Le malattie della pelle nei cani non sono rare. Ci sono molte dermatiti in natura e tutte portano a gravi violazioni nel benessere generale di un animale domestico. Impara a identificare i primi segni di un processo infiammatorio della pelle per avere il tempo di chiedere aiuto a un veterinario e aiutare il tuo animale domestico in tempo.

Dermatite in un cane: sintomi e cause sottostanti

In condizioni normali, la pelle svolge una funzione protettiva del corpo contro i batteri e le influenze esterne di fattori ambientali (principalmente traumatici). Quando qualcosa inizia a non funzionare, la pelle è soggetta a cambiamenti dolorosi. Uno di questi cambiamenti è la dermatite. Questo termine combina tutti i processi infiammatori della pelle, coprendo tutti i suoi strati. La caratteristica principale di questa patologia è l'assenza di una chiara eruzione cutanea.

I principali sintomi della dermatite:

  • prurito e dolore;
  • segni di irritazione (arrossamento, desquamazione);
  • aumento della temperatura locale;
  • sanguinamento minore dai capillari quando sono danneggiati (a volte sotto forma di piccole emorragie);
  • gonfiore e gonfiore, passando da traumatico a infiammatorio (prerequisiti per l'ulcerazione);
  • secrezione dell'essudato (effusione di liquidi infiammatori sulla superficie della pelle - da sierosa - chiara a purulenta).

Con un trattamento prolungato o irregolare e prolungato, la pelle nelle zone della lesione diventa più ruvida, si ispessisce, si stacca e i capelli iniziano a cadere. Quando ci sono ferite, diventano più profonde e più estese, trasformandosi in ulcere umide.

Classificazione e caratteristiche specifiche

La dermatite è classificata in base alle ragioni che lo hanno causato. Esistono molti tipi di infiammazioni cutanee, ma ci sono molti tipi principali che sono più comuni. Ognuno ha le sue caratteristiche specifiche con cui avviene la differenziazione.

Classificazione principale:

  1. Dermatite allergica (o atopica) nei cani.
  2. Parasite.
  3. Traumatico.
  4. Irritazione meccanica
  5. Pin.
  6. Okoloranevoy.
  7. Irritazione da farmaci
  8. Brucia (o termica).
  9. L'infezione.
  10. Fungine.
  11. Sullo sfondo delle malattie endocrine.

Sintomi specifici di dermatite nei cani con foto:

Reazione ai parassiti (dermatite delle pulci)

La dermatite parassitaria si verifica a causa di zecche (intra o sottocutanee), nonché di pulci e vermi. Il primo segno è la rilevazione visiva di parassiti nel cane.

Poi ci sono luoghi di rossore, desquamazione, perdita di capelli, graffi e graffi dovuti al costante prurito. Aree solitamente colpite dalla pelle più delicata: muso, basso ventre e inguine, ascelle.

La fonte dell'irritazione non è solo la saliva degli animali, ma anche i loro morsi e i frutti della vita sotto forma di passaggi sottocutanei. Il più comune è la dermatite delle pulci.

Dermatite da bruciore (o termica)

Dopo aver ricevuto una bruciatura di qualsiasi grado, il cane svilupperà questo tipo di infiammazione con una probabilità del 100%. Spesso è complicato dal fatto che l'animale lecca le ustioni, mette una infezione nella ferita, che si diffonde rapidamente su tutta la superficie bruciata.

Particolari pericoli in questo caso sono i prodotti di rottura della pelle, che possono portare ad avvelenamento locale del corpo con il coinvolgimento del fegato e dei reni. È importante che con questo tipo di dermatite intendano non solo gli effetti delle alte temperature, ma anche quelli bassi, cioè congelamento.

In caso di ustioni, la clinica è un classico con vesciche, ferite aperte e ulcere piangenti. Quando il congelamento sullo sfondo di infiammazione può verificarsi foci di necrosi e decomposizione area della pelle morta.

Dermatite da contatto

Il nome parla da solo - si verifica durante il contatto a lungo termine con sostanze irritanti: sostanze chimiche, luce solare, metallo sul colletto, tessuto sintetico della lettiera, esposizione a una batteria calda in inverno, ecc.

Spesso si manifesta sotto forma di dermatite interdigitale nei cani, quando le zampe di un cane vengono a contatto con il sale, che è coperto da strade di ghiaccio in inverno. Gonfiore osservato, arrossamento, formazione di piccole bolle con una pelle secca e liquida.

Spesso scorre tranquillamente nella forma cronica, che può diventare purulenta a causa della semina delle fessure formate sulla pelle dai batteri.

Dermatite allergica

Si presenta sotto l'influenza di allergeni e può essere spesso confuso con altre malattie. Una delle poche manifestazioni della malattia, che è accompagnata da orticaria, arrossamento locale di alcune parti del corpo (più spesso sul viso, nello stomaco, nello spazio interdigitale).

Un tipo di reazione allergica cutanea è la dermatite giovanile (o cellulite giovanile), in cui la museruola dei giovani cani è a volte gonfia, ulcerata e inizia, in senso letterale, a marcire. Recentemente, attribuito a malattie autoimmuni, perché la vera causa dei veterinari non è nota.

Dermatite traumatica

La lesione cutanea più comune. Si verifica in luoghi soggetti a qualsiasi effetto traumatico: crepe, tagli, lividi o graffi. Di solito è localizzato sulla testa, sulle orecchie, alla radice della coda e sul retro. Può andare in ferite profonde. I sintomi di infiammazione classica sono annotati.

Irritazione meccanica

Più spesso osservati in luoghi di costante contatto con colletti o cinturini per camminare, che i proprietari di cani sono pigri da togliere e indossare. Tali lesioni sono caratterizzate da alopecia, arrossamento locale, dolore e talvolta piccole emorragie capillari.

dermatite Okoloranevoy

Questo tipo di danno alla pelle si verifica solo intorno a ferite necrotiche o purulente. L'essudato purulento e decomposto risultante (fluido rilasciato dalla ferita) irrita la pelle sana adiacente. C'è un'infiammazione, a cui si uniscono i batteri. A causa di ciò, la superficie della ferita aumenta la sua area. Le manifestazioni cliniche sono arrossamento e gonfiore intorno alle ferite, i capelli incollati e la formazione di ulteriori siti di calvizie. Forse una formazione temporanea di croste che, cadendo, formano nuove aree di ferite aperte.

