Anche se secondo le statistiche, il problema delle allergie alimentari è più rilevante per i bambini, è anche importante per gli adulti. Pertanto, vale la pena di sapere quali componenti della nostra dieta possono essere particolarmente dannosi per le allergie.

L'allergia è una malattia che non può essere curata. Tuttavia, puoi prenderti cura di te in modo tale che le sue manifestazioni siano minime o che non esistano affatto. Per fare ciò in modo efficace, è necessario sapere quali sono le cause della sensibilizzazione più spesso. Gli studi diagnostici ci aiuteranno, così come la conoscenza di quella che è una potenziale minaccia.

allergeni alimentari

L'allergene può essere qualsiasi cosa. Succede che nel suo ruolo sono le componenti che sembrano praticamente sicure, ad esempio, mele o carote. Ma il più delle volte allergie si verificano a seguito dell'uso dei seguenti prodotti:

  1. Il latte vaccino, più precisamente, la sua proteina. Questo tipo di allergia di solito colpisce i bambini piccoli. Fortunatamente, la stragrande maggioranza è troppo grande. Vale la pena notare che il latte vaccino è anche dannoso per gli anziani.
  1. Spesso abbiamo a che fare con l'intolleranza allo zucchero del latte, cioè al lattosio. Le persone che soffrono di questa malattia, non possono mangiare latticini non fermentati. Ma yogurt, kefir, fiocchi di latte, latticello, ecc. Sono assolutamente sicuri per loro.
  1. L'uovo di gallina - molto più spesso del tuorlo, sensibilizza le proteine. Se una simile allergia si manifesta durante l'infanzia, è altamente probabile che il bambino non diventi troppo grande. Cucinare, congelare, cuocere in forno non ridurre le proprietà allergiche delle uova.
  1. Pesce e frutti di mare - questo tipo di allergia dovrebbe essere molto attento, perché può causare reazioni forti, incluso lo shock anafilattico (caratterizzato da un forte calo della pressione e perdita di coscienza). Inoltre, la reazione può causare anche una piccola quantità di allergene.

    Pesce e frutti di mare possono causare allergie molto forti, anche shock anafilattici!

  1. Carne - di tutte le varietà, il più delle volte c'è un'allergia alla carne bovina, meno allergeniche sono il coniglio, il tacchino, la carne di agnello. Ma fai attenzione: se c'è un'allergia, ad esempio, alla lana di coniglio, c'è la possibilità che tu debba soffrire della carne dell'animale.

    L'allergia alla pelliccia animale (coniglio, pecora) spesso significa allergie e carne. Sii attento!

  1. Verdure e frutta (di solito causano allergie agli agrumi, kiwi, fragole, pomodori, sedano, prezzemolo). Fortunatamente, la risposta generale a frutta e verdura è piuttosto mite e limitata alla zona della bocca (la pelle intorno alle labbra si spegne e si formano crepe, appaiono ferite). Molti allergeni muoiono durante la preparazione di frutta e verdura, quindi in questa forma sono molto più sicuri per molte persone.
  1. Legumi: questo gruppo comprende semi di soia e arachidi. Essere consapevoli del fatto che le arachidi sono uno degli allergeni più pericolosi. E se si scopre che il bambino è sensibile a loro, allora sicuramente non cambierà nulla con l'età. L'allergia alle arachidi può essere molto forte e causata anche da una piccola quantità e può anche causare reazioni potenzialmente letali.

    Le arachidi sono uno degli allergeni alimentari più pericolosi.

  1. Noci - se un bambino è allergico a loro, allora è probabile che persisterà per tutta la vita. Ma dovresti sapere che gli allergeni presenti nelle noci possono essere distrutti durante la cottura. D'altra parte, le noci tostate sono pericolose perché possono causare la comparsa di nuovi allergeni.
  1. Cereali - generalmente grano, orzo, segale, avena. Ciò è dovuto al glutine, la proteina presente in queste culture.

    Un articolo sull'importante argomento dell'intolleranza al glutine: "Dieta priva di glutine".

    Inoltre, il cacao, il cioccolato, i funghi e la senape sono molto spesso sensibilizzati.

Insidiose allergie incrociate

  • Polline di betulla - polline di nocciolo, ontano, quercia, carpino, faggio, drupacee (mela, pera, albicocca, ciliegia, ciliegia), kiwi, pesca, mango, sedano, carota, papavero, pepe.
  • Polline di nocciole - polline di betulla, ontano, quercia, carpino, faggio, noce.
  • Il polline delle erbe è melone, anguria, pomodoro, farina (segale, grano).
  • Il polline degli alberi: sedano, carote, spezie.
  • Acari della polvere di casa - crostacei: gamberetti, granchi, ostriche, lumache.
  • Piuma - uova di pollo, pollo.
  • Pelo di gatto - maiale.
  • Lattice naturale - banana, avocado, kiwi, papaia, ananas, melone, mango, castagna, mandorla, pompelmo, sedano, patate, pomodoro, carota, peperone dolce, spinaci, lattuga, spezie.
  • Latte vaccino - latte di capra, pecora, manzo.
  • Mela - albicocca, pesca, pera, prugna, ciliegia, ciliegia, cenere di montagna, ribes nero.
  • Prezzemolo: anice, sedano, aneto, cumino, carote, pastinaca.
  • Cetrioli - melone, zucca, anguria, zucchine.
  • Cipolle - aglio, porro, asparagi.
  • Grano - altri tipi di cereali, miglio, mais.
  • Piselli verdi - fagioli, soia, lenticchie, arachidi.

10 allergeni più comuni

L'allergia ha a lungo assunto le dimensioni di un disastro globale, e uno dei principali pericoli qui sta nel fatto che questo problema è molto individuale. Oggi sono note dozzine di agenti patogeni di reazioni allergiche, che possono essere convenzionalmente combinate in diversi gruppi principali (cibo, famiglia, prodotti chimici, vegetali, ecc.)

10 allergeni più comuni

Esamina brevemente l'elenco degli allergeni più comuni.

farmaci

L'allergia alle droghe è considerata la più pericolosa.

Non è per niente che iniziamo il "top" degli allergeni che hanno ricevuto l'uso più diffuso, vale a dire con i farmaci - un'allergia ai farmaci è considerata la più pericolosa, poiché è in questo caso che esiste la maggiore probabilità di rapido sviluppo di shock anafilattico (allergico) e morte.

Secondo le statistiche, i principali sintomi di allergia ai farmaci (gonfiore, orticaria, un forte aumento della temperatura corporea, difficoltà di respirazione, naso che cola) si verificano in circa il 10-15% dei pazienti. Tra gli allergeni più pericolosi del gruppo sono antibiotici e analgesici. Spesso, lo sviluppo di reazioni allergiche conduce all'aspirina ordinaria.

Polline delle piante

La maggior parte dei paesi effettua il monitoraggio annuale dei pollini.

La reazione del corpo al polline di fiori, alberi ed erba è un problema serio, familiare a molte persone con allergie, di solito è una cosiddetta allergia stagionale. I principali sintomi di raffreddore da fieno o pollinosi causati dal polline sono starnuti e naso che cola fastidioso, ostruzione dei canali nasali, difficoltà respiratorie, sviluppo di congiuntivite e prurito.

