La disidrosi è una malattia dermatologica caratterizzata dalla comparsa di vescicole trasparenti o leggermente rosate sulla pelle.

Lesioni localizzate principalmente sui palmi e sulle superfici dei piedi. Bubbles prurito molto, c'è una sensazione di bruciore e disagio.

Le esacerbazioni si verificano spesso nei periodi primaverili e autunnali. Il meccanismo della formazione della malattia non è completamente compreso.

Nelle persone, la malattia è a volte indicata come "pozzo nero", poiché le vescicole della disidrosi contengono una certa quantità di liquido traslucido.

sintomi

Esternamente, la disidrosi assomiglia ad alcune lesioni cutanee infettive. Puoi distinguerlo prestando attenzione alla posizione delle bolle. Con disidrosi, si trovano sotto la pelle e non sulla sua superficie.

La malattia ha le seguenti caratteristiche:

  • eliminare il contenuto acquoso all'interno delle bolle;
  • ruvidità della pelle;
  • prurito e bruciore;
  • possibile gonfiore.

Le bolle hanno una dimensione diversa (da 1 a diversi millimetri), diffuse come un'eruzione.

Nel processo di sviluppo della patologia, lo strato superiore corneo dell'epidermide si stacca e le vescicole si aprono formando un'area erosiva.

Quando l'infezione penetra nella pelle, le bolle inizieranno a annebbiarsi e riempirsi di formazioni purulente.

distinti:

  1. vera disidrosi;
  2. eczema dishydrotic.

La vera disidrosi è localizzata esclusivamente sulla pelle delle mani e dura circa due settimane. Dopo aver aperto le bolle, non ne viene formato uno nuovo.

L'eczema disidrotico è caratterizzato dalla costante comparsa di nuove bolle, dal loro aumento di volume. Possibile febbre e aumento dei linfonodi.

Con la comparsa di questi e altri sintomi, è necessario un appello urgente a un dermatologo.

motivi

L'eziologia della malattia non è completamente chiara.

Allo stato attuale, i seguenti fattori che portano alla comparsa della malattia sono noti:

  1. stress e shock nervosi, nevrosi e ansia, aumento dell'emotività;
  2. interruzione del sistema escretore, blocco delle ghiandole sudoripare;
  3. disturbi endocrini, cambiamenti ormonali;
  4. la predisposizione genetica aumenta il rischio di ammalarsi;
  5. una diminuzione dell'immunità, così come delle reazioni autoimmuni;
  6. anormalità nel sistema nervoso autonomo, responsabile della regolamentazione interna;
  7. deterioramento del tratto digestivo (tratto gastrointestinale) e degli organi digestivi;
  8. reazioni allergiche.

Va ricordato che la disidrosi può essere scatenata da una dieta scorretta, dal contatto con sostanze chimiche e dall'assunzione di antibiotici.

Lo schema classico della terapia complessa

Nella medicina ufficiale viene applicato un complesso di misure per il trattamento della disidrosi, compresa la terapia locale e sistemica.

Sono nominati da un dermatologo in accordo con le caratteristiche individuali del paziente dopo aver condotto la diagnostica clinica e di laboratorio:

  1. La terapia sistemica ha lo scopo di ripristinare le funzioni del sistema nervoso e digestivo, arrestando le reazioni allergiche, ripristinando l'immunità. Un dermatologo prescrive diuretici per migliorare i processi di deflusso di acqua dal corpo, così come gli antistaminici - per fermare gli effetti aggressivi degli allergeni.
  2. La terapia locale include l'uso di unguenti e lozioni sulla base di varie soluzioni (resorcinolo, infusioni farmaceutiche). Ha lo scopo di alleviare i sintomi come prurito e desquamazione.

Il ruolo degli unguenti nella ripresa

Il trattamento della disidrosi con unguenti è molto efficace quando è parallelo alla terapia sistemica.

Gli unguenti idratano la pelle e hanno un effetto antiprurito, che consente di non danneggiare le lesioni della scabbia incessante.

Alcuni dei farmaci hanno anche un effetto antibatterico, che è molto importante per prevenire l'infezione batterica.

Gli unguenti possono essere acquistati in farmacia e puoi prepararti utilizzando le ricette della medicina tradizionale.

I dottori-dermatologi spesso prescrivono i seguenti unguenti:

  • solforico;
  • zinco;
  • pomata corticosteroide;
  • emulsione di sintomicina;
  • unguento di catrame

Se è stata introdotta un'infezione fungina, prima di applicare l'unguento, le lesioni sono imbrattate con Fucorcin.

Solo un medico può combinare i farmaci, non dovresti farlo tu stesso per evitare la formazione di composti sconosciuti.

Gli unguenti possono essere preparati a casa, usando il burro come base e aggiungendo salvia, celidonia, camomilla e altri.

Come rimuovere i fattori provocatori

In alcuni casi, la disidrosi è causata dalle condizioni esterne dell'ambiente in cui si trova una persona.

I fattori provocanti sono:

  • prodotti chimici domestici;
  • lo stress;
  • danno meccanico alla pelle;
  • dieta malsana;
  • e altri

È impossibile rimuovere dalla vita tutti i fattori che provocano la malattia.

Tuttavia, puoi guardare la tua dieta un po 'meglio, proteggere le mani dai prodotti chimici di uso domestico con guanti di gomma e alleviare lo stress mentre cammini nel parco o parlare con gli amici.

Video: informazioni utili

Metodi di trattamento della disidrosi

Esistono numerose procedure specifiche che possono curare la disidrosi. Alcuni di loro appartengono alla medicina ufficiale, mentre altri provengono da antiche pratiche di guarigione e dall'esperienza popolare.

I metodi di trattamento non tradizionali e tradizionali dovrebbero essere usati solo come ausiliari e solo un dermatologo dovrebbe prescrivere la terapia principale!

fisioterapia

La fisioterapia per le malattie dermatologiche è usata molto spesso. Il medico seleziona individualmente la procedura per uno o un altro tipo di disidrosi, in base ai risultati della diagnosi e tenendo conto di tutte le caratteristiche del proprio corpo.

Per il trattamento della disidrosi vengono spesso utilizzati i seguenti tipi di fisioterapia:

  1. Electro. La procedura viene eseguita a causa dell'azione del campo elettrico, che ha un effetto sedativo generale.
  2. Terapia laser a bassa intensità. La luce laser di piccola potenza è diretta alle lesioni.
  3. Irradiazione con raggi ultravioletti.
  4. Correnti UHF. Questo metodo viene utilizzato solo in assenza di disturbi del sistema nervoso.
  5. La crioterapia consiste nell'ipotermia delle singole aree della pelle per ottenere un effetto terapeutico.

Medicina alternativa

La medicina alternativa offre una serie di procedure che aiuteranno a preparare il corpo per l'imminente trattamento medico prescritto dal medico.

  1. Il primo metodo è il metodo dell'acqua degassata. Per usarlo, è necessario riscaldare l'acqua fino a quando appare la prima fila di bolle bianche, che corre verso la superficie. Dopo il riscaldamento, l'acqua deve essere raffreddata bruscamente facendo cadere la padella in acqua ghiacciata. Quindi risulta l'acqua degassata, che può lavare i punti dolenti.

Non è necessario usare questo metodo troppo spesso, poiché in caso di disidrosi l'acqua in eccesso è dannosa.

  1. Il secondo metodo è il metodo di trattamento dell'argilla. Particolarmente utile è considerata una varietà di "argilla Cambriana blu". Prima di usare l'argilla, deve essere asciugata al sole e schiacciata in trucioli fini. Quindi versarlo in un contenitore di plastica e riempirlo con acqua tiepida. Dopo due ore è necessario mescolare l'argilla con le mani fino a ottenere una massa omogenea.

Utilizzare le impacchi con argilla rivestita di argilla per trattare la disidrosi. È necessario tenere compresse entro 3 ore.

  1. Per ripristinare l'equilibrio psico-emotivo, la cui violazione spesso causa la comparsa di disidrosi, l'allenamento autogeno e la meditazione sono condotti.

