Il tiosolfato di sodio è uno strumento economico ed efficace quando si tratta di avvelenamento. Nella medicina ufficiale, di solito è prescritto per intossicazioni acute con vari veleni. E inoltre è usato per curare malattie della pelle, manifestazioni allergiche, in ginecologia. La crescente popolarità del farmaco come mezzo per purificare il corpo. Lo bevono per sbarazzarsi di eccesso di peso e intossicazione da alcol.

Cos'è il tiosolfato di sodio e in che modo influisce sugli esseri umani? Il farmaco ha controindicazioni ed effetti collaterali? Posso darlo ai bambini? Come si applica la medicina e ha analoghi? - Di seguito sono le risposte a tutte queste domande.

Cos'è il tiosolfato di sodio

Il tiosolfato di sodio (tiosolfato di sodio) è una polvere cristallina altamente solubile, che ha un forte effetto antitossico, pertanto è attivamente utilizzato sia in caso di intossicazione acuta che per la rimozione di intossicazioni croniche.

Il tiosolfato di sodio è derivato dall'acido tiosolfurico in composizione. Altri nomi per questa sostanza:

  • solfato di sodio;
  • sale di sodio dell'acido tiosolfurico;
  • iposolfito di sodio.

Formula chimica del tiosolfato di sodio - Na2S2O3. È una polvere bianca che ha una struttura cristallina. I cristalli della sostanza sono di sapore chiaro, salato-amaro, si sciolgono bene nell'acqua.

Modulo di rilascio

Questo farmaco è prodotto da diversi produttori, ma la forma di rilascio del tiosolfato di sodio non è troppo diversificata.

  1. Soluzione con una concentrazione del 60%. È usato esternamente per alcune malattie della pelle.
  2. Soluzione di tiosolfato di sodio in fiale per somministrazione endovenosa in volume di 5, 10 e 50 ml. In alcuni casi, questa forma di sodio tiosolfato è consentita per puntura per via intramuscolare. La concentrazione della soluzione è del 30%, quindi, in una fiala da 10 ml contiene 3 grammi di principio attivo.
  3. Sodio tiosolfato in polvere. È consumato dentro. Prima dell'uso, diluire a una concentrazione del 10%, ovvero 10 g di polvere per 100 ml di acqua.

Il tiosolfato di sodio non è disponibile in compresse.

Come fa il tiosolfato di sodio sul corpo umano

Il farmaco attiva i processi di disintossicazione, che si verificano nel fegato. Secondo le sue proprietà chimiche, il tiosolfato di sodio è un fornitore di zolfo libero, che influisce favorevolmente sulla sintesi degli enzimi necessari. È usato principalmente sotto forma di una soluzione al 30% per iniezione in una vena. Con una tale introduzione, la sostanza viene rapidamente distribuita nei tessuti e negli organi, ed è anche presto espulsa dai reni invariati - la sua emivita è poco più di mezz'ora.

Posso bere il tiosolfato di sodio? - sì, ma a questo scopo è necessario prendere una soluzione del 10%. E bisogna ricordare che l'effetto della medicina sarà più lento e meno potente.

Il tiosolfato di sodio ha un effetto diverso sul corpo:

  • funziona come un moderato lassativo - stimola il rilascio di contenuti intestinali;
  • pulisce il fegato;
  • ha un effetto coleretico;
  • normalizza la digestione e la funzionalità epatica;
  • è un antidoto per l'avvelenamento da metalli pesanti - arsenico, piombo, mercurio e cianuro, con un'overdose di lidocaina e altre sostanze;
  • riduce le manifestazioni allergiche;
  • distrugge gli acari della scabbia nella pelle;
  • ha effetto anti-infiammatorio.

Così come la sostanza migliora indirettamente la condizione di capelli, unghie e pelle in generale.

Uso di tiosolfato di sodio

Perché usare il tiosolfato di sodio nella medicina ufficiale? Indicazioni per la prescrizione di quanto segue:

  • avvelenamento;
  • condizioni allergiche del corpo;
  • nevralgie;
  • dermatiti;
  • psoriasi;
  • lupus eritematoso;
  • scabbia;
  • artrite.

Ma questa lista di indicazioni per l'uso di sodio tiosolfato non è limitata. Gli studi sono condotti secondo cui questo farmaco dà un risultato positivo nel trattamento della tubercolosi, delle ferite purulente, dell'aterosclerosi e persino nel trattamento di alcuni disturbi mentali.

E anche questo prodotto è popolare tra coloro che vogliono liberare il loro corpo dalle tossine e dalle tossine.

Applicare la soluzione in tre modi:

  • colpi endovenosi;
  • mettere sulla pelle - esternamente;
  • prendere dentro

In alcuni casi è permesso fare iniezioni intramuscolari principalmente per un rapido effetto antitossico in caso di avvelenamento acuto (quando è difficile mantenere una soluzione in una vena).

Considerare l'uso di tiosolfato di sodio per ogni singola indicazione.

Utilizzare in caso di avvelenamento

Il tiosolfato di sodio è efficace nell'avvelenamento con i seguenti veleni:

  • il mercurio;
  • arsenico;
  • iodio;
  • bromo;
  • di cromo;
  • condurre;
  • fenoli;
  • benzene;
  • acido cianidrico e suoi sali;
  • anilina;
  • cloruro di mercurio.

Il meccanismo d'azione del farmaco in ciascun caso è leggermente diverso. Quindi, con i metalli pesanti, il tiosolfato di sodio forma sali non tossici che vengono facilmente rimossi dal corpo. Trasforma i cianuri in composti meno tossici, rodanici, ed è anche un fornitore di zolfo, che migliora la propria attività epatica nella neutralizzazione del gruppo ciano.

Nell'avvelenamento acuto, la soluzione di tiosolfato di sodio al 30% viene somministrata per via endovenosa. La dose dell'antidoto dipende dal tipo e dalla quantità di veleno che è entrato nel corpo e varia da 5 a 50 ml.

Applicazione per pulire il corpo

Per rimuovere scorie e tossine dal sangue e dalla linfa, il tiosolfato di sodio viene assunto per via orale come soluzione al 10%. In termini di polvere pura, una singola dose è di 2-3 grammi.

Come prendere il tiosolfato di sodio per purificare il corpo?

  1. Il medicinale viene preso una volta alla fine della giornata, o due volte al mattino e alla sera. In entrambi i casi, la dose giornaliera di tiosolfato è pari a una fiala da 10 ml di una soluzione al 30%.
  2. La soluzione dall'ampolla è diluita in un bicchiere d'acqua. Nel caso di una doppia assunzione, questa quantità è divisa in 2 parti e bevuta al mattino e alla sera.
  3. Per pulire il fegato, è meglio prendere la soluzione due volte al giorno.
  4. Al mattino bevono la medicina prima di colazione.
  5. La sera, prendi il farmaco due ore dopo cena. Ciò è dovuto al fatto che l'effetto lassativo del tiosolfato di sodio inizia 7-8 ore dopo la somministrazione.
  6. Il tiosolfato di sodio viene diluito con un bicchiere d'acqua a causa del suo sgradevole sapore amaro. La diluizione dell'ampolla in mezzo bicchiere del farmaco ha un effetto più pronunciato, ma avrà un sapore peggiore.
  7. Durante il corso della purificazione è necessario passare a una dieta leggera, eliminare carne e latticini, ridurre al minimo i cibi trattati termicamente.
  8. Durante tutto il corso, il corpo ha bisogno di avere abbastanza acqua. Ciò è necessario perché il farmaco ha un effetto diuretico e può causare disidratazione.
  9. Bene integrare l'effetto del farmaco diluito succhi di frutta acida.