Forse il più grande problema delle persone allergiche, che reagiscono in modo acuto al polline delle piante, è che le stagioni di fioritura delle piante "sfavorevoli" alle nostre latitudini continuano durante quasi tutta la stagione calda, fluendo dolcemente dall'una all'altra.

agrume

Agrumi - un allergene abbastanza comune

Un altro allergene comune, il cui effetto è vissuto sia dai bambini che dagli adulti. Allo stesso tempo, c'è sia una allergia molto reale e, a proposito, molto pericolosa ai mandarini, arance e pompelmi (una piccola fetta di mandarino può anche causare gravi shock allergici), sia intolleranza alimentare comune - la cosiddetta pseudo-allergia agli agrumi.

Allergeni alimentari

Gli allergeni alimentari più comuni sono latte, cereali e noci.

Il latte (più precisamente, la proteina contenuta nel latte di mucca), i cereali e, naturalmente, le noci è il famoso leader della maggior parte degli allergeni alimentari mondiali. Le classifiche possono essere incluse tra gli allergeni alimentari più comuni che causano problemi ai pazienti allergici. Il più "inaffidabile" a questo proposito è considerato come arachidi, che possono causare reazioni allergiche molto gravi. Per quanto riguarda i cereali, occorre prestare particolare attenzione alla segale e al grano (meno comunemente, il mais e l'avena agiscono come agenti causali delle allergie alimentari).

animali

Di solito il più pericoloso per avidi allergie sono cani e gatti.

In questo caso, i principali fattori di rischio sono la lana, il piumino, le piume, le feci, nonché le proteine ​​speciali delle ghiandole sebacee contenute sulla pelle e nella saliva degli animali. La cosa triste è che possono verificarsi reazioni allergiche a contatto con animali selvatici e di fattoria e uccelli (pecore, cavalli, polli, ecc.) E con i loro animali domestici preferiti. Di solito, cani e gatti sono i più pericolosi per chi soffre di allergie e meno probabilità di comunicare con criceti, porcellini d'India e pappagalli domestici.

Acaro della polvere

Allergia alla polvere: il problema più comune della natura domestica

Ogni casalinga sa perfettamente che anche nella più immacolata casa a prima vista c'è un'enorme varietà di acari della polvere che può infastidire gli abitanti di una tale dimora con varie reazioni allergiche. Molto spesso, le allergie alla polvere sono espresse sotto forma di sintomi quali prurito, naso che cola, edema nasale e starnuti. È impossibile liberare completamente la propria casa di polvere, tuttavia è necessario effettuare regolarmente dei tentativi di pulizia a umido con mezzi speciali.

api

Il morso innocuo di una singola ape può portare alla perdita di coscienza, convulsioni, soffocamento

Un altro fenomeno estremamente pericoloso è un'allergia al veleno delle api. A prima vista, un morso innocuo di una singola ape può portare a perdita di coscienza, convulsioni, soffocamento, brusco calo della pressione sanguigna - in questo caso, purtroppo, questo è uno shock anafilattico, che può portare alla morte.

È uno shock allergico acuto da una puntura d'ape che può causare un esito fatale, che è preceduto da asfissia (soffocamento), seguito da collasso cardiovascolare. Sulla base di quanto precede, si può concludere che le persone che soffrono di questi tipi di allergie non hanno un posto nell'apiario.

scarafaggi

Nel ruolo del principale allergene per gli esseri umani di solito escrementi e parti dei corpi di insetti morti.

Nonostante tutte le accuse secondo cui gli scarafaggi sono scomparsi senza lasciare traccia dalle nostre case, è possibile testimoniare che non è così. Questi insetti che affliggono molti di noi continuano ad attaccare gli umani, portando con sé non solo problemi domestici ed estetici, ma anche reazioni allergiche molto pericolose. Nel ruolo del principale allergene per gli esseri umani di solito escrementi e parti dei corpi di insetti morti. Si ritiene che i bambini piccoli siano più sensibili a tali reazioni allergiche, il che è di per sé una buona ragione per sbarazzarsi immediatamente di questi ospiti folli non graditi della vostra casa.

latice

Allergia al lattice - uno dei più urgenti nuovi problemi dell'umanità, apparso negli ultimi anni. Più spesso

Allergia al lattice - uno dei più urgenti nuovi problemi dell'umanità, apparso negli ultimi anni. Il più delle volte si verifica quando si utilizzano guanti medicali monouso in gomma, preservativi, palloncini e altri prodotti in lattice. Di solito sono presenti sintomi quali prurito della pelle, delle mucose e del naso; naso che cola, starnuti, difficoltà a respirare a causa del gonfiore del rinofaringe. In rari casi, sono possibili disturbi del tratto gastrointestinale e dell'eruzione cutanea, il che è piuttosto difficile da eliminare.

stampo

I funghi muffa sono un allergene pericoloso

Il pericolo che la muffa comune nasconde in sé ha da tempo cessato di essere un mistero. Recentemente, questo problema è stato ampiamente pubblicizzato, e non ultimo per il fatto che i funghi della muffa sono un allergene pericoloso che può causare una reazione imprevedibile del corpo umano. Se di recente voi o i vostri familiari mostrano segni evidenti di allergie, può valere la pena considerare che l'insidiosa muffa è iniziata in casa.

I 10 allergeni più forti per un bambino

Scopri il "nemico" in faccia! E guarda attentamente la nutrizione del bambino.

Oggi, le allergie dei bambini sono la regola piuttosto che l'eccezione. Secondo i medici, il 30% dei bambini soffre di allergie. Ma la cosa peggiore è che ogni anno ci sono sempre più persone allergiche.

E quasi tutti i prodotti possono causare un'allergia in un bambino. Ma ancora, c'è una lista di prodotti che più spesso provocano questa reazione negativa del sistema immunitario delle briciole.

1. Latte vaccino e prodotti caseari

Latte condensato meno allergenico, perché sottoposto a trattamento termico a lungo termine e latticini. Il latte intero e i suoi prodotti, il pane, sono particolarmente pericolosi.

Inoltre, se un bambino ha un'allergia al latte, è probabile che carne di vitello e manzo causino reazioni indesiderate. Quasi il 90% dei bambini nel primo anno di vita soffre di allergie al latte vaccino. L'allergia al latte di mucca passa nei bambini, di solito all'età di 4 anni.

2. Le arachidi sono uno degli allergeni più pericolosi. Anche una piccola quantità di arachidi può portare a gravi conseguenze, prima dello shock anafilattico. I medici non hanno studiato la natura di questa allergia fino alla fine.

3. Il pesce è un forte allergene. Il pesce bollito non è un allergene tanto forte quanto è cotto o fritto. I pesci di mare hanno maggiori probabilità di provocare allergie rispetto ai pesci di fiume.

4. Gamberetti, gamberi e altri frutti di mare. E provoca anche allergia agar-agar, sulla base del quale fare gelatina. Questa sostanza è ottenuta dalle alghe.

5. Il miele provoca allergie, ma non da solo, ma perché contiene molto polline. Inoltre, gli apicoltori utilizzano diverse medicine per le api e le sostanze da parassiti e malattie.