Per tenerli, sedersi nel mezzo di una stanza vuota e liberare la mente da pensieri irrequieti per alcune ore.

Quali sono i sintomi della rinosinusite? Clicca per scoprirlo.

Rimedi popolari

Attraverso le infusioni e le essenze di erbe, è possibile trattare la disidrosi a casa. Particolarmente popolare tra le casalinghe sono le infusioni e i bagni caldi.

Anche i brodi basati sui seguenti ingredienti sono utili:

I bagni possono essere preparati sulla base di oli essenziali e grassi vegetali, che alleviano il prurito e l'infiammazione, ammorbidiscono la pelle e favoriscono un rapido recupero.

Ricetta di mora: 50 grammi di foglie di mora lavate versano 1 litro di acqua. Lascia stare. Pulire la pelle due volte al giorno.

Ricetta di ribes nero: schiacciare i rametti di ribes nero fino a ottenere una buona mollica e mescolare con le bricchette di burro. Abbassare la billetta nel bagno d'acqua per alcuni minuti. L'unguento risultante per trattare la pelle colpita tre volte al giorno.

L'olivello spinoso e l'olio d'oliva possono aiutare con irritazione e prurito.

Ricorda che molti componenti naturali possono causare una reazione allergica e aggravare il decorso della malattia, quindi prima di usare questi o altri rimedi popolari, consulta un dermatologo!

Devo seguire una dieta

La disidrosi è spesso causata da disturbi nel tratto gastrointestinale, quindi la dieta è un elemento molto importante nel trattamento di una malattia.

Evitare prodotti contenenti glutine (glutine). Il glutine è una sostanza presente nei cereali: segale, frumento, orzo.

I produttori spesso lo designano come "proteina idrolizzata" o "amido alimentare modificato".

Tra i prodotti vietati sono:

  • panetteria e pasticceria;
  • la pasta;
  • cereali;
  • alcune salse e yogurt.

Dovresti anche ridurre (ma non eliminare!) L'assunzione di sale, poiché ciò impedisce la normale rimozione di acqua dal corpo.

Sotto il divieto e possibili allergeni.

Non puoi mangiare cibi di colore giallo o rosso (fragole, arance), ma anche cioccolato e miele. Si consiglia di filtrare l'acqua per bere.

L'eczema disidrotico delle mani è pericoloso? La risposta è qui

Come scegliere un unguento per eczema piangente? Leggi l'articolo.

Consigli utili

  1. In caso di disidrosi, la pelle non deve essere graffiata per evitare lesioni e infezioni con un'infezione batterica o fungina. Questo è particolarmente vero per i bambini.
  2. Dovremo smettere di leggere i giornali. I giornali utilizzano sostanze (ad esempio il nichel) che possono causare la disidrosi.
  3. Per l'igiene usare sapone e shampoo per bambini anallergici su ingredienti naturali.
  4. Parli con il medico circa l'assunzione di sedativi. Se la causa della malattia è di natura nervosa, aiuteranno.
  5. Non dovrebbe correre. Le dinamiche positive possono essere osservate presto, essere pazienti e seguire metodicamente tutte le istruzioni del medico.

La disidrosi ha un numero di manifestazioni negative, come un difetto estetico, prurito e bruciore della pelle. Ma puoi combatterlo.

Una visita tempestiva a un medico, l'implementazione delle raccomandazioni ricevute, la dieta e la terapia complessa aiuteranno a liberarsi rapidamente della malattia e restituire alla pelle un aspetto sano.

Come trattamento aggiuntivo può essere usato rimedi popolari e metodi di medicina alternativa. Tutto ciò aiuta a dimenticare per sempre una malattia spiacevole e l'adesione a misure preventive - per evitare ricadute in futuro.

Nessuna allergia!

libro di riferimento medico

Disidrosi del trattamento mani e piedi

La disidrosi è una malattia dermatologica caratterizzata dalla comparsa di vescicole trasparenti o leggermente rosate sulla pelle.

Lesioni localizzate principalmente sui palmi e sulle superfici dei piedi. Bubbles prurito molto, c'è una sensazione di bruciore e disagio.

Le esacerbazioni si verificano spesso nei periodi primaverili e autunnali. Il meccanismo della formazione della malattia non è completamente compreso.

Nelle persone, la malattia è a volte indicata come "pozzo nero", poiché le vescicole della disidrosi contengono una certa quantità di liquido traslucido.

Esternamente, la disidrosi assomiglia ad alcune lesioni cutanee infettive. Puoi distinguerlo prestando attenzione alla posizione delle bolle. Con disidrosi, si trovano sotto la pelle e non sulla sua superficie.

La malattia ha le seguenti caratteristiche:

  • eliminare il contenuto acquoso all'interno delle bolle;
  • ruvidità della pelle;
  • prurito e bruciore;
  • possibile gonfiore.

Le bolle hanno una dimensione diversa (da 1 a diversi millimetri), diffuse come un'eruzione.

Nel processo di sviluppo della patologia, lo strato superiore corneo dell'epidermide si stacca e le vescicole si aprono formando un'area erosiva.

Quando l'infezione penetra nella pelle, le bolle inizieranno a annebbiarsi e riempirsi di formazioni purulente.

distinti:

  1. vera disidrosi;
  2. eczema dishydrotic.

La vera disidrosi è localizzata esclusivamente sulla pelle delle mani e dura circa due settimane. Dopo aver aperto le bolle, non ne viene formato uno nuovo.

L'eczema disidrotico è caratterizzato dalla costante comparsa di nuove bolle, dal loro aumento di volume. Possibile febbre e aumento dei linfonodi.

Con la comparsa di questi e altri sintomi, è necessario un appello urgente a un dermatologo.

L'eziologia della malattia non è completamente chiara.

Allo stato attuale, i seguenti fattori che portano alla comparsa della malattia sono noti:

  1. stress e shock nervosi, nevrosi e ansia, aumento dell'emotività;
  2. interruzione del sistema escretore, blocco delle ghiandole sudoripare;
  3. disturbi endocrini, cambiamenti ormonali;
  4. la predisposizione genetica aumenta il rischio di ammalarsi;
  5. una diminuzione dell'immunità, così come delle reazioni autoimmuni;
  6. anormalità nel sistema nervoso autonomo, responsabile della regolamentazione interna;
  7. deterioramento del tratto digestivo (tratto gastrointestinale) e degli organi digestivi;
  8. reazioni allergiche.

Va ricordato che la disidrosi può essere scatenata da una dieta scorretta, dal contatto con sostanze chimiche e dall'assunzione di antibiotici.

Nella medicina ufficiale viene applicato un complesso di misure per il trattamento della disidrosi, compresa la terapia locale e sistemica.

Sono nominati da un dermatologo in accordo con le caratteristiche individuali del paziente dopo aver condotto la diagnostica clinica e di laboratorio:

  1. La terapia sistemica ha lo scopo di ripristinare le funzioni del sistema nervoso e digestivo, arrestando le reazioni allergiche, ripristinando l'immunità. Un dermatologo prescrive diuretici per migliorare i processi di deflusso di acqua dal corpo, così come gli antistaminici - per fermare gli effetti aggressivi degli allergeni.
  2. La terapia locale include l'uso di unguenti e lozioni sulla base di varie soluzioni (resorcinolo, infusioni farmaceutiche). Ha lo scopo di alleviare i sintomi come prurito e desquamazione.

Il trattamento della disidrosi con unguenti è molto efficace quando è parallelo alla terapia sistemica.

Gli unguenti idratano la pelle e hanno un effetto antiprurito, che consente di non danneggiare le lesioni della scabbia incessante.

Alcuni dei farmaci hanno anche un effetto antibatterico, che è molto importante per prevenire l'infezione batterica.

Gli unguenti possono essere acquistati in farmacia e puoi prepararti utilizzando le ricette della medicina tradizionale.

I dottori-dermatologi spesso prescrivono i seguenti unguenti:

  • solforico;
  • zinco;
  • pomata corticosteroide;
  • emulsione di sintomicina;
  • unguento di catrame

Se è stata introdotta un'infezione fungina, prima di applicare l'unguento, le lesioni sono imbrattate con Fucorcin.

