La forma persistente di asma bronchiale è una malattia piuttosto grave che non dà riposo ad un paziente per un tempo molto lungo. Per anni, il paziente manifestò i sintomi della malattia: tosse persistente, respiro aggravato e pesantezza al petto. Tali sintomi limitano l'attività vitale di una persona, ma a volte ci sono periodi in cui la malattia scompare, non ci sono segni e si verifica un sollievo completo.

Riassunto dell'articolo

Corso persistente di asma: cause e gradi di sviluppo

Il fondamento della malattia è l'iperreattività bronchiale, che reagisce bruscamente agli stimoli, che porta ad un restringimento del lume e al rilascio di una grande quantità di muco. Questi due fattori provocano lo sviluppo dei principali sintomi della malattia.

Gli attacchi di asma persistente dipendono da fattori sia interni che esterni. Per l'interno includono ereditarietà, sovrappeso (con obesità, i polmoni sono meno ventilati) e di genere (i ragazzi soffrono dall'infanzia e le donne in età adulta).

I fattori esterni sono associati ad allergeni come polvere, prodotti chimici domestici, spore e muffe fungine, peli di animali domestici, cibo (agrumi, cioccolato, noci). Inoltre, i fattori esterni includono l'affiliazione professionale: metallurgisti, costruttori, macchinisti e altre occupazioni specifiche sono più suscettibili all'asma bronchiale.

Esistono 4 gradi di forme persistenti di asma bronchiale, che dipendono dal peso dei sintomi:

  1. Asma lieve intermittente, caratterizzata da mancanza di respiro, tosse e respiro sibilante. I sintomi si osservano una volta ogni 7 giorni e gli attacchi notturni si verificano fino a 4 volte in 3 mesi. Nel periodo di "calma" i sintomi non compaiono, il sistema polmonare funziona normalmente.
  2. Per il secondo grado di asma bronchiale persistente, la manifestazione di sintomi non più di 2 volte al mese è caratteristica. Gli assalti notturni sono assenti, ma l'insufficienza polmonare inizia ad aumentare, il che influenza l'attività del paziente.
  3. Il terzo grado della malattia - asma bronchiale persistente di gravità moderata. I sintomi manifestati da forti attacchi su base giornaliera. Il paziente è costretto a ricorrere a farmaci con effetti a breve termine - beta-adrenomimetici. Il modo di vivere del paziente è disturbato da attacchi diurni e notturni.
  4. Il quarto grado è una forma complicata di asma bronchiale con dolore costante, attacchi soffocanti e tosse senza espettorato. L'insonnia costante viola il ritmo biologico della vita del paziente. Con questo grado, il paziente deve essere ricoverato in ospedale.

IMPORTANTE! Secondo i sintomi, è possibile determinare la gravità dell'asma persistente prima del trattamento. Se il trattamento è iniziato prima, si dovrebbe prendere in considerazione la sua saturazione.

Forma atopica lieve persistente: specialmente nei bambini

Nella maggior parte dei casi, l'asma bronchiale atopica è comune nei bambini sotto i 10 anni di età. Per i bambini di età inferiore a 5 anni, la diagnosi viene effettuata utilizzando la broncografia.

Le cause più comuni di asma nei bambini sono:

  • eredità, specialmente nella genetica materna;
  • allergico alle droghe e determinati alimenti;
  • la presenza di diatesi;
  • non una forte manifestazione della sindrome ostruttiva nelle infezioni virali respiratorie acute, che è associata alla possibilità di malattia bronchiale con tosse parossistica senza espettorato a causa della presenza di infezioni virali nel corpo;
  • i bambini più adulti sono suscettibili alla sindrome di asma con aumento dell'attività fisica (asma esercizio), quindi, mancanza di respiro durante l'esecuzione di esercizi fisici e dopo di loro dovrebbe causare l'attenzione dei genitori al bambino.

IMPORTANTE! Qualsiasi grado della malattia è irto di complicazioni, che a prima vista sono asintomatiche. È lo sviluppo di complicazioni nell'asma bronchiale persistente nei bambini è il più pericoloso.

Quando i sintomi della pubertà della malattia scompaiono spesso per sempre. Ma gli adulti che hanno sofferto di una forma persistente di malattia nell'infanzia dovrebbero ancora aver paura delle ricadute. Inoltre, i bambini con "asma aspirina" si riprendono molto meno frequentemente.

Metodi di prevenzione e controllo in diverse fasi

Le misure preventive per prevenire la forma persistente della malattia sono ridotte alle seguenti raccomandazioni:

  1. Il più presto possibile per stabilire un allergene provocatore.
  2. Scegli con cura una professione (l'impatto negativo dei fattori esterni dovrebbe essere minimo).
  3. È ora di vaccinare i bambini.
  4. Seguire una dieta (limitando grassi, sale, zucchero e un gran numero di calorie) e uno stile di vita sano.

IMPORTANTE! Un trattamento regolare, tempestivo e qualificato della malattia persistente può prevenire complicazioni e portare a un recupero in breve tempo.

Il trattamento di pazienti affetti da asma bronchiale persistente, si svolge in più fasi. In questo caso, le medicine, il loro dosaggio e il periodo di utilizzo sono completamente diversi. Quando la malattia si attenua, la frequenza del farmaco diminuisce. Durante l'esacerbazione, il compito principale del trattamento è quello di eliminare il soffocamento e, durante la "pausa", ripristinare e rafforzare il sistema immunitario.

Attacchi di asma nell'asma persistente manifestano in lieve, moderato e grave. Alla fase di luce, la condizione di esacerbazione viene rimossa da beta-stimolanti, come: Berotek, Ventolin o Berodual. Il medico prescrive il dosaggio e il paziente lo utilizza in modo indipendente in un inalatore o attraverso un nebulizzatore.

Gli attacchi di asma con malattia moderata vengono eliminati solo dai medici, perché a volte i farmaci devono essere somministrati per via endovenosa. La migliore prestazione si osserva quando si usano Eufilin e Prednisolone. In caso di asma persistente, le crisi gravi possono essere eliminate con l'aiuto di farmaci ormonali (per via orale o endovenosa).

Durante i periodi di remissione, non dobbiamo dimenticare la lotta contro la malattia. Con una malattia lieve, si consiglia di utilizzare Kromoglikat o Erespal in piccole dosi su base giornaliera. Se necessario, il medico può prescrivere anche Salmeterolo o Serevent. I medici prescrivono un dosaggio più elevato di Prednisolone nella forma media della malattia, e in attacchi gravi - Fenoterol e Salbutamol utilizzando un distanziatore.

La forma persistente della malattia non consente al paziente di controllare in modo indipendente e completo il proprio benessere. Il compito principale è prevenire o minimizzare le riacutizzazioni. A tale scopo vengono utilizzati i farmaci ormonali somministrati da un inalatore o da un distanziatore. Trattamento ormonale combinato con Salmeterolo, che ha un effetto benefico sulla muscolatura liscia dei bronchi.

JMedic.ru

L'asma bronchiale è classificata in tipi, forme, fasi secondo diversi segni (ragione, grado di controllabilità, grado di manifestazione di ostruzione bronchiale). Ma una delle classificazioni più importanti che determinano il trattamento di una malattia è la classificazione in base alla gravità del corso. In conformità con esso, si distinguono quattro forme di asma, la più pericolosa delle quali è grave persistente.

Classificazione della malattia in base alla gravità

La gravità dell'asma è determinata da:

  • Il numero di attacchi a settimana durante la notte;
  • Il numero di attacchi a settimana durante il giorno;
  • La frequenza e la durata dell'uso di beta2-agonisti a breve durata d'azione;
  • Indicatori del picco di flusso espiratorio, le sue variazioni giornaliere;

1. Asma bronchiale episodico o lieve flusso intermittente asmatico;

Questa forma della malattia è caratterizzata da esacerbazioni brevi episodiche (da diverse ore a diversi giorni). Attacchi di asma (mancanza di respiro o tosse) durante il giorno non si verificano più di una volta alla settimana, di notte - 2 volte al mese. Il picco di velocità espiratoria è dell'80% della frequenza corretta, per un giorno varia di non più del 20%.

Nel periodo tra esacerbazioni, l'asma bronchiale lieve non manifesta alcun sintomo, i polmoni umani funzionano normalmente.