6. Le uova di gallina sono una causa comune di allergia nei bambini. Non è necessario spostare tutta la "colpa" sul tuorlo, l'albume può anche causare una reazione allergica.

7. Semola, più precisamente, il glutine contenuto in esso - la causa delle allergie nei bambini. E anche segale, grano, mais e orzo.

8. Fragole e fragole sono allergeni molto forti.

9. Agrumi e quasi tutti i frutti esotici - avocado, kiwi, uva, melone, pesca, cachi, melograni. Il corpo dei nostri piccoli non può far fronte a questi frutti.

10. Carote, barbabietole, zucca. Per quanto strano possa sembrare, queste verdure native possono anche causare una reazione allergica.

In modo che il bambino non abbia allergie alimentari, osservi la sua dieta e la reazione del corpo del bambino. Per fare questo, tenere un diario alimentare, dove annotare il nome del prodotto e il momento in cui la mollica lo mangiò. Questo aiuterà a far uscire il "prodotto malvagio" dall'acqua pulita, per eliminarlo dalla dieta del bambino.

Leggi anche

Iscriviti al nostro telegramma ed essere a conoscenza di tutte le notizie più interessanti e rilevanti!

Allergia sotto controllo

Allergia in un bambino: come riconoscere gli allergeni a casa e per strada

Le statistiche affermano che il numero di bambini con allergie aumenta ogni anno. E non è sorprendente, perché la loro percentuale, tra le altre cose, è direttamente proporzionale al numero di genitori che soffrono di allergie. Se uno di loro è allergico, la suscettibilità del bambino alle malattie allergiche è ereditata nel 25% dei casi, e se sia mamma che papà sono malati, il rischio è raddoppiato.

Alla ricerca di qualcuno da incolpare per le allergie

Le manifestazioni allergiche sono causate da un funzionamento scorretto del sistema immunitario. Sappiamo tutti fin dall'infanzia che l'immunità è nostra amica, perché protegge dalle malattie. Ma in questo caso, diventa il nemico, mentre inizia a rispondere agli stimoli che le persone comuni non causano alcun problema. Gli allergeni più noti sono polline di alberi ed erbe, prodotti chimici domestici, polvere domestica, peli di animali e cibo. Tuttavia, questa lista può essere continuata indefinitamente.

Allergeni sul tavolo

È opinione diffusa che i bambini piccoli soffrano di allergie alimentari. In effetti, il tratto gastrointestinale nelle briciole è piuttosto immaturo. Nei bambini allergici, l'introduzione di nuovi alimenti a volte causa un'eruzione cutanea. Ora sono chiamate dermatite atopica, le nostre madri e nonne, sono meglio conosciute sotto il nome di "diatesi".

La chiave per mantenere la salute del bambino è la stretta osservanza delle regole dell'alimentazione complementare, così come la selezione dei cibi meno allergenici nei primi anni di vita. Fino a sei mesi, preferibilmente l'allattamento al seno esclusivo. Si consiglia di iniziare a nutrirsi con zucchine, cavolfiori, mela verde e pera, banane. Allo stesso tempo stai attento con pane e cereali. Il grano e la segale contengono glutine, che spesso causa reazioni allergiche. E l'orzo e l'avena hanno nella loro struttura le sostanze hordein e avenin, che sono simili nei loro effetti sul corpo alle allergie con il glutine.

A proposito, l'introduzione di cibi complementari non significa che il bambino non abbia bisogno del latte materno. Gli esperti affermano sempre più che tra le cause della diffusione di allergie sta portando non solo una cattiva situazione ambientale, ma anche una riduzione dei tempi dell'allattamento al seno. Infatti, il latte vaccino, che è responsabile del 90% dei casi di allergie alimentari nei bambini, contiene fino a 20 diverse proteine ​​- potenziali allergeni. Non c'è da meravigliarsi se l'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda che i bambini non vengano svezzati prima di due anni.

In tenera età è importante non perdere i sintomi delle allergie alimentari. Una corretta alimentazione per madri e bambini che allattano, tenere un diario alimentare e creare un ambiente ipoallergenico possono proteggere il bambino dallo sviluppo della malattia. In caso di conformità con tutte le regole e trattamento tempestivo, da 3-4 anni di allergia alimentare può venire a nulla. Tuttavia, nei bambini allergici, la reazione agli allergeni alimentari può durare più a lungo.

Mondo in giro bambino

Tra le ragioni per l'aumento del numero di allergie, gli scienziati sono sempre più chiamati. sterilizzazione eccessiva di stanze in cui ci sono bambini. Ricorda, decine di anni fa, i bambini erano occupati a terra senza paura, strisciando sul pavimento e con meno probabilità di soffrire di allergie. Le madri moderne hanno paura di rilasciare di nuovo il bambino sul pavimento, senza pulirlo prima che brilli. Quindi, il bambino non ha una sola possibilità di incontrare microbi che addestrano la sua immunità. Tuttavia, anche l'eccessiva concentrazione di allergeni nel vivaio non è gradita. Pertanto, la cura della pulizia nella casa in cui vive il bambino dovrebbe sempre essere effettuata, ma senza fanatismo.

Peluche, librerie aperte, tappeti e tende pesanti - i più famosi collezionisti di polvere e venditori ambulanti di allergeni - acari della polvere. La creazione di uno spazio ipoallergenico inizia con il trattamento con loro. Per quanto riguarda gli animali domestici e le piante, non dovrebbero essere affatto dei reietti, ma non dovrebbero vivere nella stanza dei bambini. In vasi di fiori possono iniziare degli allergeni come muffe e funghi. E gli escrementi di animali, e non la lana, come molti pensano, ma le squame della pelle, la saliva sono i colpevoli più frequenti delle reazioni allergiche. Pertanto, non vietare al bambino di giocare con la micia nella stanza accanto, ma per consentire la sua frequente presenza in vivaio non è raccomandato. A proposito, non solo gli animali a quattro zampe possono causare allergie, ma anche pesci, rettili e cibo per loro.

Tra i mezzi per mantenere la pulizia è sempre gradita la pulizia a umido senza prodotti chimici. Il fatto è che tracce di prodotti chimici domestici lasciati sulle superfici possono irritare la pelle del bambino. Se non puoi fare a meno di pulire i prodotti, seleziona le opzioni liquide, quelle speciali per bambini sono migliori. Nella lotta contro la polvere, un umidificatore può diventare un buon aiuto, soprattutto in inverno, durante la stagione di riscaldamento, quando l'aria negli appartamenti è di solito sovraffollata. Se sei ancora indeciso con un umidificatore, gli asciugamani bagnati disposti su batterie calde ti aiuteranno.

