Molti pazienti sanno che la psoriasi concia è estremamente utile. Questa tecnica è considerata la più efficace ed è inclusa nella complessa terapia della psoriasi.

L'UV artificiale può avere un effetto positivo sulla pelle, ma per ottenere la massima efficienza è necessaria una procedura corretta. Ciò è dovuto principalmente a un effetto più attento sulla pelle della luce ultravioletta nel lettino abbronzante.

I benefici della psoriasi abbronzante

Molti pazienti sono interessati alla domanda se l'abbronzatura aiuti con la psoriasi? Un'analisi degli studi condotti sul trattamento della psoriasi con un solarium indica il MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI GENERALI DEI PAZIENTI nel 20% dei casi e solo nel 10% di tutte le persone esaminate questa procedura è peggiorata. Di norma, tali statistiche indicano una varietà di tipi di malattia, che reagiscono in modo diverso sugli UFO.

Alcuni scienziati affermano che la psoriasi è molto rara tra gli abitanti dei tropici. Inoltre, nei pazienti con forme psoriasiche gravi che si sono trasferiti a vivere ai tropici, la malattia scompare abbastanza rapidamente. Tuttavia, questa teoria non è stata confermata scientificamente e sperimentalmente.

La maggior parte degli esperti RACCOMANDA DI ANDARE NEL SOLARIUM, specialmente nel periodo invernale in cui si osservano le esacerbazioni della malattia. Inoltre, la procedura è più spesso prescritta per la psoriasi guttata. Allo stesso tempo, la scomparsa delle eruzioni cutanee e delle macchie psoriasiche si osserva letteralmente in 2-3 sessioni di trattamento con raggi ultravioletti.

Controindicazioni per visitare il solarium

Un solarium per la psoriasi può essere pericoloso per un paziente come lo è per una persona sana. Tuttavia, ci sono casi in cui la visita a un salone di abbronzatura provoca una serie di manifestazioni negative e provoca una esacerbazione della malattia.

C'è una cosa come la psoriasi "estiva" con un aggravamento caratteristico dei sintomi nella stagione calda e un processo di sbiadisc durante la stagione invernale. In questa forma di malattia non è raccomandata una visita al solarium, perché è possibile provocare un brusco deterioramento delle condizioni del paziente.

NON SI RACCOMANDA DI PROCEDERE PER QUESTA PROCEDURA PER FOTODERMATOSI ED ERICODIA. Inoltre, prendere il sole sotto i raggi artificiali durante il trattamento con farmaci sistemici nel periodo acuto della psoriasi è consentito solo dopo aver consultato il medico.

Il solarium per il trattamento della psoriasi è proibito dopo alcune procedure cosmetiche. Inoltre, non è consigliabile prendere il sole in pazienti con psoriasi grave senza l'uso di creme idratanti speciali per scottature, perché le placche psoriasiche possono rompersi dall'asciugarsi, causando dolore e sanguinamento.

Regole per visitare il solarium per la psoriasi

La regola di base, che deve essere rispettata senza fallo, è PARTE DI UN DERMATOLOGO, in grado di prescrivere il trattamento necessario, compreso il permesso di visitare un lettino abbronzante. Valuta la gravità delle manifestazioni cutanee, la presenza di focolai cronici di natura infettiva nel corpo del paziente e le condizioni generali del corpo.

NON SEGUIRE SE STESSO PER AUMENTARE IL TEMPO DI DURATA DELLA SESSIONE nella speranza di ottenere un risultato rapido e positivo. Molto spesso, una tale corsa peggiora solo la situazione e riduce tutti gli sforzi per il risultato iniziale. Prendere il sole nel solarium è necessario con l'uso di cosmetici speciali (in assenza di reazioni allergiche da parte del sistema immunitario).

Per i massimi risultati e la remissione a lungo termine, si raccomanda di prendere il sole in un corso (20-30 giorni), con un intervallo di 1 giorno. Questo trattamento ti consente di ottenere i risultati desiderati.

Come scegliere un solarium?

Nel caso in cui il medico permetta di integrare il complesso trattamento dei sintomi psoriasici con un lettino abbronzante, è necessario:

  1. Prima di tutto, assicurati della potenza delle lampade UV. Molto spesso nei solarium, le lampade UV, che determinano la qualità delle radiazioni ultraviolette, sono sostituite intempestivamente.
  2. Il piano di trattamento per l'abbronzatura per sbarazzarsi della psoriasi dovrebbe essere scelto solo in collaborazione con il vostro medico, che distribuirà le direzioni principali in dettaglio nel tempo, numero di sessioni, dal momento che è necessario prendere in considerazione l'individualità di ciascun organismo.
  3. È importante ricordare che spesso l'abbronzatura artificiale è associata ad un certo rischio, specialmente per i pazienti con varie malattie della pelle, inclusa la psoriasi. Per determinare l'effetto della radiazione ultravioletta può essere dopo le prime procedure. Di norma, le lesioni psoriasiche sulla pelle diventano pallide dopo 2 sessioni. In assenza di miglioramenti visibili, questa tecnica dovrebbe essere abbandonata in quanto inefficace.
  4. Secondo le revisioni di pazienti che utilizzano un allenamento ultravioletto per il trattamento, è possibile andare al solarium solo dopo un esame preliminare del medico curante.

Recentemente, la procedura di fototerapia utilizzando la radiazione ultravioletta a 311 nm a banda stretta ha guadagnato popolarità. Numerosi studi confermano l'efficacia di questo metodo di trattamento della psoriasi. Questo metodo è adatto a pazienti con qualsiasi tipo di pelle, anche con ipersensibilità. La procedura dura non più di 3-5 minuti e dopo 2,5 mesi c'è una remissione persistente. Il fatto che tali lampade siano dotate di istituzioni mediche pubbliche è importante, il che rende il loro uso molto più accessibile.

Recensioni dei pazienti

Si raccomanda di combinare l'abbronzatura artificiale con il trattamento topico (Diprosalik, Elokom), tuttavia in alcuni pazienti si osserva l'incompatibilità di questi farmaci con radiazioni ultraviolette, che si riferisce a minuses. IN DUE CASI DI TRE TESTIMONIANZE, I PAZIENTI SOFFERENTI CON PSORIAS PER PIÙ DI ANNI STANNO CONFERMANDO CHE IL SOLARIUM PER EVITARE DAI PSORIAS È SOLO POSITIVO.

Va ricordato che prima del trattamento dovrebbe chiedere il parere del proprio medico. Ciò consentirà una remissione più lunga ed eviterà conseguenze negative.

L'ARTICOLO È IN ROTTA - malattie, psoriasi.

Il lettino abbronzante aiuta con la psoriasi - i benefici e i danni dei raggi ultravioletti nel trattamento della malattia

La psoriasi è una malattia speciale che è sistemica. Il suo trattamento è di alleviare i sintomi e aumentare la durata della remissione. Dal momento che la malattia si manifesta sulla pelle, i pazienti si preoccupano: è possibile andare al solarium con la psoriasi, per quanto tempo dovrebbe durare la sessione e in che modo la radiazione ultravioletta influenzerà le manifestazioni della malattia? E un solarium può curare una malattia?