Sfortunatamente, per identificare la malattia in questa forma non sempre si ottiene. In primo luogo, la sua influenza sulla vita di una persona non è sufficiente, può semplicemente ignorare i sintomi e non consultare un medico. In secondo luogo, i segni dell'asma episodica sono simili a quelli di altre malattie respiratorie, ad esempio la bronchite cronica. In terzo luogo, il più delle volte l'asma episodica è mista, cioè i fattori allergici e infettivi-dipendenti svolgono lo stesso ruolo nel suo verificarsi. La malattia può verificarsi negli adulti a contatto con allergeni, nei bambini - durante le malattie infettive delle vie respiratorie inferiori.

Per confermare la diagnosi del paziente esaminato:

  • Prenderanno i suoi esami generali del sangue e delle urine;
  • Effettuare test allergologici cutanei;
  • Esame a raggi X del torace;
  • Esaminare la funzione respiratoria con beta2-agonista.

Un trattamento adeguato, intrapreso anche quando la malattia non ha acquisito slancio, contribuirà a contenerlo e ad ottenere una remissione stabile. Include l'assunzione di beta2-agonisti a breve durata d'azione e di teofilline a breve durata d'azione al fine di arrestare gli episodi o prevenirli (i farmaci vengono assunti per inalazione o somministrazione orale prima dell'esercizio, possibile contatto con gli allergeni). Le persone con flusso intermittente asmatico devono anche aderire al regime stabilito per i pazienti asmatici. Il trattamento con farmaci anti-infiammatori di solito non è richiesto.

2. Insufficienza bronchiale persistente (costante). A sua volta, l'asma persistente può essere lieve, moderata o grave.

Se il disturbo è in una forma lieve persistente, il picco di frequenza espiratoria del paziente è dell'80% del dovuto, che può oscillare del 20-30% durante il giorno. Attacchi di tosse, mancanza di respiro, soffocamento si verificano nel suo giorno da 1 volta al giorno a 1 volta a settimana. Gli attacchi di notte si ripetono più spesso 2 volte al mese. I sintomi della malattia durante una riacutizzazione influenzano la qualità della vita del paziente, a causa di loro la sua attività durante il giorno o il sonno notturno può soffrire.

Un paziente con asma con una forma lieve e persistente ha bisogno di un trattamento giornaliero. Per la prevenzione degli attacchi, ha bisogno di usare corticosteroidi inalatori, sodio cromoglicato, nedocromile e teofillina. Inizialmente, i corticosteroidi sono prescritti ad una dose di 200-500 mcg al giorno, se l'asma bronchiale progredisce, è consigliabile aumentarli a 750-800 mcg al giorno. Al momento di coricarsi, si consiglia di utilizzare un broncodilatatore a rilascio prolungato, ad esempio, clenbuterolo, salmeterolo o formoterolo.

Il flusso moderato di asma bronchiale è caratterizzato da una frequente manifestazione di sintomi che interrompono in modo significativo l'attività quotidiana del paziente e il suo sonno notturno. Di notte, tosse, soffocamento, mancanza di respiro si verificano una volta alla settimana e più spesso. Il picco di flusso espiratorio varia tra il 60% e l'80% del dovuto.

Se a una persona viene diagnosticata questa forma di asma, ha bisogno di un apporto giornaliero di beta2-agonisti e farmaci anti-infiammatori, solo così è possibile controllare la malattia. Si consiglia il beclometasone dipropionato o un corticosteroide inalatorio analogico alla dose di 800-2000 mcg. Inoltre, è necessario assumere broncodilatatori a lunga durata d'azione e, soprattutto, se le convulsioni si verificano spesso durante la notte. Di solito, le teofilline vengono utilizzate, ad esempio, Theophil.

Come trattare l'asma bronchiale grave?

L'asma severo persistente è spesso mescolato. Frequenti esacerbazioni, ricorrenti crisi quotidiane e quasi notturne sono innescate da trigger di asma allergici e infettivi. Il picco di frequenza espiratoria del paziente è inferiore al 60% del dovuto, varia del 30% o più. A causa di una grave condizione, è costretto a limitare la propria attività fisica.

L'asma bronchiale grave persistente è difficile da controllare o non è affatto controllato. Per valutare la gravità delle condizioni del paziente, è necessaria la flumetria di picco giornaliera.

Il trattamento di questa forma della malattia viene effettuato con l'obiettivo di ridurre al minimo l'insorgenza dei sintomi.

Al paziente vengono mostrate alte dosi giornaliere di corticosteroidi (motivo per cui l'asma severo persistente è talvolta chiamato steroide-dipendente). Può portarli attraverso un inalatore o un distanziatore.

Il distanziatore è un pallone (serbatoio) utilizzato in aggiunta all'inalatore dell'aerosol per migliorare l'efficacia del suo impatto. Utilizzando una lattina tascabile con un distanziatore, un paziente, anche con un grave attacco di asfissia, sarà in grado di fornire aiuto. Non avrà bisogno di coordinare l'inalazione e la pressione. I bambini usano meglio il distanziatore con una maschera.

Si raccomanda una persona con diagnosi di asma bronchiale persistente grave:

  1. Trattamento con un'alta dose di corticosteroidi.
    In questo caso, il più piccolo è quello che ti consente di controllare i sintomi della malattia. Una volta che il trattamento ha effetto, la dose può essere ridotta. I glucocorticosteroidi sistemici che possono curare l'asma grave sono Dexazone, Dexacort, Diprospan, Idrocortisone, Budesonide, Prednisone, Flixotide. Possono essere sotto forma di aerosol per inalazione, compresse, soluzioni antigoccia.
  2. Trattamento con broncodilatatori.
    Questi includono metilxantine (Aminofillina, Eufillina, Teopek, Neoteopek, Teotard), beta2-agonisti (Serevent, Ventolin, Salbutomol, Berotek), colinolitici (Atrovent, Berodual).
  3. Trattamento con antinfiammatorio non steroideo.
    Se l'asma bronchiale è mista, i suoi attacchi sono provocati non solo dagli allergeni, ma anche dallo sforzo fisico, dall'inalazione di aria fredda, i pazienti sono consigliati con farmaci a base di sodio cromoglicato o nedocromile sodico. Più spesso, è prescritta la menta intal o Tayled.

È ovvio che un paziente con asma permanente grave è costretto a prendere un'enorme quantità di farmaci che controllano i suoi sintomi. Sfortunatamente, non sono sempre efficaci, ma gli effetti collaterali di prenderli sono osservati abbastanza spesso. L'asma misto grave viene principalmente curata in ospedale, quindi la terapia farmacologica viene scelta esclusivamente da un medico esperto. Ogni iniziativa nel trattamento è esclusa, dal momento che è gravida con l'aggravamento dello stato fino alla morte.

Dopo che il trattamento è iniziato, e dà il risultato, il paziente è determinato da una clinica mista della malattia, poiché in risposta alla terapia i suoi sintomi sono offuscati. Ma sarà possibile cambiare la diagnosi da asma persistente a un decorso moderato per un decorso moderato solo quando il paziente inizia a ricevere una terapia farmacologica caratteristica di questo grado di gravità.

Asma persistente

L'asma persistente è la forma più comune della malattia.

Le malattie di asma sono classificate in base alla frequenza dei sintomi e alla gravità del corso. Per determinare l'entità della malattia, viene eseguita un'analisi dell'azione dei farmaci di esposizione a breve termine e del volume di espirazione forzata.

La forma persistente di una malattia asmatica, a seconda della gravità delle manifestazioni, è divisa in 4 gradi, il cui sviluppo è determinato in base ai sintomi. Questa distribuzione è più comoda e consente di diagnosticare e neutralizzare con precisione l'impatto negativo.

Gradi di asma persistente

  1. Il primo grado è lieve asma intermittente. È accompagnato da mancanza di respiro, raucedine e tosse. Tali sintomi si verificano una volta alla settimana. Di notte, un attacco non si verifica più spesso di 4 volte al trimestre. Il periodo interictale è caratterizzato dall'assenza di sintomi. La prestazione del sistema polmonare è normale.
  1. Nel secondo grado di asma bronchiale con un decorso persistente, i sintomi della malattia possono comparire 2 volte in un mese. Di notte non si verificano quasi convulsioni. A questo stadio di sviluppo di asma, l'attività naturale del paziente è interrotta. Vi è un aumento graduale dell'insufficienza polmonare.
  2. Il terzo grado della malattia è l'asma moderato. I sintomi della malattia si verificano quasi quotidianamente, accompagnati da forti attacchi. Durante questo periodo, il paziente è costretto a prendere beta-adrenomimetici giornalieri a breve durata d'azione. Gli attacchi violano il modo abituale di vita del paziente, interrompendo il sonno notturno e interferendo con il recupero.
  3. Il quarto posto è occupato dalla forma più complicata di asma bronchiale. In questa fase, vi è dolore costante, attacchi ripetitivi di soffocamento e una tosse non produttiva agonizzante. Il paziente soffre di insonnia e, pertanto, il ritmo biologico della vita viene disturbato. Questa forma della malattia richiede l'ospedalizzazione obbligatoria con ulteriore terapia ospedaliera.