E fuori dalla primavera e dagli allergeni

Gli allergeni vivono non solo a casa. In grandi quantità sono sulla strada. Conosci una foto del genere? April è nel cortile, tutti aspettano la primavera, e il bambino ha doluto: starnutisce costantemente e ha un naso chiuso. Tutta la colpa potrebbe essere pollinosi o reazioni ai pollini. Sì, la polvere di un certo numero di alberi inizia prima che le prime foglie appaiano in aprile. Ad esempio, nel 2010 a Mosca, la nocciola e l'ontano hanno iniziato a polverizzare all'inizio di aprile. Nel 2011, la primavera era tardiva e il rilascio di polline di ontano, nocciolo e pioppo è iniziato nel 20 aprile. Nella parte centrale della Russia, la betulla, l'ontano e il nocciolo (nocciolo) sono i primi a emettere polline. Poi, seguendo il solito programma, altri alberi fioriscono, in estate, in un primo momento, l'erba, e poi le erbacce, prendere il controllo del testimone. Inoltre, il vento può portare il polline da lontano, soprattutto con tempo asciutto.

Nei bambini, l'pollinosi si verifica più spesso dopo i tre anni di età. Quando si verifica, fai attenzione quando cammini. Non uscire di casa con il tuo bambino nelle prime ore del mattino - in questo momento le piante producono il maggior numero di pollini. Le giornate piovose e fresche sono le più favorevoli per camminare. Al tuo ritorno a casa, devi lavarti i vestiti e fare una doccia. I vestiti asciutti hanno bisogno di a casa. Le finestre dell'appartamento durante il periodo di spolveramento dovrebbero essere tenute chiuse. E se per la stagione della fioritura si può portare il bambino in un'altra zona climatica, dove tutto è già sbiadito o non è ancora fiorito, sarà semplicemente fantastico.

Prima dell'inizio della stagione di fioritura, la terapia necessaria deve essere discussa con il medico. Oggi c'è un'enorme quantità di farmaci antistaminici. Ad esempio, i farmaci di seconda generazione non causano sonnolenza, non compromettono la capacità di apprendimento del bambino, alcuni hanno un effetto veramente potente. Ma solo un medico sceglierà quale sarà la più efficace in ciascun caso.

Inoltre, il più delle volte la reazione si verifica sul polline di alcune piante. Pertanto, è importante identificare una pianta causalmente significativa al fine di proteggere il bambino il più possibile durante la sua fioritura.

Non dimenticare l'allergia crociata. La reazione a questo o quel polline più spesso porta anche all'intolleranza a certi cibi o erbe. Pertanto, il rifiuto di un bambino allergico da un prodotto può essere causato non da un capriccio, ma da una reazione ad esso.

L'allergia crociata può manifestarsi in modi diversi. I sintomi più comuni includono difficoltà di deglutizione o respirazione, congestione nasale, eruzioni cutanee sul corpo, nausea e dolore addominale.

Commento degli esperti

Irina Yakovlevna Tokarev, un medico della più alta categoria, un allergologo-immunologo del City Clinical Hospital № 29 di nome. Bauman, programma esperto "Netallergii.ru":

"Se un bambino ha regolarmente un naso che cola, starnuti, lacrimazione, eruzioni cutanee sulla pelle, c'è motivo di pensare alle allergie.Attenzione che i sintomi dipendano da fattori esterni.Se un naso che cola con abbondante scarico trasparente si verifica regolarmente in uno e la stessa stanza e scompare in un altro luogo, molto probabilmente, si trovano ad affrontare allergie.Per distinguere i sintomi allergici da raffreddori può essere dovuto all'assenza di aumento della temperatura corporea, debolezza, caratteristica della SARS.Ma confermare o negare il diag Questo può essere fatto solo da uno specialista sulla base dell'esame del paziente, così come i risultati dei test.

Nel trattamento di qualsiasi malattia allergica, è importante eliminare il fattore irritante, l'allergene e la terapia farmacologica. Se un bambino ha una reazione grave agli animali, a volte è necessario separarsi dagli animali domestici per il bene della salute del bambino, poiché le allergie trascurate spesso si trasformano in malattie allergiche più pericolose, come l'asma bronchiale. Stai attento: spesso le persone che hanno animali domestici sono portatori di allergeni. Pertanto, non sarà sorprendente se in un asilo nido un bambino possa manifestare una reazione allergica a stretto contatto con un altro bambino che ha un gatto o un cane a casa. L'abbondanza di tappeti, giocattoli morbidi aumenta il contenuto di acari della polvere nell'aria, è necessario liberarsi di tutto ciò con il minimo sospetto di allergie.

Assicurati di discutere con il tuo medico prendendo antistaminici. Le formulazioni liquide sono preferite per i bambini. Molti farmaci hanno restrizioni di età. C'è una piccola lista di farmaci moderni efficaci e sicuri che possono essere usati dai bambini dell'anno.

I genitori di chi soffre di allergie dovrebbero essere molto attenti alle condizioni del bambino, in quanto l'elenco degli allergeni a cui reagisce il suo corpo può essere ampliato ".

Forti allergeni

Elenco di allergeni forti

  • Le arachidi sono uno degli allergeni alimentari più severi e potenti. L'allergia si verifica quando il corpo reagisce negativamente al contatto con i dadi. Il sistema immunitario produce sostanze che causano sintomi di allergia per superare la proteina "dannosa" che si trova nelle arachidi. La reazione può essere variata - da leggera e insignificante a grave. L'allergia alle arachidi può causare problemi respiratori. I sintomi più comuni sono respiro sibilante, tosse, diarrea, nausea, prurito, orticaria. Nei casi più gravi, l'allergia alle arachidi può causare anafilassi. Peanuts - un forte allergene per i bambini, è tra questi che si verifica più spesso. Se tu o il tuo bambino siete allergici alle noccioline, evitate ogni contatto con il dado.
  • Il latte vaccino è un altro allergene forte. Ancora una volta, molto spesso l'allergia al latte vaccino si verifica nei bambini, più spesso nei ragazzi. Ma gli adulti non sono assicurati contro questa allergia. La composizione del latte di mucca comprende varie molecole proteiche (circa venti), a causa delle quali c'è un'allergia. Nella maggior parte dei casi, se un bambino era allergico al latte vaccino durante l'infanzia, in futuro tale allergia passa e può tranquillamente bere latte. In alcuni casi, rimane l'allergia al latte di mucca. La ragione di ciò può essere ereditarietà o cambiamenti immunitari. L'allergia al latte di mucca può manifestarsi come un'eruzione sulla pelle, può anche essere gonfiore, costipazione, dolore addominale e altri problemi. È anche possibile naso che cola, mancanza di respiro, starnuti e altro. In caso di allergie negli adulti, le reazioni possono essere più gravi: soffocamento, cadute di pressione... Questa allergia è anche pericolosa perché il latte di mucca è parte di molti prodotti popolari ed è difficile evitare incontri accidentali con esso.
  • Pesce e frutti di mare - un altro prodotto che provoca gravi allergie. Alcune persone non tollerano solo pesci, o anche tipi specifici di pesce, e alcuni hanno una reazione allergica a tutti i frutti di mare. E ancora, la causa delle allergie si trova nelle molecole proteiche. Il corpo non li percepisce come sostanze nutritive, ma al contrario li considera nemici. E i nemici dovrebbero essere distrutti, cosa che ha fretta di fare. Questa allergia è anche più comune nei bambini, ma, a differenza di altri, è improbabile che passi con l'età. Le allergie al pesce e ai frutti di mare sono difficili da tollerare. Di norma, la manifestazione di allergia è accompagnata da formicolio in bocca, nausea, prurito e eruzione cutanea. Le bolle possono anche verificarsi frequentemente. Il sintomo più pericoloso è lo shock anafilattico, in cui una persona può svenire o addirittura morire.