Solo un medico può combinare i farmaci, non dovresti farlo tu stesso per evitare la formazione di composti sconosciuti.

Gli unguenti possono essere preparati a casa, usando il burro come base e aggiungendo salvia, celidonia, camomilla e altri.

In alcuni casi, la disidrosi è causata dalle condizioni esterne dell'ambiente in cui si trova una persona.

I fattori provocanti sono:

  • prodotti chimici domestici;
  • lo stress;
  • danno meccanico alla pelle;
  • dieta malsana;
  • e altri

È impossibile rimuovere dalla vita tutti i fattori che provocano la malattia.

Tuttavia, puoi guardare la tua dieta un po 'meglio, proteggere le mani dai prodotti chimici di uso domestico con guanti di gomma e alleviare lo stress mentre cammini nel parco o parlare con gli amici.

Esistono numerose procedure specifiche che possono curare la disidrosi. Alcuni di loro appartengono alla medicina ufficiale, mentre altri provengono da antiche pratiche di guarigione e dall'esperienza popolare.

I metodi di trattamento non tradizionali e tradizionali dovrebbero essere usati solo come ausiliari e solo un dermatologo dovrebbe prescrivere la terapia principale!

La fisioterapia per le malattie dermatologiche è usata molto spesso. Il medico seleziona individualmente la procedura per uno o un altro tipo di disidrosi, in base ai risultati della diagnosi e tenendo conto di tutte le caratteristiche del proprio corpo.

Per il trattamento della disidrosi vengono spesso utilizzati i seguenti tipi di fisioterapia:

  1. Electro. La procedura viene eseguita a causa dell'azione del campo elettrico, che ha un effetto sedativo generale.
  2. Terapia laser a bassa intensità. La luce laser di piccola potenza è diretta alle lesioni.
  3. Irradiazione con raggi ultravioletti.
  4. Correnti UHF. Questo metodo viene utilizzato solo in assenza di disturbi del sistema nervoso.
  5. La crioterapia consiste nell'ipotermia delle singole aree della pelle per ottenere un effetto terapeutico.

La medicina alternativa offre una serie di procedure che aiuteranno a preparare il corpo per l'imminente trattamento medico prescritto dal medico.

Non è necessario usare questo metodo troppo spesso, poiché in caso di disidrosi l'acqua in eccesso è dannosa.

  1. Il secondo metodo è il metodo di trattamento dell'argilla. Particolarmente utile è considerata una varietà di "argilla Cambriana blu". Prima di usare l'argilla, deve essere asciugata al sole e schiacciata in trucioli fini. Quindi versarlo in un contenitore di plastica e riempirlo con acqua tiepida. Dopo due ore è necessario mescolare l'argilla con le mani fino a ottenere una massa omogenea.

Utilizzare le impacchi con argilla rivestita di argilla per trattare la disidrosi. È necessario tenere compresse entro 3 ore.

  1. Per ripristinare l'equilibrio psico-emotivo, la cui violazione spesso causa la comparsa di disidrosi, l'allenamento autogeno e la meditazione sono condotti.

Per tenerli, sedersi nel mezzo di una stanza vuota e liberare la mente da pensieri irrequieti per alcune ore.

Attraverso le infusioni e le essenze di erbe, è possibile trattare la disidrosi a casa. Particolarmente popolare tra le casalinghe sono le infusioni e i bagni caldi.

Anche i brodi basati sui seguenti ingredienti sono utili:

I bagni possono essere preparati sulla base di oli essenziali e grassi vegetali, che alleviano il prurito e l'infiammazione, ammorbidiscono la pelle e favoriscono un rapido recupero.

Ricetta di mora: 50 grammi di foglie di mora lavate versano 1 litro di acqua. Lascia stare. Pulire la pelle due volte al giorno.

Ricetta di ribes nero: schiacciare i rametti di ribes nero fino a ottenere una buona mollica e mescolare con le bricchette di burro. Abbassare la billetta nel bagno d'acqua per alcuni minuti. L'unguento risultante per trattare la pelle colpita tre volte al giorno.

L'olivello spinoso e l'olio d'oliva possono aiutare con irritazione e prurito.

Ricorda che molti componenti naturali possono causare una reazione allergica e aggravare il decorso della malattia, quindi prima di usare questi o altri rimedi popolari, consulta un dermatologo!

La disidrosi è spesso causata da disturbi nel tratto gastrointestinale, quindi la dieta è un elemento molto importante nel trattamento di una malattia.

Evitare prodotti contenenti glutine (glutine). Il glutine è una sostanza presente nei cereali: segale, frumento, orzo.

I produttori spesso lo designano come "proteina idrolizzata" o "amido alimentare modificato".

Tra i prodotti vietati sono:

  • panetteria e pasticceria;
  • la pasta;
  • cereali;
  • alcune salse e yogurt.

Dovresti anche ridurre (ma non eliminare!) L'assunzione di sale, poiché ciò impedisce la normale rimozione di acqua dal corpo.

Sotto il divieto e possibili allergeni.

Non puoi mangiare cibi di colore giallo o rosso (fragole, arance), ma anche cioccolato e miele. Si consiglia di filtrare l'acqua per bere.

La disidrosi ha un numero di manifestazioni negative, come un difetto estetico, prurito e bruciore della pelle. Ma puoi combatterlo.

Una visita tempestiva a un medico, l'implementazione delle raccomandazioni ricevute, la dieta e la terapia complessa aiuteranno a liberarsi rapidamente della malattia e restituire alla pelle un aspetto sano.

Come trattamento aggiuntivo può essere usato rimedi popolari e metodi di medicina alternativa. Tutto ciò aiuta a dimenticare per sempre una malattia spiacevole e l'adesione a misure preventive - per evitare ricadute in futuro.

Una malattia dermatologica in cui si formano piccole bolle che si trovano profondamente nella pelle è chiamata disidrosi. Spesso questa malattia colpisce le mani e i piedi. Oltre alla formazione di vesciche, possono verificarsi sintomi come bruciore e prurito nell'area dell'eruzione.

Le esacerbazioni di questa malattia dermatologica si manifestano più spesso durante i periodi fuori stagione. I giovani e gli adolescenti sono più sensibili alla malattia. Tuttavia, la disidrosi non è una malattia contagiosa. Le ragioni per la manifestazione di questa malattia sono spesso una predisposizione ereditaria all'atopia, una tendenza alla diatesi.

La disidrosi è una condizione patologica in cui un'eruzione cutanea appare sotto forma di bolle, elementi addominali. Molto spesso si formano contenuti acquosi all'interno delle bolle.

È necessario distinguere tra disidrosi vera ed eczema disidrico. Questo tipo di eczema è la formazione di vescicole purulente nell'area dei piedi e dei palmi. L'eczema disidrotico può colpire le unghie delle mani e dei piedi.

In precedenza abbiamo discusso un articolo sull'eczema piangente.

La differenza tra queste due malattie è visibile nelle manifestazioni sintomatiche:

  • Nella vera disidrosi, le bolle si formano solo sulla superficie palmare delle mani. L'eruzione dura fino a 10 giorni, quindi le bolle si restringono e cadono. Quando le gomme danneggiate si trasformano in bolle che formano l'erosione superficiale, c'è un dolore moderato.
  • Nel caso di eczema disidrotico, si verifica gonfiore, un'eruzione a bolle, il numero di bolle aumenta. Pochi giorni dopo, le bolle delle fiale si aprono e inizia il pianto. Spesso la temperatura aumenta, l'area dell'eruzione si gonfia, prude e fa male.

Le principali manifestazioni sintomatiche della disidrosi sono:

  • la comparsa di bolle sui palmi, non sulle mani in generale;
  • lo stadio del decorso acuto della malattia si osserva in autunno e in primavera;
  • le bolle non superano le dimensioni di una capocchia di spillo e non sono traslucide;
  • dopo 10 giorni di regressione di formazione;
  • in luoghi dopo il crollo delle bolle si forma l'erosione.