Cos'è la psoriasi

La psoriasi si manifesta sotto forma di privazione squamosa, quindi per lungo tempo i medici considerarono la malattia infettiva, trasmessa da paziente a paziente. Ma studi hanno dimostrato che la malattia è di natura autoimmune o genetica, manifestata sullo sfondo di stimoli neurogeni. L'aspetto dell'eruzione si verifica a causa del fatto che le cellule muoiono più velocemente del normale periodo di rigenerazione della pelle, che è di un mese. Papuli elevati si fondono e formano macchie di placca. Sintomi della malattia:

  • luminoso arrossamento locale;
  • desquamazione della pelle;
  • forte prurito;
  • elevazione della lesione sulla pelle.

È possibile andare in un solarium per la psoriasi?

La psoriasi e il lettino abbronzante sono compatibili? La principale differenza tra stare sotto il sole e in un solarium è nel tipo di esposizione. I dispositivi della cabina non contengono radiazioni UV-C nocive. La combinazione di raggi consiste di:

  • Onde UVA che hanno un effetto positivo sul trattamento dei problemi della pelle, migliorandone le condizioni;
  • Raggi UV-B - con il loro aiuto, c'è una stimolazione artificiale della produzione di vitamina D.

Se le esposizioni sono così buone per la salute, allora perché possono essere dannose innescando una ricaduta? È una combinazione di onde e lampade utilizzate nei dispositivi. Ad esempio, i dispositivi professionali hanno una concentrazione di raggi UV-B superiori all'1% e convenzionali - fino all'1%. La potenza della radiazione aumenta del 10% se è presente uno strato riflettente nella lampada. È importante notare la presenza di un riflettore: se è assente, i raggi saranno indeboliti.

È facile sbarazzarsi delle manifestazioni della psoriasi nel solarium e non nuocere alla salute. Per fare questo, chiedere in cabina caratteristiche come l'esposizione. Gli esperti raccomandano di scegliere la lunghezza ottimale delle onde UV-A al livello di 300-400 nm e le onde UV-B - 311 nm. Quei pazienti che nel solarium hanno scelto sessioni di questo tipo, hanno notato un miglioramento delle condizioni generali della pelle e la guarigione di focolai di privazione squamosa.

I raggi UV hanno un effetto benefico sulla pelle e sul decorso della malattia:

  • stimolare la produzione di vitamina D, che migliora l'umore, allevia lo stress e aumenta la resistenza allo stress. Questo è importante, perché uno dei fattori di esacerbazione della psoriasi è lo stato nevrotico;
  • la pelle abbronzata aumenta la durata della remissione;
  • rafforza il sistema immunitario, in modo che il corpo affronta meglio le manifestazioni della malattia.

La risposta alla domanda se sia possibile andare al solarium per la psoriasi dipende direttamente dalla forma della malattia. Alcuni pazienti sentono l'aggravamento in inverno, quindi vengono sottoposti a notevoli progressi dall'esposizione alle onde ultraviolette. La tecnica funziona. Altri pazienti soffrono delle manifestazioni massime della malattia durante l'estate: visitare un lettino abbronzante può provocare una ricaduta.


Come andare al solarium

Assicurati di essere monitorato dal medico curante. Le prime procedure richiedono un'attenzione speciale, che mostrerà come il corpo reagirà nel tuo caso. È vietato iniziare il corso con grandi dosi di radiazioni. Nella fase iniziale, si raccomanda di seguire il processo di percezione della pelle delle onde ultraviolette. Dopo una sessione, devono trascorrere almeno 48 ore. Non cercare di ottenere un'abbronzatura rapida aumentando il numero di minuti della procedura prescritta dal medico. Astenersi dall'abbronzatura con la psoriasi e nelle fasi di esacerbazione acuta della malattia.

Visitando un lettino abbronzante durante il trattamento, è necessario aderire ai seguenti suggerimenti:

  1. Prima di visitare il salone, assicurati di consultare il medico. Solo uno specialista può risolvere un'abbronzatura con psoriasi, assegnare una durata della sessione e determinare correttamente la frequenza delle procedure.
  2. Durante la consultazione, è importante parlare di tutti i farmaci che stai attualmente prendendo. Alcuni farmaci hanno una serie di controindicazioni.
  3. Quando si visita un lettino abbronzante, è obbligatorio utilizzare creme speciali che forniscono protezione contro i raggi UV. È necessario imbrattare tutte le aree aperte della pelle, prestare particolare attenzione ai fuochi della malattia, perché la pelle danneggiata è più esposta.
  4. Un approccio globale al trattamento della psoriasi con l'aiuto della concia aiuterà ad ottenere il risultato desiderato. Osservare la frequenza di irradiazione delle lampade. Si noti che il numero di sessioni dovrebbe essere almeno 10 se si mira a un risultato positivo.
  5. Frequenti visite allo studio di abbronzatura non sono consigliabili, seguire lo schema concordato con il medico.

raccomandazioni


Per una visita di successo al solarium, è necessario scegliere il tipo giusto Si noti che la versione verticale è più utile di quella orizzontale. La durata della sessione non deve superare i 5-6 minuti, se il trattamento concordato con il medico include 20-30 procedure. Per ottenere un effetto terapeutico, i raggi UV devono essere utilizzati in combinazione con metodi medici.

Controindicazioni per visitare il solarium

Nella psoriasi, l'irradiazione ultravioletta è controindicata allo stadio di grave esacerbazione. Ma alcune manifestazioni sono trattate in modo specifico con tipi specifici di onde, quindi un lettino abbronzante può anche essere utile. Durante il trattamento con raggi UVB, è meglio rifiutare l'abbronzatura, altrimenti la dose totale di radiazioni supererà la norma, il che porterà a conseguenze negative.

Inoltre, è necessario vietare le visite al solarium in questi casi non correlati alla malattia:

  • tono della pelle troppo chiaro;
  • malattie cardiache, renali o epatiche;
  • la presenza di un gran numero di moli sul corpo;
  • mastopatia, diabete, malattie della tiroide;
  • non può essere raccomandato di età inferiore ai 15 anni.

Video: lettino abbronzante psoriasico

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Solarium e psoriasi

La psoriasi è nota all'umanità da molto tempo. Per la prima volta è menzionato nella Bibbia, ma fino ad ora non c'è una completa comprensione delle cause di queste eruzioni cutanee. Le menti degli scienziati stanno cercando di associare questa malattia a disturbi complessi del sistema immunitario ed endocrino e considerarla anche ereditaria. Ma il successo assoluto è stato raggiunto solo in una cosa: è emersa una ferma convinzione che questa malattia non è una manifestazione dell'infezione dell'organismo. Cioè, la psoriasi non è contagiosa.

Cos'è la psoriasi?

