L'allergia alimentare nei bambini è un fenomeno piuttosto frequente che quasi tutti i genitori affrontano periodicamente. Subito dopo la nascita, il corpo di un neonato sta iniziando il suo lungo processo di adattamento. Dovrà affrontare per la prima volta con un gran numero di prodotti alimentari a cui può verificarsi una reazione negativa. Nel primo mese di vita, il bambino può apparire e scomparire macchie rosse sul viso. Molto spesso, la situazione viene osservata sullo sfondo delle variazioni dei livelli ormonali in una madre che allatta. Alcune briciole hanno un'eruzione ancora nell'utero. Le allergie nei neonati, di norma, non richiedono cure e si trasmettono da sole in breve tempo.

Le allergie alimentari nei bambini sono caratterizzate da una particolare eruzione cutanea. Questo tipo di reazione negativa può essere eliminato solo attraverso la dieta. I pediatri offrono alle mamme di assumere farmaci solo come ultima risorsa, perché possono influire negativamente sulla salute generale delle briciole.

L'automedicazione è pericolosa, quindi è necessario consultare un medico che abbia familiarità con la storia del giovane paziente.

Manifestazioni di allergie alimentari

I genitori dovrebbero conoscere i sintomi che riconosceranno la patologia nella prima fase di sviluppo. Questi segni compaiono in quasi tutti i bambini allo stesso modo:

  • Un arrossamento e un grave rossore compaiono sulla pelle del bambino. Il bambino non è a suo agio a causa del prurito e della desquamazione. Se il tempo non inizia il ciclo di trattamento, si verificheranno dermatite da pannolino, calore pungente e orticaria. Il gonfiore più pericoloso è Quincke, perché può essere fatale.
  • Sullo sfondo delle allergie alimentari colpisce anche il tratto gastrointestinale. Il bambino inizia a rigurgitare e a strappare spesso. C'è anche un peggioramento delle feci, che si manifesta con diarrea o stitichezza. Coliche e eccessiva flatulenza non danno un buon sonno a un bambino.
  • Dagli organi dell'apparato respiratorio, la situazione negativa si manifesta più spesso sullo sfondo di un naso chiuso e un naso che cola. Un bambino ha spesso tosse e starnuti. La situazione può essere esacerbata dal verificarsi di asma bronchiale.

I genitori sono interessati alla domanda su quanto sono allergici agli alimenti nei neonati? I bambini soffrono molto per il flusso di lacrime e irritazione nella zona degli occhi. Inoltre, va notato che le violazioni nel lavoro degli organi respiratori e digestivi sono sintomi di un gran numero di malattie. La diarrea compare anche nel caso di intossicazione alimentare. Ecco perché solo uno specialista in questo campo dovrebbe analizzare i sintomi di uno stato negativo nei bambini.

La consultazione in caso di manifestazioni allergiche dà un allergologo o pediatra. Il primo di essi può, in breve tempo, identificare l'agente patogeno e selezionare correttamente un ciclo di trattamento. Quando l'allattamento al seno non è autorizzato a determinare le stesse briciole della droga.

Le macchie cutanee in questo caso compaiono entro due ore dopo la penetrazione degli allergeni alimentari. Tuttavia, sono stati registrati anche casi in cui una reazione negativa si è manifestata due giorni dopo aver consumato un determinato prodotto alimentare. Il più delle volte si verifica su componenti che vengono assorbiti esclusivamente nell'intestino. Tali effetti nei neonati con l'esclusione dell'allergene passano da soli entro un massimo di tre settimane.

Il periodo durante il quale c'è un'allergia a determinati prodotti dipende dai seguenti fattori:

  • Quale parte del prodotto allergenico ha ricevuto il bambino.
  • È possibile eliminare immediatamente questo ingrediente dalla dieta.
  • Il medico è stato in grado di scegliere il giusto trattamento?
  • Altrettanto importante è lo stato del sistema immunitario. Se le reazioni protettive funzionano bene, non verrà fornito l'effetto negativo sul corpo delle briciole.

Le allergie nei neonati si manifestano fino a due anni. Tra i prodotti pericolosi vanno segnalate uova, latte e verdure rosse. Nel periodo da due a quattro anni, questa reazione negativa è ridotta al minimo. Tuttavia, se è stata identificata un'intolleranza individuale di pesce o di pesce, rimarrà con una persona per tutta la vita. Ecco perché a tali piatti è permesso di entrare nella dieta delle briciole non prima di otto mesi. In alcuni casi, questo processo dovrebbe essere ritardato fino a due anni.

Caratteristiche del trattamento

Se i genitori hanno già imparato che aspetto ha l'allergia alimentare, allora è necessario selezionare il giusto corso di trattamento. Nella prima fase, un prodotto fastidioso è completamente escluso dalla dieta del bambino e della madre che allatta. L'allergia al viso appare su cibi ricchi di proteine, uova e verdure. Liberarsi rapidamente dei sintomi negativi aiuta la dieta ipoallergenica. La mamma dovrebbe seguire esattamente tutti i suoi principi.

Le allergie alimentari possono essere curate solo se un prodotto che ha causato una reazione negativa è completamente escluso dalla dieta. Dopo un certo periodo, è permesso di reintrodurli nella dieta. La reazione dell'organismo in questo caso è monitorata per 48 ore.

Le mamme affrontano la questione di come trattare l'intolleranza individuale alle briciole.

Il trattamento farmacologico può scegliere correttamente solo un medico. Enterosgel è spesso usato per eliminare il prurito e le macchie rosse. Il farmaco è disponibile sotto forma di pasta e favorisce l'eliminazione delle tossine dal corpo e dagli stessi allergeni.

Se il bambino ha già un mese, il trattamento con allergia alimentare può essere eseguito con l'aiuto di Fenistil. Il farmaco deve essere usato in caso di lesioni cutanee estese. Gli ingredienti attivi alleviano l'infiammazione in modo rapido ed efficace.

Le gocce di Zyrtec o Fenistil aiutano ad eliminare lacrimazione e gonfiore degli occhi. Quest'ultima opzione spesso causa un effetto collaterale. Se l'allergia è accompagnata da un disturbo del tratto gastrointestinale, allora è consigliabile assumere carbone attivo.

Se i bambini sviluppano un'eruzione cutanea sull'uso del cibo, non è consentito somministrare loro Suprastin e Tavegil. I farmaci hanno pronunciato proprietà antistaminiche. La loro azione può essere vista quasi immediatamente, e l'effetto dopo l'abolizione della droga diventa anche impercettibile. La maggior parte delle pillole ha una lunga lista di effetti collaterali. Sul loro sfondo, c'è un disturbo nel lavoro delle cellule nervose. Il bambino diventa inibito e perde la coordinazione dei movimenti.