Irritazione da farmaci

Questo tipo di lesione è molto spesso combinato con il tipo precedente. In caso di trattamento improprio e inetto con agenti di contatto (pomate, liquidi antisettici) si verifica un'irritazione che può trasformarsi rapidamente in dermatite. Iniezioni di farmaci somministrate in modo non corretto possono portare anche a questa patologia, nonché in caso di violazione delle istruzioni relative ai siti di iniezione (ad esempio quando si somministrano sostanze irritanti per via sottocutanea, che devono essere somministrate solo per via intramuscolare e viceversa).

Dermatite infettiva e fungina

Questi nomi in frequenza si verificano in secondo luogo dopo l'allergia. C'è una ragione - l'indebolimento dell'immunità e l'attivazione di microflora e funghi condizionatamente patogeni (normalmente c'è sempre sulla pelle, ma si moltiplicano quando le difese del corpo sono indebolite). Sono trattati per un tempo molto lungo, perché non sempre la diagnosi corretta viene fatta immediatamente. La dermatite batterica è più spesso causata da stafilococco, fungino - dal fungo Malassezia. La dermatite da stafilococco ha segni infiammatori classici, funghi - spesso colpiscono la pelle, arrossamenti e un aumento della temperatura locale non sono sempre presenti.

Infiammazione endocrina della pelle

Sullo sfondo di molte malattie endocrine (diabete mellito, ipotiroidismo), possono verificarsi cambiamenti nella condizione della pelle, incluso lo sviluppo di dermatiti. In questo caso, i problemi della pelle si manifestano con un aumento della secchezza, prurito, graffi, ispessimento della pelle, ecc. Il rossore e l'emorragia non sono quasi mai osservati.

pododermatite

Questo tipo di patologia cutanea colpisce la superficie delle zampe e lo spazio interdigitale. Quasi mai appare in modo indipendente. Questa è una malattia secondaria che accompagna l'attività vitale di parassiti, cancro, lesioni cutanee fungine, ecc. Ci sono un certo numero di razze che hanno una certa predisposizione alla Pododermatite: bassotti, alani, bulldog, bull terrier, Shar Pei, cani da pastore tedesco, labrador, mastini, pechinese e basset hound.

Diagnosi di dermatite

Per la diagnosi di un particolare tipo di infiammazione della pelle, il veterinario conduce:

  • presa di storia e indagine dettagliata del proprietario dell'animale;
  • esame clinico;
  • raschiature dalla pelle e colture batteriologiche o micologiche provenienti dalle zone colpite;
  • esami del sangue (biochimici, clinici, ormoni), feci e urine.

Pronto soccorso per la dermatite nei cani a casa

Il trattamento a casa non dà sempre il risultato atteso, perché Prima di iniziare le procedure di trattamento, è necessario conoscere la causa esatta della malattia. Senza informazioni accurate, quale fattore ha provocato lo sviluppo dell'infiammazione della pelle, il trattamento sarà inefficace.

Cosa può aiutare il proprietario prima di andare dal medico:

  • preparare la zona della pelle interessata per il trattamento tagliando la lana, lavare con qualsiasi antisettico (perossido di idrogeno, orrossilina), rimuovere le croste formate;
  • lubrificare l'area scarsamente interessata con una soluzione di iodio o verde brillante (lo iodio non deve essere applicato alle ferite aperte);
  • con dermatite traumatica, applicare medicazioni rinfrescanti per le prime 12-16 ore (fino a un giorno);
  • Se vengono rilevati parassiti trasmissibili per via cutanea e si sospetta una dermatite delle pulci, gli insetti devono essere trattati;
  • rimuovere tutte le cinture e colletti da un cane se sono sospettati che sono la causa di irritazione e infiammazione.

Avendo applicato tutte le misure pre-mediche, nel prossimo futuro vale la pena contattare un veterinario. Ulteriore autotrattamento non è pratico, perché La situazione può essere aggravata da un decorso cronico o dal processo putrido-purulento della pelle e dall'intossicazione generale del corpo. Il trattamento sarà difficile e completato da un lungo periodo di recupero.

Assistenza veterinaria

Il trattamento medico sarà:

  • determinare la causa esatta della lesione cutanea prendendo anamnesi, esame clinico e test di laboratorio;
  • alleviare il prurito e l'anestesia locale;
  • trattamento locale delle aree cutanee colpite;
  • terapia antibiotica sistemica (se necessario);
  • terapia generale di rafforzamento e disintossicazione (se necessario).

La dermatite nei cani viene trattata in base al tipo e alle condizioni generali dell'animale. I seguenti farmaci sono solitamente prescritti da un veterinario:

  • antistaminici;
  • steroidi;
  • antiparassitario;
  • antibiotici;
  • creme e pomate antinfiammatorie e antimicrobiche locali;
  • fortificanti e preparati vitaminici.

La regola principale per il trattamento locale: asciutto umido, bagnato asciutto. ie le lesioni cutanee secche e traballanti sono macchiate di unguenti e creme, ulcere piangenti e ferite aperte, compresa la dermatite purulenta, sono trattate con agenti essiccanti (polveri antimicrobiche, soluzioni di essiccazione).

