurito cutaneo grave, persistente o ricorrente.

Le fasi infantile e infantile della dermatite atopica sono caratterizzate dall'aspetto sulla pelle del viso, estremità, glutei di chiazze eritematiche rosa brillante contro le quali compaiono bolle (vescicole) e aree di impregnazione, seguite dalla formazione di croste e squame.

Nella fase adulta, i fuochi dell'eritema sono di colore rosa pallido con un pattern cutaneo pronunciato e un'eruzione papulare. Localizzato principalmente nel gomito e nelle pieghe poplitee, sul viso e sul collo. La pelle è secca, ruvida, screpolata e desquamata.

Nella dermatite atopica si riscontrano lesioni cutanee focali, comuni o universali. Le zone di localizzazione tipica delle lesioni sono il viso (fronte, area intorno alla bocca, vicino agli occhi), la pelle del collo, il petto, la schiena, le superfici flessorie degli arti, le pieghe inguinali, i glutei. Esacerbare il corso della dermatite atopica può piante, polvere di casa, peli di animali, muffe, mangimi secchi per i pesci. Spesso, la dermatite atopica è complicata da un'infezione virale, fungina o pyococcal ed è lo sfondo per lo sviluppo di asma, pollinosi e altre malattie allergiche.

Complicazioni della dermatite atopica

Il motivo principale per lo sviluppo di complicazioni nella dermatite atopica è il trauma costante della pelle a causa del suo graffio. La violazione dell'integrità della pelle porta ad una diminuzione delle sue proprietà protettive e contribuisce all'adesione di un'infezione microbica o fungina.

La complicanza più comune della dermatite atopica è rappresentata dalle infezioni batteriche della pelle - piodermite. Si manifestano con eruzioni pustolose sul corpo, sugli arti e sul cuoio capelluto, che, seccandosi, formano croste. Allo stesso tempo, il benessere generale spesso soffre, la temperatura corporea aumenta.

La seconda complicanza più comune della dermatite atopica sono le infezioni virali della pelle. Il loro flusso è caratterizzato dalla formazione di vescicole (vescicole) sulla pelle, riempite con un liquido chiaro. L'agente eziologico delle infezioni virali della pelle è il virus dell'herpes simplex. Il viso più frequentemente colpito (pelle intorno alle labbra, naso, orecchie, palpebre, guance), mucose (congiuntiva degli occhi, cavità orale, gola, genitali).

Le complicanze della dermatite atopica sono spesso infezioni fungine causate da funghi simili a lieviti. Negli adulti, le lesioni sono spesso causate da pieghe della pelle, unghie, mani, piedi, cuoio capelluto e nei bambini, mucosa orale (mughetto). Spesso, i danni fungini e batterici sono osservati insieme.

Trattamento della dermatite atopica

Il trattamento della dermatite atopica viene effettuato tenendo conto della fase di età, della gravità della clinica, delle patologie associate e si propone di:

  • eliminazione del fattore allergico
  • desensibilizzazione (ridotta sensibilità all'allergene) del corpo
  • rimozione del prurito
  • disintossicazione (pulizia) del corpo
  • rimozione di processi infiammatori
  • correzione della patologia associata
  • prevenzione di recidiva di dermatite atopica
  • combattere le complicanze (all'atto di un'adesione a un'infezione)

Per il trattamento della dermatite atopica vengono utilizzati diversi metodi e farmaci: dietoterapia, terapia PUVA, agopuntura, plasmaferesi, desensibilizzazione specifica, trattamento laser, corticosteroidi, allergoglobulina, citostatici, sodio cromoglicato, ecc.

Terapia dietetica per dermatite atopica. La dieta e la regolazione della nutrizione possono migliorare significativamente la condizione e prevenire le esacerbazioni frequenti e gravi della dermatite atopica.

Le diete per l'eliminazione mirano a eliminare dalla dieta tutti gli allergeni alimentari noti al paziente. Di norma, non è difficile da fare nei bambini più grandi e nei pazienti adulti. Inoltre, indipendentemente dalla portabilità, il latte vaccino e le uova sono esclusi dalla dieta.

Durante i periodi di esacerbazione della dermatite atopica, viene prescritta una dieta ipoallergenica. Allo stesso tempo, il pesce fritto, carne, verdure, pesce ricco e brodi di carne, cacao, cioccolato, agrumi, ribes nero, fragole, melone, miele, noci, caviale, funghi vengono rimossi dalla dieta. Inoltre, i prodotti contenenti coloranti e conservanti sono completamente esclusi: prodotti affumicati, spezie, cibo in scatola e altri prodotti.