Cosa fare se la reazione negativa si manifesta in un bambino con un'alimentazione artificiale o mista? Per eliminarlo, è sufficiente scegliere una miscela che non include il latte di mucca. Questo è il motivo per cui i genitori sono invitati a studiare attentamente la composizione di qualsiasi prodotto prima di acquistarlo. L'alimentazione non dovrebbe essere introdotta presto. Altrimenti, ci sarà un'allergia che influenzerà negativamente lo sviluppo delle briciole.

Elenco di prodotti vietati

I genitori devono sapere non solo quanto una reazione negativa si manifesti in un bambino. Inoltre, anche gli alimenti ad alto contenuto proteico dovrebbero essere esclusi dalla dieta della madre. In questo gruppo, latte e cioccolato sono particolarmente pericolosi. Abbastanza spesso l'allergia si verifica sullo sfondo dell'uso di funghi madre e noci infermieristica. Una reazione negativa è causata da alcune varietà di pesci, agrumi e bacche rosse.

Per prevenire lo sviluppo di allergie è semplice - sufficiente per soddisfare i requisiti di base per la dieta, che la donna propone un pediatra. In questo caso, sarà possibile evitare le conseguenze negative e il deterioramento della salute generale del bambino.

Durante l'allattamento al seno, una donna è autorizzata a mangiare i seguenti alimenti:

  • prodotti a base di latte naturale fermentato a basso contenuto di grassi;
  • formaggio a pasta dura;
  • dai porridge la vostra scelta dovrebbe essere fermata su grano saraceno, farina d'avena e varietà di mais;
  • sono ammessi solo frutta e verdura di colore chiaro;
  • pesce a basso contenuto di grassi;
  • olio vegetale in piccola quantità;
  • brodo di pollo o di tacchino.

Per evitare le allergie avrà successo solo se i seguenti alimenti sono esclusi dalla dieta:

  • funghi;
  • tutti i tipi di noci;
  • prodotti a base di latte intero;
  • acquistato dolci e miele;
  • frutti di mare esotici e caviale;
  • frutta e verdura brillanti;
  • tutti i tipi di agrumi;
  • caffè nero e tè;
  • spezie piccanti, cipolla, aglio;
  • sottaceti e marinate;
  • ricette ad alto contenuto di coloranti, conservanti e sostanze sintetiche;
  • fast food;
  • bevande con gas o alcool.

Per evitare una reazione allergica nei primi mesi di vita, le briciole avranno successo solo se mangi solo cibi in umido o bolliti. Dalla dieta per questo periodo dovrebbero essere esclusi cibi grassi e fritti. La mamma dovrebbe bere abbastanza liquidi. Se ha qualche domanda, dovresti immediatamente contattarli dal pediatra.

Prevenzione delle allergie alimentari

La dieta ipoallergenica deve essere seguita nel primo mese dopo la nascita del bambino. I nuovi piatti vengono introdotti gradualmente, a partire dal terzo mese. L'allergia tende ad essere ereditata. Tuttavia, il prodotto negativo può variare a seconda delle caratteristiche individuali dell'organismo delle briciole.

I nuovi prodotti vengono introdotti nella dieta solo dopo la fine del processo di adattamento. È consentito provare non più di un alimento alla volta. La reazione allergica nelle briciole può verificarsi entro due giorni. Durante questo periodo, i genitori dovrebbero essere estremamente attenti alla salute delle briciole.

Quando si inserisce il prodotto nella dieta, dovrebbe essere provato in una piccola quantità. In presenza di una reazione negativa non è permesso entrare nella dieta per almeno un altro mese. Dopo la fine di questo periodo, si può ripetere il tentativo.

Una donna dovrebbe cercare di massimizzare il periodo dell'allattamento. Questo prodotto contiene tutte le vitamine e i minerali necessari per il bambino. Grazie al latte, il sistema immunitario è ben formato, il che è necessario nella lotta contro virus e batteri. Il prodotto per l'allattamento contiene la quantità ottimale di vitamine e minerali. Il latte viene assorbito rapidamente ed efficientemente nell'apparato digerente delle briciole.

Se il bambino segue una dieta mista, è necessario scegliere la miscela correttamente. Deve corrispondere esattamente all'età e ad altri bisogni delle briciole corporee. In caso di allergie, è necessario modificare ulteriormente il prodotto.

È meglio introdurre esca dall'età di sei mesi. Al primo stadio, Mommy produce verdure schiacciate. Per questo ideale zucchine o broccoli. Oggi queste verdure sono considerate le più sicure per il sistema digestivo del bambino. È permesso in questo periodo di usare la ricotta e il kefir. Tali piatti hanno molte caratteristiche simili con il latte materno. Non dobbiamo dimenticare che ogni bambino ha le sue caratteristiche individuali. La mamma dovrebbe monitorare attentamente la reazione del suo corpo e, se necessario, modificare le specifiche degli alimenti complementari.

Molto spesso, un'allergia in un bambino si verifica quando sua madre nutre il porridge con il latte. Un tale piatto è permesso per la prima volta di provare non prima di tre mesi. La prima esca deve essere preparata sull'acqua. Se non si è verificata una reazione negativa, è consentito aumentare la porzione. Puoi usare latte vaccino da sei mesi. Se si prevede di preparare la semola, quindi non dovrebbe essere dannoso per il glutine del corpo. Alcuni esperti, al contrario, sono convinti che il latte di un animale possa essere utilizzato nella composizione di piatti da un solo anno in poi.

La famiglia deve mantenere uno stile di vita eccezionalmente sano. Si consiglia di trascorrere più tempo all'aria aperta e regolarmente fare ginnastica. Sul corpo del bambino ha un effetto positivo nuoto e indurimento. Rafforzano il sistema immunitario e prevengono lo sviluppo di gravi malattie.

Durante il periodo dell'allattamento al seno si raccomanda a una donna di seguire una dieta speciale. Dovrà cucinare piatti deliziosi e salutari con cibi limitati. Raccomandiamo di conoscere in anticipo le peculiarità dell'alimentazione in questo periodo. Solo in questo caso sarà possibile evitare gravi conseguenze in futuro.