Procedure generali per il trattamento della dermatite nei cani:

  1. Al momento del decorso acuto, le aree della pelle colpite vengono pulite dalla lana in eccesso (se questo non è stato fatto dal proprietario della casa).
  2. La superficie della pelle malata viene trattata con agenti antisettici, soprattutto sotto forma di applicazioni (emulsione streptocida, unguento di sintomicina, unguento Vishnevsky, miscela di crema desametasone con vitamina PP e B6, Levomekol). Un sottile strato di farmaco viene applicato sulla garza, applicato sulla pelle interessata e fissato con una benda. È sufficiente cambiare 1-2 volte al giorno.
  3. Durante il processo purulento, la lana viene tagliata dalle ferite, la superficie della ferita viene abbondantemente lavata con perossido di idrogeno o soluzione di clorexidina allo 0,05%, tamponata con un panno di garza e completamente riempita con polveri antimicrobiche (norsulfazolo, streptocide, streptocid con antibiotici, iodoformio con acido borico).
  4. Quando si piagano le ferite, è efficace usare compresse e lozioni con alcool o canfora (umidificare e applicare medicazioni 3-4 volte al giorno con una concentrazione di alcool non superiore al 30%).
  5. Per alleviare e prevenire l'infiammazione intorno alle aree della pelle malate, è possibile lubrificare la pelle con acido borico al 3% o soluzione di iodio (non abbondante).
  6. Per alleviare la sindrome del dolore, vengono eseguite l'infiltrazione del blocco di novocaina (attorno alle ferite) o la somministrazione endovenosa di novocaina allo 0,25% in una dose di 5-20 ml per animale, a seconda delle sue dimensioni.
  7. Con dermatite purulenta prolungata, viene utilizzata la terapia antibiotica (cephalexin - 15-30 mg / kg due volte al giorno per una settimana, baytril - 0,2 ml / kg una volta un ciclo da 3 a 10 giorni a seconda della gravità del processo infiammatorio, enrofloxacina - 5-10 mg / kg una volta al giorno con un corso di almeno 5 giorni).
  8. Quando la terapia vitaminica prescriveva vitamine B, E, A, PP.
  9. Per accelerare l'eliminazione di sostanze tossiche con intossicazione generale, le compresse di furosemide (diuretiche) vengono introdotte nel regime di trattamento in una dose di 8-10 mg / kg di peso - al mattino una volta al giorno prima dei pasti.
  10. Per migliorare le condizioni generali del cane, è possibile utilizzare l'autoemoterapia (il sangue viene prelevato dalla vena safena dell'avambraccio, osservando tutte le regole di asepsi e iniettato per via sottocutanea nella zona interessata o per via intramuscolare, a partire da 5 ml (massimo 25 ml) - solo 4 iniezioni con intervallo di 2-4 giorni ).
  11. L'immunità è potenziata da immunofan (1 ml al giorno), ciclofone (ogni giorno in 1-2-4-6-8 giorni, 0,8-0,12 ml / kg nel rapporto inverso con il peso), gamavit (0,3-0, 5 ml / kg una volta).
  12. Preparati anti-istamina sono utilizzati per eliminare il prurito:
    1. Suprastin - 0,5-2 ml per via intramuscolare 1 volta al giorno;
    2. Allervet - 0,2-0,4 ml / kg da tre a quattro volte al giorno per un massimo di 5 giorni, per via intramuscolare o sottocutanea;
    3. Tavegil - 0,5-2 ml, a seconda delle dimensioni del cane, fino a 2 volte al giorno; compresse di diazolin o confetto - fino a 0,1 mg per animale 1-2 volte al giorno)
    4. o glucocorticosteroidi (idrocortisone, desametasone, prednisone, betametasone).

I glucocorticoidi sono solitamente usati in dosi terapeutiche moderate per non più di 3 giorni, riducendo il dosaggio nei 4 giorni seguenti - rigorosamente sotto il controllo di un veterinario. Questo gruppo di farmaci insieme a buone proprietà antipruriginose e anti-infiammatorie ha un sacco di effetti collaterali in caso di sovradosaggio o regime di trattamento scorretto.

Prevenzione della dermatite

La prevenzione tempestiva delle malattie della pelle in un cane allevia notevolmente la sua condizione durante la malattia e accelera la sua guarigione nel trattamento di un'infiammazione già sviluppata.

Malattie di cani. Come trattare un cane → Eczema, dermatite atopica (neurodermite)

La dermatite atopica (neurodermatite) è una malattia infiammatoria cronica della pelle caratterizzata da prurito, secchezza, formazione di croste e noduli (papule).

L'eczema è un'infiammazione superficiale cronica della pelle, caratterizzata da prurito, eruzione polimorfa, arrossamento, lacrimazione. Entrambe le malattie sono diffuse.

Cause e sviluppo della dermatite nei cani

La base della dermatite atopica e dell'eczema nei cani sono processi infettivi-allergici, allergici e neurosallergici. Le malattie sono precedute da sensibilizzazione della pelle a vari allergeni, nei cani più spesso a secrezioni e saliva di pulci e altri ectoparassiti. Grave prurito innesca i graffi, che aiuta a mantenere l'infiammazione anche dopo la scomparsa del fattore causale. Forse l'adesione della microflora secondaria e la formazione di pustole. Disturbi metabolici nella pelle portano a perdita di capelli nella zona delle aree colpite. Fattori genetici, errori di alimentazione (eccesso di carboidrati), ipo-e ipervitaminosi, aumento della radiazione solare contribuiscono all'emergere della sensibilità della pelle agli allergeni.

Segni clinici

Nella dermatite atopica nei cani, la pelle diventa secca, ispessita, ricoperta di croste e noduli. In eczema, la pelle si arrossa, si copre in varie forme con un'eruzione, si bagna.

Più spesso colpiti indietro, lombari, sacro. La malattia è di natura stagionale - dalla primavera all'autunno inoltrato. All'esame, di norma, rilevano pulci e pidocchi. Il cane continua a grattare, può rosicchiare e leccare la pelle, cade o lana assottigliata.

diagnostica

Talvolta i professionisti mal diagnosticano la dermatite atopica e l'eczema come "carenza di vitamine". È necessario differenziarli da demodicosi, piodermiti, lesioni fungine.

trattamento

Nei casi lievi, è sufficiente liberare il cane dagli ectoparassiti in modo che possa verificarsi il recupero (pidocchi, pulci, ciglia). Tuttavia, anche singoli insetti possono causare la ripresa della malattia. Con la sconfitta di piccole aree della pelle, unguento localmente prescritto o aerosol di glucocorticoidi (polcortalon, flucinar, fluorocort, lorinden).