Va notato che è possibile determinare la gravità di una malattia asmatica, sulla base dei sintomi, prima delle prime procedure terapeutiche. Altrimenti, è necessario considerare l'intensità della terapia.

Manifestazioni cliniche

L'asma bronchiale persistente, di regola, è episodico e è caratterizzato da attacchi a breve scadenza, così come la loro assenza nell'intervallo tra esacerbazioni.

L'asma è caratterizzata da una crescente esacerbazione dei sintomi e da una diminuzione dell'attività dei broncodilatatori usati. L'asma grave a volte può portare all'ipossia.

Lo sviluppo instabile della malattia è osservato in pazienti con misure terapeutiche caratteristiche. Tuttavia, anche tra questi pazienti, è possibile un corso inadeguato di asma bronchiale, accompagnato dallo sviluppo di attacchi acuti con possibili complicanze. Un tale esempio è l'asma dell'aspirina, che si sviluppa in risposta ai FANS.

L'asma bronchiale diventa cronica nei casi in cui la malattia non può essere controllata dall'inalazione e vi è un'urgente necessità di usare steroidi sistemici.

I sintomi della malattia

La presenza di sintomi bronchiali in un grado lieve o moderato della malattia può essere associata a una serie di fattori scatenanti, tra cui lo sforzo fisico e il contatto diretto con l'allergene.

Il più spesso, l'asma bronchiale è accompagnata dalle manifestazioni seguenti:

  • gorgoglio nella regione toracica e respiro sibilante;
  • tosse dolorosa con una quantità minima di espettorato;
  • impossibilità della normale funzione respiratoria;
  • la presenza di spremitura nel petto.

Con un aumento dei sintomi, il decorso della malattia è complicato e richiede misure mediche di emergenza.

Cause di asma persistente

Il rischio di asma persistente è dovuto ai seguenti motivi:

  • predisposizione genetica;
  • eccesso di corpi immunoglobulinici nel corpo;
  • fumare di qualsiasi forma;
  • SARS;
  • attività associate alle industrie pericolose;
  • sovrappeso.

L'asma persistente può svilupparsi a causa di molti fattori. Altrettanto importante è il livello di ormoni nel corpo e la presenza di focolai infettivi cronici. Pertanto, è necessario un trattamento tempestivo delle malattie concomitanti per evitare esacerbazioni di asma.

Caratteristiche del decorso della malattia nell'infanzia

Di regola, l'asma bronchiale atopica si sviluppa nei bambini sotto i 10 anni di età. Nei bambini di età inferiore a 5 anni, la diagnosi viene eseguita mediante broncografia.

Le cause più probabili di malattia nei bambini sono:

  • eredità genetica, in particolare dalla madre;
  • reazione allergica a droghe, cibo;
  • la storia della diatesi del bambino;
  • lieve sindrome ostruttiva durante le infezioni virali respiratorie acute, come nei bambini, le infezioni virali respiratorie sono più probabilità di provocare l'asma bronchiale con tosse parossistica improduttiva;
  • i bambini hanno spesso una sindrome asmatica durante l'esercizio (asma fisico da stress), quindi l'apparizione di una grave mancanza di respiro dopo l'esercizio fisico dovrebbe allertare i genitori.

Con qualsiasi gravità della malattia, i pazienti possono presentare complicazioni da polmone a pericolo di vita. Nella fase iniziale della malattia, possono essere asintomatici. Questo sviluppo dell'asma nei bambini piccoli è il più pericoloso.

È importante notare che nella maggior parte dei bambini al momento della pubertà, i sintomi bronchiali possono scomparire. Tuttavia, in 205 casi in bambini che soffrono di asma persistente in tenera età, sono possibili ricadute in età adulta. Nei bambini che soffrono di "asma dell'aspirina", le possibilità di guarigione sono molto minori.

La manutenzione è

Con la gravità dell'asma bronchiale, viene rilevata una storia dettagliata del paziente per la presenza di sintomi quali respiro sibilante e respirazione rumorosa, tosse notturna, ecc.

La diagnosi visiva con miglioramenti a breve termine non rivela sintomi caratteristici dell'asma. Auscultazione nello sviluppo di un attacco determina la durata di espirazione e respiro sibilante. In un grave attacco d'asma, si osserva cianosi e il coinvolgimento di ulteriori muscoli pettorali nell'attività respiratoria. La malattia di asma deve essere distinta dall'insufficienza cardiaca, che è caratterizzata da soffi cardiaci.

Il metodo diagnostico principale per determinare una malattia è la spirometria, che rileva la funzionalità respiratoria. Inoltre, in assenza di sintomi evidenti, si raccomanda di condurre una provocazione con l'istamina e di testare la reazione durante l'esercizio.

Analisi consigliate

  • un esame del sangue per il numero eosinofilo;
  • rilevamento del gruppo immunoglobulinico E;
  • effettuando test allergologici cutanei.

Inoltre, per escludere la polmonite e la comparsa di bronchite cronica ostruttiva, viene prescritta una radiografia del torace.

Eventi medici

Tutti i tipi di malattie asmatiche, inclusa l'asma atopica, comprendono una terapia in cinque fasi:

  • 1 - attacchi a breve termine della malattia richiedono l'uso di un modificatore di leucotrieni;
  • 2 - in una forma persistente leggera, si raccomanda di aggiungere la terapia con corticosteroidi per inalazione;
  • 3 - fase moderata persistente della malattia richiede l'uso aggiuntivo di agonisti di esposizione prolungati;
  • 4 e 5 stadi dell'asma bronchiale grave comprendono la somministrazione orale di corticosteroidi.

Nel caso in cui il decorso dell'asma sia curabile, tutte le attività ritornano al livello precedente.

di farmaci

Nel trattamento dell'asma, i corticosteroidi sono più spesso prescritti per inalazione. Questi includono, Tafen Novolizer, Fliksotid, Bekotid, Klenil, ecc. L'inalatore allevia i sintomi a seconda della gravità della malattia, migliorando il funzionamento del sistema polmonare, eliminando i broncospasmi. Inoltre, gli inalatori possono prevenire lo sviluppo di un attacco durante lo sforzo fisico, migliorando il benessere generale del paziente.

Gli agenti ausiliari comprendono anti-leucotrieni (Zafirlukast, Montelukast). Questi fondi consentono di ridurre le dosi inalate di glucocorticosteroidi, che consente di evitare eventi avversi. Inoltre, è possibile ridurre la frequenza delle dosi e del dosaggio utilizzando Formoterolo, Foradil, Aeroolizer, ecc.

Con moderata gravità della malattia può essere prescritta teofillina, che ha un rilascio lento. È usato 4 ore dopo l'uso di corticosteroidi, che hanno il risultato desiderato in monoterapia.

I cromoni (corticosteroidi), nell'autoterapia, sono usati molto raramente. Possono causare una serie di effetti collaterali. In casi gravi, a volte vengono assegnati antigeni ricombinanti (Xolar, Omalizumar, ecc.). L'effetto farmacologico di questi farmaci non è ben compreso, ma numerosi studi indicano una riduzione dei sintomi bronchiali quando vengono utilizzati.

Va ricordato che qualsiasi misura terapeutica può essere nominata individualmente da uno specialista altamente qualificato. Tattiche di trattamento appositamente selezionate per i bambini.

Possibili conseguenze negative

L'asma, compresa l'atopico, contribuisce al deterioramento della respirazione, aumenta il carico sul sistema bronchiale.