In un bambino, le allergie possono verificarsi non solo sul cibo. Ci sono frequenti casi di reazioni negative a polvere, cosmetici e droghe. I genitori dovrebbero organizzare le condizioni delle briciole in cui non ci sarà posto per gli allergeni. Si raccomanda immediatamente dopo la dimissione dall'ospedale per rimuovere i fiori dall'appartamento e rimuovere gli animali. Saponi e altri prodotti chimici domestici dovrebbero essere usati solo per i bambini. Le lenzuola non dovrebbero essere fatte con materiali naturali (lanugine e piume), perché sono spesso provocatori di una reazione allergica.

Il problema che genera molti problemi a mamma e bambino è l'allergia alimentare nei bambini: una foto, i motivi della risposta acuta del corpo e le opzioni di trattamento efficaci

Le allergie alimentari nei bambini sono un problema che causa molti problemi a mamma e bambino. Anche con l'allattamento al seno, le briciole a volte hanno reazioni cutanee negative e si sentono peggio. Nei bambini con "artificialità", le malattie di natura allergica vengono diagnosticate più spesso.

Le ragioni della risposta acuta del corpo sono alcuni dei componenti che penetrano nel corpo di un bambino con latte materno e vari tipi di alimenti complementari. Informazioni sui tipi di cibo pericolosi, errori di base durante l'introduzione di nuovi prodotti nella dieta del bambino, sintomi e metodi di trattamento delle allergie alimentari sono utili per i genitori.

cause di

L'aumento della sensibilizzazione del corpo si sviluppa sullo sfondo di diversi fattori:

  • predisposizione genetica;
  • scarsa situazione ecologica nella regione;
  • ridotta immunità sullo sfondo della malattia del bambino;
  • scarsa nutrizione, mancanza di vitamine;
  • mangiare cibi altamente allergici gravidi;
  • malattie sofferte dalla futura madre;
  • patologia cronica in una donna incinta;
  • dysbacteriosis in un bambino, infezioni intestinali;
  • ipossia (fame di ossigeno) del feto.

Le allergie alimentari nei bambini allattati al seno si sviluppano spesso per colpa della madre: una donna mangia cibi pericolosi per il bambino. Componenti che causano reazioni allergiche, penetrano nel latte materno, quindi - nelle briciole corporee. Se il bambino ha segni di allergia alimentare, un'urgente necessità di rivedere la dieta delle madri che allattano, eliminare gli alimenti pericolosi.

Vedi l'elenco e le caratteristiche della nuova generazione di antistaminici.

Leggi i sintomi caratteristici e il trattamento delle allergie all'ambrosia in adulti e bambini a questo indirizzo.

Potenziali allergeni:

  • cioccolato;
  • fragole;
  • agrumi;
  • frutti di mare;
  • arachidi, altri tipi di noci;
  • di cacao;
  • miele;
  • lampone;
  • pomodori;
  • carote;
  • le banane;
  • cereali che contengono glutine: frumento, avena, orzo, segale;
  • mele rosse;
  • albicocche;
  • formaggi;
  • meloni;
  • uova di pesce;
  • uova;
  • latticini grassi;
  • concentrati, semilavorati, alimenti in scatola e bevande con aromi, coloranti, emulsionanti;
  • pesce di mare

Nei bambini la risposta acuta "artificiale" sotto forma di reazioni cutanee si verifica nei seguenti casi:

  • miscela di nutrienti di scarsa qualità (a buon mercato);
  • tendenza ereditaria a sensibilizzare il corpo;
  • intolleranza congenita a certe sostanze, come il lattosio;
  • superando la tariffa giornaliera (non si può dare molto più della miscela del previsto).

Segni e sintomi caratteristici

Come si manifesta l'allergia alimentare? I segni di una risposta negativa a un determinato alimento sono chiaramente distinguibili:

  • piccola eruzione cutanea rossa;
  • secchezza dell'epidermide, screpolature della pelle, desquamazione;
  • forte prurito;
  • croste sullo sfondo di pettini, ammollo, infezione secondaria;
  • gonfiore delle palpebre, delle mani, delle labbra, dei piedi;
  • diarrea, coliche, scarico attivo di gas, aumento della salivazione;
  • sonno agitato, deterioramento del benessere generale.

Nelle allergie gravi si sviluppa una reazione pericolosa: angioedema. Il viso, il palato, le labbra, le palpebre, il collo e il corpo si gonfiano di grandi vesciche rosse. Quando un orticaria gigante richiede una chiamata all '"ambulanza", assumendo farmaci antiallergici ad alta velocità. Ritardare l'inizio del trattamento è pericoloso per la vita del bambino.

Malattia dermatologica e reazione negativa al cibo: qual è la differenza

Molti genitori chiedono: "Come distinguere le allergie nei neonati dal calore pungente?" Spesso l'uso di cicatrizzazione, creme emollienti e unguenti non dà un risultato positivo: prurito, piaghe o pelle secca, vesciche, arrossamenti non scompaiono.

In molti modi, le manifestazioni delle malattie dermatologiche e delle risposte immunitarie acute sono simili:

  • eruzioni cutanee, arrossamento dell'epidermide, croste;
  • l'area di localizzazione dei segni della pelle - guance, gomiti, mento, pieghe della pelle;
  • bambino irrequieto, capriccioso;
  • prurito nelle aree di eruzione dà disagio, disturba il sonno.

differenze:

  • il calore pungente passa rapidamente con una cura più accurata della pelle del bambino, escluso il surriscaldamento, tenendo i bagni d'aria, applicando polveri e decotti a base di erbe;
  • per il sollievo dei sintomi allergici delle misure elencate non è sufficiente: i segni scompaiono solo quando si aggiungono antistaminici alla terapia complessa, l'esclusione dalla dieta della madre e del bambino di alimenti che causano una risposta negativa del corpo.

Diagnostica e regole di trattamento

È importante identificare un allergene che provoca reazioni acute in un bambino. Se si scopre che le briciole non sono calore pungente, ma una reazione negativa del sistema immunitario, dovrai consultare un allergologo. Il primo stadio è la visita di un pediatra, una conversazione con un medico, la scoperta dei nomi che la madre che allatta ha usato e il bambino mangiato quando è stato nutrito o nutrito. Dopo aver testato gli allergeni, chiarendo la diagnosi, il medico prescriverà un trattamento.

Il medico dirà ai genitori come tenere un diario alimentare. Più accurata è la registrazione, più facile è identificare lo stimolo. Sulla base dei dati del diario, i genitori sono obbligati ad escludere il prodotto inappropriato dal menu.