Con una significativa area di lesioni all'interno di compresse di prednisolone, sono prescritti desametasone, triamcinolone (1 mg / kg / die per prednisolone). Ogni 2-3 giorni la dose viene gradualmente ridotta. Il corso del trattamento è di 6-10 giorni. I farmaci antinfiammatori antistaminici e non steroidei non causano un miglioramento evidente della condizione della pelle. L'uso di glucocorticoidi senza insetticidi porta solo un sollievo temporaneo. Nel caso dell'aggiunta di microflora purulenta, vengono prescritti antibiotici.

La calvizie sintomatica si verifica con il passaggio del trattamento con successo. Questo processo può essere accelerato prescrivendo preparazioni multivitaminiche e mangimi contenenti una maggiore quantità di biotina (tuorli crudi di uova di gallina, fegato).

prevenzione

È necessario liberare costantemente e in tempo il cane dagli ectoparassiti. I colletti acaricidi insetto hanno un lungo effetto repellente per insetti.

Lo sviluppo della dermatite atopica nei cani

La dermatite atopica nei cani è uno dei problemi più comuni nell'allevamento di cani. Le moderne condizioni ambientali hanno portato ad un aumento del numero di malattie allergiche tra gli animali.

La dermatite atopica è scatenata dall'ipersensibilità agli allergeni. Non viene trasmesso da un animale all'altro, ma viene trasmesso geneticamente, come evidenziato da numerosi studi, pertanto, dovrebbero essere trattati sulla base dell'anamnesi.

Cause della malattia

Nei cani, la dermatite si manifesta solitamente per la prima volta da un anno a tre anni, interessando fino al 15% degli animali, indipendentemente dal sesso dell'animale.

Le cause più comuni di dermatite atopica includono:

  • predisposizione genetica;
  • tutti i tipi di allergeni (polline di piante da fiore, acari della polvere e della polvere, prodotti di scarto di pulci, ecc.);
  • condizioni climatiche nel luogo di residenza del cane, che influenzano il percorso di penetrazione dei patogeni;
  • ambiente microclimatico del cane;
  • malattie croniche, il cui peggioramento provoca dermatite atopica nei cani.

È importante notare che la dermatite causata dalle pulci è presente in quasi tutti gli animali, specialmente in quegli individui che non sono ben curati dall'ospite.

Tipi di reazioni allergiche nei cani

  1. In primo luogo è la forma atopica di dermatite sui morsi delle pulci, spesso chiamata dermatite delle pulci. Fino all'80% degli animali soffre proprio da questa forma.
  2. Il secondo posto appartiene all'orticaria, che si verifica a seguito di una reazione immediata, accompagnata da forte prurito e gonfiore.
  3. C'è anche un tipo di contatto di dermatite allergica, che si sviluppa attraverso il contatto diretto del cane con l'allergene. Inoltre, c'è un'allergia alimentare che si verifica quando l'ipersensibilità a determinati alimenti, che può verificarsi in modo imprevisto.

Il più grande problema è lo sviluppo della dermatite atopica. Nonostante la natura ereditaria della dermatite, le vie della sua trasmissione non sono completamente comprese.

diagnostica

Un ruolo importante nella diagnosi della malattia nei cani appartiene alla chiarificazione della storia, che fornirà risposte alla domanda sulla natura allergica della malattia. Inoltre, in questo caso, la probabilità di identificare un allergene è alta. I dati sulla reazione del cane e il suo comportamento consentiranno un adeguato trattamento della dermatite atopica nei cani.

Prima di tutto, è necessario chiarire le seguenti informazioni con il proprietario dell'animale:

  • suscettibilità cane confermata a malattie dermatologiche;
  • manifestazioni croniche di dermatite con frequenti recidive;
  • durata della malattia;
  • l'età alla quale prima appariva la dermatite;
  • gravità dei sintomi;
  • dipendenza dalla stagionalità;
  • informazioni su altri individui da una cucciolata;
  • risposte alla terapia.

Inoltre, quando chiarire la storia dovrebbe verificare con il proprietario del cane:

  • la presenza di altri animali nella casa;
  • come si alimenta l'animale domestico;
  • il modo di camminare e la possibilità di vivere in strada;
  • eseguire un trattamento parassitario;
  • la natura della cucciolata;
  • precedenti interventi terapeutici e la loro efficacia.

Dopo un'accurata analisi della storia, è necessario differenziare la dermatite atopica da altre malattie:

  • allergia ai morsi delle pulci;
  • allergie alimentari;
  • dermatite da contatto;
  • scabbia;
  • malassezny dermatite, ecc.

La fase successiva della diagnosi è un'ispezione visiva degli animali e dei test di laboratorio:

  • la rottamazione della pelle è accuratamente esaminata;
  • sono prescritte urine generali, potassio e analisi del sangue;
  • analisi del sangue per biochimica;
  • viene eseguita la determinazione della microflora dei funghi;
  • Si raccomanda di determinare il livello di ormoni nel sangue.

Inoltre, per ottenere i risultati più precisi, al cane viene prescritta una dieta rigorosa per 6-12 settimane. La responsabilità per il rispetto della dieta dipende interamente dal proprietario. Questo metodo di esame permette di escludere allergie alimentari.

Sulla base di queste informazioni, il veterinario determina i sintomi della malattia.

I sintomi della dermatite atopica negli animali

Di norma, i sintomi della malattia sono espressi in 6 manifestazioni principali, tra cui 3 sono maggiori e altri 3 sono aggiuntivi.

  1. La presenza di prurito persistente, in cui l'animale prude sempre.
  2. Numerosi danni alla pelle del muso e delle dita (nella foto), che porta a crepe nella pelle, rotture, processi suppurativi, iperpigmentazione e comparsa di bolle.
  1. La comparsa di lichenificazione focale, a causa di graffi.
  • il cane ha una secchezza costante della pelle;
  • se l'allergene è noto, la reazione dell'animale è istantanea;
  • dopo l'esame, viene determinata la forma esterna di otite media;
  • la presenza di manifestazioni superficiali di infezione da stafilococco.

Questo sintomo indica la natura ereditaria dello sviluppo della dermatite, che consente di assegnare un trattamento adeguato.