Un altro nome per questa malattia è squamoso versicolor. Colpisce principalmente il cuoio capelluto, il lato esterno dei gomiti e le pieghe del ginocchio, che appaiono come un'eruzione cutanea squamosa di colore rosa scuro. Di questi, le placche psoriasiche si formeranno presto. Hanno una pronunciata escrescenza bianca, costituita da squame dense che provocano il cracking delle aree interessate, accompagnate da prurito e formazione di ferite che perdono. Nonostante il fatto che le cause delle eruzioni cutanee non siano chiare, il meccanismo del loro aspetto è ben studiato. Con l'inizio della comparsa delle scale psoriasiche, il ciclo di vita delle cellule epidermiche in queste aree e nelle aree adiacenti è bruscamente ridotto a 4-5 giorni, in contrasto con i normali 28-30 giorni.

La psoriasi è pericolosa?

Poiché la sua eziologia non è chiara, ma ci sono prove convincenti che la malattia è sistemica, che colpisce non solo la pelle, ma anche gli organi interni, porta ai seguenti disturbi nel corpo:

  • comparsa di cambiamenti, simili a quelli psoriasici, sulla membrana mucosa dell'uretra e della vescica
  • provoca congiuntivite subacuta, sclerosi delle lenti e altre malattie degli occhi e delle palpebre
  • con esacerbazione della malattia, si osserva un aumento del fegato con insufficienza epatocellulare e splenomegalia
  • i linfonodi sono ingranditi
  • c'è debolezza muscolare, la loro atrofia con una tendenza alla progressiva perdita di peso

Può richiedere molto tempo per elencare le complicazioni a cui conduce la psoriasi, ma da questa breve lista di essi diventa chiaro che la malattia è grave e pericolosa. La situazione è aggravata dal fatto che attualmente gli agenti terapeutici possono solo controllare e sopprimere il decorso della malattia, ma non curarla. La psoriasi è persistente, ma può essere accompagnata da lunghi periodi di remissione.

Cosa può causare esacerbazione della malattia o provocare una ricaduta?

Nonostante il fatto che le manifestazioni della psoriasi non siano sistematiche, ci sono fattori che possono provocare il verificarsi di eruzioni cutanee in diverse aree della pelle. Pertanto, i pazienti dovrebbero essere consapevoli di questo e, se possibile, essere avvertiti contro la loro influenza. Le seguenti cause aggravano il decorso della malattia:

  1. Sovrappeso. Si noti che tra coloro che soffrono di psoriasi, la maggior parte di coloro che hanno diversi gradi di obesità.
  2. Lo stress. Molti pazienti notano che la loro risposta psicologica a situazioni e circostanze traumatiche aggrava le manifestazioni della malattia.
  3. Alcuni farmaci assunti dal paziente per vari motivi possono scatenare una ricaduta.
  4. Ipotermia.
  5. Danni e pettinabilità delle placche psoriasiche. Si è notato che nella stragrande maggioranza dei casi, l'irritazione meccanica della privazione squamosa causa la sua crescita e la comparsa di nuove eruzioni cutanee nelle aree vicine.
  6. Trattamenti dell'acqua In alcune persone, dopo aver fatto il bagno o nuotando in uno stagno, si osserva una esacerbazione della malattia.
  7. I raggi del sole I medici ritengono che l'esposizione moderata alla luce solare nella psoriasi sia benefica. Ma c'è un certo numero di pazienti che sostengono che tali bagni fanno peggiorare la loro malattia. Inoltre, non importa per quanto tempo erano sotto il sole. Pertanto, la domanda se sia possibile prendere il sole con la psoriasi, non ha ancora una risposta definitiva. Per decidere da sé quanto siano utili o dannosi i raggi del sole in questo caso, è necessario prendere in considerazione diversi fattori contemporaneamente: la tolleranza individuale del sole, il colore e il tipo di pelle, lo stadio della malattia e la sua forma.

Psoriasi ultravioletta: i benefici o i danni

  • La fototerapia come uno dei trattamenti per la psoriasi.
  1. Terapia PUVA - fotochemioterapia, il cui meccanismo d'azione è piuttosto difficile da comprendere. È spesso usato nel trattamento della psoriasi essudativa e volgare. È molto efficace nelle eruzioni cutanee sul cuoio capelluto, sui palmi delle mani e sui piedi. 3-4 sessioni di irradiazione ultravioletta vengono assegnate settimanalmente, fino alla completa scomparsa delle placche psoriasiche. In media, sono necessari da 15 a 25 trattamenti, comprese le sessioni di esposizione locale.
  2. Terapia SFT - fototerapia selettiva. Assegnato a 5 procedure a settimana per psoriasi essudativa e volgare. In assenza di eritema, la dose di radiazioni aumenta ogni volta. Corso completo di trattamento - 20 - 30 sessioni. Ha un effetto terapeutico pronunciato nell'85-90% dei casi.
  3. Terapia UVB - fototerapia, che nella sua efficacia è paragonabile alla terapia PUVA. Il corso del trattamento è di 20-30 procedure.

Psoriasi e solarium: buono o cattivo?

La principale differenza tra l'abbronzatura in un solarium e il sole è che in condizioni artificiali la produzione di melanina avviene senza esposizione a pericolose radiazioni ultraviolette, in particolare i raggi UV-C, che sono dannosi per la pelle durante la solarizzazione. Questo tipo di radiazione non viene utilizzato nei lettini abbronzanti. Tuttavia, nella fase iniziale della manifestazione della malattia, l'abbronzatura artificiale aiuta a ridurre lo sviluppo delle eruzioni cutanee. Pertanto, i medici non raccomandano il trattamento della psoriasi con un solarium, ma non trovano alcuna controindicazione per il suo uso come agente terapeutico.
Effetto della radiazione in un lettino abbronzante sulla pelle

  1. I raggi UV-A hanno un effetto benefico sui pazienti con psoriasi, seborrea, acne, neurodermite.
  2. I raggi UV-B innescano il processo di produzione attiva di vitamina D3, che riduce l'influenza del fattore di stress sul corpo e, come è noto, provocano lesioni psoriasiche.

Pertanto, una visita al solarium non può avere un impatto negativo sul decorso della malattia ed è in grado, in una certa misura, di attenuarla. Ma perché allora ci sono persone a cui le sedute abbronzanti artificiali portano solo danno? La risposta è che la combinazione e la potenza delle lampade nei centri di abbronzatura è diversa. Quando scegli un salone, dovresti interessarti alla loro composizione spettrale, una delle caratteristiche più importanti. Le lampade sono progettate con varie combinazioni di radiazioni UV-A e UV-B. Ad esempio, quelli in cui UV-B è 1% o meno sono classici e con UV-B più dell'1% sono professionali.

Anche la presenza di un riflettore è importante. Se non è lì, allora la radiazione arriva sulla pelle indebolita, e se è disponibile, allora è concentrata. Il riflettore può essere posizionato sia all'interno che all'esterno della lampada. Se c'è o meno uno strato riflettente nell'apparecchio di illuminazione, puoi vedere se guardi la lampada dalla luce. Se c'è, allora l'efficienza della sua radiazione è del 10% superiore a quella del normale.