Come trattare le allergie alimentari nei neonati? Regole di base:

  • maggiore attenzione alla selezione degli alimenti per l'alimentazione, consulti regolari con il pediatra sulla nutrizione del bambino;
  • rimozione obbligatoria dalla dieta di una madre che allatta di tutti i cibi altamente allergenici;
  • introduzione di alimenti complementari nel tempo. Se si identifica una maggiore sensibilizzazione del corpo, i nuovi piatti vengono somministrati un mese o due dopo i bambini completamente sani;
  • rispettando il volume delle porzioni per una certa età. Se sei incline alle allergie, non puoi sovralimentare il bambino: il cibo stagnante secerne le tossine, i processi negativi si sviluppano nell'intestino, le condizioni generali peggiorano, compaiono problemi con il tratto digestivo;
  • selezione di miscele di qualità per alimenti per l'infanzia. Le formule di lattanti ipoallergeniche sono piuttosto costose, ma la continuazione dell'alimentazione con formulazioni economiche migliora i sintomi negativi e provoca complicazioni. Per ridurre il rischio di allergia, è importante dare all'artista artificiale solo una miscela di qualità, nonostante il loro alto costo. Formulazioni economiche con olio di palma, grandi quantità di zucchero hanno maggiori probabilità di causare allergie nei bambini;
  • Cura attenta della pelle del bambino, igiene regolare, bagni d'aria. Buon effetto dà l'uso di crema Bepanten, Psilo-balsamo.

Terapia farmacologica

Nei bambini al di sotto di un anno, è difficile trattare qualsiasi tipo di allergia: un elenco limitato di farmaci è adatto per eliminare i sintomi negativi. Il rifiuto dell'uso di tipi pericolosi di cibo impedisce l'insorgenza di nuovi segni, ma senza farmaci anti-allergici per i bambini è impossibile liberare completamente il bambino dai sintomi dolorosi.

Per il trattamento delle allergie alimentari, i bambini sono prescritti:

  • Fenistil gocce - in 1 mese, in casi gravi - al neonato.
  • Fenistil-gel - da 1 mese.

Dopo 1 anno sono consentiti farmaci antiallergici:

Spesso i genitori danno sciroppi per allergia ai bambini che non sono adatti per la prima infanzia. Un simile approccio al trattamento delle allergie alimentari può causare complicazioni alle briciole. La forma liquida dei farmaci antistaminici popolari Claritin, Erius, Tsetrin è consentita solo da 2 anni. L'uso di sciroppi antiallergici deve essere controllato da un pediatra e un allergologo.

Rimedi popolari e ricette

Con una reazione acuta a certi cibi, il bambino è preoccupato per la pelle secca e il prurito allergico. Quando si pettinano le aree colpite, si formano ferite, ulcere, croste e batteri e funghi entrano spesso nelle zone di erosione.

I sintomi delle forme leggere e pesanti delle reazioni cutanee sono alleviati dai bagni terapeutici. I genitori dovrebbero preparare un infuso curativo: i medici raccomandano di prendere 2 cucchiai per litro di acqua bollente. l. erbe medicinali. Anti-infiammatorio, guarigione delle ferite, agente antipruriginoso insistono 40 minuti, filtrare, versare nella vasca da bagno. Bagnare il bambino per 10-15 minuti (l'acqua è calda, è impossibile riscaldare troppo il liquido).

Scopri i metodi efficaci per il trattamento della vasculite allergica della pelle in bambini e adulti.

Per un elenco di regole per l'uso di unguenti per il prurito cutaneo per le allergie, vedere questo indirizzo.

Vai a http://allergiinet.com/allergiya/vidy/holodovaya.html e leggi le opzioni di trattamento per le allergie da mani fredde.

Bagni utili per alleviare il prurito, il gonfiore, le ferite cicatrizzanti a base di piante:

  • successione;
  • camomilla;
  • salvia;
  • calendula;
  • achillea;
  • corteccia di quercia;
  • menta;
  • radice di bardana ed elecampane.

Dieta ipoallergenica

Un elemento obbligatorio di trattamento per una reazione negativa al cibo è una dieta ipoallergenica per le allergie alimentari. Senza cambiare la dieta della madre (durante l'allattamento) o il bambino (il piccolo allergico riceve nutrienti) è impossibile eliminare i sintomi negativi.

Alimenti consentiti per una madre che allatta:

  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • cereali senza glutine (riso, orzo, grano saraceno);
  • verdure, frutta di colore chiaro o verdognolo (è vietato il colore rosso e arancione della polpa). Zucchine utili, lattuga, cetriolo, lattuga, cavolfiore. Si consiglia di immergere i tuberi di patata sminuzzati finemente e tagliati per un paio d'ore in acqua fredda;
  • manzo magro, tacchino, agnello, coniglio;
  • olio vegetale;
  • minestre di verdure leggere;
  • cracker, pane non lievitato, biscotti.

Prodotti proibiti:

  • pesce, frutti di mare;
  • cioccolato, caffè, cacao, cioccolatini;
  • tutte le varietà di frutta a guscio (proprietà altamente allergeniche spesso presentano arachidi);
  • forti brodi di carne;
  • frutta esotica, agrumi;
  • pomodori, fragole, carote, lattuga rossa;
  • mele con una buccia di colore brillante, ribes nero, barbabietola, lampone;
  • biscotti, dessert, muffin, torte, torte;
  • spezie, aceto, spezie;
  • tutti i prodotti delle api: miele, propoli, polline;
  • maionese in confezione originale;
  • semilavorati, concentrati, sughi pronti;
  • succhi confezionati, soda;
  • burro;
  • fast food;
  • carne grassa, frattaglie;
  • cibi in salamoia e in scatola, sottaceti;
  • formaggi (varietà lavorate, semidure e dure).

Perché le allergie alimentari si verificano nei neonati? Come prendere il calore pungente dalle allergie? Come trattare la malattia? Guarda il seguente video e scopri le risposte a tutte le tue domande:

Cosa fare con le allergie alimentari nei bambini

Le allergie possono verificarsi a qualsiasi età, quindi non essere sorpreso dalle reazioni allergiche del bambino. Siate attenti ai sintomi della malattia per trattare adeguatamente.

Non trascurare il parere di un medico e l'articolo introdurrà i concetti generali e i principi del trattamento.

motivi

Debolezza del sistema immunitario

Il corpo di un bambino nei primi anni di vita ha un sistema immunitario debole, che non può affrontare adeguatamente i fattori dannosi circostanti, come in un adulto.

Molte sostanze estranee che entrano nel corpo di un bambino provocano una risposta immunitaria, quindi le reazioni allergiche si verificano più spesso nel primo anno di vita.