Principali prodotti allergenici

Precauzioni di sicurezza

Tutti i soggetti allergici devono ricordare le misure precauzionali. Dovresti sempre controllare la composizione del cibo consumato come precauzione.

Inoltre, non dovresti apparire in quei posti dove ci sono allergeni.

Di norma, la reazione può essere causata non dall'uso specifico di allergeni, ma anche dall'inalazione di microparticelle del prodotto.

Non dimenticare che nella tua borsa dovrebbero essere sempre conservati i farmaci necessari prescritti da un medico. Chissà cosa può accadere.

E, naturalmente, ricorda che anche con un'allergia molto forte puoi vivere pienamente, la cosa principale è seguire tutte le necessarie regole precauzionali.

Se trovi un errore nel testo, assicurati di farcelo sapere. Per fare ciò, basta evidenziare il testo con un errore e premere Maiusc + Invio o semplicemente fare clic qui. Grazie mille!

Grazie per averci comunicato l'errore. Nel prossimo futuro sistemeremo tutto e il sito sarà ancora migliore!

Elenco degli allergeni delle piante più popolari

Ieri abbiamo iniziato a parlare di allergie e reazioni ai pollini e alle erbacce nei bambini e negli adulti. E alcune domande sono già diventate chiare per noi, ma alcuni altri punti devono essere chiariti. Quindi, per il nostro paese sarà rilevante e oggi si trova spesso un'allergia al polline e alla spolverata delle nostre piante ed erbe tradizionali. Ora di più su questo.

Allergia ai pollini degli alberi

La pollinosi causata dal polline degli alberi può iniziare intorno a metà primavera, la fine di aprile è maggio, questo è il momento in cui l'ontano inizia a fiorire e dopo la betulla. Questi sono gli allergeni più comuni, ma le allergie ai pollini delle conifere sono rare, nonostante il fatto che abete rosso, pino o abete possa produrre molto più polline delle piante decidue nella stessa regione. Ma collegano questo fatto al fatto che le dimensioni delle particelle di polline di conifere sono piuttosto grandi, si attardano attivamente a livello delle mucose del naso e della gola e raramente penetrano nelle parti inferiori dell'apparato respiratorio e non penetrano nella circolazione sistemica. Pertanto, l'immunogenicità di queste particelle è molto inferiore a quella di quelle di legno duro. Il più allergenico tra gli alberi è la betulla e le sue famiglie correlate, seguite da nocciola (nocciolo) e cenere, secondo la sua allergenicità. Data l'ampia distribuzione di betulla e le sue controparti più vicine in tutto il pianeta, le allergie a questi alberi sono diffuse, fino a un milione di persone ne soffrono ogni anno.

L'elenco degli alberi più allergenici per oggi è il seguente:

Birch è il leader nella lista, circa 40 proteine ​​potenzialmente pericolose si trovano nel suo polline, causando una reazione allergica al corpo, di cui sei sono i più attivi e spesso identificati come allergeni. Secondo la stagione della fioritura, l'allergia alla betulla dura dalla fine di marzo (nelle regioni meridionali) all'inizio di giugno (alle latitudini settentrionali).
Alder, un lontano parente di betulla, appartiene alla famiglia delle betulle e occupa il secondo posto d'onore tra gli alberi allergenici. Inizia la sua fioritura anche prima della betulla, da marzo a metà aprile. Allo stesso tempo, l'ontano produce meno allergeni pollinici, ma allo stesso tempo sono abbastanza concentrati e forti, perciò spesso causa anche reazioni negative.

Il terzo rappresentante della betulla è la nocciola (nocciola), il cui polline è in grado di provocare forti reazioni allergiche, comprese reazioni crociate (con altre piante e sostanze simili). La nocciola può fiorire presto - da metà febbraio a fine marzo, è sufficiente per alzare la temperatura già a 7-10 gradi Celsius.

Ash è un altro rappresentante delle piante allergizzanti, ma appartiene alla famiglia delle olive. Oltre al fatto che il polline di cenere può causare una forte pollinosi, questo stesso polline può anche causare dermatiti da contatto quando viene a contatto con la pelle. La fioritura delle ceneri inizia ad aprile e termina entro la fine di maggio-giugno. Un altro allergene forte è il salice (salice, salice), che ama crescere vicino a qualsiasi corpo idrico possibile. L'allergia ai pollini della famiglia dei salici è molto meno comune rispetto alla pollinosi dovuta alla betulla, ma la gravità di tale allergia è solitamente la più grave. Spesso gli attacchi di febbre da fieno, che provoca questa pianta, si conclude con attacchi di asma bronchiale.

Un altro albero popolare in termini di allergia è il pioppo, che tutti incolpano per quasi tutte le reazioni allergiche durante la stagione. Ma, in realtà, il pioppo non è il colpevole di reazioni allergiche come una pianta. Il semplice fatto è che il pioppo produce semi con il piumino, e il basso è un ottimo adsorbente di allergeni di altre erbe che fioriscono in questo momento, o di altri alberi, che sono allergeni - il pioppo li tollera solo. E dato che la lanugine volante cade perfettamente sulle membrane mucose degli occhi e del naso, gli allergeni di altre piante ottengono il bersaglio sul bersaglio - sulle mucose.

Allergia ai pollini

Questo tipo di pollinosi, che si verifica come un'allergia al polline di molte piante, è chiaramente associata alla fioritura stagionale di certi alberi, che abbiamo menzionato sopra, e di certi cereali, erbe infestanti e fiori di campo. Oggi gli allergologi hanno più di 700 piante diverse che provocano la pollinosi, anche in bambini di età diverse. Spesso gli attacchi di allergia si attivano se il bambino ha contattato il polline al mattino. Fu in questo momento che il numero schiacciante di piante formò le condizioni più favorevoli per il rilascio attivo di polline e impollinazione. Ulteriori condizioni per lo sviluppo di pollinosi sono considerate un certo livello di umidità e illuminazione solare. Molto meno spesso si verifica un'allergia ai pollini nelle estati piovose o severamente secche, poiché si creano condizioni sfavorevoli per l'invecchiamento del polline e il suo rilascio. Con la pioggia, il polline viene inchiodato al suolo e l'aria viene ripulita, e nella siccità le piante semplicemente muoiono senza essere impollinate. Inoltre, il tasso di incidenza è associato alla regione, poiché le regioni calde meridionali arrivano prima rispetto alle latitudini settentrionali. In molti paesi, anche nel nostro paese, i medici allergici hanno sviluppato alcune mappe di allergia, che elencano il tempo e le zone di spolveramento delle varie piante.

Manifestazioni cliniche di pollinosi

Le manifestazioni di pollinosi tipiche della stagione di fioritura possono essere molte e gli allergologi hanno identificato diverse forme cliniche di questa malattia. Quindi, ci sono forme come:

- rinocongiuntivite allergica con gonfiore e congestione nasale, occhi rossi e forte prurito,
- tracheite allergica con tosse ossessiva secca, dolore,
- laringite allergica con sviluppo di falsi groppa o tosse da abbaiare,
- attacchi di asma,
- attacchi di bronchite con componenti ostruttivi asmatici,
- una combinazione di queste manifestazioni in un paziente.