Pertanto, la domanda: il solarium aiuta con la psoriasi, si può sicuramente rispondere - sì. Ma è importante non scegliere irrimediabilmente uno studio vicino al luogo di residenza, ma essere interessati alle caratteristiche spettrali delle lampade che emettono. È importante sapere che il metodo verticale di concia è preferibile rispetto all'orizzontale. Il tempo trascorso in cabina non dovrebbe superare i 5-6 minuti e le sessioni dovrebbero essere alternate a giorni alterni. I raggi UV in dosi moderate aiutano a rafforzare il sistema immunitario. Ciò che è estremamente necessario per un paziente con psoriasi.

Abbronzatura con psoriasi

Al giorno d'oggi, il solarium è molto popolare. L'abbronzatura artificiale rende la pelle bella, monotona, ed è anche in grado di avere un effetto benefico sulla pelle con alcuni tipi di dermatosi. Ad esempio, l'abbronzatura con la psoriasi aiuta a guarire le placche ea migliorare i processi metabolici nella pelle a livello genetico.

L'uso principale del sole artificiale è il dosaggio corretto dei raggi ultravioletti. Quantità eccessive di radiazioni ultraviolette non sono solo utili, ma possono anche causare una serie di complicazioni nella psoriasi.

Poco sulla psoriasi

Questa malattia è uno dei tipi più comuni di tutte le dermatosi. Nel 10% dei casi di andare dal medico con problemi alla pelle, ai pazienti viene diagnosticata la psoriasi. La patologia ha un decorso ondulato in cui compare un'eruzione sul corpo del paziente, nella maggior parte dei casi coperta da squame. Le placche hanno una tinta rossa e sono ricoperte da uno strato di pelle squamosa. Le cosiddette scale sorgono a causa della divisione cellulare eccessivamente rapida del derma e della perdita di connessioni tra di loro.

La cura della psoriasi è impossibile. Nonostante gli sforzi congiunti degli scienziati mondiali, non è stato possibile trovare le vere cause della patologia. Si ritiene che la malattia sia ereditaria, a causa dell'indebolimento del sistema immunitario e della violazione dei processi metabolici del corpo. Tuttavia, queste sono solo supposizioni e la natura della malattia può essere completamente diversa.

Molti pazienti che hanno eruzioni cutanee sul loro corpo si chiedono se è possibile andare in un solarium per la psoriasi? Più avanti nell'articolo cercheremo di scoprire i benefici e i danni di questa procedura in questa patologia.

I benefici

Secondo le statistiche mediche, in più del 20% dei casi, i pazienti con psoriasi hanno notato un miglioramento significativo delle loro condizioni e più della metà dei pazienti ha avuto un effetto temporaneo. Tuttavia, nel 10% delle persone con placche psoriasiche sul corpo, l'effetto dell'utilizzo della concia artificiale era negativo. Tali statistiche sono spiegate da vari tipi di psoriasi e dalle forme del suo corso. Queste statistiche forniscono una risposta alla domanda se l'abbronzatura aiuti con la psoriasi.

Il trattamento della psoriasi in un lettino abbronzante può avere i seguenti effetti positivi:

  1. Riduzione del rossore.
  2. Eliminazione del prurito.
  3. Una marcata diminuzione della desquamazione della pelle.
  4. Fermare la crescita delle placche.

Gli esperti affermano inoltre che durante l'abbronzatura, il periodo di remissione dura molto più a lungo e la ricaduta si verifica con sintomi meno gravi.

I medici confermano che visitare un solarium è molto utile soprattutto nel periodo autunno-inverno, quando la radiazione ultravioletta naturale non è sufficiente.

Molto spesso, l'esacerbazione della psoriasi si verifica in primavera e in estate. In questi casi, la psoriasi e i lettini abbronzanti sono incompatibili, poiché l'ultravioletto può provocare una ricaduta.

Sono inoltre vietati i seguenti stati:

  • patologia grave;
  • eritrodermia;
  • fotodermatosi;
  • durante il trattamento con farmaci sistemici;
  • durante le esacerbazioni.

Dovresti anche discutere con il tuo medico il momento dell'esposizione e le possibili conseguenze negative.

Regole per visitare il solarium

È molto importante quando si visita il solarium per prendere in considerazione tutte le precauzioni necessarie. Per la psoriasi, gli esperti raccomandano che vengano considerati i seguenti aspetti:

  1. La prima cosa che un paziente dovrebbe ricordare è che non si dovrebbe visitare un solarium senza consultare uno specialista. Quando prescrive un corso di trattamento con l'abbronzatura artificiale, un medico deve tenere conto delle caratteristiche specifiche della patologia, della forma della psoriasi e delle caratteristiche individuali del paziente.
  2. Spesso, la terapia farmacologica comporta l'assunzione di farmaci in cui l'uso della radiazione ultravioletta non è raccomandato.
  3. La durata della prima sessione non deve superare i 5 minuti. Se durante il giorno dopo la procedura sul corpo del paziente non c'è nuova eruzione cutanea, così come irritazione, arrossamento e altri sintomi negativi, il corso può essere continuato.
  4. Non è possibile aumentare la durata della sessione per ottenere l'effetto migliore. Questo può solo provocare una complicazione.
  5. È inoltre necessario utilizzare creme speciali che proteggono il derma dall'eccessiva esposizione alle radiazioni ultraviolette. Questo è particolarmente vero per i pazienti con pelle sensibile.
  6. Il corso del trattamento varia solitamente da 20 giorni a un mese. Le sessioni si svolgono in 1-2 giorni.

Solarium per la psoriasi, recensioni di cui indicano la sua efficacia, non è mostrato a tutti. Quando si utilizza questo metodo è necessario prendere in considerazione controindicazioni. Il rispetto delle dosi prescritte e di tutte le misure preventive contribuirà a far fronte alla malattia e prevenirne il ripetersi.

Solarium per la psoriasi: i benefici e i rischi dell'abbronzatura artificiale

L'esposizione ai raggi ultravioletti o alla fototerapia è uno dei trattamenti più efficaci per la psoriasi. Inoltre, i medici raccomandano spesso un solarium per la psoriasi - l'effetto di tali procedure è inferiore all'efficacia della fototerapia, ma aiuta a mantenere la pelle sana senza esacerbazioni.

Cos'è utile lettino abbronzante?

La scelta di un lettino abbronzante con psoriasi aiuta a ridurre la frequenza delle riacutizzazioni e migliora il benessere del paziente, tuttavia questa procedura non è un agente terapeutico. L'uso dell'abbronzatura per la pelle è la capacità dei raggi ultravioletti di intaccare le cellule dell'epidermide, responsabili della formazione delle placche. I raggi UV inibiscono l'attività delle sostanze, sotto l'azione di cui inizia il processo di formazione dell'infiammazione.