    • La malattia prolungata può provocare enfisema, bronchite cronica e un aumento del tessuto connettivo;
    • inoltre, i conseguenti processi di congestione nel sistema polmonare possono peggiorare il lavoro del sistema cardiovascolare e il percorso infettivo dello sviluppo dell'asma aumenta il rischio di gravi complicanze;
    • un attacco a lungo termine è in grado di manifestarsi con pneumotorace, così come l'aria che entra nella regione polmonare durante la sua rottura, che richiede l'immediata ospedalizzazione del paziente;
    • un trattamento eseguito in modo improprio provoca asma grave e l'insorgenza dello stato asmatico. Procede con il restringimento massimo dell'area bronchiale e la presenza di tappi di muco che interferiscono con la normale circolazione dell'aria.

Va tenuto presente che è necessario il ricovero di emergenza con lo sviluppo di alcuni sintomi di moderata gravità, che sono espressi dalle seguenti manifestazioni:

un aumento della frequenza cardiaca (più di 100 battiti al minuto);

  • aritmia;
  • l'aspetto della frequenza respiratoria di 25 battiti al minuto;
  • il verificarsi della forma espiratoria di dispnea;
  • respiro affannoso e respiro affannoso.

Inoltre, qualsiasi deterioramento delle condizioni di un paziente con sintomi non caratteristici richiede anche un intervento medico urgente.

Misure preventive

Le misure preventive per prevenire l'asma bronchiale persistente includono le seguenti misure:

  • prima di tutto, è necessario eliminare il contatto con l'allergene che ha provocato l'attacco;
  • è necessario scegliere attentamente una professione - con la limitazione dell'impatto negativo di fattori esterni;
  • È importante effettuare tutte le vaccinazioni necessarie, in conformità con il programma di vaccinazione;
  • Devi seguire una dieta speciale, evitando cibi grassi, salati, dolci e ipercalorici.

È importante notare che un trattamento regolare e tempestivo, a seconda della gravità del processo infiammatorio, può prevenire gravi complicazioni e portare a un recupero più rapido.

L'ARTICOLO È IN ROTTA - malattie, asma.

Cos'è l'asma bronchiale persistente e come si manifesta

L'asma bronchiale persistente è una malattia che colpisce gli organi dell'apparato respiratorio ed è caratterizzata da un decorso lungo e grave. Questa malattia dura per anni, e il paziente sente costantemente pesantezza al petto, lamenta mancanza di respiro, incapacità a fare un respiro profondo. La principale caratteristica distintiva è un lungo flusso. La malattia dura da anni, periodicamente affilando e diventando la causa del più forte soffocamento.

classificazione

La sconfitta dei bronchi in questa forma di asma è classificata in base alla gravità della malattia:

  • luce;
  • moderatamente severo;
  • pesante.

L'asma bronchiale persistente si verifica a causa di vari gradi di restringimento delle vie respiratorie (lume dei bronchi), provocando l'insorgenza di attacchi asmatici di asma in un paziente. Il decorso persistente dell'asma bronchiale si distingue per la particolare durata e gravità delle condizioni del paziente. La malattia periodicamente entra in uno stadio di esacerbazione, che si manifesta con gravi attacchi, e dopo che si è verificata la remissione, i pazienti sentono un significativo sollievo.

La determinazione accurata della gravità della malattia consente al medico di scegliere i farmaci per il trattamento più efficace. Una terapia adeguata consentirà al paziente di tornare alla remissione prolungata ed evitare ricorrenti attacchi di asma.

Gli esperti distinguono 4 forme della malattia:

  1. Intermittente. Questa è la forma più delicata in cui la mancanza di respiro e la difficoltà di respirazione disturbano il paziente non più di 1 volta in 20 giorni. Molto raramente, le convulsioni si verificano durante la notte, ma passano rapidamente. La particolarità di questa forma è l'assenza di sintomi di asma e diagnosi difficile. Nel processo di esame del tratto respiratorio, i medici non rilevano i segni di asma bronchiale. Durante la remissione, i pazienti si sentono completamente sani e quindi non sempre cercano cure mediche qualificate.
  2. Il decorso episodico della malattia è accompagnato da sintomi caratteristici che si manifestano sotto forma di soffocamento non più di 2 volte al mese. Questa è moderata asma bronchiale, il cui segno distintivo è l'assenza di convulsioni durante la notte. A volte la comparsa di soffocamento è associata a situazioni stressanti e non presta la dovuta attenzione al disturbo, il che complica gli interventi terapeutici. Tuttavia, anche questi rari attacchi influenzano negativamente la salute generale del paziente e determinano una marcata diminuzione della sua attività vitale.
  3. L'asma persistente è la forma più grave della malattia, caratterizzata da soffocamento prolungato, grave tosse improduttiva e disturbi del ritmo.
  4. Attacchi costanti di dispnea, che non si verificano né durante il giorno né durante la notte, portano allo sviluppo dell'insonnia, all'emergere di una sensazione di paura, trasformandosi in un attacco di panico e disturbando l'equilibrio psico-emotivo del paziente.

Il segno e la manifestazione più caratteristici dell'asma persistente è l'assenza di remissione. La tosse e il soffocamento durano per diversi mesi. Poiché il trattamento di questa forma è impossibile a casa, il paziente è soggetto a ricovero ospedaliero obbligatorio e già in ospedale sotto la supervisione del medico curante tutte le misure terapeutiche sono eseguite.

L'asma persistente può verificarsi in forma lieve, distinguendo la malattia di gravità moderata. In questo caso, il trattamento ambulatoriale è possibile, ma questi casi sono piuttosto rari e i medici raccomandano vivamente ai loro pazienti di sottoporsi a trattamento solo in ospedale.

Per evitare lo sviluppo della quarta forma più complessa e pericolosa della malattia, è necessario contattare specialisti già alle prime manifestazioni di asma. Questa può essere una prolungata difficoltà respiratoria, una tosse improduttiva che non è suscettibile di terapia, che è solo peggiore di notte, ma non è accompagnata da muco.

Sintomi e trattamento dell'asma bronchiale persistente (cronico) della forma atopica (allergica)

Attualmente esiste un'enorme varietà di malattie bronchiali. Una delle forme più gravi di asma bronchiale è persistente. Si verifica periodicamente, interferisce con la normale esistenza del paziente. Pertanto, è necessario conoscere i suoi sintomi e metodi di trattamento.

Cause di asma

A causa di questa malattia, i bronchi non rispondono in modo adeguato alle varie condizioni, quindi il lume si restringe significativamente e appare un eccesso di muco. Questo è ciò che causa i principali sintomi della malattia.

Le principali cause di asma sono:

  • Fattore ereditario: se i parenti hanno l'asma, la possibilità che si verifichi una simile malattia è grande;
  • Eccesso di grasso nel corpo - il sovrappeso fa male arieggiare i polmoni;
  • I ragazzi di asma sono più sensibili. Questo accade a causa della struttura specifica dell'albero bronchiale;
  • Componenti allergiche: polvere, lana, agrumi, muffa, noci;
  • Forte sforzo fisico;
  • Esposizione ambientale;
  • Sigarette di fumo

Questi sono i principali fattori che causano questa malattia.

Gradi di persistente asma bronchiale

  1. La forma lieve è caratterizzata dalla comparsa di respiro sibilante, tosse piccola, respiro corto a riposo. Tali sintomi si verificano una volta alla settimana, un quarto può apparire fino a quattro volte. In assenza di sintomi, i polmoni non si manifestano;
  2. La seconda forma è caratterizzata dalla comparsa di insufficienza polmonare. Non ci sono attacchi notturni, ma il paziente diventa meno attivo;
  3. La gravità media dell'asma - con una tale manifestazione della malattia attacca ogni giorno, sia di giorno che di notte;
  4. Forma grave della malattia In questo caso, dolore, tosse senza espettorato, attacchi soffocanti. Con questo modulo, la persona soffre di insonnia. Deve essere urgentemente collocato in un ospedale.

A causa dell'inizio dei sintomi, è possibile iniziare rapidamente il trattamento.

Facile per la forma atopica in un bambino

È possibile rilevare questa malattia in un bambino al di sotto dei cinque anni a causa della broncografia: un olio vegetale iodato viene iniettato nel polmone, quindi vengono diagnosticate malattie polmonari.

Le cause della forma atopica nei bambini sono le stesse degli adulti. A volte può essere aggiunta la diatesi, oltre a un forte sforzo fisico.

È molto importante monitorare il bambino, perché la forma atopica causa le complicazioni più pericolose.

Molto spesso durante la pubertà, tutti i sintomi scompaiono, ma è necessario monitorare attentamente il bambino, perché la ricaduta è possibile.