Nella dermatite atopica, viene dimostrata la conformità alla dieta con ipoclorito: restrizione del sale usato (tuttavia, non meno di 3 g di NaCl al giorno).

Nei pazienti con dermatite atopica, vi è una violazione della sintesi degli acidi grassi, quindi la terapia dietetica dovrebbe includere additivi alimentari saturi di acidi grassi: oli vegetali (oliva, girasole, soia, mais, ecc.), Acido linoleico e linolenico (vitamina F-99).

Trattamento farmacologico La terapia farmacologica nel trattamento della dermatite atopica comprende l'uso di tranquillanti, antiallergici, disintossicanti e antinfiammatori. I più importanti nella pratica del trattamento sono i farmaci che hanno azione antipruriginosa - antistaminici (antiallergici) farmaci e tranquillanti.

Gli antistaminici sono usati per alleviare il prurito e alleviare il gonfiore della pelle, così come in altre condizioni atopiche (asma, pollinosi).

Uno svantaggio significativo della prima generazione di farmaci antistaminici (mebhydrolin, clemensin, chloropyramine, hifenadine) è un organismo che crea dipendenza in rapido sviluppo. Pertanto, il cambio di questi farmaci dovrebbe essere effettuato ogni settimana. L'effetto sedativo pronunciato, che porta a una diminuzione della concentrazione dell'attenzione e alla compromissione della coordinazione dei movimenti, non consente l'uso di farmaci di prima generazione in farmacoterapia di persone di determinate professioni (autisti, studenti, ecc.). A causa di effetti collaterali simili a atropina, una serie di malattie fungono da controindicazione all'uso di questi farmaci: glaucoma, asma, adenoma prostatico.

L'uso di antistaminici di seconda generazione (loratadina, ebastina, astemizolo, fexofenadina, cetirizina) è molto più sicuro nel trattamento della dermatite atopica in soggetti con comorbilità. Non sviluppano dipendenza, non c'è alcun effetto collaterale atropina. Ad oggi, l'antistaminico più efficace e più sicuro utilizzato nel trattamento della dermatite atopica è la loratadina. È ben tollerato dai pazienti ed è più spesso usato nella pratica dermatologica per il trattamento dell'atopia.

Per alleviare la condizione dei pazienti con gravi attacchi di prurito, vengono prescritti agenti che agiscono sul sistema nervoso autonomo e centrale (ipnotici, sedativi, tranquillanti). L'uso di farmaci corticosteroidi (metiprednisolone o triamcinolone) è indicato per lesioni cutanee limitate e comuni, nonché per prurito grave e insopportabile che non può essere rimosso con altri medicinali. I corticosteroidi sono prescritti per diversi giorni per alleviare un attacco acuto e vengono cancellati con una diminuzione graduale della dose.

Nella grave dermatite atopica e negli effetti di intossicazione pronunciata, viene utilizzata l'infusione endovenosa di soluzioni per infusione: destrano, sali, soluzione salina, ecc. In alcuni casi, può essere consigliabile effettuare l'emosorbimento o la plasmaferesi - metodi di purificazione del sangue extracorporeo. Con lo sviluppo di complicanze purulente della dermatite atopica, è ragionevole utilizzare antibiotici ad ampio spettro in dosaggi di età: eritromicina, doxiciclina, metaciclina per 7 giorni. Quando si uniscono a un'infezione da herpes, vengono prescritti farmaci antivirali - aciclovir o famciclovir.

Con la natura ricorrente delle complicanze (infezioni batteriche, virali, fungine), vengono prescritti immunomodulatori: solusulfone, preparati di timo, nucleinato di sodio, levamisolo, pranibex inosina, ecc. Sotto il controllo delle immunoglobuline del sangue.

Trattamento esterno La scelta del metodo di terapia esterna dipende dalla natura del processo infiammatorio, dalla sua prevalenza, dall'età del paziente e dalla presenza di complicanze. Per le manifestazioni acute di dermatite atopica con superfici piane e croste, sono prescritte le lozioni disinfettanti, essiccanti e antinfiammatorie (infuso di tè, camomilla, liquido Burov). Quando allevia un processo infiammatorio acuto, vengono utilizzate paste e unguenti con componenti antiprurito e anti-infiammatori (ittiolo 2-5%, catrame 1-2%, olio di naftalan 2-10%, zolfo, ecc.). I farmaci leader per la terapia esterna della dermatite atopica rimangono pomate e creme corticosteroidi. Hanno effetti antistaminici, anti-infiammatori, antiprurito e anti-edema.