Il tratto intestinale ha una protezione immunitaria locale, ma nei bambini del primo anno di vita non sono ancora stati formati tutti i componenti degli anticorpi, quindi molti prodotti alimentari, entrando nell'intestino e nel sistema circolatorio, sono percepiti come agenti esterni.

eredità

I bambini i cui genitori soffrono di patologie allergiche hanno un alto rischio che il sistema immunitario non funzioni correttamente. Questi bambini sono geneticamente predisposti alle allergie.

L'ambiente

  1. Inquinamento dell'aria
  2. Aggiunta di conservanti al cibo.
  3. Materiali da costruzione non rispettosi dell'ambiente, carta da parati, vernici nelle case e nelle stanze.

gravidanza

  1. Ipossia durante la gravidanza.
  2. Usa dalla madre quando porta il bambino cibo altamente allergenico.
  3. Abitudini nocive in una donna incinta.

Allergeni alimentari

Qualsiasi prodotto alimentare può diventare un allergene per i bambini, tutto dipende dall'intolleranza individuale.

Ci sono un certo numero di prodotti che contengono un gran numero di allergeni, è su questi prodotti che si verifica una reazione allergica più spesso:

  1. Uova di gallina
  2. Latte vaccino e prodotti caseari.
  3. Cioccolato.
  4. Noci, soprattutto noccioline.
  5. Pesce, caviale, frutti di mare.
  6. Citrus.
  7. Frutta di colore brillante
  8. Med.
  9. Senape.
  10. Spezie.
  11. Manzo.

Le proteine ​​sono l'allergene principale e i prodotti elencati sono proteici, cioè allergeni forti.

Il sistema immunitario reagisce all'ingestione di proteine ​​estranee, in caso di allergia a uno dei prodotti, la reazione si verifica quando si mangiano piatti da altri.

Foto: reazione per attirare

Come fa l'allergia alimentare nei bambini

Gli allergeni entrano nell'intestino, da dove possono penetrare il flusso sanguigno attraverso la debole barriera di protezione immunitaria e si diffondono in tutto il corpo, da qui i sintomi caratteristici.

Sullo stato generale

I sintomi di irritazione compaiono nei bambini ogni volta che c'è un malessere e un peggioramento della salute:

  1. Il bambino inizia ad agire.
  2. Piangere.
  3. Sonno irrequieto - spesso si sveglia.
  4. Il bambino può abbandonare giochi e comunicazione.
  5. Appetito Disturbato.

Sulla pelle

L'allergene entra nel flusso sanguigno, dove gli anticorpi reagiscono ad esso isolando i mediatori dell'infiammazione e dell'allergia.

I sintomi caratteristici delle allergie saranno dovuti proprio all'effetto dei mediatori:

  • La permeabilità della parete vascolare aumenta, quindi il fluido esce dai vasi, si forma edema interstiziale, che si manifesta come un'eruzione urticarica - formazioni dense di cessazione libera sulla pelle.
  • Con un'ulteriore uscita della cavità del fluido può essere riempito, si formano bolle.
  • Può verificarsi gonfiore delle mucose.
  • Prurito.
  • Pelle scrostata
  • Scale sul cuoio capelluto.
  • A causa dell'espansione del lume dei vasi sanguigni appare iperemia koi - arrossamento. L'iperemia può essere locale sotto forma di rossore o occupare vaste aree.
  • Le formazioni sulla pelle possono essere caratterizzate dal rilascio di un fluido che piange.

Nel tratto gastrointestinale

  • La diarrea.
  • Vomito.
  • Rigurgito.
  • Coliche.
  • Flatulenza.
  • Diminuzione dell'appetito

Sulle mucose

  • Le allergie possono essere riflesse attraverso le mucose della cavità nasale, quindi compaiono le secrezioni mucose trasparenti.
  • Potrebbe esserci infiammazione nella mucosa degli occhi - congiuntivite.
  • Danni alle mucose delle vie respiratorie causano espettorato e respiro sibilante.

Cosa fare madre del bambino fino a 6 mesi

Le madri che allattano il bambino con il latte materno non hanno bisogno di passare all'alimentazione artificiale e introdurre cibi complementari durante i sintomi di allergia.

È necessario regolare il menu di una donna che allatta in modo che non ci siano allergeni. Una donna che allatta deve evitare il contatto con gli allergeni, non solo il cibo, ma anche l'ambiente.

Quali alimenti includeranno la dieta?

  • pane di segale;
  • grano saraceno;
  • porridge di riso sull'acqua;
  • mais;
  • filetto di pollo;
  • filetto di tacchino;
  • tutti i tipi di cavolo;
  • mela verde;
  • cetrioli;
  • zucchine;
  • burro;
  • olio d'oliva;
  • olio di girasole;
  • varietà a basso contenuto di grassi di prodotti lattiero-caseari;
  • frutta secca;
  • composta di frutta secca;
  • decotto di rosa canina;
  • ancora acqua;
  • tè deboli.

Come cucinare?

  1. Non friggere
  2. Non aggiungere spezie.
  3. Fate bollire per una coppia.
  4. Non cucinare brodi forti.
  5. Utilizzare solo prodotti freschi.
  6. Non usare prodotti in scatola.
  7. Ogni giorno per fare un menù vario.
  8. Non mangiare più di una mela al giorno.

prima colazione:

  • porridge di riso sull'acqua;
  • pane e burro di segale;
  • tè debole

pranzo:

  • zuppa di verdure su brodo sciolto;
  • cotoletta a vapore di pesce;
  • purè di patate;
  • pane di segale;
  • composta di frutta secca.

Ora del tè:

cena:

  • cavolo stufato;
  • filetto di coniglio;
  • il tè non è forte

Prima di andare a letto puoi kefir.

Cosa fare quando si reagisce agli alimenti complementari

L'introduzione di alimenti complementari dovrebbe iniziare non prima che il bambino avesse sei mesi. A questo punto, il suo sistema immunitario è diventato più forte. Sebbene gli alimenti complementari dovrebbero iniziare a essere somministrati con prodotti ipoallergenici, possono verificarsi allergie in un bambino.

sintomi:

  • Rossore.
  • Prurito.
  • Pelle scrostata
  • Lacrimazione.
  • Secrezione nasale

I primi sintomi sono localizzati sul viso e poi si diffondono in tutto il corpo.

Consultazione obbligatoria con un pediatra:

  1. Se si verifica una reazione, scartare questo prodotto per una settimana in modo che le eruzioni cutanee siano completamente sparite.
  2. Durante la settimana, non dare nuovi prodotti.
  3. Una settimana dopo, prova a dare al bambino lo stesso cibo.

Per liberarti delle allergie, dai ai tuoi antistaminici il tuo bambino:

  1. "Diazolin" in una dose di 50-100 mg.
  2. "Suprastin" è consentito per i bambini da un mese sotto forma di iniezione intramuscolare o compresse.