Lo sviluppo dell'asma

L'esordio della malattia si verifica nei bronchi, ricevono un allergene o un patogeno infettivo, che causa attacchi di tosse e soffocamento. Allo stesso tempo, alcune cellule iniziano a svilupparsi, i bronchi iniziano a collassare, l'edema appare e gli spasmi del sistema bronchiale.

Quando inizia un attacco d'asma, la secrezione bronchiale blocca le vie respiratorie. Pertanto, appare la mancanza di respiro, a causa della quale si sente un fischio forte o un respiro sibilante.

Il trattamento obbligatorio e immediato richiede asma bronchiale persistente. Il medico ti dirà di cosa si tratta per il paziente, che eseguirà un esame completo, farà una diagnosi accurata e prescriverà un trattamento competente.

Metodi per combattere l'asma bronchiale persistente
Al fine di sbarazzarsi di questa malattia, è necessario applicare una serie di misure. Ogni fase del trattamento viene effettuata con l'uso di alcuni farmaci, che con il miglioramento della condizione vengono gradualmente ridotti a nulla. Con una forte esacerbazione della condizione, è necessario liberarsi del soffocamento, e quando si verifica la remissione, il corpo ha bisogno di essere rafforzato.

Il soffocamento si verifica in tutte le forme della malattia. Nel caso in cui una persona abbia una forma lieve di fluidità dell'asma bronchiale, devono essere usati beta-stimolanti. Questi sono:

  • Berotek - utilizzato per la prevenzione dell'asma, allevia le convulsioni, espande i polmoni. Gli effetti collaterali possono essere dolore alla testa, vertigini, stato nervoso. Le controindicazioni sono una forte sensibilità, insufficienza cardiaca. Con attenzione dovrebbe essere usato durante la gravidanza, l'allattamento, i bambini sotto i 4 anni;
  • Ventolin - usato per il trattamento di varie malattie dei bronchi. Inoltre allevia le convulsioni, tratta l'asma, è usato per la prevenzione. È vietato rivolgersi a bambini sotto i 2 anni, con la minaccia di aborto spontaneo. Gli effetti collaterali possono essere mal di testa, tachicardia;

Questi farmaci vengono utilizzati da soli o in combinazione con un inalatore. L'automedicazione è vietata, perché il dosaggio deve nominare un medico.

La gravità media è trattata con l'aiuto di professionisti medici. Alcuni farmaci vengono iniettati nelle vene. Questi farmaci sono:

  • Eufillina - usato per trattare l'asma, insufficienza cardiaca, alleviare l'edema. Controindicato nell'epilessia, infarto, ulcera. Viene somministrato per via endovenosa;
  • Prednisolone - è usato per alleviare il gonfiore, nel trattamento dell'artrite, l'asma. Gli effetti collaterali possono essere disturbi mestruali, alterazioni del lavoro cardiaco. Controindicato in violazione di stomaco, intestino, reni.

Questi farmaci vengono somministrati per via endovenosa.

L'inizio della remissione nell'asma bronchiale persistente

Questa malattia ha periodi di remissione, in cui è necessario effettuare la prevenzione speciale. Questo per ridurre il verificarsi di respiri da tosse.

Con un lieve grado di fluidità dell'asma bronchiale, i seguenti farmaci vengono solitamente utilizzati:

  • Cromoglycate - usato per trattare l'asma. Controindicato in gravidanza e alimentazione. Ha molti effetti collaterali;
  • Erespal - usato per trattare le malattie bronchiali. Controindicato in presenza di allergie
    Il dosaggio di ciascun farmaco è prescritto solo da un medico.

Con una forma media di asma bronchiale persistente per un medico prednisone viene prescritto. Assegnare un dosaggio non molto grande. Il complesso utilizza anche i seguenti farmaci:

  • Salmeterolo: tratta l'asma bronchiale e viene usato per la prevenzione. Non raccomandato per l'uso in allergie, gravidanza e alimentazione;
  • Serevent - usato per trattare l'asma, la sua prevenzione. Controindicato nei bambini sotto i 4 anni e con una forte sensibilità al farmaco.

Per controllare completamente gli attacchi, è necessario utilizzare un grande dosaggio di farmaci ormonali. Fallo con gli inalatori.

È importante capire che non appena ci sono gorgoglii nel petto, dolore intenso, mancanza di respiro, pressione sul torace, difficoltà di respirazione, è necessario contattare immediatamente uno specialista per un esame. Solo lui sarà in grado di condurre un esame, fare una diagnosi accurata, prescrivere un trattamento competente che causerà la remissione.

Quando viene, è imperativo che la profilassi sia presa per evitare il verificarsi di frequenti recidive. Per fare questo, rimuovere l'allergene che disturba, rimuovere i fattori esterni, in tempo per vaccinare, mangiare bene, eliminando il salato, grassi e dolci. Inoltre non puoi iniziare il decorso della malattia, perché c'è il rischio di gravi complicazioni. Mai auto-medicare, può essere in pericolo di vita. È meglio contattare immediatamente l'ospedale, dove possono essere d'aiuto specialisti competenti.

Asma bronchiale persistente: che cos'è? Quali gradi di gravità esistono?

L'asma bronchiale è una malattia caratterizzata da una forma cronica. La malattia è il risultato di un restringimento delle vie aeree che causa ad una persona attacchi di soffocamento.

Quando la malattia produce una grande quantità di muco, che contribuisce alla distruzione della circolazione dell'aria, complicando così il lavoro del processo respiratorio.

Cos'è?

La forma persistente di asma bronchiale è un grave decorso della malattia, che può durare per un lungo periodo. Una persona può sentire pesantezza al petto per anni, tossendo costantemente, provando disagio e difficoltà di respirazione. La malattia può durare attacchi, in cui dopo la recidiva, la remissione può verificarsi con la completa assenza di qualsiasi segno di malattia.

Provocano lo sviluppo di persistenti irritanti per l'asma o allergeni che causano iperattività bronchiale. Ciò porta ad un restringimento delle lacune nel sistema respiratorio e al rilascio di grandi quantità di muco. La malattia è associata all'esposizione umana a fattori sia esterni che interni.

Per includere esterni:

  • spore di muffe e funghi;
  • polvere;
  • peli di animali;
  • prodotti chimici domestici;
  • mangiare agrumi, noci, cioccolato;
  • lavoro associato a condizioni dannose (chimica, industria metallurgica).

I fattori interni includono:

  • predisposizione genetica;
  • obesità o sovrappeso.

Gradi di gravità

Se ci sono determinati sintomi, il medico determina la gravità della malattia nel paziente. Tali qualifiche consentiranno allo specialista di selezionare un trattamento efficace che porterà al pieno recupero o alla remissione a lungo termine. Ci sono 4 forme della malattia.

Gravità intermittente

Questa è la forma più semplice, che si chiama imitare l'asma. Per questo grado di malattia, sono caratteristici il respiro sibilante, la tosse e la mancanza di respiro. Questi sintomi non sono permanenti e possono comparire in un paziente circa una volta alla settimana. 4 volte in tre mesi, il paziente può sperimentare convulsioni notturne.

Nell'intervallo tra loro, non si osservano sintomi della malattia e la persona si sente completamente in salute. Quando si esaminano gli specialisti, tutti gli indicatori del sistema respiratorio sono normali.

Gravità episodica

I sintomi che compaiono in un paziente circa 2 volte durante un mese sono tipici di questo grado della malattia. Allo stesso tempo non ci sono attacchi notturni.

Nonostante i sintomi insignificanti, il paziente ha osservato un primo grado di sviluppo dell'insufficienza polmonare. Persino attacchi così rari riducono la vitalità del paziente, influenzando negativamente la sua salute e il ritmo della vita.

Moderata gravità

L'asma persistente richiede moderata severità. Il paziente inizia a sperimentare forti attacchi ogni giorno, che compaiono sia durante il giorno che durante la notte. Tali manifestazioni della malattia costringono il paziente ad assumere farmaci. Questi sono beta adrenomimetici che hanno un effetto a breve termine.