Irradiazione ultravioletta. Il trattamento leggero della dermatite atopica è un metodo ausiliario e viene utilizzato per la natura persistente della malattia. Le procedure UFO vengono eseguite 3-4 volte a settimana, praticamente non causano reazioni avverse (ad eccezione dell'eritema).

Prevenzione della dermatite atopica

Esistono due tipi di prevenzione della dermatite atopica: primaria, finalizzata a prevenirne l'insorgenza, e secondaria - prevenzione anti-recidiva. La realizzazione di attività per la prevenzione primaria della dermatite atopica dovrebbe iniziare nel periodo di sviluppo prenatale del bambino, molto prima della sua nascita. Un ruolo speciale in questo periodo è giocato dalla tossiemia della donna incinta, dei farmaci, degli allergeni professionali e alimentari.

Particolare attenzione alla prevenzione della dermatite atopica dovrebbe essere fornita nel primo anno di vita del bambino. Durante questo periodo, è importante evitare l'eccessiva assunzione di farmaci, l'alimentazione artificiale, in modo da non creare uno sfondo favorevole per l'ipersensibilità del corpo a vari agenti allergici. La dieta durante questo periodo non è meno importante per una donna che allatta.

La prevenzione secondaria mira a prevenire le esacerbazioni della dermatite atopica e, in caso di insorgenza, a facilitare il loro verificarsi. La prevenzione secondaria della dermatite atopica comprende la correzione delle malattie croniche identificate, l'eliminazione degli effetti dei fattori scatenanti (biologici, chimici, fisici, mentali), la conformità alle diete ipoallergeniche e di eliminazione, ecc. esacerbazioni (autunno, primavera) consente di evitare le ricadute. Come misure anti-recidive per la dermatite atopica, il trattamento è indicato nelle località della Crimea, la costa del Mar Nero del Caucaso e il Mediterraneo.

Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta ai problemi della cura della pelle quotidiana e alla scelta corretta di biancheria intima e abbigliamento. Con una doccia quotidiana non dovrebbe essere lavato con acqua calda con un asciugamano. Si consiglia di usare delicati tipi di sapone ipoallergenico (quadrante, colomba, sapone per bambini) e una doccia calda, quindi pulire delicatamente la pelle con un asciugamano morbido, senza sfregarlo e non farlo male. La pelle deve essere costantemente idratata, nutrita e protetta da fattori avversi (sole, vento, gelo). I prodotti per la cura della pelle devono essere neutri, privi di profumi e colori. La biancheria intima e l'abbigliamento dovrebbero preferire tessuti morbidi e naturali che non causino prurito e irritazione, così come l'uso di biancheria da letto con filler ipoallergenici.

Prognosi per la dermatite atopica

I bambini soffrono delle più gravi manifestazioni di dermatite atopica, la frequenza delle esacerbazioni con l'età, la loro durata e gravità diventano meno pronunciate. Quasi la metà dei pazienti guarisce dall'età di 13-14 anni. Il recupero clinico è una condizione in cui i sintomi della dermatite atopica sono assenti per 3-7 anni.

I periodi di remissione nella dermatite atopica sono accompagnati da sintomi di scomparsa o di scomparsa della malattia. L'intervallo di tempo tra due esacerbazioni può variare da alcune settimane a mesi e persino anni. Casi gravi di dermatite atopica si verificano con intervalli di luce minimi o nulli, ricorrenti in modo costante.

La progressione della dermatite atopica aumenta significativamente il rischio di sviluppare asma, allergie respiratorie e altre malattie. Per atopico, la scelta di un settore professionale di attività è estremamente importante. Non sono professioni adatte al contatto con detergenti, acqua, grassi, oli, sostanze chimiche, polvere, animali e altri agenti irritanti.

Sfortunatamente, è impossibile proteggersi completamente da influenze ambientali, stress, malattie, ecc., Il che significa che ci saranno sempre fattori che aggravano la dermatite atopica. Tuttavia, un'attenta attenzione al proprio corpo, la conoscenza del decorso della malattia, una prevenzione tempestiva e attiva possono ridurre significativamente le manifestazioni della malattia, prolungare i periodi di remissione per molti anni e migliorare la qualità della vita. E in nessun caso dovresti provare tu stesso a curare la dermatite atopica. Questo può causare complicate varianti del decorso della malattia e gravi conseguenze. Il trattamento della dermatite atopica deve essere effettuato da allergologi e dermatologi.

Popolarmente Sulle Allergie