Le reazioni allergiche al polline sono state studiate da molto tempo ei fattori di rischio che causano l'pollinosi sono stati sistematizzati in alcuni gruppi. Quindi, se l'pollinosi è causata dalla fioritura di alberi e arbusti, di solito inizia dalla fine di marzo e dura fino alla fine di maggio. Nella pollinosi provocata da erbe o cereali, le reazioni allergiche abituali avvengono da metà maggio a fine luglio. Con lo sviluppo della pollinosi in risposta alla fioritura delle infestanti, le reazioni di solito si verificano da metà giugno e si completano entro la fine dell'autunno.

Reazioni allergiche ai pollini

L'allergia può essere causata dal polline di molti colori, e può essere sia piante da campo che da interno, ma il più delle volte questa allergia è il risultato di allergia crociata. Cioè, se c'è già un cibo, una droga o un'allergia alle erbe. Inoltre, va tenuto presente che solo i fiori possono essere allergenici, il cui polline deve essere trasportato dal vento per l'impollinazione. Di solito questi includono molti campi preferiti e fiori di campo con foglie grandi, ma allo stesso tempo piccole inflorescenze opache, inoltre, possono essere allergeniche e una famiglia di felci. E tutte le piante con fiori fragranti, grandi e luminosi che sono impollinati da api o altri insetti non appartengono a quelli allergenici. Il loro polline non è trasportato dal vento e non provoca allergia. La maggior parte delle piante domestiche non ha polline, poiché le piante d'appartamento si moltiplicano in altri modi, quindi, di solito si verificano reazioni allergiche ai fiori indoor come risultato del rilascio di oli essenziali, succhi lattici, e piuttosto causeranno dermatite da contatto.

In molti casi, un'allergia ai pollini può essere causata dalla presenza di una comune allergenicità intrinseca nel corpo di bambini e adulti e dalla somiglianza nella struttura del polline tra i fiori stessi e le loro piante correlate, che hanno precedentemente causato allergie nel paziente. Quindi, le reazioni crociate possono produrre cereali e rosaceae, una famiglia di liliacee, polline di assenzio, ambrosia e fiori di camomilla, margherite, crisantemi o astri. I medici raccomandano fortemente di astenersi dal coltivare fiori sul terreno o sulla casa di campagna se si hanno bambini allergici, di questo tipo:
fiori perenni sotto forma di aster, crisantemi, elleboro, ranuncoli, zinnie, coreopsis o Rudbeckia. Non dovresti piantare fiori come gerani e fiordalisi, fiori e primule, margherite e calendule, mughetti e calendule. Inoltre non è necessario propagare piante rampicanti sotto forma di imopoi, clematidi e glicine.

Per i bambini con allergie, il quartiere con piante da fiore, anche dai fiori di casa non è molto buono. Prova a rimuovere dalla casa tutte le piante e le piante da fiore con un forte odore pungente. Il resto delle piante il più spesso possibile spruzza con acqua per ridurre il numero di particelle emesse da loro. Rimuovi questi fiori dalla stanza dei bambini in stanze in cui è scarsamente ventilato, elimina fiori voluminosi e grandi e sii sempre pronto a separarti dai fiori se le allergie si verificano ancora e ancora.

Domani continueremo la conversazione:

Stagione allergica - pollinosi
Allergia alle infestanti
Diagnosi e trattamento della pollinosi

Piante allergiche

Una varietà di allergeni vegetali sono abbastanza comuni in tutto il mondo. Attualmente sono conosciute circa 700 specie. Una forma di allergia è la pollinosi, che è in piena forza durante il periodo di fioritura delle piante. Di regola, è l'estate e la primavera, così come il tempo soleggiato e caldo.

Nei periodi piovosi e secchi, la quantità di polline prodotta è minima. Le ore di forte spolveramento delle piante sono caratteristiche delle ore del mattino.

Le piante che causano allergie non sono molto difficili da riconoscere. La manifestazione di allergie contribuisce ad ottenere l'aroma di piante o pollini sulla membrana mucosa. È per questo motivo che chi soffre di allergie soffre di perdite nasali, gonfiore e starnuti abbastanza forti.

Piante da appartamento

Lo sviluppo di reazioni allergiche sono fattori individuali speciali inerenti al corpo. Nonostante questo, ci sono piante che possono causare una reazione allergica persistente nelle persone la cui immunità è piuttosto alta.

Tra gli allergeni indoor più comuni ci sono:

Alcune piante hanno varietà, l'aspetto può essere diverso.

  • Tutti i tipi di gerani. Nelle sue foglie sono presenti olii essenziali con un odore abbastanza persistente. Questo è ciò che porta alle allergie;
  • Le felci sono pericolose nelle loro spore. Nel processo di riproduzione, si muovono attraverso l'aria e possono depositarsi sulla mucosa della persona, causando allergie;
  • Crinum. L'allergia è spesso causata durante il periodo della fioritura e la fragranza della pianta stessa. Emana un aroma molto forte che alcune persone amano, altre possono causare allergie;
  • Oleander. Durante la sua fioritura, la pianta spruzza nell'aria componenti fragranti, che causano una reazione allergica persistente. Questa pianta è potenzialmente la più pericolosa;
  • Dieffenbachia. Pianta molto bella, che per la forza delle possibili allergie è considerata abbastanza pericolosa. Molto spesso, per avere un'allergia, basta toccare le foglie. Per questo motivo, i guanti vengono messi nelle mani nel processo di cura delle piante;
  • Euforbia. Nella sua composizione è una sostanza come il carcason, che in una certa quantità può portare a malessere generale. Il succo bianco della pianta a contatto con la pelle provoca un prurito piuttosto grave e anche eruzioni cutanee di notevole spessore. La cura di questa pianta è anche meglio fatta con i guanti;
  • Kalanchoe. Nonostante il gran numero di qualità positive inerenti alla pianta, il suo succo, una volta ingerito, è in grado di provocare gravi edemi della laringe e di altri organi respiratori;
  • Rododendro - emana un aroma molto luminoso, che in alcune persone può causare emicrania e eruzioni cutanee piuttosto forti sulla pelle.

Se sei allergico ad una delle piante sopra elencate, il contatto con loro dovrebbe essere completamente escluso.

Piante selvatiche

Ci sono molte piante selvatiche che possono causare gravi reazioni allergiche. Il primo è quello di evidenziare i girasoli e le margherite, che appartengono alla famiglia dell'ambrosia. Questi sono allergeni abbastanza seri che possono portare allo sviluppo di gravi sintomi da parte del corpo umano.

Per evitare un qualche piano di allergia, per piantare piante nel terreno del giardino, si dovrebbe dare la preferenza a varietà ipoallergeniche.