Criteri per la gravità della dermatite atopica nei cani

La gravità della malattia è determinata dalla durata delle esacerbazioni, dalla durata delle remissioni e dall'area della lesione:

  • in caso di dermatite atopica lieve, i sintomi compaiono non più di 2 volte l'anno per 2-3 settimane;
  • lo stadio moderato della malattia è caratterizzato da un ciclo più lungo (1-2 mesi) non più di 3-4 volte l'anno;
  • grave sviluppo della dermatite è segnato da un lungo corso (più di 2 mesi) e si osserva più di 4 mesi all'anno.
  • con lieve remissione della dermatite atopica negli ultimi 6-8 mesi;
  • lo stadio moderato è caratterizzato da 6-8 mesi di remissione;
  • in caso di malattia grave, la remissione può durare non più di 30 giorni o è completamente assente.
  • lieve - caratterizzato da singoli punti limitati (nella foto);
  • moderato è determinato da più lesioni della pelle;
  • grave - ci sono numerose lesioni della pelle che possono fondersi in una vasta area con la transizione verso l'eritroderma.

In base alla gravità della dermatite atopica negli animali, viene considerato il trattamento più ottimale.

Trattamento della dermatite atopica nei cani

Di norma, il trattamento della malattia nei cani viene effettuato a casa. Prima di tutto, è necessario eliminare tutti i contatti con l'allergene. A volte ciò richiede un cambio di residenza e un cambiamento completo nella vita dell'animale. È importante eseguire una lavorazione tempestiva contro i parassiti, eseguire la pulizia e la ventilazione in ambienti chiusi.

Nella pratica della medicina veterinaria, ci sono molti farmaci per il trattamento degli animali.

Più comunemente nominato:

  • corticosteroidi - Prednisolone, Dexamizaton, metilprednisolone;
  • antistaminici - Suprastin, Benadril, Fenistil, Zyrtec, Tavegil, Peritol;
  • antidepressivi triciclici - pirazidolo, trimipramina, amitriptilina, toloxaton.

Inoltre, nel trattamento degli animali, possono essere somministrati acidi grassi polinsaturi, che devono essere assunti 1 volta al giorno nel dosaggio prescritto dal veterinario.

Misure preventive

La dermatite atopica nei cani non rappresenta una minaccia per le loro vite. Tuttavia, se la malattia non viene trattata in modo tempestivo, la condizione dell'animale può trasformarsi in una forma grave con una massa di manifestazioni secondarie e un aumento dell'intossicazione del corpo. In casi particolarmente difficili, quando è impossibile curare la dermatite atopica con qualsiasi farmaco, viene eseguita l'eutanasia.

  1. È importante prendersi cura del cane. Lavare tempestivamente l'animale e processarlo dai parassiti. Inoltre, non dovresti sovralimentare il cane e offrirlo cibo che nutre il proprietario. Ciò può influire negativamente sulla sua digestione e provocare di conseguenza una reazione allergica.
  2. L'attività fisica è di grande importanza per l'animale, quindi è consigliabile passare più tempo a camminare con l'animale all'aria aperta.

È necessario sapere che con lo sviluppo della dermatite atopica nei cani è necessaria una consultazione obbligatoria di un veterinario e si raccomanda di condurre un esame almeno una volta ogni 2 mesi. Dopo il recupero, l'esame viene eseguito ogni 12 settimane.

È importante ricordare che tutte le procedure mediche possono essere eseguite solo dopo una visita medica. Ciò impedisce lo sviluppo di effetti indesiderati durante il trattamento.

L'ARTICOLO È IN ROTTA - malattie, dermatiti.

Dermatite atopica nei cani: cause, sintomi, trattamento

Le malattie della pelle nei cani sono un "flagello" relativamente comune, e in molti casi l'ecto- e l'endoparassite sono responsabili del loro aspetto. In poche parole, pulci, zecche, liscivia e vermi. La loro attività porta alla comparsa di eczemi, dermatiti e ulcere e quest'ultima potrebbe non guarire per molto tempo. Di regola, le reazioni allergiche sono considerate la "base" di tali fenomeni.

Molto spesso, tali patologie sono combinate sotto il termine generale "dermatite atopica": nei cani, tale diagnosi viene fatta regolarmente nelle cliniche veterinarie di tutto il mondo. Certo, è un po 'scorretto combinare casi di pulce e dermatite atopica diretta, ma in pratica il confine tra queste e altre varietà risulta molto confuso.

Informazioni di base

Quali sono le cause della dermatite atopica nei cani? Si ritiene che la malattia sia una malattia geneticamente determinata di origine allergica. Dal momento che nessuno è stato in grado di dimostrare la presenza di una predisposizione genetica al 100%, tutti i tipi di dermatite allergica (che abbiamo già menzionato sopra) sono spesso considerati "atopici". Tuttavia, i professionisti della natura della malattia non hanno dubbi, dal momento che questa patologia, a differenza della semplice reazione del corpo allo scarico dei parassiti, non è più curata.

Beh, se una dermatite atopica è stata rilevata in un cane, allora dovrebbe sedersi sui farmaci per il resto della sua vita, altrimenti, una ricaduta istantanea. Si ritiene che l'allergene iniziale della malattia possa entrare nel corpo di un animale predisposto in qualsiasi modo: con cibo, acqua, attraverso l'aria, con contatto diretto della pelle del cane con una superficie sulla quale vi sia almeno un paio di molecole di una sostanza "dannosa". Quindi la probabilità di prevenire una malattia, anche conoscendo la probabilità che si verifichi nel caso di un particolare animale, è quasi irreale.

Alcuni ricercatori suggeriscono che la causa dello sviluppo di questo tipo di dermatite è l'immaturità del tubo digerente nei cani giovani (e la malattia è più spesso rilevata nell'età di sei mesi). C'è anche una versione che la malattia si verifica a causa di cambiamenti ormonali nel corpo a causa della pubertà.