Quanto a lungo prendere il tiosolfato di sodio per purificare il corpo? Il corso è progettato per 10 giorni e la durata massima di assunzione del farmaco non deve essere superiore a 12 giorni. La dose giornaliera massima è di 30 ml.

Nei primi giorni di pulizia del corpo, sono possibili varie eruzioni cutanee. Ciò è dovuto al rilascio di tossine e tossine dalle cellule. Non c'è bisogno di preoccuparsi - in due giorni la pelle si calmerà.

In parallelo con la purificazione del corpo con tiosolfato di sodio, è utile eseguire un recupero vascolare. Per fare questo, inoltre, assumere antiossidanti e vitamine. Si consiglia inoltre di mettere i clisteri per una più rapida pulizia dell'intestino dalle tossine.

Pulizia del corpo secondo il metodo Kondakova

La pulizia del corpo con tiosolfato di sodio ha una base scientifica. Per la prima volta questo farmaco per scopi terapeutici non standard è stato utilizzato da un medico praticante, il candidato alle scienze mediche Valentina Maksimovna Kondakova, che li ha trattati per le conseguenze dell'alcolismo in uno degli ospedali narcotici di Mosca. Avendo ricevuto buoni risultati in pazienti con alcolismo, Kondakova, un medico, ha usato con successo questo farmaco per trattare molte altre patologie: ipertensione, allergie, asma, osteocondrosi, malattie del fegato, pancreas.

Questa tecnica viene anche utilizzata nel trattamento di malattie della natura tumorale - mastopatia, fibromi. Buoni risultati di pulizia in caso di sintomi come letargia, edema, raffreddori frequenti, mal di testa, tosse.

Il metodo del Dr. Kondakova si basa sulla pulizia del sangue e dello spazio intercellulare, le stesse cellule da tossine e tossine. Si ritiene che le cellule pure abbiano un elevato potenziale energetico e che si confrontino indipendentemente con le malattie.

I seguenti effetti dall'assunzione di tiosolfato di sodio sono noti:

  • aumentare le prestazioni;
  • cura della pelle;
  • migliorare l'aspetto di capelli e unghie;
  • ripristino della cartilagine nelle articolazioni;
  • sbarazzarsi dei mal di testa.

Inoltre, l'incidenza complessiva del corpo diminuisce e l'intestino funziona meglio.

Come prendere il tiosolfato di sodio secondo il metodo del Dr. Kondakova? I punti chiave sono i seguenti.

  1. Il farmaco viene assunto ogni giorno alla sera, due ore dopo i pasti.
  2. Il dosaggio è calcolato in base al peso del paziente. Rende da 10 a 20 ml (1-2 fiale).
  3. Diluire il farmaco in 100 ml di acqua.
  4. Si consiglia di fare uno spuntino con una fetta di limone per neutralizzare il sapore sgradevole.
  5. La durata dell'assunzione del farmaco è di 10 giorni.

Il primo giorno di purificazione, forse sconvolto intestinale, ma nel secondo, la digestione ritorna normale, il tratto viene pulito, le scorie si dissolvono e vengono rimosse, la funzionalità epatica migliora, la bile viene secreta più facilmente e la peristalsi è migliorata.

Entro due giorni dall'inizio del corso, si avverte un'ondata di vitalità, è facile alzarsi al mattino, la testa diventa chiara.

Prendere la soluzione può essere a scopo preventivo. I corsi annuali di pulizia del corpo sono raccomandati per i dipendenti di industrie pericolose, residenti in aree svantaggiate dal punto di vista ambientale.

Domanda di allergie

Certamente, quando l'esacerbazione di reazioni allergiche per la selezione di farmaci ha bisogno di vedere un dottore. In caso di allergia, il tiosolfato di sodio viene prescritto dai medici insieme agli antistaminici.

In caso di dermatite acuta e reazioni allergiche, una soluzione al 30% del farmaco viene somministrata per via endovenosa o inserita in un contagocce una volta al giorno. L'effetto del tiosolfato di sodio si verifica nel 5-6 ° giorno di terapia.

In caso di eruzioni cutanee di natura allergica, la soluzione può essere utilizzata esternamente, lubrificando le aree interessate. Riduce il gonfiore e lenisce il prurito.

Applicazione per il trattamento di malattie femminili

Il tiosolfato di sodio in ginecologia viene utilizzato come agente antinfiammatorio, disintossicante e antiparassitario. Il farmaco è prescritto in aggiunta alla terapia principale. È usato nelle seguenti malattie degli organi riproduttivi:

  • endometriosi;
  • cisti ovarica;
  • tubercolosi genitale;
  • infertilità associata a processi infiammatori.

Il trattamento viene eseguito con microclasters di una soluzione di tiosolfato di sodio o viene somministrato per via endovenosa.

I microcitteri vengono utilizzati nel trattamento dei processi infiammatori negli organi riproduttivi e nella presenza di aderenze nella cavità pelvica. Una soluzione con una concentrazione del 10% viene riscaldata a bagnomaria ad una temperatura di + 37-40 ° C e iniettata nel retto in un volume di 30-50 ml.

In assenza di ovulazione di sodio, tiosolfato viene utilizzato in aggiunta all'elettroforesi dell'acido nicotinico e alle iniezioni di Actovegin.

In caso di tubercolosi genitale, il farmaco viene somministrato per via endovenosa insieme a vitamina E e Lidasa. Lo schema di applicazione - a giorni alterni per 10 ml di soluzione. Il corso del trattamento è lungo, il paziente mostra da 40 a 50 iniezioni.

Applicazione della psoriasi

La psoriasi non è praticamente curabile, ma l'uso di tiosolfato di sodio facilita enormemente le condizioni del paziente. Utilizzato soluzione al 30%. Il farmaco ha un effetto antinfiammatorio e desensibilizzante, che prolunga lo stato di remissione. Dopo un'accurata pulizia con tiosolfato di sodio, la maggior parte delle malattie croniche sono facilitate e il sistema immunitario è normalizzato, il che è importante nella psoriasi.

Farmaco prescritto per via endovenosa, che dovrebbe essere solo un medico, ma forse l'uso del farmaco all'interno. Condurre corsi da 5 a 12 giorni.

Come bere il tiosolfato di sodio nella psoriasi? Per fare questo, diluire una fiala di 10 ml in un bicchiere d'acqua e dividere la soluzione in due fasi. La prima parte è ubriaca al mattino prima di colazione, la seconda - prima di cena. Per la psoriasi sono raccomandati tre corsi all'anno.