Il farmaco per alleviare i sintomi è meglio controllare con il pediatra.

Video: perché appare

Come curare questa malattia

Per curare le allergie alimentari nei bambini, è necessario fare uno sforzo, perché solo il trattamento con i farmaci non sarà limitato al trattamento.

Terapia dietetica

Tutti i sintomi scompariranno non appena la dieta del bambino e sua madre saranno corretti, poiché gli allergeni che provocano il sistema immunitario non saranno ricevuti.

farmaci

  1. Assegna antistaminici sistemici per ridurre la produzione di mediatori dell'infiammazione e delle allergie.
  • "Suprastin" ha un effetto antiemetico aggiuntivo e agisce come un antispasmodico, queste proprietà dovrebbero essere prese in considerazione se questi sintomi sono presenti in un bambino, in modo da non sovraccaricarlo di droghe.

È la droga della prima generazione, quindi ha i suoi effetti collaterali:

  • provoca sonnolenza;
  • porta ad asciugare le mucose;
  • provoca un aumento del battito cardiaco;
  • porta alla ritenzione urinaria;
  • mal di testa;
  • tremori;
  • "Diazolin" - la droga della prima generazione di antistaminici, quindi, ha un effetto sedativo sul bambino;
  • "Dimedrol" ha pronunciato proprietà antistaminiche, quindi è prescritto in casi gravi, quando c'è una minaccia alla vita a causa di una reazione allergica, in grandi dosi è un ipnotico;
  • "Zyrtec" è un farmaco di seconda generazione, non ha pronunciate proprietà ipnotiche e sedative, è consentito per i bambini sotto forma di gocce da sei mesi.
  1. L'uso di antistaminici locali sotto forma di unguenti e gel per ridurre il rossore e il prurito sulla pelle del bambino:
  • "Fenistil-gel" non è raccomandato per bambini al di sotto di un mese;
  • "Psilo-balsamo" ha un effetto anestetico locale, riduce la permeabilità dei vasi sanguigni, quindi il rossore e il gonfiore si riducono dopo la sua applicazione, ma non dobbiamo permettere al sole di entrare in contatto con quest'area della pelle.
  1. Assegna enterosorbenti per pulire l'intestino dagli allergeni. È necessario prendere in considerazione il tempo del farmaco, gli enterosorbenti devono essere assunti 1-2 ore prima o dopo l'assunzione del farmaco.
  • Carbone attivo, in base al peso del bambino, una compressa per 10 kg;
  • "Enterosgel" mezzo cucchiaio tre volte al giorno per i bambini sotto i cinque anni;
  • "Polysorb MP" è prescritto in base al peso corporeo del bambino.
  1. I clisteri devono essere effettuati anche dopo aver preso l'allergene per pulire il tratto intestinale.

Metodi diagnostici

Per stabilire una diagnosi accurata, è necessario contattare un allergologo, egli condurrà una serie di test, che determineranno l'allergene o il gruppo di allergeni.

A casa, le allergie possono essere sospettate dai sintomi che appaiono dopo aver mangiato cibi altamente allergenici.

Come prevenire l'edema chinico nei bambini? Clicca per scoprirlo.

Test cutaneo

Il test antigraffio consiste nell'applicare alcuni colpi sulla pelle con un oggetto appuntito, quindi la soluzione con l'allergene viene rilasciata in questo luogo e viene osservata la reazione cutanea.

La comparsa di arrossamento o gonfiore indica una risposta allergica del corpo.

Esame del sangue

Se si sospetta un'allergia, viene prescritta un'analisi, in cui viene esaminato il livello di immunoglobulina E. Effettuare anche esami del sangue per la determinazione degli anticorpi nel sangue di vari allergeni.

Misure preventive

  1. Per prevenire le allergie in un bambino, è necessario inserire l'esca non prima di sei mesi per il bambino allattato al seno, non prima di quattro mesi perché il bambino sia allattato artificialmente.
  2. Il primo giorno di alimentazione, non dare più di un cucchiaino di cibo.
  3. Durante l'introduzione di nuovi alimenti ogni giorno, aumentare la porzione di mezzo cucchiaino.
  4. Introduci nuovo feed in due settimane.
  5. Non dare ai bambini latte vaccino a due anni.
  6. Per escludere dalla dieta del bambino dolci, in particolare cioccolato e miele.
  7. Guida la carne ai bambini dopo otto mesi.
  8. Il primo alimento dovrebbe provenire da prodotti ipoallergenici preparati dai genitori stessi, per escludere i conservanti in purea di patate dal negozio e dalla farmacia.
  9. Utilizzare solo prodotti freschi e naturali per cucinare.
  10. Durante la gravidanza, una donna dovrebbe fare attenzione al cibo e non mangiare cibi pericolosi.
  11. Durante l'allattamento al seno, la dieta della madre dovrebbe essere molto severa, escludendo tutti gli allergeni.

Qual è il trattamento della pollinosi in ospedale? Descrizione dettagliata qui.

Com'è fatto lo spirogramma nell'asma bronchiale? Leggi l'articolo.

Che aspetto ha l'allergia alimentare nei bambini: sintomi con foto e metodi di trattamento

Le reazioni allergiche nei bambini stanno diventando più comuni. Questo è collegato con l'abbondanza di prodotti allergenici, e con un ambiente povero e con un fattore ereditario. In precedenza, questa malattia ha sofferto meno frequentemente, e c'è una spiegazione logica per questo: la maggior parte della popolazione viveva nelle zone rurali, dove il cibo era esclusivamente naturale.

Ora ci sono molti farmaci per alleviare i sintomi di allergie, l'alimentazione è regolata da una dieta speciale. Questi metodi migliorano la qualità della vita di bambini e adulti allergici e affrontano efficacemente gli attacchi della malattia.