Ma la teoria è molto più diffusa, secondo la quale le cagne puttane sono "colpevoli" di questo, a cui i proprietari della loro gravidanza davano una sorta di "chicche" che sono severamente vietate per nutrire i cani. Cioccolato, per esempio. Inoltre, non dare al tuo animale domestico "in posizione" solo cibo secco, poiché contiene abbastanza allergeni. Particolarmente attenti ad essere proprietari di cani delle seguenti razze:

  • Sharp. Di regola, in questi cani bonaccianti e "rugosi", l'infiammazione inizia tra le pieghe della pelle. La malattia è estremamente dolorosa, la dermatite è quasi sempre complicata dalla contaminazione delle aree colpite con microflora pirogenica o addirittura putrida.
  • Tutte le varietà di bulldog.
  • Grandi Danesi
  • Boxer.
  • Dalmata, Labrador, Golden Retriever.

È importante! Nonostante le manifestazioni estremamente sgradevoli della malattia, la dermatite di questo tipo non è contagiosa!

Manifestazioni cliniche

Dalla natura del decorso della malattia è diviso in tre varietà: acuta, subacuta e remissione, quest'ultima può essere solo parziale. Quali sono i sintomi della dermatite atopica nei cani? Sono piuttosto visivi e specifici.

In primo luogo, sul corpo dell'animale compaiono più alopecia, cioè tasche di perdita di capelli. I punti calvi sono particolarmente numerosi sulle zampe, sullo stomaco, nella zona inguinale e anche sul muso. Presto, focolai di infiammazione compaiono sulle articolazioni del gomito, la pelle in questi punti si asciuga e si rompe.

Inoltre, le aree calve sembrano "sbiancate", scolorite. Questo è chiamato impetigine. Ovviamente, tutto ciò dà al cane alcuni inconvenienti, ma non rappresenta un pericolo diretto per la sua vita e salute. È molto più pericoloso che la pelle colpita e infiammata sia un varco aperto per microflora, funghi e lieviti piogeni, molte delle quali non sono pericolose per un cane in condizioni normali.

A causa di microrganismi, papule e pustole si formano sulla superficie del rivestimento cutaneo, pieno di contenuto liquido e torbido. In poche parole, si sta sviluppando una forma generalizzata di piodermite. Una caratteristica molto caratteristica è la poddermatite, cioè l'infiammazione della pelle delle zampe. Con la natura atopica della malattia, le loro ricadute diventeranno permanenti.

Un animale malato durante un'esacerbazione sperimenta sempre un forte prurito, che lo costringe a grattarsi e schiacciarsi la pelle. Il risultato logico è una semina ancora più pronunciata delle aree colpite con microflora patogena, mentre i processi infiammatori occupano un'area sempre maggiore.

È particolarmente pericoloso quando il lievito è coinvolto nel processo patologico. La pelle viene macerata, cioè si ammorbidisce fortemente, diventa appiccicosa e molto maleodorante. Il cane è in estremo dolore. È particolarmente difficile per i cani con la pelle "rugosa" (ad esempio, come Shar-Pei nella foto), poiché nelle pieghe il lievito si sente particolarmente a suo agio. Da un tale cane comincia ad avere un cattivo odore, il cane piagnucola dal dolore, perde bruscamente l'appetito.

Inoltre, l'acantosi nera è uno dei segni specifici della dermatite atopica. Questa è una patologia in cui si sviluppa l'iperpigmentazione delle aree colpite, con il risultato che quest'ultimo diventa nero, acquisendo l'aspetto di "bruciato". Questo fenomeno è particolarmente pronunciato nella regione ascellare.

È probabile che prevenga lo sviluppo della malattia?

Negli ultimi anni, è stato dimostrato con precisione che l'allergia in oltre il 63% dei casi è causata da pollini o acari della polvere. Quindi una possibilità più o meno realistica di prevenire lo sviluppo della dermatite atopica (o dei casi della sua recidiva) è l'isolamento del cane da questi allergeni. Al secondo posto ci sono una varietà di additivi alimentari che si trovano in qualsiasi cibo per cani (ahimè), così come altri componenti del mangime.

Idealmente, è necessario trovare un laboratorio completamente attrezzato e scoprire che cosa si sviluppa esattamente la reazione allergica nel cane. Sfortunatamente, questo desiderio appartiene alla categoria del fantastico, dal momento che tali apparecchiature non sono in tutte le cliniche metropolitane per le persone, per non parlare delle strutture veterinarie.

Ma non disperare: nelle "condizioni del campo" viene utilizzato il test cutaneo. Una piccola area di pelle è rasata, è scarificata in più punti (cioè graffiata), dopo di che una piccola quantità di allergene viene strofinata su ogni graffio. Se il cane ha una reazione a uno di loro, il sito corrispondente si gonfierà notevolmente e si infiammerà. Naturalmente, la scarificazione della zona rasata della pelle viene accuratamente trattata con alcol, altrimenti, invece di diagnosticare, si otterranno ferite infiammate dall'infezione.

Nel caso in cui la clinica abbia un numero sufficiente di allergeni diagnostici, utilizzare una versione leggermente diversa della stessa procedura. Allo stesso modo, una certa area della pelle viene accuratamente rasata e disinfettata, e successivamente vengono iniettate dosi microscopiche di allergeni nello strato superiore dell'epidermide. In questo caso, il risultato finale sembra come se il cane cadesse accidentalmente su un erpice in miniatura. Questo metodo è utile se è necessario controllare un paio di dozzine di sostanze contemporaneamente.

Perché identificare un allergene specifico, se la stessa dermatite non è più guarita? È semplice: se si conosce la causa delle recidive, è molto più facile prevenirle, isolando l'animale dalle sostanze pericolose per esso. Dovrebbe anche prendere in considerazione molti fattori predisponenti:

  • Temperatura e umidità dell'aria ambiente. Più in alto entrambi questi indicatori, più a lungo rimane l'aerosol di polvere e polline. Di conseguenza, non è necessario assumere un cane che è predisposto alla dermatite atopica se è caldo e soffocante all'esterno. Particolarmente alta probabilità di recidiva, se in questo momento inizia la fioritura di qualsiasi pianta.
  • Posizione geografica Nei cani che vivono in un clima subtropicale, le probabilità di "catturare" la dermatite atopica sono molto più elevate, poiché in tali condizioni la quantità di allergeni nell'aria è maggiore. Altitudine, latitudine, longitudine e altri fattori simili svolgono il loro ruolo.
  • La presenza di malattie croniche o acute che possono portare al deterioramento del processo. La pratica dimostra che le malattie di qualsiasi ghiandola interna (specialmente la tiroide) sono più pericolose a questo riguardo.