Viene anche praticata l'applicazione esterna: una soluzione del preparato viene utilizzata per trattare la pelle nelle lesioni (placche psoriasiche).

Applicazione in scabbia

Per il trattamento della scabbia è stata utilizzata una soluzione di sodio tiosolfato con una concentrazione del 60%. Si applica sulla pelle delle mani, delle gambe e del busto, sfregando in pochi minuti. Dopo l'essiccazione, piccoli cristalli si formano sulla pelle.

Quindi i luoghi trattati vengono inumiditi con una soluzione debole di acido cloridrico (concentrazione 6%). In questo caso, il meccanismo d'azione del farmaco è il seguente.

  1. Sotto l'influenza di acido, il tiosolfato di sodio si decompone.
  2. Il risultante biossido di zolfo e di zolfo uccide gli agenti causali della scabbia - acari microscopici.
  3. Inoltre, il tiosolfato di sodio aiuta ad eliminare il prurito causato dai morsi dei parassiti.

Dopo questo trattamento, le zecche non devono essere lavate per 3 giorni.

Domanda di perdita di peso

Il tiosolfato di sodio per la perdita di peso viene bevuto allo stesso modo della pulizia generale del corpo, pur mantenendo una dieta. Per ridurre il carico sui reni in questi giorni vale la pena non mangiare carne e latticini, ma appoggiarsi di più su frutta e verdura.

Uno dei vantaggi di perdere peso con l'aiuto di questo farmaco è che il peso dopo il corso di purificazione non ritorna più.

Tiosolfato di sodio e alcool

Qual è la compatibilità di sodio tiosolfato e alcol? Il farmaco rimuove la tossicosi, neutralizza i prodotti di decadimento dell'etanolo. Sono trattati con delirium tremens (delirium tremens).

Assegnare per via endovenosa sotto forma di contagocce. Ma è possibile applicarlo all'interno, utilizzando una soluzione al 10% o polvere di tiosolfato di sodio (deve essere diluito in acqua potabile). Secondo l'esperienza del narcologo VM Kondakova, il tiosolfato di sodio con intossicazione alcolica rimuove rapidamente i postumi della sbornia, stabilizza lo stato mentale, riduce il desiderio di alcol.

Come menzionato sopra, il dosaggio del farmaco dipende dal peso del paziente e varia da 10 a 20 ml di una soluzione al 10% all'interno.

Usare nei bambini

Il tiosolfato di sodio di solito non è prescritto ai bambini di età inferiore ai 14 anni. Le eccezioni sono i casi di avvelenamento con metalli pesanti, anilina, alogeni, cianuri, fenoli.

Inoltre, il medico può prescrivere a un bambino di bere sodio tiosolfato in caso di dermatite e altre condizioni allergiche.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali dell'uso di sodio tiosolfato sono praticamente assenti. La sostanza stessa non è tossica. In esperimenti su cani con somministrazione endovenosa continua, è stata osservata una diminuzione del volume ematico circolante (presumibilmente a causa di un effetto diuretico). Questo fatto suggerisce che il farmaco potrebbe avere un effetto negativo indiretto su pazienti con malattie renali, cardiache e vascolari.

Con l'introduzione del farmaco può sviluppare reazioni di ipersensibilità. Ciò si verifica quando l'intolleranza individuale al tiosolfato di sodio. E anche nel posto di amministrazione endovenosa il dolore può esser annotato (come una reazione del corpo).

Dolore e gonfiore si sviluppano anche se una parte della soluzione viene inavvertitamente iniettata oltre le vene sotto la pelle - in questo luogo si verifica un'ustione chimica dei tessuti. Di conseguenza, possono svilupparsi gravi complicazioni, tra cui la morte di cellule e danni a vene e nervi. Cosa devo fare se il tiosolfato di sodio viene a contatto con la pelle? Un infermiere deve inoltre iniettare soluzione salina attraverso lo stesso ago, applicare un impacco al sito di edema con un farmaco assorbibile (alcool o eparina), tagliare l'ustione con Novocain. In caso di complicazioni, informare il medico che prescriverà elettroforesi e altre procedure per alleviare il gonfiore e il dolore.

Controindicazioni

Controindicazioni all'uso di sodio tiosolfato è l'ipersensibilità individuale.

Viene prescritto con cautela in caso di malattie renali, ipertensione, patologie cardiache ed edemi di varia origine.

Non è possibile utilizzare tiosolfato di sodio durante la gravidanza e l'allattamento, poiché non sono stati condotti studi sul suo effetto sul feto e sul bambino. E inoltre non ci sono dati sull'effetto del farmaco sulla funzione riproduttiva.

L'interazione di sodio tiosolfato con altri farmaci

Il tiosolfato di sodio interagisce attivamente con alcuni farmaci, quindi questo fatto deve essere tenuto presente.

  1. L'uso combinato di tiosolfato di sodio con preparati a base di iodio o bromo neutralizza l'effetto di questi farmaci.
  2. Non è consentito miscelare la soluzione di tiosolfato di sodio e i nitrati o i nitriti in una siringa.
  3. Il farmaco inibisce l'azione farmacologica degli antibiotici dal gruppo di streptomicina.

analoghi

Per il tiosolfato di sodio, ci sono analoghi, sebbene non abbia un accordo completo con altri farmaci.

Il tiosolfato di sodio come antidoto per l'avvelenamento con varie sostanze tossiche può sostituire i seguenti farmaci:

Come farmaci che supportano il fegato e riducono gli effetti tossici di altri farmaci, può essere usato il glutatione e l'acido succinico.

In conclusione, si può affermare che il tiosolfato di sodio è efficace come antidoto per vari avvelenamenti. Così come il farmaco viene utilizzato in alcune altre malattie, in particolare, allergiche e ginecologiche. Esercitarsi con il tiosolfato di sodio e la pulizia del corpo, che devono essere effettuati dopo aver consultato il proprio medico, poiché vi è il rischio di effetti collaterali dall'uso - il farmaco può avere un effetto negativo sulle persone con malattie renali e il sistema cardiovascolare.

Tiosolfato di sodio

Forme di rilascio

Istruzioni di sodio tiosolfato

Il tiosolfato di sodio è un agente complessante usato come antidoto per avvelenare con vari composti inorganici, tra cui piombo, mercurio, arsenico (con formazione di solfiti non velenosi), acido cianidrico e suoi sali (con la formazione di composti meno tossici). Prodotto dall'industria farmaceutica nazionale. Mostra anche un debole effetto anti-infiammatorio e desensibilizzante, ma lo scopo principale del farmaco è ancora la disintossicazione del corpo. Il cianuro e il cianuro neutralizzano il cianuro con l'aiuto dell'enzima tiosolfato cianuro-transferasi (quest'ultimo è presente in molti tessuti, ma mostra la maggiore attività nel fegato). Il corpo umano è dotato della capacità di neutralizzare in modo indipendente i cianuri, ma lo fa così lentamente che quando si avvelena con questi composti, in ogni caso, è necessario introdurre un donatore di zolfo, tiosolfato di sodio, che accelera le reazioni catalizzate dalla rodonasi e assicura la rapida eliminazione delle tossine. Quando somministrato per via endovenosa, circa il 30-50% di sodio tiosolfato viene escreto dai reni in forma invariata. L'emivita del farmaco con questo metodo di somministrazione è di circa 20 minuti. Con l'introduzione di più di 1 g di tiosolfato di sodio (nella quantità di 150 mg per 1 kg di peso corporeo), l'emivita è di 182 minuti.