Sembra un'eruzione cutanea con allergie alimentari nei bambini

Cause di allergie alimentari nei bambini

Le allergie sono la risposta del sistema immunitario di una persona a determinate sostanze. Non sono pericolosi, ma per qualche motivo il corpo li percepisce come alieni e combatte attivamente con loro. L'allergia nei bambini si verifica per vari motivi:

  • Lo stato del sistema immunitario. Una moltitudine di fattori esterni influisce sul corpo dei bambini, alcuni dei quali innescano una risposta immunitaria.
  • Eredità. Se i genitori soffrono di reazioni allergiche, la probabilità che appaiano nei bambini è molto alta.
  • Cattiva situazione ambientale Non è un segreto che lo stato dell'ecologia, specialmente nelle città, lascia molto a desiderare. Questo non può influenzare la salute dei bambini. A proposito, i bambini con allergie, che crescono nei villaggi e nei villaggi, sono molto più piccoli che in città. Questo fatto è spiegato dal fatto che i bambini delle campagne fin dalla tenera età hanno contatti con un numero enorme di potenziali allergeni (peli di animali, piumini di uccelli, polline delle piante), a cui il corpo risponde in modo adeguato.
  • Fattori fetali Ipossia durante la gravidanza, abbondanza nel cibo di forti sostanze allergeniche, fumo, consumo di alcol e droghe (si consiglia di leggere: gli effetti del fumo durante l'allattamento). Tutti questi fattori influenzano negativamente il feto e provocano vari disturbi.

Che cosa causa allergie nei bambini:

  • Qualsiasi cibo può provocare tali reazioni. Uova di pollo, latte di mucca, cioccolato, noci, soia, pesce, frutti di mare, agrumi, ananas, miele, senape, frutta e verdura rossa, carne, caffè, ecc. Sono considerati i più allergenici.Il sistema immunitario reagisce negativamente alle proteine ​​estranee contenute prodotti.
  • Droga. Teoricamente, qualsiasi farmaco può causare allergie, ma i più pericolosi sono quelli che contengono sciroppo dolce o ingredienti vegetali. Spesso c'è una tale reazione agli antibiotici e alle vitamine. Questo è il motivo per cui molte medicine per bambini arrivano sotto forma di candele.
  • Le allergie da contatto sono causate dal contatto della pelle di un bambino con determinate sostanze. Di solito sono i cosmetici per bambini, i materiali sintetici, le creme e il sapone.
  • Allergie alle famiglie È causato da polvere, lana e saliva di animali domestici, mezzi chimici per pulire la casa o lavare i piatti, detersivo, ecc.
  • Allergie stagionali Sorge su polline, lanugine di pioppo. I morsi di insetto possono anche scatenare tali reazioni. Le api e le vespe sono particolarmente pericolose, i loro morsi causano gravi gonfiori. Di regola, questa allergia è combinata con l'intolleranza al miele. Una reazione allergica al sole e al freddo.
I bambini possono sviluppare una reazione allergica anche al freddo.

Come si manifesta l'allergia alimentare in un bambino?

Insieme al cibo, gli allergeni entrano nell'intestino, vengono assorbiti nel flusso sanguigno e causano sintomi caratteristici. L'allergia si fa sentire da vari organi e sistemi. La reazione appare 1-2 ore dopo il contatto con la sostanza o si accumula gradualmente con esposizione prolungata e si manifesterà dopo alcuni giorni. Con le allergie da contatto, la reazione è evidente immediatamente.

Come capire che un neonato ha una reazione allergica, perché non può ancora dire delle sue preoccupazioni? A quali segni dovrebbero prestare attenzione i genitori, compresi i bambini più grandi? I sintomi di una reazione allergica sono gli stessi per tutti:

  • il bambino piange spesso, è capriccioso, non dorme bene;
  • ha un cattivo appetito;
  • eruzioni cutanee compaiono sul corpo che può prudere o bagnarsi;
  • un'eruzione cutanea sul viso, soprattutto intorno alla bocca e sulle guance;
  • le mucose si gonfiano - si manifesta una rinite allergica, congiuntivite, tosse;
  • la pelle si sfalda;
  • squame giallastre si formano sulla testa;
  • arrossamento su diverse parti del corpo;
  • diarrea, vomito, flatulenza eccessiva, frequente rigurgito;
  • Edema di Quincke, shock anafilattico durante una forte reazione del corpo all'allergene.

Proviamo a identificare l'allergene

Un allergologo dovrà stabilire una diagnosi accurata. Il medico deve assicurarsi che il bambino soffra davvero di un'allergia e non un'altra malattia con sintomi simili (ad esempio, infezione da elminti o disturbi del tratto gastrointestinale). Quali metodi vengono utilizzati per la diagnosi:

  • Ispezione e interrogatorio dei genitori - quando i segni sono comparsi, in che modo sono espressi, se c'è una dipendenza dal loro aspetto sull'uso di qualsiasi prodotto o contatto con sostanze.
  • Il test cutaneo determinerà esattamente a quale sostanza reagisce il corpo del bambino. Vari allergeni vengono applicati sulla pelle con uno strumento medico affilato e, in caso di allergia, gonfiore o rossore appaiono in questo luogo dopo un certo tempo. Come si possono vedere i test allergologici nella foto.
  • Un esame del sangue mostra il livello di immunoglobulina e la presenza di anticorpi.

Il test cutaneo viene eseguito su bambini da 5 anni. Tuttavia, non sempre fornisce una risposta su cosa ha causato esattamente la reazione del sistema immunitario del bambino. L'analisi rivela gli allergeni più comuni (uova, latte, funghi, batteri, pesci, veleno d'api e vespe, ecc.) E in teoria può verificarsi un'allergia a qualsiasi cosa. In una situazione del genere, è meglio che i genitori facciano affidamento sulle proprie osservazioni sullo stato del bambino e si prestino attenzione alla preparazione della dieta.

Trattamento delle allergie alimentari nei bambini

Per curare le allergie alimentari, il primo passo è eliminare il contatto con l'allergene che ha causato la reazione. Questo vale non solo per il cibo, ma anche per sostanze chimiche, droghe e cosmetici. Se l'allergia alimentare si manifesta nei bambini fino a un anno, è necessario rimuovere tutti i prodotti sospetti dalla dieta della madre (per ulteriori dettagli, vedere l'articolo: Come trattare l'allergia al latte in un bambino di 2 anni?). Durante il periodo di esacerbazione della malattia è vietato introdurre nuovi alimenti come cibo aggiuntivo.

L'allergologo del bambino prescriverà farmaci per eliminare i segni di allergie e la rapida eliminazione dei patogeni dal corpo. Il rispetto dei requisiti dello specialista salverà il bambino dalle manifestazioni della malattia. Alcune reazioni allergiche sono temporanee e vanno perse con il rafforzamento del sistema immunitario e la maturazione del sistema enzimatico.

Aiuto di emergenza

Quando viaggi con bambini in gita o picnic, assicurati di mettere nel kit di pronto soccorso antistaminici - Fenistil, Zodak, Zyrtek o altri - che ti aiuteranno sia in caso di lievi allergie sia come primo soccorso per angioedema prima dell'arrivo dell'ambulanza.