Tecniche diagnostiche

Se sei un po 'esperto in medicina veterinaria, può sorgere una domanda logica: "Come si può rilevare la dermatite atopica in generale, se in realtà consiste di parecchie altre patologie (l'acantosi nera, per esempio)?" In realtà, la situazione con la diagnosi è davvero molto difficile.

Ovviamente, un test allergico, di cui abbiamo parlato sopra, aiuterà a identificare gli allergeni, ma c'è molto beneficio da questo? Se lo si guarda, più della metà del bestiame totale di cani oggi (come le persone) soffre di varie allergie, e quindi è impossibile parlare di dermatite atopica sulla base di una sola tecnica diagnostica.

Quindi per la definizione della malattia da parte dei veterinari è stata redatta un'istruzione separata molto tempo fa Innanzitutto, la storia è estremamente importante. È necessario scoprire a quale età sono comparsi per primi i segni della patologia, per determinare la presenza / assenza di malattie concomitanti (Pododermatite, acantosi). È estremamente importante scoprire se qualcosa di simile si è verificato negli antenati di questo cane.

Tenere conto anche della scomparsa / esacerbazione dei segni della malattia quando si cambia cibo, luogo di residenza, condizioni di detenzione, ecc. Prendono esami del sangue, campioni di urina, campioni di essudato e raschiature cutanee per il loro successivo esame microscopico e microbiologico.

Infine, sono accettati per condurre un "test di alimentazione". All'inizio il cane riceve solo un tipo di cibo. Guarda le sue condizioni per un paio di giorni. Se l'intensità dei sintomi inizia a diminuire, un altro componente viene "assegnato". Questo viene fatto fino a quando viene trovato un tipo specifico di mangime, per il quale il cane ha una reazione allergica pronunciata. Ovviamente, devono essere permanentemente esclusi dalla dieta dell'animale, altrimenti sono garantite ricorrenze permanenti.

È severamente vietato "dare da mangiare" a un cane con pezzi di formaggio, salsiccia, dolciumi, ecc., Durante questo periodo, altrimenti tutti gli sforzi per identificare gli allergeni andranno giù alla fogna.

Tecniche terapeutiche

Immediatamente voglio avvertire tutti i proprietari di cani malati che il trattamento della dermatite atopica nei cani non è solo un affare lungo e triste, ma nella maggior parte dei casi diventa permanente, dal momento che gli animali sviluppano quasi sempre recidive della malattia.

Se si vuole risolvere il problema fondamentale, è necessario mettere in camera con aria condizionata, con una circolazione di tipo chiuso dell'aria, filtri moderni, ionizzatori, emettitori UV, nutrire il cane ha bisogno solo speciale anallergico. Sì, è rovinoso, ma perché la maggior parte dei proprietari sceglie giustamente una terapia di supporto.

Il cane continuava a antistaminici, loro dieta include solo quelle di sicurezza del carico che sono sicuri (il processo di identificazione quelli già citati), e dalle infezioni secondarie prese con antibiotici e altri agenti antimicrobici. La stanza in cui il cane è tenuto deve essere tenuta in perfetta pulizia (in ogni caso, questo deve essere cercato).

Purtroppo, l'introduzione di antistaminici rimane discutibile, dal momento che non più del 15-30% dei cani reagisce positivamente ad esso. L'unico rimedio efficace è la ciclosporina, che preme le manifestazioni più eclatanti delle reazioni allergiche.

Il metodo più efficace di desensibilizzazione è quando un cane a cui viene somministrato un allergene in dosi microscopiche viene introdotto nel corpo per diverse settimane. Ancora una volta, questa tecnica è nuova, complessa e per nulla economica. Combattono l'infiammazione prescrivendo farmaci anti-infiammatori non steroidei. Si noti che il trattamento dei rimedi popolari in caso di dermatite atopica è controindicato, dal momento che nulla di efficace con il suo aiuto non sarà raggiunto.

Dermatite del cane

La dermatite nei cani è un processo infiammatorio nella pelle stessa (nel derma stesso). Le ragioni per lo sviluppo di questa malattia sono una varietà. Tuttavia, in ogni caso, l'animale sperimenterà un terribile disagio, prurito e persino dolore quando si tocca la zona infiammata della pelle.

motivi

Le cause della dermatite nei cani sono molto diverse. E per capire cosa causa l'infiammazione della pelle, bisogna capire la classificazione della dermatite. Già dai "nomi" di ognuno di essi diventa chiaro che cosa sta causando i problemi di salute dell'animale.

Classificazione del flusso:

Fattori contributivi

Ci sono alcuni fattori che tipo di "catalizzatori". A causa loro, l'animale ha un rischio molto più elevato di sviluppare la dermatite. Questi includono:

  • Nutrizione impropria Una dieta squilibrata, cibo di scarsa qualità, mancanza di vitamine - tutto ciò porta al fatto che i baffi iniziano problemi con la pelle e il pelo.
  • Povera cura degli animali domestici. Se non lavi i baffi quando si sporcano, se non segui lo schema di sverminazione (trimestrale), se non tratti il ​​tuo animale da parassiti esterni (pulci, zecche), prima o poi il cane avrà la dermatite. È anche necessario monitorare la pulizia delle orecchie e degli occhi. Un animale domestico ben curato raramente ha questi problemi.
  • Processi infiammatori di organi interni. Se si verificava un "fallimento" nel corpo del cane, nessuno degli organi si infiammava e cessava di svolgere le sue funzioni immediate, allora uno squilibrio avrebbe certamente avuto inizio. E di solito il primo a reagire con pelle e pelliccia.