L'eczema disidrotico ha i suoi segni:

  • manifestato dopo esperienze nervose;
  • il contatto con la superficie irritante della pelle può provocare la malattia;
  • la pelle delle mani scorre;
  • il rossore è osservato;
  • la formazione di un gran numero di piccole bolle;
  • caratterizzato da gonfiore nei linfonodi;
  • la temperatura sale a 38 ° C;
  • c'è una sensazione di prurito, bruciore e dolore nelle aree delle eruzioni;
  • debolezza e mal di testa si verificano;
  • l'esacerbazione può essere osservata indipendentemente dalle cause sottostanti;
  • mal trattato

In caso di trattamento tardivo e prevenzione della disidrosi, è possibile osservare una transizione della malattia dall'eczema disidrico.

Disidrosi delle mani

La disidrosi delle mani è una malattia caratterizzata dall'apparizione di bolle nell'area dei palmi e tra le dita. Il trattamento di questa patologia è possibile solo con un approccio globale alla terapia e alla scelta corretta dei farmaci.

Ci sono ancora dispute sulla definizione delle cause alla radice di questa malattia:

  1. allergie:
    • alimentare;
    • officinalis.
  2. Infezioni fungine
  3. Disturbi nel funzionamento delle ghiandole sudoripare.
  4. La reazione della pelle a contatto con prodotti chimici di uso domestico.

La disidrosi plantare si presenta dieci volte meno spesso di una malattia simile della mano. In queste piccole bolle sono localizzati nel piede.

È stato inoltre stabilito un collegamento tra gli effetti di una serie di fattori e l'insorgenza di tale patologia:

  1. La presenza di questa malattia nei parenti:
    • i genitori;
    • nonni;
    • fratelli e sorelle
  2. Manifestazioni allergiche nel corpo.
  3. Immunità indebolita.
  4. Lavora con prodotti chimici domestici.
  5. Malattie dell'apparato digerente.
  6. Tensione psicologica

La disidrosi del piede (disidrosi plantare) è una malattia della pelle non infettiva che è caratterizzata dalla comparsa di piccole vescicole riempite con un liquido trasparente sotto la pelle delle piante dei piedi e delle superfici laterali delle dita dei piedi.

Oltre ai piedi, la disidrosi colpisce anche le mani; Questa forma della malattia è nota 9 volte più spesso della malattia della pelle dei piedi.

Oleg Gazmanov e Tina Karol, ad esempio, soffrivano a lungo dell'eczema. Non l'hanno pubblicizzato...

Saluti! Scrivo per coloro che soffrono di eczema e non so cosa farmene. Ero al tuo posto, ora la mia pelle è sana.

Oggi il nostro argomento è l'eczema. Molti di voi l'hanno incontrato, ma per coloro che non sanno cosa sia, spiego: l'eczema è un'infiammazione della pelle.

Le cause della disidrosi non sono completamente comprese (vedi l'articolo). L'ipotesi che sia causata dal blocco delle ghiandole sudoripare, non ha trovato prove scientifiche.

Attualmente, ci sono una serie di motivi che possono provocare lo sviluppo della malattia:

  • disturbi endocrini e gastrointestinali;
  • allergia alimentare;
  • effetti tossici di prodotti per la casa, cosmetici e simili;
  • stress, tensione nervosa prolungata, disturbi della regolazione nervosa;
  • fattore ereditario;
  • infezione fungina e microbica della pelle.

La malattia è di natura multifattoriale, poiché nella maggior parte dei casi ci sono diversi fattori che provocano la disidrosi in una volta.

Tuttavia, non si dovrebbe cancellare tutto solo su cause esterne, la comparsa di disidrosi indica problemi nello stato dell'organismo stesso.

La malattia è di natura stagionale con esacerbazioni in primavera e in autunno, a volte in estate. Spesso inizia a svilupparsi durante l'adolescenza, specialmente con una tendenza alla sudorazione eccessiva.

Di regola, le persone fino ai 40-45 anni ne soffrono e dopo 50 anni la malattia scompare gradualmente da sola. La percentuale di incidenza negli uomini e nelle donne è all'incirca uguale.

al contenuto ↑ Sintomi e decorso della malattia

La disidrosi dei piedi si manifesta con i seguenti sintomi, che si sviluppano costantemente:

  • sulla pelle delle superfici laterali delle dita dei piedi e spesso sulla sola suola sporgono piccole protuberanze, sotto le quali ci sono piccole bolle (vescicole) con contenuto liquido trasparente, e non ci sono cambiamenti nella pelle in queste aree, ma c'è un forte prurito;
  • dopo alcuni giorni, le bolle iniziano a coalizzarsi, formando bolle più grandi;
  • dopo qualche tempo, si verifica l'apertura spontanea delle vescicole o il loro sviluppo inverso: la scomparsa del fluido da loro, la caduta della pelle in questa zona e la sua esfoliazione;
  • Spesso, quando si aprono le vesciche, si verificano erosioni che colpiscono una porzione significativa della suola.

La foto mostra chiaramente le bolle, così come i cambiamenti sulla pelle che rimangono dopo l'esacerbazione della malattia. A volte esiste una disidrosi lamellare secca, in cui le bolle non si formano affatto, ma un intenso desquamazione della pelle si verifica sulla zona interessata.

Bolle sulla pelle che è accompagnata dalla malattia

Solitamente la riacutizzazione avviene entro 10-20 giorni, ma l'eczema dei piedi è pericoloso a causa della possibilità di complicazioni, che è più alta rispetto alla disidrosi delle mani.

Ciò è dovuto alla sua localizzazione e all'alto rischio di infezioni fungine e batteriche.

L'esacerbazione della malattia è complicata dalla formazione di erosioni e crepe sulla pelle, attraverso le quali l'infezione penetra facilmente, nella maggior parte dei casi sotto forma di stafilococco.

Ciò rende l'epitelizzazione molto difficile, il restauro della pelle viene rallentato e il contenuto purulento di colore verde-giallastro viene liberato da fessure ed erosioni.

La cellulite - una delle complicazioni della disidrosi - è caratterizzata dallo sviluppo di infiammazione nel tessuto adiposo sottocutaneo e un aumento dei linfonodi regionali, che è accompagnato da un aumento della temperatura, edema e arrossamento dell'arto colpito e un aumento del dolore.

Con lo sviluppo di tali complicazioni, è necessario indirizzare immediatamente il paziente al trattamento ospedaliero.

Nella foto qui sotto puoi vedere come si manifesta la disidrosi dei piedi in un bambino.

Le manifestazioni della malattia sono simili a quelle osservate negli adulti, ma l'ansia e i disturbi del sonno possono comparire in aggiunta a un bambino.

Inoltre, a causa del forte prurito, i bambini spesso pettinano fortemente la pelle colpita, il che crea condizioni favorevoli per la loro infezione, e questo deve essere preso in considerazione per evitare complicazioni.

Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta agli adolescenti: un aumento della sudorazione è spesso osservato a questa età, che, in combinazione con altri fattori, può anche scatenare la disidrosi.

Secondo il dott. Komarovsky, un'autorità riconosciuta per la maggior parte delle madri, la disidrosi nei bambini è più spesso causata da una reazione allergica a scorie e tossine che il sistema digestivo immaturo del bambino non è in grado di rimuovere in modo tempestivo a causa di sovralimentazione.

Eczema disidrotico pediatrico sulle gambe

Gli enzimi non sono in grado di elaborare il cibo in eccesso che entra nel tubo digerente attraverso la colpa di amare nonne e madri. Di conseguenza, una parte di essa rimane nell'intestino, inizia il processo di decadimento, i prodotti nocivi vengono assorbiti nel flusso sanguigno e provocano lo sviluppo di numerose malattie, tra cui la disidrosi.

Pertanto, il movimento intestinale regolare è una delle condizioni di cura più importanti. Il trattamento della disidrosi nei bambini è fondamentalmente lo stesso degli adulti.

Il trattamento efficace di qualsiasi malattia è possibile solo con una diagnosi accurata.