Il tiosolfato di sodio è disponibile in soluzione endovenosa. Il farmaco deve essere somministrato lentamente per evitare una brusca riduzione della pressione sanguigna. Si raccomanda di iniziare il trattamento immediatamente dopo aver stabilito la diagnosi, dal La tempestività è uno dei principali fattori per il successo della disintossicazione del corpo. Una singola dose di tiosolfato di sodio per gli adulti è di 50 ml di soluzione. Per i bambini, è calcolato sulla base del peso corporeo: 250 mg per 1 kg. Se i sintomi di tossicità persistono, la reintroduzione di tiosolfato di sodio deve essere fatta alla metà della dose iniziale.

Poiché il farmaco viene iniettato, è necessario monitorare la pressione del sangue: in caso di grave ipotensione, è necessario iniettare la soluzione ancora più lentamente. Le istruzioni per l'uso di tiosolfato di sodio come controindicazioni alla gravidanza e allattamento non sono specificate. Va notato che non sono stati condotti studi adeguati sulla sicurezza del farmaco nelle donne in gravidanza. A questo proposito, l'uso di tiosolfato di sodio nelle donne in gravidanza è consentito solo sotto severe indicazioni e nei casi in cui i potenziali benefici superano il rischio per il feto. Attualmente non ci sono informazioni attendibili sulla presenza di anomalie congenite nei bambini di donne che hanno assunto tiosolfato di sodio durante la gravidanza. Negli studi su ratti di laboratorio non sono stati registrati effetti teratogeni nella progenie. Le informazioni sul sovradosaggio di sodio del tiosolfato sono piuttosto scarse. È stato dimostrato che l'ingestione del farmaco nella quantità di 3 g al giorno per 1-2 settimane era accompagnata dall'esaurimento del sangue arterioso con l'ossigeno. Successivamente, ci sono voluti circa 7 giorni per restituire l'indicatore originale della saturazione di ossigeno nel sangue arterioso. Il farmaco è incompatibile con il permanganato di potassio e i nitrati. In caso di avvelenamento con acido cianidrico e suoi composti, si raccomanda di usare il nitrito di sodio insieme al tiosolfato di sodio, che viene introdotto per primo. Tali avvelenamenti sono pericolosi per la vita, quindi le attività di disintossicazione dovrebbero essere eseguite il più rapidamente possibile. Dopo l'introduzione dell'antidoto, il paziente deve essere monitorato per 1-2 giorni per il ritorno dei sintomi di avvelenamento (in questo caso, il tiosolfato di sodio viene nuovamente somministrato a metà dose). Durante la terapia farmacologica, l'emoglobina e l'ematocrito dovrebbero essere al centro dell'attenzione del medico.

Tiosolfato di sodio

Istruzioni per l'uso:

Il tisosolfato di sodio è un trattamento per l'avvelenamento.

Azione farmacologica

Lo strumento ha effetto antiparassitario, anti-cardiaco, disintossicante e anti-infiammatorio, rimuove le tossine, inibisce le reazioni allergiche.

Modulo di rilascio

Produrre polvere e soluzione di tiosolfato di sodio.

Indicazioni per l'uso

L'uso del tiosolfato di sodio è efficace nell'avvelenamento con arsenico, piombo, mercurio, acido cianidrico, bromo, sali di iodio.

Il tiosolfato di sodio endovenoso e all'interno è prescritto per le allergie, l'artrite, la nevralgia.

L'applicazione esterna dell'agente è indicata per la scabbia. L'effetto anti-graffio è possibile a causa del fatto che, in un ambiente acido, il tiosolfato di sodio si rompe, forma anidride solforosa e zolfo, causando così la morte di un acaro della scabbia, le sue uova.

Utilizzare anche tiosolfato di sodio in ginecologia per il trattamento dell'infertilità, della tubercolosi, dell'eliminazione delle cisti nell'ovaio.

Controindicazioni

Il tiosolfato di sodio è controindicato secondo le istruzioni per l'allattamento, le donne in gravidanza con ipersensibilità.

Istruzioni per l'uso

In caso di avvelenamento, il farmaco viene ingerito 2-3gr alla volta come soluzione del 10%. Il tiosolfato di sodio per via endovenosa viene somministrato in un dosaggio di 5-50 ml di una soluzione del 30%. Il dosaggio esatto dipende dalla gravità e dal tipo di avvelenamento.

In caso di avvelenamento da cianuro con sodio tiosolfato, secondo le istruzioni, si raccomanda di combinare con sodio iposolfito e nitrito di sodio. Inoltre, con questo tipo di avvelenamento, è impossibile esitare con l'introduzione di un antidoto e monitorare il paziente per 24-48 ore. Se in questo momento i sintomi di intossicazione ritornano, il farmaco viene somministrato di nuovo, ma a metà dosaggio.

Per il trattamento della scabbia, applicare lo strumento in forma di sfregamento con una soluzione al 60% di tiosolfato di sodio. Strofina la soluzione per 2-3 minuti a sua volta nelle braccia sinistra e destra, nel tronco, nelle gambe sinistra e destra. L'intera procedura richiede 10-15 minuti, dopo di che si prendono una pausa, aspettate che la pelle si secchi e si formino dei cristalli su di essa. Dopodiché, nella stessa sequenza, la soluzione viene ripetuta di nuovo, e questa volta, dopo essersi asciugata, una soluzione di acido cloridrico al 6% viene applicata nello stesso modo e con la stessa durata. Il lavaggio del paziente durante il trattamento è consentito tre giorni dopo lo sfregamento.

All'interno del sodio, il tiosolfato viene anche usato per purificare il corpo, in particolare la linfa e il sangue. Per fare questo, per 10 giorni dovrebbe prendere una fiala del farmaco, diluito in un bicchiere d'acqua secondo questo schema:

  • al mattino, mezz'ora o un'ora prima della colazione, prendi 0,5 tazze di soluzione;
  • di sera mezz'ora, un'ora prima di cena o due ore dopo, hai bisogno di bere la metà rimanente di un bicchiere.

La mattina dopo l'assunzione del farmaco può essere lieve mal di stomaco. Per 10 giorni di assunzione del farmaco, si raccomanda di astenersi da carne, latte, bere molti liquidi. In questo momento, i succhi di agrumi diluiti con acqua sono particolarmente utili. Il risultato di questa pulizia: migliorando le condizioni della pelle, delle unghie e dei capelli, la capacità di lavoro, la leggera perdita di peso, il nervosismo e l'allergia scompare, la condizione dei pazienti con psoriasi è notevolmente migliorata.