Ci sono un sacco di alberi che causano gravi allergie. Le piante come la cenere, la mela, il pioppo, l'ulivo, il pioppo, meritano una particolare attenzione. Il polline di tali alberi viene rilasciato in un volume relativamente piccolo, ma a causa delle sue proprietà speciali, può portare a una reazione allergica abbastanza persistente. Se c'è una reazione negativa simile, non dovresti piantare tali piante in giardino o evitare di camminare nei parchi in cui sono piantate queste piante.

Alberi come quercia, betulla e ontano emettono grandi quantità di polline. Per proteggere il tuo corpo dalle allergie, è necessario escludere qualsiasi tipo di contatto con queste piante. Questi alberi in un certo stato di stress rilasciano quantità eccessive di polline, che possono portare allo sviluppo di allergie persistenti. Molte di queste piante sono medicinali, ma con reazioni speciali il corpo è in grado di causare gravi reazioni allergiche.

Fiori come tulipani, occhi, crochi, garofani possono causare un'allergia sufficientemente persistente. Le reazioni possono essere diverse, a partire dal flusso dal naso e termina con le eruzioni cutanee sulla superficie della pelle.

Ci sono alcune piante medicinali che possono anche causare allergie. Il più pericoloso in questa categoria è la solita camomilla da farmacia. Insieme con le proprietà medicinali gravi che sono dotate di camomilla, la sua caratteristica è la capacità di danneggiare abbastanza il corpo umano.

L'amaranto è anche caratterizzato da un effetto simile, sebbene non differisca nel rilascio di grandi quantità di polline. Alcune caratteristiche di questa pianta sono in grado di portare allo sviluppo di un quadro clinico complessivo piuttosto negativo.

La forma e la gravità dell'allergia dipendono direttamente dalla quantità di polline presente nell'aria. Particolarmente pericoloso per chi soffre di allergie è il clima secco e abbastanza caldo, durante il quale il polline si diffonde molto pesantemente. Le persone che soffrono di allergie causate da queste passeggiate di piante dovrebbero essere posticipate per un periodo di tempo più fresco o usare antistaminici come profilassi. Tra i farmaci più efficaci si possono notare Zyrtec, Sempreks e Telfast.

allergia

All'inizio c'è un leggero malessere generale, possibile mal di testa, mancanza di respiro. Dopo che c'è un prurito abbastanza pronunciato, bruciore in bocca e naso.

La maggior parte dei pazienti mostra segni come intorpidimento, secrezione mucosa, starnuti e congiuntivite. Non appena la reazione allergica riguarda i bronchi, la persona sviluppa una tosse.

Il polline di tutte le piante allergeniche è una cellula maschile speciale. Sono necessari per la riproduzione delle piante, cioè è una speciale proteina vegetale che ha una struttura piuttosto complessa. Quando entra negli organi respiratori, il polline provoca una reazione piuttosto pronunciata dell'organismo, che da un punto di vista medico è chiamato pollinosi.

Questo tipo di allergia si basa su uno speciale meccanismo di recupero di gravi danni ai tessuti. Sostanze come le immunoglobuline E e G sono coinvolte nella reazione e provocano il rilascio di serotonina, istamina, bradichinina e altre sostanze biologiche nel sangue.

I sintomi di allergie vegetali possono verificarsi in epoche completamente diverse. Pelle principalmente colpita, organi respiratori, nonché il tratto gastrointestinale.

Metodi di trattamento

Prima di tutto, è necessario fermare il contatto di una persona con tutti i tipi di allergeni. Allo stesso tempo, sono prescritti antistaminici - Suprastin, Ketotifen, Fenkrol, Tavegil. Queste medicine di solito si alternano ogni dieci giorni. Spesso lo specialista prescrive gocce speciali nel naso o negli occhi. Con forme sufficientemente gravi della malattia, il medico può prescrivere cicli di farmaci ormonali ubriachi fino alla scomparsa di tutti i sintomi.

Come sapete, è molto più facile prevenire una malattia che impegnarsi successivamente nel suo trattamento. Mantenere uno stile di vita sano è il modo più affidabile per proteggersi dallo sviluppo di allergie. Ci sono metodi come ASIT e ALT che aiutano a liberarsi dalle allergie per sempre.

Allergeni alimentari: elenco di base

Gli esperti dividono gli allergeni alimentari in diversi gruppi in base al grado di attività allergenica - solo avendo un'idea su di loro, è possibile fare il menu giusto per un paziente incline a reazioni allergiche.

Cause, meccanismo di reazione

Alcuni tipi di prodotti possono causare una reazione allergica del corpo, ma, fortunatamente, non tutti. Qui sorge una domanda logica: perché alcune persone sono suscettibili alla manifestazione di allergie alimentari, mentre altre no? Per rispondere, è necessario analizzare una varietà di fattori legati alle caratteristiche individuali del paziente e anche alle circostanze del suo sviluppo prenatale. Quindi, le seguenti circostanze possono essere considerate le principali circostanze che causano la risposta immunitaria del corpo ai prodotti allergenici:

  • predisposizione genetica;
  • aumento della produzione di embrioni di anticorpi durante lo sviluppo fetale, a causa della negligenza di una donna che si aspetta un bambino, delle regole di aderenza alla dieta;
  • breve periodo di allattamento al seno;
  • patologia congenita o acquisita dello strato mucoso intestinale (aumento della permeabilità), che consente alle sostanze indesiderate di entrare nel flusso sanguigno;
  • squilibrio sostenibile della microflora intestinale positiva.

Dal momento dell'ingestione di prodotti che causano allergie nel corpo umano soggette a manifestazioni allergiche, si verifica immediatamente una reazione speciale del suo sistema immunitario alle proteine ​​estranee. Nel corpo umano, non soggetto a una reazione allergica, questi allergeni vengono trasformati con successo in una forma neutra che non lo danneggia.

Nel caso dello sviluppo della risposta immunitaria del corpo a proteine ​​estranee ingerite negli alimenti, sia nei bambini che negli adulti, si possono osservare i seguenti sintomi:

  • eruzioni cutanee, orticaria, eczema;
  • gonfiore;
  • disagio e dolore nell'addome;
  • indigestione, diarrea, gonfiore;
  • asfissia, ostruzione bronchiale, broncospasmo;
  • mal di testa; starnuti, naso che cola;
  • disturbi cardiovascolari, tachicardia;
  • dermatite atopica (nei bambini).

Nei casi più gravi, è possibile lo sviluppo di angioedema e shock anafilattico.

Le allergie alimentari possono persistere per tutta la vita, e il paziente deve costantemente evitare di essere pericoloso per lui cibo, in modo da non provocare la comparsa di sintomi.

Le sostanze irritanti alimentari più comuni

I prodotti allergenici possono essere suddivisi in tre grandi gruppi:

  1. Allergeni ad alta attività, che comprendono latte intero, uova di gallina, pesce e frutti di mare, noci (soprattutto arachidi), ananas, agrumi, bacche rosse brillanti, meloni, uva.
  2. Allergeni medio-attivi - pesca, albicocca, riso, patate, paprika, mais, piselli.
  3. Allergeni deboli - zucchine (zucca), banane, anguria, alcune carni (pollame, agnello, maiale).

In generale, se si specifica la risposta alla domanda su quali prodotti possono causare allergie, l'elenco sarà piuttosto lungo.