Gravità persistente

Questo grado di malattia è espresso da complicazioni, a seguito delle quali il paziente viene ricoverato in ospedale e il trattamento complesso viene eseguito in condizioni di ricovero. Il paziente sperimenta attacchi quasi costanti di soffocamento e tosse, in cui non c'è produzione di espettorato. Gli attacchi si verificano sia durante il giorno che durante la notte, portando all'insonnia regolare e al fallimento del ritmo biologico della vita.

sintomi

Questo sintomo è tipico per gravità moderata e grave. Il paziente ha i seguenti sintomi:

  1. La presenza di respiro sibilante.
  2. Una tosse tormentosa e prolungata con espettorato scarso o nullo.
  3. Disturbi respiratori
  4. Sensazione di pesantezza e senso di oppressione al petto.

Metodi di trattamento

La scelta dei metodi di trattamento viene effettuata solo da uno specialista. Farmaci da prescrizione associati a un diverso grado di gravità della malattia. Con l'asma bronchiale persistente, viene eseguita una terapia in cinque fasi:

1. Se il paziente ha crisi convulsive a breve termine, utilizzare anti-leucotrieni, che consentono al paziente di ridurre le dosi di glucocorticosteroidi. Questi strumenti includono:

2. Con una malattia lieve, il medico prescrive l'inalazione, che include corticosteroidi. Questi includono farmaci come:

I farmaci alleviano i sintomi, eliminano gli spasmi nei bronchi, prevengono l'insorgenza di un attacco e hanno un effetto benefico sul benessere generale del paziente.

3. Se la malattia è di gravità moderata, alle inalazioni vengono aggiunti farmaci con effetto curativo a lungo termine. Questo farmaco Theofillin, che viene utilizzato in monoterapia. Ha una versione lenta, con il risultato che viene utilizzata ogni 4 ore.

Le fasi 4 e 5 del trattamento prevedono l'introduzione di farmaci su base continuativa, che in alcuni casi richiedono una somministrazione endovenosa. È anche possibile usare farmaci ormonali. Il trattamento viene eseguito in ospedale rigorosamente sotto la supervisione del medico curante.

Video utile

Assicurati di guardare il video! Aiuterà a capire come sbarazzarsi della malattia e dimenticarsene una volta per tutte:

Il paziente non dovrebbe dimenticare che controllare il suo stato di salute con asma persistente è piuttosto problematico a causa della frequenza dei sintomi. Pertanto, è necessaria una visita dal medico. In questa forma di asma bronchiale vengono prescritti questi farmaci che non consentono al paziente di aggravare la malattia o ridurre al minimo la comparsa di sintomi negativi.

Trattamento a lungo termine dell'asma bronchiale

Circa l'articolo

Autore: Knyazheskaya N.P. (FSBEI di HE "RNIMU loro. NI Pirogov" Ministero della Sanità della Russia, Mosca)

Per la citazione: Principalmente N.P. Terapia a lungo termine dell'asma bronchiale // cancro al seno. 1999. No. 17. Pp. 830

Dipartimento di Pneumologia, Università Statale di Stato della Regione di Mosca, Mosca

L'asma bronchiale è una malattia cronica delle vie respiratorie, a cui partecipano molte cellule: mastociti, eosinofili e linfociti T. Negli individui predisposti, questa infiammazione porta a ripetuti episodi di respiro sibilante, mancanza di respiro, sensazione di pesantezza al petto e tosse (specialmente di notte e / o al mattino presto). Questi sintomi sono accompagnati da una diffusa, ma variabile ostruzione dell'albero bronchiale, che, almeno in parte, è reversibile, spontaneamente o sotto l'influenza del trattamento. L'infiammazione causa anche un aumento amichevole della risposta delle vie aeree a vari stimoli.

Disposizioni chiave per la determinazione dell'asma bronchiale

1. L'asma bronchiale è una malattia infiammatoria persistente cronica delle vie respiratorie, indipendentemente dalla gravità del decorso.

2. Il processo infiammatorio porta a iperreattività bronchiale, ostruzione e comparsa di sintomi respiratori.

3. Ostruzione delle vie aeree:

• acuta - a causa di spasmi della muscolatura liscia;

• subacuta - a causa dell'edema della membrana mucosa delle vie respiratorie;

• sclerosi - sclerosi del muro dei bronchi con un lungo e grave decorso della malattia.

4. Atopia (predisposizione genetica all'eccesso di produzione delle immunoglobuline di classe E).

Criteri per la diagnosi di asma bronchiale

Anamnesi e valutazione dei sintomi

I sintomi più comuni della malattia sono attacchi episodici di dispnea, mancanza di respiro, comparsa di respiro sibilante, sensazione di pesantezza al petto e tosse. Tuttavia, da soli, questi sintomi non consentono ancora una diagnosi. Un importante marker clinico dell'asma bronchiale è la scomparsa dei sintomi spontaneamente o dopo l'uso di broncodilatatori e farmaci anti-infiammatori. Quando raccolgono e valutano i dati storici, i seguenti fatti sono importanti: esacerbazioni ripetute, più spesso provocate da allergeni o stimoli non specifici (aria fredda, esercizio fisico, vari odori, pianto, risate o infezione virale), nonché variabilità stagionale dei sintomi e presenza di malattie atopiche in un paziente e i suoi parenti.

Poiché i sintomi dell'asma cambiano durante il giorno, durante un esame fisico, il medico non può rivelare alcun segno caratteristico della malattia. Con esacerbazione di asma bronchiale, il paziente ha sintomi di asma. E la probabilità di manifestazioni cliniche, come mancanza di respiro, gonfiore delle ali del naso durante l'inspirazione, discorsi intermittenti, agitazione, inclusione dei muscoli respiratori ausiliari, posizione dell'ortopnea, tosse persistente o intermittente, è piuttosto alta. L'auscultazione è spesso definita da rantoli secchi. Tuttavia, va ricordato che in alcuni pazienti, anche durante un'esacerbazione, il respiro sibilante può non essere udito, mentre con l'aiuto della ricerca obiettiva verrà registrata un'ostruzione bronchiale significativa, probabilmente a causa del coinvolgimento predominante delle piccole vie aeree nel processo.

Esame della funzione respiratoria

L'esame della funzione della respirazione esterna (AF) facilita enormemente la diagnosi, fornendo una valutazione obiettiva dell'ostruzione bronchiale. I cambiamenti nella funzione respiratoria nel tempo ci permettono di stimare l'iperresponsività delle vie aeree. Esiste un'ampia gamma di metodi diversi per valutare il grado di ostruzione bronchiale, ma la misurazione più utilizzata del volume espiratorio forzato in 1 s (FEV1) e capacità vitale forzata (FVC), così come la misurazione della velocità di flusso espiratorio (PSV). Un importante criterio diagnostico per l'asma è un aumento significativo (oltre il 15%) del FEV1 e PSV dopo inalazione b2-agonisti a breve durata d'azione (salbutamolo). Strumenti necessari: spirometri, che consentono di determinare FVC e FEV1. Questi dispositivi sono utilizzati principalmente in cliniche e ospedali.

La misurazione del flusso di colore è uno dei metodi più importanti per diagnosticare e controllare l'asma. Monitorare l'asma utilizzando un misuratore di flusso di picco può determinare la reversibilità dell'ostruzione bronchiale; valutare la gravità della malattia e iperreattività bronchiale; prevedere l'esacerbazione dell'asma; identificare i meccanismi che provocano il broncospasmo; identificare l'asma professionale; valutare l'efficacia del trattamento. Ogni paziente con asma bronchiale viene misurato con misurazione del flusso di picco giornaliero.

Valutazione dello stato allergologico

Insieme alla valutazione dei sintomi, dell'anamnesi, dei dati fisici e degli indicatori della funzione respiratoria, lo studio dello stato allergologico è di grande importanza per la diagnosi. I più usati sono i test di scarificazione, intradermica e prick-test. Tuttavia, in alcuni casi, i test cutanei portano a risultati falsi-negativi o falsi-positivi. Pertanto, effettuano spesso uno studio su immunoglobuline specifiche di classe E nel siero.

Ai fini della diagnosi differenziale, è anche necessario condurre una radiografia del torace, un ECG, un'analisi clinica del sangue e dell'espettorato.

Classificazione dell'asma bronchiale

L'asma bronchiale può essere classificata in base all'eziologia, alla gravità e alle caratteristiche della manifestazione dell'ostruzione bronchiale. Prima di tutto, l'asma bronchiale dovrebbe essere divisa per gravità, poiché questo è ciò che determina la tattica del paziente. La gravità è determinata in conformità con l'iniziativa globale per la prevenzione e il trattamento dell'asma (GINA) sulla base dei seguenti indicatori:

• numero di sintomi notturni a settimana;

• numero di sintomi giornalieri al giorno e alla settimana;

• frequenza di utilizzo b2-agonisti a breve durata d'azione;

• gravità dell'attività fisica e disturbi del sonno;

• Valori PEF e sua percentuale con valore corretto o migliore;

• fluttuazioni giornaliere in PSV.