Il tiosolfato di sodio in ginecologia viene raramente prescritto come agente terapeutico indipendente. Nel trattamento dell'infertilità causata dalla mancanza di ovulazione, la somministrazione endovenosa del farmaco è combinata con plasmaferesi, iniezioni intramuscolari di actovegina e elettroforesi transorbitale dell'acido nicotinico. Dopo tale trattamento, si nota la cessazione dei processi metabolici che causano anovulazione.

Quando le cisti si trovano nelle ovaie, vengono combinate con diclofenac, dimexide e unguento Vishnevsky per eliminarle.

Per il trattamento della tubercolosi in ginecologia sodio tiosolfato terapia aspecifica comprende: il trattamento è effettuato da enzimi - o agenti ronidaza lidasa e antiossidanti - vitamina E e una soluzione di tiosolfato di sodio, che viene somministrato per via endovenosa a 10 ml intervalli uno o due giorni. Un totale di 40 o 50 infusioni del farmaco vengono somministrati per ciclo di trattamento.

Effetti collaterali

L'uso di tiosolfato di sodio può causare allergie in caso di intolleranza al farmaco.

Tiosolfato di sodio

Descrizione al 06/05/2016

  • Nome latino: tiosolfato di sodio
  • Codice ATX: V03AB06
  • Principio attivo: tiosolfato di sodio (tiosolfato di sodio)
  • Produttore: Novosibkhimpharm, Moskhimpharmpreparaty li. N.A. Semashko, Pharmstandard-UFAVITA, Eskom NPK OJSC, Medical Technology Holding MTK, Binnopharm CJSC, Ozon Farm Ltd, Synthesis OJSC, Stabilimento chimico intitolato a L.Ya.Karpova (Russia)

struttura

Una fiala con 10 ml di soluzione per iniezione contiene 3 g di tiosolfato di sodio.

Eccipienti: bicarbonato di sodio e acqua d / e.

Modulo di rilascio

  • soluzione sterile per on / nell'introduzione del 30%;
  • Soluzione al 60% (usata per trattare la scabbia);
  • in polvere.

Azione farmacologica

L'antidoto Droga complessante. Ha effetti anti-prurito, antiparassitario, anti-infiammatorio, disintossicante e desensibilizzante.

Farmacodinamica e farmacocinetica

Tiosolfato di sodio - che cos'è?

Il tiosolfato di sodio è un sale di acido tiosolfurico e sodio, che viene usato come antistaminico e farmaco per la disintossicazione.

Forma leggermente tossico o completamente innocuo per i composti del corpo con cianuri, alogeni, sali di metalli pesanti. La soluzione di tiosolfato di sodio è stata utilizzata in medicina come antidoto a I, Hg, Cr, fenoli, anilina, acido cloridrico, benzene, acido cianidrico.

Formula di sodio tiosolfato. - Na2SO3S o Na2S2O3.

farmacodinamica

In caso di avvelenamento con composti Pb, Hg, As si formano solfiti non velenosi. In caso di avvelenamento con acido cianidrico (idrocianico) e suoi sali, la detossificazione viene effettuata mediante l'utilizzo di cianuro.

Quest'ultimo, con la partecipazione dell'enzima rhodonase, che mostra la massima attività nel fegato, viene convertito in uno ione tiocianato relativamente non tossico.

Il corpo stesso è in grado di neutralizzare i cianuri, ma la purificazione naturale avviene molto lentamente: l'attività del genoma del sistema di avvelenamento da cianuro non è sufficiente per la disintossicazione.

Per stimolare la reazione, che è catalizzata dalla rodonasi, i donatori di zolfo esogeno (in particolare il tiosolfato di sodio) vengono introdotti nell'organismo.

L'attività anti-scabbia è determinata dalla capacità del tiosolfato di sodio in un terreno acido da decomporre in biossido di zolfo e zolfo. Entrambe queste sostanze sono distruttive per entrambi gli adulti dell'acaro della scabbia e delle sue uova.

farmacocinetica

Dopo l'introduzione del farmaco in una vena, il tiosolfato di sodio viene distribuito nello spazio extracellulare, escreto dal corpo dai reni in forma invariata. T1 / 2 biologico - 0,65 ore.

La sostanza non è tossica Studi condotti su cani hanno dimostrato che l'ipovolemia si verifica con l'infusione continua del farmaco. La diminuzione del CCC è molto probabilmente dovuta all'effetto diuretico osmotico del farmaco.

È usato in un complesso di mezzi per eliminare gli effetti dell'avvelenamento nei pazienti con delirium tremens.

Indicazioni per l'uso

Come antidoto, il farmaco viene utilizzato per intossicazione con sali I e Br, Pb, As, Hg, cianuri e acido cianidrico. È anche prescritto per il lupus eritematoso, la scabbia, la nevralgia, l'artrite, le malattie allergiche.

Controindicazioni

L'unica controindicazione alla pulizia del corpo con un rimedio è l'ipersensibilità al suo principio attivo.

Effetti collaterali

Reazioni di ipersensibilità Con l'introduzione del farmaco per via endovenosa, gli effetti collaterali possono essere espressi sotto forma di dolore nel sito di iniezione.

Tiosolfato di sodio: istruzioni per l'uso

Viene applicato esternamente, per via endovenosa e all'interno.

L'uso esterno è indicato per la scabbia. Secondo le istruzioni sul tiosolfato di sodio, una soluzione del 60% deve essere massaggiata nella pelle degli arti e del tronco, e quindi, quando si asciuga, inumidire la superficie trattata con una soluzione di acido cloridrico al 6%.

Tiosolfato di sodio per via endovenosa e all'interno è prescritto per pulire il corpo durante l'intossicazione.

Tiosolfato di sodio in / iniettato sotto forma di una soluzione al 30%. La dose varia da 5 a 50 ml e dipende dalla gravità dell'intossicazione e dal tipo di sostanza tossica.

Per somministrazione orale usando una soluzione al 10%. Singola dose - 2-3 grammi di tiosolfato di sodio.

Tiosolfato di sodio in ginecologia

In caso di patologie ginecologiche, il farmaco viene utilizzato, di norma, in aggiunta al trattamento principale.

Il tiosolfato di sodio in ginecologia viene somministrato per via endovenosa come parte dei programmi di trattamento della sterilità endocrina. In questo caso, al paziente vengono anche prescritte iniezioni di Actovegin per via intramuscolare, plasmaferesi e elettroforesi transorbitale di acido nicotinico.

Per l'eliminazione delle cisti nelle ovaie, il rimedio è usato in combinazione con Dimexide, unguento Vishnevsky e Diclofenac.

Per la tubercolosi genitale, è incluso nella terapia non specifica: al paziente vengono prescritti preparati enzimatici (ronidasi o lidaza), antiossidanti (vitamina E) e tiosolfato di sodio. Quest'ultimo viene iniettato in una vena di 10 ml a giorni alterni o una o due volte al giorno. Durante il corso del trattamento, la donna dovrebbe ricevere da 40 a 50 infusioni del farmaco.

In alcuni casi, il tiosolfato di sodio viene utilizzato sotto forma di microclittri. Alcuni medici raccomandano questo metodo di trattamento per i processi adesivi nella piccola pelvi e le malattie infiammatorie degli organi riproduttivi.