  • migliorare la produzione di melanina e migliorare la protezione della pelle;
  • normalizzazione del metabolismo cellulare;
  • stimolazione della circolazione sanguigna;
  • accelerazione della rigenerazione dell'epidermide.

Con la psoriasi, la fototerapia e l'abbronzatura aiutano a ottenere una remissione prolungata per molti mesi. Inoltre, l'esposizione ai raggi UV stimola il sistema immunitario, che di per sé è una condizione importante per l'assenza di esacerbazioni frequenti.

Visitare il solarium nel periodo tra esacerbazioni della psoriasi è utile

Sulla questione se sia possibile andare in un solarium con la psoriasi, i medici rispondono positivamente, in base ai benefici dei raggi UV per la pelle. Affinché un solarium non danneggi la salute, è necessario rispettare alcune regole.

Quando dovrei rifiutare l'abbronzatura?

L'abbronzatura aiuta con la psoriasi - dipende dalle caratteristiche della malattia in ogni paziente. Il danno dell'abbronzatura artificiale è notato in diversi casi:

  • lampade di bassa qualità;
  • intolleranza individuale alla procedura;
  • la presenza di cancro;
  • patologia oculare.

Di solito, la psoriasi è esacerbata da fattori climatici o carenze vitaminiche. Tuttavia, in rari casi, i medici devono affrontare il problema della psoriasi stagionale, le cui esacerbazioni si verificano sotto l'azione della radiazione ultravioletta. Ciò è spiegato dal fatto che in alcuni pazienti le cellule della pelle mostrano una maggiore sensibilità alla luce solare, in contrasto con la forma classica della psoriasi, quando la pelle non percepisce adeguatamente l'esposizione ai raggi UV.

Per nuocere alla salute può essere scelto in modo errato regime di trattamento. Le lampade vecchie e di bassa qualità per il solarium non sono di beneficio, ma danneggiano solo il paziente.

Controindicazioni assolute per l'abbronzatura artificiale:

  • cancro della pelle;
  • grave malattia cardiovascolare;
  • diabete mellito;
  • epilessia;
  • glaucoma e cataratta;
  • la tubercolosi.

Se esposto alla luce ultravioletta, si osserva un aumento del lavoro delle cellule melanocitarie. Producono melanina, che è responsabile per il colore della pelle e svolge una funzione protettiva. Normalmente, la stimolazione della produzione di melanina porta ad un miglioramento della rigenerazione dell'epidermide, pertanto, un lettino abbronzante con psoriasi ha un effetto terapeutico e di supporto pronunciato. Nel cancro della pelle (melanoma), un aumento del rilascio di melanina può causare la progressione della malattia.

Non è raccomandato per irradiare talpe

Mentre prendi il sole artificiale, dovresti assicurarti che non ci siano moli e papillomi sulla pelle. Tutte le crescite benigne dovrebbero essere protette con la protezione solare, altrimenti un'attività UV eccessiva può portare alla trasformazione di cellule benigne in cellule maligne.

Per qualsiasi malattia cronica, è necessario consultare un dermatologo sulla sicurezza dell'abbronzatura artificiale. L'esposizione ai raggi ultravioletti aumenta brevemente la pressione sanguigna, pertanto, con l'ipertensione per frequentare il solarium dovrebbe essere con cautela.

In presenza di dermatiti, malattie fungine e ferite infette, un lettino abbronzante deve essere scartato fino a quando la pelle non è guarita.

Regole di partecipazione

Per non farti del male, dovresti consultare il tuo medico circa la possibilità e le regole per visitare il solarium per la psoriasi. Se non ci sono controindicazioni assolute, è necessario seguire le raccomandazioni del medico. Di norma, il solarium viene mostrato 2 volte l'anno per 10 sessioni. La durata della prima sessione non dovrebbe superare alcuni minuti. Rispondere accuratamente alla domanda su quanti minuti la prima procedura dovrebbe prendere un medico, ma solo dopo aver valutato il colore naturale della pelle del paziente. Dopo aver visitato il solarium, è necessario seguire la reazione della pelle - in caso di assenza di disagio, è possibile continuare le sessioni aumentando il tempo di ciascuna procedura successiva per alcuni minuti.

Puoi prendere il sole artificiale 2 volte a settimana o ogni altro giorno. L'intensità dell'abbronzatura, la durata della procedura e il decorso dell'esposizione dipendono dai dati iniziali: il colore della pelle e il decorso della malattia.

La decisione sulla necessità di utilizzare la protezione solare o i fotosensibilizzatori è un medico. Dopo la prima procedura, è indispensabile seguire la reazione della pelle. Se la placca psoriasica è dolente, pruriginosa o è diventata di più, dovresti astenervi dal visitare ulteriormente il solarium.

In caso di esacerbazione dei sintomi, i lettini abbronzanti dovrebbero essere abbandonati fino a quando la malattia non diminuisce.

Se dopo la prima procedura il paziente avverte dolore, bruciore, prurito o secchezza della pelle - è necessario cancellare la sessione successiva e consultare un medico. Il pericolo sono i casi in cui dopo aver preso il sole i sintomi peggiorano o inizia l'aggravamento del processo infiammatorio. Tali situazioni sono pericolose e richiedono cure mediche urgenti. Unguento con glucocorticosteroidi, farmaci antinfiammatori, immunostimolanti o immunosoppressori contribuirà a fermare la progressione delle esacerbazioni.

Con la psoriasi, la possibilità e le condizioni per visitare un solarium possono essere coordinate con il medico.

Come scegliere un solarium?

Prima di iniziare a visitare il solarium per la psoriasi, è necessario ottenere l'approvazione del medico e scegliere un club di abbronzatura artificiale. Quando si sceglie un solarium dovrebbe concentrarsi sulla qualità delle attrezzature. Assicurati di controllare con il personale quando è stata cambiata l'ultima lampada. La raccomandazione generale per tutti i pazienti è di concentrarsi sul prestigio e sul nome dell'istituto. È meglio sottoporsi a trattamento UV in istituzioni mediche specializzate, ma non in un salone di bellezza.

È difficile dire se sia necessario visitare un lettino abbronzante, i cui benefici o danni nella psoriasi sono ambigui. Le recensioni dei pazienti sono piuttosto contraddittorie: circa la metà dei pazienti nota l'efficacia di un lettino abbronzante, mentre un altro 50% dei pazienti non vede alcun cambiamento. Si consiglia la fototerapia, piuttosto che l'abbronzatura, per migliori effetti terapeutici. Il metodo è in molti modi simile all'abbronzatura artificiale, ma ha un effetto terapeutico completo.

Solarium o fototerapia?

I vantaggi della fototerapia terapeutica prima della concia:

  • sicurezza;
  • effetto terapeutico comprovato;
  • un approccio integrato al problema della psoriasi;
  • controllo da parte del personale medico.

La fototerapia, indipendentemente dal tipo scelto, consente di alleviare il decorso della malattia e di ottenere una remissione stabile, ma costa molto più di un lettino abbronzante.