Questa condizione è rara nei bambini che non hanno mai sofferto di allergie. Di norma, l'edema si sviluppa quando ci sono già state reazioni a varie sostanze ed è espresso da un forte gonfiore della bocca, della laringe e dei genitali. Orecchie, labbra, palpebre e lingua aumentano di dimensioni, la temperatura aumenta. A volte vomito, paralisi, convulsioni.

Il pericolo mortale è che il bambino possa soffocare. I sintomi simili accompagnano lo shock anafilattico. Vengono aggiunti schiuma dalla bocca, cianosi delle labbra, intorpidimento facciale. È importante nei primi minuti della comparsa dei sintomi dare al bambino eventuali allergie disponibili a portata di mano e chiamare un'ambulanza. Fortunatamente, tali condizioni sono rare, ma i genitori di chi soffre di allergie devono sapere come fornire il primo soccorso a un bambino in tali situazioni.

Farmaci farmacologici

La scelta di antistaminici in farmacia è molto ampia. Il medico determinerà quale farmaco è giusto per il bambino e seleziona il dosaggio appropriato:

  • Suprastin. Oltre all'azione principale, ha anche proprietà anti-emetiche e allevia gli spasmi. Questo strumento è stato sviluppato per lungo tempo e ha una serie di effetti collaterali - provoca sonnolenza, palpitazioni, secchezza delle mucose, mal di testa. Consentito ai bambini fino a un anno.
  • Diazolin. Anche una droga di prima generazione. Ha un effetto sedativo. Nominato per i bambini dell'anno.
  • Zyrtec. Il farmaco è una nuova generazione. Disponibile in gocce. L'effetto sedativo non possiede ed è consentito per l'uso da 6 mesi.
  • Fenistil. Disponibile in gocce e nella forma di un gel. Quando applicato localmente allevia il prurito ed elimina il rossore. Può essere applicato ai bambini da 1 mese.
  • Balsamo Psilo Rimuove rossore e gonfiore. Utilizzato nei bambini da 2 anni.
  • Diphenhydramine. Questo è uno strumento molto potente, quindi è usato per i bambini (compresi i neonati) solo in situazioni critiche come indicato dal medico.

Oltre agli antistaminici, il medico prescriverà degli enterosorbenti, con i quali vengono eliminate le sostanze allergeniche dal corpo:

  • Carbone attivo;
  • enterosgel;
  • Polisorb.

A volte è richiesto un clistere purificante. Con la congestione nasale, puoi gocciolare gocce di vasocostrittore (Vibrocil, Nazivin).

Rimedi popolari

Non vale la pena trattare un bambino con medicine alternative senza prescrizione medica, perché molte erbe medicinali sono forti allergeni. L'automedicazione può portare alle più forti manifestazioni di allergia.

I rimedi popolari alleviare i sintomi della pelle, alleviare il prurito. Bene aiutare il bagno con un decotto di celidonia, successione, camomilla o calendula. Tuttavia, è possibile prendere tali bagni una volta ogni 3 giorni in modo che il bambino non avverta un'eccessiva secchezza della pelle. Dovrebbe iniziare con una singola erba per determinare se causerà allergie. Il tempo aumenta gradualmente da 5 a 15 minuti.

Puoi spendere le erbe medicinali del brodo di sfregamento - alloro, iperico, menta, corteccia di quercia. Il decotto non dovrebbe essere troppo ripido. Il trattamento delle aree interessate allevia l'infiammazione, cura la pelle, rimuove il peeling.

Bagni con un set specifico di erbe anti-infiammatorie allevia i sintomi di allergia

La dieta come prerequisito per il trattamento

Quando le allergie alimentari è molto importante seguire una dieta. Senza di esso, nessun farmaco salverà il bambino dai sintomi della malattia. Quali prodotti possono essere consumati da un bambino:

  • pane di segale;
  • cereali - grano saraceno, mais, riso;
  • pollo, tacchino, carne di coniglio;
  • cavolfiore, zucchine, broccoli;
  • mele verdi;
  • burro, prodotti a base di latte magro a bassa percentuale di grassi;
  • oliva, olio di girasole;
  • frutta secca e composta di loro, rosa selvatica.

Esclusi dal menu: uova di gallina, latte vaccino, miele, caffè, cioccolato, pesce, frutta rossa e altri alimenti allergenici. Questo vale anche per la dieta di una madre che allatta, se si è verificata un'allergia in un neonato.

Dalla dieta del bambino dovrebbero essere esclusi i prodotti-allergeni

Il cibo deve essere cotto a vapore o cotto in forno, è consentito il fuoco. Non c'è bisogno di aggiungere spezie ad esso. I prodotti devono essere freschi, la conservazione deve essere esclusa dalla dieta. Per il bambino ottenere tutte le vitamine e i nutrienti necessari, creare un menu completo con un nutrizionista.

Quando il bambino sta appena iniziando a ricevere alimenti complementari, è necessario prestare particolare attenzione alle manifestazioni di reazioni allergiche a nuovi prodotti. La mamma è meglio avere un diario alimentare, dove registrerà di giorno tutti i nuovi prodotti che riceve suo figlio.

Ai bambini anallergici non deve essere somministrato mangime prima di 6 mesi. Se il pediatra insiste a nutrirsi a causa di un insufficiente aumento di peso, allora è meglio iniziare con prodotti ipoallergenici: purea di zucchine, cavolfiore, grano saraceno e porridge di mais. Dare un nuovo prodotto al mattino, in modo da non perdere i sintomi di allergie e iniziare sempre con mezzo cucchiaino. Per la prima volta, gli alimenti potenzialmente allergenici devono essere somministrati da 7 a 8 mesi (carne, uova, kefir).

Quanto tempo ci vuole perché i sintomi scompaiano?

Nella domanda, dopo quanto tempo passa l'allergia nei bambini, tutto dipende dalla salute del bambino, dal grado di danno e dall'allergene che ha causato la reazione. In alcuni bambini, i sintomi sono facili da trattare e vanno via in 3-5 giorni, mentre altri soffrono per mesi e le loro condizioni non sono facilmente curabili.

Le allergie alimentari nei bambini sono corrette dalla dieta di una madre che allatta. Nell'ospedale di maternità viene consegnata una lista di prodotti che è vietato consumare nei primi mesi (è necessario escludere caffè, cioccolato, pesce, frutti rossi). Per entrare nella dieta di cibo potenzialmente allergenico non dovrebbe essere prima di 7-8 mesi. Gran parte del trattamento dipende dai genitori - se vengono seguite tutte le raccomandazioni del medico, se il bambino riceve i farmaci prescritti, se usa cibi proibiti.

Popolarmente Sulle Allergie