Ci sono 4 gradi di gravità dell'asma bronchiale: intermittente, lieve persistente, moderatamente persistente, grave persistente (Fig. 1).

Asma bronchiale intermittente

I sintomi di asma si verificano meno di 1 volta a settimana; brevi esacerbazioni da diverse ore a diversi giorni. Sintomi notturni 2 volte al mese o meno; nessun sintomo e normale funzionalità polmonare tra esacerbazioni. PSV oltre l'80% del dovuto, fluttuazioni inferiori al 20%. I pazienti con asma intermittente sono atopici, nei quali i sintomi dell'asma compaiono solo a contatto con allergeni (ad esempio, polline o peli di animali) o a causa di attività fisica, così come i bambini che hanno respiro sibilante durante un'infezione virale del tratto respiratorio inferiore. L'asma intermittente è una forma insolita della malattia. Dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di esacerbazioni. La gravità delle riacutizzazioni può variare significativamente in pazienti diversi in momenti diversi. A volte le riacutizzazioni possono addirittura mettere in pericolo la vita, sebbene questo sia estremamente raro con un decorso intermittente della malattia.

lieve flusso persistente

I sintomi si verificano 1 volta a settimana o più spesso, ma meno spesso 1 volta al giorno. Le esacerbazioni della malattia possono interrompere l'attività e il sonno. I sintomi notturni si verificano più spesso 2 volte al mese. PSV oltre l'80% del dovuto; Fluttuazioni del PSV del 20-30% del dovuto.

Corso moderato di asma bronchiale

Sintomi quotidiani Le esacerbazioni interrompono l'attività e il sonno. I sintomi notturni si verificano più di 1 volta a settimana. Assunzione giornaliera b2-agonisti a breve durata d'azione. PSV 60-80% del dovuto, fluttuazioni superiori al 30%.

Corso severo di asma bronchiale

Sintomi persistenti, esacerbazioni frequenti, frequenti sintomi notturni, l'attività fisica è limitata all'asma; PSV inferiore al 60% del dovuto; fluttuazioni superiori al 30%.

Va notato che la determinazione della gravità dell'asma da parte di questi indicatori è possibile solo prima dell'inizio del trattamento, se il paziente già riceve la terapia necessaria, quindi anche il suo volume deve essere preso in considerazione. Quindi, se un paziente ha lieve asma persistente secondo il quadro clinico, ma allo stesso tempo riceve un trattamento farmacologico corrispondente a asma persistente grave, allora viene diagnosticato un asma grave.

Trattamento dell'asma bronchiale Trattamento dell'asma bronchiale

La terapia dei pazienti con asma bronchiale è complessa, include un trattamento farmacologico e non farmacologico in accordo con il regime antiallergico.

Per il trattamento medico della malattia vengono utilizzati due tipi di farmaci: farmaci per cure d'emergenza e farmaci profilattici per il trattamento a lungo termine.

Prodotti di emergenza

1. b2-agonisti a breve durata d'azione (salbutamolo, fenoterolo, terbutalina) causano rilassamento della muscolatura liscia dei bronchi, aumento della clearance mucociliare, diminuzione della permeabilità vascolare. La via di somministrazione preferita per questi farmaci è l'inalazione. Per questo b2-gli agonisti sono disponibili sotto forma di aerosol dosati, polvere secca e soluzioni. Per il sollievo delle esacerbazioni, le soluzioni di salbutamolo vengono utilizzate attraverso un nebulizzatore.

2. I farmaci anticolinergici (ipratropio bromuro) sono broncodilatatori meno potenti di b2-agonisti e iniziare ad agire più tardi. Va notato che l'ipratropio bromuro aumenta l'effetto di b2-agonisti se combinati. Il metodo di somministrazione è l'inalazione.

3. Glucocorticosteroidi sistemici (prednisolone, metilprednisolone, triamcinolone, desametasone, betametasone). La via di somministrazione è parenterale o orale. La preferenza è data alla terapia orale.

4. Teofillina a breve durata d'azione - un broncodilatatore, che è generalmente meno efficace di quello inalato b2-agonisti. Ha effetti collaterali significativi che possono essere evitati dosando correttamente il farmaco e monitorandolo. Non può essere usato senza determinare la concentrazione di teofillina nel plasma sanguigno, se il paziente sta già assumendo farmaci con un lento rilascio di teofillina.

Farmaci preventivi per il trattamento a lungo termine

I corticosteroidi per inalazione (beclometasone dipropionato, budesonide, flunisolide, fluticasone propionato, triamcinolone acetonide) vengono utilizzati come farmaci antinfiammatori per lungo tempo per controllare il decorso dell'asma bronchiale. Utilizzare inalazioni di aerosol dosati e polvere secca attraverso dispositivi speciali (cyclohaler, ecc.). Le dosi sono determinate dalla gravità dell'asma bronchiale. Le alte dosi di corticosteroidi inalatori sotto forma di aerosol dosati devono essere somministrate attraverso un distanziatore, che contribuisce a un controllo più efficace dell'asma e previene alcuni effetti collaterali. Una buona alternativa è la nomina di corticosteroidi sotto forma di polvere secca, che garantisce un'adeguata somministrazione del farmaco ai bronchi con una deposizione minima nel tratto respiratorio superiore.

Il sodio cromoglicato e il nedocromile sodico sono farmaci antinfiammatori non steroidei per il controllo a lungo termine dell'asma. Efficace per prevenire il broncospasmo, provocato da allergeni, esercizio fisico e aria fredda.

B2-agonisti a lunga durata d'azione (salmeterolo). La durata dell'azione è di 12 ore Modalità di utilizzo orale e inalatoria. Più efficace per gli attacchi di asma notturni. Applicato in combinazione con farmaci anti-asma.

Teofillina dell'azione prolungata. Dosaggio e somministrazione: orale. A causa dell'azione prolungata, riducono la frequenza degli attacchi notturni, rallentano le fasi precoci e tardive della risposta asmatica all'esposizione agli allergeni. L'uso della teofillina può causare serie complicazioni. È necessario monitorare il contenuto di teofillina nel plasma sanguigno.

Antagonisti del recettore dei leucotrieni (zafirlukast, montelukast) - un nuovo gruppo di farmaci antinfiammatori contro l'asma. Dosaggio e somministrazione: orale. I farmaci migliorano la funzione della respirazione esterna, riducono la necessità di b2-agonisti a breve durata d'azione, prevengono efficacemente il broncospasmo provocato da allergeni ed esercizio fisico.

I glucocorticosteroidi sistemici per l'asma bronchiale grave dovrebbero essere prescritti in dosi minime o, se possibile, a giorni alterni.

Sia la gravità dell'ostruzione che il grado della sua reversibilità rendono possibile suddividere l'asma, a seconda della gravità, in intermittente, lieve persistente, moderata e grave. Nel trattamento dell'asma, viene attualmente utilizzato un approccio graduale in cui l'intensità della terapia aumenta con l'aumento della gravità dell'asma.

Approccio graduale alla terapia dell'asma

Un approccio graduale al trattamento dell'asma è raccomandato a causa del fatto che esiste una grande varietà di gravità dell'asma in persone diverse e nello stesso paziente in periodi di tempo diversi. L'obiettivo di questo approccio è quello di ottenere il controllo dell'asma con il minor numero di farmaci. Il numero e la frequenza del farmaco aumentano (aumentano), se il decorso dell'asma peggiora e diminuiscono (diminuiscono), se il decorso dell'asma è ben controllato. L'approccio step implica anche la necessità di evitare o controllare i fattori trigger (trigger) in ogni fase. La più piccola gravità dell'asma corrisponde allo stadio 1, e il più grande - stadio 4 (Fig. 2).

L'obiettivo dell'approccio graduale al trattamento è quello di controllare l'asma con le dosi più piccole e il numero di farmaci

Passaggio 1. Leggero corso intermittente (episodico) di asma.