Non ci sono raccomandazioni universali per il trattamento della psoriasi. Se il paziente è ben consapevole dell'effetto UV sull'epidermide, i medici raccomandano l'uso della fototerapia per il trattamento e la concia per la prevenzione.

A giudicare dal fatto che ora stai leggendo queste righe, la vittoria nella lotta contro la psoriasi non è dalla tua parte.

E hai già pensato ai trattamenti cardinali? È comprensibile, perché la psoriasi può progredire, provocando un'eruzione che copre il 70-80% della superficie corporea. Cosa porta alla forma cronica.

Vesciche rosse vesciche sulla pelle, prurito, talloni screpolati, desquamazione della pelle. Tutti questi sintomi ti sono familiari di prima mano. Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa? Raccomandiamo di leggere il segreto della cura dal dermatologo del Centro di dermatologia russo.

Solarium per la psoriasi

La psoriasi evaporerà in 7 giorni!

Benefici e danni

Le opinioni di esperti medici divergono nettamente sull'uso della psoriasi concia. Per alcune persone, la procedura per prendere i raggi del sole artificiali è utile e sicura, per altri, solo il dolore e l'esacerbazione della malattia porterà radiazioni UV. Come si può decidere chi beneficerà di un solarium per la psoriasi e chi no?

Tutto è preso in considerazione in ogni singolo caso: il tipo e il colore della pelle, la percezione personale dei raggi ultravioletti, lo stadio e la forma delle lesioni psoriasiche. Inoltre, viene presa in considerazione la compatibilità e il dosaggio dei raggi UV, differenziati per lunghezza, la necessità di bilanciamento e controllo, al fine di evitare conseguenze negative.

L'effetto efficace di un lettino abbronzante non è meno dipendente da lampade correttamente selezionate con determinate caratteristiche dei raggi.

I raggi esistenti, alcuni dei quali sono utilizzati nei solarium, si differenziano in:

  • I raggi ultravioletti di tipo A (UV-A) hanno un effetto benefico sul trattamento delle malattie della pelle, in particolare sulle lesioni psoriasiche. I raggi hanno una radiazione di fondo moderata;
  • I raggi ultravioletti di tipo B (UV-B) aiutano a produrre vitamina D3 nel corpo umano. La vitamina contrasta lo stress, che è una causa comune di psoriasi. I raggi hanno una forte radiazione di fondo;
  • I raggi ultravioletti di tipo C (UV-C), non vengono utilizzati nei lettini abbronzanti a causa del potente sfondo distruttivo delle radiazioni.

Anche la psoriasi più avanzata può essere trattata in 2 giorni!

Le statistiche raccolte dai medici supportano l'uso della concia nel trattamento della psoriasi. Ma questa non è un'indicazione inequivocabile per l'uso, poiché molto dipende dalla forma della malattia. Per esempio, esiste una psoriasi stagionale, che in una stagione si acuisce e progredisce, e nell'altra si spegne e può persino andare in una fase di remissione. Di conseguenza, con la forma estiva della psoriasi, non si può parlare di nessun lettino abbronzante, mentre in inverno tale procedura è altamente raccomandata.

Si ipotizza inoltre che la pelle abbronzata sia meno suscettibile alle malattie psoriasiche, che i periodi di remissione durino più a lungo e che le esacerbazioni abbiano una forma meno pronunciata.

Il danno durante le procedure di prendere il sole artificiale nei lettini abbronzanti può essere causato da una preparazione e uno svolgimento impropri della sessione stessa. Ad esempio, il sovradosaggio da raggi ultravioletti causerà sicuramente una bruciatura della pelle.

Durata della procedura

L'adozione di procedure nei lettini abbronzanti, compresa la loro durata, dipende da diversi fattori. Innanzitutto, sono le caratteristiche di potenza delle lampade e la loro combinazione. Per determinare i parametri dei lettini abbronzanti di cui hai bisogno, devi prima consultare il tuo medico circa la tolleranza dei raggi ultravioletti da parte del corpo.

Successivamente, è necessario conoscere la composizione spettrale delle lampade nella cabina selezionata, poiché questo è il parametro più importante della procedura. Ci sono lampade con diverse combinazioni di radiazioni ultraviolette di tipo A e di tipo B. Se le lampade UV-B sono inferiori all'1%, allora sono considerate classiche e se di più, quindi professionali.

In secondo luogo, un fattore importante sarà la presenza di un riflettore. In assenza di tali, i raggi sulla pelle cadono in una forma sparsa, indebolita. Il riflettore concentra il flusso di radiazioni e può essere posizionato nella lampada o al di fuori di esso. Di conseguenza, il riflettore aumenta l'efficienza della lampada a raggi ultravioletti del 10%.

Si ritiene inoltre che il lettino abbronzante verticale sia molto più produttivo rispetto al metodo orizzontale di esecuzione della procedura.

E la cosa più importante è il tempo che può e dovrebbe essere speso per prendere le radiazioni ultraviolette. L'effetto terapeutico si ottiene utilizzando una dose molto piccola di irradiazione UV. Le procedure consigliano di iniziare con 3-5 minuti e aumentarle lentamente fino a dieci minuti.

Opinione dei nostri lettori

Come allocare sessioni temporali

In totale, gli esperti raccomandano la durata terapeutica delle sessioni da 20 a 30 giorni. Dovrebbe prestare particolare attenzione al fatto che la procedura viene dosata. La prima sessione sarà una prova.

Per i prossimi due giorni, il corpo dovrebbe essere monitorato per la reazione. Se non ci sono lati negativi, le sessioni di irradiazione ultravioletta possono essere continuate. Ma al minimo sospetto di qualsiasi deviazione dalla norma, si consiglia immediatamente di smettere di visitare il solarium, in modo da non aggravare la condizione dolorosa.

È vietato accelerare il processo di sessioni di trattamento aggiungendo tempo per il periodo di una procedura o per aumentare il numero di visite al solarium. In questo modo negativo, è possibile ridurre tutti gli sforzi precedenti a zero o causare danni irreparabili al corpo. Il trattamento andrà oltre l'efficienza e i fenomeni distruttivi colpiranno la pelle e i processi interni.

Si consiglia di ottenere una consulenza preventiva da un estetista che consiglierà una crema per le procedure di abbronzatura e una crema da utilizzare dopo la sessione. L'efficacia dell'uso del sole artificiale aumenterà a causa dell'uso di tali creme, poiché la crema non permetterà all'epidermide di incrinarsi o seccarsi.

La psoriasi abbronzante aiuta?

La fototerapia è definita da specialisti medici, in linea di principio, come uno dei metodi per sbarazzarsi di malattie psoriasiche di varie forme. Tali trattamenti comprendono fotochemioterapia (terapia PUVA), che viene utilizzata nel trattamento della psoriasi essudativa, terapia selettiva (terapia con CFT) per lesioni psoriasiche volgari, terapia UVB e lettini abbronzanti.