La procedura viene eseguita con l'uso di una soluzione acquosa al 10%. Singola dose - 30-50 ml. Prima dell'introduzione nell'ano, la soluzione viene riscaldata a una temperatura di 37-40 ° C in un bagno d'acqua. Va ricordato che questo non è un clistere purificante, quindi il farmaco deve essere completamente assorbito nel corpo attraverso la mucosa intestinale.

Le recensioni suggeriscono che l'uso del farmaco nell'endometriosi come agente antinfiammatorio e assorbente è una buona alternativa alla terapia ormonale.

Una proprietà importante del farmaco è la capacità di prevenire lo sviluppo di reazioni allergiche che possono verificarsi durante il trattamento complesso di alcune malattie femminili.

La versatilità dell'uso di tiosolfato di sodio consente di scegliere il metodo di applicazione più appropriato in ciascun caso: nella forma di microtestine, per via endovenosa o durante le procedure di fisioterapia (elettroforesi).

Tiosolfato di sodio nella psoriasi

Nella psoriasi, la convenienza dell'uso di tiosolfato di sodio è spiegata dal fatto che il farmaco consente di pulire a fondo il corpo, e questo a sua volta aiuta a rafforzare il sistema immunitario e ad alleviare il decorso della maggior parte delle malattie croniche.

Recensioni di persone che hanno preso la soluzione, indicano un miglioramento significativo della loro condizione. Alcuni pazienti affermano che assumendo tiosolfato di sodio, sono stati in grado di eliminare completamente la psoriasi.

Tuttavia, data la natura cronica della malattia, si può presumere che si tratti di ottenere una remissione stabile.

Come funziona la droga? Innanzitutto, entrando nell'intestino, il tiosolfato di sodio attrae i prodotti di scarto e le sostanze tossiche che entrano nell'apparato digerente dalla linfa, dal sangue, dal liquido intercellulare e interstiziale.

In secondo luogo, a causa della presenza di molecole di zolfo, che hanno un marcato effetto riducente, lega bene i metalli pesanti.

Terzo, il tiosolfato di sodio migliora la peristalsi intestinale e contribuisce alla diluizione dei suoi contenuti, esercitando un effetto lassativo e accelerando l'eliminazione delle tossine dal corpo. Di conseguenza, gli organi interni e i sistemi iniziano a funzionare meglio nel paziente.

Inoltre, la droga rallenta l'assorbimento di sostanze tossiche attraverso la mucosa intestinale e impedisce loro di entrare nel sangue.

Il corso del trattamento della psoriasi con tiosolfato di sodio dura da 5 a 12 giorni. Dose giornaliera - 10-20 ml (a seconda della tollerabilità del farmaco e del peso corporeo del paziente).

Prima di assumere la soluzione viene diluito in 100 ml di acqua. Per migliorare il gusto sgradevole, puoi aggiungere una piccola quantità di succo di limone. Bere meglio la medicina di notte. Con un effetto lassativo pronunciato, la dose viene ridotta a 10 ml / die.

Come bere il tiosolfato di sodio?

All'interno del farmaco è preso per purificare il sangue e la linfa. Questo trattamento consente di migliorare la salute generale, nonché la condizione di capelli, unghie e pelle, pulire la testa, eliminare la depressione ed eliminare molte reazioni allergiche.

Per pulire il corpo si consiglia di bere il farmaco per 10 giorni. Singola dose - 0,5 fiale. Prima di assumere la soluzione viene diluito in 100 ml di acqua.

La prima volta che l'agente viene assunto 30-60 minuti prima di colazione, il secondo - 30-60 minuti prima di cena o 2 ore dopo.

overdose

Non esiste una descrizione dei casi di overdose.

interazione

L'uso combinato con farmaci, il cui metabolismo include la reazione di rodirovaniya, può portare ad un indebolimento degli effetti di quest'ultimo.

I farmaci che sono bromuri o ioduri, se usati insieme al tiosolfato di sodio, potrebbero non mostrare le loro proprietà farmacologiche.

Il tiosolfato di sodio non deve essere miscelato nella stessa siringa con soluzioni di nitrati e nitriti.

Condizioni di vendita

Condizioni di conservazione

La soluzione deve essere conservata in un luogo a prova di luce a una temperatura di 18-20 ° C.

Periodo di validità

Istruzioni speciali

In caso di avvelenamento da cianuro, l'antidoto deve essere somministrato senza indugio, perché altrimenti è possibile un rapido risultato letale.

Per le successive 24-48 ore, il paziente, a causa della possibilità di ricorrenza dei sintomi di avvelenamento da cianuro, dovrebbe essere sotto stretta osservazione. Se i sintomi si ripresentano, il tiosolfato di sodio viene reintrodotto a metà della dose.

Reazione qualitativa al tiosolfato di sodio

Il tiosolfato di sodio secco può avere un odore particolare, a causa del quale alcuni dubitano dell'autenticità della sostanza. Alcune persone addirittura chiedono se hanno comprato acetato di sodio per errore.

È possibile verificare l'autenticità del tiosolfato di sodio facendo cadere iodio su di esso. Come risultato di una reazione chimica, quest'ultimo dovrebbe scolorire.

Per verificare l'autenticità dell'acetato di sodio, la sostanza viene miscelata con fenolftaleina secca e riscaldata su un bruciatore. Di conseguenza, l'acetato di sodio si scioglierà, la fenolftaleina diventerà rossa.

analoghi

Algisorb, Amilnitrite, Bridan, Glation, Dipyroxim, Carboxim, Lobelin, Naloxone, nitrito di sodio, Pelixim, Pentacin, Unithiol, Ferrotsin, Yantar-antitox.

Tiosolfato di sodio per via endovenosa e alcol

Uno dei modi più efficaci per sbarazzarsi della dipendenza da alcol è la cosiddetta terapia riflessa condizionata (terapia riflessa condizionata). Il trattamento si riduce al fatto che al paziente vengono somministrati farmaci che, in combinazione con l'alcol, causano molte sensazioni spiacevoli: nausea, vomito, tremori alle mani, tosse, disturbi del ritmo cardiaco, sudorazione, ecc. Di conseguenza, si forma un costante rifiuto dell'alcool.

Tuttavia, la maggior parte dei farmaci usati per trattare l'alcolismo ha controindicazioni e il loro uso è spesso accompagnato da reazioni avverse da parte dei reni e del fegato.

Rispetto a tali agenti, il tiosolfato di sodio è assolutamente non tossico. L'unica controindicazione al suo scopo è l'intolleranza individuale.

Il farmaco contribuisce alla formazione di riflessi negativi per le bevande alcoliche dal sistema nervoso e dal tratto gastrointestinale, ma non causa alcun danno al corpo.

Di solito ci vogliono dai 16 ai 20 giorni per liberarsi da una dipendenza. Il trattamento viene effettuato giornalmente su base ambulatoriale.

Il tiosolfato di sodio viene somministrato per via endovenosa, la dose viene adeguata individualmente. Subito dopo aver completato la procedura, al paziente vengono dati 20-30 g di vodka da bere per tracciare la sua reazione all'assunzione di alcol.