In caso di disidrosi, la diagnosi differenziale svolge un ruolo speciale al fine di escludere altre malattie con manifestazioni simili (dermatite semplice o da contatto, psoriasi, scabbia, ecc.).

Solo allora si può determinare cosa trattare e quali farmaci prescrivere.

Oltre all'ispezione visiva e all'anamnesi (frequenza e regolarità dell'aspetto delle vescicole, ecc.), Vengono prescritti esami del sangue (clinici e biochimici), semina del contenuto delle vescicole e alcuni altri. Spesso la malattia è complicata da infezioni fungine e microbiche, che dovrebbero anche essere considerate.

Il trattamento della disidrosi è prevalentemente sintomatico e viene effettuato in più direzioni: insieme all'eliminazione delle manifestazioni locali, vengono prese misure per migliorare le condizioni generali del corpo.

Come trattamento locale vengono utilizzati:

  • fukartsin per il trattamento della pelle nelle zone colpite;
  • bagno con permanganato di potassio (soluzione rosa);
  • acqua di piombo o olio di piombo, che sono composti speciali con molecole di piombo;
  • nitrato di argento rivanolo o 0,25% sotto forma di lozioni;
  • per la guarigione della pelle dopo la cessazione di una esacerbazione - unguento di zinco, unguenti e paste contenenti argento, pantenolo.

Se si sospetta che la malattia sia di origine allergica, vengono utilizzati pomate glucocorticoidi (idrocortisone, fluorocortisone, ecc.). Per escludere un componente allergico, vengono usati antistaminici delle ultime generazioni, che non hanno un effetto sedativo.

Se c'è un'infezione dei tessuti colpiti, vengono prescritti pomate contenenti un antibiotico (sintomicina, levomikolevaya, ecc.).

Inoltre, i sedativi, principalmente di origine vegetale (radice di valeriana, motherwort, peonia e / o Rhodiola rosea) sono prescritti per alleviare il prurito.

In mancanza di un effetto pronunciato, è possibile assegnare tranquillanti quotidiani (afobazole, adaptol, noofen).

In caso di gonfiore dei piedi, in un piccolo dosaggio vengono prescritti cicli di 2-3 giorni di diuretici.

Su Internet è possibile trovare recensioni sul trattamento con iodio: spalmare le bolle con esse ha contribuito alla loro essiccazione più rapida e allo stesso tempo ha impedito la penetrazione dell'infezione nelle ferite.

Il trattamento complesso comprende anche la fisioterapia e la dieta.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al trattamento della disidrosi dei piedi durante la gravidanza, al fine di escludere l'impatto negativo dei farmaci usati sullo sviluppo del bambino.

Il trattamento con i farmaci può essere combinato con successo con i rimedi popolari.

Sebbene la medicina tradizionale non sapesse esattamente cosa sia la disidrosi, è stato possibile raccogliere un'intera gamma di rimedi erboristici che hanno permesso di rimuovere il forte prurito e di guarire la pelle dei piedi grazie alle sue proprietà tanniche e antinfiammatorie.

Tra loro in primo luogo è la corteccia di quercia, un decotto di cui viene utilizzato per lozioni e decotti: 5 cucchiai. l. corteccia di quercia (si può comprare in farmacia) versare 1 litro d'acqua, far bollire a fuoco basso per 20 minuti., dopo aver insistito, filtrare.

Questo, soprattutto, celidonia, camomilla, salvia, una serie di cui sta preparando un decotto per il bagno come segue: 10 cucchiai. l. Ciascuna di queste erbe viene versata oltre 1 litro di acqua bollente, portata ad ebollizione e altri 30 minuti. immergere in un bagno d'acqua. Brodo diluito diluito con 5 litri di acqua calda. Durata della procedura 1 - 15-20 minuti.

La panna acida fresca a basso contenuto di grassi, miscelata in parti uguali con farina d'avena, aiuta ad alleviare il prurito. Viene applicato in uno strato spesso sulle zone infiammate della pelle, coperto con un panno pulito e dopo 20 minuti di rimozione senza lavaggio.

Disidrosi dei piedi: cause, sintomi e trattamento

L'apparizione di piccole vescicole intradermiche piene di liquido sulla superficie plantare dei piedi e sulle superfici laterali delle dita dei piedi è solitamente indicata con il termine disidrosi dei piedi. La disidrosi plantare si presenta nove volte meno frequentemente della disidrosi delle mani, ma ha cause e sintomi simili.

contenuto

Origine della malattia

Cause significative di disidrosi (pomfolics) non sono state ancora stabilite. Ci sono le seguenti teorie sull'origine della malattia.

  1. Teoria della regolazione neurale compromessa: si presume che una regolazione compromessa dell'attività delle ghiandole sudoripare possa portare allo sviluppo di sintomi di disidrosi;
  2. Teoria dell'origine allergica della malattia: è possibile che la disidrosi sia una delle forme del decorso dell'eczema, quindi la malattia ha un secondo nome: eczema disidrotico;
  3. Teoria delle lesioni infettive: si ritiene che le infezioni fungine e microbiche della pelle possano portare allo sviluppo di disidrosi. Questa teoria è supportata dalla frequente identificazione nei raschiamenti di pazienti con disidrosi dei piedi di vari funghi o pyococci;
  4. La teoria degli effetti tossici: presuppone che l'impatto sulla pelle di varie sostanze sintetiche (prodotti chimici domestici, detergenti e cosmetici, altri prodotti dell'industria chimica) possa provocare lo sviluppo della malattia;
  5. Teoria dismetabolica: si ritiene che i disordini metabolici nelle malattie del tratto gastrointestinale e del sistema neuroendocrino possano portare allo sviluppo di questa malattia.

Apparentemente, nessuna di queste teorie non può essere esclusa, pertanto la disidrosi delle mani e dei piedi è considerata una malattia multifattoriale, che si manifesta come risposta del corpo agli effetti negativi dell'ambiente esterno o in risposta a problemi interni che hanno un carattere generale piuttosto che locale.

Fattori predisponenti per la disidrosi plantare

Sulla base di osservazioni mediche e statistiche mediche, è stato rilevato che le seguenti circostanze sono disponibili per lo sviluppo della malattia:

  • La presenza di questa malattia in parenti stretti (genitori, nonni, fratelli e sorelle);
  • Umore allergico;
  • Immunità indebolita;
  • Lavorare con prodotti dell'industria chimica, prodotti chimici domestici, antisettici, ecc.;
  • Disturbi neuroendocrini e malattie dell'apparato digerente;
  • Disagio psicologico (stress cronico, mancanza di sonno, esaurimento nervoso).

Sintomi e andamento dei piedi pomfolici

La disidrosi plantare è una malattia cronica, che può essere aggravata in qualsiasi momento, ma è più comune nella stagione autunnale e primaverile.

I seguenti sintomi che si sviluppano costantemente sono caratteristici della disidrosi dei piedi:

  1. Le piccole bolle pruriginose si formano sulle superfici laterali delle dita dei piedi e talvolta sulla pelle delle suole, situate sotto lo strato corneo della pelle e riempite con un liquido trasparente trasparente. La pelle attorno alle bolle non è cambiata.
  2. Col passare del tempo, le bolle che si sono formate spontaneamente si aprono con la formazione di piccole ulcere e crepe, o subiscono uno sviluppo inverso: il liquido scompare da esse, cadono, dopo di che i tappi delle bolle iniziano a staccarsi;
  3. Nella forma "secca" di un pomfox, la desquamazione può iniziare immediatamente, senza la formazione di bolle;
  4. C'è un graduale recupero della pelle, a volte può rimanere indurito.

L'aggravamento dura in media da dieci a venti giorni. Se la pelle intorno alle vescicole diventa rossa ed edematosa, si nota l'indurimento e il dolore dei linfonodi inguinali - questo è più probabilmente un eczema disidrotico provocato da una lesione cutanea allergica-infettiva.