Allergeni vegetali

  • diverse varietà di cereali: frumento, crusca, orzo, segale, sorgo, grano saraceno, ecc.;
  • frutta - mele, cotogne, prugne (prugne), frutti di bosco dai colori vivaci;
  • pomodori, melanzane, cetrioli, patate dolci, barbabietole, quasi tutti i tipi di cavoli;
  • legumi: asparagi, fagioli di varie varietà, soia, lenticchie;
  • verdi - lattuga, carciofo, aneto, prezzemolo, finocchio, pastinaca, sedano, cipolle verdi, porri;
  • melograno, cachi, papaia, avocado, fichi;
  • condimenti e spezie - menta, timo, salvia, maggiorana, chiodi di garofano, nero e pimento, sesamo, noce moscata, curcuma, zenzero, cardamomo, alloro;
  • funghi (tradizionali e lieviti);
  • caffè; cioccolato e prodotti da esso.

Allergeni di origine animale

  • gamberetti, granchi, aragoste, tartarughe;
  • anatra, carne d'oca, piatti di selvaggina - piccioni, faraone, fagiani, pernici, galli forcelli neri;
  • burro, allergia ai formaggi a pasta dura;
  • manzo, capra, carne selvatica - cinghiale, cervo, lepre, scoiattolo;
  • caviale rosso e nero, anguilla, pesce gatto, luccio, tonno, pangasio, storione, aringa, ippoglosso, merluzzo, nasello, merluzzo, storione, persico;
  • ostriche, cozze, calamari, rane.

Come si può intuire, l'elenco presentato è tutt'altro che completo, poiché, a causa delle caratteristiche individuali di ciascun organismo, qualsiasi prodotto alimentare può causare una reazione allergica.

Quali alimenti hanno diversi gradi di attività allergica? Sperimentalmente, i medici hanno concluso che i perpetratori più comuni di allergie sono le glicoproteine ​​- allergeni alimentari con un indice di peso molecolare da 10 mila a 67 mila. Queste sostanze proteiche sono solubili in acqua e sufficientemente resistenti agli acidi, nonché alle alte e alle basse temperature.

A causa dell'alto contenuto degli allergeni alimentari sopra menzionati, i problemi più allergici sono otto prodotti (in grado di aumentare il grado di antigenicità):

  • di grano;
  • granchi, gamberetti, gamberi;
  • pesce;
  • nocciola (nocciola);
  • semi di soia;
  • latte intero di vacca;
  • arachidi;
  • uova di gallina (leggi le allergie alle uova in un bambino).

Per creare un elenco individuale di prodotti allergenici, utilizzare metodi di laboratorio: lo studio si basa su un pannello di allergeni alimentari più comuni.

Ciò consente di accertarsi che un particolare prodotto "sospetto" causi effettivamente una reazione.

Come mangiare

La dieta è compilata dall'allergologo, tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo del paziente e dovrebbe includere una quantità equilibrata di nutrienti, oligoelementi, vitamine, ecc., Necessari per il pieno funzionamento del corpo. È necessario rimuovere dal menu, prima di tutto, i prodotti più allergizzanti, cioè alimenti ad alto potenziale allergenico, nonché prodotti con un'attività allergenica moderata. Sfortunatamente, se si usa anche una piccola quantità di allergene, i sintomi ritorneranno, quindi viene praticato solo il rifiuto incondizionato di cibo pericoloso (eliminazione dalla dieta).

Dieta negli adulti

La nutrizione per le allergie nei pazienti adulti dovrebbe essere progettata in modo tale che i prodotti che causano reazioni siano completamente esclusi dalla dieta. Identificarli non è sempre facile, quindi è consigliabile tenere un diario alimentare, viene valutato il pannello degli allergeni, cioè i risultati dell'analisi ottenuta in laboratorio.

Vale la pena sapere che la reazione può provocare non solo allergeni alimentari, ma anche sostanze correlate, che a volte sono presenti nel prodotto alimentare. Ad esempio, la carne di pollame può contenere antibiotici e / o ormoni che causano allergie, i vini possono contenere sostanze chimiche spruzzate con vigneti, ecc. Nei prodotti di produzione in fabbrica, sono quasi sempre presenti vari additivi: coloranti, esaltatori di sapidità, conservanti - tutti possono anche causare allergie.

Dieta nei bambini

Per quanto riguarda i bambini piccoli, qui è necessario tenere conto delle peculiarità del corpo del bambino - aumento della permeabilità della parete intestinale e deficit di enzimi. Questo porta alla penetrazione di proteine ​​non trasformate nel flusso sanguigno, così che le allergie alimentari nei bambini si manifestano molto più spesso che negli adulti. Dopo lo sviluppo finale del sistema digestivo del bambino, i segni di allergie alimentari possono andare via da soli.

I prodotti che causano allergie nei bambini non dovrebbero essere presenti nella dieta, anche con moderazione. Una tabella di prodotti allergenici è necessaria per ogni madre che allatta, perché durante l'allattamento al seno, la responsabilità di garantire che gli allergeni non entrino nel corpo del bambino ricade sulle sue spalle. I prodotti che causano allergie negli adulti e allergeni alimentari per i bambini sono gli stessi allergeni alimentari con vari gradi di attività allergenica, quindi la dieta può essere molto severa.

Il rispetto di una dieta rigorosa è raccomandato per tre o quattro settimane e, se le condizioni del paziente si sono stabilizzate, è possibile, in consultazione con il medico, cercare di espandere la dieta.

Cosa fare se le allergie non passano?

Sei tormentato da starnuti, tosse, prurito, eruzioni cutanee e arrossamento della pelle, e potresti avere allergie ancora più gravi. E l'isolamento dell'allergene è sgradevole o impossibile.

Inoltre, le allergie portano a malattie come l'asma, l'orticaria, la dermatite. E i farmaci consigliati per qualche motivo non sono efficaci nel tuo caso e non combattono la causa...

Ti consigliamo di leggere la storia di Anna Kuznetsova sui nostri blog, di come si è liberata delle sue allergie quando i medici le hanno messo una croce grassa. Leggi l'articolo >>

Autore: Severina Elena

Ancora una volta su come evitare la risposta immunitaria del corpo al cibo.

Allergie alimentari? C'è una via d'uscita - una dieta speciale!

Come avviene la reazione in un organismo adulto, a cosa prestare particolare attenzione e quali sono i metodi di diagnosi e cura.

La fragola è un allergene abbastanza comune. Tutto sui metodi di prevenzione e trattamento.

Commenti, recensioni e discussioni

Finogenova Angelina: "In 2 settimane ho completamente curato le allergie e ho iniziato un gatto birichino senza costosi farmaci e procedure: era sufficiente solo".

I nostri lettori raccomandano

Per la prevenzione e il trattamento delle malattie allergiche, i nostri lettori consigliano l'uso di "Allergonics". A differenza di altri mezzi, Allergoniks mostra un risultato stabile e stabile. Già il 5 ° giorno di utilizzo, i sintomi di allergia si riducono, e dopo 1 corso passa completamente. Lo strumento può essere utilizzato sia per la prevenzione che per la rimozione delle manifestazioni acute.

Popolarmente Sulle Allergie