Una differenza importante dalla concia naturale sotto i raggi del sole e l'abbronzatura in un solarium è che la sintesi della melanina in condizioni artificialmente create avviene in modo sicuro, cioè senza irradiazione dei raggi ultravioletti vitali di tipo C (UV-C). Nessuno dei raggi abbronzanti di questo tipo negativo non si applica.

È importante capire che un'abbronzatura artificiale in un solarium nella fase iniziale della malattia psoriasica può soffocare lo sviluppo del disturbo, in cui vi è una percentuale di effetti negativi su ulteriori trattamenti, secondo gli specialisti medici. Tuttavia, non trovano una controindicazione definitiva all'uso dei lettini abbronzanti come metodo terapeutico.

Controindicazioni

L'accettazione di alcuni farmaci specifici impone restrizioni sulle visite di abbronzatura da parte del paziente. Affinché tali procedure diventino possibili è necessario consultare il proprio medico.

Ci sono anche un numero limitato di controindicazioni per la pratica dei trattamenti solari:

  1. periodo di riabilitazione dopo chirurgia pesante;
  2. le procedure sono controindicate nei casi di psoriasi stagionale estiva, poiché l'irradiazione con raggi ultravioletti può causare una ricaduta;
  3. infiammazioni multiple della pelle su larga scala con arrossamento, prurito e desquamazione (eritroderma);
  4. varie malattie causate da una maggiore sensibilità alla luce solare (fotodermatosi);
  5. asma;
  6. tali tipi di malattie come il diabete, la mastopatia, i disturbi funzionali della tiroide, l'ipertensione;
  7. la presenza di almeno moli di grandi dimensioni e voglie.

Non è inoltre consigliabile visitare lettini abbronzanti per donne incinte e madri che allattano, bambini e adolescenti.

Feedback dai nostri lettori

Puoi lasciare il tuo feedback sull'uso della concia nella psoriasi nei commenti all'articolo, saranno utili anche ai nostri altri lettori!

Vic:

Sono andato al solarium per circa un mese, da qualche parte è venuto fuori circa 15-17 sessioni. Sul mio stomaco, alcune piccole eruzioni cutanee erano, secondo le descrizioni, appena all'inizio sono simili alla psoriasi. E il risultato... non sono da nessuna parte, questi piccoli arrossamenti non sono andati via. Non meno sono diventati, non sono scomparsi, almeno non più acciaio.

San Valentino:

Uso creme e unguenti e visito regolarmente un solarium. Alternerò tutto, per così dire, in un complesso. Certo che aiuta, ma la malattia non recede per sempre. Ci vuole un anno o meno e tutto si ripete. A volte solo i soliti viaggi al solarium abbastanza per gli occhi. Scendo 20 volte (questo è il massimo), o anche meno e tutto è ripristinato alla normalità. E a volte è impossibile limitare una sessione a un salone di abbronzatura, quindi creme o unguenti specializzati mi aiutano completamente.

P.S. Non li pubblicizzerò, improvvisamente non aiuteranno qualcuno o sono controindicati, e quindi sarò colpevole!)

Gulnara:

Ma in qualche modo non ho provato a visitare il salone-solarium... Al mare, la strada è stata "ordinata" per me, e voglio abbronzarmi quindi è stato bellissimo. E molte persone dicono che è buono per la salute, per la pelle in modo specifico, in modo che non faccia male, tutti i tipi di dermatosi non sono aggrappati ad esso.

Alexander:

Ragazze, prestate attenzione alle lampade a raggi ultravioletti, quando avete cambiato l'ultima volta. Se da molto tempo, allora non ha molto senso da parte loro.

Solarium per la psoriasi

La psoriasi è una malattia grave che ha causato a lungo un sacco di problemi. La prima menzione di lui conosciuta dalla Bibbia. Ma, nonostante il fatto che la gente abbia dovuto affrontare questo disturbo tanto tempo fa, non è stato studiato a fondo. Non è sempre chiara la causa delle lesioni sulla pelle. Fino ad ora, a proposito di questa opinione, i medici non sono d'accordo. Alcuni di loro affermano che ciò si verifica a causa di un malfunzionamento del sistema endocrino e immunitario. Altri dicono che tutto è nascosto nel fattore ereditario. Nel trattamento di questa malattia utilizzando una varietà di metodi. Il solarium per la psoriasi si è dimostrato dal lato migliore. Circa il 75% delle persone affette da questa malattia afferma che dopo la prima sessione c'è una tendenza positiva.

Il lettino abbronzante aiuta con la psoriasi?

Studiando questo problema, i punti principali sono stati gli effetti positivi di tali procedure:

  • Con l'aiuto dell'irradiazione UV, è possibile neutralizzare la psoriasi a placche volgari, asciugare bene la pelle e accelerare la guarigione delle pustole.
  • Grazie a tale procedura, un'eruzione cutanea che ha un aspetto poco attraente è mascherata, un contrasto pronunciato tra lesioni e pelle sana viene significativamente ridotto.

C'è un beneficio del trattamento con la psoriasi a forma di colla del solarium in inverno, quando la vitamina D3 è una vera carenza. Visitare un lettino abbronzante è raccomandato per gli uomini che hanno manifestazioni di psoriasi sull'organo sessuale e portano molti momenti spiacevoli.

È possibile andare in un solarium con la psoriasi?

Se sulla questione dell'origine di questa malattia, l'opinione dei medici è divisa, quindi quando si visita un solarium con lesioni psoriasiche, la risposta è inequivocabile - questa è una misura necessaria e molto utile. Ma non per tutti i tipi di malattia, quindi è importante consultare un medico su questo.

Una persona che soffre di questa malattia, dopo aver visitato il solarium, presenta cambiamenti così positivi:

  • inizia la produzione di vitamina D3;
  • da una quantità sufficiente di vitamina D3, lo stato di stress è ridotto, il che, a sua volta, arresta lo sviluppo di nuove placche;
  • dolore ridotto;
  • osso rinforzato e tessuto connettivo;
  • i processi infiammatori scompaiono.

Quanti minuti è consentito il solarium per la psoriasi?

Per tutte le persone che frequentano un solarium, ci sono alcune regole. Quelli con diagnosi di psoriasi devono osservarli in particolare.

  1. Ci sono molte opinioni e teorie su questo problema, ma grazie alla ricerca moderna, è stato dimostrato che i lettini abbronzanti sono utili per le persone che soffrono di psoriasi nella stagione fredda e fuori stagione. Nella domanda su quanti minuti dovrebbe durare una sessione, le persone dovrebbero capire che solo una piccola dose di radiazioni ultraviolette ha proprietà curative. Dal suo eccesso, al contrario, si verificano molte complicazioni, la malattia è esacerbata. Innanzitutto, le procedure vengono eseguite 3-5 minuti. Dopo essere stato autorizzato a rimanere sotto la radiazione ultravioletta per un massimo di 10 minuti.
  2. La prossima visita dovrebbe essere non prima di 2 giorni. È importante monitorare attentamente le condizioni della pelle vulnerabile. Dopo la procedura, non dovrebbero diventare più nuovi punti focali di malattia. Inoltre, dovresti prestare attenzione a gravi desquamazioni e prurito, che sono un segno di esacerbazione della malattia.
  3. In nessun caso non può abbronzarsi senza speciali creme protettive. I cosmetici medici dovrebbero proteggere la pelle dall'esposizione ai raggi ultravioletti. E in questi casi, non tutte le creme sono adatte. È necessario chiarire questa domanda con un dermatologo, che determina il tipo di psoriasi e, di conseguenza, può raccomandare un rimedio efficace.