Diagnosi ed esame per pomfolics di mani e piedi

Prima di iniziare il trattamento per la disidrosi dei piedi, è importante sottoporsi a un esame completo e identificare tutti i fattori predisponenti, oltre a escludere o confermare la presenza di infezioni microbiche e fungine. Durante il processo di esame, possono essere richieste consultazioni non solo da parte del dermatologo, ma anche da specialisti correlati, che aiuteranno il dermatologo a prendere la decisione finale su come trattare la disidrosi.

Approcci medici al trattamento della disidrosi plantare

Sfortunatamente, il trattamento della disidrosi è un problema piuttosto grande, poiché non vi è alcuna possibilità di agire direttamente sulle cause della malattia e sui meccanismi del suo sviluppo. Il trattamento è di natura più sintomatica e mira ad eliminare le manifestazioni locali e migliorare le condizioni generali del corpo.

Trattamento locale

A seconda dello stadio della malattia, al paziente vengono prescritti i seguenti tipi di trattamento locale:

  • trattamento della pelle colpita con fukartsinom;
  • bagni con una debole soluzione di permanganato di potassio;
  • acqua di piombo o olio di piombo - composti speciali contenenti molecole di piombo;
  • lozioni con rivanolo o una soluzione al quarto per cento di nitrato d'argento;
  • con segni di infezione - pomata antibiotica: sintomicina, levomikolevaya, ecc.;
  • Unguenti glucocorticoidi (se si sospetta un'origine allergica della malattia): idrocortisone, fluorocortisone, ecc.;
  • Quando il processo si esaurisce - la ferita guarisce pomate e paste con argento, pantenolo, vitamine (se non allergiche).

Trattamento generale

Oltre ai mezzi prescritti da specialisti correlati, sono prescritti i seguenti farmaci:

  • Antistaminici (seconda-terza generazione, nessun effetto sedativo);
  • Essiccazione (farmaci atropina o belladonna);
  • Diuretico (corto - fino a tre giorni - corso e in piccole dosi);
  • Iniezioni endovenose di cloruro di calcio in 10 ml per 5-10 giorni o assunzione di una soluzione di cloruro di calcio attraverso la bocca in un cucchiaio quattro volte al giorno;
  • Farmaci calmanti (sedativi), principalmente di origine vegetale (valeriana, motherwort, tintura di peonia e Rhodiola rosea). Se questi farmaci non sono abbastanza efficaci, uno psicoterapeuta può prescrivere tranquillanti quotidiani: adaptol, afobazolo, noofen.
  • I sonniferi sono prescritti solo per corsi brevi, fino a 10 giorni, rigorosamente secondo le indicazioni.

Possono anche essere usati metodi fisioterapeutici di trattamento:

  • Ulrafonoforez vari farmaci sulla pelle colpita;
  • Irradiazione laser del sangue;
  • Ozonoterapia;
  • Diatermia indiretta su noduli simpatici lombari.

Vi sono prove che anche forme persistentemente recidivanti di disidrosi nel tempo tendono a cessare spontaneamente.

Disidrosi delle mani e dei piedi: 12 foto

La disidrosi è una malattia della pelle che si manifesta come una lesione primaria delle ghiandole sudoripare delle mani e dei piedi ed è caratterizzata dallo sviluppo di dermatite eczematosa cronica. Clinicamente, la disidrosi si manifesta con la comparsa sulla pelle di piccole bolle con contenuto trasparente, che di solito si trovano in piccoli gruppi. Moltissime persone sono tormentate dalla domanda: la disidrosi è contagiosa o no? La risposta è inequivocabile: la malattia non viene trasmessa.

Quando compaiono i primi sintomi di disidrosi, è necessario andare immediatamente in un istituto medico per ricevere assistenza medica qualificata. Il dermatologo e il medico generico sono coinvolti nel trattamento di questa malattia.

Cause di disidrosi

Non esiste una singola opinione sulle cause e sui meccanismi di sviluppo della disidrosi tra i medici. Pertanto, ci sono una serie di motivi che possono contribuire alla comparsa della malattia.

  • Disturbi nel sistema endocrino.

La patologia di alcuni organi che forniscono l'equilibrio ormonale nel corpo (ipofisi, tiroide, ecc.) Provoca disturbi nell'equilibrio del sale marino, che porta a cambiamenti nelle cellule della pelle e nelle ghiandole sudoripare, causando l'accumulo di liquidi nel tessuto e la formazione di bolle.

Cambiamenti nel lavoro del sistema nervoso autonomo con una predominanza del tono del sistema nervoso parasimpatico provocano un aumento della sudorazione nei pazienti e possono contribuire allo sviluppo di dermatite eczematosa.

  • Predisposizione allergica del paziente

Le reazioni allergiche a vari detergenti e cosmetici possono causare l'interruzione delle ghiandole sudoripare e alterare le proprietà della pelle, portando così allo sviluppo di disidrosi.

  • Disturbi del sistema immunitario, secondo alcuni scienziati, svolgono un ruolo chiave nel processo di ipersecrezione del liquido nella disidrosi.
  • La predisposizione ereditaria gioca un ruolo cruciale nello sviluppo di questa malattia, come evidenziato dalla presenza di casi familiari di dermatite eczematosa.
  • Malattie e vari disturbi funzionali del tratto gastrointestinale.

La maggior parte degli scienziati e dei medici comprende la disidrosi come malattia dell'eziologia allergica, che si verifica principalmente in presenza di lesioni cutanee associate: malattie fungine, piodermite, reazioni farmacologiche. La teoria secondo cui la disidrosi è associata al blocco dei dotti delle ghiandole sudoripare non è stata confermata ed è ora considerata completamente respinta.

Un fattore chiave nello sviluppo della disidrosi è lo stress e i cambiamenti nella reattività del sistema nervoso, portando a una disregolazione del processo di sudorazione e ad altre reazioni vegetative.

Classificazione della disidrosi

Tutti i casi clinici di disidrosi sono suddivisi in tre gruppi, a seconda della gravità e della profondità delle lesioni cutanee.

Vera disidrosi

Il più spesso manifestato da piccole eruzioni nei palmi e nei piedi. Gli elementi dell'eruzione sono piccoli e il più delle volte non superano il diametro della capocchia di spillo. La bolla si trova relativamente profonda nella pelle e ha una "copertura" molto densa, a causa della quale è molto difficile scoppiare. Il liquido all'interno della bolla è trasparente. Dopo 7-10 giorni dall'apparizione degli elementi dell'eruzione cutanea, iniziano ad aprirsi e asciugarsi, il che è clinicamente accompagnato da un forte prurito. Come risultato della pettinatura, possono verificarsi infiammazione batterica e sviluppo di piodermite.

Eczema disidrotico

La malattia inizia rapidamente sullo sfondo dell'esposizione esterna: una situazione fortemente stressante, irritazione della pelle da fattori chimici o fisici. Inizialmente, c'è iperemia e gonfiore locale della pelle, che vengono sostituiti dall'apparizione di piccole bolle con contenuti trasparenti. Il numero di elementi dell'eruzione aumenta e iniziano ad aprirsi e asciugarsi.

In questo contesto, di norma, si unisce un'infezione secondaria e un forte processo infiammatorio si sviluppa con la comparsa della sindrome da intossicazione (febbre, mal di testa, sensazione di malessere), bruciore e dolore nella zona interessata. Il processo può coinvolgere i linfonodi nella regione ulnare e ascellare.

Molto spesso, i pazienti con eczema dyshidrotic non possono associare l'inizio della loro malattia con alcun effetto, che indica una predisposizione ereditaria alla malattia in un paziente.

Disidrosi lamellare secca

Più spesso si trovano in paesi con climi caldi tropicali e secchi. Con questo tipo di disidrosi, è assente un rash vescicante caratteristico. Al suo posto, sulla pelle compaiono delle scaglie di sfaldamento. La forma dei fuochi è varia: da forme rotonde geometricamente regolari a archi allungati. Non si osservano prurito, dolore e altre sensazioni soggettive con disidrosi secca.

Anche la disidrosi viene suddivisa in base alla posizione della lesione. Molto spesso vi è disidrosi delle mani e dei piedi. Molto raramente, le eruzioni cutanee compaiono su aree del corpo esposte a effetti irritanti esterni e sul viso.