Di norma, il primo disagio si verifica dopo 2-3 giorni di trattamento. Così, gradualmente si forma un'avversione costante all'alcol.

Dopo 16-20 giorni dall'inizio del corso, il numero di iniezioni si riduce a tre volte alla settimana e poi - gradualmente - a una volta al mese.

Il trattamento con l'iosolfito non ha limiti di età. In questo caso, i pazienti che hanno subito un ciclo completo di trattamento, non si osservano recidive. Il farmaco è facilmente tollerabile anche da persone anziane con varie malattie somatiche.

L'uso del farmaco per la perdita di peso

I sostenitori della pulizia del corpo a casa con il tiosolfato di sodio sostengono che il farmaco non solo rimuove tutto lo "sporco" accumulato in esso, ma aiuta anche a rimuovere quei chili in più.

È così? Molto probabilmente, il tutto qui non è un effetto purificante, ma che il farmaco, quando assunto per via orale, agisce come un normale lassativo. E la questione dell'opportunità di usare lassativi per la perdita di peso è piuttosto controversa.

La maggior parte dei medici cita prove convincenti che è impossibile risolvere il problema dell'eccesso di peso in questo modo. Ma il risultato dell'autoterapia può benissimo diventare disidratazione, carenza di magnesio, stitichezza cronica, squilibrio di acqua ed elettroliti.

In generale, se si riesce a perdere peso, è solo a causa della semplice manipolazione della quantità di acqua e contenuti intestinali. Rimuovere sodio sodio tiosolfato semplicemente non è in grado.

Tuttavia, coloro che desiderano perdere peso con l'aiuto del farmaco sono ancora lì. La soluzione è presa diluendo il contenuto dell'ampolla in 200 ml di acqua. La metà della dose viene bevuta circa un'ora prima della colazione, il resto - un'ora prima di cena o un paio d'ore dopo, durante la notte. Il corso di solito dura 10-12 giorni.

Se analizziamo le recensioni di tiosolfato di sodio, possiamo concludere che la maggior parte di coloro che l'hanno presa per perdere peso non ha notato alcun cambiamento significativo nel corpo: molte persone notano che sono riusciti a perdere da 2 a 5 kg in un corso di dieci giorni.

Allo stesso tempo, una sensazione di leggerezza che si manifesta in 4-6 giorni si chiama pulizia positiva, così come un miglioramento delle condizioni della pelle (alcune donne affermano che alla fine del corso il loro viso è stato significativamente eliminato dall'acne).

Durante la gravidanza

In gravidanza, l'uso è possibile solo se assolutamente necessario. Non sono stati condotti studi sull'effetto del farmaco sulla funzione riproduttiva negli animali.

Ad oggi, non è noto se il tiosolfato di sodio possa provocare effetti fetali sfavorevoli quando viene utilizzato da donne in gravidanza. È anche sconosciuto se il farmaco influisce sulla capacità di riprodursi.

Recensioni di sodio tiosolfato

Le recensioni di tiosolfato di sodio in / in indicano un'alta efficacia del farmaco per l'avvelenamento e nei casi in cui è usato per trattare la dipendenza da alcol.

Buone recensioni sui forum e chi è stato costretto a usare il farmaco per il trattamento della psoriasi, delle malattie allergiche e delle malattie genitali femminili.

In ginecologia, il tiosolfato di sodio è usato per trattare l'endometriosi, la sterilità endocrina e un numero di malattie infiammatorie. Tuttavia, in alcuni casi, il farmaco viene prescritto per essere somministrato per via endovenosa, in alcuni - mediante elettroforesi o sotto forma di microclittri.

Su Internet, è anche possibile trovare chiamate per l'uso di mezzi per perdere peso e purificare il corpo nel suo complesso. Tuttavia, le recensioni di coloro che hanno assunto tiosolfato di sodio indicano che tali metodi di trattamento non forniscono alcun risultato speciale. Il massimo che la maggior parte dei pazienti può raggiungere è la pulizia intestinale.

Prezzo di sodio tiosolfato

Il prezzo del tiosolfato di sodio nelle farmacie russe è compreso tra 70 e 140 rubli, mentre in Ucraina il farmaco può essere acquistato in media per 26 UAH.

Tiosolfato di sodio: istruzioni per l'uso

Il tiosolfato di sodio è un farmaco sotto forma di iniezioni, che ha un effetto disintossicante, antinfiammatorio, desensibilizzante, antiparassitario, antigraffio, che è un antidoto per l'intossicazione da sali di metalli pesanti, acido cianidrico e suoi sali, alogeni e composti ciclici tossici. Inoltre è usato per le allergie, l'artrite, la scabbia e la nevralgia.

Gli antidoti per l'avvelenamento sono di particolare importanza. Un antidoto è un agente in grado di eliminare o ridurre la gravità degli effetti delle sostanze velenose legandolo. La divisione di antidoti in sottogruppi è condizionata. Ci sono i seguenti gruppi:

  1. Adsorbenti che agiscono attraverso processi fisici (carbone, catrame e altri adsorbenti).
  2. Prodotti chimici che neutralizzano il veleno durante l'interazione chimica con esso riducendo, ossidando o formando complessi chelati (deferoxamina, unenolo).
  3. Antidoti che, interagendo con una sostanza velenosa, formano un composto non tossico che ha un'alta affinità per il veleno (nitrito di amile, nitrito di sodio).
  4. Agenti biochimici che possono alterare il metabolismo di un veleno (etanolo, acetilcisteina).
  5. Antagonisti dell'azione farmacologica. Mostrano antagonismo alla sostanza velenosa in relazione a vari elementi biologici: enzimi, recettori e sistemi fisiologici. Le sostanze incluse in questo gruppo sono principalmente sinaptotropiche (flumazenil, atropina, nalorfina e naloxone e altre).
  6. Antidoti immunologici. Molto spesso vengono utilizzati in casi di avvelenamento con veleni di animali, serpenti e insetti. Gli antidoti di questo gruppo hanno la forma di sieri antitossici specifici (antimetitico, anti-sfacciato e così via).

La principale azione farmacologica del tiosolfato di sodio è finalizzata alla formazione di complessi non tossici o a bassa tossicità con i seguenti composti:

  • i solfiti non tossici sono formati con sali di mercurio, piombo, cadmio, zinco e altri metalli pesanti;
  • con acido cianidrico e cianuro, si forma uno ione tiocianato, che ha una bassa tossicità;
  • con fluoro, bromo, cloro e altri alogeni;
  • con anilina, benzene, fenoli.

Sotto l'azione degli acidi, il tiosolfato di sodio si decompone in zolfo e il suo diossido, che hanno un effetto anti-cardiovascolare danneggiando sia l'acaro della crosta che le sue uova.

Il tiosolfato di sodio appartiene al gruppo di farmaci prescritto ed è disponibile su prescrizione medica.

Rilascia forma e composizione

La forma di dosaggio è rappresentata da una soluzione al 30% per la somministrazione endovenosa in fiale.

La produzione appartiene a diversi rappresentanti di aziende nazionali: Novosibkhimpharm, Ozone Farm, Binnopharm e altri.