Tipi e classificazione

Esistono diversi tipi di dermatiti nei cani. Tuttavia, si può parlare di un "colpevole" specifico solo dopo aver stabilito la causa del verificarsi del disturbo. La prima classificazione si basa sulla causa della malattia:

allergico

Molto spesso questo tipo di infiammazione è registrato. Le allergie negli animali domestici si verificano più spesso. Ora per il cibo, per le medicine, poi per i cosmetici (shampoo), quindi per la protezione contro le zecche e le pulci. I colpevoli dello sviluppo di una reazione allergica nei cani sono molti. E trovare la causa da soli, senza l'aiuto di uno specialista veterinario, è quasi impossibile. E senza questo, è impossibile curare completamente l'animale (è possibile "attutire" i sintomi visibili, ma l'allergia stessa continuerà a "infuriare" all'interno del corpo).

Per la dermatite allergica comprende l'infiammazione, che si è sviluppata a seguito di morsi delle pulci. L'allergene più forte è nella saliva di questi parassiti esterni. Spesso si sviluppa la reazione agli escrementi degli ectoparassiti ematofagi.

Questo può anche essere attribuito alla dermatite atopica nei cani, che è sempre più registrata nei baffi. Sfortunatamente, questo tipo di infiammazione cede alla terapia molto peggio delle altre. Tuttavia, l'animale può ancora essere curato, la cosa principale è determinare la causa dell'infiammazione del derma, eliminarlo correttamente ed evitare la sua ripetuta esposizione al corpo dell'animale. E senza un veterinario, questo non avrà successo.

meccanico

Questo tipo di dermatite si sviluppa a causa di aggressivi effetti meccanici sulla pelle, lesioni. Ad esempio, un muso pungente dei baffi, colletto. E in questo posto c'era l'infiammazione, la lana cadeva. Sì, e graffiare può causare a un animale domestico una malattia così sgradevole come la dermatite.

Complicazioni di questo tipo di infiammazione possono essere la comparsa di pus (microflora patogena è attaccata, che penetra attraverso la pelle ferita).

Dermatite dovuta al sole

I cani con i capelli corti e la pelle poco pigmentata ne soffrono più spesso. Ma anche con altri baffi, la dermatite solare non è esclusa. Guarda il beccuccio. Le bollicine appaiono vicino alla sua base, potrebbero anche esserci piaghe. Non sottovalutare gli effetti delle radiazioni ultraviolette. In piccole dosi, è necessario per l'animale (aiuta ad assorbire il calcio, perché è un prerequisito per la formazione di vitamina D nel corpo).

Altre specie

Altri tipi di dermatiti nei cani:

sintomi

I veterinari trattano i sintomi comuni della dermatite nei cani: arrossamento e febbre sulla zona della pelle interessata (possono comparire eruzioni cutanee), leggero gonfiore, tenerezza al tatto, cambiamenti nel comportamento dell'animale, emorragie puntiformi possono apparire, l'animale diventa nervoso perché preoccupato per il prurito e I tessuti infiammati fanno male. Forse anche un comportamento irritato, l'appetito significativamente ridotto. Se la dermatite nei cani diventa cronica, la pelle diventa spessa. A volte ci sono ulcere, croste, ulcere.

Non appena compare il pus, la temperatura del corpo aumenta immediatamente nel uusatika, perché il pus è sempre un'infezione nel corpo! E la febbre è una risposta immunitaria. Segni di dermatite nei cani possono essere visti negli esempi nella foto:

trattamento

La cosa più corretta che un amorevole proprietario può fare per un animale domestico con segni di dermatite è cercare l'aiuto di un veterinario che non solo determinerà la vera causa dello sviluppo di questa malattia nei baffi, ma prescriverà anche una terapia efficace.

E solo il medico deve decidere cosa somministrare all'animale: antibiotici, antivirali, antimicotici (contro i funghi), farmaci antinfiammatori, immunomodulatori.

  • Nelle infezioni coccali (purulente), i preparati sulfanilamide sono i più efficaci.
  • Anche la terapia vitaminica è buona (vitamine B, E e A sono le vitamine migliori per aiutare)..
  • Iniezioni, unguenti - di nuovo la prerogativa del veterinario. Sceglierà la forma migliore del farmaco per il tuo cane.
  • Oltre ai farmaci, è necessario modificare la dieta. Vai per un ipoallergenico. E forse cambierà anche il produttore (ancora una volta, non dimentichiamo che il cibo secco e umido della produzione industriale dovrebbe essere solo super-premium e di classe olistica).

Se hai usato dei farmaci, puoi annullarli solo dopo esserti consultato con un veterinario. Dopotutto, con la tua decisione puoi solo peggiorare la situazione. Ricorda, hai somministrato all'animale vitamine industriali? Forse era su di loro che la dermatite allergica si sviluppava nei cani.

Prevenzione e predisposizione

È meglio non portare l'animale alla dermatite. Prenditi cura della prevenzione.

  1. Fai una dieta equilibrata.
  2. Cura il tuo animale domestico. Non dimenticare l'igiene (lavati la pelliccia quando si sporca, pulisci le orecchie, gli occhi). Se necessario, quindi non dimenticare di toelettatura (taglio di capelli).
  3. Trattare contro le pulci, zecche.
  4. Il verme trimestrale dovrebbe diventare la tua abitudine. Drontal, Milbemaks è considerato una droga eccellente. Vengono somministrati una volta (non ci sono intervalli di 10-14 giorni tra le dacha antielmintici), "battere" sia i round che i cestodi.
  5. Nessun trattamento autonomo. Non assegnare nulla, non annullare. Prima di dare qualsiasi preparazione veterinaria (e anche più "umana"!), Dovresti consultare un veterinario.
  6. Assicurarsi che il colletto, la museruola non strofini la pelle dell'animale.

Predisposizione alla dermatite nei cani di razze diverse.

Ci sono diverse razze di cani che sono inclini a dermatite. Questi "fortunati" si ammalano più spesso di altre razze. Chi soffre più spesso di dermatite? Shar Pei (questo bell'uomo piegato soffre spesso di infiammazione allergica della pelle), dalmata, Rottweiler, Bulldog (inoltre, non importa il francese, l'inglese o addirittura americano). Meno spesso, ma ancora più spesso di altri, la dermatite è registrata in chow-chow, carlini, pastori tedeschi, labrador e persino spaniel.

Qualche domanda? Puoi chiedere a personale del veterinario del nostro sito nella casella dei commenti qui sotto, che risponderà al più presto possibile.

Popolarmente Sulle Allergie