Disidrosi nei bambini

Le manifestazioni della malattia nei bambini non differiscono da un quadro clinico simile negli adulti. Le forme più comuni di disidrosi nei bambini sono la vera disidrosi e l'eczema disidrotico. In questo caso, le mani e i piedi del bambino sono più spesso colpiti.

Le principali ragioni dello sviluppo della disidrosi nei bambini sono la tensione neuropsichica e la predisposizione ereditaria a condizioni simili.

Insieme, questi due fattori contribuiscono alla comparsa di sintomi caratteristici della malattia: una sottile bolla cutanea sulla pelle, accompagnata da prurito, arrossamento e gonfiore del tessuto vicino agli elementi dell'eruzione. Il successivo fattore più frequente nello sviluppo della disidrosi nei bambini è uno squilibrio del sistema immunitario, manifestato dall'instabilità delle cellule immunitarie e un aumento del rischio di reazioni allergiche.

Se il bambino è allattato al seno, la causa della disidrosi può essere un'alimentazione inadeguata della madre, che promuove l'allergia e l'attivazione del sistema immunitario nel bambino.

Disidrosi in donne in gravidanza

I sintomi della malattia nelle donne in gravidanza sono identici al quadro clinico "standard": l'aspetto di un'eruzione nella forma di piccole vesciche sul palmo e sui piedi, accompagnata da prurito e arrossamento della pelle. Allo stesso tempo, il fatto della gravidanza gioca un ruolo importante nello sviluppo della malattia: a causa del grande carico sul corpo della madre, e specialmente sul sistema nervoso autonomo e sul sistema immunitario, si verifica uno squilibrio del loro lavoro. Tutto ciò contribuisce allo sviluppo di cambiamenti disidrici nella pelle delle mani e dei piedi.

È importante notare che con lo sviluppo della disidrosi nelle donne in gravidanza, un numero di farmaci non può essere utilizzato nel trattamento. Questa informazione deve essere chiarita con il medico curante.

Complicazioni di disidrosi

La complicazione più frequente della disidrosi è l'aggiunta di un'infezione batterica e lo sviluppo di un'infiammazione purulenta, che si manifesta anche nei sintomi generali di intossicazione (febbre, mal di testa, sensazione di debolezza generale e indisposizione). In questo contesto, lo sviluppo di ascessi e flemmoni sulle mani e sui piedi del paziente.

Sintomi di disidrosi

La disidrosi è una malattia della pelle che più spesso si manifesta nella regione della pelle più sottile alle estremità. Di norma, si verifica dopo situazioni stressanti, così come con un'immunità indebolita a causa di un'alimentazione scorretta e dell'affaticamento del corpo. Principalmente i sintomi di disidrosi si verificano sui piedi, i palmi delle mani e le costole delle dita.

I sintomi della malattia dipendono dalla forma della sua espressione. Si distinguono la vera disidrosi, il lamellare secco e l'eczema di tipo dishydrotic. I sintomi comuni della disidrosi sono la comparsa di vescicole sottocutanee riempite di liquido bianco. Quando si pettinano tali bolle, esiste il rischio di infezione sotto la pelle. In questo caso, il liquido all'interno delle bolle diventa una tonalità giallo pallido. Le ulcere possono comparire sul sito delle vescicole e con la penetrazione di batteri patogeni.

I sintomi della vera disidrosi

In questa forma di disidrosi, i sintomi compaiono esclusivamente nella zona delle palme e in punti tra le dita. L'aspetto delle bolle può essere accompagnato da forte prurito e sensazione di bruciore. La pelle attorno alle bolle diventa rossa e si gonfia. Le bolle risultanti rimangono nella stessa quantità e non aumentano di dimensioni finché non scompaiono. La dimensione delle bolle, di regola, non supera 1 mm.

Sintomi di eczema dyshidrotic

Con l'aumento dello stress mentale o dopo aver sperimentato lo stress, può verificarsi eczema disidrotico. Si manifesta sulle braccia e sulle gambe. Le bolle apparenti possono aumentare di dimensioni e anche la loro quantità aumenta. Le dimensioni delle bolle in questa forma possono raggiungere da uno a diversi millimetri di diametro.

Oltre ai sintomi visivi della disidrosi, questa forma della malattia peggiora anche le condizioni generali del corpo. Si osserva un aumento dei nodi del sistema linfatico, la temperatura può leggermente aumentare. Nei bambini, spesso con l'aspetto di una tale forma, l'appetito scompare o diminuisce significativamente. Spesso, in questa forma, iniziano i mal di testa, accompagnati da debolezza, letargia e apatia.

L'eczema disidrotico è la forma più grave e pericolosa di disidrosi. Più spesso che no, prima o poi sfocia nella forma cronica. Il trattamento di questa forma può essere difficile e protratto. Pertanto, è importante iniziare un trattamento completo nella fase di comparsa dei primi sintomi di disidrosi.

Sintomi di disidrosi lamellare secca

Questo è un tipo di disidrosi, in cui la pelle inizia a staccarsi, ma non si formano bolle. Non deve essere confuso con lo stadio regressivo delle prime due forme di disidrosi, in cui, dopo la scomparsa delle bolle, la pelle secca esfolia.

Questa forma di disidrosi si verifica più facilmente e il più delle volte non comporta altri inconvenienti. La disidrosi lamellare secca può essere accompagnata da leggero prurito. Immediatamente dopo la comparsa delle placche sulla superficie della pelle, non bisogna pettinarle o strapparle, poiché vi è il rischio di disturbare l'integrità della pelle sana e, di conseguenza, l'infezione.

Sintomi generali della malattia

La durata dei sintomi è in genere non più di 10 giorni dopo la comparsa delle prime bolle. Prima del loro aspetto, c'è un arrossamento della pelle nella zona dell'apparenza delle future bolle. Spesso questi arrossamenti sono accompagnati da prurito. Poche ore prima della comparsa delle bolle, la pelle in questo luogo può ispessirsi notevolmente. Parla di gonfiore e gonfiore. Inoltre, la temperatura della pelle in questo luogo può aumentare in modo significativo. Questo può essere determinato da un modo tattile ordinario.

Le bolle possono scoppiare da sole o a causa di graffi. È molto importante disinfettare le ferite che sono sorte dopo la violazione dell'integrità delle bolle. Ciò preverrà l'infezione e non aggraverà la situazione. Dopo alcuni giorni, si forma una crosta secca sul sito del tutto e scoppia bolle. Questo indica il completamento positivo della malattia. Croste sul terreno scoppiano bolle un po 'più lunghe del tutto. Pertanto, è importante mantenere la loro integrità durante il corso della malattia.

Il corpo respinge la crosta secca, e la pelle nei luoghi dove c'erano bolle, inizia a staccarsi e staccarsi. Non è necessario ostacolare questo processo, ma non è consigliabile accelerare il processo di peeling, in modo da non danneggiare il nuovo strato di epidermide rosa.

Sfortunatamente, se i sintomi della disidrosi compaiono una volta, c'è il rischio che appaiano ancora e ancora quando il corpo crea condizioni favorevoli per lo sviluppo di questa malattia. Pertanto, nonostante il fatto che in forme lievi di disidrosi, la malattia possa scomparire da sola, dopo la comparsa dei primi sintomi, è necessario consultarsi con uno specialista che osserverà il decorso della malattia, fornirà le sue raccomandazioni per curare la malattia e dirà anche quali misure preventive dovrebbero essere prese il futuro

Se la prima volta la disidrosi si manifesta nella sua vera forma, la malattia ricorrente può manifestarsi in una forma più grave di eczema disidrotico. L'eczema può scomparire dal corpo senza lasciare traccia dopo la sua guarigione e può trasformarsi in una forma cronica.

I sintomi della disidrosi si verificano più spesso in autunno e primavera. Ciò è dovuto al fatto che nei periodi intermedi dell'anno il corpo umano è molto debole e più suscettibile a varie malattie, inclusa la disidrosi.