Indicazioni per l'uso

  • avvelenamento con metalli pesanti, cianuri e altri composti chimici tossici;
  • malattie allergiche;
  • l'artrite;
  • nevralgie;
  • Malattia di Liebman-Sachs

Controindicazioni

Controindicazioni all'uso di ipersensibilità al principio attivo.

Dosaggio e somministrazione

  • quando viene intossicato con sali di metalli pesanti, acido cianidrico e suoi derivati, sali di iodio o bromo, il farmaco viene somministrato per via endovenosa nella quantità di 5-10 ml;
  • in caso di avvelenamento con sostanze di cianuro, 50 ml vengono iniettati per via parenterale, 2-3 g di pomata sono usati per via orale come soluzione al 10%.

Trattamento di scabbia effettuata con il metodo Demyanovich. Per questo, la soluzione viene sfregata esternamente in varie parti del corpo per 2-3 minuti. Quindi fare una breve pausa per l'essiccazione e la cristallizzazione del liquido. Quindi, nella stessa sequenza, viene strofinata la soluzione di acido cloridrico al 6%. Dopo tre giorni è permesso lavarsi.

Effetti collaterali

Gli eventi avversi possono essere rappresentati da reazioni allergiche.

Istruzioni speciali e interazioni farmacologiche

  • il farmaco può essere usato localmente per scopi medicinali in caso di scabbia;
  • in caso di intossicazione da cianuro, si raccomanda di combinare il tiosolfato di sodio con sodio iposolfito e nitrito di sodio.

Analoghi di sodio tiosolfato

Il tiosolfato di sodio non ha analoghi strutturali. I preparati a base di esso differiscono nel numero di millilitri nell'ampolla e nel produttore. Prodotto dai seguenti produttori russi:

  • Novosibkhimpharm;
  • Moshimfarmpreparaty;
  • Pharmstandard-UfaVITA;
  • Eskom;
  • Complesso medico-tecnologico "MTX";
  • Binnofarm;
  • Bee Prom;
  • Ozone Farm.

Altri membri di questo gruppo sono:

1. Deferoxamina - un antidoto usato per avvelenamento da ferro e alluminio. Interagendo con il ferro, forma un complesso, impedendo l'ulteriore ingresso di metalli nelle reazioni. È usato in emosiderosi, emocromatosi, intossicazione con farmaci contenenti ferro, malattie causate da un aumento del contenuto di alluminio nel corpo. Disponibile sotto forma di iniezione con il nome commerciale di Desferal. Produttore: Novartis Pharma Stein AG (Svizzera).

2. Il naloxone è un antagonista degli oppioidi. Viene utilizzato in caso di sovradosaggio di narcotici oppioidi, per accelerare la loro rimozione dopo anestesia, con coma alcolico, per diagnosticare la tossicodipendenza. Prodotto da diversi produttori: Warsaw Pharmaceutical Works Polfa (Polonia), Moscow Endocrine Plant (Russia), Kern Pharma (Spagna).

3. La lignina appartiene al gruppo dei detossicanti e degli enterosorbenti. Ha un'origine vegetale. Viene utilizzato per tutti i tipi di avvelenamento: droghe, alcaloidi, prodotti contenenti alcol e altre sostanze. I preparati russi basati su di esso sono: Polifan (STI-MED-SORB), Polifan (Seintek), Filtrum-STI (AVVA-RUS).

Termini e condizioni di conservazione

La durata è di 5 anni. Il farmaco deve essere conservato entro 18-20 gradi, in un luogo buio, fuori dalla portata dei bambini.

Prezzi del tiosolfato di sodio

Il costo del tiosolfato di sodio nelle farmacie di Mosca è:

  • 10 fiale da 10 ml - 70-100 rubli.

Tiosolfato di sodio (tiosolfato di sodio)

contenuto

Formula strutturale

Nome russo

Il nome latino della sostanza è sodio tiosolfato

Formula lorda

Gruppo farmacologico di sostanza tiosolfato di sodio

Classificazione Nosologica (ICD-10)

Codice CAS

Caratteristiche della sostanza Tiosolfato di sodio

Granuli trasparenti incolori o cristalli inodori, gusto salato-amaro; molto facilmente solubile in acqua (1: 1), praticamente insolubile in alcool; peso molecolare 248,17 (pentaidrato).

farmacologia

Forma composti non tossici o a bassa tossicità con sali di metalli pesanti, alogeni, cianuri. Ha proprietà antidoto in relazione all'anilina, benzene, iodio, rame, mercurio, acido cianidrico, sublimato, fenoli. In caso di avvelenamento con composti di arsenico, mercurio e piombo, si formano solfiti non tossici. Il principale meccanismo di detossificazione in caso di avvelenamento con acido cianidrico e suoi sali è la conversione del cianuro in ione tiocianato, che è relativamente non tossico, con la partecipazione dell'enzima rhodonase - tiosolfato cianuro-transferasi (presente in molti tessuti, ma che presenta la massima attività nel fegato). Il corpo ha la capacità di disintossicare i cianuri, ma il sistema di rodonasi funziona lentamente, e quando il cianuro avvelena la sua attività non è sufficiente per la disintossicazione. In questo caso, per accelerare la reazione catalizzata dalla rodonasi, è necessario introdurre nell'organismo donatori di zolfo esogeno, di regola, tiosolfato di sodio.

L'attività anti-scabbia è causata dalla capacità di disintegrarsi in un terreno acido con formazione di zolfo e diossido di zolfo, che hanno un effetto dannoso sull'acaro della scabbia e sulle sue uova.

Dopo l'iniezione endovenosa di sodio, il tiosolfato viene distribuito nel liquido extracellulare, escreto immodificato nelle urine. T biologico1/2 - 0,65 ore

Il tiosolfato di sodio non è tossico. In studi condotti su cani, con infusione continua di tiosolfato di sodio, è stata osservata ipovolemia, probabilmente dovuta al suo effetto diuretico osmotico.

Utilizzato nel complesso di mezzi per la disintossicazione in pazienti con delirium tremens.

Uso della sostanza tiosolfato di sodio

Intossicazione da arsenico, piombo, mercurio, sali di bromo, iodio, acido cianidrico e cianuri; malattie allergiche, artrite, nevralgia; scabbia.

Controindicazioni

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

L'uso durante la gravidanza è possibile solo se assolutamente necessario. Non sono stati effettuati studi riproduttivi su animali con tiosolfato di sodio. Non è noto se il tiosolfato di sodio possa causare effetti embrionali avversi se assunto da donne in gravidanza e compromettere la capacità di riprodursi.

Effetti collaterali della sostanza Tiosolfato di sodio

Via di somministrazione

Istruzioni speciali

In caso di intossicazione da cianuro, deve essere evitato il ritardo nella somministrazione di un antidoto (è possibile la morte rapida). È necessario monitorare attentamente il paziente per 24-48 ore a causa della possibilità di ritorno dei sintomi di avvelenamento da cianuro. Se i sintomi si ripresentano, il tiosolfato di sodio deve essere ripetuto alla metà della dose.

Popolarmente Sulle Allergie