La terapia a lungo termine con farmaci anti-infiammatori, di regola, non è indicata per questi pazienti. Il trattamento include la medicazione profilattica, se necessario, prima dell'esercizio o il contatto con un allergene (inalato b2-agonisti o kromoglikat o nedocromil). In alternativa all'inalazione b2-Agonisti a breve durata d'azione possono essere offerti farmaci anticolinergici, orali b2-agonisti a breve durata d'azione o teofilline a breve durata d'azione, sebbene questi farmaci inizino ad agire successivamente e / o abbiano un rischio più elevato di effetti collaterali.

Passaggio 2. Asma lieve persistente. I pazienti hanno bisogno di un farmaco profilattico giornaliero a lungo termine.

Corticosteroidi inalatori giornalieri 200-500 mcg o sodio cromoglicato o nedocromile o teofillina a lunga durata d'azione.

Se i sintomi persistono, nonostante la dose iniziale di corticosteroidi inalatori, e il medico è sicuro che il paziente usi correttamente i farmaci, la dose di farmaci inalati deve essere aumentata da 400-500 a 800 μg al giorno di budesonide o un farmaco equivalente. Una possibile alternativa all'aumento della dose di ormoni inalatori, in particolare per controllare i sintomi notturni dell'asma, consiste nell'aggiungere (ad una dose di almeno 500 μg di corticosteroidi inalatori) ai broncodilatatori a rilascio prolungato durante la notte.

Se non è possibile ottenere il controllo dell'asma, che si manifesta con sintomi più frequenti, un aumento della necessità di broncodilatatori a breve durata d'azione o una diminuzione dei tassi di PEF, il trattamento deve essere iniziato in accordo con la fase 3.

Passaggio 3. Il corso di gravità moderata.

I pazienti hanno bisogno di assumere quotidianamente farmaci antiinfiammatori profilattici per stabilire e mantenere il controllo dell'asma. La dose di corticosteroidi inalatori deve essere al livello di 800-2000 mcg di budesonide o equivalente. Viene mostrato l'appuntamento di budesonide polvere secca attraverso dispositivi speciali (cyclohaler). Si raccomanda di inalare gli aerosol inalati attraverso il distanziatore. I broncodilatatori a lunga durata d'azione possono anche essere prescritti in aggiunta ai corticosteroidi inalatori, specialmente per controllare i sintomi notturni. Si possono usare teofilline a lunga durata d'azione, orali e inalate b2-agonisti a lunga durata d'azione. È necessario monitorare la concentrazione di teofillina a lunga durata d'azione, il solito intervallo di concentrazione terapeutica è 5-15 μg / ml. I sintomi dovrebbero essere b2-agonisti a breve durata d'azione o farmaci alternativi. Quando le riacutizzazioni applicano un ciclo di corticosteroidi orali.

Se non è possibile raggiungere il controllo dell'asma, che si manifesta con sintomi più frequenti, un aumento del fabbisogno di broncodilatatori o una diminuzione dell'indice del PSV, il trattamento deve essere iniziato al livello 4.

Fase 4. Corrente pesante.

In questi pazienti, l'asma non può essere completamente controllato. L'obiettivo del trattamento è ottenere i migliori risultati possibili: il numero minimo di sintomi, il minimo necessario per b2-agonisti a breve durata d'azione, i migliori indicatori possibili del PSV, la variazione minima di PSV e gli effetti collaterali minimi causati dall'assunzione dei farmaci. Il trattamento viene solitamente eseguito utilizzando diversi farmaci che controllano l'asma. Il trattamento primario comprende alte dosi di corticosteroidi inalatori (da 800 a 2000 mcg al giorno di budesonide o suoi equivalenti) sotto forma di polvere secca o aerosol a dose controllata attraverso un distanziatore. Oltre ai corticosteroidi inalatori, sono raccomandati broncodilatatori prolungati. Puoi provare a usare un farmaco anticolinergico (ipratropio bromuro), specialmente per i pazienti che notano gli effetti collaterali da2-agonisti. La terapia inalatoria dovrebbe essere utilizzata per alleviare i sintomi2-agonisti a breve durata d'azione, secondo necessità, ma non più di 3-4 volte al giorno. Una riacutizzazione può richiedere un ciclo di corticosteroidi orali.

Metodo di ottimizzazione della terapia anti-asma può essere rappresentato come i seguenti blocchi:

Blocco 1. La prima visita del paziente al medico, valutazione della gravità, determinazione della tattica del paziente. Se le condizioni del paziente richiedono cure di emergenza, allora è meglio ricoverarlo. Alla prima visita, è difficile stabilire con precisione il livello di gravità, poiché ciò richiede indicatori della dinamica del PSV durante la settimana e la gravità dei sintomi clinici. Assicurati di considerare la quantità di terapia prima della prima visita dal medico. Continuare la terapia per il periodo di monitoraggio. Se necessario, può essere raccomandato un ulteriore trattamento b2-agonisti a breve durata d'azione. Un periodo di monitoraggio settimanale introduttivo viene assegnato se il paziente è sospettato di avere asma di gravità lieve o moderata, che non richiede la prescrizione di emergenza della terapia per intero. Altrimenti, è necessario condurre un trattamento adeguato e monitorare il paziente per 2 settimane. Il paziente riempie un diario di sintomi clinici e misura il PSV alla sera e al mattino.

Blocco 2. Determinazione della gravità dell'asma e scelta del trattamento appropriato. Basato sulla classificazione dei gradi di gravità dell'asma bronchiale. Fornisce una visita dal medico entro 1 settimana dopo la prima visita, se non è stata nominata la terapia per intero.

Blocco 3. Il periodo di monitoraggio di due settimane sullo sfondo della terapia. Il paziente, così come durante il periodo introduttivo, riempie un diario di sintomi clinici e misura il PSV.

Blocco 4. Valutazione dell'efficacia della terapia. Una visita in 2 settimane sullo sfondo della terapia.

Aumentare: si dovrebbe aumentare la quantità di terapia se non è possibile raggiungere il controllo dell'asma. Tuttavia, è necessario prendere in considerazione se il paziente sta assumendo il livello appropriato di medicina e se vi è un contatto con allergeni o altri fattori provocatori. Il controllo è considerato insoddisfacente se il paziente ha:

• episodi di tosse, respiro sibilante o difficoltà respiratoria si verificano più di 3 volte a settimana;

• i sintomi compaiono durante la notte o nelle prime ore del mattino;

• la necessità di utilizzare broncodilatatori a breve durata d'azione è in aumento;

• la varianza degli indicatori HRP sta aumentando.

Abbassamento: una diminuzione della terapia di mantenimento è possibile se l'asma rimane sotto controllo per almeno 3 mesi. Questo aiuta a ridurre il rischio di effetti collaterali dei farmaci e aumenta la suscettibilità del paziente al trattamento pianificato. Diminuire la terapia dovrebbe essere fatto in fasi, abbassando o annullando l'ultima dose o altri farmaci. Osservare i sintomi, le manifestazioni cliniche e gli indicatori della funzione respiratoria.

Pertanto, sebbene l'asma bronchiale sia una malattia incurabile, il controllo del decorso della malattia può e deve essere raggiunto nella maggior parte dei pazienti.

È anche importante notare che l'approccio alla diagnosi, classificazione e trattamento dell'asma, tenendo conto della gravità del suo corso, consente di creare piani flessibili e programmi di trattamento speciali a seconda della disponibilità di farmaci antiasmatici, del sistema sanitario regionale e delle caratteristiche di un particolare paziente. Va notato ancora una volta che uno dei luoghi centrali nel trattamento dell'asma è attualmente occupato da programmi educativi per i pazienti e l'osservazione dispensaria.

1. Asma bronchiale. Strategia globale Appendice al giornale. Pneumologia. M., 1996; 196. 1. Asma bronchiale. Strategia globale Appendice al giornale. Pneumologia. M., 1996; 196.

2. Chuchalin A.G. Asma bronchiale. M., 1997.

3. British Thoracic Society et al. Linee guida sulla gestione dell'asma. Thorax 1993; 48 (2 suppl): S 1 - S 24.

4. Burney PGJ. Domande attuali sull'epidemiologia dell'asma, in Holgate ST, et al (a cura di), Asthma: Physiology. Immunologia e terapia. London, Academic Press, 1993; 3-25.

5. Drazen J.M., Austen K.F. Leucotrieni e risposte delle vie aeree. Am Rev Respir Dis 1987; 136: 985-98.

6. Holgate S., Dahlen S - E. SRS - A to Leukotriens, 1997.

Popolarmente Sulle Allergie