Pertanto, è molto importante osservare il regime giornaliero, mangiare correttamente, trascorrere più tempo all'aria aperta ed evitare situazioni stressanti. Per la prevenzione delle malattie primaverili e autunnali, si raccomanda di bere un ciclo di vitamine all'inizio e alla fine della primavera e dell'autunno. Allora il corpo sarà molto più forte e sarà in grado di resistere alle malattie e i sintomi della disidrosi non lo attaccheranno.

Disidrosi: la malattia non è solo spiacevole nelle sue sensazioni fisiologiche. Danneggia la componente estetica di una persona e può danneggiare l'aspetto. Pertanto, è meglio adottare misure preventive piuttosto che soffrire per diversi giorni prima della guarigione delle ferite.

Trattamento di disidrosi

Affinché il trattamento della desidrosi sia efficace, il problema dovrebbe essere affrontato in modo completo.

Di norma, con questo problema, i medici prescrivono in primo luogo la fisioterapia.

Pertanto, i pazienti vengono raramente consigliati di sottoporsi a un ciclo di trattamento:

  • paraffina cosmetica;
  • elettroforesi;
  • laser;
  • crioterapia;
  • agopuntura;
  • terapia magnetica.

Il trattamento della disidrosi può anche consistere nel prendere antinfiammatori e antistaminici. In caso di grave patologia, i pazienti possono prescrivere farmaci glucocorticoidi in combinazione con farmaci diuretici.

In caso di malattia lieve, ai pazienti possono essere somministrati vari unguenti, creme e oratori per uso locale.

Se un paziente affetto da disidrosi ha un'infezione alla vescicola, deve consultare immediatamente un medico.

In questo caso, possono anche essere prescritti farmaci antibatterici.

Buoni risultati nel trattamento di questa malattia hanno mostrato agenti e procedure immunostimolanti. Tuttavia, solo un medico dopo un immunogramma e altri test possono selezionarli. Ciò è dovuto al fatto che nessuno sa esattamente come funziona l'immunità. Tutto nel corpo viene regolato con cura, e l'assunzione di immunostimolanti può portare a effetti collaterali, la più grave delle quali è una reazione autoimmune (le cellule del sistema immunitario iniziano a distruggere le cellule del proprio corpo). Per l'auto-uso è permesso usare solo unguenti con azione immunostimolante.

Durante l'esacerbazione della malattia è severamente vietato prendere un bagno con sapone o alcuni cosmetici.

Inoltre, il paziente deve evitare qualsiasi contatto con agenti chimici o agenti con un alto contenuto di acido nella composizione. Se possibile, dovrebbe evitare la pioggia e il sole, così come il contatto con tipi di tessuti non veloci.

Nel trattamento della disidrosi delle mani o dei piedi, i metodi classici possono essere integrati con rimedi popolari e bagni fatti sulla base di erbe medicinali. Tuttavia, dovresti consultare il tuo medico prima di questo, poiché solo lui sa come trattare correttamente la disidrosi su mani, piedi o altre parti del corpo.

Ad oggi, non esiste una medicina che possa salvare il paziente dalla disidrosi una volta per tutte. Tuttavia, la terapia sintomatica è semplicemente necessaria.

Di norma, indipendentemente dai metodi di trattamento, i sintomi della disidrosi scompaiono completamente dopo cinquant'anni.

Dieta per disidrosi

La disidrosi può essere trattata con una varietà di farmaci e le più nuove procedure mediche, ma questo non porterà alcun effetto se il paziente non segue una dieta speciale per la disidrosi.

Di norma, affinché il trattamento della disidrosi avvenga in modo più efficace, i medici raccomandano di rifiutare o minimizzare completamente l'uso dei seguenti prodotti:

  • sale;
  • bevande, che includono l'alcol;
  • spezie e spezie;
  • noci, nocciole e arachidi;
  • cioccolato (indipendentemente da come il latte sia bianco o nero);
  • arance, pompelmi, banane;
  • latte;
  • pesce;
  • ciliegie e fragole;
  • albicocche, meloni, carote;
  • uova, in particolare quaglie;
  • pomodori;
  • bevande contenenti caffeina.

Ciò significa che si raccomanda di rifiutare i prodotti che più spesso causano reazioni allergiche.

Con tutto ciò è necessario aumentare l'uso di cereali, latticini e verdure. In caso di disidrosi è molto utile cucinare insalate di verdure e riempirle con olio di girasole o di oliva. In generale, in caso di disidrosi, è molto utile seguire lo stile di alimentazione vegetariano.

Stile di vita

Affinché il trattamento della disidrosi avvenga più velocemente e la remissione è più stabile, oltre ai farmaci, alla fisioterapia e alla dieta terapeutica, gli esperti raccomandano anche di cambiare stile di vita.

I pazienti con disidrosi dovrebbero trascorrere più tempo all'aria aperta, normalizzare il lavoro e riposare ed evitare situazioni stressanti.

Si consiglia di sostituire tutti i prodotti chimici domestici con prodotti più naturali o di fare tutto il lavoro domestico con i guanti di gomma. Tuttavia, vale la pena ricordare che i guanti di gomma non apportano benefici alla pelle delle mani, quindi non dovrebbero essere troppo a lungo. Per fare il bagno è meglio usare sapone e shampoo per bambini, che non hanno nella loro composizione tinture e aromi. Questo è particolarmente importante nel trattamento della disidrosi nei bambini.

Trattamento della disidrosi con l'ultravioletto

L'essenza del trattamento della disidrosi con questo metodo è che quando vengono esposti alla radiazione ultravioletta sulla pelle, la assorbono selettivamente e sono "eccitati". Di conseguenza, il corpo inizia una catena di reazioni fotochimiche, che a sua volta riduce le manifestazioni di disidrosi. Questo metodo è molto ben dimostrato nel trattamento della disidrosi delle mani.

Sfortunatamente, questo metodo ha alcune controindicazioni:

  • tumori;
  • lesioni ulcerative di organi o pelle;
  • gravi malattie del sistema cardiovascolare.

Botox

In alcuni pazienti, i sintomi della disidrosi scompaiono dopo l'applicazione delle iniezioni di Botox. Botox (tossina botulinica) è una sostanza che tende a influenzare le fibre nervose umane. L'esatto meccanismo dell'effetto di Botox sul corpo in caso di disidrosi non è ancora chiaro, ma i medici ritengono che il miglioramento si verifichi a causa del fatto che il Botox, agendo sulle ghiandole sudoripare, riduce la loro secrezione e provoca così l'essiccamento dei pomfi. Questo metodo è ideale per il trattamento della disidrosi del piede.

Terapia dopo il test

Al fine di ottenere risultati migliori nel trattamento della patologia, gli esperti raccomandano di testare le aree malate della pelle prima di curare la disidrosi. Questo è necessario per scoprire esattamente quali sostanze provocano lo sviluppo di questo processo.

Se il test viene completato con successo, cioè i medici scoprono che cosa causa la malattia, l'ulteriore trattamento consisterà nell'eliminare il contatto del paziente con lo stimolo.

Vale la pena notare che tutte le persone che soffrono di disidrosi dovrebbero evitare il contatto con il nickel quando possibile. Questo vale sia per i prodotti alimentari, che includono questo microelemento (aringa, ostriche, fagioli), sia per gli oggetti domestici.

Prognosi del trattamento

La prognosi della disidrosi con trattamento tempestivo e appropriato è molto favorevole. In forma acuta, la malattia può essere curata in 3-4 settimane. Dopo questo, la malattia, di regola, non disturba più il paziente.

Nel decorso cronico della malattia, in cui si verificano frequenti esacerbazioni, il trattamento dura per diverse settimane. Se segui tutte le raccomandazioni di uno specialista, puoi ottenere un graduale "cedimento" dei sintomi.

Vale la pena notare che la disidrosi è una malattia complessa che non può essere curata a casa da solo. Per confermare la diagnosi e prescrivere il trattamento corretto, gli specialisti possono prescrivere al paziente un numero di esami.

Siate attenti alla vostra salute, non automedicare.

Popolarmente Sulle Allergie