Psoriasi e solarium, quante sedute?

La fototerapia è considerata uno dei metodi più efficaci per combattere le malattie della pelle. Esistono tre tipi di tali procedure. Ognuno di essi è utilizzato per un particolare tipo di malattia. Il numero di procedure è leggermente diverso.

Tipo di terapia

Numero di sessioni settimanali

Numero di procedure richieste

Prima di iniziare la prima procedura, è importante chiarire con il personale del solarium quali combinazioni di raggi sono proiettate dalle loro lampade. Ci sono raggi UV-A e UV-B. Nel trattamento della psoriasi, non è auspicabile utilizzare lampade con una percentuale superiore all'1%.

I più efficaci e sicuri sono:

  • Lunghezza UV-B 311 nm.
  • UVA è 300-400 nm.

Solarium con psoriasi beneficio o danno?

Le persone che decidono di provare un solarium per la prima volta con la psoriasi dovrebbero essere consapevoli del senso della proporzione. Piccole dosi di radiazioni ultraviolette hanno un effetto positivo sulla pelle. La loro abbondanza aggrava enormemente la situazione.

I raggi ultravioletti, anche per una persona sana, possono causare infelicità sotto forma di ustioni o allergie. La pelle delle persone che soffrono di psoriasi è ancora più vulnerabile. Pertanto, è importante effettuare viaggi al solarium ad intervalli di non meno di 48 ore e assicurarsi che non si manifestino eruzioni cutanee, desquamazione, prurito sulla pelle.

È importante la decisione di visitare il solarium, prima di tutto consultare un medico. Nella maggior parte dei casi, psoriasi e lettini abbronzanti sono completamente compatibili, e ancor più, come è già stato dimostrato, questo è utile. Ma ci sono tali farmaci, dopo i quali la pelle diventa ancora più vulnerabile. In questi casi è necessaria la consultazione del medico.

Solarium per il trattamento della psoriasi

La dinamica positiva della combinazione di questa malattia e della procedura sarà osservata solo se si osservano le seguenti raccomandazioni:

  1. È necessario controllare rigorosamente le procedure di dosaggio. La prima visita al solarium ti dà già l'opportunità di capire se la procedura è andata a buon fine. Puoi continuare le sessioni in assenza di reazioni negative.
  2. In nessun caso non si può ricorrere alla guarigione delle ferite, prolungando il tempo delle sedute. Da questo, la condizione della pelle, al contrario, peggiora.
  3. Nel caso della psoriasi sul viso, l'uso di lettini abbronzanti è consentito solo dopo aver consultato un estetista, che ti aiuterà a scegliere i cosmetici protettivi necessari prima e dopo la procedura.
  4. È meglio evitare letti abbronzanti a basso costo non certificati, visitarli possono causare danni irreparabili.
  5. È importante sostenere un corso completo di sessioni. Pertanto, è possibile evitare l'esacerbazione della malattia.
  6. Durante la fase acuta della malattia è permesso visitare il solarium ogni altro giorno per un mese.
  7. Le sessioni non devono superare più di 30 giorni. Il numero di minuti della procedura è determinato dal medico che esamina il tipo di pelle del paziente e la complessità della malattia.

Tipi di psoriasi e lettini abbronzanti

La psoriasi è divisa nei seguenti tipi:

  • targa (comune);
  • pustoloso o suppurativo;
  • a forma di goccia.

La psoriasi pustolosa è considerata la più difficile e pericolosa. La placca più comune. Sulla lacrima, possiamo dire che è imprevedibile. L'eruzione cutanea durante questo tipo di psoriasi appare spontaneamente e scompare anche inosservata. Qualsiasi previsione sul corso della psoriasi guttata è impossibile. Ma è lui che viene trattato meglio con un lettino abbronzante.

Controindicazioni alla procedura

Molti pazienti sono interessati a sapere se l'uso di un solarium per la psoriasi è consentito in qualsiasi situazione.

Purtroppo, nonostante le dinamiche positive dopo le procedure e praticamente senza controindicazioni, ci sono alcuni punti da cui le condizioni del paziente possono peggiorare:

  1. Vale la pena notare la psoriasi estiva. La sua esacerbazione si verifica quando la comparsa della luce solare estiva. Durante il periodo autunno-inverno, inizia la fase di remissione della malattia. I pazienti affetti da psoriasi estiva, dopo aver visitato un solarium, possono notare aspetti negativi della loro salute e delle condizioni della pelle.
  2. È severamente vietato irradiare la pelle di chi ha la fotodermatosi e l'eritroderma.
  3. Il solarium è controindicato dopo le procedure cosmetiche.
  4. Visitare un solarium è controindicato durante il trattamento con farmaci cheratolitici, dopo la somministrazione della quale si verifica la morte delle aree cutanee cheratinizzate.
  5. La procedura deve essere eseguita con cautela a persone che soffrono di problemi alla tiroide, diabete mellito, ipertensione arteriosa, mastopatia.

Solarium o luce solare?

Una persona che ha una patologia cutanea concia in un lettino abbronzante è meno sicura che sotto il sole. Ci sono alcune ragioni per questo:

  • abbronzarsi in un solarium, è possibile dosarlo in un solarium a causa della stessa potenza e lunghezza dei raggi;
  • ultravioletto, se moderatamente non influisce negativamente sulla condizione della pelle;
  • il controllo rigoroso del tempo e del numero di sessioni elimina il rischio di ustioni.

Nella maggior parte dei casi, i pazienti con psoriasi ricevono buoni medicinali per tali procedure, se non ci sono controindicazioni individuali a questo.

Un'altra condizione per l'effetto positivo di visitare un lettino abbronzante è la presenza di lampade a riflettore. Queste lampade sono migliori del 10% rispetto al solito. La loro differenza sta nel fatto che in una lampada convenzionale la radiazione va in tutte le direzioni, raggiungono il paziente indebolito. Le lampade che hanno all'interno uno strato riflettente sono chiamate reflex.

Nella lotta contro la psoriasi, tutti i mezzi sono buoni, compreso un lettino abbronzante. Il suo beneficio diventa evidente se le procedure vengono eseguite su raccomandazione dei medici, dosati utilizzando le lampade corrette.

Popolarmente Sulle Allergie

allergia
  • Sintomi
Condom Thrush
  • Cliniche